fbpx

I 5 Migliori Braccialetti Fitness del 2019

Ultimo aggiornamento: 14.11.19

Braccialetto Fitness – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Sono un’alternativa ai più costosi orologi sportivi, apprezzati dal pubblico femminile per la loro linea elegante e leggera. Parliamo dei braccialetti fitness, o fit band all’inglese. I migliori permettono di calcolare le pulsazioni cardiache, i passi, la qualità del sonno, le distanze coperte su strada e perfino in piscina. Se ne trovano a prezzi molto diversi, dai 15 ai 150 euro. Le recensioni degli utenti di questi prodotti potrebbero lasciarvi disorientati, perché si passa in un lampo dall’entusiasmo alla stroncatura. Bisogna ricordare che un prodotto tecnologico da 30 euro, benché possa soddisfare pienamente alcune esigenze, non può garantire la resistenza e l’affidabilità di uno Smart Watch da 300 euro. Il metro di giudizio deve dunque essere adeguato. Detto questo, vale la pena sperimentare questo mercato. Date un’occhiata ai modelli selezionati, a partire dal Garmin Vivosport, seguito da Huawei Band 3 Pro.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere il miglior braccialetto fitness?

 

È ancora utopia sperare che in un braccialetto fitness si ritrovino, con lo stesso grado di affidabilità, tutte le funzioni di un orologio sportivo completo, sia pure di fascia media. Il miglior modello non compete con uno Smart Watch degno di questo nome. 

Per decidere quale braccialetto fitness comprare occorre sapere esattamente quali sono le nostre priorità. 

È difficile trovare un prodotto che eccella in tutto, e bisogna decidere se ci interessa una buona media o, piuttosto, una singola specializzazione su cui poter scommettere senza rischi.

 

 

Il contapassi

La funzione minima chiesta a un braccialetto fitness è, solitamente, la funzione di contapassi. 

Gli atleti in cerca della precisione assoluta ricorrono a dispositivi che si applicano alle scarpe. 

I contapassi da polso, infatti, funzionano grazie a un accelerometro, in grado di percepire e registrare le oscillazioni del nostro braccio su diversi assi. 

È abbastanza evidente che questa tecnologia può incorrere facilmente in errore. È la ragione per cui si incontra più di una recensione che lamenta conteggio di passi anche durante la notte o nel corso di un viaggio in auto. 

I software abbinati agli orologi sportivi più sofisticati permettono di inserire manualmente i dati sulla lunghezza della nostra falcata e incrociano le oscillazioni dell’accelerometro con gli spostamenti rilevati sul GPS. 

Ed ecco spiegato perché anche un tragitto in auto può trarre in inganno il vostro bracciale.

Sia chiaro: anche il modello migliore non sarà mai totalmente preciso e affidabile, almeno per ora. Si può però chiedere una buona approssimazione. 

 

Il cardiofrequenzimetro

Il cardiofrequenzimetro è ormai reclamizzato anche su prodotti di fascia bassa, per non dire molto bassa, ma con quale esito?

Anche chi confronta prezzi alla ricerca del massimo risparmio dovrà dedicare un po’ di tempo alla valutazione della reale efficienza dei modelli in vendita.

Il rilevamento del battito cardiaco, su un braccialetto fitness, necessita di Led e sensori che monitorano alcune frequenze di colore. 

Quando si leggono i consigli d’acquisto dei clienti, le critiche a questo tipo di rilevazioni non mancano mai. Bisogna sempre considerare che non è indifferente il tipo di attività che si svolge.

La tecnologia per rilevare le pulsazioni cardiache funziona meglio se la cassa dell’orologio su cui sono installati i sensori aderisce perfettamente al polso, e può essere influenzata dalla sudorazione e dai movimenti del polso.

Per questa ragione, è possibile che un cardiofrequenzimetro funzioni bene da fermi o in bicicletta, e perda un po’ di affidabilità nella corsa, soprattutto quando il ritmo cardiaco sale e le rilevazioni si fanno più complesse. 

Se questo tipo di misurazione è essenziale per il vostro allenamento, forse vale la pena rivolgersi a prodotti più costosi e precisi o, meglio ancora, in grado di collegarsi a fasce toraciche.

 

 

Felici e connessi

I dati raccolti e offerti dai bracciali rischiano d’essere estemporanei e poco utili se non si abbinano a software di allenamento e di monitoraggio dell’attività sportiva. 

Inoltre, molte persone desiderano continuare a ricevere messaggi e segnalazioni di chiamata anche durante un allenamento.

Molti modelli, anche tra quelli proposti in questa guida al migliore braccialetto fitness, offrono suddetto servizio tramite la connessione diretta al cellulare via Bluetooth. 

Su questo fronte, non sempre le aziende produttrici sono del tutto trasparenti. È molto utile verificare la compatibilità con il nostro cellulare, ma anche questa precauzione non mette del tutto al riparo da brutte sorprese.

Ogni volta che c’è un aggiornamento software, non è escluso che si verifichino problemi di “accoppiamento” tra il bracciale e il nostro telefonino. 

Di solito, i servizi di supporto ai clienti sono in grado di risolvere l’inconveniente, con tempi e modalità che variano da azienda ad azienda.

