Il miglior avvitatore elettrico

Ultimo aggiornamento: 23.10.20

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

 

Avvitatori elettrici – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2020

 

Come combattere le tremende viti che si trovano in dotazione nei mobili da montare? Semplice, con un buon avvitatore elettrico munito di punte e accessori! Questi utensili possono sostituire cacciaviti e brugole, oltre che tornare molto utili ai professionisti o hobbisti nel settore dei motori. Leggendo la nostra guida sarà possibile scegliere un buon avvitatore elettrico investendo bene il proprio denaro, inoltre si potranno distinguere le caratteristiche principali di ogni modello. Nel caso non si abbia tempo, possiamo subito suggerire Ribitech Chiave a impulso elettrico ideale per lavorare su pneumatici e parti di automobili o motociclette. In alternativa si potrà optare per Mannesmann – M01725 – Avvitatore a percussione per veicoli a motore 12 V che potrà essere portato comodamente in macchina e attaccato alla presa accendisigari.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior avvitatore

 

Ogni tanto nella propria vita bisogna andare da Ikea o da qualche altro mobilificio “fai da te”. È inevitabile, sebbene si provi in tutti i modi a non finire in quei labirinti di legno alla fine qualche oscura forza del destino ci ritrascina dentro. E allora via a cacciare fuori cacciaviti e brugole, pronti a montare l’ennesimo armadio o scrivania. Per facilitarsi la vita, si può comprare un buon avvitatore. Sul mercato esistono diversi modelli, per questo invitiamo i lettori a confrontare i prezzi e valutare quali sono le caratteristiche principali da cercare in un prodotto leggendo qui di seguito.

Guida all’acquisto

 

Potenza

Va bene, avete proprio deciso di dare ai mobili una bella lezione e volete acquistare un avvitatore performante e affidabile. Siamo con voi sia spiritualmente sia mentalmente, ma vi consigliamo anche di non strafare con la potenza. Questo perché si potranno trovare online diversi modelli adibiti ad un uso professionale o hobbistico che vanno acquistati solo se si lavora nel campo dei motori.

Solitamente i modelli in questione arrivano ad un wattaggio complessivo di 1050 w, impostabile tramite un controllo elettronico e sono ideali per cambiare ruote o smontare parti di un veicolo. Tutta questa potenza è un po’ eccessiva per montare dei semplici mobili in legno, anzi potrebbe essere addirittura controproducente. Per i lavoretti domestici va bene un avvitatore meno performante, inoltre più leggero e maneggevole per poter raggiungere facilmente ogni punto del mobile da montare.

 

Ergonomia e materiali

Sebbene gli avvitatori siano molto comodi e velocizzano parecchio le varie operazioni di “fai da te” domestico o di bricolage, questo non vuol dire che non debbano essere comodi da impugnare. Questa caratteristica è fondamentale, specialmente se si devono utilizzare per ore e non si vogliono riportare dolori al polso o alla mano. Consigliamo quindi di acquistare un prodotto dall’impugnatura ergonomica sia ai professionisti sia a chi ne deve fare un uso privato.

Gli avvitatori elettrici con potenza impostabile, sono solitamente costruiti con materiali molto resistenti dato che dovranno lavorare su viti più impegnative come quelle dei cerchioni delle gomme. Quindi possono risultare molto pesanti da maneggiare, a differenza delle loro controparti “domestiche” che non sono altrettanto solide e durature, ma hanno un prezzo di vendita più basso.

Dotazione

Non si rifiuta mai una bella dotazione di accessori, specialmente quando si compra un elettroutensile. Gli avvitatori della migliore marca vengono venduti con un bel kit di strumenti per poter lavorare su quasi tutte le viti, ideale quindi per chi ha l’hobby del bricolage o vuole tenere l’avvitatore pronto all’uso nel caso si acquistino nuovi mobili da montare. Solitamente questi trapani avvitatori hanno la pratica funzione del Quick-Stop per cambiare punta velocemente e senza sforzo.

Un’altra comoda aggiunta può essere una valigetta per poter riporre in ordine tutto l’occorrente una volta finito di utilizzare o per trasportare l’avvitatore con più facilità. Una buona soluzione nel caso si lavori in proprio nel campo delle riparazioni, o magari se qualche amico o parente ha bisogno di aiuto e lo chieda l’avvitatore in prestito. Passiamo adesso alla recensione dei modelli in classifica, augurandoci che possiate trovare quello giusto per le vostre esigenze.

