Le 5 Migliori Impastatrici del 2020

Ultimo aggiornamento: 24.09.20

Impastatrice – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Se non sapete quale impastatrice acquistare la nostra guida vi aiuterà a focalizzarvi sugli elementi principali che dovreste considerare in fase di scelta. Intanto, ecco una piccola anteprima dei modelli che hanno conquistato la vetta della nostra classifica: la KitchenAid 5K45SSEWH spicca per gli standard costruttivi elevati e il motore a presa diretta capace di trasmettere gli impulsi direttamente al braccio senza alcuna dispersione di energia. In alternativa potete optare per la Kenwood KVL4170S Chef XL, che si distingue per la notevole capacità e per la sua elevata potenza.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere la migliore impastatrice?

 

Se ti diletti spesso in cucina con la lavorazione di alimenti di ogni tipo e in particolare ti piace preparare torte, dolci, pizze e focacce, non puoi prescindere dall’acquisto di un’impastatrice che, grazie allo sviluppo tecnologico di questo tipo di prodotti, è diventata un elettrodomestico versatile e alla portata di tutte le tasche.

In queste pagine ti proponiamo la nostra guida nella quale abbiamo evidenziato le caratteristiche di cui dovrai tenere conto prima di scegliere un prodotto di questo tipo. Una volta individuate le linee guida, ti proponiamo anche la nostra classifica con le recensioni delle migliori planetarie in vendita secondo noi sul mercato online, così da permetterti di comprare il modello giusto a colpo sicuro.

 

1

 

Un modello forte

Va da sé che nel momento in cui devi acquistare un qualunque elettrodomestico è importante che sia assemblato con cura e che restituisca una buona sensazione di solidità. Nel caso dell’impastatrice questo aspetto è ancora più importante e la qualità costruttiva deve necessariamente andare di pari passo con la potenza generata dal motore.

Quando parliamo di potenza non intendiamo tanto la velocità alla quale la macchina è in grado di eseguire la rotazione del braccio che impasta, quanto della forza indispensabile affinché l’elettrodomestico mescoli e amalgami ogni tipo di alimento senza il rischio di bloccarsi se non addirittura di bruciarsi.

I modelli più semplici ed economici, dunque, vanno presi in considerazione esclusivamente per la lavorazione di cibi molto morbidi ma se la tua esigenza è di tipo diverso sceglila con un motore che sia in grado di esprimere una buona potenza e dunque di almeno 1200 watt.

La ricerca della forza coinvolge anche la scelta del tipo di materiali utilizzati per la realizzazione della scocca e di tutte le parti meccaniche dell’apparecchio. I modelli in acciaio sono sicuramente da preferire a quelli in plastica, perché a fronte di un esborso iniziale più elevato assicurano una resa ottimale, capacità di impastare ogni tipo di alimento e una robustezza che ti porterà a utilizzarli per anni.

 

Spazio agli impasti

La capienza del cestello all’interno del quale viene lavorato l’impasto è un aspetto assolutamente da non sottovalutare. Tutte le migliori marche propongono dispositivi con ampiezza variabile, da un minimo di 500 grammi fino a un massimo di 2 chilogrammi.

A parità di potenza del motore e di qualità costruttiva non ci sono differenze sostanziali di funzionamento ma la scelta di un modello rispetto a un altro è esclusivamente condizionata dalle tue esigenze. Se utilizzerai l’impastatrice planetaria per preparare impasti per nuclei familiari di quattro o cinque persone dovrai necessariamente indirizzarti verso un modello con cestello da 2 chili.

Se viceversa sei single o vivi solo con un’altra persona la tua scelta potrà tranquillamente orientarsi verso un modello meno capiente… fermo restando che dovrai fargli fare gli straordinari quando vorrai preparare l’impasto della pizza per una cena con amici!

2

 

Rotazione e accessori

Le varie tipologie di impastatrici differiscono tra loro anche per il prezzo di vendita e per il tipo di movimento che sono in grado di compiere. Quelle più semplici si limitano a una sola rotazione, comunque efficace per lavorare ogni tipo di pasta. I modelli più all’avanguardia, detti planetarie, sono in grado di alternare due diversi movimenti rotatori così da assicurare un amalgama ancora più uniforme.