Nella maggior parte dei casi, i modelli sul mercato si definiscono genericamente compatibili con cellulari Android e iPhone, ma possono esserci variazioni da una versione all’altra dei sistemi operativi installati. Se si è proprietari di telefoni un po’ datati, è necessario porre un’attenzione superiore a questo dettaglio.

 

I 5 Migliori Braccialetti Fitness – Classifica 2019

 

1. Garmin Vivosport Activity Tracker con GPS

 

Principale vantaggio

Il braccialetto fitness Garmin è forte della lunga e consolidata esperienza di questo marchio nel campo degli orologi da sport. La presenza del gps permette di raccogliere dati affidabili sulle distanze percorse e sulle velocità sostenute e consente di inviare messaggi a terzi per rilevare la nostra posizione.

 

Principale svantaggio

Il cinturino non è intercambiabile e, in caso di rottura o deperimento, non può essere sostituito se non acquistando un nuovo orologio, sia pure con sconto. Questo è un limite anche dal punto di vista della vestibilità dell’oggetto.

 

Verdetto: 9.6/10

Malgrado l’infausta scelta di progettazione e di design, il Garmin si conferma un ottimo prodotto, preciso e affidabile. Dal punto di vista tecnico dà buoni riscontri ed è compatibile con tutti i sistemi operativi per smartphone, incluso Windows Phone.

Acquista su Amazon.it (€101,99)

 

 

Caratteristiche principali

 

Per la corsa sì, per il nuoto…

Il bracciale VivoSport colpisce per la linea elegante e la leggerezza, che garantisce il comfort ideale a chi fa attività sportiva.

La sua presenza al polso è quasi impercettibile, caratteristica che lo rende utilizzabile anche in piscina.

Il modello è, in effetti, perfettamente impermeabile, ma non è stato pensato per il nuoto. Quando ci si immerge in acqua, anzi, il cardiofrequenzimetro si mette automaticamente in pausa e non è prevista una funzione in grado di calcolare le vasche e la frequenza delle bracciate.

Il produttore certifica sette giorni di autonomia, se il bracciale è usato senza gps, un valore sostanzialmente confermato dalle prove “su strada”.

Quando il navigatore satellitare integrato è attivo, la batteria si scarica molto più rapidamente e non può durare più di 6 o 7 ore al massimo.

La funzione LiveTrack 5, abbinata al GPS, permette di tenere traccia, appunto, delle proprie attività e degli spostamenti, per poi notificarli a terzi, in grado così di individuare costantemente la nostra posizione su una mappa online.

Questo strumento può essere utile anche ai genitori che desiderano tenere sotto controllo i movimenti dei figli in tempo reale.

Attenti al cellulare

D’altra parte, il bracciale è compatibile con la maggioranza dei cellulari in circolazione, equipaggiati sia con iOS sia con Android. 

Più di un utente ha però verificato problemi di connessione con prodotti Huawei. Nessuna difficoltà, invece, per i proprietari di modelli Samsung o di iPhone.

Al netto di questi ostacoli potenziali, è possibile visualizzare sul display messaggi e chiamate in arrivo dal telefonino, purché l’apparecchio si trovi alla portata della connessione Bluetooth.

Alcuni acquirenti considerano troppo lieve la vibrazione che accompagna i messaggi, tanto da non essere notata, soprattutto in una fase di allenamento. 

Al contrario, c’è chi ne apprezza la discrezione, particolarmente gradita se si decide di ricevere segnalazioni da tutti i social a cui siamo connessi, oltre che dalla posta elettronica, dagli sms e da WhatsApp. 

Il bracciale può collegarsi anche con dispositivi dotati di tecnologia Ant+, per esempio un cardiofrequenzimetro applicabile a una fascia toracica.

 

15 widget

Il Garmin mette a disposizione 15 widget, vale a dire 15 piccoli programmi, dedicati a diverse attività sportive: dagli esercizi di forza al cardio, passando per il ciclismo. 

Il monitor, a colori e touch sensible, sebbene molto brillante e reattivo al tocco, è di dimensioni limitate, caratteristica che rende più complicato navigare tra le diverse funzioni offerte dal bracciale. 

Il monitoraggio di base, invece, è sempre attivo automaticamente. Il Garmin controlla costantemente il ritmo cardiaco, in modo da poter misurare accelerazioni improvvise o variazioni persistenti, che solitamente sono sintomo di stress.

In questo caso, il vostro bracciale invierà un segnale di allerta e vi inviterà a fare alcuni esercizi di respirazione per ritrovare il giusto ritmo. 

Sono calcolati in automatico anche i passi, i piani saliti e la qualità delle ore di sonno. 

Al suo esordio sul mercato, il VivoSport era svantaggiato da un prezzo troppo alto.

Il costo a cui è possibile comprarlo ora è francamente più proporzionato alle prestazioni e consente di perdonargli una svista in fatto di design.

Il cinturino del bracciale, infatti, non è sostituibile e se si rompe o deteriora è necessario cambiare l’intero orologio. Un limite che secondo noi non gli impedisce di candidarsi tra i migliori braccialetti fitness del 2019.

