Le 5 migliori racchette da squash del 2020

Ultimo aggiornamento: 28.09.20

 

Racchetta da squash – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Non serve lasciare al caso la scelta della racchetta da squash da acquistare per le vostre partite. Infatti, quando si tratta di strumenti di questo genere, che vi accompagneranno a lungo, è essenziale optare per la soluzione che più vi ispira e che soddisfa certi requisiti tecnici indispensabili, al di là del prezzo. Per questo motivo riteniamo che sia importante scegliere i prodotti migliori: per facilitarvi nell’acquisto ne abbiamo selezionati cinque che potete consultare più giù. Prima di leggere le diverse soluzioni, vi consigliamo di dare subito un’occhiata a Oliver Orc A Racchetta Squash, in quanto dotata di un meccanismo di assorbimento delle vibrazioni che garantisce una migliore presa e azione. Inoltre, se ancora non siete convinti, potreste valutare anche Head Racchetta da Squash Taglia Unica, realizzata invece con tecnologia in titanio, che facilita la manovrabilità e la potenza nel tiro.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere la migliore racchetta da squash?

 

Non è facile scegliere tra le migliori racchette da squash del 2020, soprattutto se non si è a conoscenza dei criteri di valutazione che vi aiutano a scegliere il prodotto più adatto alle vostre esigenze.

Ecco che allora vi veniamo incontro, stilando tre elementi chiave da conoscere per fare un acquisto più consapevole. 

La tensione delle corde

Per giocare a squash, di base, serve innanzitutto una racchetta resistente, ma questo non è l’unico aspetto da valutare. Infatti, spesso, tra gli articoli venduti online, si tende a considerare di più la struttura nel suo complesso, perdendo di vista un elemento fondamentale: l’incordatura.

Ogni racchetta da squash, degna d’essere chiamata tale, deve garantire una tensione delle corde ottimale secondo il vostro livello, perché può davvero fare la differenza. Una incordatura con tensione bassa, da un lato permette di avere maggior controllo e precisione, ma dall’altro potrebbe risultare difficile per chi è alle prime armi. 

Invece, una tensione alta risulta più facile per chi è abituato a calibrare la forza e la profondità di battuta. Questo non significa che l’incordatura non possa essere modificata col tempo ma, per evitare acquisti sbagliati, cercate quella che fa per voi fin da subito.

 

Il tipo di bumper guard

Un’altra caratteristica tipica di ogni racchetta da squash è il bumper guard, ovvero quella protezione in silicone che ricopre tutta la struttura a partire dalla testa. Si tratta, infatti, di una sorta di copertura del telaio in metallo, che evita danni irreparabili causati da colpi troppo forti o da cadute.

Per questo motivo bisogna avere particolare attenzione a scegliere il modello migliore in base alle vostre esigenze, perché la qualità di questo elemento della racchetta vi consente di avere un prodotto durevole e davvero resistente.

A tal proposito, vi consigliamo di optare per bumper guard in silicone, che siano certificati e che ricoprano perfettamente tutta la struttura, permettendovi di essere più sicuri durante le partite.

Diversamente, il rischio è quello di ritrovarvi con una racchetta che si rompe al primo colpo e che non mantiene la tensione delle corde che avevate scelto.

Altre caratteristiche

Considerando le numerose offerte presenti sul mercato, un altro criterio di comparazione, che vi permette di scegliere il prodotto migliore, è legato a caratteristiche tecniche come il peso, il calibro e la rigidità.

In soldoni, se cercate una racchetta da squash dal tiro potente, ma con meno possibilità di controllo, allora optate per una dal peso leggero, che si aggira intorno ai 115 g. Se invece siete già giocatori professionisti, esperti o a livello intermedio, una racchetta da 130 g o 150 g, con un telaio più pesante, farà al caso vostro.

Per quanto riguarda invece il calibro, ovvero lo spessore e la rigidità delle corde, esistono due modelli principali: le più sottili, che sono meno forti ma con una maggiore manovrabilità e comodità, e le corde più spesse, che durano più a lungo, ma che talvolta sono di qualità più bassa.

 

Le 5 migliori racchette da squash – Classifica 2020

 

Se siete giunti fin qui, forse ancora non sapete quale racchetta da squash comprare: leggendo più in basso troverete le cinque soluzioni che abbiamo selezionato per voi. Non è semplice scegliere senza sapere dove acquistare, ma per facilitarvi nell’operazione, al termine della relativa recensione, troverete anche un riassunto dei punti di forza e di debolezza di ogni articolo. 

 

 

1. Oliver Orc A Racchetta Squash

 

Principale vantaggio

Oliver è un’azienda che non lascia nulla al caso, e infatti ha realizzato questa racchetta da squash dandole una struttura che riesce ad assorbire le vibrazioni di ogni colpo ed evitare l’affaticamento anche dopo partite lunghe. 

