Le 5 Migliori Tastiere Roland del 2020

Ultimo aggiornamento: 03.07.20

 

Tastiera Roland – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

La tastiera o piano digitale è uno strumento ideale sia per esercitarsi sia per suonare diversi generi musicali sfruttando i vari effetti e loop. La ditta giapponese Roland, fondata nel 1972, è una delle più importanti produttrici di sintetizzatori e tastiere, rimasta leader mondiale nel corso degli anni. Le sue tastiere sono sinonimo di qualità, per questo ve ne consigliamo l’acquisto. Sul mercato ci sono molti modelli tra i quali scegliere, quindi abbiamo pensato di creare una pagina dove potete trovare recensioni e una guida all’acquisto. Se non avete tempo di leggerla tutta, potete subito dare un’occhiata alla Roland FP-30 BK, una tastiera da 88 note con un feeling da pianoforte, ideale per lo studio e l’esecuzione dei brani. In alternativa la Roland FP-10 di qualità leggermente più bassa e allo stesso tempo meno costosa ma comunque molto valida a livello di suono.

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere la migliore tastiera Roland

 

Se avete fatto una comparazione tra le offerte, ma non avete ancora idea su come scegliere una buona tastiera Roland, allora siete arrivati nella parte giusta della nostra pagina dedicata a questi ottimi strumenti musicali. Principalmente le tastiere Roland si dividono in tre tipologie: i pianoforti digitali, le tastiere con effetti e i controller. 

Questa è la distinzione principale da fare in modo da poter scegliere la tastiera giusta per le vostre esigenze. Tenete conto che i modelli Roland sono realizzati con componenti di ottima qualità e in generale esprimono un suono di buon livello che potrà accontentare anche i musicisti intermedi o avanzati.

Piano digitale

Uno dei principali motivi che spinge i musicisti a comprare una tastiera è la praticità. Un pianoforte acustico occupa spazio, costa molto e soprattutto richiede una certa manutenzione. Non tutti infatti possono permetterselo e qui entrano in gioco le tastiere. Nel corso degli anni, Roland e altre ditte produttrici di strumenti musicali si sono ingegnate per ridurre il ‘gap’ tra la tastiera digitale e il pianoforte, in modo da rendere il tocco dei tasti sempre più autentico. 

Nasce così il pianoforte digitale, un incrocio riuscito tra i due strumenti capace di soddisfare le esigenze dei musicisti più esigenti. Il pianoforte digitale è perfetto per chi inizia a studiare pianoforte da un maestro, in quanto potrà dare un feeling molto simile allo strumento acustico. 

Con 89 tasti a disposizione potrete studiare i brani, la tecnica e la teoria senza alcuna limitazione, oltretutto avrete il vantaggio di avere un vero e proprio ‘pianoforte portatile’ da poter usare in sala prove con una band o per le esibizioni dal vivo.

 

Tastiera con effetti

La tipica tastiera che probabilmente avrete visto usare dalla maggior parte dei gruppi rock o pop, capace di riprodurre tantissimi effetti ed emulare altri strumenti. Questa tipologia di tastiera è estremamente divertente da utilizzare, specialmente se avete già una buona preparazione sul pianoforte. 

Potrete sbizzarrirvi in assoli pirotecnici con il synth o in atmosfere dirompenti utilizzando gli archi e tutta la serie di orchestrazioni. Nella produzione musicale la tastiera si rivela un’ottima alleata, in quanto permette di creare anche dei loop di batteria e di registrare più parti insieme per creare armonie particolari. 

La qualità del suono non è molto fedele, inoltre i tasti non sono pesati quindi il tocco sarà diverso dal pianoforte acustico. Per questo le tastiere con effetti sono consigliate ai musicisti che hanno già acquisito delle buone basi sul pianoforte.

Controller

Non sono proprio delle vere tastiere, in quanto dispongono di pochi tasti e sono di dimensioni davvero ridotte. I controller vengono utilizzati principalmente per la produzione musicale, quindi sono spesso utilizzati dai DJ o dai producer per la creazione di loop e brani di diverso genere. 

Per sfruttarli al massimo occorre collegarli ad un PC o Mac e usarli con un programma di produzione musicale. Alcuni controller Roland sono stati prodotti per funzionare in coppia con dei particolari sintetizzatori o altri strumenti prodotti dalla medesima ditta. 

