Le 5 Migliori Colature di Alici del 2020

Ultimo aggiornamento: 23.10.20

 

Colatura di alici – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Chi vive o ha origini da zone di mare, sicuramente ha già sentito parlare e anche assaggiato della colatura di alici, un liquido ambrato ottenuto mediante un processo di maturazione delle alici con acqua e sale. Questo prodotto è originario della costiera amalfitana, precisamente di Cetara: secondo la tradizione, la colatura deve essere usata per il pranzo della vigilia di Natale con il suo piatto tipico, cioè gli spaghetti. Sul mercato ne esistono varie tipologie, uno dei più acquistati è Delfino Battista Colatura di Alici di Cetara 100 ml, confezionato e prodotto a Cetara, particolari che assicurano l’autenticità del prodotto. Spicca anche Mr. Moris Colatura di Alici di Cetara 250ml, che segue la ricetta classica, assicurando un sapore prelibato per i piatti che intendete preparare. 

 

 

Tabella Comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere la migliore colatura di alici

 

In commercio esistono molte aziende che vendono questo prodotto, ma prima di darvi un aiuto per capire quale colatura di alici comprare, bisogna sapere cos’è!

Storia

Fin dall’antichità nelle località del mediterraneo vi erano degli stabilimenti di lavorazione del pesce, che producevano soprattutto salse. Dopo il Medioevo, la maggior parte di questi stabilimenti si sono trasformati in impianti simili alle tonnare. Solo alcuni non hanno subito questa variazione, come quello di Cetara, un piccolo borgo di pescatori, dove ancora oggi c’è questo tipo di attività.

Molti cittadini hanno iniziato a produrre conserve a base di pesce per le proprie famiglie, poi, vista la richiesta elevata, sono riusciti a diventare dei piccoli imprenditori: l’articolo più richiesto era la colatura di alici!

Non è facile trovare questo prodotto fuori dalla provincia di Salerno, perché la sua preparazione non è semplice e segue delle tradizioni tramandate da padre in figlio.

 

Preparazione

Come abbiamo accennato prima, preparare la colatura di alici non è semplice ma soprattutto richiede molto tempo. Iniziamo dall’ingrediente principale: le alici. Per preparare questo intingolo non devono essere utilizzate quelle pescate tutto l’anno ma solo nel periodo da marzo a luglio, perché è allora che contengono meno grassi.

Una volta pescate, le alici devono essere pulite delle interiora e della testa e poi messe in delle grosse vasche sotto sale; il tempo di riposo varia dal produttore, alcuni consigliano 24 ore altri 15 giorni. 

Successivamente vengono poste in vasi di creta o botti di legno (anche questa scelta dipende dalla tradizione del produttore); sul coperchio vengono collocati dei pesi, in modo tale da creare una pressione e aiutare la fuoriuscita di un liquido, quello che darà origine alla colatura.

Viene poi travasato in recipienti di vetro tappati con una foglia di origano fresco e poi esposto al sole. Dopo circa cinque mesi, questo liquido viene riversato sulle alici e, tramite dei fori sul fondo dei vasi o delle botti, viene fatto colare (da qui proviene il termine “colatura”) all’interno di recipienti di vetro. 

Alla fine viene filtrato con dei teli di lino e solo dopo che sono passati 18 mesi può essere utilizzato.

Varietà e confezione

Tra i prodotti venduti online potete trovare non solo tante aziende produttrici, ma anche più varietà. Incominciamo dalla confezione: la classica è quella da 200 ml o 250 ml (dipende dal produttore), adatta soprattutto a un uso familiare o a chi ne fa uso spesso. 

Potete però trovare anche la confezione da 40 o 100 ml: di solito si presentano di forme particolari e adatte a chi deve fare un regalo, a chi vuole portarsi un souvenir dopo una vacanza in costiera, o a chi vuole avvicinarsi la prima volta a questo prodotto e ha paura che non gli possa piacere.

Un’altra differenza che potete riscontrare è la ricetta: alcune sono semplicemente colature di alici, altri invece sono dei preparati con all’interno la colatura. In questa categoria troviamo pesti, salse, paté e similari.

 

Le 5 Migliori Colature di Alici – Classifica 2020

 

Se non vivete in Campania non è semplice trovare questa tipologia di prodotti e quindi non saprete dove acquistarla. Per aiutarvi, vi riportiamo alcune tra le migliori colature di alici del 2020, da acquistare sulle piattaforme di vendita online.

