fbpx

Il miglior cardiofrequenzimetro

Ultimo aggiornamento: 22.09.19

Cardiofrequenzimetri – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

Se praticate un’attività sportiva è molto probabile che vogliate tenere sotto controllo la risposta del vostro fisico allo sforzo. In particolare è buona norma avere sott’occhio la reazione del cuore, monitorando i battiti così da capire se potete forzare oppure se è il caso di fermarsi e respirare. Il progresso ha reso disponibili cardiofrequenzimetri dalle dimensioni sempre più compatte e in questa guida li analizziamo da vicino, entrando nel merito dei vari modelli e valutandone pro e contro. Se non avete tempo di arrivare in fondo all’articolo possiamo anticiparvi quali sono i due prodotti che ci hanno maggiormente convinto, a cominciare dal Garmin Forerunner 935 Bluetooth Black in tutto e per tutto simile a un orologio da polso ma equipaggiato di sensore per il battito cardiaco e antenna Gps. Il Mio Alpha, invece, consente di impostare un programma di allenamento e monitorarlo costantemente, con l’impagabile comodità di non dover indossare la fascia toracica.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

Come scegliere il miglior cardiofrequenzimetro

 

Un cardiofrequenzimetro, come suggerisce il nome, è un dispositivo che consente di rilevare la frequenza cardiaca ed è uno strumento molto utile per chi svolge un’attività sportiva, visto che permette di monitorare il numero di battiti quando il cuore è sotto sforzo. Ce ne sono apparecchi di tutti i tipi, con costi, pesi e funzionalità differenti, alcuni tecnologicamente molto evoluti, altri più semplici. Prima di lasciarti alla classifica dei modelli più graditi dagli sportivi, ti proponiamo la nostra guida per scegliere il miglior cardiofrequenzimetro, analizzandone le peculiarità di cui tenere conto al momento dell’acquisto.

1

 

Guida all’acquisto

 

Orologio e fascia di qualità

I cardiofrequenzimetri si presentano come degli orologi e dovrebbero quindi essere realizzati con materiali di qualità, che non creino reazioni allergiche e non si deteriorino a contatto con il sudore.

L’orologio dialoga poi con una fascia toracica che funziona come rilevatore del battito e trasmettitore dei dati; anche questa deve essere leggera, realizzata con materiali che ne garantiscano la durata nel tempo e che non creino problemi a contatto con la pelle. Le fasce contengono un dispositivo che rileva i battiti, che viene sigillato così da risultare completamente impermeabile. In questo modo è possibile utilizzarlo anche quando piove o se sudate in modo copioso durante lo sforzo fisico.

Nella valutazione della fattura del cardiofrequenzimetro non possono passare in secondo piano le dimensioni e la leggibilità del display, che deve essere grande e luminoso a sufficienza per mostrare i dati in modo chiaro, anche osservandolo con un veloce colpo d’occhio, così da non essere costretti a interrompere l’allenamento per consultarlo.

 

Tanti modelli, tanti prezzi

I cardiofrequenzimetri hanno beneficiato dell’evoluzione tecnologica e, come puoi vedere mettendo a confronto i prezzi dei prodotti di cui ti proponiamo la recensione, sono disponibili modelli di ogni tipo, qualità e costo.

La differenza di prezzo è sostanzialmente legata alla quantità di funzioni che il dispositivo è in grado di offrire. Ci sono, ad esempio, modelli dotati di antenna GPS e dunque capaci di tracciare nel dettaglio il percorso, altri in grado di misurare velocità e altitudine, altri ancora sono senza fascia perché integrano il sensore cardiaco direttamente nell’orologio. La presenza o meno di queste componenti incide sul costo finale.

Anche il brand ha il suo peso nel definire il prezzo di vendita, perché le migliori marche di cardiofrequenzimetri, grazie all’esperienza accumulata nello sviluppo di prodotti di questo tipo, tendono a farli pagare di più. Scegliendo un brand consolidato, però, si hanno garanzie di qualità che marchi sconosciuti non sempre sono in grado di garantire.

 

2

 

Personalizzazione delle impostazioni

Un ultimo aspetto di cui tenere conto prima di effettuare l’acquisto di un cardiofrequenzimetro è che il dispositivo consenta di essere programmato in modo da offrire rilevazioni utili e in linea con le proprie esigenze.

