Il miglior lettore vinile

Ultimo aggiornamento: 16.08.18

Lettori vinili – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

I vinili stanno lentamente tornando di moda per la felicità di nostalgici e appassionati di musica che desiderano ascoltare i propri artisti preferiti sui dischi, sperimentando il piacere dell’alta qualità sonora. Bisogna comunque contare che in commercio ci sono davvero tantissimi modelli, per questo potrebbe essere difficile scegliere quello giusto per le proprie esigenze e fare il giusto investimento. Leggendo la nostra guida sarà possibile comprare il lettore vinile più adatto, senza spendere troppo. Chi non ha tempo, potrà subito dare un’occhiata al Pioneer PL-990 che garantisce una resa audio eccellente. In alternativa si potrà optare per il Sony PS-LX3000USB in grado di convertire la musica su vinile in file audio.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

Come scegliere il miglior lettore vinile

 

Chi ha detto che i vecchi 33 e 45 giri sono morti? In questo ultimo periodo i vinili stanno vivendo una vera e propria rinascita, soprattutto grazie ai negozi online che vendono numerosi dischi e permettono a tutti di acquistare un buon lettore vinile a poco prezzo. Sul mercato ci sono davvero tanti modelli, per questo consigliamo di leggere la recensione di quelli presenti in classifica e di confrontare i prezzi. Qui di seguito si troveranno anche dei preziosi consigli sulle caratteristiche da tenere conto prima di scegliere un lettore vinile.

Guida all’acquisto

 

Qualità audio

Iniziamo subito col chiarire un punto: non tutti i lettori vinile in commercio hanno la stessa qualità audio. Un modello della migliore marca avrà sicuramente una resa sonora migliore, ma allo stesso tempo potrebbe costare parecchio. Nel caso si voglia optare per un giradischi di qualità, lo si dovrà collegare a degli altoparlanti o a un impianto hi-fi, dato che solitamente questi modelli non dispongono di speaker integrati. Si potranno trovare anche dei lettori vinile più pratici, dalle dimensioni compatte e trasportabili facilmente ovunque si vada inoltre hanno spesso un design accattivante che darà un tocco di stile all’ambiente.

L’unico inconveniente di questi prodotti è che gli altoparlanti integrati di cui dispongono non sono proprio il massimo, quindi a meno che non li si attacchi a un buon impianto hi-fi, si rimarrà parecchio insoddisfatti della resa sonora. Attenzione però, perché non tutti i giradischi portatili hanno l’uscita RCA per il collegamento a fonti esterne, quindi consigliamo di controllare bene prima dell’acquisto.

 

Funzionamento automatico

Chi è alle prime armi con i lettori vinile potrebbe avere qualche difficoltà a sistemare la puntina nel punto esatto del disco per avviare la riproduzione. Per questo si potrà optare per un modello che disponga di funzionamento automatico, una caratteristica molto utile che permette di ascoltare subito i propri artisti preferiti senza perdere tempo.

Basterà infatti sistemare il disco sul piatto del giradischi e premere un tasto. Così facendo il braccio scenderà automaticamente sul disco, selezionando con la puntina la traccia di partenza evitando il rischio di rovinare sia il lettore sia il vinile stesso. Informiamo i nostri lettori che i modelli con questa funzione potrebbero avere un costo decisamente più alto rispetto agli altri.

Convertitore

Chi possiede una collezione di vecchi vinili e vuole salvaguardare la propria musica trasferendo le tracce su PC sotto forma di file audio potrà optare per un lettore vinile dotato di convertitore USB. Alcuni modelli infatti dispongono di una porta apposita nella quale collegare un cavo USB e avviare la conversione delle tracce sul disco in file Mp3.

Di solito questi lettori vinili danno in dotazione un software da installare nel proprio PC per avviare il procedimento che potrà essere avviato senza troppi problemi. Ovviamente i file Mp3 non arriveranno alla stessa qualità sonora delle tracce su vinile, ma questa funzione torna molto utile per mettere in salvo la propria musica nel caso alcuni dischi siano un po’ rovinati.

