La migliore chiave dinamometrica digitale

Ultimo aggiornamento: 04.12.21

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

 

Come scegliere la migliore chiave dinamometrica digitale del 2021?

 

La chiave dinamometrica è uno strumento molto utile per coloro che devono stringere viti e bulloni in modo molto preciso. Per aiutarvi a scegliere un prodotto a basso costo ma che possa garantire la giusta accuratezza abbiamo deciso di recensire quella che riteniamo sia la migliore chiave dinamometrica digitale del 2021.

Si può pensare che la chiave dinamometrica sia un attrezzo di cui si servono unicamente i professionisti ma in realtà il suo funzionamento estremamente semplice la rende ideale per qualsiasi utenza. Esistono sul mercato due tipi di chiavi dinamometriche: quelle a scatto e quelle digitali.

La funzione di controllo del momento meccanico che svolgono è sempre la stessa ma cambiano le modalità.

Le prime hanno al loro interno una molla che viene tarata prima dell’uso sulla coppia di serraggio desiderata. La molla si tende e, avvitando, quando la chiave raggiungerà la stessa tensione della molla interna, questa scatterà. Ecco perché si parla di “chiave dinamometrica a scatto”.

Le chiavi dinamometriche digitali sono in realtà anche di più semplice utilizzo dal momento che sono dotate di display di facile lettura. In questo articolo abbiamo deciso di prendere in considerazione proprio una chiave dinamometrica digitale.

Cosa bisogna controllare prima di procedere all’acquisto di un prodotto del genere? L’elemento più importante risulta essere la coppia di serraggio, espressa in Newton per metro (indicato con la sigla Nm).

Le chiavi dinamometriche con coppie di serraggio basse (da circa 2 Nm a 20 Nm) sono indicate per stringere viti e bulloni della propria bicicletta mentre quelle con coppie di serraggio alte (da circa 40 Nm a oltre 200 Nm) saranno preferibili per gli utenti che lavorano su motori e meccanismi più complessi.

La migliore chiave dinamometrica digitale è inoltre dotata di funzioni aggiuntive come avvisi sonori e luminosi al raggiungimento del limite impostato. Molto utili per coloro che non possono fissare continuamente il display mentre stanno lavorando.

 

 

Fervi 0268

Principale vantaggio

Il vantaggio della chiave dinamometrica digitale di Fervi è la possibilità di impostare avvisi sonori quando si raggiunge il limite del momento meccanico. Un’aggiunta molto utile che permette di velocizzare il lavoro che può essere svolto in completa sicurezza.

 

Principale svantaggio

Lo svantaggio, secondo il parere di alcuni utenti, è rappresentato dal display poco leggibile. Fortunatamente si può ovviare al problema impostando gli avvisi luminosi e sonori per controllare il momento meccanico.

 

Verdetto: 9.5/10

La chiave dinamometrica di Fervi ha un costo contenuto nonostante sia digitale, per cui permette di contare su un display e su avvisi sonori quando si è raggiunto il momento meccanico.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Prezzo competitivo

Il prezzo per una chiave dinamometrica digitale è generalmente più alto rispetto al prezzo di quelle a scatto. Tuttavia, l’attrezzo realizzato da Fervi, grazie al suo prezzo competitivo riesce a offrire una valida alternativa con una spesa lievemente maggiore.

Le chiavi dinamometriche a scatto, pur essendo precise, sono sicuramente più complicate da utilizzare rispetto a quelle digitali. Quindi, gli acquirenti che non hanno mai usato una chiave dinamometrica dovrebbero puntare a questo modello per riuscire ad abituarsi facilmente al loro funzionamento.

Ci teniamo a precisare tuttavia che gli utenti che hanno bisogno di una chiave dinamometrica per bici dovrebbero puntare ad altri prodotti. Questo perché la coppia di serraggio è elevata, da 40 Nm a 200 Nm, e non risulta essere indicata per questo tipo di utilizzo.

Avvisi sonori

La possibilità di impostare, tramite i pulsanti presenti al di sopra del display, avvisi luminosi e sonori è un’aggiunta che facilita ulteriormente i neofiti. Quando viene raggiunto il momento meccanico desiderato la chiave dinamometrica emetterà un avviso per segnalarlo. La funzionalità è molto importante per tutti gli utenti che hanno acquistato il prodotto e ne sono ampiamente soddisfatti.

L’unico neo che hanno riscontrato è relativo al display. Questo risulta infatti poco leggibile secondo l’opinione di alcuni acquirenti, i quali hanno lamentato anche un’eccessiva grandezza della custodia di plastica.

Nonostante non pregiudichi il funzionamento dell’apparecchio, per molti sarebbe stato preferibile un dispositivo impeccabile sotto tutti i punti di vista.

 

Grande precisione

Una delle migliori caratteristiche del prodotto di Fervi è la sua precisione. La chiave ha infatti scatti di 0,1 Nm con scarto del ±2%. Questi dati la rendono ideale per usi automobilistici e per utenti che lavorano su motori o meccanismi più complessi.

In conclusione riteniamo che la chiave in questione sia un acquisto intelligente non solo per gli utenti meno esperti che hanno bisogno di abituarsi a utilizzare chiavi dinamometriche ma anche per professionisti.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

2 COMMENTI

Michele

February 3, 2020 at 6:20 am

Salve, sono Michele volevo sapere se la chiave serra anche Vito sinistrorsi oltre alle classiche destrorse. Grazie Michele.

Risposta
BuonoedEconomico

February 4, 2020 at 1:32 pm

Salve Michele,

la risposta è no, la chiave dinamometrica è stata concepita per eseguire un serraggio che garantisca l’omogeneità del carico, quindi significa che è utilizzata esclusivamente per quelle viti e bulloni destinate a parti meccaniche come le testate dei motori, per esempio, i tubi della rete idrica o i telai di moto e biciclette.
Aggiungiamo che le viti e i bulloni di solito hanno tutti una filettatura standard (e dal lato sinistro si possono solo svitare).
Anche nel caso in cui esistano effettivamente delle viti “sinistrorse”, come tu ci hai indicato, data la loro particolarità (anche se in questo caso sarebbe meglio dire “unicità”) dubitiamo fortemente che siano applicate a parti meccaniche sensibili come quelle citate in precedenza, perché in questo caso servirebbe una chiave dinamometrica specifica per questo tipo di viti, e da quel che ci risulta né le viti “sinistrorse” né le relative chiavi dinamometriche sono attualmente reperibili in commercio (non ancora almeno, in futuro chissà).

Saluti

Saluti

Risposta

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia, Romania e Canada.

Buono ed Economico © 2021. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status