Ogni modello che si rispetti dovrebbe offrire almeno la possibilità di impostare due soglie, una minima e una massima, così da avvisarti qualora, durante l’attività fisica, venisse superata. Avrai così la certezza di non proseguire nell’allenamento in caso di sconfinamento al di sopra o al di sotto del range impostato. Queste soglie sono variabili e dipendono da una serie di parametri, tra cui il tipo di attività sportiva, l’età, il peso e la finalità dell’allenamento.

La maggior parte dei modelli presenti sul mercato consente ampie possibilità di personalizzazione. Opta per quello che meglio si adatta alla tua tipologia di allenamento.

 

I migliori cardiofrequenzimetri del 2019

 

Prima di acquistare un cardiofrequenzimetro, è sempre buona norma fare una comparazione tra i dispositivi in commercio on line e le offerte disponibili. Noi vi agevoliamo il lavoro con una selezione di prodotti tra cui scegliere il miglior cardiofrequenzimetro con GPS del 2019.

 

Prodotti raccomandati

 

Garmin Forerunner 935 Bluetooth Black

Principale vantaggio

La forma e le dimensioni sono quelle di un normale orologio sportivo, dunque indossarlo non provoca alcun fastidio ma consente di avere al polso numerose informazioni utili a chiunque ami praticare un’attività fisica.

 

Principale svantaggio

Elevata qualità, grado di soddisfazione di chi ha avuto già modo di provarlo alle stelle. Difficile dunque trovare aspetti negativi, se non il prezzo di vendita che lo rende un prodotto elitario.

 

Verdetto: 9.9/10

Lo strumento perfetto per chi vuole monitorare battiti cardiaci ma anche qualunque altro tipo di risposta del proprio fisico durante l’attività sportiva. E per questo è pronto ad allargare di molto i cordoni della borsa.

Acquista su Amazon.it (€388,79)

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

L’ora giusta per correre

Se state cercando un alleato per i vostri allenamenti, questo dispositivo realizzato da Garmin e appartenente alla rinomata famiglia dei Forerunner è quello che fa al caso vostro, visto che si propone come uno dei migliori orologi fitness sul mercato e non solo come un semplice cardiofrequenzimetro. Partiamo però da questa feature che è quella che vi ha condotti a questo articolo e diciamo che il dispositivo è dotato di un sensore a triplo Led che rileva il battito cardiaco costantemente, fornendo dati attendibili semplicemente indossandolo come un normale orologio da polso. Ma il prodotto non si limita a mostrare sul display da 1,2 pollici la frequenza cardiaca bensì calcola anche quello che viene definito “stress score”, ovvero la variazione dei battiti facendo una media intelligente tra le ultime sette rilevazioni. Sempre analizzando i dati che acquisisce grazie ai suoi sensori e all’antenna Gps, il Forerunner 935 è in grado di suggerire quanto tempo è necessario aspettare tra un allenamento e l’altro e anticiparvi i tempi di gara, sulla base di quelli dei precedenti training.

Impermeabile

Realizzato in gomma ma con la cassa in acciaio, questo orologio fitness/cardiofrequenzimetro non teme in alcun modo acqua e umidità. Non avrete dunque alcun tipo di problema a tenerlo al polso in caso di abbondanti sudate ma nemmeno qualora il vostro obiettivo sia tenere monitorati gli allenamenti non in strada ma in piscina. Il modello di Garmin è infatti totalmente impermeabile nonché pensato per fornire tutte le informazioni di cui un nuotatore è in cerca: distanza percorsa, passo, stile, numero e frequenza delle bracciate. È semplice impostare avvisi sonori al raggiungimento di una certa distanza o lasso di tempo e conoscere il consumo calorico.

 

La precisione ha il suo prezzo

Tutte le informazioni che il dispositivo è in grado di acquisire possono essere facilmente esportate su computer o smartphone grazie alla presenza di un modulo Wi-Fi integrato e all’applicazione Garmin Connect, così da averle sempre sotto mano. Tutti coloro che hanno già avuto occasione di mettere al polso questo Forerunner 935 ne hanno lodato la grande efficacia, in particolare la precisione di qualunque tipo di valore e dato fornisca. Certo se state cercando “solo” un cardiofrequenzimetro questo modello è decisamente esagerato. Si tratta di un prodotto pensato per chi si allena seriamente e per chi, per avere un importante alleato delle proprie performance, è disposto a spendere un bel po’ di soldi.

