Le 5 Migliori Maschere Antigas del 2020

Ultimo aggiornamento: 20.02.20

 

Maschera Antigas – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Cercate un’ottima maschera antigas ma non sapete quale acquistare? Siete nel posto giusto, perché in questa guida abbiamo raccolto le migliori soluzioni presenti sul mercato. In casi eccezionali e pericolosi, le maschere antigas giocano un ruolo fondamentale, poiché offrono una protezione delle vie respiratorie filtrando gli agenti inquinanti presenti nell’ambiente. Per questa ragione è necessario scegliere la migliore, ma se siete arrivati fin qui e non avete molto tempo per cercare tra i diversi articoli, per facilitarvi nella scelta vi proponiamo di dare un’occhiata a 3M 6002C 6002-C Maschera Protettiva. È interessante perché dotata di un doppio filtro e di un sistema che la rende più resistente, soprattutto in ambienti con gas, vapori e particelle pericolose per la respirazione. Infine, non rinunciate a dare uno sguardo anche a 3M 4251PT Respiratore per Gas e Vapori a Semimaschera, un modello più specifico per gas organici e polveri in alte concentrazioni.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere la migliore maschera antigas?

 

Se la fine del mondo è vicina e non volete farvi trovare impreparati, oppure se dovete svolgere semplicemente dei piccoli lavori utilizzando vernici e altri prodotti che rilasciano sostanze pericolose, non potete rinunciare a una maschera antigas.

In commercio ci sono tante soluzioni, alcune più particolareggiate di altre, ma sappiamo che non è semplice fare una comparazione se è la prima volta che fate un acquisto del genere, soprattutto se non sapete dove acquistare.

Ecco che, in questa guida, vi veniamo incontro delineando le caratteristiche principali che vi servono per capire quale maschera antigas comprare.

Fattore di protezione 

Per evitare situazioni spiacevoli a contatto con elementi pericolosi, il primo requisito che la migliore maschera antigas deve soddisfare è il livello di sicurezza garantito in ambienti a rischio.

Si tratta, con più precisione, del fattore di protezione nominale, che spesso si evince dal bollino affisso sulla maschera o sulla confezione, e che ne certifica la validità secondo gli enti di controllo preposti.

Infatti, prima di essere messa in commercio, ogni maschera passa da alcune prove di laboratorio che vanno ad analizzare proprio il livello di protezione massima. Questo serve innanzitutto per conoscere fino a quale concentrazione di elementi tossici nell’ambiente è possibile continuare a utilizzare la propria maschera antigas.

Esistono a tal proposito diverse classificazioni: la classe 1, la più bassa, poi c’è la classe 2 che è la media e, infine, la classe 3 che identifica una maschera ad alta capacità protettiva.

 

Vari tipi di filtro 

Avete già trovato i diversi modelli venduti online che rispondono ai criteri di sicurezza, però ancora non sapete come scegliere una buona maschera antigas, e per questo motivo siete giunti a questo secondo paragrafo?

Bene, in effetti c’è un altro elemento da tenere in considerazione ed è il tipo di filtro adottato dall’azienda, perché ne esistono di diversi e ognuno con caratteristiche protettive peculiari.

Ci sono anche filtri combinati che permettono di proteggere in maniera più completa da diversi agenti chimici potenzialmente pericolosi: i principali si dividono in categorie. Per esempio, se cercate una maschera antigas adatta a proteggervi da gas e vapori organici con il punto di ebollizione superiore a 65°C, allora dovete cercare la “classe A”, mentre  la “classe B” vi scherma da gas e vapori inorganici.

Ma non finisce qui, perché c’è anche la “classe C” per gas e acidi o la “classe K” contro ammoniaca e derivati.

Materiali e capacità

Infine, ci sono altre tre caratteristiche da tenere in considerazione in questa guida per scegliere la migliore maschera antigas: la capacità respiratoria e quindi la durata dei filtri, ma anche i materiali di realizzazione.

