fbpx

Le 5 Migliori Batterie Ricaricabili del 2019

Ultimo aggiornamento: 12.10.19

 

Batteria Ricaricabile – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensione

 

Le batterie ricaricabili rappresentano la fonte di alimentazione meno dispendiosa per una vasta gamma di apparecchiature e dispositivi elettronici, sia per uso professionale sia domestico. Nella nostra guida vi indicheremo come scegliere una buona batteria ricaricabile per le vostre esigenze fornendovi un’analisi dettagliata dei loro requisiti. Troverete anche la recensione di quelle che, la maggior parte degli acquirenti, ritiene le migliori batterie ricaricabili del 2019 disponibili attualmente sul mercato. Si tratta di cinque modelli di batterie ricaricabili, due dei quali ci hanno convinto in modo particolare, al punto da averli eletti tra i migliori. Se non avete modo di leggere questa pagina fino in fondo possiamo anticiparvi che si tratta delle Duracell Recharge Ultra, batterie definite ibride perché formate da una lega di nichel e metallo idruro, e delle AmazonBasics Stilo AA Ni-MH, che si contraddistinguono per un convincente rapporto tra qualità e prezzo.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere la migliore batteria ricaricabile?

 

Se non avete il tempo disponibile per approfondire con calma l’argomento, e non sapete quale batteria ricaricabile comprare, potete affidarvi ai nostri consigli d’acquisto e dare un’occhiata alla tabella comparativa che confronta prezzi, pregi e difetti dei primi tre prodotti, classificati in base alla qualità di fabbricazione, alle prestazioni e alle opinioni espresse dalle persone che li hanno acquistati.

 

Composizione chimica

La batteria è un dispositivo che converte l’energia di una reazione chimica in energia elettrica e viene usato per alimentare un’ampia gamma di dispositivi elettronici, tanto in ambito professionale quanto in quello domestico.

Ne consegue che la composizione chimica su cui si basa gioca un ruolo fondamentale sulle prestazione offerte; tanto per fare un esempio, le batterie alcaline, che sono un’evoluzione delle vecchie batterie zinco-carbone, offrono buone prestazioni ma tendono a scaricarsi molto in fretta, anche quando non sono in uso, e le prestazioni a degradarsi in maniera proporzionale al numero di ricariche a cui vengono sottoposte.

La migliore batteria ricaricabile, in termini di prestazioni, è quella con la composizione chimica a base di nichel e metallo idruro, più comunemente indicata con la formula Ni MH, e nota anche come “batteria ibrida”; la particolarità che distingue questa tipologia di batterie ricaricabili è l’elevata conservazione della carica quando non vengono usate.

Una batteria ricaricabile al nichel-metallo idruro, infatti, conserva ancora dall’85% al 90% della carica anche dopo un anno di stoccaggio, se mantenuta in condizioni ottimali, e cioè tra i 4° e i 27° di temperatura.

 

Prestazioni e capacità

Le prestazioni delle batterie ricaricabili Ni MH sono ovviamente proporzionate alla capacità.

Questa può variare dagli 850 ai 2.500 mAh; è bene tenere presente che le batterie con un range dagli 850 ai 2.000 mAh hanno un livello di prestazioni standard.

Questo tipo di batterie sono più indicate per un uso domestico, con tutti quei dispositivi che hanno un uso frequente, ma che non richiedono una tensione eccessiva; per esempio i telecomandi, le tastiere e i mouse wireless oppure i controller wireless delle console.

Le batterie da 2.500 mAh, invece, sono solitamente considerate ad alte prestazioni e sono dunque ideali per l’uso professionale, quando i dispositivi richiedono una maggiore intensità di corrente in tempi molto rapidi, come nel caso delle attrezzature fotografiche professionali.

Ioni di Litio

Una tipologia a parte è rappresentata dalle batterie al litio ricaricabili, in quanto hanno dimensioni inferiori e sono studiate per i dispositivi tascabili, come i computer portatili e le torce LED; offrono elevate prestazioni in un basso range di milliampere/ora e hanno un’elevata capacità di conservazione della carica, superiore perfino alle batterie ricaricabili Ni MH.

