Il miglior corso di giapponese

Ultimo aggiornamento: 18.10.21

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

 

Corsi di giapponese – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensione del 2021

 

Intraprendere lo studio di una nuova lingua da autodidatta non è mai semplice. Se poi si tratta di un idioma completamente differente da quello di provenienza, è ancora più complesso. In questa guida, abbiamo pensato di recensirvi i migliori corsi di giapponese base per principianti. Troverete Marco Togni Instant Giapponese con Contenuto Digitale e Accesso Online, elaborato da un famoso Youtuber residente a Tokyo, con il quale vi divertirete a conoscere tutti gli aspetti culturali del Paese. Oppure HOEPLI Corso di lingua giapponese 1, testo semplice e completo, utilizzato nella maggior parte delle università di lingue orientali.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior corso di giapponese

 

Se invece dei consigli d’acquisto preferite valutare personalmente quale corso di giapponese comprare in base alle vostre esigenze personali, allora potrete farlo con estrema facilità grazie alla nostra tabella di comparazione.

Quest’ultima, infatti, confronta prezzi, vantaggi e svantaggi dei testi più apprezzati dai consumatori, che hanno conquistato le prime posizioni della nostra classifica relativa al miglior corso di giapponese.

 

 

Guida all’acquisto

 

Fascino e difficoltà del giapponese

La lingua giapponese, come tutte le altre lingue dell’estremo oriente, anche se segue regole sintattiche e grammaticali non molto dissimili da quelle delle lingue occidentali, è caratterizzata da suoni e caratteri completamente diversi; lo studio del giapponese, di conseguenza, va affrontato in maniera diversa da quello di lingue come l’inglese, lo spagnolo o il tedesco, richiede maggiore impegno e concentrazione e, possibilmente, anche l’aiuto di una guida qualificata.

Se l’esigenza di imparare questa lingua, invece, scaturisce da una passione personale o è subordinata esclusivamente al fatto di dover soggiornare in Giappone, per lavoro o vacanza; potrete orientarvi su dei corsi “facilitati”, meno utili sotto l’aspetto dell’apprendimento letterario, ma più accessibili e fruibili dal punto di vista pratico.

 

I corsi di giapponese letterari

Le alternative offerte dal mercato editoriale sono numerose, e il fattore economico è assolutamente irrilevante nell’aiutare a determinare quale corso possa essere più o meno migliore di un altro, quindi cercheremo di stendere alcune linee guida per comprendere come sono strutturati i vari corsi e quale tipo di esigenze si prefiggono di soddisfare.

Volendo semplificare il più possibile, le categorie d’uso di una lingua si riducono a tre: ambito letterario, ambito tecnico e professionale, e sfera personale e colloquiale.

Nella prima categoria rientrano tutti i corsi e gli esercizi utilizzati dagli studenti universitari, si tratta della categoria più ampia e diffusa, e meglio strutturata per quanto riguarda l’apprendimento profondo della lingua e della scrittura giapponese; questi corsi sono più che validi, ma hanno la caratteristica di essere molto tecnici e richiedono un elevato grado di concentrazione e impegno, facilitato solo dalla presenza di un insegnante, necessario per ottenere il massimo del rendimento.

 

 

I corsi di lingua e scrittura “facilitati”

Nelle altre due categorie, invece, rientrano tutti quei corsi focalizzati sull’apprendimento della lingua legata a un particolare ambito lavorativo o culturale, oppure estremamente generico e colloquiale, come i frasari destinati ai viaggiatori per esempio.

Questi corsi sono strutturati in un modo più “leggero”, sia per quanto riguarda le nozioni grammaticali sia nelle esercitazioni per imparare a leggere e scrivere in hiragana e katakana; sono comunque impegnativi data la lingua, ma sono accessibili anche ai principianti assoluti e utilizzano metodi di apprendimento facili, basati molto su tecniche mnemoniche visuali che permettono di poter fare a meno dell’insegnante.