A questo poi si aggiunge anche un design minimale, ma comunque sportivo e accattivante.

 

Principale svantaggio

Non è un modello leggero, infatti l’acquisto è consigliato soprattutto ai più esperti o a chi è già a un livello intermedio, perché chi è alle prime armi potrebbe trovare qualche difficoltà.

 

Verdetto:  9.8/10

In generale, questo articolo, sebbene non sia economico, rientra a pieno titolo tra i migliori della lista per la qualità dei materiali che garantisce. 

Acquista su Amazon.it (€129,9)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Antiaffaticamento

Uno dei problemi più riscontrati dopo sessioni lunghe di squash è proprio l’affaticamento, ma non a livello fisico, perché per quello basta avere una giusta preparazione atletica, piuttosto si parla di un affaticamento alle braccia.

Mentre nel tennis il tempo tra un colpo e l’altro è cadenzato dallo spazio ampio del campo da gioco, nello squash la pallina rimbalza immediatamente sul muro e ritorna al giocatore che deve prontamente ribattere. 

Questa racchetta da squash Oliver è pensata innanzitutto per non far passare le vibrazioni di ogni battuta dall’incordatura alle braccia. Quindi, per certi versi, si evita non solo di stancarsi, ma anche l’insorgere di ulteriori problemi fisici come infiammazioni o il classico gomito del tennista.

Questa peculiarità, poi, garantisce anche un migliore comfort durante la partita, oltre che una maggiore manovrabilità, quindi una più forte battuta. 

Buona qualità

Non si tratta del prodotto più economico della lista, ma il suo costo elevato è giustificato dalla qualità dei materiali della struttura e delle corde che vanta. Il corpo è leggermente allungato e questo permette di avere una trama dell’incordatura meno fitta, e quindi a metà tra la rigidità e l’elasticità di cui necessita una buona racchetta da squash.

Il bumper guard è altrettanto ottimo, resistente e copre perfettamente il telaio di questo modello, garantendo quindi una più lunga durata del prodotto. L’unico colore a disposizione è il grigio metallizzato misto al nero, e il calibro è impostato in modo tale da sostenere un peso fino a 13 kg, quindi abbastanza per chi pratica questo sport anche tutti i giorni.

Se infatti siete alla ricerca della migliore racchetta da squash che unisce un prezzo alto a un’altrettanta elevata qualità, date una chance a questo articolo Oliver.

 

Peso e bilanciamento

Questa racchetta da squash rientra nella gamma Orc dell’azienda ed è caratterizzata anche da un peso specifico non troppo elevato. Infatti, con i suoi 141 g fa parte dei modelli intermedi, quelli adatti soprattutto per chi è già avanzato nel gioco.

In più, per chi ha problemi di bilanciamento, l’azienda ha pensato anche a loro, offrendo una soluzione standard caratterizzata da un peso maggiore all’estremità, che permette di non perdere il controllo nemmeno con movimenti bruschi.

Tutto questo poi si somma alla qualità complessiva di cui abbiamo già parlato nel paragrafo precedente. Quindi, nell’insieme, questa racchetta da squash vi consente a lungo di risparmiare, ma anche di allenarvi con uno strumento semi professionale e poter apprendere i giusti movimenti senza accusare alcun problema di qualsiasi natura, neanche dopo diversi utilizzi.

 

Acquista su Amazon.it (€129,9)

 

 

 

2. Head Racchetta da Squash Taglia Unica

 

Tra le migliori racchette da squash del 2020 non poteva di certo mancare Head, un’azienda che da diversi anni produce articoli di questo genere. Nello specifico, la proposta in questione è caratterizzata da una taglia unica, perciò adatta in particolare per chi è alle prime armi e necessita di prendere confidenza con il gioco.

Infatti, questa racchetta non è consigliata per i professionisti, perché troppo leggera e dalla trama delle corde troppo grossa. Nonostante questo, la sua struttura è realizzata in titanio e, grazie a una tecnologia adottata dall’azienda, vanta anche un sistema di miglioramento della potenza e delle prestazioni, diminuendo ulteriormente il passaggio delle vibrazioni della racchetta alle braccia.

Buono anche il rapporto qualità/prezzo, che sottolinea il motivo per il quale un articolo del genere rientra tra i più venduti. Quindi, se siete dei principianti e non sapete come scegliere una buona racchetta da squash, date una chance a questo modello. 

Pro
Tecnologia:

In virtù della tecnologia cosiddetta "Nano Titanium", la sua struttura è abbastanza leggera e resistente, per questo si tratta di un modello durevole che soddisferà chi cerca caratteristiche simili.

Per principianti:

Trattandosi di una racchetta da squash standard, perciò senza la possibilità di scegliere la taglia, è quindi adatta soprattutto per i principianti che devono ancora individuare la propria strategia di gioco.

