La migliore fiamma ossidrica

Ultimo aggiornamento: 19.01.21

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

 

Fiamme ossidriche – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2021

 

La fiamma ossidrica è molto versatile perché può essere utilizzata in tante occasioni diverse, in garage come in cucina. Ne parliamo nella nostra guida dove elenchiamo le situazioni in cui maggiormente si usano questi piccoli bruciatori. Nella seconda parte della pagina analizziamo invece più da vicino alcuni modelli particolarmente graditi ai consumatori e che si possono acquistare con un esborso minimo. Scopri quali sono ma, se non hai molto tempo per leggere tutte le recensioni, ti anticipiamo qui brevemente le caratteristiche dei primi due classificati. Duomishu Professional è perfetta per caramellizzare lo zucchero della crème brûlé o catalana, ha il corpo in metallo e la superficie ruvida per un’impugnatura confortevole, è dotata di sicura e linguetta per proteggere la mano. Kemper KE2019 vanta un sistema brevettato per bloccare la cartuccia. Tutti e due questi modelli hanno la fiamma regolabile, l’accensione piezo e possono essere acquistati a un prezzo vantaggiosissimo.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere la migliore fiamma ossidrica

 

Nella guida seguente parleremo di fiamme ossidriche portatili, piccoli bruciatori dal prezzo concorrenziale che possono avere svariati utilizzi. Se non sai quale scegliere, leggi la recensione di alcuni tra i modelli più apprezzati sul mercato: trovi tutto nella nostra classifica in basso.

 

 

Guida all’acquisto

 

Cosa si può fare con una fiamma ossidrica

In questa guida tralasciamo le fiamme ossidriche di tipo professionale impiegate nell’industria e ci concentreremo su quelle compatte che si possono usare in casa. Quelle che usano i professionisti sono alimentate generalmente da una miscela di ossigeno e acetilene che permette di raggiungere temperature superiori ai 3.000°C per saldare e tagliare lamiere anche belle spesse. Quando la bombola termina, il professionista si reca dal rivenditore specializzato il quale ritira la bombola vuota e gli fornisce quella piena.

Per un utilizzo hobbistico si usano invece le ricariche con gas butano, le stesse che si portano in campeggio per accendere il fuoco; quando sono finite bisogna buttarle e comprarne di nuove. Ma cosa si può fare esattamente con questi piccoli bruciatori? Per esempio, si può scaldare il ferro (non fonderlo) per piegarlo e lavorarlo più agevolmente e per fargli assumere la forma desiderata. Lo stesso dicasi per tubi in PVC o altro materiale.

Per quanto riguarda la saldatura, viste le temperature non altissime raggiunte, non è possibile saldare metalli ma altri materiali come giunture di guaine bituminose impermeabilizzanti.

I modelli della migliore marca hanno la fiamma regolabile e questo consente di modulare la bruciatura permettendo, per esempio, di far accentuare le venature tipiche del legno.

Molti utilizzano questi cannelli per accendere il camino o i carboni del barbecue senza usare prodotti chimici.

 

In cucina

Le fiamme ossidriche portatili alimentate a butano sono abbastanza versatili e un altro possibile utilizzo è quello in cucina. In realtà, per un uso alimentare esistono apposite torce da cottura, per le quali rimandiamo qui.

In questa sede basti dire che i bruciatori vengono spesso utilizzati per caramellare lo zucchero sulla crème brûlé o sulla crema catalana. Si tratta di un’operazione spettacolare che, fatta al momento, rende il dolce più gustoso e impressiona gli ospiti a cena!

Ma si possono fare tante altre cose in cucina, per esempio riscaldare la pellicina dei pomodori e dei peperoni ed eliminarla facilmente, gratinare diverse preparazioni ottenendo un effetto piuttosto diverso dal solito grill del forno.

Si possono sciogliere i formaggi, abbrustolire le verdure e rendere la carne e la pancetta più croccanti: insomma, il bruciatore può diventare un ottimo alleato in cucina come in garage.

