La migliore macchina spazzatrice

Ultimo aggiornamento: 17.10.18

Macchine spazzatrici – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2018

 

Due validissime macchine spazzatrici sono: Kärcher S550, apprezzata dagli utenti per la maneggevolezza e l’efficacia su tutti i tipi di superficie: se cerchi un prodotto versatile proposto a un prezzo onesto, con questa vai sul sicuro. Per raccogliere grandi quantità di sporco, può fare al caso tuo una macchina come la TecTake 401123, con il cassone da ben 20 litri e il manico regolabile, che ti permette di trovare la posizione più confortevole se devi lavorare per lungo tempo.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere la migliore spazzatrice

 

In linea generale una spazzatrice è una macchina grazie alla quale è possibile effettuare la pulizia di grandi superfici sia all’interno di una struttura sia all’aperto. Tipicamente si utilizza dunque per spazzare pavimenti di scuole, palestre, strade e marciapiedi.

Indirizzate a un uso professionale, le spazzatrici sono disponibili in numerosi modelli e con funzionalità differenti e per questo abbiamo deciso di realizzare una guida all’acquisto che ti aiuti a scegliere e che metta in comparazione caratteristiche e prezzo dei modelli più graditi sul mercato.

1

 

Guida all’acquisto

 

Questione di dimensioni

È piuttosto semplice intuire che la dimensione della spazzatrice è strettamente legata alla superficie che abitualmente ti troverai a dover pulire. Le migliori marche, comunque, propongono una ricca linea di modelli, studiati per soddisfare ogni esigenza e che, essenzialmente, si possono dividere in due categorie: con uomo a terra o con uomo a bordo.

Le prime sono quelle che hanno ingombri più contenuti e, a loro volta, si dividono in modelli manuali oppure a motore. Le spazzatrici manuali, con dimensioni leggermente più grandi di quelle di un rasaerba, si prestano per la pulizia di cortili, sentieri, magazzini e atri, hanno un design ergonomico, sono semplici da utilizzare e assicurano una corretta rimozione della polvere e dello sporco.

Gli apparecchi a motore con uomo a terra devono essere utilizzate in strutture più ampie, per esempio per le pulizie di edifici o capannoni industriali con superfici a partire da 300 metri quadrati. Grazie alla loro capacità aspirante e al movimento assicurato dal motore permettono di eseguire l’operazione in modo rapido e poco faticoso.

A chiudere il quadro ci sono le spazzatrici con uomo a bordo che ospitano un posto guida e i comandi per muoversi agevolmente all’interno di strutture molto grandi oppure all’aperto. Si tratta di apparecchi professionali e nella classifica delle destinazioni d’uso sono solitamente pensati per la grande industria.

 

Il tipo di alimentazione

In base alle dimensioni e alla posizione della superficie da pulire ci sono modelli di spazzatrici che meglio si prestano per essere utilizzati, come puoi valutare leggendo anche le recensioni delle varie macchine. E questi aspetti influenzano direttamente il tipo di alimentazione, ovvero da dove l’apparecchio trae l’energia necessaria alla sua attivazione e al movimento.

Per l’utilizzo in un ambiente chiuso, per esempio, il nostro consiglio è quello di optare per un modello dotato di batteria (per locali non troppo grandi) o con alimentazione a GPL. Per l’esterno, invece, sono disponibili spazzatrici sia a benzina sia a gasolio. Mettendo a confronto i prezzi, noterai che ci sono macchine che, a parità di dimensioni e funzioni, costano più di altre. Il motivo è che sono dotate di doppia alimentazione (carburante e a batteria) così da poter essere utilizzate ovunque.

2

 

Per la giusta superficie

A seconda del tipo di pavimento che dovrai pulire ci sono modelli che si adattano meglio di altri, in particolare per il tipo di spazzole che montano. Cominciamo col dire che solitamente le superfici con le quali interagire sono: piastrelle, linoleum, cemento e moquette.

Per i pavimenti più regolari e levigati è bene utilizzare spazzole leggere che riescono ad assolvere alla loro funzione di pulizia ma che allo stesso tempo preservano la superficie dal rischio di graffi o abrasioni.

I differenti materiali usati per realizzare le spazzole sono sostanzialmente tre: la fibra naturale, più leggera e dunque adatta per lavori non troppo intensi, il polipropilene, che garantisce una media durezza e che si adatta per la stragrande varietà di superfici e l’acciaio, per un utilizzo industriale in situazioni con molta polvere o su cemento e asfalto.

 

Le migliori macchine spazzatrici del 2018

 

Pensate per effettuare pulizie di superfici molto ampie, le macchine spazzatrici sono tipicamente utilizzate in ambito professionale sia all’aperto (su strade o marciapiedi) sia al chiuso (per esempio per la hall di un albergo o per i corridoi di una scuola).