 

Acquista su Amazon.it (€101,99)

 

 

 

2. Huawei Band 3 Pro

 

Il bracciale di Huawei ha un design gradevole, ma non certo innovativo. In linea con i modelli precedenti, è confortevole, ma un po’ troppo rigido perché possiate dimenticarvi di averlo al polso.

In compenso, lo schermo amoled usato per il display è brillante e leggibile in qualsiasi condizione di luminosità, anche sotto il sole del deserto. Si naviga fra i menu sfiorando il display, sempre reattivo ed efficiente, accedendo a un discreto numero di funzioni e programmi pensati per diverse attività sportive.

Gli strumenti fondamentali, il contapassi, il cardiofrequenzimetro e il calcolo delle calorie bruciate sono abbastanza efficienti, ma non perfetti. Come tutti i prodotti di questo genere, calcola i passi in base alle oscillazioni del polso, e in alcune situazioni, come per esempio la normale pulizia dei denti, può essere tratto in inganno.

Risulta molto efficiente il GPS integrato, che aggancia il segnale satellitare in pochi secondi e permette, teoricamente, di calcolare le distanze percorse su strada o anche a nuoto in acque libere. 

È possibile interfacciarsi via Bluetooth 4.2 con il cellulare per visualizzare messaggi e telefonate in arrivo, ma bisogna fare attenzione a eventuali problemi di compatibilità con il nostro modello di telefonino.

Il bracciale consente di impostare semplici programmi di allenamento, grazie a un segnalatore acustico che avvisa quando si è percorsa una certa distanza o consumato un certo numero di calorie. 

L’autonomia è più che sufficiente, anche se, usato con il GPS attivo, il modello Huawei è improbabile che superi le 3 o 4 ore. 

Se avete ancora dubbi, ecco una mappa di nei e qualità del Huawei Band 3 Pro:

Acquista su Amazon.it (€69,99)

 

 

 

3. Garmin Vivofit 4

 

Rispetto alla media dei prodotti Garmin, questo modello ha un prezzo più accessibile e, malgrado l’assenza di alcuni strumenti (non ha gps integrato né cardiofrequenzimetro), offre funzioni più che sufficienti per la maggior parte degli sportivi dilettanti.

Il Vivofit 4 è disponibile in tre colori di base, a cui se ne possono aggiungere altri pagando un sovrapprezzo. 

Robusto e confortevole, può essere indossato anche sotto la doccia e in piscina senza nessun rischio.

Si collega via Bluetooth al vostro cellulare e si accoppia con il software Garmin Connect, gratuito e disponibile per sistemi Android e iPhone. L’app permette di tenere traccia dei dati raccolti dal bracciale e programmare gli allenamenti.

Il bracciale stesso, grazie alla tecnologia Move IQ, riconosce che tipo di attività sportiva si sta svolgendo, e adegua le sue misurazioni. Nel tempo, si rivelerà un efficiente personal trainer, in grado di sollecitarvi nei momenti di inattività e di porre nuove sfide e obiettivi. 

Il contapassi è relativamente preciso e i dati sono sempre leggibili chiaramente grazie a un display solido e sempre perfettamente illuminato.

La batteria dura circa un anno, al termine del quale può essere facilmente sostituita. Un sollievo per chi non sopporta le continue operazioni di ricarica e desidera avere il Garmin sempre al polso, come un normale orologio.

Vi proponiamo una breve mappa delle caratteristiche più interessanti e dei punti critici di questo prodotto.

Acquista su Amazon.it (€60,99)

 

 

 

4. Fitbit Charge 3, Tracker Avanzato per Fitness

 

Il modello FitBit non è tra i più economici sul mercato, ma offre una vasta gamma di funzioni e strumenti.

In particolare, è studiato per supportare i nuotatori, grazie alla misurazione delle bracciate e alla perfetta impermeabilità. 

In generale, il dispositivo riconosce l’attività sportiva che si sta svolgendo e si predispone alla misurazione dei giusti valori. 

Non è dotato di gps integrato, ma calcola la frequenza cardiaca 24 ore su 24 (non è possibile limitare questa funzione alle fasi di allenamento).

Il display è finalmente luminoso e leggibile anche con luce solare diretta, mentre, secondo specialisti e utenti, rimane qualche piccolo problema di compatibilità con i sistemi Android.

Equipaggiato con Bluetooth, si interfaccia teoricamente con tutti i modelli di cellulare.

Permette di ricevere la segnalazione di messaggi e telefonate in arrivo, grazie a una poderosa vibrazione, impossibile da ignorare. 

Il contapassi è relativamente efficiente. Non mancano, naturalmente, le segnalazioni di errori per eccesso, ma è un problema comune a tutti i prodotti in questa fascia di mercato.

Il programma abbinato al dispositivo è ben realizzato e facile da usare, ma chi lo desidera può usarne di alternativi, purché compatibili.

Ottima l’autonomia della batteria: con un uso normale, che include il controllo della frequenza cardiaca, si può arrivare a 9 giorni senza necessità di ricarica.

Ecco riassunti nella tabella le principali ragioni per scegliere o evitare l’acquisto del FitBit Charge 3 Pro

Acquista su Amazon.it (€119,47)

 

 

 

5. Xiaomi Mi Band 3 Activity Tracker

 

In questa breve classifica, abbiamo messo in coda un prodotto che rappresentasse i modelli più economici. 