 

 

Struttura e accensione

Chi confronta prezzi e caratteristiche di questi modelli noterà che si tratta di prodotti dal costo ampiamente accessibile, anche se quasi sempre vengono venduti senza bomboletta che va acquistata a parte. Prima di scegliere il giusto modello, consigliamo di verificare altri due aspetti: il primo è il materiale che compone la struttura e che può essere metallo o plastica. Naturalmente, è da preferire il primo che dà maggiori garanzie di resistenza agli urti e al tempo.

Il secondo è il tipo di accensione: i modelli più economici prevedono l’uso di un accendino per far partire la fiamma ma non c’è dubbio che l’accensione piezoelettrica è più comoda perché basta schiacciare un bottone.

 

Le migliori fiamme ossidriche del 2021

 

Veniamo adesso ai nostri consigli d’acquisto su quale fiamma ossidrica comprare: si tratta di modelli molto apprezzati per l’ottimo rapporto qualità/prezzo; tra questi potrebbe esserci proprio quello che stai cercando. Dai un’occhiata.

 

Prodotti raccomandati

 

Duomishu Professional 

 

Chi è in cerca della migliore fiamma ossidrica per cucinare potrebbe essere interessato a questo modello, tra i più venduti online. Il corpo è solido e resistente perché realizzato in metallo e la superficie è ruvida così si può impugnare in modo più sicuro.

Come conferma la maggior parte degli utenti, il cannello è leggero e ha una potenza notevole per effettuare con efficacia tanti piccoli lavori in garage e in cucina.

Come tutte le migliori torce da cottura, anche questo cannello consente di regolare la potenza della fiamma, è provvisto di sicura e di linguetta in alto per garantire maggiore protezione alla mano.

Si tratta di una fiamma ossidrica portatile dal prezzo vantaggioso: vale la pena darle un’occhiata. È anche molto facile da usare perché bisogna solo svitare la rotellina, far fuoriuscire il gas e premere il tasto di accensione.

In una guida per scegliere la migliore fiamma ossidrica, inserire un prodotto del genere ci è sembrato corretto, anche in virtù dei pareri raccolti e della tipologia. Vediamo insieme pregi e difetti di questo strumento, con un link a fine articolo su dove acquistare.

Pro
Materiali:

La scelta dei componenti si è rivelata azzeccata. Il metallo resiste infatti bene agli urti, mentre il grip comodo permette di gestire al meglio le differenti situazioni.

Potenza:

L’efficacia del cannello, sta tutta in una potenza controllata, ideale per operazioni davanti i fornelli o in una zona hobby.

Sicurezza:

Per quel che riguarda la questione della sicurezza, l’interruttore è studiato per un’accensione rapida ma senza quella semplicità che può mettere a rischio l’incolumità di bambini molto piccoli.

Contro
Regolazione fiamma:

Alcuni utenti avrebbero migliorato il range di regolazioni grazie a cui aumentare la portata della fiamma.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Kemper KE2019

 

Ecco un altro modello tra i più venduti sul mercato. In questo caso parliamo di una lampada pensata soprattutto per lavori di piccola saldatura, anche se non manca chi la usa anche in cucina per caramellizzare dolci, sciogliere il formaggio, ecc. Del resto, è possibile regolare la potenza della fiamma mediante una rotellina.

Funziona con tutte le bombolette di butano da 190 grammi che si usano per il campeggio, non solo quelle Kemper. L’azienda è specializzata nella produzione di attrezzature per saldatura e per campeggio. In particolare, questo modello vanta un brevetto blocco cartuccia che lo rende particolarmente sicuro.

È una lampada piccola ma professionale, abbastanza leggera e pratica da impugnare grazie al rivestimento in gomma. È anche facile da usare, bisogna solo prestare attenzione a tenerla in posizione orizzontale o, per lo meno, a non inclinarla eccessivamente. Anche l’accensione è semplice perché piezo, cioè non prevede l’uso di accendini o altro.

Puntare a prezzi bassi non è male, specie se si ottiene un prodotto ideale tra gestione del fuoco e affidabilità. Vediamo se l’oggetto Kemper risponde a questi requisiti.

Pro
Supporto:

Lo strumento si rivela un aiuto sia per operazioni di piccola saldatura sia per chi desidera caramellare al meglio alcuni dolci o alimenti in cucina.

Impugnatura:

In tanti hanno ritenuto azzeccata la forma e l’ergonomia proposte dal marchio, ideali per una tenuta e una lavorazione senza cedimenti o imperfezioni.

