Il miglior miscelatore da cucina

Ultimo aggiornamento: 23.07.18

Miscelatori da cucina – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2018

 

I miscelatori sono diventati oggetto di design ma l’aspetto estetico non è certo l’unico parametro di riferimento. Scopri quali sono i due migliori modelli per buonoedeconomico tra tutti quelli esaminati: Grohe Feel 32670000 è regolabile, girevole ed estremamente resistente all’usura, al contatto con l’acqua e gli altri agenti corrosivi. In questo modo rimane brillante molto più a lungo; Grohe Minta 32168000 assicura un notevole risparmio d’acqua e, a differenza di altri modelli simili, ha la doccetta estraibile.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior miscelatore da cucina

 

Il rubinetto della cucina deve assolvere al suo compito fondamentale, ovvero permetterti di ottenere l’acqua da utilizzare per lavare i piatti o per cucinare. Questo non vuol dire che non possa essere anche un bell’oggetto di design.

Per questo motivo ti proponiamo le recensioni di quelli che sono per noi i migliori miscelatori presenti sul mercato nonché una guida all’acquisto che ti aiuti a capire quali elementi devi tenere in considerazione prima di comprare un prodotto di questo tipo.

1

 

Guida all’acquisto

 

Tradizionale o monocomando

Mettendo a confronto i prezzi e le migliori marche, noterai che l’universo dei rubinetti (da cucina come per il bagno) si divide in due grandi categorie: quelli tradizionali e quelli monocomando. I primi sono caratterizzati da due manopole distinte che regolano in modo indipendente la fuoriuscita di acqua fredda e calda.

Quelli monocomando, che da qualche anno a questa parte stanno diventando lo standard, sono composti da un unico miscelatore che, spostato verso destra o verso sinistra, consente di avere acqua più calda o fredda, nonché di ottenere con maggiore facilità l’acqua tiepida. Un ulteriore vantaggio di questo miscelatore è che si può adoperare con una sola mano, così da avere l’altra libera per maneggiare le pentole o i piatti.

A loro volta questi due rubinetti si dividono in altre sottocategorie, a seconda di dove e come installarlo. Entrambi i modelli possono essere monoforo, da installare direttamente sul piano del lavello o a parete, oppure sul muro. I miscelatori monocomando possono anche essere estraibili, ovvero dotati di una doccia con un cavo estendibile oppure in grado di ruotare di 360 gradi, per un comfort d’uso ancora più elevato. Prima di scegliere, dunque, valuta con attenzione la forma e la posizione del tuo lavello.

 

 

 

La qualità prima di tutto

Nella classifica degli aspetti da considerare prima dell’acquisto, ai primi posti c’è la qualità del miscelatore, declinata sia nel tipo di materiali utilizzati sia per le tecnologie integrate. I modelli più curati, per esempio, hanno inserti in silicone che riducono la formazione del calcare e assicurano una perfetta fuoriuscita dell’acqua, oppure guarnizioni che impediscono lo sgocciolamento, anche dopo lunghi periodi di utilizzo.

Nella scelta delle finiture, così come per la forma, tieni conto del materiale del lavello e dello stile della cucina. L’acciaio inox cromato o satinato si adatta praticamente a ogni tipologia di ambiente mentre nelle cucine più tradizionali è molto diffuso l’ottone.

I modelli girevoli, indipendentemente da stile e materiali, sono consigliati soprattutto se hai un lavello a doppia vasca: potrai così utilizzarlo indifferentemente in una o nell’altra.

2

 

Un occhio al risparmio

Negli ultimi anni sempre più persone effettuano acquisti mirati, in linea con scelte più consapevoli, tese ad avere un maggior rispetto dell’ambiente, a limitare gli sprechi e a risparmiare sulla bolletta dell’acqua.

Anche il tipo di rubinetto può essere importante e dunque il nostro consiglio è quello di puntare su modelli che abbiano dispositivi che contribuiscono a incrementare la praticità, il risparmio idrico ed energetico. Il limitatore di portata, per esempio, permette di tenere controllata l’intensità del getto d’acqua a seconda delle necessità. Il miscelatore termostatico, invece, consente di impostare la temperatura dell’acqua e mantenerla costante così da non avere sbalzi eccessivi e non sprecare energia. Naturalmente, il prezzo sarà maggiore.

