I 5 Migliori Pannolini Per Piscina Del 2020

Ultimo aggiornamento: 23.10.20

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

 

Pannolino per Piscina – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Portare i bebè al mare o a nuotare in piscina è un gran divertimento. Farlo attrezzandosi con i giusti pannolini è di certo la migliore opzione. Infatti si possono trovare in commercio soluzioni diverse per limitare gli effetti del mancato controllo sugli sfinteri e quindi aumentare la godibilità del momento. Si può scegliere tra modelli usa e getta particolarmente impermeabili che si possono usare di tanto in tanto. Oppure sono presenti quelli lavabili da riutilizzare all’infinito e regalare anche ai bambini che arriveranno in famiglia in futuro. La scelta del modello adatto deve seguire le specifiche esigenze e abitudini di ogni nucleo, quindi si possono trovare soluzioni ottimali anche tra modelli completamente diversi. Noi vogliamo segnalare alla vostra attenzione gli Huggies Little Swimmers Pannolini, Taglia 2-3 perfetti per i piccoli nuotatori che desiderano spassarsela in acqua senza alcuna limitazione. I costumini Luxja Pannolini Riutilizzabili da nuoto (Confezione da 2) sono perfetti perché proteggono i genitali del bebè mentre offrono una particolare resistenza all’uso.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere i migliori pannolini per piscina?

 

Vogliamo proporvi una guida per scegliere i migliori pannolini per piscina e chiarire alcuni aspetti che spesso vengono fraintesi. I pannolini di questo tipo, infatti, non hanno come scopo principale quello di assorbire pipì e pupù. Servono piuttosto a proteggere il piccolo dal contatto diretto con le superfici e inoltre limitano il più possibile spiacevoli incidenti in posti pubblici.

Quindi non dovrebbe stupire il fatto che questi pannolini non hanno la stessa assorbenza dei tradizionali modelli che si usano quotidianamente.

Modelli usa e getta o riutilizzabili

È di certo più economico acquistare modelli di stoffa da lavare e usare innumerevoli volte durante la stagione estiva. Alcuni modelli sono anche pensati per adattarsi ed evolversi seguendo la crescita del bambino. Sono quelli dotati di bottoncini che si possono abbottonare facendo cambiare misura, dalla small dei primissimi mesi, fino a quella più grande per i bimbi di tre anni circa.

Il vantaggio di questi pannolini è di essere leggermente impermeabili. Quindi si possono usare per contenere le perdite, anche se non possono evitarle del tutto.

Anche i modelli usa e getta sono caratterizzati da una assorbenza minima, il loro scopo non è quello di assorbire le deiezioni, ma di proteggere i genitali. Si limitano a evitare che si disperdano in acqua le feci, fatto che potrebbe di certo rappresentare un incidente sconveniente e spiacevole.

 

Lavabili in PUL o con strato impermeabile interno

Oltre ai modelli che imitano le cover dei pannolini lavabili, in piscina si possono portare anche altri pannolini lavabili. Sono modelli paragonabili in tutto e per tutto ai classici costumini, sono realizzati in lycra e hanno una fodera in mesh direttamente a contatto con la pelle del bebè. Ma per limitare il rischio di incidenti in acqua, sono dotati di uno strato plastificato interno.

Va da sé che questo tipo di pannolini non rispetta al meglio la fisiologia del bebè. Infatti potrebbero far surriscaldare i genitali se usati in spiaggia a lungo visto che la loro traspirabilità non è ottimale. Meglio optare in questo caso per i modelli in PUL: la lamina di poliuretano è lavorata in modo da garantire comunque una certa traspirabilità e quindi limita il surriscaldamento dei genitali.

La scelta della giusta taglia

Per essere certi di fare un buon affare è importante scegliere il costumino che garantisca la giusta vestibilità. Per i modelli usa e getta vale la regola secondo cui il peso del bambino deve essere il più possibile vicino al valore minimo indicato in confezione.

Quindi è importante valutare la giusta scelta seguendo anche la conformazione del piccolo e le sue forme. Non ha senso scegliere le taglie fino a 8 chili per un bimbo particolarmente rotondetto che pesa già tanto a 6 mesi.

Bisogna accertarsi che l’elastico in vita e intorno alla coscia non lasci il segno. Mentre è importante che aderisca bene per massimizzare il contenimento, già minimo, del pannolino.