SIcurezza:

il blocco messo in campo dal marchio Kemper è brevettato per non aprirsi e non lasciare fuoriuscire il gas necessario al funzionamento della lampada.

Contro
Tenuta fiamma:

Alcuni utenti non hanno gradito la necessità di una continua regolazione del volume della fiamma.

Acquista su Amazon.it (€16,79)

 

 

 

Terzo a gas

 

Come scegliere una buona fiamma ossidrica che sia davvero economica? Se il tuo obiettivo è risparmiare dai un’occhiata a questo modello che ha nel prezzo imbattibile uno dei suoi punti di forza.

Il prezzo di prima fascia dipende dal fatto che il corpo è in plastica, non in alluminio o altro metallo e l’accensione non è piezoelettrica e bisogna ricorrere all’accendino. Per il resto, le prestazioni offerte sono soddisfacenti perché la fiamma si usa con facilità, è regolabile e quindi si può impiegare per tanti scopi, per esempio in garage, all’aperto per preparare un barbecue senza usare prodotti chimici e anche in cucina.

Naturalmente la bomboletta non è inclusa, il bruciatore accetta quelle universali che dovrebbero avere una durata di circa quattro ore.

Tra i più economici saldatori sul mercato, il prodotto si è dimostrato una valida alternativa, con un’accensione semplice e un funzionamento alla portata di tutti.

Pro
Dimensioni:

La forma occupa veramente poco spazio, con una capacità del supporto di aiutare l’utente per piccoli lavori in casa.

Accensione:

La fiamma si accende grazie a un accendino, con il corpo realizzato in plastica che resiste ed è isolato il giusto rispetto alla fiamma.

Prestazioni:

Per il prezzo a cui è venduto si dimostra un prodotto soddisfacente, che con un investimento ridotto aiuta gli utenti nella gestione di un barbecue o nel processo di caramellizzazione di un dolce.

Contro
Bomboletta:

In molti hanno lamentato l’assenza di una bomboletta tra la dotazione inclusa nella confezione.

Acquista su Amazon.it (€9,9)

 

 

 

Trade_Ox di Gas

 

Tra le migliori fiamme ossidriche del 2021 inseriamo anche questo modello distribuito da Trade_Ox. Costa leggermente di più degli altri che abbiamo visto in questa classifica – parliamo comunque di cifre ampiamente accessibili – ma le prestazioni sono elevate, l’utilizzo è semplice e le dimensioni compatte ne rendono facile il trasporto.

Costa un po’ di più perché il corpo è in metallo, non in plastica e l’accensione è piezoelettrica, quindi più comoda perché basta pigiare un bottone, senza usare l’accendino. La regolazione della fiamma permette di lavorare con maggiore efficacia in base al tipo di operazione da realizzare.

Naturalmente anche questo bruciatore utilizza cartucce di gas butano che vanno acquistate a parte. Il saldatore è disponibile attualmente in due colori.

Il nuovo del marchio Trade_Ox non lascia dubbi circa le buone intenzioni. Vediamo se la prova sul campo conferma o smentisce le aspettative in merito.

Pro
Accensione:

Il sistema con cui si mette in funzione l’oggetto si attiva attraverso un pulsante, evitando l’incombenza all’utente di dover utilizzare una fonte esterna.

Tenuta:

il corpo in metallo ben si adatta al tipo di operazioni necessarie, così da poter sfruttare la fiamma e le temperature generate senza difficoltà.

Praticità:

Una volta acceso, la gestione della fiamma è comoda, con un’ergonomia che guarda alla tenuta e alla sicurezza dell’esecuzione.

Contro
Regolazione fiamma:

In tanti avrebbero apprezzato un sistema migliore con cui poter modificare il volume del fiamma ossidrica, per una precisione impeccabile.

Acquista su Amazon.it (€37,59)

 

 

 

ALTIGASI di Gas

 

Facendo una comparazione con gli altri bruciatori di questa classifica, il modello distribuito da Altigasi spicca per l’offerta eccezionale al quale viene (attualmente) proposto.