 

1. Delfino Battista Colatura di Alici di Cetara 100 ml

Principale vantaggio

Se almeno una volta nella vita avete assaggiato la colatura di alici e volete riprovare quel sapore, non è semplice trovare un prodotto originale. Ci sono molte aziende che imitano, questa invece produce l’autentica colatura di alici di Cetara!

 

Principale svantaggio

Dal basso costo si può capire che il prodotto è molto commerciale, non è molto concentrato quindi non ha un sapore forte. Per avere l’effetto desiderato, dovete aumentare le dosi consigliate ma così facendo la confezione finirà prima.

 

Verdetto: 9.8/10

Un prodotto autentico, ideato, preparato e confezionato da generazioni a Cetara, venduto a un prezzo molto concorrenziale.

Acquista su Amazon.it (€7,69)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Azienda

Se avete sostato a Cetara per le vacanze estive o se siete di Cetara, avete sicuramente sentito parlare di Delfino Battista, infatti l’azienda prende il nome proprio dal fondatore. All’inizio del Dopoguerra Pasquale Battista, un abitante di Cetara, decide di aprire un piccolo laboratorio dove dar sfogo alla sua passione: la cucina. 

Qui produceva conserve di tutti tipi, prodotti a base di pesce (quello più usato era l’alice), spezie e peperoncino. Con il passare degli anni quel piccolo laboratorio ha acquisito sempre più importanza, fino a diventare uno dei più importanti produttori locali.

Dopo la sua morte i figli decidono di portare avanti l’azienda creata dal padre con il logo del delfino: secondo Pasquale Battista era simbolo di prosperità e protezione, ma soprattutto della cultura mediterranea.

Il cavallo di battaglia dell’azienda è sempre stata la colatura di alici, infatti nei menù della maggior parte dei ristoranti locali troverete la colatura di alici di Delfino Battista.

 

Fuori da Cetara

All’inizio degli anni ‘80 ormai l’azienda si era affermata e tutti nella provincia la conoscevano. Però questo non bastava: chi passava per Cetara, per lavoro o per vacanza, voleva portare a casa con sé il ricordo di questo borgo, l’odore del mare e il sapore della buona cucina mediterranea.

Ma l’idea di aumentare la produzione è avvenuta quando Pasquale Battista decise di regalare la colatura di alici a tutte le famiglie che lavoravano presso la sua azienda, ma che non potevano permettersi di comprare del pesce. 

Così, grazie a lui, avrebbero festeggiato con il pranzo tipico cetarese della vigilia di Natale: gli spaghetti con la colatura di alici. Aumentando la produzione hanno dato via all’espansione del prodotto anche fuori da Cetara.

Grazie a questa caratteristica possiamo capire quanto questo articolo sia di ottima qualità e quanto l’azienda ci tenga a portar avanti la reputazione della migliore colatura di alici.

 

Confezione

Sul mercato ci sono vari formati e anche l’azienda ne produce diversi tipi, probabilmente questo rimane però uno dei formati più venduti. Ciò è dovuto sicuramente alla sua convenienza, ben 100 ml di colatura di alici! 

Se l’avete già assaporata da amici o in un ristorante, allora ora non potrete più farne a meno. Grazie a questo formato non mancherà occasione per cucinare un piatto a base di colatura di alici e ricordare quel sapore.

Se invece non l’avete mai assaggiata ma ne avete sentito parlare e siete curiosi, allora questo formato forse non fa al caso vostro. Questo perché, se poi non vi piacesse il sapore, rimarrà a casa un’intera confezione inutilizzata.

La dimensione e la forma della confezione sono carine, semplici e anche eleganti, quindi perfette per un regalo. Attenzione però al materiale, in quanto è fatta di vetro molto delicato, quindi quando maneggiate la confezione prestate attenzione.

 

Acquista su Amazon.it (€7,69)

 

 

 

2. Mr. Moris Colatura di Alici di Cetara 250 ml

 

L’azienda nasce a Roma come produttrice di bottarga, ma nel corso degli anni ha ampliato il commercio con l’introduzione della colatura di alici. C’è sicuramente attenzione nella scelta delle materie prime, infatti le alici vengono pescate nel golfo di Salerno; ovviamente la tecnica di produzione non segue una tradizione locale o di famiglia, per cui il processo è standardizzato.

Non è un prodotto autentico ma il sapore e la consistenza sono quelli della classica colatura di alici, motivo per cui possono permettersi di non avere prezzi bassi. Nonostante questo non sia il loro prodotto più noto, sono in grado di competere con aziende famose esclusivamente per questo articolo.