 

Acquista su Amazon.it (€388,79)

 

 

 

Mio Alpha

 

2.Mio Alpha 53P5C2L3I cardiofrequenzimetri di ultima generazione consentono di monitorare la frequenza cardiaca senza dover indossare sensori sul torace. Ma come scegliere un buon cardiofrequenzimetro da polso senza fascia? Da una comparazione dell’efficienza, della praticità e del design, il nostro consiglio d’acquisto per questa categoria è il Mio Alpha 53P5C2L3: un leggero orologio da polso che senza bisogno di scomode fasce che costringono il petto durante la corsa, registra costantemente la frequenza cardiaca attraverso sofisticati sensori ottici.

La sua avanzata tecnologia permette di definire delle Sport Zones personalizzate per tenere sempre sotto controllo i propri progressi e stabilire un programma di allenamento in base ai battiti al minuto o alla percentuale di frequenza cardiaca massima: un led colorato informerà lo sportivo in caso superi i limiti massimi impostati, o si stia allontanando dall’obbiettivo preposto. Il Mio Alpha 53P5C2L3 registra con precisione il consumo calorico e tutti i dati possono poi essere trasmessi al pc in modalità wireless.

Un dispositivo molto valido, come hai potuto leggere e come è testimoniato dai pareri positivi di tanti utenti che l’hanno provato, è l’Alpha realizzato dalla Mio.

Le sue prestazioni possono essere riassunte come segue.

Pro
Senza fascia:

Il primo evidente vantaggio offerto da Alpha è che si tratta di un cardiofrequenzimetro da polso, quindi senza l’ingombro e il fastidio della fascia pettorale.

Sport Zones:

Molto interessante si rivela la funzione Sport Zones che permette all’utente di impostare un programma di allenamento personalizzato stabilendo un limite minimo e massimo di battiti e frequenza cardiaca entro i quali rimanere.

LED:

Strettamente correlata al punto precedente è la presenza di una spia a LED che funge da allarme perché segnala allo sportivo due cose: quando si stanno superando i limiti impostati e quando ci si sta allontanando dall’obiettivo.

Wireless:

Tutti i dati sulla propria sessione di allenamento che sono stati raccolti possono essere trasferiti su PC comodamente in modalità wireless.

Contro
Funzioni:

Alpha presenta meno funzioni di altri prodotti concorrenti.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Polar M430

 

Se la vostra necessità di rilevazione del battito cardiaco è finalizzata al miglioramento delle performance di allenamento, il prodotto di Polar vi viene in soccorso integrando in una scocca poco più grande di quella di un comune orologio sportivo una serie di sensori che vi torneranno molto utili. Esteticamente probabilmente non è il massimo ma l’M430 è il classico oggetto che concede poco all’apparenza ma che restituisce numerose utili informazioni che vengono visualizzate sull’ampio display monocromatico.

Tra queste spicca ovviamente il cardiofrequenzimetro che sfrutta sei Led per ottenere misurazioni accurate direttamente dal polso così da permettervi di conoscere i valori in qualunque momento della giornata, senza alcuna fatica. Grazie al Gps integrato, inoltre, questo vero e proprio orologio fitness è in grado di fornire le indicazioni su andatura, numero di passi, velocità, distanza percorsa e altitudine tramite. Il tutto con un’autonomia d’utilizzo di circa 30 ore, perciò più che adeguata per non dover costantemente preoccuparvi di metterlo in carica.

La precisione di Gps e cardiofrequenzimetro non trova riscontro nel contatore di passi che, a detta di diversi utilizzatori, difetta in precisione, interpretando spesso come passi altri tipi di movimenti. Il prezzo, infine, non è propriamente economico ma nemmeno elitario, certo un ritocco verso il basso lo renderebbe ancora più appetibile.

Pro
Battiti:

Il sensore che rileva la frequenza cardiaca si caratterizza per la comodità e la semplicità d’uso nonché per una più che convincente accuratezza delle misurazioni fornite.

Autonomia:

Può essere utilizzato a lungo con tutti i sensori e il Gps attivi e garantisce comunque una buona durata della batteria.

Condivisione:

Grazie alla compatibilità con l’app Polar Flow è semplice trasferire e visualizzare le informazioni su computer, smartphone e tablet.