Questo flambatore non ha la classica forma a pistola che abbiamo visto negli altri, è più piccolo e compatto e si avvita a bombolette da 250 grammi, non da 190. Colpisce il prezzo davvero concorrenziale se si considera che, oltre alla fiamma ossidrica, l’azienda include anche due ricariche: un’occasione per lo meno da valutare da parte di chi cerca il massimo risparmio.

Questo mini bruciatore è versatile perché si può usare in cucina come in garage; probabilmente è un po’ più scomodo da impugnare ma l’accensione piezo evita di dover usare l’accendino. Anche in questo caso la fiamma è regolabile.

Dai pareri di chi l’ha provato il prodotto Altigasi viene incontro a quanti puntano a un supporto adeguato per una fiamma che non vuole essere in alcun modo professionale.

Pro
Praticità:

Il sistema di collegamento e fissaggio con la bomboletta da 250 grammi, procede attraverso una modalità di avvitatura comoda, che ben si adatta alla tipologia di attacco proposta.

Convenienza:

In molti si sono detti soddisfatti per la qualità della confezione, arricchita anche da una coppia di ricariche, un’ottima soluzione per chi non vuole restare senza.

Accensione:

Una volta inserita la carica all’utente non resta che procedere all’accensione, sfruttando il sistema piezoelettrico per far partire in pochi minuti la fiamma.

Contro
Ergonomia:

Diversi utenti avrebbero gradito un’impugnatura più comoda, così da gestire senza difficoltà lo strumento nel corso delle operazioni.

Acquista su Amazon.it (€25)

 

 

 

Come utilizzare una fiamma ossidrica

 

La fiamma ossidrica nel tempo ha trovato nell’uso hobbistico e in contesti di lavoro professionali uno dei suoi maggiori ambiti d’uso. In piccolo formato si trovano fiamme anche ad uso alimentare. L’utilizzo di entrambe richiede sempre una certa attenzione, un tratto in comune da cui partire per questa piccola guida all’uso.

 

 

Verificate la presenza di tutti i componenti

Nei modelli più complessi è opportuno controllare che dopo l’apertura non manchi nulla. A tal proposito un confronto con il manuale di istruzioni, specie alla voce contenuto, è il primo passo da compiere una volta acquistata una fiamma ossidrica.

 

Posizionatevi in una zona sicura

La scelta di un punto di lavoro da cui poter procedere in sicurezza alle operazioni è il secondo passaggio da compiere. Avere a disposizione una sala hobby o un piccolo spazio con la giusta areazione sarebbe l’ideale.

Verificate che nella stanza non ci siano oggetti infiammabili e liberate l’area di lavoro, così da muovervi senza impedimenti.

 

Indossate tutte le protezioni

Il lavoro da saldatore non può procedere se mancano gli strumenti per un’operazione sicura e precisa. Il casco protegge da eventuali scintille e permette di controllare che la saldatura tra le due parti proceda senza intoppi o creazione di grumi e imperfezioni.

Stesso discorso per guanti, scarpe antinfortunistiche e pantaloni lunghi e pensati per questo tipo di lavoro.

 

Imparate a regolare la potenza del cannello

La parte da cui poi si genera la fiamma permette tutta una serie di regolazioni di cui è bene essere consapevoli. Prendetevi il tempo per conoscere il vostro strumento di lavoro, verificando il tipo di fiamma e come creare la giusta miscela per una saldatura perfetta.

 

 

Non dimenticate la manutenzione

Verificare la pulizia degli ugelli e delle parti che collegano la fiamma ossidrica al tubo è operazione quotidiana di cui incaricarsi, prima e dopo aver concluso la saldatura o aver sfruttato una piccola fiamma portatile per lavoretti in casa o per caramellare un dolce.

Verificate che i collegamenti siano puliti e non ci siano segni di usura sull’oggetto. Alla prima avvisaglia che qualche cosa non va come previsto, mettete tutto in sicurezza e in caso chiamate il produttore o un servizio clienti.

 

Non lavorate mai soli

Specie nei primi tempi, vi consigliamo di farvi assistere quando possibile da un’altra persona. In questo modo sarete certi di avere un supporto qualora dovesse capire un incidente di percorso. Non prendete iniziativa ma ponderate responsabilmente tutta la questione. In fondo si sa che non bisogna scherzare con il fuoco.

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2021. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status