 

I migliori lettori vinili del 2018

 

Nei nostri consigli d’acquisto abbiamo visto come scegliere un buon lettore vinile in base alle proprie esigenze. Adesso passiamo alle recensioni dei prodotti in classifica, grazie alle quali sarà possibile effettuare una comparazione tra le offerte e tra i principali vantaggi dei modelli venduti online. Ci auguriamo di poter dare un valido aiuto ai nostri lettori per poter acquistare il miglior lettore vinile.

 

Prodotti raccomandati

 

Pioneer PL-990

 

Il lettore vinile Pioneer è tra i più venduti online, apprezzato dagli utenti per il suo ottimo rapporto qualità-prezzo che lo rende ideale per tutti gli amanti dei vinili in cerca di un articolo in grado di esprimere un audio di alto livello.

Il principale vantaggio del prodotto sta nel suo funzionamento completamente automatico che permette di leggere i dischi velocemente e senza alcuna complicazione. Supporta velocità a 33 e 45 giri e, grazie al rotore a sospensione stabile, le tracce non salteranno e si potranno ascoltare le canzoni preferite senza interruzioni.

Può essere collegato via RCA a subwoofer, sintoamplificatori e sistemi Home Theatre per amplificarne il sonoro e rendere l’esperienza. ancora più entusiasmante. I neofiti sono rimasti davvero soddisfatti dal prodotto, anche se chi ha già una certa esperienza con i giradischi potrebbe trovare un po’ deludente il cambio delle frequenze.

Rivediamo adesso le caratteristiche principali del nuovo giradischi Pioneer che è stato accolto benissimo nella comunità degli appassionati del vinile.

 

Pro

Automatico: Il funzionamento automatico di questo dispositivo è stato molto apprezzato perché tutto quello che bisogna fare è mettere il disco sul piatto e premere un tasto, al resto pensa tutto il Pioneer.

33 e 45 giri: Questo modello funziona naturalmente con dischi di 33 e 45 giri, con una rotellina si regola la velocità del motore. Il rotore a sospensione stabile minimizza le vibrazioni per avere sempre un suono pulito.

RCA: Il Pioneer è preamplificato e, grazie ai cavi RCA inclusi, potrà essere collegato a un impianto Hi-Fi, un amplificatore, un sistema home theatre.

Testina: La testina MM, quando si rovina, potrà essere sostituita facilmente perché non bisognerà cambiare anche il resto del braccio. Il connettore universale è un altro vantaggio da tenere in considerazione.

 

Contro

USB: Manca la presa USB per poter digitalizzare su un supporto moderno le vecchie tracce del vinile.

Acquista su Amazon.it (€148)

 

 

 

Sony PS-LX3000USB

 

Nella nostra classifica non poteva mancare un lettore vinile Sony, marca che a livello di dispositivi audio e video non ha bisogno di troppe presentazioni.

Sebbene non sia il prodotto più economico sul mercato, si tiene comunque su un costo abbastanza ragionevole e garantisce una buona qualità sonora per 33 e 45 giri (per questi è necessario acquistare un adattatore). Oltre a poterlo usare con i vinili, questo prodotto dispone di un’entrata USB grazie alla quale sarà possibile riprodurre file MP3 da periferiche esterne.

Si potranno anche convertire i vinili in file audio, così nel caso si abbia qualche vecchio disco lo si potrà salvare su supporto digitale. Può essere collegato a impianti HiFi o soundbar per ottenere una resa sonora migliore.

Non manca un prodotto Sony nella nostra guida per scegliere il miglior lettore vinile. Ecco quali sono le sue caratteristiche principali.

 

Pro

USB: Il principale vantaggio di questo lettore sta nella presenza della porta USB che permette di digitalizzare le tracce su vinile e salvarle su un supporto più sicuro.

Automatico: È un modello automatico e quindi molto più pratico e comodo da usare perché basta premere Start per avviare il braccio che poi, alla fine del disco, torna in posizione da solo.

