La migliore pila ricaricabile

Ultimo aggiornamento: 04.12.20

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

 

Pile ricaricabili – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensione del 2020

 

Le pile ricaricabili sono necessarie se si possiedono molti piccoli dispositivi da alimentare, come telecomandi, tastiere e mouse wireless, lettori MP3, torce portatili e altro ancora. La nostra guida con i consigli d’acquisto vi aiuterà a capire come scegliere una buona pila ricaricabile tra i vari tipi attualmente disponibili sul mercato, e in particolare tra quelli venduti online. Le più apprezzate dagli acquirenti, e ai primi posti nella risultante classifica di gradimento, sono le ministilo AAA commercializzate da AmazonBasics ma prodotte in Giappone e molto apprezzate per il loro eccellente rapporto qualità-prezzo. Stessi pregi per le stilo AmazonBasics AA. La recensione di quelle che, secondo gli acquirenti, sono le migliori pile ricaricabili del 2020 però, include anche prodotti di altri brand.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere la migliore pila ricaricabile

 

La tabella di comparazione, invece, è stata inserita apposta per dare l’opportunità di individuare subito quale pila ricaricabile comprare.

Grazie allo schema sinottico che confronta prezzi, pregi e difetti dei tre prodotti più richiesti dagli acquirenti, infatti, potrete avere una chiara idea di quello in grado di soddisfare al meglio le vostre particolari esigenze.

 

 

Guida all’acquisto

 

Una scelta ecologica

Gli accumulatori di carica elettrica, comunemente noti come celle di energia o semplicemente batterie, sono dispositivi elettrochimici usati per fornire potenza elettrica a un circuito esterno. Servono principalmente ad alimentare i dispositivi autonomi, quindi, che funzionano con una tensione diversa da quella della comune rete elettrica.

Le batterie si dividono in due categorie: primaria e secondaria, nella categoria primaria rientrano tutti i tipi di pile usa e getta; la secondaria, invece, comprende tutti i tipi di pile ricaricabili.

La pila ricaricabile, fino a un decennio fa circa, era un prodotto di nicchia utilizzato da pochi, ma con l’ampia diffusione della tecnologia e l’incremento dei dispositivi elettrici portatili, o comunque wireless, sono sempre più richieste ormai.

I vantaggi che offre sono lampanti, sia per quanto riguarda il risparmio monetario sia in termini di impatto ambientale per il nostro pianeta, dal momento che le pile usa e getta sono altamente inquinanti.

 

Composizione chimica

Le pile ricaricabili utilizzano una composizione chimica diversa da quelle usa e getta, la quale permette loro di essere appunto ricaricate e di conservare la carica per un certo periodo di tempo, anche se non vengono usate.

Il formato della batteria incide sul tipo di composizione chimica, ma quelli più diffusi continuano a essere l’AA e l’AAA, o più semplicemente pile stilo e ministilo, perché necessarie ad alimentare torce, radiosveglie, tastiere, mouse, orologi da parete, telecomandi e una miriade di altri piccoli dispositivi elettronici di uso domestico quotidiano. Le pile ricaricabili di questo formato sono disponibili con due diverse composizioni chimiche: nichel-cadmio e nichel-metallo idruro.

Le batterie al nichel-cadmio hanno il pregio di avere una lunga vita, dato che possono superare i 1.500 cicli completi di carica-scarica, però sono soggette ad alcune limitazioni penalizzanti, come l’effetto memoria, la minore densità di energia e l’elevata nocività per l’ambiente se non vengono smaltite in modo corretto.

 

 

Le pile ricaricabili NiMH

La composizione chimica nichel-metallo idruro invece, erroneamente definita nichel-metalidrato, è molto meno tossica e più efficiente rispetto al nichel-cadmio. Le pile ricaricabili basate su questa composizione, quindi, offrono il pregio di essere più leggere di possedere una maggiore densità energetica, corrispondente a una maggiore potenza.

Non risentono dell’effetto memoria e conservano la carica fino a un anno senza perdite, se non utilizzate; l’unica limitazione di cui soffrono è quella di poter subire un numero inferiore di cicli di ricarica rispetto alle batterie nichel-cadmio.

 

Le migliori pile ricaricabili del 2020

 

L’unico aspetto da valutare nell’acquisto delle pile ricaricabili, considerata l’ampia gamma di scelta offerta dal mercato, è quello del costo ovviamente. Se non avete mai utilizzato questo tipo di batterie, inoltre, dovrete mettere in conto anche l’acquisto di un dispositivo per la loro ricarica.

Quindi non c’è da stupirsi se la maggior parte degli acquirenti ha preferito affidarsi alle batterie del brand AmazonBasics, dalle prestazioni leggermente inferiori rispetto alle batterie di alta qualità, ma egualmente affidabili e meno costose.

 

Prodotti raccomandati

 

AmazonBasics AAA

 

Le pile ricaricabili AmazonBasics stanno conquistando una fetta di mercato e di utenti soddisfatti, sempre più grande, soprattutto grazie al loro eccellente rapporto qualità-prezzo.