 

I migliori avvitatori elettrici del 2020

 

Un avvitatore elettrico può essere un valido aiuto per svolgere qualche lavoretto domestico con più facilità, mentre per hobbisti e professionisti è un utensile indispensabile. Nei nostri consigli d’acquisto abbiamo visto come scegliere un buon avvitatore elettrico, adesso passiamo all’analisi dei modelli più venduti. Leggendo le recensioni si potrà fare una comparazione tra le offerte e analizzare i pregi e difetti dei singoli prodotti. Così sarà possibile comprare il miglior avvitatore elettrico per le proprie esigenze.

 

Prodotti raccomandati

 

Ribitech Chiave a impulso elettrico

 

Tra i modelli semiprofessionali venduti online spicca questo Ribitech che colpisce per la sua elevata potenza di 1050 W. Per questo non può mancare in qualsiasi officina che si rispetti, visto che riuscirà ad affrontare anche i lavori più pesanti senza alcun problema.

Sono molti gli utenti che ne hanno lodato le caratteristiche, specialmente il controllo elettronico impostabile tramite un comodo schermo LCD. Garantisce ottimi risultati nel campo dei motori, specialmente con pneumatici di automobili e con parti di motociclette.

Chi non è un professionista potrà avvalersi di questo avvitatore per sostituire le ruote in base alla stagione, risparmiando sulle spese del gommista. I materiali di questo avvitatore pneumatico elettrico lo rendono resistente e duraturo nel tempo, ma allo stesso tempo parecchio pesante quindi poco adatto a chi non ha molta forza fisica.

Marchio storico quello di Castrol, degno nome da inserire in una guida per scegliere il miglior cambio olio. Vediamo più nel dettaglio cosa propone questo nuovo prodotto.

Pro
Alta qualità:

La presenza di sostanze antiossidanti e una miscela di buona resa costituiscono le note di pregio del prodotto Castrol. Un’attenzione confermata anche da quegli utenti che hanno utilizzato questo olio su mezzi differenti.

Pratico:

La bottiglia in cui è contenuto l’olio si apre semplicemente e si versa senza eccessiva difficoltà. In questo modo l’utente può procedere rapidamente al cambio olio.

Multifunzione:

L’utilizzo è consigliato sia per per moto sia per macchine. I risultati in quanto a fluidità e risposta del motore non si lasciano attendere, con buona soddisfazione dei clienti.

Contro

Non sono emerse particolari problematicità per il prodotto in oggetto.

Acquista su Amazon.it (€103,34)

 

 

 

Mannesmann  M01725 

 

Abbiamo inserito questo Mannesmann tra i migliori avvitatori del 2020 per il suo rapporto qualità-prezzo che ha fatto la felicità di tutti gli hobbisti con la passione dei motori. È stato progettato proprio per lavorare sugli pneumatici, dato che può stringere e allentare i dadi della ruota senza fatica.

Il controllo della coppia avviene tramite un display digitale che permette di impostare la potenza e lavorare con più precisione. Per utilizzare il prodotto basterà collegarlo alla presa dell’accendisigari con l’apposito cavo in dotazione, lungo 3,60 metri.

Non è un prodotto professionale, quindi dovrà essere utilizzato entro i suoi limiti di potenza, solo così potrà garantire risultati ottimali. L’avviatore elettrico da 12 V viene venduto con una valigetta utile per trasportarlo e riporlo una volta finito di usarlo.

L’avvitatore Mannesmann M01725 può vantare un ottimo rapporto qualità-prezzo, stando ai pareri degli acquirenti; è un modello non professionale, pensato appositamente per lavorare con i bulloni delle ruote.

Pro
Portatile:

Si tratta di un avvitatore elettrico per bulloni portatile, con cavo integrato di alimentazione da inserire nella presa dell’accendisigari dell’autoveicolo; il cavo è lungo 3,60 metri e offre un’ampia libertà di movimento.

Controllo digitale:

Dispone del controllo digitale della coppia, i cui parametri sono visualizzati sul pratico display LCD posto sul dorso dell’avvitatore, insieme ai pulsanti di selezione.

Accessoriato:

Anche il Mannesmann offre una dotazione di due bussole da mezzo pollice con doppia misura ognuna: una da 17 e 19, l’altra da 21 e 23 millimetri, e la valigetta per il trasporto; manca però dei carboncini di ricambio per il motore.

