fbpx

La miglior crema Weleda

Ultimo aggiornamento: 18.09.19

 

Crema Weleda – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

Quando pensiamo ad una crema per il corpo o per il viso, la nostra testa immagina immediatamente un flacone per donna, magari un antirughe o un cosmetico. Molta della nostra attenzione invece dovrebbe rivolgersi anche alla pelle dei più piccoli che possono essere soggetti a irritazioni o fastidi. Per questo ci sono prodotti pensati esattamente per le esigenze della pelle giovane e delicata di un bambino e tra questi la scelta ricade su un grande marchio che è da tempo indice di qualità e di efficacia, Weleda. L’ampia gamma di prodotti proposti vi consentirà di valutare con attenzione ogni caratteristica e per aiutarvi in questa fase presenteremo quelli che secondo noi sono i cinque migliori articoli attualmente in commercio, analizzandone le specifiche e spiegandone l’utilizzo. Inizieremo con il primo prodotto in classifica, la crema Weleda protettiva per il cambio, specifico per le zone più delicate, e la crema viso alla malva bianca, pensata per le pelli più sensibili.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere la migliore crema Weleda

 

Iniziamo la nostra guida per scegliere la migliore crema Weleda analizzando le varie offerte ed esponendo alcune delle caratteristiche che riteniamo siano da tenere in considerazione per comprendere al meglio quale è il prodotto più adatto alle esigenze dei vostri piccoli.

Guida all’acquisto

 

Obiettivo

Ogni bimbo è diverso, per questo è importante scegliere quale sia il prodotto migliore in base alle loro caratteristiche. La scelta di un crema per bambini può infatti indirizzarsi su strade diverse, vediamo insieme quali sono.

Se il vostro piccolo presenta arrossamenti e irritazioni al momento del cambio, dovete optare per un prodotto specifico a questo scopo e orientare la vostra scelta verso una pasta per il cambio, di formulazione più ricca, ma pensata proprio per le zone più delicate.

Se invece il problema riguarda la fronte o le guance, è importante non confondere un prodotto con un altro e puntare a un articolo che sia espressamente rivolto a questa zona del corpo, diversa dalle altre, e che richiede per questo una composizione adeguata.

Un’ultima eventuale esigenza può essere quella di ammorbidire la pelle del corpo dopo il bagnetto e anche il questo caso ci saranno dei prodotti specifici per questo scopo.

 

Formula

A parità di intenti, vale a dire, pur avendo capito quale delle caratteristiche citate fa al caso vostro, la scelta dovrà ancora dividersi in base alla formulazione.

Ad esempio, una volta appurata la necessità di un prodotto post-bagnetto, un’ulteriore distinzione potrà esser fatta tra un latte e una crema o tra una crema e un olio.  

Analizziamo alcune delle caratteristiche che contraddistinguono le varie tipologie. Il vostro bimbo potrebbe preferire il latte alla normale crema, qualora la composizione di questa dovesse risultare troppo ricca e dunque appiccicosa sulla pelle. Il latte in questo senso è più leggero e l’assorbimento può essere più veloce.

Un capitolo a parte riguarda invece gli olii. Non pensate che olio sia sinonimo di unto per definizione, in alcuni casi è molto più efficace ed è in grado di lasciare la pelle molto morbida senza appesantirla.

Principio attivo

Un ultimo aspetto da tenere in considerazione è l’insieme degli ingredienti che caratterizzano ogni prodotto. Se la base è quasi sempre la stessa, con solventi, tensioattivi, componenti specifiche a seconda della formulazione, ciò che cambia è il principio attivo che poi è la ragione per cui tale prodotto promette quanto scritto sulla confezione.

Anche in questo caso sta a voi decidere quale sia il migliore in base a diversi fattori. Valutate innanzitutto quale è la profumazione che più gradisce il vostro piccolo; potrebbe infatti accadere che un prodotto molto valido a livello di resa sia mal accettato dal vostro bambino solo perché il principio attivo che lo compone non è di suo gradimento.