Di solito un prodotto del genere è composto da una maschera facciale che è a stretto contatto con la pelle del viso, perciò è necessario che sia realizzata in materiali morbidi, resistenti e anallergici.

Poi, il filtro è fondamentale per eliminare eventuali problemi alle vie respiratorie, ma è altresì importante che la migliore maschera antigas sia provvista di una valvola che consenta di respirare in modo costante senza perdere ossigeno. 

Quindi, in conclusione, prima di passare alla fase d’acquisto del modello che avete individuato senza dar conto ai numerosi pareri, accertatevi che il materiale interno non dia fastidio al tatto e che, anzi, protegga ulteriormente una parte del corpo delicata come il viso.

 

Le 5 Migliori Maschere Antigas – Classifica 2020

 

Non si tratta soltanto di individuare quale sia la migliore maschera antigas in circolazione, infatti bisogna prima chiedersi: “come si farebbe oggi senza questo utile strumento protettivo per lavori potenzialmente pericolosi?”

Per venire incontro alle aspettative di ogni consumatore e accertandoci di offrirvi le proposte migliori, più in basso troverete le offerte presenti sul mercato che hanno catturato la nostra attenzione. In questo modo, grazie ai nostri consigli d’acquisto, sarete facilitati nella scelta della soluzione migliore.

 

 

1. 3M 6002C Maschera Protettiva

 

Principale vantaggio:

Dotata di una struttura a doppio filtro, questa maschera antigas assicura una maggiore protezione delle vie respiratorie. Per quanto concerne invece le guarnizioni e le stringhe, queste sono morbide e confortevoli, perciò adatte per non creare disagi durante lavori più impegnativi.

 

Principale svantaggio:

I filtri non sono avvitati e c’è il pericolo che si stacchino dall’alloggiamento, anche se le probabilità sono minime. 

 

Verdetto: 9.8/10

3M ha realizzato questa semimaschera con l’intento di proporre un’alternativa economica e funzionale a chi non ha un budget elevato, ma non può rinunciare alla qualità dei filtri e alla resistenza. 

Acquista su Amazon.it (€40)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Il filtraggio

Un elemento fondamentale per le maschere antigas è il filtro, perché la funzione principale di questo strumento protettivo è quella di riuscire a proteggere le vie respiratorie.

Il kit 3M dispone di un sistema a due filtri di classe A: ciò significa che è adatta per lavori in cui si entra a contatto con sostanze e vapori organici, come per esempio verniciature a spruzzo, oppure come con altri prodotti del genere.

L’aggancio dei filtri è a baionetta, perciò da un lato c’è una maggiore resistenza alle sostanze pericolose, dall’altro lato può capitare che, con movimenti bruschi e improvvisi, si stacchino dall’alloggiamento, ma questo, per fortuna, accade raramente.

I materiali morbidi che rivestono l’interno garantiscono un maggiore comfort e una migliore resistenza nel tempo, infatti l’azienda li ha scelti appositamente per evitare che la semimaschera si consumi in fretta anche solo dopo pochi utilizzi.

Protezione e versatilità

Per quanto concerne il grado di protezione della maschera 3M, è importante fare prima due considerazioni. Innanzitutto, dai test in laboratorio, è emerso che il fattore protettivo nominale rientra nella fascia media, e per questo non può essere utilizzata per lavori con ammoniaca o altri solventi e acidi simili.

Poi, come già anticipato, la classe a cui appartiene questa maschera antigas è la A, quindi risulta adatta per ripararsi dalla polvere generata dal taglio del legno, dalle sostanze rilasciate dalla vernice, dalle bombolette oppure dalla saldatura del ferro. 

Inoltre, grazie ai vari punti che permettono di regolare le cinghie, questa maschera non solo risulta il prodotto più economico, ma è anche versatile nei diversi impieghi perché  può essere indossata da adulti e giovani di tutte le età.

Per esempio, se avete necessità di stringerla o di allargarla, basterà utilizzare i ganci appositi, ma fate attenzione a non tirare troppo le fasce elastiche, perché potrebbero spezzarsi.