I modelli più tecnologicamente all’avanguardia hanno al loro interno un filtro che provvede a trattenere calcare ed eventuali impurità, così da garantire un’acqua meno dura e più piacevole, anche da bere.

 

I migliori miscelatori da cucina del 2018

 

I moderni miscelatori da cucina sono diventati oggetti complessi, di design e anche costosi. Prima di procedere all’acquisto è bene, quindi, valutarne attentamente caratteristiche e funzioni.

Di seguito proponiamo la classifica dei cinque migliori prodotti del 2018 secondo noi, per offrire spunti su come scegliere un buon rubinetto miscelatore in base alle proprie esigenze.

 

Prodotti raccomandati

 

Grohe 32670000 Feel

Principale vantaggio:

Grohe mette in campo alcune caratteristiche e una scelta di materiali che fanno gola per la qualità finale che caratterizza tutti i suoi prodotti. Questo non è da meno.

 

Principale svantaggio:  

Costa parecchio, si colloca di diritto nella schiera di prodotti di fascia alta che, seppur promette di durare a lungo, può essere al di sopra del budget prefissato per questo tipo di accessori.

 

Verdetto: 9.8/10

Il movimento fluido, la cromatura inalterabile nel tempo sono alcune delle caratteristiche che contribuiscono a rendere questo miscelatore tra i più ambiti e pregiati in circolazione. Oltre a far bene il proprio dovere, riserva una speciale attenzione per i dettagli che non smette di impressionare gli intenditori.

Acquista su Amazon.it (€167,71)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Design facile da combinare

I miscelatori sono una parte integrante del lavello e devono abbinarsi al meglio allo stile predominante in tutta la cucina. Le forme sinuose e la curva che accompagna morbida il getto d’acqua rappresentano una soluzione versatile e facile da combinare con qualsiasi stile della cucina.

Il movimento, liscio come seta, del regolatore e del rubinetto è frutto della progettazione e attenzione per i dettagli del marchio tedesco. Leader di riferimento nel settore, dota di questa caratteristica, che diventa un vero e proprio marchio di fabbrica, tutti i propri prodotti.

In questo modo è facile regolare la potenza del getto con gesti semplici e armoniosi. La possibilità di decidere quanta acqua deve uscire dal rubinetto è anche regolabile a monte. Si può scegliere se limitare la portata del flusso, in base alla pressione con cui l’acquedotto normalmente fornisce l’acqua alla nostra abitazione o alle esigenze di contenimento dei consumi in famiglia.

Cromatura sempre brillante

Un’altra caratteristica tipica dei prodotti Grohe è la cromatura che resiste all’azione dell’umidità. Non si scrosta né perde brillantezza e bellezza malgrado la continua esposizione ad agenti corrosivi come acqua e calcare.

Una bella soluzione che si mantiene inalterata nel tempo senza perdere fascino e protagonismo sul lavello. Uno dei difetti che caratterizzano l’acciaio è proprio quello di soffrire per colpa di graffi e incrostazioni, cosa che ne fa decadere presto il fascino iniziale. In questo caso è possibile contare sul sistema brevettato che assicura una costante aderenza alle caratteristiche del prodotto così come quando è uscito dalla fabbrica.

 

Cosa include la confezione

Malgrado il prezzo importante, questo modello non è dotato di doccetta. La comoda estensione utile per raggiungere anche altri punti del piano di lavoro non è compresa.

Troviamo invece tutti gli elementi necessari alla sua installazione. Quindi i raccordi e la viteria per completare l’operazione in pochi minuti, specie se si è esperti di lavori di idraulica. La presenza di istruzioni in lingua aiuta a raccapezzarsi e individuare i corretti passaggi per il montaggio dei pezzi.

La qualità alta è riservata anche alle viti e agli elementi di raccordo tra rubinetto e scarico dell’acqua. Quindi non c’è da temere che quello che si vede in superficie non corrisponda, in termini di qualità generale, a quello che serve per far passare l’acqua.