La bontà dell’impasto è strettamente legata anche al tipo di accessori offerti in dotazione insieme all’elettrodomestico. In linea di massima nella confezione di tutte le impastatrici troverai un gancio K o A da utilizzare per la lavorazione di alimenti di media durezza e un gancio a uncino per gli impasti più duri.

Mettendo a confronto i prezzi noterai come i modelli più costosi propongano un numero di accessori superiore per agevolare la lavorazione di impasti di ogni tipo. Come sempre, valuta quali sono i tipi di preparazione che pensi terranno più impegnata la tua impastatrice.

 

Le 5 Migliori Impastatrici – Classifica 2020

 

Le impastatrici presenti sul mercato hanno conosciuto un vero e proprio boom negli ultimi anni grazie alla rinata passione per i prodotti fatti in casa ma con meno fatica di un tempo.

buonoedeconomico.it ha selezionato per voi quelli che risultano, a nostro parere, i migliori prodotti per quest’anno. Se avrete la pazienza di seguirci magari vi chiarirete le idee su quale impastatrice comprare.

 

 

1. KitchenAid 5K45SSEWH

Principale vantaggio:

Pensata per quanti hanno un’innata passione per l’arte culinaria, la KitchenAid 5K45SSEWH Classic è tra le migliori impastatrici planetarie in circolazione per qualità costruttiva e prestazioni, grazie alla particolare robustezza della struttura in metallo e al motore a trasmissione diretta che permette di scegliere tra ben dieci velocità in base al tipo di lavorazione.

 

Principale svantaggio:

Per utilizzare il robot nella sua completezza bisognerà aggiungere all’investimento iniziale la spesa necessaria per l’acquisto degli accessori dedicati, dato che nella dotazione sono incluse solo le fruste della planetaria.

 

Verdetto 9.8/10

Che siate alle prime armi in cucina o dei cuochi provetti, questo food processor tuttofare vi permetterà di ridurre il tempo di realizzazione dei vari impasti, potendo fare affidamento su una ciotola in acciaio dalla capienza di 4,3 litri per lavorare piccole e grandi quantità ingredienti.

Acquista su Amazon.it (€303,99)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Solida ed efficiente

Pur essendo un elettrodomestico dal design piuttosto essenziale, non lasciatevi ingannare dalle apparenze poiché, a fronte di una capienza di ben 4,3 litri, la KitchenAid 5K45SSEWH Classic risulta stabile ed estremamente solida. La sua struttura in metallo, dal peso complessivo di 10,6 kg, permette di gestire tutte le operazioni, anche quelle che richiedono una certa forza e tenacia, senza generare fastidiose vibrazioni durante il funzionamento.

Tra le particolarità più interessanti di questa impastatrice planetaria rientra sicuramente il suo motore a presa diretta che trasmette gli impulsi direttamente al braccio per ridurre al minimo le dispersioni di energia.

Nonostante la potenza di soli 275 Watt, gli utenti non hanno riscontrato alcun problema di surriscaldamento nemmeno durante la lavorazione dei composti più duri e compatti, apprezzandone soprattutto la silenziosità e i bassi consumi energetici.

La ciotola in acciaio inox assicura la stabilità necessaria per lavorare senza problemi anche quantità generose di ingredienti, con l’ulteriore vantaggio di poterla lavare direttamente in lavastoviglie per semplificare le operazioni di pulizia e manutenzione dell’apparecchio.

Versatile

KitchenAid è da sempre sinonimo di qualità e professionalità, due caratteristiche che ritroviamo nel suo robot da cucina 5K45SSEWH Classic. In effetti, non stiamo parlando di un elettrodomestico da sfruttare solo in specifiche preparazioni culinarie, ma di un irrinunciabile “braccio destro” in cucina che vi permetterà di raggiungere risultati degni di uno chef professionista con un notevole risparmio di tempo e fatica.

