fbpx

Il miglior acquario

Ultimo aggiornamento: 14.11.19

Acquari – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensione del 2019

 

Tra i prodotti che ci sono piaciuti spicca l’Mtb Acquario Milo che è completo di filtro, pompa e luce e ha dimensioni che richiedono uno spazio non eccessivo. Il prezzo è conveniente se rapportato alla sua qualità. Bello anche il Juwel Rio, dalla linea moderna e funzionale e dotato di neon speciali a basso consumo. Può essere anche abbinato a un mobile della stessa linea, acquistabile a parte, per arricchire l’angolo al quale è destinato con gli stessi toni.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

Come scegliere il miglior acquario

 

Chi ha una predilezione per il mare può voler riprodurre in piccolo la sua vegetazione. Quale miglior modo se non quello di creare un acquario? Nella nostra guida è possibile trovare tutti gli accorgimenti da seguire per individuare il prodotto desiderato. Per scegliere il migliore in circolazione senza spendere una fortuna ti consigliamo di confrontare i prezzi e le caratteristiche di quelli consigliati in basso.

Guida all’acquisto

 

La vasca

La parte più importante da allestire, quando si decide di creare un acquario, è la vasca. È consigliabile sceglierne una di medie dimensioni in quanto quelle più piccole sono difficili da mantenere in salute mentre le più grandi richiedono molto impegno.

Tra quelle presenti sul mercato è possibile optare per una di natura industriale o artigianale. Le prime hanno un prezzo inferiore, sono rifinite più elegantemente, hanno un rapporto tra lunghezza, altezza e profondità ben equilibrato. Tuttavia possono risultare più fragili ed essere equipaggiate con accessori di bassa qualità.

Quelle artigianali sono più robuste, dotate di accessori che lo stesso acquirente può scegliere e di grandezza personalizzata in base allo spazio che si ha in casa. Di contro però comportano una spesa abbastanza alta e sono da preferire dagli esperti che sanno bene quale attrezzatura porvi all’interno.

 

L’attrezzatura

Se vogliamo stilare una classifica degli elementi che non devono mai mancare in un acquario, andremo a mettere ai primi posti il filtro, l’impianto luci e quello di riscaldamento. Se si vuole sempre rimanere su prezzi bassi è bene optare per un filtro interno diviso in scomparti che permette di sfruttare bene lo spazio.

Quelli in plastica termoformata, pur essendo più belli, hanno zone non sfruttate che col tempo potrebbero staccarsi se non incollate bene alla parete dell’acquario.

L’impianto di illuminazione di quelli industriali è solitamente poco potente per cui sarebbe ideale aggiungere lampade fino ad arrivare a 0,6 watt al litro. Bisogna però far attenzione a non optare per neon da uso domestico che non consentono sempre un corretto sviluppo di alghe e vegetazione.

Allo stesso modo le lampade a vapori di mercurio sono controindicate perché necessitano di una vasca aperta, molto scomoda da usare e hanno un costo abbastanza elevato.

Il riscaldamento può essere creato con un cavetto riscaldante, un riscaldatore a provetta o con entrambi. Il secondo è preferibile sia per questioni di basso costo sia perché molto affidabile e adatto ai principianti.

Molto utili saranno anche un termometro, un retino e un tubo di gomma pulito per i cambi parziali di acqua.

Materiali filtranti e di fondo

I materiali filtranti riguardano sia quello meccanico che quello biologico. Per il primo va bene la fibra sintetica, per il secondo sono ideali i corpi in ceramica detti cannolicchi nei quali si insidiano i batteri.

Per il fondo è consigliabile il ghiaietto di quarzo unito magari al terriccio fertilizzato che permetterà la crescita di una bella vegetazione, se ben illuminato. La migliore marca fornisce anche gli elementi decorativi che sono utili a dare un aspetto più “marino” all’acquario.

Prima di decidere quale scegliere è bene dare un’occhiata anche alla recensione che ne fanno gli acquirenti per non commettere errori quando si affronta una spesa abbastanza importante.

 

I migliori acquari del 2019

 

 

Qui trovate i cinque modelli più validi che abbiamo ritenuto essere tra i migliori acquari del 2019, effettuando una comparazione delle caratteristiche di quelli venduti online. Date un’occhiata perché potreste trovare quello giusto per voi.