Suono: Come conferma la maggior parte degli utenti, basta collegarlo a un impianto Hi-Fi di media qualità per apprezzarne il suono caldo e preciso che garantisce.

Qualità/prezzo: Non è un modello professionale ma complessivamente è di buona qualità e si può acquistare a un prezzo accettabile. Molto apprezzato dagli appassionati.

 

Contro

Istruzioni e Mac: Le istruzioni su come digitalizzare le tracce sono in inglese e il programma non è compatibile con Mac.

Acquista su Amazon.it (€119)

 

 

 

Musitrend Vintage

 

Tra i migliori giradischi del 2018 abbiamo inserito questo modello di Musitrend per il suo prezzo davvero conveniente. Si tratta di un prodotto dal design a forma di valigia che potrà essere aperto e chiuso, diventando così un bell’oggetto d’arredamento che non sfigurerà anche negli ambienti più eleganti.

La comoda maniglia permette di trasportarlo senza fatica, inoltre l’altoparlante integrato fa in modo che lo si possa utilizzare ovunque. Certo, non ci si potrà aspettare una qualità audio impressionante, ma collegandolo ad un impianto HiFi o a degli altoparlanti attivi si otterrà un risultato migliore.

Dispone di ingresso USB grazie al quale sarà possibile convertire la musica su vinile in file audio digitali, una funzione molto utile nel caso si vogliano salvaguardare i dischi più vecchi.

Ecco il giradischi più economico della nostra classifica. Qui di seguito l’elenco dei principali punti di forza e di debolezza di questo prodotto.

 

Pro

Prezzi bassi: Come detto, si tratta di un modello dal costo estremamente vantaggioso, l’ideale per chi ha un budget risicato per un prodotto del genere.

Design vintage: Tra gli aspetti maggiormente graditi dagli utenti c’è il design rétro di questo modello a forma di valigetta. È anche pratico perché si trasporta proprio come una valigetta, prendendola con la maniglia. È inoltre disponibile in diversi colori.

USB e Bluetooth: Nonostante il look vintage, il giradischi Musitrend ha la moderna entrata USB per convertire in Mp3 le vecchie tracce e anche la connettività Bluetooth.

 

Contro

Audio: Non tutti sono rimasti soddisfatti dalla qualità audio del giradischi.

Acquista su Amazon.it (€74,83)

 

 

 

ION Audio Max LP

 

Questo lettore dischi vinile di ION Audio si presenta con un design essenziale, ma allo stesso tempo davvero piacevole che non mancherà di dare all’ambiente un tocco vintage.

Il prezzo di vendita accessibile lo ha reso uno dei modelli più venduti in commercio, inoltre dispone di altoparlanti integrati che consentono di utilizzarlo ovunque senza dover necessariamente collegarlo ad un impianto. Come molti modelli simili, anche questo non esprime un suono di altissimo livello, inoltre non sarà possibile a collegarlo a delle casse per ottenere una resa migliore.

In compenso questo ION Audio è dotato di un’entrata USB che consente di collegarlo al PC e convertire la musica su vinile in file MP3. La stessa operazione potrà essere effettuata con vecchi walkman o lettori CD, tramite l’ingresso Aux. Non manca l’ingresso per le cuffie, molto utile per chi vuole ascoltare musica senza disturbare i propri coinquilini.

Ecco un altro giradischi dal prezzo incredibilmente basso. Se vi interessa ma non sapete dove acquistare questo modello con la migliore offerta online, vi basterà cliccare sul link indicato.

 

Pro

Design: Il giradischi ION è campione di vendite online e uno dei motivi è il design sobrio ma molto particolare grazie alla struttura in legno.

Altoparlanti: Il giradischi integra due altoparlanti per poter ascoltare il vinile senza collegarlo a casse esterne. È comunque presente l’uscita RCA per connetterlo a impianti Hi-Fi o altoparlanti più potenti.

USB: Non manca neanche l’ingresso USB per trasformare le tracce in Mp3, né quello per collegare le cuffie o un altro lettore.