 

 

I 5 Migliori Pannolini per Piscina – Classifica 2020

 

1. Huggies Little Swimmers Pannolini, Taglia 2-3 – Recensione

 

Principale vantaggio:

Non si gonfiano eccessivamente, questo requisito è indispensabile per favorire la permanenza del bambino in acqua senza essere infastidito dal pannolino.

 

Principale svantaggio:

La vestibilità è piccola e nella taglia 2-3 non bisogna prendere come parametro per la scelta il peso massimo proposto, ma quello minimo.

 

Verdetto: 9.8/10

Una soluzione perfetta per la piscina dove è obbligatorio far indossare una protezione al piccolo per stare immerso in acqua. Questo modello si caratterizza per la capacità di non deformarsi eccessivamente assorbendo troppa acqua quando il piccolo sta nuotando. Il prezzo è un po’ più alto rispetto ai modelli normali.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Taglie disponibili

Si attestano per molti consumatori come i migliori pannolini per piscina e in effetti, questi Huggies superano bene le diverse prove richieste a questa speciale categoria di prodotto. Sono proposti in tre diverse misure per vestire il bebè durante la sua crescita in maniera precisa senza ingombrare troppo.

La taglia più piccola, la S, veste a partire dai tre chili, quindi è adatta per i bimbi normopeso appena nati. Ne segue lo sviluppo il più a lungo possibile ma è bene considerare che presto andrà stretta ai bimbi più grandi anche se non pesano già 8 chili come indicato nella confezione.

La taglia L, la più grande, invece, accompagna i bimbi più grandicelli che vanno in piscina anche se non hanno ancora abbandonato il pannolino. Quindi va bene dai 12 chili, circa, in poi. Una soluzione comoda perché segue lo sviluppo del bambino senza limitarne l’autonomia dei movimenti.

Comoda vestibilità

Si indossano come fossero normali pannolini e hanno delle linguette laterali che permettono la regolazione al millimetro sui fianchi. Un dettaglio importante questo perché assicura al piccolo la migliore libertà di movimento. Infatti il pannolino non è dotato di microperle assorbenti come nei modelli tradizionali.

La minore presenza di sostanza assorbente all’interno significa anche minore rigonfiamento e appesantimento. Requisito importantissimo da rispettare quando il bebè è immerso in acqua. Le fasce laterali sono elasticizzate in maniera da distribuire bene la pressione sui fianchi. Quindi i pannolini non stringono e non segnano la pelle.

Questo dettaglio è molto importante perché un segno troppo marcato potrebbe essere pericoloso se combinato alla permanenza in acqua. Per evitare il rischio di lesioni della pelle, il materiale a contatto con il bebè è sempre delicato e l’elastico aderisce in modo fermo lungo tutti i fianchi.

 

Simpatica decorazione

Non sono i prezzi bassi a caratterizzare questi Huggies, che invece sono proposti a un costo mediamente alto rispetto ai normali usa e getta. Ma si paga anche la particolare resistenza, la qualità dei materiali e l’attenzione per i particolari.

In questi pannolini è stampato un divertente tema acquatico, coi personaggi del film d’animazione a tema sottomarino, con Dory o Nemo ben visibili sul costumino. Insomma, non manca nulla per diventare i migliori amici del piccolo nuotatore.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

2. Luxja Pannolini Riutilizzabili da Nuoto (Confezione da 2)

 

Tra i migliori pannolini per piscina del 2020 troviamo anche questa coppia di mutandine lavabili che accompagnano la crescita del bebè a lungo. Infatti sono dotate di bottoncini per adattarne la vestibilità alle forme che cambiano in fretta durante i primi anni di vita del bimbo.

Si possono usare dai sei mesi in poi e per questo risultano particolarmente comode, perché seguono la crescita per molto tempo, anche fino a tre anni in base alla corporatura. Non è facile trovare dove acquistare questo genere di articoli, perché sono a metà strada tra la cover per pannolini e una semplice mutandina.

La loro speciale forma e composizione permette al piccolo di stare coperto ma senza inzupparsi. Non sono esattamente pensate per contenere la pipì, il loro scopo è quello di proteggere i genitali del piccolo quando è in acqua. Quindi vanno cambiate quando si sta fuori dall’acqua. Oppure alcuni le usano per limitare la presenza di sabbia quando i piccoli giocano sulla spiaggia.