 

Prodotti raccomandati

 

Mtb Acquario Milo

 

La vasta scelta che il mercato offre porta a vari quesiti che il consumatore si pone riguardo quale acquario comprare. Chi è principiante e si avvicina per la prima volta a questo mondo può desiderarne uno già pronto da installare in casa senza troppe complicazioni.

Quello di Mtb ha tutto il necessario per l’appassionato che desidera avere tutto pronto in poco tempo. Le sue dimensioni sono ideali per un appartamento con spazio dedicato al mondo marino. Molto importante la presenza del filtro biologico diviso in tre scomparti con pompa e spugna che elimina una spesa aggiuntiva.

Alcuni utenti hanno tuttavia incontrato qualche difficoltà nel montaggio poiché pare che le istruzioni non siano del tutto chiare. Anche il depuratore è incluso insieme a una lampadina da 20 W per iniziare a illuminare il fondale. Non comprende la ghiaia e alcuni oggetti di arredo che devono essere acquistati a parte.

Acquario compatto, dal prezzo non troppo alto, che si può posizionare un po’ ovunque visto che non occupa molto spazio. Il costo abbordabile lo rende anche un bel regalo per chi ama i pesci del mare.

Pro
Illuminazione:

Compresa insieme all’acquario è presente una lampadina da 20 W che permette di illuminarlo e di vedere pesci e alghe anche quando c’è buio.

Filtro:

Come ogni acquario che si rispetti è dotato di filtro biologico a tre scomparti, comprensivo di pompa e spugna.

Prezzo:

Il suo costo molto appetibile lo rende ideale per chi vuole iniziare a sperimentare la cura di un acquario. Anche come regalo potrebbe essere molto gradito.

Contro
Non completo:

Rispetto ad acquari più costosi non sono incluse la ghiaia, e altri oggetti di contorno che possono valorizzarne la bellezza.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Juwel Rio

 

Tra i nostri consigli d’acquisto non può mancare questo modello di Juwel, uno dei più completi sul mercato. Si tratta di un acquario molto elegante, pensato per occupare un ambiente spazioso e per completare in parte il suo arredamento. È della stessa linea un mobile creato apposta per reggerlo e che si può acquistare separatamente per non dover ripiegare su altro.

L’illuminazione è regolato da un sistema elettronico centrale e si basa su due luci da 45 W della serie T5 che possono essere sostituite solo con altre dello stesso tipo. Il filtro è interno, compatto e potente e soddisfa le aspettative degli utenti. Il materiale filtrante è incluso e consiste in spugne anti nitrati e carbone meccaniche che consentono di risparmiare una spesa aggiuntiva.

Peccato per il libretto di istruzioni non in italiano che ha fatto riscontrare qualche difficoltà nel montaggio. Alcuni utenti sono riusciti però a reperire su internet qualche tutorial che ha consentito loro di risolvere facilmente il problema.

Uno dei modelli più apprezzati nella nostra guida per scegliere il miglior acquario, per la sua completezza ed eleganza. Ha bisogno di spazio per essere posizionato ma, una volta scelto il luogo, diventa un pregevole componente d’arredo. Volendo si può acquistare un mobile apposito dove alloggiarlo.

Pro
Doppia luce:

Dispone di luci da 45 W delle serie T5, regolate elettronicamente, che offrono una splendida e suggestiva visione dell’interno dell’acquario.

Filtro compatto:

Il filtro in dotazione si rivela molto compatto ma non per questo meno potente e di semplice manutenzione.

Spugne:

All’interno dell’acquario non mancano speciali spugne carbone meccaniche, spugne antinitrati e spugne termoriscaldabili.

Contro
Istruzioni:

Questo acquario prodotto in Germania non viene spedito con istruzioni in Italiano, che si possono comunque richiedere in un secondo tempo all’azienda costruttrice.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Wave Laguna

 

Il miglior acquario per chi ha poco spazio in casa è il Wave Laguna che ha un prezzo molto concorrenziale ed è quindi di facile accesso anche ai più assidui risparmiatori. Le sue dimensioni sono molto ridotte e permettono di ritagliare un angolo di mare senza dover occupare un intero ambiente.

Presenta un impianto di illuminazione composto da sei LED bianchi da 0,5 W l’uno che consentono di risparmiare sulla spesa di elettricità, essendo a basso consumo. Il filtro è interno e a cascata e include la pompa di riciclo di modo che non si creino residui di sporco nella vasca.

Le pareti, descritte come di vetro, sembrerebbero essere di plastica a detta degli utenti che hanno ricevuto l’acquario. È necessario collocarlo in prossimità di una doppia presa o procurarsene una dato che la pompa e l’alimentatore delle luci hanno due spine separate.