Il Mi Band 3 della cinese Xiaomi si acquista per meno di 30 euro, un prezzo allettante per molti sportivi, purché non si pretendano grandi prestazioni.

Sono previste tutte le funzioni più richieste: contapassi, cardiofrequenzimetro, monitoraggio del sonno e del consumo delle calorie.

Il problema è l’affidabilità di queste funzioni che, nel caso della misurazione del battito cardiaco, risulta essere un po’ sotto la sufficienza.

E tuttavia, se ci si accontenta di calcoli approssimativi, che aiutino a condurre la propria attività fisica senza l’assillo di una precisione millimetrica, questo è uno dei prodotti più completi nella sua categoria.

Potrebbe migliorare, magari, la qualità del display, non sempre leggibile in condizioni di forte luminosità, secondo quanto testimoniato da molti utenti. 

In compenso, è molto buona l’autonomia della batteria, in grado di superare in scioltezza le due settimane. 

Accoppiato tramite Bluetooth con il cellulare, permette di ricevere messaggi e segnalazione di chiamate. 

Vantaggi e svantaggi di questo modello sono riepilogati nella tabella che trovate qui sotto. Ulteriore viatico per la vostra scelta e strumento di comparazione con gli altri modelli recensiti.

Acquista su Amazon.it (€19)

 

 

 

Come utilizzare un braccialetto fitness

 

I braccialetti fitness, a dispetto del loro design essenziale, sono oggetti complessi e, in base al modello, richiedono un minimo studio del manuale per riuscire a sfruttare tutte le funzioni messe a disposizione. 

Lo sforzo, in realtà, è duplice: da un lato occorre familiarizzare con le icone presenti sul quadrante e imparare a muoversi tra i menu a disposizione, dall’altro bisogna studiare le app a cui i dispositivi si accoppiano, spesso essenziali perché tutto funzioni a dovere. 

Ogni prodotto fa storia a sé, ma ci sono alcune regole fondamentali che si applicano a tutti i modelli. Dopo avere studiato come scegliere un buon braccialetto fitness, qualche consiglio su come usarlo.

 

 

Come ridurre i consumi

Per ridurre al minimo le operazioni di ricarica, ci sono una serie di espedienti a cui si può ricorrere, sulla maggior parte dei braccialetti fitness.

Si può innanzi tutto ridurre l’illuminazione del display. La retroilluminazione, infatti, entra in funzione manualmente, ma anche in automatico, abbinata ad alcuni gesti del polso, o ad alcune funzioni, quali per esempi la ricezione di chiamate e messaggi sul cellulare collegato via Bluetooth.

E a proposito di Bluetooth, anche la connessione wireless è una delle principali responsabili del consumo di energia. 

Se si disattivano le notifiche di messaggi e chiamate e l’illuminazione automatica, la batteria durerà un po’ di più. 

Anche il cardiofrequenzimetro da polso consuma molta energia. Si può decidere di attivarlo solamente in allenamento, ma questa scelta rischia di pregiudicare alcune misurazioni, come il consumo di calorie, il calcolo generale delle ore di attività e inattività, nonché il monitoraggio dei livelli di stress.

 

Come usare il cardiofrequenzimetro

Il controllo della frequenza cardiaca è infatti alla base di molte funzioni del braccialetto fitness, ma è anche lo strumento più delicato e a rischio di errore. 

Se si nota che i dati sulle pulsazioni riportati sul nostro dispositivo sono sbagliati o, addirittura, che non vengono rilevati, prima di rispedire al mittente il proprio acquisto è consigliabile una serie di verifiche.

I produttori suggeriscono di pulire e asciugare il braccio prima di indossare il bracciale. È meglio evitare l’uso di creme solari o altre lozioni, quali per esempio repellenti per insetti.

Per funzionare correttamente, il cardiofrequenzimetro deve essere indossato in modo da essere aderente e non ballare attorno al polso. Inoltre, è meglio posizionarlo sopra l’osso del polso. 

Tatuaggi o particolari pigmentazioni della pelle possono compromettere il rilevamento del battito cardiaco.

È necessario sciacquare i bracciali con acqua per ripulirli dal sudore, oppure da cloro o acqua marina se si è reduci da allenamenti al mare o in piscina.

Prima di un allenamento, non farà male un’attività di riscaldamento di qualche minuto, al termine della quale verificare la lettura della frequenza cardiaca.

 

 

Cosa fare con il Bluetooth

Se s decide di disattivare la connessione Bluetooth, la batteria dell’orologio durerà senza dubbio di più, ma si rinuncerà a una serie di funzioni che possono rivelarsi utili. 

La prima rinuncia, ovviamente, riguarda le notifiche dallo smartphone. Senza il collegamento wireless non saprete se avete ricevuto SMS, aggiornamenti dai social network, messaggi su whatsapp e così via. O, perlomeno, non lo vedrete sul display del vostro bracciale.

Una funzione tipica dei modelli Garmin, chiamata LiveTrack, funziona tramite Bluetooth e permette ad amici e familiari di seguire le vostre mosse in tempo reale durante gli allenamenti. 