 

Le 5 Migliori Batterie Ricaricabili – Classifica 2019

 

I modelli esaminati nella nostra guida sono, in ordine, le batterie ricaricabili Duracell, che rimangono le più apprezzate in assoluto dai consumatori di tutto il mondo; quelle dalle prestazioni standard offerte da AmazonBasics, che si distinguono soprattutto per la convenienza economica e l’elevato ciclo di ricariche, poi abbiamo un altro modello ad alte prestazioni molto gradito, anche se più caro, ovvero la batteria ricaricabile Eneloop Pro Panasonic.

Chiudono il nostro elenco delle migliori batterie ricaricabili del 2019 le AccuRecharge Energizer, e quelle agli ioni di litio Olight di tipo 16340, che abbiamo inserito per tutti coloro che sono alla ricerca di una buona batteria ricaricabile da usare prettamente con le torce LED a elevato numero di lumen.

 

1. Duracell Batterie Recharge Ultra AA

 

Le batterie ricaricabili Recharge Ultra, prodotte dal noto marchio giapponese Duracell, sono celle di energia basate sulla composizione chimica NiMH, ovvero nichel e metallo idruro, note comunemente anche come “batterie ibride”.

Grazie a questo tipo di composizione, introdotto nel 2005, è stato possibile ridurre il fenomeno dell’autoscaricamento; le Recharge Ultra offrono, quindi, un rendimento e una durata maggiori rispetto alle batterie zinco-carbone e a quelle nichel-cadmio.

Sono vendute pre-cariche e pronte all’uso, ovviamente, e se non usate possono conservare il 90% della carica per ben dodici mesi; il loro ciclo di vita è garantito per 5 anni e possono essere ricaricate fino a 400 volte, in un tempo che non supera i 45 minuti.

Le Recharge Ultra sono batterie ricaricabili di alta qualità, con una capacità di ben 2.500 mAh; apprezzatissime dagli acquirenti, i quali le ritengono ideali da usare soprattutto per alimentare apparecchiature di tipo professionale, data l’elevata affidabilità.

La nostra guida per scegliere la migliore batteria ricaricabile non poteva che iniziare con le Recharge Ultra prodotte da Duracell, uno dei marchi leader in tutto il mondo, nel settore di produzione delle celle a energia.

Pro
Composizione:

La composizione chimica Ni-MH, cioè nichel e metallo idruro, è nota per le sue elevate proprietà di conservazione dell\'energia, che permettono alle batterie di mantenere la carica a lungo anche se non vengono usate di frequente.

Autonomia:

Le batterie ricaricabili Duracell si distinguono anche per la notevole autonomia che offrono: hanno una vita garantita di 5 anni e possono sopportare fino a 400 cicli di ricarica.

Capacità:

Hanno una capacità di 2.500 mAh che, unita all\'affidabilità che distingue le batterie Duracell, le rende ideali soprattutto per alimentare attrezzature professionali.

Contro
Nessuna pecca:

Non serve ricordare il livello di qualità, l\'affidabilità di questo marchio e le prestazioni delle sue batterie, a prescindere dalla tipologia.

Acquista su Amazon.it (€12,71)

 

 

 

2. AmazonBasics Pile Ricaricabili Stilo AA Ni-MH

 

Le batterie ricaricabili del marchio AmazonBasics si distinguono per il loro ottimo rapporto qualità-prezzo; infatti sono vendute pre-caricate e pronte all’uso in una confezione da 8 unità, disponibile a un prezzo di poco superiore a quello delle batterie ricaricabili di marchi più blasonati, ma vendute in confezioni da 4 unità.

Si tratta di batterie in formato AA dalla composizione nichel-metallo idruro che, stando alle specifiche del costruttore, possono garantire fino a 1.000 cicli di ricarica se mantenute in condizioni ottimali.

A differenza delle Duracell esaminate in precedenza, però, le AmazonBasics sono un modello standard che oscilla tra i 1.900 e i 2.000 mAh di capacità.