Peccato anche per il libretto di istruzioni che non è molto dettagliato e non è sufficiente per alcuni acquirenti che si avvicinano per la prima volta al mondo degli acquari.

Ideale per chi vuole un acquario in casa ma non ha molto spazio a disposizione dove installarlo. Piace anche per il prezzo concorrenziale, perfetto per chi è alla prime armi. Chi volesse sapere dove acquistare questo acquario, potrà trovare i link dei venditori on line appena sotto la rassegna di pro e contro di questa pagina

Pro
Conveniente:

È uno degli acquari meno costosi presenti sul mercato. Ovviamente si deve scendere a compromessi con i materiali con cui è costruito, vista la presenza di molta plastica.

LED:

Le luci interno sono composte da sei LED di colore bianco da 0,5 W ciascuno. L’adozione di questo tipo di lampadina consente di risparmiare sulla bolletta elettrica.

Silenzioso:

Gli utenti che lo stanno utilizzando segnalano il basso rumore che produce la pompa, quasi impercettibile. Per questo motivo si può anche inserire nella camera dei bambini senza che disturbi il sonno.

Contro
Pesci tropicali:

Se la vostra passione sono i pesci tropicali dovete mettere in conto di acquistare un riscaldatore, che non è compreso nella dotazione.

 

Acquista su Amazon.it (€37,6)

 

 

 

Umbra 460410-660

 

Tra le offerte più appetibili per gli amanti dello stile moderno spicca quella di Umbra che ha dimensioni molto piccole ed è ideale per un pesce rosso. Si tratta di uno dei modelli più venduti per la bellezza del suo design che ha anche ricevuto un premio nel 2009.

Quello che arriverà a casa sarà un quadrato trasparente dove poter riporre al massimo due pesciolini e posto all’interno di un altro quadrato a scomparti. Non si tratta quindi di un vero e proprio acquario ma più di una vaschetta molto chic dove tenere qualche animale di piccola entità.

La pulizia è molto semplice e non richiede filtri perché ospita un’esigua fauna. Di certo è un oggetto di decoro che arricchisce una casa arredata con toni contemporanei e all’avanguardia.

Alcuni utenti molto ingegnosi, che non avevano valutato in precedenza le dimensioni dell’oggetto, hanno trovato il modo di utilizzarlo come porta piante o semplicemente come decorazione per la casa.

Un acquario un po’ diverso dal solito che diventa un oggetto d’arredo di design. C’è anche chi l’ha acquistato come porta piante o semplice suppellettile per adornare la casa. Consente di riporre al massimo due pesci rossi, ma non necessita, per questo motivo, di pulizia e manutenzione

Pro
Costo:

È il modello più economico dei cinque proposti in questa guida. Più che è un acquario è però una vaschetta di design, utile per avere uno o due pesci rossi e niente più.

Design:

Chi ha acquistato questo acquario, o vasca per i pesci, lo ha fatto innanzitutto per il suo design, che nel 2009 ha ricevuto anche un premio.

Manutenzione:

A parte cambiare l’acqua, come si conviene con qualsiasi vaschetta per pesci, non necessita di ulteriore manutenzione o pulizia, vista anche l’esigua fauna marina che si può inserire.

Contro
Estetica:

Nonostante l’estetica un po’ diversa sia il suo pregio maggiore, qualche utente non è contento perché non riesce a vedere molto bene il pesce rosso quando è all’interno.

Acquista su Amazon.it (€77,12)

 

 

 

Tetra 256989

 

Se ancora non si è convinti e non si sa come scegliere un buon acquario ecco la proposta di Tetra che si addice in particolar modo a chi non ha esperienza e cerca un modello base. Infatti include tutti gli accessori necessari per creare l’ambiente al suo interno, il mangime e i prodotti per la cura dello stesso.

La spesa iniziale viene a essere ammortizzata dalla quantità di elementi che sono presenti e che non devono essere acquistati a parte. L’acquario è di media grandezza ma necessita comunque di uno spazio abbastanza grande dove essere collocato.

L’illuminazione ha un consumo molto limitato (6 W) dovuto all’uso dei LED. Il filtro è interno e corredato di cartucce filtranti. Il riscaldatore da 50 W è preimpostato a 25 gradi ma sembra avere bisogno di un po’ di tempo per rendere tutta l’acqua alla giusta temperatura. In questo caso gli utenti consigliano di acquistare un termometro da inserire nella vasca per verificare che sia pronta ad accogliere i pesci.