 

Contro

Ritorno manuale del braccetto: Quando la puntina termina la sua corsa sull’ultima traccia il braccetto si ferma ma poi bisogna riposizionarlo manualmente.

Piattaforma rialzata: La piattaforma su cui poggia il disco è troppo rialzata secondo alcuni pareri degli utenti. Si potrebbero scorgere gli antiestetici fili sottostanti.

Acquista su Amazon.it (€89,99)

 

 

 

Auna Jerry Lee

 

Chi non sa quale lettore vinile comprare a basso costo potrà optare per questo articolo dalle dimensioni compatte e dal simpatico design a forma di valigetta.

Potrà essere trasportato con facilità da un punto all’altro della casa grazie alla comoda maniglia, inoltre non necessita di altoparlanti per funzionare perché dispone di quelli interni. Gli audiofili potranno storcere il naso per la qualità audio non proprio eccellente del prodotto, ma chi vuole semplicemente iniziare ad ascoltare musica su vinile potrà comunque apprezzare la sua qualità sonora.

Collegandolo ad un impianto hi-fi tramite l’uscita RCA sarà possibile migliorare la resa. Dispone anche della funzione per trasferire le tracce del vinile su file audio digitali tramite collegamento USB con il PC.

Anche questo è uno dei modelli più venduti online. Ecco un breve elenco dei principali vantaggi e svantaggi emersi.

 

Pro

Design rétro: Convince il design vintage di questo modello a forma di valigetta. Disponibile in diverse combinazioni di colori, è ottimo come complemento d’arredo e anche molto pratico da trasportare.

Qualità/prezzo: Non è certo un giradischi per appassionati esigenti ma ha i suoi vantaggi come le casse integrate, la porta USB e il prezzo accessibile a tutte le tasche.

 

Contro

Puntina non sostituibile: La puntina non si può sostituire.

Salta: Potrebbe capitare che la puntina salti in qualche caso

Acquista su Amazon.it (€59,99)

 

 

 

Come utilizzare il lettore vinile

 

Lo avevano dato per morto ma il vecchio vinile era semplicemente ferito. Negli ultimi anni è tornato sul mercato con prepotenza facendo registrare discreti risultati e c’è di che gioirne vista la crisi cronica che vive l’industria musicale a causa dei tanti, troppi ascolti gratis e illegittimi.

Certo, anche le major hanno le loro colpe per tale situazione ma non è questa la sede per discutere il problema. Il vinile sta andando bene e noi siamo contenti e lo sono anche chi produce i giradischi, indispensabili per ascoltare gli LP, EP ecc.

 

 

Telaio rigido o sospeso?

Il giradischi può avere un telaio rigido oppure sospeso. Quale è il migliore nell’assorbire le vibrazioni? Ne potremmo discutere per ore senza mai venirne a capo.

Basti sapere che sull’argomento ci sono ben due scuole di pensiero e naturalmente una propende per il telaio rigido e l’altro per quello sospeso. In vero c’è anche una terza soluzione rappresentata dal giradischi con piatto volante.

Il funzionamento è molto interessante secondo noi, questo si basa su un sistema di levitazione magnetica la quale agisce in modo tale da far fluttuare il disco, in questo modo nessuna vibrazione può disturbare l’ascolto.

 

L’amplificazione

In commercio ci sono giradischi con l’amplificatore integrato ma diciamoci la verità, una situazione del genere non può fare al caso di un vero appassionato.

Allora vediamo cosa serve, oltre  a della buona musica. Un buon amplificatore esterno e almeno un’ottima coppia di casse. Pochi fili da collegare, facilmente identificabili grazie ai diversi colori e il gioco è fatto.

 

 

Dal vinile ai file digitali

Il vinile è delicato, basta essere un po’ maldestri per graffiare un disco. Ora, per salvaguardare la musica preferita, alcuni lettori vinile offrono la possibilità di digitare la musica contenuta sui dischi, basta collegare il giradischi al computer, lanciare un software e in poco tempo avrete digitalizzato la vostra collezione di LP.

 

 

 

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notify of
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (4 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.