A seconda delle esigenze puoi scegliere tra modelli di potenza e dimensioni differenti. Qui di seguito ti proponiamo i nostri consigli d’acquisto che abbiamo selezionato mettendo in comparazione le macchine spazzatrici più vendute.

 

Prodotti raccomandati

 

Kärcher S550

 

1.Kärcher S550Sono varie le discriminanti di cui tenere conto al momento della scelta di un apparecchio di questo tipo e se le tue esigenze sono di abbinare performance di buon livello a un’ottima maneggevolezza, la Karcher ha tutte le carte in regola per essere considerata la migliore macchina spazzatrice del 2018.

Ideale per superfici mediamente ampie, permette di rimuovere in pochi minuti foglie, polvere e sabbia sia da superfici lisce (piastrelle, mattonelle) sia da quelle più ruvide, come per esempio cemento, asfalto o porfido. Merito delle spazzole che, pur essendo morbide, assolvono al meglio al loro compito ma anche della compattezza degli ingombri e del peso ridotto.

Tenendo conto delle qualità offerte e che il prezzo di vendita è davvero economico, non possiamo che suggerirti di tenere la S550 in grande considerazione nel momento in cui ti troverai a dover acquistare un prodotto di questo tipo.

Compatta, maneggevole, economica e performante. La Kärcher ha tutte le carte in regola per entrare nella nostra guida per scegliere la migliore spazzatrice del 2018.

Pro
Dimensioni:

Il design molto compatto e le dimensioni ridotte sono di notevole aiuto sia durante il lavoro di spazzamento sia quando bisogna riporre la macchina che non occuperà quindi un ingombro eccessivo.

Maneggevolezza:

La grande maneggevolezza che dimostra la Kärcher consente di effettuare la pulizia col minimo sforzo.

Efficacia:

Le spazzole, pur essendo morbide, riescono a rimuovere efficacemente foglie, polvere e sabbia in poco tempo su superfici lisce e ruvide.

Prezzi bassi:

La Kärcher, oltre alle buone prestazioni, ha anche un altro vantaggio sempre molto gradito dai consumatori e, cioè, il prezzo di vendita davvero molto competitivo, l’ideale se vuoi spendere poco ma senza rinunciare alla qualità.

Contro
Attrito:

È stato notato un leggero attrito sulla parte destra.

Acquista su Amazon.it (€92,89)

 

 

 

TecTake 401123

 

2.TecTake 401123La qualità costruttiva e l’adozione di interessanti soluzioni ingegneristiche permette alla macchina di TecTake di proporsi come una delle migliori spazzatrici sul mercato. Si caratterizza per la presenza di due rulli e due spazzole laterali che cooperano per raccogliere in modo efficace la polvere e la sporcizia.

Grazie alla capacità di 20 litri del cassone di raccolta, la macchina si propone come la soluzione giusta per la pulizia di superfici di medie e grandi dimensioni mentre le numerose possibilità di regolazione del manico rendono il suo utilizzo confortevole perché è facile trovare le giuste impostazioni.

Assolve al meglio al suo dovere su ogni tipo di superficie e fa dunque della versatilità d’utilizzo un ulteriore punto a suo favore, così come hanno rilevato anche coloro che l’hanno già provata su pavimenti autobloccanti, in cemento o con le piastrelle, raccogliendo materiali davvero di ogni tipo.

TecTake ha realizzato dunque una macchina da tenere in considerazione. Il buon rapporto qualità/prezzo non è certo l’unico vantaggio che offre. Rivediamo allora quali sono le sue principali caratteristiche.

Pro
Prestazioni:

I pareri degli utenti sono per lo più concordi nel ritenere molto elevate le prestazioni della spazzatrice TecTake che, grazie all’azione sinergica dei due rulli e delle due spazzole laterali, riesce a raccogliere praticamente di tutto.

Capacità:

Una delle caratteristiche vincenti della TecTake è la presenza del cassone per i rifiuti che vanta una capacità di ben 20 litri, ideale per pulire superfici medie e grandi.

Manico:

Il manico può essere regolato con grande facilità e in molti modi. Il vantaggio che ne deriva è quello di trovare l’impostazione perfetta per ognuno, consentendo facilità di pulizia anche, per esempio, a persone anziane.

Versatile:

La macchina è versatile perché si rivela efficace non solo su spazi estesi ma anche su svariati tipi di superficie, quali pavimenti autobloccanti, piastrelle e cemento.

Contro
Sconnesso:

Probabilmente i risultati non sono altrettanto efficaci su piani sconnessi come, per esempio, quelli ricoperti di ciottoli.