Il prodotto si presenta confezionato in un’elegante bottiglietta di vetro contenente 250 ml di colatura di alici, cosa che lo rende indicato per essere regalato a familiari o amici che amano sentire il sapore del mare, gustando dei piatti semplici.

Pro
Confezione:

La forma e il design della bottiglietta vi danno l’opportunità di avere a disposizione un regalo carino ed elegante, da presentare in ogni occasione.

Made in Italy:

Nonostante questo prodotto non sia a km 0, la sua preparazione e produzione viene fatta a Roma. È un prodotto italiano che rispecchia esattamente il gusto e la tradizione della colatura di alici.

Contro
Prezzo:

Riteniamo che alcune caratteristiche (come una tradizione familiare o una produzione a km 0) siano criteri molto importanti per stabilire la qualità delle colature di alici. Dato che alcune di queste non sono presenti, il prezzo è elevato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Delfino Battista Pesto Cetarese con Colatura di Alici 212 ml

 

L’azienda Delfino Battista, conosciuta soprattutto per la produzione a km 0 di colatura di alici, produce anche una variante molto richiesta. Se volete cucinare qualcosa di più di un semplice piatto di spaghetti con colatura di alici, allora questo prodotto fa al caso vostro.

È un pesto tipico di Cetara, l’ingrediente principale è sempre la colatura, ma al suo interno possiamo ritrovare anche le olive verdi e nere, mandorle, pinoli, capperi, basilico, origano, prezzemolo e peperoncino piccante.

È meno liquido e più denso rispetto alla colatura di alici: nella tradizione di Cetara viene utilizzato spesso nei pranzi estivi come aggiunta a un semplice piatto di spaghetti. Può anche essere utilizzato per accompagnare degli aperitivi o può essere spalmato sulle bruschette di pane.

Il pesto si presenta confezionato in un barattolo di vetro di medie dimensioni: l’etichetta riporta il logo dell’azienda, ma soprattutto gli ingredienti e i valori nutrizionali.

Pro
Varietà:

Se siete stanchi di mangiare il solito piatto di spaghetti ma adorate la colatura di alici, allora questa alternativa vi piacerà sicuramente

Salutare:

La colatura di alici è un prodotto salutare e benefico e, nonostante l’aggiunta di altri ingredienti, questo pesto mantiene questa caratteristica.

Prezzo:

Se date un’occhiata ai vari prodotti sul mercato questo è il più economico.

Contro
Sapore:

Se siete degli appassionati di colatura di alici rimarrete un po' delusi perché, nonostante sia l’ingrediente principale di questo pesto, il suo sapore è molto delicato e viene quasi coperto dagli altri ingredienti.

Acquista su Amazon.it (€5,75)

 

 

 

4. Delfino Battista Colatura di Alici di Cetara Mignon 40ml

 

Considerando le caratteristiche di questo prodotto, possiamo notare che l’azienda ci tiene ad accontentare il cliente in tutti i modi possibili, sia nella varietà e sia nella quantità. Questa confezione contiene meno prodotto rispetto ad altre della stessa azienda, ma è per questo che l’abbiamo inserita in questa guida per scegliere la migliore colatura di alici.

Il suo formato da soli 40 ml può essere comodo in due situazioni: non avete mai assaggiato la colatura di alici ma siete curiosi perché i vostri colleghi e amici dicono che sia buonissima, ma avete paura di comprarla e che non vi possa piacere. Questo formato è perfetto per questa fattispecie in quanto, qualora non vi dovesse piacere, non vi rimarrà una grossa confezione inutilizzata.

In secondo luogo, invece, può accadere che conosciate benissimo il sapore e vi piaccia, ma non sapete se può essere gradito alla persona a cui dovete regalarla.

Pro
Formato:

Una piccola bottiglietta di vetro raffinata ed elegante. Farete sicuramente bella figura in caso di un regalo o potete anche semplicemente esporla in una vetrina, se ne fate un uso personale.

Convenienza:

Della serietà e qualità dell’azienda abbiamo già abbondantemente discusso. Ma in questo prodotto viene sicuramente riscontrata anche la convenienza: per un prezzo basso potete fare un regalo originale o potete concedervi un piccolo sfizio.

Contro
Fragile:

La confezione si presenta in una bottiglietta di vetro molto piccola ma anche molto delicata, quindi prestate attenzione a quando la maneggiate.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Campisi Colatura di Alici 140 ml

 

Nei nostri consigli di acquisto non poteva mancare la colatura di alici di questa azienda: Campisi nasce nel 1854 e fin da subito spicca per la trasformazione di prodotti ittici, e non solo, in conserve, paté e salse. 