Contro
Casalingo:

È un avvitatore per uso non professionale, non adatto di certo a essere sfruttato in modo intensivo; inoltre le misurazioni elettroniche, imprecise, non corrispondono ai dati reali.

Acquista su Amazon.it (€68,54)

 

 

 

Tacklife SDP50DC Cacciavite Elettrico Avanzato Senza Fili 

 

Ecco un avvitatore ideale per fare qualche lavoretto domestico o di bricolage che può essere acquistato senza spendere il proverbiale occhio della testa. Viene venduto con ben trenta punte diverse adatte alla maggior parte di viti, un’ottima soluzione per far fronte a qualsiasi esigenza nel “fai da te”, specialmente per il montaggio dei mobili.

Quindi se dovete fare un salto da Ikea per arredare una casa o una stanza, può essere una buona idea munirsi di questo utensile per non perdere tempo e pazienza. Il disegno ergonomico del prodotto garantisce un’impugnatura ottimale, inoltre lo si potrà usare per un lungo periodo senza affaticare troppo la mano e il polso.

La batteria al litio da 2000 mAh offre un livello decente di potenza e una buona autonomia, inoltre l’avvitatore si potrà ricaricare tramite un cavo USB. L’unico neo rilevato dagli utenti è che il prodotto partirà subito alla massima potenza una volta premuto il grilletto, quindi occhio a non spanare le viti quando si lavora sul legno.

Volete sapere dove acquistare un nuovo modello di avvitatore elettrico a prezzi bassi? Date un’occhiata ravvicinata al Tacklife SDP50DC, potrebbe essere proprio quello che fa al caso vostro.

Pro
Economico:

Ecco il primo degli avvitatori di fascia bassa esaminati nella nostra guida; un po’ più caro rispetto ai due modelli che seguono, ma con un rapporto qualità-prezzo decisamente migliore.

Versatile:

È un modello di avvitatore a cacciavite con ben 30 punte intercambiabili, quindi è ottimo per assemblare mobili e scaffali, installare finestre, per lavoretti di manutenzione e molto altro ancora.

Pratico:

È alimentato da una batteria a ioni di litio da 2.000mAh, ricaricabile tramite cavo USB incluso nella dotazione accessoria; inoltre ha due luci LED per illuminare le aree oscure ed è molto pratico e maneggevole, grazie all’impugnatura ergonomica.

Contro
Cavo:

Quando il cavo di ricarica è collegato, l’avvitatore non funziona; alcuni acquirenti si sono lamentati di questa cosa, ritenendola una grossa limitazione.

Acquista su Amazon.it (€24,99)

 

 

 

YAMATO 4,8 Volt e accessori

 

Chi vuole risparmiare, ma non sa quale avvitatore elettrico scegliere può dare un’occhiata al modello proposto da Yamato. La potenza ridotta lo rende adatto solo ed esclusivamente ad un utilizzo domestico, magari per fare dei lavori di bricolage o svitare qualche vite particolarmente ostica nel caso si debbano fare delle riparazioni d’emergenza.

Per il prezzo al quale viene venduto vale la pena acquistarlo giusto per tenerlo nella cassetta degli attrezzi, pronto all’uso. Può tornare davvero utile nel caso si debba arredare una casa o una stanza con mobili Ikea, contro i quali si rivelerà un’ottima “arma”.

L’unico problema è che funziona con batterie ricaricabili che non sono proprio il massimo della qualità e hanno un’autonomia ridotta.

Il modello più economico tra quelli messi a confronto in questa guida è lo Yamato da 4,8 Volt e la sua dotazione di accessori, entrambi apprezzati dagli acquirenti più attenti al risparmio e meno esigenti.

Pro
Economico:

L’avvitatore Yamato è ancor più economico del Tacklife, le prestazioni sono solo di poco inferiori ma la dotazione di accessori è diversa e sottolinea il carattere dell’utensile, pensato per un uso prettamente casalingo e occasionale.

Accessori:

Il numero di punte intercambiabili o bits che dir si voglia, è ridotto a sole cinque unità in compenso, però, l’avvitatore Yamato è dotato di una comoda e simpatica fondina dove riporlo a mo’ di pistola; effetto aumentato dalla cartucciera dove si inseriscono le punte.

Compatto:

Le dimensioni ridotte lo rendono molto semplice da usare e altrettanto maneggevole.