Vi consigliamo l’acquisto di un controller solo se avete intenzione di produrre un po’ di musica o per aggiungerli al vostro equipaggiamento da DJ in modo da poter creare loop al volo durante le vostre esibizioni dal vivo.

 

Le 5 Migliori Tastiere Roland – Classifica 2020

 

 

1. Roland FP-30 BK Piano Digitale 

Principale vantaggio

Gli 88 tasti pesati sono in grado di garantire un feeling molto simile a quello del pianoforte, persino nel tocco sembrerà di stare sfiorando dei tasti in vero avorio. Questo permette ai principianti di allenarsi per passare poi al pianoforte acustico in modo più naturale.

 

Principale svantaggio

Gli speaker integrati non sono particolarmente potenti, quindi per esercitarsi è consigliabile le cuffie collegabili all’apposita entrata. Per le performance dal vivo o le prove con la band è bene attrezzarsi con una cassa amplificata.

 

Verdetto: 9.8/10

Qualità costruttiva e sonora unite a un prezzo tutto sommato conveniente la rendono la migliore tastiera Roland in circolazione. Uno strumento adatto a musicisti di tutti i livelli che per un motivo o per l’altro non possono avere un pianoforte acustico in casa. Per le esibizioni dal vivo è perfetta, in quanto si rivela molto facile da trasportare e da posizionare su un supporto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Tasti pesati

Chi studia pianoforte sa bene che c’è molta differenza tra i tasti dello strumento acustico e quelli di una tastiera digitale. Per questo Roland ha creato un nuovo ibrido tra tastiera digitale e pianoforte, dotando i suoi modelli più venduti di tasti pesati. 

Il Roland FP-30 vi garantisce un tocco autentico, dandovi la sensazione di suonare una vera e propria tastiera in avorio. Il ‘feeling’, oltre a essere piacevole, aiuterà i principianti nel passaggio al piano acustico e i musicisti più avanzati ad esprimersi al meglio delle loro capacità. La tastiera è composta da 88 note, quindi non avrete limiti nello studio dei brani, della tecnica e nella composizione.

 

Materiali

Oltre ai tasti di altissima qualità, la scocca della tastiera si presenta con materiali molto resistenti che potranno durare a lungo nel tempo. Questo la rende particolarmente ideale anche per le esibizioni dal vivo e per la sala prove, luoghi dove ogni tanto gli strumenti possono prendere qualche colpetto. 

Nonostante la solidità dei componenti, la tastiera si rivela molto leggera quindi facile da trasportare ovunque si vada. Sarà anche possibile sistemarla su un sostegno (da acquistare separatamente) senza fare troppa fatica.

 

Suono

I tasti esprimono tonalità cristalline sia sui toni sia sui semitoni, dando a chi la suona e agli ascoltatori una sensazione piacevole che non farà rimpiangere l’assenza di un vero pianoforte. È possibile collegare le cuffie all’apposita entrata per potersi esercitare in silenzio a qualsiasi orario senza disturbare. 

La tastiera dispone anche di un’uscita USB per il collegamento al PC o alla scheda sonora, utile per poter registrare brani con programmi musicali o amplificare il suono tramite le casse del computer. È presente anche l’attacco per i pedali. Gli speaker integrati non sono molto potenti, quindi nel caso si suoni con altri strumenti dal vivo o in sala prove è consigliabile amplificare la tastiera collegandola ad una cassa.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Roland FP-10 Piano Digitale

 

Tra le migliori tastiere Roland del 2020 abbiamo trovato questo piano digitale dall’ottimo rapporto qualità prezzo. Nonostante sia più economico rispetto ad altri modelli della stessa linea, il FP-10 vanta tasti pesati in grado di restituire un feeling autentico al musicista, come se stesse suonando un vero e proprio pianoforte acustico. Il timbro cristallino potenziato dalla tecnologia Roland Supernatural rende questo pianoforte un vero piacere da suonare e da ascoltare. 

È uno strumento pensato per i principianti che non possono permettersi di avere un vero pianoforte in casa, infatti dispone di diverse aggiunte molto utili come il leggio e l’uscita per le cuffie. Non manca la possibilità di collegare la tastiera al PC tramite USB o Bluetooth per poter registrare o suonare utilizzando diversi software musicali. 

Con lo smartphone sarà possibile scaricare l’app Roland Piano Partner 2 per impostare il metronomo e selezionare i timbri. Se non sapete dove acquistare questo prodotto a prezzi bassi, cliccate pure sul link del negozio online qui di seguito.