In generale, tutte le funzioni che dipendono dalla sincronizzazione con i dati del cellulare non possono funzionare. Per esempio, non si può accedere alle previsioni meteo, né, per i modelli che lo prevedono, selezionare i brani musicali e controllare il volume del player installato sullo smartphone.

Se il bracciale è equipaggiato con gps, questo strumento dovrebbe invece funzionare anche senza un collegamento al telefonino.

Per agganciare correttamente il segnale satellitare, è necessario trovarsi all’aperto e rivolgere la parte superiore del display verso il cielo.

I dispositivi migliori agganciano il segnale nel giro di una decina di secondi, ma non bisogna preoccuparsi troppo se l’operazione si compie in un paio di minuti.

 

 

 

Domande frequenti 

 

Cosa sono i dispositivi Ant+?

La sigla Ant+ è associata a uno specifico protocollo di comunicazione wireless (come il Bluetooth, per esempio) adottato soprattutto su sensori che monitorano la pressione degli pneumatici oppure la frequenza cardiaca.

È un brevetto Garmin, che permette ai suoi orologi o braccialetti fitness di comunicare, tra l’altro, con sensori collegati alle fasce cardiache che si applicano al torace.

Al momento, questi sensori sono mediamente più precisi dei cardiofrequenzimetri da polso integrati negli orologi sportivi. 

 

Qual è la migliore marca di braccialetti fitness? 

Questo mercato è stato letteralmente preso d’assedio da prodotti venduti online a prezzi molto bassi, generalmente di fattura cinese.

Se si escludono le marche Xiaomi e Huawei (quest’ultima presente anche con modelli di fascia media e alta), che danno sempre una discreta garanzia, è consigliabile un po’ di prudenza nell’acquisto di questi oggetti, che spesso costringono a ridimensionare le aspettative create, magari, da alcune recensioni piene di aggettivi superlativi.

Le marche che da anni sono nel mercato degli orologi sportivi, come Garmin, Tomtom e Polar, hanno prezzi mediamente superiori, e sebbene non tutti i loro prodotti siano sempre egualmente efficienti, danno buone garanzie. 

I modelli FitBit hanno avuto un grande successo, e compaiono spesso nelle classifiche dei braccialetti fitness più venduti.

 

Cos’è la Vo2 max? 

Con il termine VO2 max si indica il massimo volume di ossigeno consumato per minuto (in millilitri) per chilogrammo di peso. 

È un valore che definisce le capacità cardiorespiratorie e aerobiche di una persona, e quindi la capacità dell’organismo di trasportare l’ossigeno respirato in tutte le parti del corpo, attraverso il sistema circolatorio, per poterlo usare come parte del processo di produzione di energia.

È un parametro che può essere molto utile a chi pratica sport ad alti livelli, ed è per questo che alcuni orologi sportivi particolarmente evoluti ne permettono il calcolo, incrociando una serie di dati. 

 

Come funziona un cardiofrequenzimetro da polso?

I cardiofrequenzimetri usati sugli orologi o i braccialetti fitness funzionano grazie a speciali sensori e a led con luce verde.

Il sangue rosso delle nostre vene “respinge” la frequenza del colore verde e i sensori possono così calcolare il flusso di sangue nelle vene del polso. 

Questo ingegnoso sistema dà buoni risultati, quando la tecnologia che lo supporta è efficiente, ma esiste sempre e comunque un fisiologico rischio di errore. 

Per questa ragione, se non si vogliono adottare le fasce toraciche, bisogna rassegnarsi a una minima approssimazione nella misurazione della frequenza cardiaca.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Xiaomi Mi-Band

 

5.Xiaomi Mi-BandXiaomi è un brand forse ancora poco conosciuto in Italia ma uno dei più importanti sul mercato cinese per quanto riguarda smartphone e dispositivi indossabili. La sua principale peculiarità è quella di fornire prodotti che abbinano qualità a un prezzo di vendita molto aggressivo. Questo lifeband non fa eccezione e si propone come il più economico tra quelli che abbiamo messo in comparazione.

Nonostante questo offre funzionalità interessanti, anche se il display led non fornisce le indicazioni numeriche ma per ogni informazione bisogna consultare l’applicazione installata sullo smartphone. Si tratta dello scotto da pagare per un risparmio molto consistente rispetto ai modelli della concorrenza.

Il Mi-Band sfoggia una batteria con un’autonomia ben superiore al mese e che ha favorevolmente impressionato tutti coloro che l’hanno provato, è resistente all’acqua e tiene traccia di passi fatti e cicli di sonno. Peccato che non sia compatibile con smartphone che abbiano una versione del Bluetooth datata (funziona infatti solo dalla 4.0 in poi).

Se stai pensando a un prodotto dal prezzo decisamente accessibile, questo modello fatto in Cina sarà certamente di tuo gradimento. È infatti il prodotto col prezzo più basso fra quelli presentati qui in questa guida, pur assolvendo bene alle sue funzioni.

 

Pro

Costo: Veramente basso se rapportato a tutti gli altri modelli fino a qui recensiti. Tanti ne sono rimasti piacevolmente sorpresi, crediamo che lo sarai anche tu.

Batteria: Supera addirittura il mese, utilizzandolo anche assiduamente. Non dovrai stare sempre a preoccuparti del fatto che si stia

scaricando.