Rapporto qualità/prezzo:

Il connubio tra i materiali scelti nella realizzazione, il tipo di tecnologia applicata e l'occhio di riguardo per chi non ha budget elevati, fanno di questa racchetta un articolo con un buon rapporto qualità/prezzo.

Contro
Non adatta per tutti:

Poiché l'incordatura ha una trama troppo grossa e la racchetta è parecchio leggera, non è adatta per tutti, soprattutto per i professionisti.

Acquista su Amazon.it (€24,78)

 

 

 

3. Dunlop Aerogel 4D PRO GT-X Racchetta da Squash

 

In terza posizione nei nostri consigli d’acquisto si trova la racchetta da squash Dunlop, particolarmente apprezzata dai professionisti di questo sport, che ne danno parere positivo. Non si tratta di un nuovo prodotto, ma la qualità dell’azienda, che da ormai diversi anni bazzica in questo mercato, è davvero incisiva.

Per essere esaustivi e aiutarvi a capire come scegliere una buona racchetta da squash consideriamo innanzitutto il telaio. Quest’ultimo è realizzato in 4D Braiding Aerogel, ciò significa che riesce a resistere anche a pressioni elevate senza alcun cedimento.

Inoltre, il peso della racchetta è di 130 g, e per questo è adatta soprattutto ai giocatori avanzati, ma quello che apprezzano i professionisti è il tipo di bilanciamento leggero che è congeniale a chi sa già giocare.

Certo, non vanta prezzi bassi, ma nell’insieme è da considerare anche che questo articolo gode di un buon rapporto qualità/costo e che, inoltre, nella confezione è presente una custodia (sebbene sia un po’ fragile, soprattutto la cerniera).

Pro
Buon bilanciamento:

Questa racchetta Dunlop è caratterizzata principalmente da un tipo di bilanciamento leggero e quindi sia la presa e sia le battute sono facili e potenti.

Alta qualità:

La scelta dei materiali con cui è prodotta questa racchetta da squash rendono il modello eccellente per chi cerca un buon compromesso in termini di rapporto qualità/prezzo.

Telaio resistente:

Il telaio è realizzato con materiali resistenti e durevoli, ciò significa che, anche se colpito a lungo, non cederà tanto facilmente.

Accessorio:

Nella confezione è inclusa anche una custodia che vi permette di portare con voi la racchetta senza rovinarla.

Contro
Cerniera fragile:

La custodia è piuttosto leggera e soprattutto la cerniera tende a rompersi e usurarsi facilmente.

Acquista su Amazon.it (€75,99)

 

 

 

4. Wilson 2 x Racchette da Squash Pro Team 

 

Se siete alla ricerca di un’offerta che vi permette di acquistare due racchette da squash insieme, allora date un’occhiata a questo articolo targato Wilson. Potremmo dire che si tratta di un set completo, perché nel prezzo competitivo, che vanta questa proposta, sono incluse anche due custodie e tre palline, per essere subito pronti ad allenarvi e sfidare un avversario.

Una caratteristica interessante di queste racchette è anche il bilanciamento parecchio leggero, che è indice di un articolo che può andare bene sia per principianti e sia per chi è già a un livello avanzato.

Buona anche l’impugnatura, perché realizzata con un materiale antiscivolo di ottima fattura: l’unica nota dolente di questa proposta Wilson è la qualità delle palline, che sembra non essere delle migliori.

Infatti, sono poco resistenti a colpi troppo forti, perciò dovrete calibrare perfettamente il tiro per evitare di rompere sia le corde e sia le tre palle incluse nella confezione.

Pro
Set completo:

Con un solo click acquisterete un articolo completo, perché incluse nella confezione, oltre a due racchette da squash, ci sono anche tre palline e due custodie.

Per tutti:

In virtù di un bilanciamento leggero e ben calibrato, queste racchette da squash sono adatte sia per professionisti, sia per principianti.

Impugnatura antiscivolo:

Grazie al rivestimento dell'impugnatura, non avrete alcun problema di scivolamento della mano durante le partite, anche in caso di sudore.

Contro
Palline poco resistenti:

Se si vuole evitare di romperle con estrema facilità, dovete avere maggiore attenzione a non fare colpi troppo forti, perché la loro struttura sembra essere parecchio fragile.

Acquista su Amazon.it (€78,99)

 

 

 

5. Dunlop Max Lite Racchette da Squash and Cover

 

Tra i prodotti più venduti e anche più economici della nostra rassegna c’è questa proposta  targata sempre Dunlop. Il prezzo è infatti il più basso, ma questo non va a discapito della qualità della racchetta da squash, che invece rispecchia alla perfezione gli standard che l’azienda porta avanti ormai da tanti anni.