Prezzo un po’ alto ma completo di accessori ed elementi che non si devono poi acquistare a parte. Il nuovo prodotto di Tetra, secondo i pareri degli utenti è ideale per chi vuole prendere la mano con la cura di un acquario, per poi passare a modelli più complessi.

Pro
Mangime:

L’acquario di Tetra viene fornito con una serie di accessori che lo rendono funzionale da subito. Addirittura nelle confezione è presente una bustina di mangime per pesci.

Luci:

L’illuminazione interna è offerta da 6 luci LED da 6 W a basso consumo con tecnologia COB. Questa dotazione permette di risparmiare sui consumi elettrici rispetto ad acquari con lampadine normali.

Filtro:

La pulizia dell’acqua da batteri e altri agenti esterni è garantita dalla presenza di un filtro EasyCristal da 3,5 W, che è uno dei più moderni per praticità ed efficienza.

Contro
Temperatura:

Il riscaldatore dovrebbe portare la temperatura dell’acqua a 25°, ma gli utenti segnalano che ci vuole molto tempo prima che venga raggiunta.

Acquista su Amazon.it (€121,26)

 

 

 

Come utilizzare un acquario

 

La passione per un ambiente acquatico che ricrei flora e fauna marina, porta con sé la consapevolezza e la conoscenza di un sistema complesso e interconnesso. Nelle righe che seguono facciamo il punto sulle pratiche e i suggerimenti di massima che possono mantenere al meglio il tutto.

 

 

Non inserite troppi pesci

Specie nei primi tempi, è bene puntare su pesci in numero ridotto e dal costo non eccessivo. In questo modo potrete iniziare a prendere confidenza con la gestione quotidiana di questo piccolo mondo con un livello di complessità ideale per un neofita.

 

Adattate l’ambiente agli ospiti

Documentarsi e scegliere le dimensioni giuste dell’acquario è il primo passo per far vivere al meglio i propri ospiti nella loro nuova casa. Informatevi presso i rivenditori o leggendo quali pesci sono ideali per cominciare e cosa si può aggiungere per arricchire l’ambiente marino.

 

Non unite pesci territoriali

La scelta di un pesce molto legato alla zona e che non ama interferenze esterne del suo habitat, porta con sé la necessità di preservare il suo stile di vita e il suo comportamento. Meglio quindi cercare compagni che riescano a convivere pacificamente con il padrone di casa.

 

Non fate stare stretti i pesci

Può sembrare ovvio ma è bene ribadire che in base al numero di pesci è necessario scegliere il giusto acquario. Avere una vasca traboccante di fauna ittica in movimento, può sembrare esteticamente piacevole, ma presenta ripercussioni anche forti sulla qualità della vita dei tuoi ospiti.

 

Scegliete la giusta posizione

Decidete prima dell’acquisto la zona della casa che andrà a ospitare la struttura. È una buona idea pensare anche a un futuro allargamento dell’acquario, calcolando bene gli spazi e la presenza di zone di passaggio o parti sporgenti che possono mettere in pericolo la stabilità del tutto.

 

Munitevi della corretta attrezzatura

La scelta di un acquario è un atto che porta con sé un alto coinvolgimento e una conseguente responsabilità. Non dimenticate di avere a portata di mano tutto il necessario per la cura dei vostri pesci, a partire dal corretto mangime, passando per filtri di qualità e strumenti di controllo dell’acqua.

 

 

Procedete a un regolare pulizia

Per chi non dispone di sistemi autopulenti, è d’obbligo dedicare attenzioni e tempo alla manutenzione dell’ambiente che avete creato. Verificate la bontà dei livelli e dell’abitabilità dell’ambiente prima di inserire i pesci, creando così il migliore degli acquari e donando una vita sana ai vostri ospiti.

 

Non affamate i pesci

Una corretta alimentazione non solo mantiene sani i pesci ma serve anche come regolatore comportamentale. Dei pesci affamati possono sviluppare una certa dose di aggressività che potrebbe scaricarsi sugli altri compagni che vivono nell’acquario.

 

 

Bibliografia

Filtro acquario, come funziona. | Il mio primo acquario

Come Allestire un Acquario di Acqua Dolce

Tanks for goldfish compared

How to adjust the pH in your aquarium

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (8 voti, media: 4.88 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status