 

Acquista su Amazon.it (€167,71)

 

 

 

Grohe Minta 32168000 

 

1.Grohe Minta 32168000

Il miglior miscelatore monocomando del 2018 risulta essere, per noi, il modello Minta della tedesca Grohe. Misura 55,2 cm x 19,6 cm x 8,6 cm ed è pensato per ambienti moderni e contemporanei.

Si tratta di un prodotto tecnologicamente avanzato che presenta caratteristiche innovative tra le quali ricordiamo: il controllo Silk Move ottimale e preciso del flusso d’acqua; la cromatura brillante anti appannamento StarLight che resiste a macchie e calcare garantendo una lucentezza che dura nel tempo; la tecnologia EcoJoy che consente un risparmio di acqua ed energia senza alterare le prestazioni.

In più, la bocca di erogazione è girevole a 360 gradi, la doccetta è estraibile come pure il mousseur per aumentare il raggio d’azione.

È un prodotto di design, con azionamento morbido, disponibile nella forma a “U”, a “C” o a “L”; in breve, secondo noi, il miglior miscelatore da cucina del 2018.

A lodare il miscelatore da cucina Grohe Minta non siamo solo noi, ma anche i pareri di tantissimi altri utenti. Li abbiamo analizzati tutti alla ricerca dei principali pregi e difetti del prodotto.

Pro
Risparmio d’acqua:

Adotta la tecnologia Grohe EcoJoy che permette di ottenere un buon risparmio d’acqua e regolare la potenza di erogazione in maniera perfetta.

Versatile:

Ruota a 360 gradi, arrivando in ogni angolo del lavello. Inoltre, la doccetta è estraibile.

Tecnologico:

Anche il miscelatore da cucina della Grohe è dotato delle tecnologie Grohe StarLight e Grohe SilkMove, già analizzate in precedenza.

Design:

Elegante e lucente, si integrerà perfettamente in cucine contemporanee e ricche di personalità.

Contro
Doccetta in plastica:

Sorprende la scelta di realizzare la doccetta in materiale plastico, cromato in modo da non stonare con il resto del miscelatore. Visto il costo non indifferente, avrebbero potuto utilizzare un materiale più pregiato.

button-IT-2

 

Acquista su Amazon.it (€159)

 

 

 

Paffoni Bocca Alta Blu180 

 

2.Paffoni Bocca Alta Blu180

Al secondo posto della nostra classifica troviamo uno tra i miscelatori per lavello più venduti e, cioè, il modello Bocca Alta Blu dell’italiana Paffoni, attiva nel settore della rubinetteria dal 1953. Misura 37 cm x 22 cm x 8 cm e pesa 3,1 kg.

Dal movimento dolce e preciso, presenta una canna girevole ad ombrello con rotazione a 180 gradi e diametro di 20 mm, corpo interamente in ottone cromato e tubi flessibili di collegamento compresi.

Facile da installare e da pulire, arriva con kit di montaggio incluso.

Come il precedente, anche questo è un prodotto moderno, di design, elegante, resistente e in più viene offerto a un prezzo molto competitivo.

Nel complesso, è un miscelatore da lavello esteticamente valido, robusto, funzionale e di grande qualità. Italiano.

Paffoni è un marchio che produce miscelatori da moltissimi anni. Come per tutti i marchi, i suoi prodotti hanno pregi (tra i quali quello di essere venduti a prezzi piuttosto bassi) e difetti (pochi). Vediamo come se l’è cavata questo modello.

Pro
Rapporto qualità/prezzo:

Per il prezzo al quale è possibile acquistarlo, offre una qualità di primissimo livello, con comandi facili da utilizzare, un buon flusso d’acqua e un design molto gradevole.

Italiano:

Dopo aver analizzato due prodotti made in Germany (ma fabbricati altrove), è sempre piacevole scoprire marchi italiani in grado di competere ad armi pari con loro.

Montaggio:

Uno dei miscelatori da cucina più facili da montare. Potrai fare facilmente da solo, senza ricorrere a un (costoso) idraulico. Trovi tutto l’occorrente per installarlo e i flessibili sono dotati di o-ring, quindi non necessitano di guarnizione in teflon.