 

Efficiente ed economica

Nonostante il prezzo conveniente, l’efficienza di questa maschera si rivela uno dei tratti fondamentali che la contraddistingue.

Facendo un breve riepilogo, i due filtri, il comfort dei materiali e la possibilità di sfruttare la maschera per diverse occasioni, strizzano un occhio a quei consumatori che cercano prima di tutto la sicurezza, ma senza tralasciare la qualità e la convenienza.

Parlando di costi, per quanto il rapporto qualità/prezzo sia buono, trattandosi di una semimaschera sarà necessario aggiungere all’acquisto anche degli occhiali per una protezione aggiuntiva di una delle parti più delicate del corpo.

Certo, l’azienda offre tantissime altre soluzioni in tal merito, ma sappiate che questo modello può essere utilizzato anche dai bambini, poiché il peso del facciale è di 82 g, praticamente uno dei più leggeri tra i prodotti che vantano prezzi bassi.

 

Acquista su Amazon.it (€40)

 

 

 

2. 3M 4251PT Respiratore per Gas e Vapori a Semimaschera

 

Tra le migliori maschere antigas del 2020 c’è questo modello, dotato di un particolare filtro FFA1P2, che permette di proteggere le vie respiratorie dai gas e vapori organici. È inoltre dotata di una valvola di esalazione parabolica, che consente di poter respirare in tutta sicurezza e senza creare calore all’interno della maschera, quindi facendola durare più a lungo.

Il suo utilizzo è consigliato per quei lavori come la verniciatura a spruzzo o altri simili, ma è in realtà parecchio versatile perchè, grazie all’assenza di ostacoli che ostruiscono la visuale, è possibile accompagnarla anche con occhialini più grandi e quindi più protettivi.

Grazie alle stringhe gommate è anche facile da indossare, e si adatta altrettanto bene a qualsiasi forma del viso, senza creare alcun problema alla pelle perché realizzata con materiali atossici e anallergici.

Ciò nonostante, i ganci laterali che sostengono l’alloggiamento dei filtri, sembrano cedevoli, perciò è necessario porre maggiore attenzione durante il lavoro.

Pro
Valvola di esalazione:

Con questa speciale valvola incorporata nella struttura della maschera antigas, respirare è più semplice. Inoltre, grazie a questa tecnologia, non si creerà la condensa data dal calore.

Stringhe gommate:

Un problema per questo tipo di maschere è la difficoltà nell’indossarle, ma con le stringhe gommate è diverso. Infatti, queste ultime si adattano facilmente alla forma della testa.

Resistente ed economica:

Un po’ per i materiale con cui è realizzata, un po’ per la qualità dei filtri che vanta, questa maschera antigas è resistente ed economica.

Contro
Ganci laterali:

Bisogna fare attenzione ai ganci che sostengono l’alloggiamento dei filtri, perché sembrano poco saldi e quindi facili da staccare o rompere.

Acquista su Amazon.it (€60)

 

 

 

3. Planet5000 Respiratore Semimaschera Professionale Doppio Filtro Ffp3

 

Se tra le diverse offerte cercate una maschera più professionale, allora siete nel posto giusto, perché Planet5000 è un’azienda che cerca di aggiungere ai prodotti proprio questo aspetto.

La sua maschera antigas è infatti adatta a lavori come la saldatura, la falegnameria, l’agricoltura e così via, perché la valvola di respirazione è stata pensata per evitare sia l’appannamento degli occhiali protettivi e sia l’irritazione agli occhi.

Per quanto riguarda i filtri, in questo caso la tecnologia professionale Planet5000 è sottolineata dall’utilizzo del carbone attivo, inoltre sono certificati dal marchio CE EN 140 FFP3, che identifica la massima protezione da agenti inquinanti e da polveri tossiche.

Tuttavia, per quanto sia un articolo eccellente anche sotto il punto di vista del rapporto qualità/prezzo, nella confezione mancano alcuni accessori fondamentali come gli occhialini e i guanti.

Se volete saperne di più, cliccate il link in basso, ma prima facciamo un riepilogo dei punti di forza e di debolezza di questo articolo.