Acquista su Amazon.it (€71,99)

 

 

 

Kärcher S 650

 

3.Kärcher S 650Che Karcher sia un brand di riferimento per questo genere di prodotti è evidenziato dalla bontà generale delle sue macchine. Non è dunque una sorpresa trovare nella nostra classifica tre apparecchi firmati dalla casa tedesca, capace come poche di offrire risposte concrete all’interrogativo di come scegliere una buona spazzatrice elettrica.

La S 650 è dotata di due spazzole laterali e si caratterizza per un’elevata semplicità d’uso, un grande comfort nelle operazioni di pulizia e di installazione/rimozione dei sacchetti (dotati di manici) che raccolgono lo sporco.

Gli utenti che hanno avuto modo di acquistarla fanno notare come funzioni al meglio su superfici lisce piuttosto che su quelle ruvide, perché le spazzole sono piuttosto morbide e hanno la tenenza a consumarsi a contatto con il cemento o marciapiedi irregolari. La bontà dei risultati che si ottengono ha reso questa spazzatrice una delle più vendute sul mercato, anche in virtù di un prezzo aggressivo e proporzionato a quanto l’apparecchio è in grado di offrire.

La Kärcher è un punto di riferimento a livello internazionale e la sua spazzatrice è stata apprezzata da un gran numero di consumatori. Il sito consigliato dove acquistare questo modello propone, in più, un’offerta davvero allettante.

Pro
Qualità/prezzo:

Il prezzo competitivo, abbinato alle buone prestazioni, fa della Kärcher uno dei modelli più venduti sul mercato online.

Semplicità e comodità d’uso:

La spazzatrice è adatta a tutti perché molto semplice e confortevole da usare grazie al manico regolabile in quattro posizioni. Non solleva polveroni mentre è in funzione.

Serbatoio:

Il serbatoio di raccolta è un altro punto di forza del prodotto perché è dotato di manico facilmente estraibile ed evita di entrare in contatto con lo sporco.

Ingombro:

Il manico, inoltre, si ripiega completamente in modo da consentire alla spazzatrice di essere riposta in verticale occupando meno spazio in garage.

Contro
Superfici ruvide:

Le spazzole molto morbide tendono a consumarsi presto se usate su superfici ruvide come cemento o marciapiedi irregolari.

Acquista su Amazon.it (€112,51)

 

 

 

Timbertech KERM01

 

4.Timbertech KERM01I modelli di spazzatrice che abbiamo presentato fin qui sono tutti alimentati a corrente elettrica ma sul mercato ci sono anche versioni manuali, più economiche e che offrono una libertà d’azione più elevata, non essendo legate alla presenza di una presa di corrente alla quale collegarsi.

Se nella scelta di quale spazzatrice comprare l’aspetto economico ha la sua importanza, valuta quella di Timbertech che, a fronte dell’assenza di un motore elettrico (scelta che obbliga a uno sforzo fisico maggiore durante il suo utilizzo), offre un prezzo di vendita molto più basso.

Tra le caratteristiche degne di menzione ci sono: l’ampiezza del raggio di pulizia di 70 centimetri, il raccoglitore per lo sporco da 20 litri e un peso tutto sommato contenuto, che rende l’operazione di spinta non particolarmente gravosa. Valuta con attenzione se l’assenza del movimento agevolato è una mancanza che sei disposto ad accettare, altrimenti il nostro consiglio è di indirizzarti verso uno dei modelli che occupano il podio della nostra top 5.

Il nuovo modello di spazzatrice realizzato da Timbertech si contraddistingue, quindi, per essere privo di motore elettrico e a spinta manuale. Ecco quali sono i suoi maggiori vantaggi e svantaggi.

Pro
Qualità/prezzo:

La spinta che bisogna imprimere non è particolarmente gravosa e, in generale, le prestazioni della spazzatrice si rivelano soddisfacenti. In più, ha il vantaggio di costare meno di un modello elettrico.

2.800 m²/h:

L’ampiezza notevole del raggio di pulizia pari a 70 cm, combinato con il serbatoio capiente da 20 litri, permette di spazzare una superficie pari a 2.800 metri quadrati in un’ora, l’ideale per eseguire in poco tempo il lavoro sia fuori casa che in officina.

Efficacia:

Nonostante il prezzo economico, le prestazioni della Timbertech sono discrete perché riesce a raccogliere efficacemente diversi tipi di materiali come foglie o sassolini.

Contro
Sforzo:

Se ami la massima comodità e vuoi fare il minimo sforzo possibile per spazzare, forse i modelli manuali non fanno al caso tuo.