 

I migliori corsi di giapponese del 2021

 

Tra i corsi di giapponese esaminati nella nostra guida, ben due volumi sono pubblicati da HOEPLI, da molti ritenuta la migliore marca nel campo dell’editoria didattica, infatti, è famosa soprattutto per la pubblicazione di testi utilizzati nei licei e nelle università di tutta Italia.

I corsi HOEPLI, però, richiedono l’ausilio di un insegnante per essere affrontati in modo valido; per questa ragione abbiamo inserito nella classifica alcuni corsi meno curati dal punto di vista “tecnico”, ma che presentano un metodo altrettanto valido e hanno il pregio di essere semplici e accessibili anche per un autodidatta.

 

Prodotti raccomandati

 

Marco Togni Instant Giapponese con Contenuto Digitale e Accesso Online

Principale vantaggio

Togni ha uno stile di scrittura molto semplice, di facile comprensione anche per liceali che vogliono intraprendere lo studio del giapponese in modo autonomo.

 

Principale svantaggio

Non è un testo completo con il quale otterrete una buona padronanza della lingua, ma è più definibile una guida turistica molto dettagliata.

 

Verdetto 9.8/10

Grazie alla sua praticità e alle numerose frasi di circostanza, utili per poter domandare le informazioni più elementari, potremmo considerarlo un valido supporto durante un viaggio in Giappone.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Non solo grammatica

Il giapponese ha un tipo di scrittura derivante da un altro ceppo linguistico, in questo caso di tipo isolato, e con solo alcune caratteristiche derivanti dal cinese. Ha due alfabeti sillabici, oltre gli ideogrammi, e la scrittura è orientata da destra verso sinistra. Instant Giapponese contiene in totale dieci lezioni, distribuite in circa 300 pagine. Troverete, alternate, nozioni di grammatica base, come per esempio l’introduzione alla scrittura degli alfabeti, a capitoli riguardanti le mille sfumature della cultura nipponica. È adatto a persone di tutte le età e contiene molte informazioni che vi torneranno utili durante un viaggio in Giappone.
Alla fine di ogni lezione, troverete degli esercizi da svolgere: potrete fare pratica con la scrittura dei kana, imparando l’ordine dei tratti di cui sono composti, oppure frasi da completare.

Esperienza diretta

Marco Togni, autore di questo corso di giapponese, è uno dei più famosi yamatologi degli ultimi tempi. Nato a Trento, si trasferisce in Giappone all’età di 20 anni, oltre a essere un celebre youtuber, è anche fotografo professionista e blogger. È fondatore dell’associazione Giappotour, con la quale organizza viaggi di gruppo nella terra del Sol Levante. Grazie a lui, è stato possibile, per molti italiani, conoscere gli aspetti più estremi di questa civiltà così diversa dalla nostra. In questo libro, dunque, inserisce sia elementi di comunicazione basilari, utili per la vita di tutti i giorni, sia paragrafi in cui descrive esperienze personali, narra di tradizioni e mette a disposizione, nero su bianco, ciò che ha appreso durante la sua permanenza a Tokyo. C’è da dire che, come ogni influencer o youtuber, è un personaggio tanto apprezzato quanto criticato da una buona fetta degli italiani. Se però state cercando un corso di lingua orientale di facile comprensione, e non volete farvi influenzare dai pareri positivi o negativi riguardanti lo scrittore, vi suggeriamo di valutare l’acquisto di questo testo.

 

Contenuti digitali

All’interno di ogni capitolo, Marco Togni ha inserito alcuni contenuti multimediali scaricabili tramite QRcode. Fotografando il codice tramite un’applicazione, vi sarà possibile consultare dei video del suo canale Youtube, visibili solo a chi è in possesso del libro. Tale aggiunta, è estremamente importante, poiché nei video potrete capire come debbano essere pronunciate le parole. Sempre per quanto riguarda la pronuncia, i vocaboli giapponesi non presentano dei veri e propri accenti come è possibile trovarne in italiano. Per tale motivo, i contenuti multimediali vi aiuteranno ad affrontare quest’aspetto fondamentale della lingua nipponica che, con il solo libro di testo, non è possibile conoscere.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

HOEPLI Corso di lingua giapponese 1

 

Corso di lingua giapponese 1 è il primo volume della serie di testi scolastici dedicati all’apprendimento della lingua nipponica, ed è usato anche dagli studenti universitari delle facoltà linguistiche.