Pro
Tasti:

La tastiera è composta da 88 tasti pesati che restituiscono un feeling autentico come quello di un vero pianoforte.

Suono:

Il generatore digitale Roland Supernatural garantisce suoni cristallini ideali per l’esecuzione di esercizi e dei brani più complessi.

Connettività:

Si potrà usare l’app Roland Piano Partner 2 sullo smartphone per impostare il metronomo e i toni della tastiera. Non mancano i collegamenti per il PC, i pedali e le cuffie.

Contro
Speaker:

Non sono molto potenti, quindi per suonare con altri strumenti o in un ambiente ampio è necessario amplificare la tastiera.

Sostegno:

Sebbene nelle foto del prodotto sia presente il sostegno, questo va acquistato separatamente in quanto non incluso nel prezzo.

Acquista su Amazon.it (€689)

 

 

 

3. Roland GO-61K Tastiera Elettrica

 

Nella nostra guida per scegliere la migliore tastiera Roland non poteva mancare un modello digitale ideale per la composizione e l’esecuzione di generi musicali alternativi. Questa tastiera dal design fiammante dispone di ben 500 suoni di altissima qualità selezionati dal team di Roland per garantire un’esperienza sonora di alto livello. 

Troverete diverse tipologie di pianoforti, synth, archi e altri strumenti che vi permetteranno di sbizzarrirvi nelle composizioni e divertirvi nelle improvvisazioni. Le dimensioni compatte e l’alimentazione a batteria vi consentono di portarla ovunque andiate e suonare anche in luoghi dove non è possibile collegarla alla corrente elettrica. Dispone di diverse funzioni come la creazione di loop che vi permette di unire diverse parti suonate per comporre e divertirvi. 

Il Loop Mix invece si adatta ai principianti, in quanto consente di creare frasi ripetute usando singoli tasti, aggiungendo batteria, basso e altri strumenti digitali. Questo permette anche ai DJ o ai producer di accedere allo strumento, anche senza particolari nozioni teoriche o tecniche di pianoforte.

Pro
Suoni:

Sono più di 500 e di diversi strumenti come bassi, batterie, archi, synth e ovviamente varie tipologie di pianoforte.

Pratica:

Le dimensioni compatte e la possibilità di alimentare la tastiera a batteria vi consentono di suonare ovunque vogliate.

Loop Mix:

Una funzione che permette di creare frasi diverse usando un singolo tasto sulla tastiera, ideale per i DJ o i producer che cercano uno strumento valido con il quale comporre.

Contro
Metronomo:

La mancanza di questa funzione di base potrebbe non piacere ai musicisti in cerca di una tastiera con la quale esercitarsi.

Acquista su Amazon.it (€337,5)

 

 

 

4. Roland A-49 Tastiera Midi Controller 

 

Se state cercando un prodotto poco costoso, ma non sapete quale tastiera Roland scegliere, potete puntare su questo modello compatto da 49 tasti. Si tratta di un controller Midi da collegare al PC per la composizione di brani, quindi particolarmente consigliato ai producer, ai DJ o a musicisti in cerca di un dispositivo di buona qualità. 

I tasti hanno una buona risposta, quindi se avete studiato pianoforte potrete anche usarle per eseguire dei brani semplici o dei loop. Le sue funzioni principali però brillano quando viene collegata ad un PC per creare una postazione per la produzione musicale. 

Le manopole, gli interruttori e i controller consentono di lavorare velocemente, mixando e creando nuove parti di strumenti in un attimo. I pulsanti octave e transpose consentono di personalizzare l’estensione del suono e gli intervalli dei semitoni.

Pro
Qualità-prezzo:

Una soluzione adatta ai musicisti, DJ e producer in cerca di un controller di alta qualità venduto ad un prezzo conveniente.

Funzioni:

Collegando la tastiera al PC sarà possibile sfruttare le varie funzioni associate alle manopole, interruttori e controller per il mix e la composizione. I pulsanti octave e transpose sono ideali per lavorare sui suoni e suoi toni dei singoli strumenti.

Componenti:

La risposta della tastiera al tocco è abbastanza buona, quindi volendo si potrà usare anche dal vivo per l’esecuzione di semplici loop e brani.