Contro
Batterie:

Sono di qualità medio-bassa, e questo incide negativamente sul rapporto qualità-prezzo, dal momento che sostituirle finisce con il gravare sulla spesa complessiva.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Calar 45 in 1  Trapano 

 

Calar presenta un buon avvitatore elettrico a impulsi venduto in una comoda valigetta dove potrà essere riposto insieme ai vari accessori in dotazione. In questo modo sarà possibile tenere tutto in ordine e trasportare l’utensile senza fare fatica. Si tratta di un prodotto adatto a lavoretti domestici di ogni tipo, specialmente per il montaggio dei mobili o per perforare materiali. S

ebbene non si possano pretendere performance elevate, l’articolo potrà far risparmiare parecchio tempo in diverse situazioni. Sono da lodare la sua maneggevolezza ed ergonomia grazie alle quali lo si potrà usare per lunghi periodi senza affaticarsi, inoltre la funzione Quick-stop che permettono un facile e veloce montaggio degli accessori. Dispone anche di un alimentatore per la ricarica.

E chiudiamo questa guida con l’elettroutensile multifunzioni prodotto da Calar, che nasce come trapano ma funziona anche come avvitatore, grazie alle numerose punte intercambiabili.

Pro
Accessoriato:

L’avvitatore Calar è dotato di ben 45 punte intercambiabili di vario tipo, adatte sia al montaggio sia alla perforazione, un cavo di alimentazione e ricarica con adattatore, e la valigetta per contenere e trasportare il tutto con comodità.

Potente:

Date caratteristiche e prezzo, l’avvitatore Calar offre una discreta potenza di esercizio, con una forza applicata pari a una coppia di 3 Nm; anche se, a detta di alcuni, le sue prestazioni rientrano comunque nella media che può offrire un utensile a basso costo.

Orientabile:

Può essere regolato su due posizioni: perpendicolare o a gomito, grazie a un semplice movimento di rotazione con blocco di sicurezza.

Contro
Qualità bassa:

Il livello di prestazioni, secondo molti acquirenti, è medio-basso e spendendo poco di più si può trovare di meglio.

Acquista su Amazon.it (€39,95)

 

 

 

Come utilizzare un avvitatore elettrico

 

Probabilmente il 99% delle persone che sta leggendo queste righe ha maneggiato almeno una volta in vita sua un cacciavite. È un utensile comodo, pratico, leggero, può stare in tasca (ma attenti a non infilzarvi) ma quando c’è per esempio da montare il mobile che vi hanno appena consegnato, può essere poco adatto alle tante viti da stringere. Allora, prima di slogarvi inutilmente il polso, vi conviene comprare un avvitatore elettrico.

 

 

Avvitatore o trapano avvitatore

Comprensibilmente qualcuno potrebbe avere le idee poco chiare circa le differenze tra un avvitatore e un trapano avvitatore, anzi, potrebbe anche pensare che differenze non ce ne siano. Ma per capire meglio la differenza che c’è tra i due elettroutensili, partiamo dalle cose in comune: entrambi avvitano e svitano viti.

È un’ovvietà, chiaro, ma ci porta poi alla differenza sostanziale: il trapano avvitatore esegue anche i fori. Attenzione, perché se dovete forare un muro di cemento armato, il trapano avvitatore non va bene, per questo scopo vi serve un trapano a battente.

 

A batteria o a corrente

Per quanto riguarda il tipo di alimentazione, potete scegliere tra un avvitatore a batteria oppure uno a corrente. Quest’ultimo va collegato alla rete elettrico domestica mentre un avvitatore a batteria vi dà maggiore libertà di movimento. La batteria può essere a litio o Ni-Cd, con la prima che presenta il vantaggio di una durata maggiore. Site convinti, l’idea di lottare con i cavi non vi alletta, volete un avvitatore e batteria.

Bene ma prendetevi ancora un attimo per riflettere su quale modello investire. In commercio, infatti, trovate avvitatori venduti con una o due batterie. Vi conviene optare per quest’ultimo o comunque averne sempre una di scorta se usate molto l’avvitatore, così non dovrete interrompere il lavoro.

 

 

Il set di punte

Un avvitatore ha bisogno di un buon set di punte che permetta di far fronte a tutte le necessità Spesso nella confezione si trova il set ma alcuni sono più completi di altri. Si presenta il problema di montare la punta. Non è un lavoro complicato, basta allentare il mandrino e quindi inserire la punta nell’alloggio. Ciò fatto, si stringe il mandrino servendosi di un senso rotatorio inverso rispetto a quello per allentarlo. Una volta accertato che la punta è ben salda, ci si può mettere all’opera.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status