Grazie a un telaio in titanio composito, ogni giocatore può vantare una migliore accuratezza nel tiro e anche una marcata resistenza agli impatti. Questo si traduce, a lungo, in un risparmio energetico ed economico.

La struttura è quindi parecchio leggera e si adatta perfettamente anche a chi non ha ancora dimestichezza con questo sport, non disdegnando tuttavia chi è già a livelli più alti e magari compete in gare ufficiali.

Nella confezione è infine presente anche una custodia resistente, ma c’è da sottolineare una cosa: le prime volte l’impugnatura potrebbe essere troppo scivolosa, ma migliorerà col tempo.

Pro
Economico:

Il prezzo basso che vanta questo articolo è senz'altro uno dei punti di forza, perché vi consente di avere uno strumento di buona fattura senza svuotare il portafoglio.

Struttura leggera:

Con il telaio e la struttura realizzata in titanio composito, questa racchetta da squash può vantare una leggerezza davvero unica, che si traduce in un miglior tiro e una maggiore potenza.

Custodia inclusa:

Nella confezione è inclusa anche una comoda custodia resistente che vi consente di portare con voi le racchette ovunque volete, anche in aereo.

Contro
Scivolose:

Soprattutto le prime volte, l’impugnatura può risultare scivolosa perché la superficie non è coperta da una vernice abbastanza potente da generare la giusta frizione.

Acquista su Amazon.it (€44,95)

 

 

 

Come si gioca a squash

 

Salutare, divertente e neanche troppo complesso da giocare. Queste sono le tre caratteristiche che contraddistinguono lo squash, un gioco interessante e simile al tennis che andava di moda negli anni ’90, e che ha ripreso possesso del palcoscenico giusto qualche anno fa.

Se siete arrivati fin qui, oltre alla nostra guida per scegliere la migliore racchetta da squash, forse vi interesserà sapere come si gioca: non vi resta che seguirci leggendo i seguenti paragrafi! 

Di cosa si tratta?

Lo squash è uno sport che si pratica con la racchetta e una pallina di gomma, e prevede da due a quattro giocatori che si sfidano in un campo grande e spesso dalla forma rettangolare. L’origine di questo gioco non è nemmeno troppo lontana, infatti alcune fonti suggeriscono una data precisa: il 1830, anno in cui venne istituito per la prima volta in un istituto londinese come attività sportiva derivata dal tennis.

Da quel momento si diffuse prima in tutta la Gran Bretagna, per poi toccare le sponde dei Paesi europei, facendo innamorare migliaia di persone, tanto che oggi si stima che nel mondo ci siano più di 10 milioni di giocatori.

Ma vi siete mai chiesti qual è il significato del suo nome? In verità è molto semplice, perché “squash” si traduce dall’inglese in “schiacciare”, che poi è proprio quello che accade alla pallina, perché viene schiacciata!

 

La preparazione 

Per alcuni questo sport può essere difficoltoso a causa della stanchezza scaturita dell’andare su e giù per la stanza. Ma se seguite i nostri consigli per migliorare l’esperienza di gioco, anche se non uscirete vincitori da una partita, almeno vi sarete divertiti.

Innanzitutto, prima di giocare è importante allenarsi per diverso tempo, in modo da mantenere il corpo abituato a sforzi eccessivi ed evitare di collassare dopo qualche salto.  Poi, passando all’aspetto più tecnico, assicuratevi di impugnare bene la racchetta e di tenerla in alto per evitare che la pallina, una volta lanciata sul muro, rimbalzi alle vostre spalle o vi colpisca.

Infine, trovate anche una posizione stabile, ben calibrata e che non vi faccia cadere, quindi evitate di muovere le spalle in modo frenetico, perché altrimenti l’effetto finale sarà quello di tirare la pallina dietro di voi.

L’attrezzatura e alcune regole

Secondo quanto specificato dalla Federazione Italiana Giuoco Squash, non ci sono abbigliamenti particolari, divise specifiche o qualcosa del genere. In effetti, sono sufficienti una normale t-shirt e dei pantaloncini, mentre è particolarmente consigliato indossare scarpe da ginnastica con la suola in gomma, che tra l’altro deve essere sempre pulita.

Poi, la palla da portare con sé non può superare i 23 g di peso, e dovete anche assicurarvi che al suo interno contenga una goccia d’acqua, per facilitare l’effetto di rimbalzo che più si palleggia e più aumenta di intensità.

Per quanto riguarda il gioco, ogni sfidante deve battere finché non sbaglia, facendo toccare la pallina a terra, e il conteggio dei punti raggiunge un massimo di 11. Quindi, vince chi arriva per primo giocando per 3 o 5 manche, tranne se si verifica una situazione di pareggio.

In quest’ultimo caso si giocherà fino a quando uno degli sfidanti non si aggiudicherà almeno altri due punti.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status