Pro
Versatile:

In virtù della scelta dei materiali di realizzazione fatta dall’azienda, questa maschera antigas può essere sfruttata in diverse occasioni, soprattutto per proteggersi da sostanze tossiche generate da lavori di saldatura, falegnameria e così via.

Certificazione filtri:

I filtri sono al carbone attivo, perciò più efficienti. Inoltre vantano una certificazione CE che ne sottolinea l’eccellente qualità.

Rapporto qualità/prezzo:

Facendo una comparazione con altri modelli dello stesso genere, la proposta Planet5000 si classifica con un buon rapporto qualità/prezzo.

Contro
Accessori mancanti:

Unico neo che si riscontra è la mancanza nella confezione di alcuni accessori utili come i guanti, perciò bisogna acquistarli separatamente.

Acquista su Amazon.it (€29,88)

 

 

 

4. 3M 6200M Respiratore a Semimaschera Riutilizzabile, Taglia M

 

Se ancora non siamo riusciti a fugare ogni dubbio su quale maschera antigas comprare, ecco una quarta soluzione che può esservi utile contro il veleno o altre sostanze nocive simili.

Si tratta di una semimaschera riutilizzabile, pensata con un design semplice, che permette di avere un campo visivo sgombro da ostacoli. Il materiale elastomerico è quello che la contraddistingue, perché permette di avere uno strumento di protezione morbido e confortevole e che, perciò, non crea fastidi nemmeno dopo turni di lavoro molto lunghi.

Purtroppo però, la spugna interna non permette una traspirazione adeguata e per questa ragione, soprattutto nei mesi estivi, il sudore potrà infastidire. In conclusione, i principali vantaggi di questa maschera antigas della serie 6000, sono quelli di avere una facile manutenzione, di disporre di filtri standard compatibili con i principali presenti sul mercato e il classico risparmio che contraddistingue tutti i prodotti 3M.

Pro
Design semplice:

L’azienda produttrice di questa semimaschera ha deciso di optare per un tipo di design senza troppi fronzoli, ma che non si allontana dall’efficienza che deve avere un dispositivo di questo genere.

Confortevole:

Grazie al materiale interno non accuserete alcun fastidio dato dalla plastica rigida, perchè uno dei punti di forza di questa maschera antigas è proprio la morbidezza delle guarnizioni.

Facile manutenzione:

La scelta 3M di utilizzare filtri standard si traduce proprio in una più semplice manutenzione. 

Contro
Spugna interna:

All’interno della maschera è presente una spugna che non consente alla pelle di traspirare. Questo potrebbe creare problemi se siete abituati a utilizzarla per lavori impegnativi e se sudate parecchio.

Acquista su Amazon.it (€26,58)

 

 

 

5. Epic Militaria Originale Sovietica Russa GP5 Maschera a Gas

 

 

Avete presente quei documentari storici del secolo scorso? Bene, spesso e volentieri potete notare questo tipo di maschera antigas russa sul volto di molti combattenti. In effetti, questo modello è uno dei più fedeli alla versione originale, e la sua caratteristica è quella di coprire completamente il volto, perché possiede integrati gli occhialini. 

Le lenti di questi ultimi sono anti nebbia, mentre la borsa in gomma, inclusa nella confezione, è possibile sfruttarla in svariate occasioni. Quello che potete vedere cliccando il link in basso, oltre al costo esiguo, è un vero e proprio kit che consente di travestirsi durante il lavoro come i soldati durante la Grande Guerra.

La maschera e i bordi delle lenti sono realizzati in metallo, mentre il rivestimento è in plastica morbida, perciò la vestibilità è decisamente migliore di tante altre proposte. Bisogna però fare attenzione a non rompere i filtri, perché potrebbero rilasciare sostanze nocive. 

Pro
Storica:

Per gli amanti della storia e, in particolare, della Prima Guerra Mondiale, questa maschera antigas può diventare sia un bell’oggetto da collezione e sia uno strumento funzionale. Infatti si tratta di un modello classico del secolo scorso.