La caratteristica principale delle batterie ricaricabili commercializzate dal brand AmazonBasics, infatti, è quella di essere prodotte in Giappone, dove la tecnologia di costruzione delle celle di energia a composizione alcalina ha raggiunti i massimi livelli. Grazie ai componenti anti-corrosione migliorati, le ministilo AAA AmazonBasics offrono una durata di conservazione della carica che raggiunge i 10 anni, con un tasso di perdita quasi nullo. Il tutto a un prezzo concorrenziale rispetto alle pile prodotte dalle altre ditte.

Le pile ricaricabili AmazonBasics AAA sono utilizzabili con un’ampia gamma di dispositivi elettronici, dai telecomandi fino ai piccoli elettrodomestici da viaggio, e sono disponibili in confezioni da 8, 20 o 36 unità, a seconda delle esigenze. Il caricabatteria però non è incluso, dovrete acquistarne uno separatamente se ne siete sprovvisti.

Acquista su Amazon.it (€10,84)

 

 

 

AmazonBasics AA

 

La convenienza delle pile ricaricabili AmazonBasics si estende anche al formato AA, cioè quello delle stilo tradizionali, che si collocano al secondo posto nella nostra classifica di gradimento relativa alla migliore pila ricaricabile.

Le caratteristiche del formato AA, infatti, sono in tutto e per tutto analoghe a quelle delle ministilo esaminate in precedenza, dato che si basano sulla stessa tecnologia giapponese. Le pile sono precaricate a energia solare, hanno un’alta capacità che assicura la loro funzionalità per centinaia di cicli di ricarica, hanno un’ottima efficienza e conservazione della carica e le prestazioni offerte sono ottime anche in sovraccarico.

Sono disponibili in confezioni da 4 o 8 unità, a seconda delle necessità. Ma a differenza delle pile ministilo ricaricabili AAA esaminate in precedenza, le AA offrono l’ulteriore pregio di poter essere acquistate in una variante della confezione che include anche il caricabatteria, nel caso in cui ne foste sprovvisti.

Acquista su Amazon.it (€16,19)

 

 

 

Panasonic Eneloop Pro AA

 

Con le Eneloop Pro AA, prodotte dalla ditta giapponese Panasonic, saliamo decisamente di livello per quanto concerne le prestazioni e la resa in termini di conservazione della carica.

Si tratta infatti di celle di energia al nichel-metallo idruro, o NiMH, una composizione che permette, a parità di dimensioni, di avere una resa tre volte maggiore rispetto alle tradizionali celle al nichel-cadmio. La tecnologia nichel-metallo idruro, inoltre, è stata introdotta per la prima volta proprio dalla Matsushita Company, l’azienda giapponese che nel 2010 ha assunto la nuova denominazione di Panasonic Company.

Le Eneloop Pro AA hanno una capacità di ben 2.500 mAh, che le rende ideali per alimentare dispositivi ad elevato assorbimento ma con correnti moderate, come le fotocamere e videocamere digitali per esempio, i relativi lampeggiatori flash e le torce portatili.

L’unica pecca delle Eneloop Pro, secondo gli acquirenti, è quella di essere garantite soltanto per 500 cicli di ricarica.

Acquista su Amazon.it (€20,1)

 

 

 

Duracell Recharge Ultra AA

 

Duracell è con tutta probabilità la migliore marca nel settore di produzione delle celle di energia. La caratteristica distintiva di questa nota azienda statunitense, infatti, è sempre stata quella di offrire delle pile dalla durata decisamente superiore a quella delle pile prodotte dalle ditte concorrenti.

Le Duracell Recharge Ultra, come le Eneloop Pro esaminate in precedenza, sono costruite in Giappone e sono basate sulla composizione nichel-metallo idruro, quindi offrono una resa energetica di pari livello. Sono garantite dal produttore per una durata di ben cinque anni e, grazie alla tecnologia esclusiva Duracell Duralock, sono capaci di conservare il 100% della carica fino a un anno anche se non vengono usate, con un decadimento del 25% circa se il tempo di stoccaggio si protrae ulteriormente.

Hanno una potenza di 2.500 mAh e 1,2 Volt di emissione. Sono eccellenti ma molto costose, e quindi consigliate soltanto ai professionisti e ai più esigenti.

Acquista su Amazon.it (€13,78)

 

 

 

ODEC AAA

 

Anche le pile AAA ricaricabili prodotte dal brand ODEC sono basate sulla composizione nichel-metallo idruro, ma sono un prodotto economico e quindi caratterizzato da un piccolo problema che esamineremo più avanti.

I vantaggi di queste pile sono la convenienza della confezione, che include 16 pezzi, e la garanzia di poter sopportare fino a 1.200 cicli di ricarica, almeno stando alle specifiche del produttore. Anche la capacità di 1.000 mAh è decisamente superiore rispetto alla media del formato, quindi offrono un ottimo rapporto qualità-prezzo e sono ideali per alimentare telecomandi, orologi da parete, radiosveglie, mouse, tastiere e joystick.

Il problema, però, è dato dalla loro tendenza ad andare in avaria in maniera random. Secondo le testimonianze di alcuni acquirenti, infatti, può capitare che improvvisamente si scarichino e che, anche se messe in ricarica, non vengano rilevate dal dispositivo, con la conseguenza di diventare inutilizzabili di punto in bianco.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status