 

Contro

Imprecisione: Se la prova costi-qualità è ampiamente superata, c’è da dire che esiste qualche difetto, come per esempio nella precisione nel contare i passi o nel monitorare il sonno.

Sveglia: Fastidiosa e aggressiva e non si capisce perché non ci sia un’opzione che la renda meno sgradevole e invasiva.

 

 

Samsung Gear Fit

 

1.Samsung Gear FitIl marchio Samsung è una vera garanzia per quanto riguarda i dispositivi elettronici e il suo Gear Fit è il miglior braccialetto fitness del 2019 tra tutti quelli che abbiamo messo in comparazione. La motivazione è legata caratteristiche tecniche davvero di ottimo livello, a cominciare dal display Super Amoled curvo da 1,84 pollici.

Sullo schermo potrai così visualizzare tutte le informazioni necessarie, sia quelle in arrivo dallo smartphone con il quale il bracciale è in grado di dialogare via Bluetooth (messaggi, email, chiamate in arrivo, gestione delle playlist musicali ecc.), sia quelle frutto delle rilevazioni dei vari sensori integrati. Grazie a Gear Fit, dunque, potrai monitorare i battiti cardiaci, il numero di passi e i cicli del sonno.

Realizzato con materiali di qualità, questo lifeband si fa notare per uno schermo sempre ben visibile in ogni condizione di luce e per la capacità di resistere ad acqua e polvere. Certo il prezzo è tra i più alti tra quelli venduti online ma il Gear Fit ripaga con una qualità generale di ottimo livello.

Con la voglia di salute e perfezione fisica, cresce sempre più il mercato dei braccialetti fitness che misurano battiti cardiaci, calorie bruciate e danno a seconda del modello vari altri parametri. La nostra guida oggi ti aiuta nella scelta di uno fra questi, partendo dal Samsung di cui hai appena letto la recensione.

Pro
Qualità:

Ancora una volta la Samsung ha fatto centro. Questo prodotto infatti si caratterizza per i buoni materiali di cui è fatto e per le funzioni svolte.

Display:

Ampio, luminoso e personalizzabile, ti terrà sempre aggiornato su battito cardiaco, calorie, passi, corsa e sonno.

Design:

Accattivante e dinamico con schermo curvo a seguire la linea del tuo polso. In questo supera anche la gran parte degli smartwatch.

Contro
Costo:

La qualità, è quasi sempre vero, si paga e questo modello della Samsung non fa eccezione. Se hai intenzione di risparmiare qualcosa ti consigliamo di valutare altro.

button-IT-2

 

 

 

Willful Fitness Tracker

 

Principale vantaggio:

Tra le tante caratteristiche tecniche di buon livello, questo fitness tracker si distingue anche per un’autonomia di tutto rispetto che si attesta intorno ai 7 giorni che possono diventare anche 10 in base all’utilizzo che se ne fa.

 

Principale svantaggio:

La maggior parte delle persone ha trovato difficoltà a leggere i dati in arrivo sul display che essendo sviluppato in orizzontale offre caratteri fin troppo piccoli non adatti alla visione soprattutto se si sta correndo o andando in bicicletta.

 

Verdetto: 9.8/10

Fitness tracker elegante, e dotato di tante funzioni che lo rendono il compagno ideale per tenere sotto controllo la propria attività fisica. Inoltre si possono anche leggere una buona varietà di notifiche in arrivo dal proprio smartphone. Il prezzo è molto conveniente in relazione alla qualità generale del prodotto.

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Il braccialetto intelligente per gli sportivi

I fitness tracker sono dispositivi, da come si evince dal nome, pensate per aiutare gli sportivi a monitorare le proprie performance e la propria forma fisica.

Questo modello proposto da Willful offre diverse funzioni pensata a questo specifico scopo. Innanzitutto integra un cardiofrequenzimetro di ultima generazione che in tempo reale è in grado di rilevare il proprio battito cardiaco, indispensabile, ad esempio, quando si fa jogging e si vuole capire il proprio stato di forma. Sono preimpostate ben quattordici differenti modalità sportive che possono essere richiamate con semplicità in base a quella che si sta eseguendo in quel momento.

Tra queste, oltre alle classiche Corsa e Ciclismo, spiccano sport di squadra come Calcio, Basket, o altre attività di moda oggi come Badminton e Yoga. Altre undici modalità sportive sono a disposizione sull’app e si possono aggiungere al fitness tracker eliminando una di quelle integrate.

App per i dati

Tutti i dati rilevati del fitness tracker possono essere visualizzati sull’app VeryFitPro scaricabile gratuitamente dai vari store (è compatibile con Android dalla versione 4.4 in poi e con iOS 8.1 in poi) da installare sul proprio smartphone.

Tramite l’app è anche possibile selezionare quali notifiche ricevere direttamente sul fitness tracker, tra le varie altre applicazioni che consentono questa funzione. Ad esempio è possibile ricevere un avviso delle più diffuse app social, come Facebook, Instagram o LinkedIn, ma anche i messaggi di chat da WhatsApp o Facebook Messenger o i normali SMS. Ovviamente a ogni telefonata in entrata sul display del fitness tracker sarà visualizzato il nome del chiamante.