Valutate anche allergie e intolleranze, ovvero evitate tutte quelle sostanze che sapete per certo dare reazioni sulla pelle del vostro piccolo.

Ovviamente la ragione principale per fare la scelta giusta è lo scopo per cui state acquistando: cercate un prodotto emolliente? Lenitivo? O rinfrescante? In base alle vostre risposte troverete l’ingrediente, spesso di origine naturale, che più farà al caso vostro.

In questo senso Weleda è molto accurata nella scelta e garantisce l’alta qualità dei suoi componenti anche grazie a numerose certificazioni.

 

Le migliori creme Weleda del 2019

 

Elenchiamo adesso alcune delle migliori creme Weleda del 2019, analizzando insieme quali sono le principali caratteristiche di ognuna, in base anche ai pareri degli acquirenti.

 

Prodotti raccomandati

 

Weleda Crema protettiva per il cambio

 

Principale vantaggio:

La protezione della pelle è garantita grazie al fatto che la crema crea uno strato sottile, come un filmante, che non solo lenisce nell’immediato ma previene anche eventuali altri arrossamenti.

 

Principale svantaggio:

Qualora l’irritazione fosse già in una fase acuta, questo prodotto potrebbe non essere l’ideale. La sua formula infatti si adatta più a un’azione di tipo preventivo che curativo, rendendo in quest’ultimo caso il suo utilizzo poco efficace.

 

Verdetto 9.9/10

Le mamme sono più che soddisfatte dell’acquisto; particolarmente elogiati sono i prodotti di questa linea dai prezzi bassi e dalla resa molto efficace. Non solo, la sua versatilità ne consente l’utilizzo anche su pelli adulte in caso di bruciature o arrossamenti.

Acquista su Amazon.it (€6,79)

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Ingredienti

A rendere questo nuovo prodotto probabilmente la miglior crema Weleda ci sono innanzitutto i suoi ingredienti, studiati uno a uno per conferire le note proprietà benefiche e accompagnare la crescita di ogni bambino.

Weleda è una linea di cosmesi 100% naturale certificata e ha l’80% dei prodotti bio con annessa certificazione. In questo caso specifico gli elementi che rendono questa crema un toccasana per la pelle dei più piccoli sono l’olio di mandorle, olio di sesamo, lo zinco, la cera d’api e la cera di lana oltre che gli estratti di camomilla e quello di calendula, di cui parleremo tra poco.

Ci sono anche alcuni ingredienti dedicati esclusivamente alla profumazione, ma la casa produttrice sottolinea come il 100% delle fragranze sia frutto soltanto della lavorazione interna da parte di personale addetto, pertanto non contengono sostanze tossiche o alcoliche.

Calendula

Vogliamo focalizzare l’attenzione su questo ingrediente così efficace per la cura della pelle del vostro bambino e uno dei motivi per cui questo prodotto è tra i più venduti online.

Nota pianta officinale dalle proprietà cicatrizzanti, lenitive e antisettiche, la calendula contiene carotenoidi e flavonoidi, principi attivi utilissimi per rigenerare la pelle e contrastare gli arrossamenti.

Questa pianta è uno dei punti di forza della casa produttrice che la coltiva direttamente, da oltre 80 anni, con metodo biodinamico, in Germania, nel giardino più grande d’Europa di sua proprietà. La calendula è una pianta officinale molto versatile ed efficace per la cura della pelle, questo grazie alla presenza di sostanze nutrienti come carotenoidi, flavonoidi e saponine triterpeniche indicate anche per il risanamento di ferite.  

In effetti gli estratti di calendula hanno sì un’azione lenitiva sulla pelle, ma possono anche essere impiegati per altri scopi come ad esempio per alcune problematiche gengivali.

 

Scopo e modalità di utilizzo

Abbiamo già visto che una delle caratteristiche da tenere in considerazione per sapere quale crema Weleda comprare è ovviamente anche il motivo per cui si acquista.