Contro
Chi più spende…:

Non aspettarti finiture di pregio e prestazioni assolutamente impeccabili come per i miscelatori Grohe. Del resto, stiamo parlando di una differenza di prezzo molto sensibile.

button-IT-2

 

Acquista su Amazon.it (€42,9)

 

 

 

Aquamarin KÜAR04

 

5.Aquamarin KÜAR04

Un quarto modello di miscelatore da cucina con cui vale la pena fare una comparazione è quello firmato Aquamarin® che ha un’altezza di 25,5 cm dalla base. Realizzato in ottone cromato, è un prodotto che offre una buona combinazione tra estetica e funzionalità. Si tratta, infatti, di un miscelatore che ha un design moderno ed elegante ed è, allo stesso tempo, solido e compatto; presenta un comodo collo girevole a 360 gradi, leva laterale e cartucce in ceramica.

Facile da montare e da pulire, resistente, viene fornito con i tubi flessibili e il kit necessario per l’installazione.

Il movimento della canna risulta leggero e senza sforzo. Anche in questo caso una delle caratteristiche vincenti del prodotto è rappresentata dal prezzo che si mantiene molto concorrenziale rispetto a tutte le altre offerte sul mercato.

Proseguiamo di nuovo con uno zoom sui principali motivi che potrebbero spingerti a scegliere il miscelatore da cucina Aquamarin e su quelli che potrebbero suggerirti di optare per un altro dei modelli proposti.

Pro
Girevole:

Ruota agevolmente di 360 gradi attorno alla sua base ed è quindi adatto a lavelli con due vasche e/o molto grandi.

Rapporto qualità/prezzo:

Anche il miscelatore Aquamarin proposto può vantare un ottimo rapporto tra qualità e prezzo, dato che si acquista con una spesa contenuta ed è un prodotto robusto, facile da montare e da pulire, costruito con un buon acciaio e dotato persino di un bel design moderno.

Contro
Rumoroso:

La pecca principale è probabilmente il rumore che si sente quando il flusso d’acqua è piuttosto potente.

Leggero:

La leggerezza potrebbe essere considerata anche un pregio, visto che riduce la fatica al momento di muovere il rubinetto, ma in questo caso è davvero eccessiva e il miscelatore difetta in stabilità.

Acquista su Amazon.it (€48,95)

 

 

 

Cromo Pescara

 

4.Cromo Pescara

Proseguendo con i nostri consigli d’acquisto, al terzo posto inseriamo il modello Cromo Pescara che presenta le seguenti caratteristiche: la cartuccia è da 40 mm, l’altezza è pari a 10 cm e la lunghezza è di 26 cm.

Si tratta di un miscelatore monocomando dal design semplice se non essenziale che è in grado, tuttavia, di non sfigurare anche in una bella cucina.

È un prodotto rivolto a chi non ha eccessive pretese ma che garantisce, comunque, resistenza e robustezza.

Facile da montare e da pulire, svolge il proprio lavoro egregiamente ed è disponibile, con gli stessi requisiti, anche nella versione di colore avena.

Tra le varie caratteristiche che ne fanno uno tra i migliori miscelatori venduti online, spicca di gran lunga il prezzo, basso come in pochi altri casi.

Esaminiamo ora nel dettaglio i pregi e i difetti principali del prodotto, per capire se una scelta al risparmio come questa possa rappresentare la soluzione ideale per quelle che sono le tue esigenze.

Pro
Prezzo:

È il più economico tra i miscelatori da cucina che ti abbiamo proposto nella nostra guida. Rappresenta quindi un’ottima scelta soprattutto per chi non deve sottoporlo a un uso intensivo e costante e ha un’acqua poco ricca di calcare. In pratica, costa meno che sostituire il filtro di un vecchio miscelatore!

Pressione:

Il Cromo Pescara garantisce una buona pressione dell’acqua, con cui lavare facilmente tutti i nostri piatti sporchi.