 

Piscina e camminata

Una delle caratteristiche migliori di questo fitness tracker è l’impermeabilità certificata IP68 che permette di utilizzarlo anche in piscina quando si va a fare una bella nuotata o sotto la doccia dopo aver finito la propria attività. Oltre a questo il fitness tracker funge anche da contapassi, utile per chi preferisce una passeggiata veloce alla corsa e ha un obiettivo giornaliero nel raggiungere un determinato numero di passi.

Ma oltre a tenere sott’occhio la propria vita sportiva, questo modello è attivo anche quando si dorme, perché è in grado di monitorare il sonno, andando a specificare ad ogni risveglio se ci si è riposati a dovere o se il sonno non è stato sufficiente a questo scopo.

 

 

Garmin Vívofit

 

2.Garmin VívofitSe ti stai chiedendo come scegliere un buon braccialetto per il fitness, optare per un marchio specializzato in prodotti per l’attività fisica può essere una buona soluzione. Da questo punto Garmin è una garanzia visto che offre una linea di dispositivi hi-tech per chi ama correre o andare in bicicletta.

Il modello Vivofit è disponibili in differenti colorazioni, ha un bel display sul quale visualizzare tutte le informazioni che più ti interessano e, grazie ai numerosi sensori, è in grado di registrare passi, calorie bruciate, distanza percorsa e, come se non bastasse, fornirti obiettivi personalizzati in modo da incentivare la tua attività fisica.

Impermeabile fino a 50 metri e alimentato con due piccole pile che ne assicurano un’autonomia straordinaria, il Vivofit può essere anche utilizzato in abbinamento a una fascia cardio così da fornire informazioni accurate sui battiti del cuore durante l’allenamento.

Il marchio Garmin è una garanzia quando si tratta di prodotti per l’attività fisica. Questo modello Vivofit si distingue per una bella estetica e la sua duttilità. Lo potrai avere di diverse colorazioni, devi solo seguirci e leggere i nostri consigli. Avrai anche le informazioni su dove acquistarlo.

Pro
Leggero:

Molto leggero e comodo, quasi da non sentirlo al polso. Nemmeno la notte sentirai fastidio indossandolo quando dovrai misurare il sonno.

Preciso:

I pareri degli utenti hanno confermato la notevole precisione del prodotto, sia nella distanza, sia nel contare i passi.

Motivazionale:

Una barra rossa ti indicherà quando sei troppo statico e ti converrebbe ricominciare a muoverti. Questo spinge, quasi come se avessi un personal trainer accanto.

Contro
Luce schermo:

Di notte è difficile da vedere il display e decifrarne così i messaggi. Altri prodotti dello stesso marchio fanno sicuramente meglio.

 

 

Fitbit Charge HR

 

3.Fitbit Charge HRMettendo in comparazione i migliori modelli, se ti stai chiedendo quale braccialetto fitness comprare, una buona opzione è rappresentata da questo Charger HR, lifeband che monitora accuratamente le tue attività di tutti i giorni: distanza percorsa, calorie bruciate, passi fatti ed eventualmente anche il numero di scalini saliti.

I dati vengono mostrati su un display Oled che, rispetto ai modelli di braccialetto che lo precedono in classifica, risulta più piccolo e adatto solo per mostrare le informazioni base. Assolve comunque egregiamente al suo compito. Se sei poi interessato al monitoraggio del sonno, il Fitbit è in grado di fornirti con esattezza i dettagli delle tue notti e perfino di svegliarti senza traumi grazie a una leggera vibrazione.

Tra coloro che l’hanno già acquistato, alcuni hanno rilevato con disappunto come si tratti di un modello non impermeabile, che deve dunque essere rimosso quando si fa la doccia o ci si immerge in piscina.

Semplice, essenziale, con un display certamente più piccolo di altri braccialetti qui recensiti. Svolge il suo lavoro egregiamente, dandoti particolare soddisfazione durante il sonno, con le informazioni fornite e le leggere vibrazione per svegliarti. Seguici nella lista di pro e contro che completa la recensione di questo nuovo prodotto.

Pro
Materiali:

Leggero e poroso è fatto per evitare la sudorazione e sentirlo leggero sul polso, quasi a non ricordare di indossarlo.

Precisione:

Anche in questo caso battiti, passi, contatore dei piani non sfuggiranno ai sensori della fascia e tutto sarà ben visualizzabile sul display.

Contro
Non impermeabile:

Problemi con l’acqua segnalati dai pareri di alcuni utenti. Alcuni lamentano l’impossibilità di usarlo dentro l’acqua o sotto la doccia.

Display:

Il display è piccolo e le cifre e i dati non sono proprio chiarissimi. Spesso se si corre è necessario fermarsi e guardar bene.

button-IT-2

 

 

 

Polar Loop

 

4.Polar LoopTra i brand che producono braccialetti elettronici non si può certo dire che Polar sia uno dei più noti. Ciononostante il suo lifeband ha una serie di caratteristiche che lo rendono uno dei nostri consigli d’acquisto, soprattutto in virtù di un prezzo di vendita più basso rispetto a quelli dei modelli che lo precedono in classifica.