Questo prodotto è pensato per gli arrossamenti e le irritazioni dovute al contatto della pelle umida con il pannolino. Lo sfregamento di quest’ultimo infatti è proprio la causa di queste problematiche che sono solite verificarsi proprio in quelle zone dove la pelle è più delicata.

Per utilizzare al meglio questo prodotto dovete innanzitutto assicurarvi che la zona sia ben pulita e soprattutto asciutta. Un’asciugatura approssimativa è infatti un’aggravante per questa tipologia di problemi e l’applicazione di una crema può essere inutile se a contatto con la pelle si trova lo strato “filmante” dell’acqua.

A questo punto potete procedere spalmando il prodotto su tutte le parti a contatto con il pannolino e si consiglia di ripetere questo procedimento ad ogni cambio, in modo da avere un effetto preventivo.

 

Acquista su Amazon.it (€6,79)

 

 

 

Weleda Crema viso alla malva bianca

 

Per continuare la nostra comparazione tra i prodotti più venduti attualmente sul mercato, proponiamo questa crema pensata per le pelli sensibili, ipersensibili e tendenti a screpolarsi facilmente. Questo prodotto si adatta a queste esigenze grazie al principio attivo della malva, una pianta officinale che possiede eccellenti proprietà emollienti e che per questo si adatta perfettamente a pelli tendenti alla dermatite atopica, soprattutto sul viso.

Per quanto riguarda le recensioni possiamo dire che la maggior parte di coloro che hanno provato questo prodotto, sia su di loro che sui loro figli, è molto soddisfatta poiché anche solo dopo poche applicazioni la pelle mostra realmente tanti benefici.

Secondo alcuni però la formulazione sarebbe troppo ricca e porterebbe una spiacevole sensazione di unto. Collegato a questo aspetto c’è anche il fatto che necessiti di parecchio tempo prima di assorbirsi completamente e anche questo non è stato un fattore particolarmente apprezzato.

Per aiutarvi a scegliere il giusto prodotto inseriamo anche una lista dei pro e dei contro di questa crema, sperando che possa esservi utile

Pro
Principio attivo:

Gli effetti emollienti e calmanti sono facilmente raggiunti grazie alla presenza della malva bianca come ingrediente di base.

Efficacia:

Già dopo poche applicazioni la pelle sembra realmente beneficiare delle proprietà indicate dal flacone e questo non può che essere un incredibile vantaggio.

Versatilità:

Le mamme sono particolarmente contente dell’acquisto anche perché hanno potuto sperimentare su di loro le svariate proprietà, in quanto si presta molto bene anche a pelli più mature.

Contro
Formulazione:

In alcuni casi l’effetto sulla pelle sembra essere troppo pesante a causa di una formulazione troppo ricca con conseguenti tempi di asciugatura altrettanto lunghi.

Acquista su Amazon.it (€8,4)

 

 

 

Weleda Crema fluida alla malva bianca

 

La malva è anche l’ingrediente base di questo prodotto che ha la particolarità di presentarsi non nella solita formulazione a crema, ma con una consistenza più fluida e simile a un latte.

I vantaggi si osservano nella facilità con cui si spalma e si assorbe, senza lasciare però la pelle unta.

L’effetto benefico è dovuto nuovamente a questa pianta officinale così efficace e per questo i risultati migliori si apprezzano su pelli sensibili e che si screpolano facilmente; da questo punto di vista gli acquirenti sono più che soddisfatti, oltre al fatto che hanno potuto sperimentarne gli effetti anche su di loro.

Sebbene la casa produttrice affermi che il prodotto sia totalmente inodore, questo aspetto non è stato valutato positivamente perché sembra in realtà che sia molto forte e per nulla gradevole.

Complessivamente però gli utenti amano molto questo prodotto e affermano di voler ripetere l’acquisto poiché entusiasti del sollievo che i loro piccoli mostrano già dopo poche applicazioni.