Contro
Attacchi:

Gli attacchi in dotazione sono un po’ più piccoli rispetto a quelli della maggior parte di questi prodotti, per cui potrebbero non andare bene per la tua cucina.

Cartuccia:

La cartuccia purtroppo è piuttosto rumorosa rispetto alla media.

Acquista su Amazon.it (€16,69)

 

 

 

Grohe Feel 32670000 

 

1.Grohe 32670000 FeelLa tua cucina ha bisogno di quel tocco in più che faccia la differenza? Lo stile contemporaneo di questo miscelatore con cromatura StarLight, brevettata da Grohe, resiste all’usura che deriva dall’intenso uso quotidino e dal continuo contatto con l’acqua o altri agenti corrosivi. Piacevole alla vista come nel suo uso, questo erogatore adotta un sistema di azionamento facile da regolare con movimenti morbidi e misurati. Il rischio di getti improvvisi è scongiurato dal limitatore di portata incluso nel miscelatore che rompe le gocce d’acqua per un flusso meno potente per contenere i consumi idrici.

Il monocomando è facile da installare e si adatta a ogni tipo di lavello, a patto però di tenere in considerazione l’altezza disponibile, che per questo modello è piuttosto importante. La bocca girevole può servire due vasche contigue, è venduto con i relativi flessibili per il collegamento ai condotti di acqua calda e fredda.

Non per caso occupa il primo posto di questa classifica, dato il pressoché unanime consenso degli acquirenti nei confronti di questo modello.

La guida per scegliere il migliore miscelatore da cucina ti aiuta a prendere una decisione informata proponendoti anche un elenco dei pregi e dei difetti di ogni modello, nonché un link che ti suggerisce dove acquistare.

Pro
Brillante:

La tecnologia Grohe StarLight fa sì che il miscelatore rimanga splendente e brillante a lungo, risentendo molto poco del passare degli anni. Considerato il bel design, elegante ed essenziale, darà un tocco di classe in più alla tua cucina.

Regolabile:

La regolazione del getto può essere effettuata tramite il limitatore di portata. Inoltre, la tecnologia Grohe SilkMove fa azionare in modo “morbido” e preciso il miscelatore, senza sbalzi di potenza.

Doppia vasca:

La rotazione raggiunge i 180 gradi, per cui è in grado di servire perfettamente un lavello con due vasche.

Pronto da installare:

Viene fornito tutto l’indispensabile per procedere all’installazione.

Contro
Made in?:

Nonostante il marchio tedesco, il prodotto pare essere prodotto in Portogallo. Se odi le delocalizzazioni, storcerai un po’ il naso.

button-IT-2

 

Acquista su Amazon.it (€167,71)

 

 

 

Come usare un miscelatore da cucina

 

Anche se è posizionato in cucina il miscelatore dell’acqua deve comunque essere bello da vedere e abbinato al resto dei mobili, oltre che funzionale. Infatti anche per questo accessorio le varie aziende si sono sbizzarrite a fornire miscelatori dalle diverse forme e con diverse funzioni. Non resta che scegliere quello più adatto alle proprie esigenze.

Materiali di qualità

In primis, un buon miscelatore da cucina, deve essere costruito con materiali che lo rendano un accessorio accattivante ma anche utile e adatto alle varie esigenze. Ad esempio chi ha una cucina di tipo tradizionale sarà più propenso ad acquistare miscelatori in ottone, mentre chi ha cucine più moderne si indirizzerà verso modelli in acciaio inox satinato. Al loro interno, i miscelatori devono avere guarnizioni che impediscono lo sgocciolamento e anche, nei modelli più costosi, parti in silicone che prevengono la formazione di calcare e quindi una non perfetta erogazione dell’acqua.

 

I modelli girevoli

Chi dispone di una cucina con un lavello costituito da un doppia vasca, dovrà pensare ai modelli girevoli, ossia miscelatori che si posizionano al centro delle due vasche e che, ruotando a destra e sinistra, consentono di essere utilizzati con entrambe. In questo caso è da considerare la lunghezza della parte orizzontale o curva dove termina il miscelatore che deve essere di dimensioni appropriate per poter essere sfruttata senza fatica con entrambe le vasche presenti.