Contro
Contapassi:

Non tutti sono rimasti soddisfatti dalle informazioni sul numero di passi effettuati, tanto che c’è chi sostiene che l’M430 consideri un passo anche il movimento delle braccia mentre si è seduti a tavola…

Acquista su Amazon.it (€229,99)

 

 

 

Ultrasport Navrun 500

 

4.Ultrasport Navrun 500Tra i migliori cardiofrequenzimetri venduti on line, segnaliamo l’Ultrasport Navrun 500. Tanto semplice quanto efficiente, questo computer da polso permette la visualizzazione di tre diverse schermate personalizzabili con passo, tempo, distanza, frequenza cardiaca o altri parametri. Il GPS riesce a tracciare con estrema precisione i dati relativi alla propria sessione di allenamento che può essere impostata in modalità corsa ma anche ciclismo, escursionismo, vela o personalizzata. La stessa frequenza cardiaca può essere monitorata in base alla zona prescelta tra il programma salute, brucia-grassi, aerobico o definito dallo sportivo.

Una particolarità di questo cardiofrequenzimetro è la possibilità di studiare con Google Earth o Google Maps dei percorsi da effettuare, per poi trasmetterli all’Ultrasport Navrun 500 tramite GPS. In dotazione con questo computer da polso viene fornita la fascia pettorale per il monitoraggio della frequenza cardiaca. Il dispositivo registra anche il tempo in cui lo sportivo supera, rispetta o non raggiunge il livello di frequenza cardiaca impostata.

La tedesca Ultrasport si sta facendo conoscere in Italia negli ultimi anni grazie ai prodotti per lo sport che realizza con grande qualità. Il Navrum non fa eccezione; eccone riassunti pregi e difetti.

Pro
Pianificazione percorsi:

Tramite software e Google Earth/Maps è possibile pianificare un numero illimitato di percorsi. Dieci di questi potranno poi essere trasferiti al computer da polso.

GPS:

Spicca l’efficacia del GPS, in grado di individuare la posizione con grande rapidità anche in ambienti difficili.

Qualità/prezzo:

Molti sportivi confermano che si tratta di un dispositivo, tra i più venduti online, che offre discrete prestazioni a un prezzo ragionevole.

Contro
Software:

Probabilmente il software in dotazione non è tra i migliori sul mercato.

Mac:

Qualche utente Mac ha riscontrato difficoltà nel sincronizzare il dispositivo.

Acquista su Amazon.it (€107,4)

 

 

 

Runtastic RUNGPS1

 

5.Runtastic RUNGPS1Tecnologico orologio da polso dal design giovanile disponibile sia in nero che in colori vivaci, il Runtastic RUNGPS1 è provvisto di un software in grado di monitorare e registrare i valori principali della tua sessione di allenamento quali ritmo, distanza, velocità media e durata. Dotato di un sistema di navigazione satellitare, riesce ad individuare con precisione la posizione dello sportivo che lo indossa. Lo schermo è personalizzabile e permette di tenere sotto controllo la velocità dei giri, così come le calorie bruciate e la frequenza cardiaca.

Ideale supporto nella corsa, il Runtastic RUNGPS1 conferma la sua praticità ed efficienza anche in altre discipline sportive quali il ciclismo, il walking o lo sci. I dati salvati da questo intelligente computer da polso possono essere facilmente scaricati nel proprio account Runtastic semplicemente collegando il dispositivo al pc per mezzo del cavo USB in dotazione. La torcia incorporata nel Runtestic RUNGPS1 consente di utilizzare questo cardiofrenzimetro anche nelle sessioni di allenamento serali.

La nostra classifica si chiude quindi con il cardiofrequenzimetro Runtastic, la giovane società austriaca che si sta imponendo sul mercato per l’integrazione tra prodotti fisici, app e social networking.

Ecco in sintesi le caratteristiche del dispositivo.

Pro
Funzioni:

Ricco di funzioni, il Runtastic consente di avere informazioni molto dettagliate sulle proprie performance che i principianti potranno trovare sovrabbondanti, mentre i più esperti le apprezzeranno.

Software:

Il software Runtastic è di buon livello e consente un rapido trasferimento dei dati dal dispositivo al computer.