Totalmente impermeabile e con funzione orologio, è in grado di rilevare le fasi di sonno, misura l’attività fisica contando passi, calcolando calorie bruciate e programmando una serie di obiettivi da raggiungere. Per incrementarne le funzionalità può essere abbinato a una fascia cardio (venduta separatamente) che gli consente di rilevare i battiti del cuore durante l’attività.

Gli utenti che l’hanno provato sono rimasti favorevolmente impressionati dalla qualità costruttiva, in particolare dalla resistenza a urti, immersioni e dalla durata della batteria, che arriva facilmente a coprire una settimana d’utilizzo.

Il prezzo così conveniente rispetto ad altri modelli qui presentati, ci spinge a farti presente anche questo Polar Loop. Competitivo e utile, sarà il tuo compagno ideale durante le tue sessioni di allenamento e il fatto che non dovrai pagarlo nemmeno molto non potrà che rallegrarti.

Pro
Materiali:

I materiali sono di buona fattura e resistenti agli urti e ai graffi, perfetto quindi per utilizzarlo durante la tua attività fisica.

Batteria:

Dura a lungo, più di altri prodotti di marchi più noti. Potrai utilizzarlo per una settimana e non avrai problemi di ricaricarlo in fretta, magari perché improvvisamente hai deciso di andare a correre.

Contro
Software:

Il Software per iPhone è complicato e macchinoso ed è irritante non riuscire a sincronizzare i dati anche provandoci più volte.

Non impermeabile:

Nonostante ci sia scritto che il prodotto è perfettamente impermeabile, è vero il contrario è sarebbe un azzardo se lo usassi in piscina.

 

 

Xiaomi Mi Band 2

 

Xiaomi è un brand cinese che si sta facendo un nome nel campo dei dispositivi mobili (compresi gli smartphone che però, al momento, non sono ancora ufficialmente importati in Europa), perciò è con curiosità che valutiamo questo braccialetto per il fitness. Il Mi Band 2 si caratterizza per la presenza di un display Oled da 0,42 pollici grazie al quale è possibile visualizzare i parametri che la smartband è in grado di monitorare. Nello specifico potrete conoscere il numero di passi quotidiani, la distanza percorsa, le calorie bruciate e, grazie al sensore di frequenza cardiaca, anche il numero di battiti del cuore.

L’attivazione del braccialetto può avvenire sia toccando lo schermo sia effettuando una rotazione del polso, grazie al sensore di movimento integrato. Il dialogo con lo smartphone è assicurato dal Bluetooth e dall’applicazione Mi Fit che permette di avere una visione più dettagliata delle rilevazioni.

La qualità dei materiali utilizzati è convincente, meno la sensibilità del contapassi che talvolta restituisce risultati falsati (per esempio dagli spostamenti in macchina) e la visibilità del display in condizioni di piena luce solare.

Vale dunque la pena investire i vostri sudati risparmi per il Mi Band 2? Scopritelo scorrendo l’elenco dei pro e dei contro e poi, eventualmente, cliccate sul link dove acquistare lo smartband a un prezzo vantaggioso.

Pro
Battiti cardiaci:

La presenza di un cardiofrequenzimetro integrato consente di tenere sempre monitorate le pulsazioni ed è utile per chi ha problemi di pressione o vuole controllare la propria resistenza sotto sforzo.

Informazioni:

Permette di visualizzare numerose informazioni, in merito a passi quotidiani, distanza percorsa, calorie bruciate e, appunto, battiti cardiaci.

Wireless:

Il dialogo con lo smartphone è agevolato dalla presenza del Bluetooth nonché da quella di un’app dedicata, compatibile con dispositivi Android e Apple iOS.

Contro
Display:

Lo schermo è comodo da utilizzare ma, all’aperto in condizioni di piena luce solare, assicura una visibilità non adeguata.

Sensibilità:

La precisione di alcune rilevazioni non ha convinto del tutto alcuni acquirenti, in particolare per quel che riguarda il contapassi che appare troppo sensibile alle sollecitazioni esterne, tipo gli spostamenti in auto.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Ecco altri articoli che potrebbero interessarti:

 

Cardiofrequenzimetro senza fascia

Il miglior smartwatch

Orologio da polso per donna

Orologio gps per running

Cardiofrequenzimetro

 

 

 

2
Leave a Reply

avatar
1 Commentare le discussioni
1 Risposte alla discussione
1 Followers
 
I commenti con il maggior numero di reazioni
La discussione più calda
2 Gli autori dei commenti
BuonoedEconomicoRITA I più recenti autori dei commenti
  Sottoscrivere  
Il più nuovo Il più vecchio Il più votato
Notifica di
RITA
Ospite
RITA

CIAO, CERCO IL MANUALE D’USO IN ITALIANO DEL BRACCIALETTO BLUTHOOT MMTEK NP-38 NON RIESCO A TROVARLO NEL WEB E SONO DAVVERO UNA CAPRA E NON RIESCO AD ATTIVARE IL MIO OROLOGIO FITNESS, GRAZIE

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico

Salve Rita,

ci dispiace ma non sappiamo come aiutarti. Speriamo che qualche nostro visitatore abbia delle informazioni in merito…

Saluti

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (10 voti, media: 4.60 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status