Pro
Seguono la crescita:

Il bebè non avrà un nuovo costumino ogni anno, ma potrà usare queste mutandine a lungo nel tempo perché grazie ai bottoncini si adattano all’evoluzione delle sue forme e costituzione.

Tante fantasie divertenti:

La particolarità di queste mutandine è di essere proposte in versioni colorate e variopinte per fare un figurone in piscina o in spiaggia. Facili da pulire: L’esterno in poliestere è in PUL, un laminato impermeabile ma traspirante che li rende adatti a contenere leggermente le perdite, specie quelle delle feci.

Contro
Non assorbono:

Il loro scopo è quello di proteggere i genitali del bebè e di scongiurare il rischio di perdite di feci in acqua.

Acquista su Amazon.it (€12,99)

 

 

 

3. Pampers il Costumino, 22 Pannolini, Taglia 4 (8-15 kg)

 

Incerti a proposito di quali pannolini per piscina comprare? Tra i più venduti troviamo anche i Pampers che hanno il vantaggio di essere comodamente usa e getta. Inoltre, sono comodi perché si indossano come fossero una semplice mutandina.

Il vantaggio di indossarli in questo modo è di poterli mettere e togliere con estrema facilità. Infatti per levarli basta aprire la linguetta laterale che così non rende difficile disfarsi del pannolino dopo l’uso.

La loro particolarità è chiaramente quella di non gonfiarsi troppo una volta a contatto con l’acqua. A differenza dei modelli tradizionali, questi non hanno uno strato assorbente in microperle e quindi non tendono ad appesantirsi troppo quando il piccolo è in acqua o fa pipì.

Hanno una certa assorbenza, anche se non ottimale, ma sufficiente a resistere per il tempo del bagnetto. Hanno una doppia barriera laterale che limita le fuoriuscite, quindi si possono usare per poco tempo e prima di entrare in acqua. Meno consigliato farli indossare al piccolo quando non si è ancora in piscina o in spiaggia.

Pro
A mutandina:

La forma è studiata per essere facile da indossare e si toglie semplicemente sfilando la linguetta che fa aprire lateralmente il pannolino.

Con banda elastica:

Questo accorgimento nel design del pannolino assicura la migliore vestibilità e un’aderenza perfetta senza stringere.

Non si gonfiano:

La particolarità di questo pannolino è di garantire una certa assorbenza, seppur minima, senza aumentare di volume come fanno i modelli tradizionali.

Contro
Solo taglie grandi:

A partire da 8 chili e oltre 15 chili, di certo una grossa limitazione per chi vuole portare i neonati molto piccoli in piscina.

Acquista su Amazon.it (€14,5)

 

 

 

4. Teamoy 2pcs Baby Nappy Riutilizzabile Pannolino da Nuoto

 

L’istruttore saprà consigliare come scegliere dei buoni pannolini per piscina, ma di certo non si può restare indifferenti di fronte a questa coppia di mutandine impermeabili così carine. Si guadagnano numerosi pareri positivi per via della loro buona fattura oltre che per l’aspetto così gradevole.

Le mutandine impermeabili sono proposte in coppia, quindi perfette per accompagnare i tuffi per tanti anni a venire. Sono dotate di bottoncini per cambiare forma man mano che il piccolo cresce e muta la propria costituzione. Hanno tre file di bottoncini per essere usate in versione small, medium e large, così da seguire la crescita per almeno tre anni.

All’interno è presente la rete in poliestere e l’esterno è in PUL, impermeabile ma comunque traspirante e per questo adatto a essere usato in acqua come costumino. Non hanno potere assorbente, quindi vanno usati solo per andare in acqua. Poi durante i giochi sulla spiaggia si potrà usare un pannolino normale.

Pro
Molto carini:

La confezione da due comprende due mutandine regolabili con fantasie estremamente graziose ed efficaci per rendere speciali i momenti in spiaggia con il piccolo.

Regolabili per essere usati a lungo:

Si possono usare man mano che il piccolo cresce e cambia la sua conformazione perché hanno le file di bottoncini da regolare su misura in base al bisogno.

Si lavano e asciugano facilmente:

La manutenzione è semplice e basta una sciacquata sotto il getto d’acqua, ma se si preferisce sopportano di tanto in tanto il lavaggio a macchina a basse temperature.

Contro
Non trattengono la pipì:

Lo scopo di questi pannolini non è quello di trattenere la pipì o le feci troppo liquide che si disperdono nell’acqua della piscina. Sono invece più efficaci con le feci solide.