Contro
Ultimo km:

Il tempo di percorrenza dell’ultimo km rimane sul display per pochi secondi e si rischia quindi di non fare in tempo a vederlo.

Cavo:

Il cavo di connessione non è il punto forte di questo computer da polso.

Acquista su Amazon.it (€267,41)

 

 

 

Come utilizzare un cardiofrequenzimetro

 

Il cardiofrequenzimetro è un apparecchio decisamente utile per quelle persono che praticano attività fisica aerobica e necessitano di misurare la frequenza cardiaca, espressa in battiti al minuto (bpm). Si presenta sotto forma di fascia da legare al torace o al braccio, oppure può avere l’aspetto di un orologio. Vediamo insieme come usarlo.

A cosa serve e come funziona

Il cardiofrequenzimetro, conosciuto anche come “cardio”, può essere indossato al polso come un normale orologio, visualizzando così la frequenza cardiaca minima e massima più altri valori che possono variare a seconda del modello, ad esempio l’ora, il contapassi, l’altitudine, la distanza percorsa; pensate che alcuni cardio integrano anche il GPS.

Altri articoli sono costituiti da una fascia, con sensore interno per la misurazione dei bpm, che si indossa intorno al torace o al braccio.

Questo apparecchio viene utilizzato soprattutto da chi pratica attività sportive aerobiche, come i corridori e i ciclisti, che possono monitorare il battito cardiaco mentre si allenano e, di conseguenza, valutare le prestazioni. Costituisce uno strumento utile anche per chi ha problemi di pressione e ha iniziato una nuova cura, poiché potrà misurare i valori durante tutto l’arco della giornata.

 

La frequenza cardiaca

Per utilizzare bene il cardio bisogna imparare a settare correttamente i valori, cominciando dalla propria soglia anaerobica. Questa dato si riferisce alla massima intensità che una persona riesce a tollerare per una decina di minuti, per poi assistere al calo di prestazione per via dell’effetto dell’acido lattico.

Uno dei paragoni più utilizzati quando si parla di frequenza cardiaca è quello con i giri del motore: più sono alti i giri, più il motore è sotto sforzo. Per calcolare la frequenza cardiaca (FC) massima ci si può servire di alcune formule, che si basano sull’età e sul sesso ma hanno il difetto di poter fornire 10-15 battiti all’ora di differenza, scarto non da poco per gli sportivi.

L’ideale sarebbe sottoporsi a un test presso uno studio medico oppure provare autonomamente a correre per una ventina di minuti a ritmo medio, per poi accelerare poco alla volta nell’ultimo chilometro, concludere percorrendo le ultime centinaia di metri alla massima velocità. Alla fine di questa corsa, misurate la frequenza che, con tutta probabilità, sarà quella massima.

Partendo da questo valore, considerate che la soglia anaerobica (ovvero quella che riusciamo a mantenere per 40 minuti di corsa se non siamo allenati, e per 60 minuti se siamo preparati) è di circa 15 battiti in meno rispetto alla frequenza cardiaca massima.

Relax

Certo, è bello darsi degli obiettivi, raggiungerli, superarli e crearne di nuovi ma, a meno che voi non siate dei professionisti, vivete il momento della corsa senza troppe ansie. Ad esempio, vi sconsigliamo di utilizzare gli avvisi sonori per quando si oltrepassa la zona di allentamento ma di esaminare la FC media e massima al termine dell’allenamento e di comparare questi valori con le sensazioni, ottenendo così delle informazioni utili per poter organizzare l’allenamento successivo.

Se però notiamo che le sensazioni sono atipiche, in peggio, significa che dobbiamo prenderci qualche giorno di riposo; se sono diverse dal solito, ma in meglio, vuol dire che potremmo aver fatto dei miglioramenti.

 

 

  


Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

 

Garmin Forerunner 310 XT

 

1.Garmin Forerunner 310 XTTra i cardiofrequenzimetri più venduti della Garmin segnaliamo il modello Forerunner 310XT che risulta essere lo strumento di misurazione delle prestazioni ideale non solo per gli amanti della corsa. Questo cardiofrequenzimetro, infatti, per la sua versatilità e completezza è molto apprezzato per sport che comprendono più discipline sia su terra che in acqua, come il Triathlon. Il Forerunner 310 XT ha un display a 4 campi e traccia la frequenza cardiaca così come il numero di passi, la distanza percorsa, la velocità di marcia.