Costo:

Il prezzo basso che la contraddistingue è un punto di forza da non sottovalutare in fase di acquisto.

Alta vestibilità:

Si tratta di una maschera antigas completa, quindi che ricopre completamente la testa. Questo non è un problema, perché i materiali sono leggermente elastici.

Contro
Filtri fragili:

I filtri sono quelli utilizzati nel secolo scorso, quindi bisogna fare attenzione a non romperli perché sono parecchio fragili.

 

 

 

 

5 casi in cui indossare la maschera antigas

 

Le motivazioni che vi portano a indossare una maschera antigas possono essere tante, perché variano in base al tipo di lavoro da svolgere, al grado di tossicità dei materiali da impiegare e tanto altro.

Tra gli articoli più venduti esistono diverse soluzioni, ma se vi state chiedendo in quali occasioni è obbligatorio utilizzarla, seguiteci nei prossimi paragrafi.

 

Lavori di edilizia

Noi esseri umani abbiamo bisogno di ossigeno per respirare: questo processo avviene tramite una sorta di filtro che è rappresentato dai polmoni. Immaginate allora di dover respirare aria infetta oppure ricca di sostanze tossiche organiche e inorganiche che vanno a compromettere la funzionalità di tutto l’organismo: sarebbe un bel problema.

Per questo motivo nei cantieri è obbligatorio per legge indossare la maschera antigas, soprattutto se si lavora a stretto contatto con polveri sottili o residui di materiali pericolosi come l’amianto. 

Questo può accadere in particolare in caso di strutture edilizie più vecchie, in cui le misure di sicurezza non sono aggiornate alle leggi moderne vigenti.

 

 

Nel fai da te

Vi è mai capitato di svegliarvi al mattino e, da buoni appassionati del fai da te, avere l’ispirazione per realizzare un oggetto nuovo? Ecco, in questi casi la maschera antigas è necessaria, perché, spesso e volentieri, è proprio in momenti come questi che si utilizzano inconsapevolmente solventi chimici organici che, a temperature elevate,  rischiano di creare seri problemi alle vie respiratorie.

A tal proposito, l’unico metodo preventivo è scegliere la migliore maschera antigas in circolazione tra quelle che hanno a disposizione un doppio filtro e che rientrano nella classe di sicurezza A.

Solo in questo modo potrete realizzare tutto ciò che desiderate senza accusare problemi nel breve e nel lungo periodo.

 

In laboratorio

Facendo una comparazione con le maschere antigas vendute online, ciò che emerge è anche una propensione per l’utilizzo in ambito medico e ospedaliero. In effetti, in laboratori privati e pubblici non è difficile trovare medici e operatori che indossano questo tipo di dispositivi di protezione.

La motivazione è in realtà molto semplice, perché in questi ambienti capita di dover entrare in contatto con solventi chimici organici, inorganici o addirittura ammoniaca, e soprattutto quest’ultima può provocare danni irreparabili alle vie respiratorie.

A tal proposito ci sono maschere più piccole ma sempre funzionali e adatte a questo tipo di utilizzo.

 

Durante alcuni voli

Non tanto nei voli di linea, ma per le esperienze adrenaliniche come su piccoli aerei di allenamento, utilizzare la maschera antigas vi consente di aumentare la quantità di ossigeno introdotto che invece scarseggia ad altezze vertiginose.

Il problema del fare questo tipo di esperienze è che la percentuale di anidride carbonica nell’aria tende a salire, ma solo i filtri di una buona maschera antigas riescono a evitarvi svenimenti o affaticamenti nella respirazione.

Per questo motivo i dispositivi di sicurezza per queste occasioni sono anche parecchio economici e spesso e volentieri sono forniti dall’azienda con cui avete prenotato l’addestramento o il giro di prova.

 

Per gioco

Per Halloween, a Natale, per un compleanno o semplicemente una festa a tema, un travestimento che non passa mai di moda sembra essere proprio quello di aviatore della Prima Guerra Mondiale.