Acquista su Amazon.it (€11,99)

 

 

 

5. Libero Swimpants Pannolino Bimbo, Taglia M, 6 Pezzi

 

Non figurano tra le offerte più economiche in circolazione, ma battono tutti i modelli appena visti nella comparazione della loro efficacia complessiva. Infatti questi pannolini hanno il vantaggio di assorbire bene la pipì e le feci, ma non le disperdono nell’acqua. Quindi sono l’ideale da usare nelle piscine dove vigono regole rigide sull’igiene in acqua. Sono molto carini, infatti hanno una simpatica fantasia che li rende molto gradevoli alla vista e dissimula il fatto che si tratti di semplici usa e getta.

Si indossano come semplici mutandine e per questo è comodo farli mettere al bambino prima di entrare in acqua. Poi si rimuovono con facilità grazie alla speciale forma del modello. Si attestano tra i modelli più apprezzati anche se hanno un costo mediamente più alto e si propongono come pannolini di gamma alta.

Piace anche la possibilità di sceglierli in taglie diverse per trovare l’ottimo in base all’età del bambino.

Pro
Adatti alla piscina:

Si possono fare indossare al bambino prima di entrare in acqua per limitare le perdite.

Non si gonfiano:

Il pregio di questi pannolini è di contenere, per quanto possibile, le perdite e non aumentare di volume in modo da non limitare i movimenti in acqua.

A mutandina:

La vestibilità è garantita anche grazie al design a mutandina che rende semplice far indossare il costumino usa e getta.

Contro
Costosi:

Hanno un prezzo più alto rispetto ad altri modelli simili e la tenuta non è ineccepibile come ci si aspetterebbe spendendo di più.

Acquista su Amazon.it (€8,99)

 

 

 

Come utilizzare i pannolini per piscina

 

I pannolini per piscina sono l’ideale per portare i bimbi più piccoli a fare acquaticità e per questo sono apprezzati da tante mamme e dai loro bebè. Nella maggior parte dei casi sono richiesti proprio dalla struttura che consiglia il tipo di acquisto da effettuare per permettere al bimbo di stare a mollo insieme ad altri e divertirsi in un ambiente che gli è del tutto congeniale.

Si indossano come mutandine
Il bello dei pannolini che si usano in piscina oppure al mare è che sono facili da mettere e togliere. Infatti, come molti dei modelli proposti tra i nostri consigli d’acquisto sono realizzati in forma di mutandina. I modelli usa e getta hanno un elastico alto lungo i fianchi per essere perfettamente aderenti senza stringere o spostarsi mentre il piccolo è in acqua.

Il vantaggio di non assorbire l’acqua nella quale il piccolo è immerso è che non cambiano la loro forma e quindi non diventano ingombranti. In questo modo i movimenti non sono limitati e il piccolo può sentirsi libero e senza ostacoli.

 

Quando far indossare i pannolini

A differenza dei soliti pannolini che si fanno indossare quotidianamente al bebè, questi non hanno uno scopo contenitivo. Uno degli errori che si fa più di frequente è pensare che siano in grado di contenere pipì e feci liquide, mentre il loro scopo è solo quello di fare da barriera in caso il piccolo liberi gli sfinteri mentre è in acqua.

Quindi non hanno una reale capacità di assorbimento, ma solo uno strato leggermente impermeabile che limita il numero e il tipo di incidenti imbarazzanti che si possono verificare mentre si è a mollo.

Ecco perché l’uso di questi pannolini dovrebbe limitarsi al momento in cui si fa fare il bagno al piccolo. Quindi è il caso di toglierli e sostituirli con i pannolini usati normalmente durante il giorno.

Tutelano l’intimità dei bimbi in pubblico

Molti dei modelli venduti online sono proposti in fantasie davvero allegre e vivaci. Sono a tutti gli effetti dei veri e propri costumini. Specie quelli che non si gettano via hanno disegni molto gradevoli e che richiamano l’attenzione. Si tratta di un modo diverso e molto divertente di proteggere l’intimità dei più piccoli, specie negli ambienti affollati e dove ci sono tanti sconosciuti.

Se un tempo era forse più comune lasciare il piccolo nudo in spiaggia, oggi questo tipo di libertà viene vista in maniera meno spensierata. Del resto, proteggere i genitali del piccolo dal contatto diretto con la sabbia o le superfici della piscina usata da tante persone è anche un gesto igienicamente intelligente.

 

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status