Tra tutti i corsi di giapponese esaminati nella nostra guida, quello pubblicato da HOEPLI è quello strutturato meglio, con numerosi modelli di frasi composte con le nuove strutture sintattiche, i relativi esercizi di applicazione scritta e orale, nozioni grammaticali, un vocabolario di base per la traduzione in italiano e una sezione a parte per apprendere la corretta scrittura dei caratteri.

Essendo un testo universitario è efficace sotto tutti gli aspetti ma, anche se consigliato ai principianti, gli acquirenti sconsigliano di affrontarlo da autodidatta, perché il testo è molto tecnico e lo studio, di conseguenza, può risultare “arido” e complesso; gli esercizi, inoltre, sono pochi e bisogna ripeterli più volte, colmando le carenze con molte letture, in modo da imparare bene.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Impara il giapponese con Zanichelli

 

Impara il giapponese con Zanichelli è un corso realizzato apposta per chi vuole affrontare lo studio della lingua giapponese senza l’ausilio di un insegnante; il testo principale, infatti, è accompagnato da due CD audio contenenti dialoghi ed esercizi.

Il volume è articolato in modo da consentire un apprendimento graduale e duraturo dei vocaboli e delle regole grammaticali di base, partendo da situazioni colloquiali basate su contesti reali: presentarsi, fare acquisti, esprimersi in modo formale e cortese, chiedere e comprendere le indicazioni stradali, accordarsi per un incontro, conoscere numeri e quantità, esprimere opinioni, desideri, speranze, parlare di sé e dei propri interessi e fare paragoni.

Secondo gli acquirenti è un corso “di circostanza”, adatto soprattutto a chi deve sbrigarsela nel quotidiano durante una vacanza o un soggiorno limitato; ma del tutto inadeguato per coloro che hanno l’esigenza di imparare in maniera seria e approfondita la lingua e la scrittura giapponese.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

HOEPLI Introduzione alla scrittura giapponese

 

Anche il volume “Introduzione alla scrittura giapponese” è pubblicato dalla nota casa editrice universitaria HOEPLI; quindi è fatto molto bene ma, come per il “Corso di lingua giapponese” HOEPLI, anche questo è consigliabile affrontarlo con l’aiuto di un insegnante.

Si tratta infatti di un testo specifico dedicato all’apprendimento della scrittura, hiragana e katakana, con l’ausilio di un metodo grafico che facilita di molto la memorizzazione dei kana e il modo corretto in cui devono essere tracciati i caratteri; ovviamente, trattandosi di un volume dedicato esclusivamente alla scrittura, va affiancato a un testo di lingua e grammatica giapponese.

Secondo gli acquirenti, infatti, l’ideale sarebbe acquistarlo insieme all’altro volume HOEPLI esaminato in precedenza; il punto però è che entrambi i volumi sono testi universitari e necessitano dell’aiuto di un insegnante che spieghi le regole e i vocaboli in maniera più esauriente; quindi sono consigliati soprattutto agli studenti e alle persone fortemente motivate.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Aki Kaku Il mio primo quaderno di giapponese

 

Ancora un testo integrativo, cosa che non stupisce dal momento che parliamo di una lingua del tutto diversa da quelle parlate in occidente; nella fattispecie si tratta di un volume da affiancare a quello esaminato in principio: “Kana: Caratteri e suoni della lingua giapponese”.

“Il mio primo quaderno di giapponese”, infatti, è un testo che introduce alla scrittura e abitua lo studente all’uso dei Genkou Youshi, i tipici quaderni quadrettati a righe verticali usati in Giappone; è utile per imparare la collocazione dei kanji e dei kana nei componimenti a carattere letterario, quindi scritti in verticale, e per imparare a tracciare i caratteri nelle corrette proporzioni e dimensioni.