Continuiamo con i nostri consigli d’acquisto e continuate a leggere questa lista dei principali vantaggi e svantaggi se volete sapere come scegliere una buona crema Weleda.

Pro
Principio attivo:

Come avrete capito la malva è un vero toccasana per la salute della pelle dei vostri piccoli e perché no, anche della vostra.

Consistenza:

A differenza di altri casi in cui l’effetto era ben visibile ma a patto di dover attendere la completa e lunga asciugatura del prodotto, questa formulazione rende la crema molto più fluida e per questo più facilmente assorbibile.

Contro
Profumo:

Sebbene la casa produttrice affermi che il prodotto sia totalmente inodore, alcuni utenti lamentano in realtà una profumazione troppo forte e talvolta sgradevole, soprattutto per i più piccoli.

Acquista su Amazon.it (€12,95)

 

 

 

Weleda Crema fluida alla calendula

 

Riassumiamo alcune delle caratteristiche già esaminate per gli altri prodotti con questo che è il quarto tra quelli presentati.

Anche in questo caso infatti l’ingrediente principale è la calendula, di cui abbiamo parlato, e anche in questo caso la formulazione è quella di una crema fluida, con tutti i benefici che ne derivano.

Che fossimo davanti a una delle migliori marche di prodotti specifici per bambini lo sapevamo già e anche in questo caso il tutto è confermato da quanto affermano gli utenti.  La maggior parte delle persone infatti è più che soddisfatta dell’acquisto e nota i benefici promessi già dopo poche applicazioni.

Le uniche critiche sono mosse nei confronti della profumazione, che a non tutti piace o che alla lunga può stancare, e in alcune problematiche legate alla spedizione. Sembra infatti che alcuni degli acquirenti abbiano ricevuto il flacone privo di una vera e propria confezione e sigillato solo con del nastro adesivo, in questo modo non è stato possibile accertarsi dell’effettivo contenuto e della qualità della crema stessa.

Rischieremo di ripeterci nell’elencare le già note proprietà benefiche di questi prodotti, ma per essere sicuri di optare per la miglior crema Weleda date ancora un’occhiata.

Pro
Ingredienti:

Rispetto ad altri marchi, Weleda pone un’attenzione particolare alle origini degli ingredienti presenti in ogni flacone e anche in questo caso non sbaglia. La combinazione perfetta e l’aggiunta della calendula rendono questa crema un’alleata ottimale a molte problematiche.

Formulazione:

Ancora una volta la consistenza è più simile a un latte che a una crema, con tutti i benefici che ne derivano, ossia spalmabilità, sensazione di asciutto e rapida assorbenza.

Contro
Spedizione:

In alcuni casi ci sono state delle problematiche legate alla spedizione e in particolare all’assenza di un vero e proprio sigillo che garantisse l’effettiva qualità del prodotto.

Acquista su Amazon.it (€9,45)

 

 

 

Weleda Crema corpo alla calendula

 

Ormai conoscerete già le infinite proprietà benefiche di questa linea e anche i principi attivi che la compongono. Anche in questo caso infatti Weleda si conferma un alleato potentissimo contro la secchezza della pelle dei più piccoli e non con la formula ricca e densa di una crema corpo e le proprietà emollienti e calmanti già citate.

Gli utenti confermano ancora una volta la loro fedeltà a questa casa produttrice così attenta alle esigenze dei più piccoli e riscontrano anche in questo caso moltissimi benefici. Consigliano l’abbinamento di questa crema corpo con quella protettiva per il cambio per una protezione completa e la soddisfazione assicurata.

Soltanto in alcuni casi l’applicazione non è risultata così piacevole perché sembra che la profumazione sia troppo aggressiva e che la consistenza non faciliti né l’assorbimento né la spalmabilità. Questo può costituire un problema per tutti quei bambini che non amano questo trattamento e che quindi percepirebbero in maniera accentuata la sensazione appiccicosa.

Concludiamo questa nostra classifica con gli ultimi pro e contro della crema corpo alla calendula, ovviamente firmata Weleda.