Può, inoltre, essere utilizzato per cronometrare una sessione di nuoto, rilevando la velocità media e i metri conquistati con le bracciate. Resistente all’acqua fino a 50 metri, non teme gli allenamenti in mare o nei laghi. Il ricevitore GPS estremamente sensibile individua la posizione con precisione e registra tutti i dati per poi trasmetterli in wireless al computer dove saranno sempre disponibili per essere analizzati o condivisi.

Strumento dalle prestazioni superiori, il nuovo Forerunner non poteva non piazzarsi al primo posto nella nostra guida per scegliere il miglior cardiofrequenzimetro.

Ecco una breve scheda riepilogativa con i suoi pro e contro.

 

Pro

Versatile: È impermeabile fino a 50 metri e quindi adatto al nuoto; col sistema a sgancio rapido puoi spostarlo dal polso al manubrio della bici in un attimo, pertanto è perfetto per il triathlon. Insomma, si tratta di un prodotto versatile come pochi altri.

Monitor: Un’altra caratteristica che contraddistingue il Forerunner rispetto a numerosi altri strumenti simili è il display completo di cui è dotato. Può essere diviso in quattro campi e mostrare contemporaneamente informazioni, oltre che sulla frequenza cardiaca, anche sul numero di passi, distanza percorsa e velocità di marcia.

GPS: Il GPS del Forerunner si dimostra particolarmente preciso perché ad alta sensibilità; è in grado di individuare la posizione in modo rapido e di mantenerla anche in condizioni difficili.

Wireless: È possibile inviare al dispositivo il proprio allenamento pianificato al computer e soprattutto trasferire automaticamente i dati raccolti dopo l’allenamento in modalità wireless, senza l’impiccio di cavi o collegamenti elettrici.

 

Contro

Prezzo: Si tratta di uno strumento di grande qualità ma il prezzo non può considerarsi di fascia bassa.

 

 

 

 

Polar RS300X

 

3.Polar RS300XL’ RS300X è probabilmente il miglior cardiofrequenzimetro Polar. Leggero ed elegante dispositivo da polso che non si limita a registrare la frequenza cardiaca, bensì funge da vero e proprio coach per il runner che potrà stabilire una target zone personalizzata in funzione dei propri obbiettivi ed in base al proprio livello di allenamento.

Il dispositivo, grazie ai suoi sofisticati sensori, monitorerà la frequenza cardiaca durante la sessione di allenamento avvisando con un segnale sonoro quando lo sportivo supera o si allontana dall’intensità impostata per la propria target zone. Grazie alla funzione Polar test Fitness, il corridore ha la possibilità di verificare la propria capacità aerobica a riposo e monitorare, così, i propri progressi nel tempo. Inoltre, la tecnologia di questo cardiofrequenzimetro permette di verificare il carico di lavoro dopo ciascuna sessione di allenamento. Se vi stavate chiedendo quale cardiofrequenzimetro Polar comprare, l’RS300X è sicuramente un prodotto da aggiungere al carrello.

Leader nella produzione di cardiofrequenzimetri, la Polar ha realizzato uno strumento non solo dalle notevoli prestazioni, ma che è anche il più economico tra quelli presentati in questa guida.

 

Pro

Sport Zones: Anche il Polar è dotato della funzione Sport Zones che permette allo sportivo di personalizzare il suo allenamento stabilendo dei limiti entro i quali rimanere. Un allarme sonoro avvisa quando questi vengono superati.

Polar Fitness Test: Si tratta di un test semplice e rapido di cui il Polar dispone per valutare la propria capacità aerobica a riposo e monitorarne i progressi nel tempo. Più questa migliora e più il cuore è forte e sano.

Funzioni: Accedendo al sito della Polar viene messa a disposizione dell’utente una suite con numerose funzioni, l’ideale per chi vuole monitorare le proprie performance a un livello elevato.

Prezzi bassi: Il Polar colpisce per il costo competitivo al quale si può trovare sul mercato, specialmente online. Clicca in basso, troverai un interessante suggerimento su dove acquistare il dispositivo a un ottimo prezzo.

 

Contro

Power FlowLink: È il dispositivo necessario per esportare i dati sul computer ma non è incluso nella confezione e va quindi acquistato a parte.

 

 

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (6 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status