Il testo è strutturato in tre diverse sezioni, per aiutare lo studente ad abituarsi gradualmente al passaggio dal senso di scrittura orizzontale a quello verticale; la pecca, però, è la completa mancanza di una spiegazione su come vanno scritti i caratteri.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Kana Caratteri e suoni della lingua giapponese

 

Il volume Kana, di Riccardo Gabarrini e Aki Kaku, è un corso di giapponese diviso in due parti: la prima è una introduzione alla lingua, focalizzata soprattutto sulla scrittura e sulla pronuncia, mentre la seconda raccoglie una serie di esercizi per imparare i kana, cioè i due sillabari fonetici giapponesi: hiragana e katakana.

Gli esercizi sono strutturati in modo da fare largo uso di immagini, che aiutano a ricordare meglio la forma e la pronuncia di ogni kana, contengono spiegazioni chiare e consigli utili per imparare a leggere e a scrivere giapponese in maniera relativamente semplice; ogni capitolo successivo, inoltre, contiene numerosi vocaboli che usano i kana studiati in quello precedente, in modo da facilitare la memorizzazione e aiutare nella formazione di un vocabolario di base.

Gli acquirenti lo ritengono un ottimo corso di giapponese, basato su un metodo semplice ma efficace, con testi comprensibili, adatto specialmente ai principianti assoluti.

 

 

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Vuoi saperne di più? Scrivici!

4 COMMENTI

paolo

September 27, 2020 at 5:43 pm

consiglio di fare il corso di GiapponeseOnline.com … non è un gioco come i libri sopra menzionati, ma un verso corso di lingua giapponese

Risposta
BuonoedEconomico

September 27, 2020 at 7:26 pm

Salve Paolo,

in che senso “gioco”?

Saluti

Team BeE

Risposta
Giovanni

May 24, 2021 at 11:16 am

Probabilmente intendeva dire che molti dei libri menzionati, tra cui il testo della zanichelli che è completamente in roumaji, e quello di Marco Togni che è un testo culturale piuttosto che linguistico, non permettono di apprendere realmente la lingua giapponese, ma potrebbero essere utilizzati come introduzione/punto di partenza al vero e proprio studio. La parola “gioco” come a dire “da studiare quando non si ha altro da fare, a tempo perso”.

Risposta
BuonoedEconomico

May 25, 2021 at 6:41 pm

Salve Giovanni,

a parte gli articoli proposti da Marco Togni e da Zanichelli, scelti per un pubblico totalmente inesperto, il testo Hoepli è in realtà il più adoperato nelle università di tutta Italia. Un corso di lingua online a pagamento, anche se ha una spesa irrisoria se confrontata con quella che è necessario affrontare per tre anni di studi in facoltà, non potrà, per l’appunto, mai sostituire quest’ultima, che ha come obiettivo finale una laurea.
I libri proposti in questo articolo sono pensati per chi non ha nessuna esperienza con il giapponese e vuole apprenderne le basi in totale autonomia. Se poi vogliamo parlare di libri più seri, da studiare per passare gli esami del JLPT (Japanese Language Proficiency Test), senza i quali, generalmente, si ha enorme difficoltà a trovare lavoro in Giappone, allora andiamo su tutt’altra categoria di testi, come il Minna no Nihongo (adoperato anche nelle scuole di lingua per stranieri in tutto il Paese del Sol Levante) oppure il Nihongo Noryoku Shiken.
In ogni caso, siamo consapevoli che nessun corso online o libro potrà mai sostituire l’esperienza sul campo che avviene tramite esercizi di conversazione, poiché come immaginiamo saprai, il giapponese non ha solo un sistema di scrittura unico, ma ha anche varie forme colloquiali da rispettare, estremamente importanti per la loro cultura e piuttosto difficili da apprendere in poche lezioni.

Saluti

Team BeE

Risposta

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia, Romania e Canada.

Buono ed Economico © 2021. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status