Pavimenti ruvidi:

Come spesso accade, i risultati meno brillanti si ottengono su superfici ruvide.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Kärcher KM 70/20 C 2SB

 

5.Kärcher KM 70-20 C 2SBAll’estremo opposto rispetto al modello che occupa il quarto posto della nostra classifica si colloca questo modello dell’azienda tedesca. Si tratta infatti di una macchina spazzatrice a motore di tipo professionale che si caratterizza per un prezzo di vendita che la posiziona nella fascia alta del mercato.

Il costo elevato è ampiamente giustificato dall’utilizzo di materiali di ottima qualità per l’assemblaggio e per un’elevata capacità pulente che consente in un’ora di effettuare la copertura di una superficie di circa 4.000 metri quadrati. Il raccoglitore ha una forma ergonomica che agevola l’operazione di svuotamento e conferisce alla spazzatrice un aspetto compatto ma allo stesso tempo funzionale, anche una volta che dovrai riporla nello sgabuzzino.

Certo si tratta di un modello pensato per uso intenso e su grandi superfici, perché altrimenti sarebbe difficile giustificare sia il peso di 26 chilogrammi sia soprattutto il prezzo di vendita che, come detto, è piuttosto impegnativo.

Dalle elevate prestazioni ma dal prezzo altrettanto alto, il modello realizzato dalla Kärcher presenta le seguenti caratteristiche.

Pro
Professionale:

Si tratta di una macchina ideata per un utilizzo professionale se pensiamo che, grazie al potentissimo motore e al capiente vano di raccolta, è possibile spazzare una superficie di ben 3.680 m² in un’ora; l’ideale per un utilizzo industriale.

Serbatoio:

Una caratteristica dei serbatoi Kärcher è che, oltre a essere capienti, sono molto pratici quando devono essere sollevati e svuotati.

Contro
Prezzo:

Non è certo questo il modello più economico disponibile. Se il tuo budget è limitato, questa Kärcher non fa per te.

Peso:

Le elevate performance della macchina comportano un peso molto superiore alla media.

Acquista su Amazon.it (€700,63)

 

 

 

Come usare una macchina spazzatrice

 

Se c’è la necessità di pulire grandi superfici, pensiamo a un capannone, un magazzino ma anche situazioni “domestiche” per così dire, un bell’aiuto può arrivare da una buona macchina spazzatrice che, in poco tempo, raccoglierà tutto lo sporco presente sul pavimento, facendo risparmiare anche un bel po’ di fatica. A seconda delle dimensioni delle superfici da trattare, si può scegliere tra un modello industriale e uno manuale.

Uomo a bordo

Una spazzatrice industriale uomo a bordo, può trovare il suo impiego sia all’interno sia all’esterno. Per sua natura è indicata per superfici davvero ampie, dove c’è una certa libertà di movimento. Per certi versi è anche una macchina divertente da usare perché va letteralmente guidata: ha un volante, un seggiolino, acceleratore e freno. Per manovrare una macchina del genere non servono particolari abilità né è richiesta una patente o licenza speciale: basta solo prestare un po’ di attenzione quando si è ai comandi.

 

Uomo a terra

Quando la superficie non è molto grande o manca lo spazio di manovra perché magari ci sono troppi ostacoli sul tragitto, è più conveniente scegliere una spazzatrice uomo a terra. È una macchia più leggera rispetto a quella vista in precedenza ma non vuol dire che la potenza sia sacrificata. Le dimensioni più contenute, sono un ulteriore vantaggio per chi ha problemi di spazio.

 

Controllo

È importante che la spazzolatrice sia maneggevole, semplice da controllare, indipendentemente che sia uomo a bordo oppure a terra. Eseguire tante manovre significa perdere tempo: una spazzolatrice agile consentirà di terminare prima le pulizie.

Spazzolatrice domestica

Esistono spazzolatrici abbastanza piccole da trovare il loro impiego in un contesto domestico. Sono particolarmente leggere e si prestano soprattutto alla pulizia di terrazzi o garage. Contro il fogliame sono un’arma spietata ma attenzione a non usarla in giardino perché il terreno volerebbe ovunque e non è escluso che si possa danneggiare la macchina.

 

Usare le spazzole giuste

Il tipo di spazzole usate è molto importante e la scelta va fatta in base al tipo di superficie da pulire. Se la macchina va usata su un pavimento levigato è importante montare delle spazzole delicate in modo da unire a un’azione efficace l’assenza di rischio di procurare graffi e abrasioni. Tra le possibili scelte suggeriamo la fibra naturale o il polipropilene. In caso di pavimento meno delicato, possono andar bene le spazzole in acciaio.

 

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (6 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.