Pro
Completezza:

L’azienda vi dà la possibilità di fare un vero e proprio kit completo per il vostro piccolo, permettendovi di abbinare questo prodotto alla pasta protettiva per un trattamento davvero completo.

Efficacia:

Ancora una volta non possiamo esimerci dall’annotare quanto gli effetti di questa crema siano ben visibili e molto efficaci già dopo poche applicazioni.

Contro
Prezzo:

Confrontando i prezzi noterete sicuramente che un prodotto Weleda non è certo il più economico e in questo caso gli utenti ne sono particolarmente scontenti.

Concentrazione:

L’effetto sulla pelle risulta talvolta troppo pesante, come se la composizione fosse troppo ricca.

Acquista su Amazon.it (€8,5)

 

 

 

Come utilizzare la crema Weleda

 

Se avete già individuato i link per sapere dove acquistare i prodotti Weleda, vediamo insieme quali sono le regole da seguire per utilizzarli al meglio. L’acquisto di un prodotto di questo tipo può infatti rivelarsi del tutto inefficace se non si presta attenzione ad alcuni particolari che ci teniamo ad elencarvi qui sotto.

 

 

Preparazione

Un primo passo da seguire per poter beneficiare degli effetti di questi prodotti è sicuramente quello di preparare la pelle. Che cosa vuol dire?

Molto spesso prestiamo poca attenzione a come si presenta la cute prima dell’applicazione di una crema, ma nel nostro caso è fondamentale affinché questa non perda efficacia.

La regola principale da seguire è quella di asciugare con attenzione.

Poiché alcune delle problematiche per cui si ricorre a un prodotto del genere è proprio l’eccesso di umidità, non vogliamo aggravare la cosa applicando la crema sulla pelle umida.

Se invece il problema è l’eccessiva secchezza e una tendenza alla dermatite, un aspetto a cui dobbiamo prestare attenzione è la quantità di acqua assunta durante in giorno. Se questa non dovesse essere sufficiente, una crema non può contribuire a soddisfare un tale bisogno dell’organismo ed è necessario intervenire in altro modo.

 

Applicazione

Una volta osservati questi piccoli accorgimenti siamo sicuri che la crema possa davvero darci i benefici sperati e potete procedere con l’applicazione.

Se avete acquistato la pasta protettiva dovrete spalmarla in abbondanza sulle zone arrossate e comunque su tutta l’area a contatto con il pannolino che teme particolarmente l’umidità e lo sfregamento.

Potete usarne una quantità tale da non dover essere necessariamente subito assorbita, così che possa rilasciare i suoi principi emollienti anche a lungo termine e garantire la giusta protezione tra un cambio e l’altro.

Se avete comprato invece un prodotto per il corpo, l’ideale è utilizzarlo dopo il bagnetto e vi preoccuperete di far assorbire tutta la quantità in eccesso in modo che la pelle non risulti unta o appiccicosa.

Infine, se il vostro è un articolo per fronte e guance, dopo un’accurata detersione potete procedere all’applicazione che in questo caso è consigliata due volte al giorno, mattina e sera.

 

 

Accorgimenti e conservazione

Ovviamente, affinché i risultati ottenuti si mantengano nel tempo la regola di base è la costanza. L’applicazione una tantum, all’occorrenza, non è sufficiente perché la pelle necessita di molto tempo prima di abituarsi a un trattamento e senza una somministrazione continuativa tenderà a tornare nelle sue condizioni di partenza.

Un altro aspetto che vogliamo precisare è che il miglior modo per alleviare la secchezza o l’arrossamento della pelle dei bambini è quello di prevenire queste problematiche. Non essendo un dispositivo medico e avendo solo ingredienti naturali, l’azione di questi prodotti è ottima ma potrebbe non essere sufficiente in fase acuta.

Un altro consiglio potrebbe essere quello di abbinare più prodotti insieme, purché della stessa linea, in modo da creare un trattamento completo garantendo la continuità dei principi attivi.