Nasce a Marzamemi, una piccola località marittima in Sicilia fondata sulla pesca e la produzione agricola. L’azienda lavora vari tipo di pescato e uno di questi è sicuramente l’alice. 

Dopo un’attenta comparazione abbiamo deciso di aggiungere questo prodotto per Il suo sapore, il suo odore e la sua consistenza che, secondo molti pareri, richiamano alla perfezione la tradizione colatura di alici di Cetara, nonostante sia un prodotto siciliano.

Il formato è diverso rispetto a quelli classici, una via di mezzo tra il mini e quello famiglia. È confezionato in una bottiglietta di vetro molto semplice, esteticamente non è il massimo ma è molto funzionale.

Pro
Qualità:

Sebbene la sua provenienza non sia Cetara, questa colatura di alici è stata prodotta selezionando solo i migliori ingredienti e stando attenti a ogni dettaglio della preparazione. Per questi motivi è qualitativamente valida.

Prezzo:

Rispetto alle altre offerte del mercato, che si vantano della produzione a km 0, questa colatura di alici riesce a essere competitiva grazie al suo prezzo alla portata di tutti.

Contro
Confezione:

Se pensavate di usare questo prodotto come regalo, meglio cambiare idea. La confezione, seppur semplice, esteticamente non è il massimo quindi meglio farne un uso personale.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare la colatura di alici

 

Ora avete sicuramente qualche informazione in più e sapete come scegliere una buona colatura di alici. Sia che siate degli chef, sia dei principianti ai fornelli, l’uso di questo prodotto è molto semplice. 

Potete iniziare dai piatti più semplici, come quello della tradizione, per poi divertirvi a trovare la combinazione che più vi piace in cucina. Scoprirete che è un prodotto che versatile e che può essere utilizzato in qualsiasi preparazione!

La ricetta della tradizione

Per capire quale sia la ricetta tradizionale, si deve considerare come è nata la colatura di alici. Fin dall’antichità si è sempre usato cucinare il pesce per la vigilia di Natale, ma questo alimento costava e solo le famiglie più ricche potevano permettersi di acquistarlo.

Allora i pescatori iniziarono a produrre la colatura di alici e a usarla durante i loro pranzi di Natale, così da mantenere la tradizione e avere anche un piatto saporito e salutare. La ricetta è molto semplice: mentre in una pentola fate cuocere gli spaghetti, in un recipiente preparate aglio, peperoncino e prezzemolo, un po’ d’olio e un po’ di colatura di alici. 

Una volta che la pasta è cotta unitela al condimento da crudo, mescolate bene il tutto e il piatto è pronto. La colatura, essendo preparata in salamoia, risulta già salata, quindi quando preparate gli spaghetti non aggiungetene all’acqua!

La ricetta tradizionale prevede che il condimento sia servito crudo, ma se non piace può anche essere leggermente soffritto.

 

Alternative

Vi piace cucinare e avete appena comprato la colatura di alici? Se avete fantasia in cucina potete inserire questo prodotto in qualsiasi piatto! Se volete preparare un antipasto semplice ma particolare, potete versare un filo di colatura di alici su crostini o bruschette, aggiungere olive e prezzemolo e avrete un piatto elegante che stupirà i vostri ospiti.

Potete impiegarla anche per condire delle semplici verdure, come broccoli o cavolfiori, oppure per insaporire piatti di pesce, come il polpo o il baccalà. Nei ristoranti locali è comune anche trovare i riccioli avellinesi di grano duro con pomodorini datterino, pinoli tostati, olive taggiasche e colatura di alici. Un piatto pieno di prodotti locali e sapori!

Un’altra variante che trovate nei ristoranti è il risotto preparato con ingredienti semplici, come pomodorini, cipolla, prezzemolo e provola, dove poi viene aggiunta la colatura di alici, che regala un sapore di mare mantenendo semplicità e leggerezza.

Essendo un prodotto campano non poteva mancare la pizza con colatura di alici, ma gli abbinamenti da fare sono tanti come con tartufo e broccoli, oppure c’è anche la versione con la liquirizia.

Varianti

Nel corso degli anni si è sperimentato sempre di più l’uso della colatura di alici, fino ad arrivare a trovare un nuovo modo per prepararla. Sul mercato ci sono delle varianti, come il pesto o il paté con colatura. 

Qui abbiamo una diversa consistenza: non è più un liquido ma una crema densa che potete usare per condire paste, preparare bruschette o spalmare su pizze. Basta un po’ di fantasia e potete utilizzare questi prodotti in molti contesti.

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status