Le persone che le hanno acquistate ne sono rimaste molto soddisfatte dal momento che, anche se sono soltanto delle batterie di capacità standard, si tratta di modelli fabbricati in Giappone e di conseguenza offrono un’ottima qualità, sia in termini costruttivi sia a livello di prestazioni.

Secondo i pareri delle persone che le hanno acquistate, le batterie ricaricabili del nuovo brand AmazonBasics sono di buona qualità e hanno il pregio di offrire un eccellente rapporto qualità-prezzo.

Pro
Brand:

Non lasciatevi ingannare dalla natura commerciale del brand AmazonBasics, le sue sono batterie ricaricabili di alta qualità, prodotte da una ditta giapponese specializzata nel settore.

Composizione:

A testimonianza di quanto detto sopra, la composizione chimica alla base di queste batterie è nichel e metallo idruro, e possono sopravvivere fino a 1.000 cicli di ricarica, secondo le specifiche del costruttore.

Capacità:

La capacità delle batterie ricaricabili AmazonBasics oscilla tra i 1.900 e 2.000 mAh, di conseguenza sono più adatte per un uso prevalentemente domestico, per alimentare le periferiche wireless e altri dispositivi di uso comune.

Contro
Confezione:

Sono vendute in confezioni da 20 unità e, anche se offrono un eccellente rapporto qualità-prezzo, non sono molto convenienti per coloro che hanno bisogno solo di poche batterie.

Acquista su Amazon.it (€16,39)

 

 

 

3. Panasonic BK-3HCDE/4BE Eneloop Pro Batteria Ricaricabile

 

Un altro tipo di batterie ricaricabili AA a base di nichel e metallo idruro ad alte prestazioni, sempre prodotte in Giappone, sono le Panasonic Eneloop Pro; vengono vendute in confezioni blister da 4 unità, già cariche e pronte per essere utilizzate.

Secondo le specifiche originali di produzione Panasonic, le Eneloop Pro hanno una capacità nominale di 2.500 mAh; garantiscono 500 cicli di ricarica e una resa di conservazione dell’85% dopo un anno di stoccaggio, dell’80% quasi dopo tre anni e del 70% circa dopo dieci anni, se mantenute in condizioni ottimali di temperatura.

Anche le Eneloop Pro sono molto apprezzate dagli acquirenti, che ne confermano l’elevato rapporto qualità-prezzo; molti le usano per alimentare sia i flash sia le fotocamere reflex professionali, in quanto i 2.500 mAh erogano una notevole quantità di corrente in tempi brevissimi, che durano a lungo anche scattando a raffica e usando il flash in modalità stroboscopica.

Se invece vi chiedete dove acquistare delle batterie ricaricabili che siano abbastanza economiche, ma adatte anche a un uso intensivo, allora vi conviene dare un’occhiata ravvicinata alle Eneloop Pro.

Pro
Capacità:

La Eneloop Pro, come lascia intuire anche il nome, è una batteria pensata per i professionisti, infatti offre una capacità di 2.500 mAh e un afflusso di energia stabile, adatto soprattutto per le fotocamere reflex e i flash professionali.

Composizione:

Anche le Panasonic Eneloop Pro, ovviamente, sono basate su una composizione di nichel e metallo idruro che offre un\'elevata resa di conservazione, fino al 70% della carica dopo dieci anni di stoccaggio.

Per molto tempo:

Anche l\'autonomia di durata è di tutto rispetto; le Eneloop Pro, infatti, hanno una vita utile che può arrivare senza problemi fino a 500 cicli di ricarica.

Contro
Nella media:

Secondo gli acquirenti sono batterie di buona qualità, ma con prestazioni che rientrano nella media, visto che non hanno nulla di particolarmente rilevante.

Acquista su Amazon.it (€16,88)

 

 

 

4. Energizer Batterie AA Ricaricabili Recharge Extreme

 

Le batterie ricaricabili al nichel-metallo idruro AccuRecharge, prodotte dal marchio USA Energizer, hanno una capacità di 2.300 mAh e sono la versione americana delle batterie ad alte prestazioni di fabbricazione giapponese, descritte in precedenza.