 

 

Ricordate le immagini che avete visto su qualche documentario oppure in qualche rivista di storia? Quel tipo di maschere antigas forse sono un po’ eccessive, ma sul mercato non è difficile trovare soluzioni che si adattano all’idea e al budget.

Indossare un oggetto del genere vero anche solo per gioco non solo vi rende credibili, ma aggiunge un quid accattivante al travestimento. 

 

 

 

Domande frequenti

 

Come funziona la maschera antigas?

La maschera antigas è un dispositivo di sicurezza e protezione che vi consente di evitare problemi alle vie respiratorie a causa dell’inalazione di sostanze nocive. La sua struttura è composta da un pezzo concavo e morbido che permette di indossarla senza troppi problemi, ma oltre a questo ci sono a disposizione uno o due alloggiamenti per i filtri.

Ecco che, per far funzionare le maschere antigas classiche, non serve attivare nessun meccanismo elettronico, ma semplicemente respirare e fare attenzione che i filtri non siano pieni o scaduti.

L’aria esterna passa attraverso questi ultimi e viene a contatto con la sostanza al loro interno, per poi raggiungere i polmoni in maniera pulita e senza elementi tossici.

 

Come pulire una maschera antigas?

Prendersi cura della maschera antigas è una regola non scritta che però può fare la differenza soprattutto nei casi di emergenza. Sia se la conservate a fini collezionistici e sia se la utilizzate di rado per lavori casalinghi, adottare pochi semplici accortezze vi consente di preservare l’integrità, le funzionalità e anche i vostri soldi.

Dunque, per farlo innanzitutto smontate i filtri e tutti gli altri componenti principali, metteteli da parte e prendete dell’alcool isopropilico, una spugna, dell’acqua e del sapone neutro. Passate questi elementi su ogni componente e pulite per bene la superficie eliminando le macchie e lo sporco. 

Poi, per sanificarla, vi servirà semplicemente la candeggina e l’acqua e il gioco sarà fatto.

 

Dove comprare una maschera antigas?

Qualche anno fa questo dispositivo poteva essere trovato esclusivamente in negozi specializzati, quelli che offrivano attrezzi e strumenti per la caccia e altre attività di questo genere. Oggi le cose sono un po’ cambiate, e soprattutto grazie a Internet c’è la possibilità di trovarle a prezzi bassi o comunque con un costo relativamente esiguo.

Quello che vi consigliamo è di provarle prima in un negozio fisico: in questo modo potrete farvi un’idea sulla convenienza e l’eventuale possibilità di acquisto. Ma se non avete molto tempo a disposizione, date un’occhiata alle diverse offerte presenti online, che spesso e volentieri sono corredate da una scheda tecnica completa.

 

Come si indossa la maschera antigas?

Esistono diverse maschere antigas, alcune con la copertura del volto completa, altre invece solo a metà. In entrambi i casi il procedimento è semplice, perchè basta inspirare e poi portarla al viso, serrandola con le apposite cinghie in gomma o in tela.

Fate attenzione a non stringerla troppo o troppo poco, perchè per essere funzionale deve necessariamente calzare a pennello sul vostro volto. Certo, se si tratta di maschere complete, quindi che avvolgono completamente la testa e sono dotate di occhialini, dovete porre maggiore attenzione a non graffiare il vetro, perchè altrimenti dovrete per forza acquistarne una nuova.

 

Come costruire una maschera antigas fatta in casa?

Se siete amanti del fai da te e volete cimentarvi nella costruzione di una maschera antigas semplice e a portata di mano, seguite i prossimi step. L’importante è sapere che questo tipo di dispositivo home made non può valere come protezione effettiva, ma può essere usato per gioco o per lavori piccoli.

Ma passiamo al dunque: iniziate con il tagliare il fondo di una bottiglia di plastica e create lo spazio per inserire la testa. Poi recuperate degli elastici resistenti e attaccateli alla bottiglia in modo da poter essere fissata sul viso.

Ora, per quanto riguarda i filtri, vi basterà utilizzare del semplice carbone attivo da mettere alla base del collo della bottiglia.

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status