Contro
Limitata:

Dispone di solo 49 tasti, quindi non può essere utilizzata per lo studio del pianoforte.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Roland Boutique K-25M Keyboard Unit

 

Sebbene non si tratti proprio di una tastiera, quanto più di un modulo, i pareri positivi degli utenti ci hanno convinti a inserire il prodotto nella nostra classifica. Si può utilizzare solo ed esclusivamente se collegata al Roland Boutique, un sintetizzatore di alta qualità prodotto dall’azienda giapponese utilizzato per la composizione e la produzione di brani musicali. 

Aggiungendo questa tastiera sarà possibile creare o dei loop per la composizione, inoltre sarà possibile estendere le funzioni del Roland Boutique. Dispone di solo 25 tasti, quindi si limita a un utilizzo come controller, ma si rivela comunque molto versatile anche in contesti live dove si vogliono creare suoni e frasi sul momento. 

Una volta aggiunta al Roland Boutique, la tastiera si potrà inclinare in diverse posizioni per poter trovare la configurazione più adatta alle proprie esigenze.

Pro
Roland Boutique:

Se possedete questo sintetizzatore allora la tastiera K-25M potrà estendere le sue funzionalità.

Compatibilità:

Si può utilizzare con tutti i moduli Roland Boutique, inoltre i suoni si possono trasporre da -4 a +5 ottave per coprire un range più ampio a seconda delle proprie esigenze compositive.

Inclinabile:

Potrete cambiare la posizione della tastiera e del modulo a piacimento, inclinandolo in due diverse posizioni.

Contro
25 tasti:

Non si tratta di una tastiera quanto più di un modulo per sintetizzatori. 25 tasti sono davvero pochi per poter eseguire brani o studiare, quindi se il vostro intento è questo vi consigliamo di puntare su una vera tastiera o piano digitale.

Acquista su Amazon.it (€100)

 

 

 

Come utilizzare la tastiera Roland

 

Darvi consigli su come suonare una tastiera in poche parole è un’impresa a dir poco impossibile. Quello che possiamo fare è suggerirvi come approcciarvi allo strumento per poter sfruttare tutte le sue funzioni al meglio. 

Prima di tutto se non avete mai messo le mani su un pianoforte o una tastiera, allora vi consigliamo vivamente di comprare un manuale con delle lezioni per principianti, in modo da poter iniziare a capire la tecnica base e i fondamentali. In alternativa potete trovare un maestro di pianoforte con il quale potrete studiare e progredire più velocemente. 

Tastiera o pianoforte

Per quanto riguarda lo strumento, la tastiera Roland si compone di 61 tasti mentre il pianoforte digitale Roland di 89. La tastiera dispone di diverse funzioni, infatti premendo i tasti per la selezione degli strumenti potrete cambiare il suono della tastiera. Sul display luminoso dovreste poter vedere il nome del campione selezionato. Potete trovare diverse tipologie di pianoforti, strumenti da orchestra, campioni di batteria, bassi, synth e altri strumenti musicali. Provate a premere qualche tasto e divertitevi un po’, così prenderete anche confidenza con la tastiera. 

Alcuni modelli dispongono anche di pad dove è possibile registrare dei loop, ovvero delle frasi che una volta attivate verranno ripetute automaticamente. Questa funzione è utile per comporre i brani e per esercitarsi, potrete infatti creare una melodia e poi provare a improvvisarci sopra. 

Vicino ai vari selettori per gli effetti, ai campioni e ai pad del loop si trovano i controlli per il volume. Tenete conto che gli speaker interni delle tastiere non sono potentissimi, quindi per sentire chiaramente cosa state suonando vi consigliamo di tenere il volume quasi al massimo.

Qualche utile accessorio

In alternativa potrete usare delle cuffie, una buona soluzione nel caso non vogliate disturbare i vostri coinquilini e il vicinato. Le cuffie si possono collegare nell’apposita entrata situata sul retro della tastiera. I modelli moderni dispongono anche di entrate USB per la pen-drive e per il PC. 

Quella per la pen-drive vi consente di inserire una chiavetta con degli MP3, per poterli riprodurre direttamente tramite gli speaker della tastiera. In questo modo potrete suonare sui vostri brani preferiti, allenarvi con le basi e provare parti singole delle canzoni che state studiando. 

La porta USB per il PC va utilizzata per collegare la tastiera al computer, in modo da poterla usare con programmi per la produzione musicale. Infine, troverete anche la porta per l’alimentatore che vi consigliamo di utilizzare quando suonate in casa o in sala prove. Alcune tastiere si possono anche usare con delle batterie, sebbene queste tendono a scaricarsi molto velocemente.

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status