Sono caratterizzate da prestazioni leggermente inferiori, come lascia intuire la capacità in milliampere/ora, ma hanno anche un prezzo ragionevolmente proporzionato, risultando quindi altrettanto convenienti dal punto di vista economico.

Le persone che le hanno acquistate le ritengono più adatte a un uso prevalentemente domestico che non professionale; questo perché molti acquirenti, sottoponendole al tester, non le hanno trovate del tutto fedeli alle specifiche fornite dal costruttore, che oltretutto non fornisce indicazioni sul numero massimo di cicli di ricarica a cui possono essere sottoposte, inoltre tendono a scaricarsi più in fretta e riscaldarsi di più.

In compenso sono economiche e ideali per dispositivi elettronici di uso comune, come telecomandi, controller, tastiere, mouse e qualsiasi altro dispositivo wireless.

Le batterie ricaricabili AccuRecharge, di Energizer, sono il modello più economico tra tutti quelli messi a confronto nella nostra guida; ideali soprattutto per coloro che sono più attenti al risparmio.

Pro
Economiche:

Quando si parla di batterie è normale pensare al fattore economiche, dal momento che quelle che offrono le prestazioni migliori sono più costose; le Energizer invece si distinguono per il loro prezzo decisamente vantaggioso.

Capacità:

La loro capacità di 2.300 mAh le rende anche abbastanza prestanti; non per tutti i tipi di attrezzature professionali, forse, ma per una buona parte sì, senza dimenticare i dispositivi di uso comune.

Uso domestico:

Sono le batterie ideali da utilizzare per alimentare i dispositivi di uso domestico, tanto per fare un esempio: telecomandi, piccoli elettrodomestici, telefoni cordless e periferiche wireless.

Contro
Qualità:

Sono la versione statunitense delle batterie ricaricabili ad alte prestazioni giapponesi, di conseguenza sia la qualità e la durata, sia le prestazioni, sono di un livello inferiore.

Acquista su Amazon.it (€9,99)

 

 

 

5. Olight RCR123A Batteria Ricaricabile

 

Le batterie ricaricabili RCR123A, del brand cinese Olight, sono celle di energia a ioni di litio di tipo 16340, dotate di circuito integrato ad alte prestazioni di origine giapponese.

Sono fornite anche di protezioni contro i cortocircuiti, i sovraccarichi, picchi fino a 10 ampere e brusche fluttuazioni nella tensione; come risulta dalle specifiche del costruttore hanno una capacità massima di 650 mAh, ma sono raccomandate per 300 mAh, inoltre sono garantite per 500 cicli di ricarica.

Trattandosi di batterie ricaricabili ad alte prestazioni sono abbastanza care se acquistate singolarmente, ma la confezione da 4 unità offre un buon rapporto qualità-prezzo; gli acquirenti le hanno trovate veramente ottime per le fotocamere digitali compatte, con flash integrato, ma soprattutto con le torce LED a elevata potenza, dato che permettono di sfruttare appieno ogni singolo lumen fino alla massima intensità. Le consigliano anche per i dispositivi medici che usano batterie del formato 16340.

Tra le varie marche di batterie ricaricabili in formato RCR123A, disponibili sul mercato a prezzi bassi, invece, Olight si fa riconoscere per offrire questo interessante modello ad alte prestazioni.

Pro
Composizione:

Queste batterie ricaricabili Olight sono in formato 16340, di conseguenza si tratta di celle di energia a ioni di litio, dotate di circuito integrato di protezione contro cortocircuiti, sovraccarichi, fluttuazioni di tensione e picchi fino a 10 ampere.

Capacità:

Hanno una capacità massima di 650 mAh, ma per ottenere le migliori prestazioni sono raccomandate per 300 mAh e garantite per arrivare fino a 500 cicli di ricarica.

Potenti:

Sono indicate soprattutto per alimentare dispositivi che richiedono un\'adeguata potenza, come le torce LED per esempio, oppure le fotocamere digitali compatte con flash integrato.

Contro
Prezzo:

Essendo batterie ricaricabili a ioni di litio, hanno un costo abbastanza elevato, soprattutto se acquistate una per una, in confezione singola.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status