Per preservare al meglio le caratteristiche di questi flaconi si consiglia di tenerli lontani da fonti di calore o da sbalzi di temperatura in quanto potrebbero alterarsi dal punto di vista chimico e dunque perdere in efficacia.

 

 

 

Domande frequenti

 

Quanto dura una crema Weleda una volta aperta?

Non sempre si presta attenzione alla data di scadenza di un cosmetico o di una crema, ma anch’essi hanno dei limiti entro i quali sarete sicuri che gli ingredienti abbiano mantenuto la loro efficacia.

Alcuni dei fattori che influenzano in modo determinante la durata del prodotto dopo l’apertura sono la temperatura, il luogo e l’igiene. Da questo punto di vista è fondamentale chiudere bene le confezioni dopo ogni uso e mantenere pulite le varie componenti.

Ma la vera informazione sulla durata prodotto dopo l’apertura è data dal simbolo PAO, obbligatorio sulle confezioni di tutti i prodotti che si mantengono integri per un arco di tempo superiore a 30 mesi. Per i prodotti con una durata inferiore a 30 mesi la regola è di consumarli entro tre o quattro mesi dopo l’apertura.

 

Dov’è possibile comprare le creme Weleda?

Nella nostra guida abbiamo inserito alcuni link per scoprire dove è possibile trovare queste creme. Qualora voleste verificare di persona e optare per un negozio fisico, il sito Internet della casa produttrice offre un servizio molto utile che è quello di poter identificare quali sono i rivenditori più vicini alla vostra città, alla voce “negozi”.

Generalmente Weleda distribuisce a farmacie, parafarmacie, erboristerie e negozi equo-solidali ed è presente in moltissime città. Essendo un’azienda all’ingrosso non è possibile ordinare direttamente dal sito Internet, ma è possibile richiedere un prodotto specifico nel caso dovesse mancare tra quelli disponibili del rivenditore.

 

Qual è l’INCI delle creme Weleda?

L’INCI è l’insieme degli ingredienti presenti all’interno di un cosmetico e la lista si presenta in ordine decrescente secondo il criterio della quantità: più in alto sarà l’ingrediente, maggiore sarà la sua presenza.

Weleda è un’azienda che ha molta cura nella scelta degli ingredienti per cui non troverete sostanze dannose né per voi né per l’ambiente. Sebbene non abbia una certificazione bio, ne ha una che attesta il fatto che il contenuto di ogni flacone sia naturale e non gravi né sull’ambiente né sulle persone coinvolte nella lavorazione.

Oltre a una base costituita da acqua, i prodotti Weleda contengono olii, sostanze emollienti, assorbenti, profumi e altri additivi.

 

Perché se le creme Weleda sono naturali c’è alcool?

L’alcool nei prodotti Weleda è un ingrediente che può essere presente sia in flaconi per la cura di viso che del corpo, ma non è un ingrediente aggiunto per sé. Infatti è frutto della lavorazione delle sostanze vegetali ed è naturalmente contenuto negli estratti.

Questi vengono preparati secondo metodi che lo richiedono come mezzo d’estrazione ed è quindi indispensabile per ottenere i preziosi principi attivi racchiusi nelle piante. Una volta conclusa la lavorazione inoltre l’alcool svolge l’importante ruolo di conservante naturale. Questo è fondamentale dal momento che i prodotti non contengono conservanti sintetici in quanto, secondo la filosofia dell’azienda, hanno un impatto maggiore sulla pelle e sull’ambiente.

 

I cosmetici Weleda vengono sottoposti a test?

Il sito dell’azienda è molto chiaro su questo punto e afferma che ogni prodotto è testato dal punto di vista clinico dermatologico già durante la fase di sviluppo.

I test riguardano principalmente la tollerabilità, l’efficacia e gli effetti idratanti o nutrienti su persone volontarie. Questi sono ripetuti all’inizio, durante e alla fine dell’intero processo produttivo per essere sicuri della qualità del prodotto.

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status