 

Tecnologia da miscelatore

Anche per questo accessorio la tecnologia c’ha messo lo zampino e, come spesso accade, è implementata per avere un qualche tipo di risparmio. Parlando di miscelatori da cucina esistono modelli che integrano un termostato che consente di impostare la temperatura dell’acqua ed averla sempre a disposizione con il grado di calore scelto. Questi miscelatori quindi consentono di risparmiare sulla bolletta del gas, non dovendo dare un impulso eccessivo per avere l’acqua calda in poco tempo. Altri miscelatori sono dotati di filtri che sono pensati per trattenere il calcare ed altre impurità per avere un’acqua meno dura e che sia maggiormente bevibile, senza che arrechi danni alla salute.

Attenzione agli attacchi

Anche se in genere gli attacchi dei miscelatori ai tubi dell’acqua dovrebbero essere di misura standard, non è impossibile che alcuni modelli ne presentino o di troppo piccoli o troppo grandi. Queste differenze, anche se di pochi millimetri, potrebbero creare svariati problemi nell’installazione. Nel primo caso sarebbe impossibile attaccare il miscelatore se non con qualche ritocco di lima, con il rischio di rovinare gli attacchi, nel secondo si sarebbe esposti a perdite d’acqua, anche se minime, molto fastidiose e comunque che potrebbero incidere a lungo andare sull’usura del lavello.

 

La pressione

Ultima cosa da valutare è la pressione, espressa in bar. Non tutti i miscelatori, infatti, possono andar bene per le tue esigenze o per la tua cucina. Molti modelli indicano nelle specifiche la pressione minima che si deve avere per utilizzarli: più questa è bassa, più ci saranno possibilità che il dispositivo si adatti ad ogni impianto idrico.

 

 

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Hudson Reed PN380EU

 

6Concludiamo la nostra classifica dei cinque nostri migliori prodotti del 2018 con un ultimo consiglio su quale miscelatore termostatico comprare. La nostra attenzione va principalmente all’Hudson Reed che misura 15 cm x 10 cm x 29 cm e pesa 1,6 kg.

Si tratta di un modello monoforo monocomando per lavabo dal design accattivante nella sua semplicità e contemporaneo nello stile. Realizzato in ottone cromato, consente di controllare temperatura e portata dell’acqua grazie alla leva laterale.

Viene fornito con dischi di ceramica, kit per il montaggio (ma non con la piletta di scarico) e garanzia di 10 anni.

La pressione minima consigliata per questo miscelatore è di 0,2 bar.

Prodotto resistente, durevole, compatibile con i raccordi standard italiani, presenta il collo girevole e, complessivamente, vanta un buon rapporto qualità/prezzo.

 

 

Grohe 34143000 Grohtherm

 

3.Grohe 34143000 GrohthermConosciamo tutti la sensazione frustrante di trovarsi sotto la doccia quando la temperatura del getto d’acqua non vuol saperne di stabilizzarsi, passando all’improvviso da troppo calda a troppo fredda. Se, invece, vogliamo garantirci un momento di puro relax possiamo valutare quale miscelatore termostatico comprare per rendere l’esperienza della doccia un momento di puro benessere. Grazie al sistema brevettato, una volta raggiunta la temperatura preferita, la tecnologia termostatica di questo miscelatore permette di mantenerla sempre costante.

I dettagli di design sono molto interessanti, come da caratteristica di questa marca, la cromatura è pensata per durare nel tempo senza scalfirsi, la linea essenziale del regolatore permette un uso intuitivo e funzionale. Alcuni accorgimenti completano l’offerta: comprende un pulsante SafeStop, per bloccare automaticamente la temperatura a 38 gradi, perfetta se la usa un bambino; il tasto Eco, consente di ridurre fino al 50% il consumo d’acqua, un bel risparmio.

 

 

Ne abbiamo ancora! Dai un’occhiata a questi articoli:

 

Miscelatore monocomando

Il miglior lavandino per cucina

Lavello da cucina

Miscelatore per doccia

La migliore mensola da cucina

 

 

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notify of
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (10 votes, average: 4.50 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.