Nel prezzo, infatti, oltre alla ciotola da 4,3 litri di capienza con tanto di manico integrato e coperchio paraschizzi, sono incluse la frusta piatta, quella a filo e il gancio per impastare. Ma c’è di più, perché nella parte frontale è presente un secondo attacco dove collegare altri accessori, come il tritatutto, i cilindri per la grattugia, lo spremiagrumi, il kit per insaccare e il passaverdura, che però andranno acquistati a parte.

L’unico problema, quindi, è che per sfruttare la macchina nella sua interezza bisognerà affrontare una spesa non indifferente, dato che la maggior parte di questi optional viene venduta a un prezzo ben lontano dalle cifre richieste per un food processor di fascia media.

 

Design e prestazioni

Ideale sia per le preparazioni casalinghe sia per gli utilizzi professionali, la KitchenAid 5K45SSEWH Classic dispone di un selettore che permette di regolare l’intensità del movimento planetario su dieci livelli di velocità, in modo da adeguare i giri del motore (da 58 a 220 RPM) al tipo di impasto che si vuole preparare.

Dal momento, però, che anche l’occhio vuole la sua parte, soprattutto quando si tratta di oggetti da posizionare in pianta stabile sui ripiani della cucina, KitchenAid non ha badato a spese nemmeno sul fronte del design, ben curato nei dettagli e caratterizzato da linee morbide e sinuose che rievocano lo stile vintage degli elettrodomestici di altri tempi.

 

Acquista su Amazon.it (€303,99)

 

 

 

2. Kenwood KVL4170S Chef XL Impastatrice planetaria

 

Basta vedere le immagini di questa impastatrice per rendersi conto della sua elevata resistenza. Il suo design magari non è dei più piacevoli, ma si può perdonare vista la struttura in metallo pressofuso estremamente solida che promette una lunga durevolezza nel tempo. 

Anche sulla potenza non si scherza, con un motore di ben 1.200W che vi permetterà di miscelare e impastare qualsiasi ingrediente senza fare il minimo sforzo. Per l’impasto avrete a disposizione una ciotola in acciaio inox da poco meno di sette libri e altre attrezzature in metallo: una frusta K, un gancio impastatore e una frusta a filo. 

In dotazione troverete anche un frullatore in vetro e un tritacarne ma eventualmente Kenwood ha previsto una serie di combinazioni per soddisfare le diverse esigenze. Dovete solo abituarvi un po’ al rumore prodotto che in alcuni casi potrebbe risultare abbastanza fastidioso.

Pro
Resistente:

La struttura in metallo pressofuso garantisce una grande longevità, anche se l’impastatrice viene usata in modo intensivo.

Potente:

Con ben 1.200W a disposizione potrete impastare qualsiasi ingrediente senza porvi alcun limite. Una soluzione ideale se amate la cucina e vi piace sbizzarrirvi in diverse ricette.

Dotazione:

Oltre alla ciotola in acciaio inox per impastare, avrete a disposizione una serie di accessori molto utili tra i quali una frusta K, un gancio impastatore, una frusta a filo, un frullatore in vetro e un tritacarne.

Contro
Rumorosa:

Se cercate un modello silenzioso, allora questo non è quello giusto per le vostre esigenze in quanto sul rumore non scherza affatto.

Acquista su Amazon.it (€379,99)

 

 

 

 

3. Bosch MUM48R1 Robot da Cucina 600 Watt

 

3.Bosch MUM48R1Volete un elettrodomestico efficace, completo ma senza spendere un capitale? Allora tenete in considerazione questo modello della Bosch che rientra tra i nostri consigli d’acquisto proprio perché offre grande qualità a un prezzo accessibile.

Del resto difficilmente ci si sbaglia parlando di un prodotto Bosch. In questo caso abbiamo a che fare con un’impastatrice che, intanto, è esteticamente gradevole e poi è abbastanza potente da consentirvi di ottenere le vostre specialità fatte in casa, dolci e salate, in modo rapido ed efficace.

In più, rispetto a tantissimi altri modelli della stessa fascia, ha una dotazione importante di accessori (un gancio, due fruste e tre dischi per sminuzzare, tagliare e grattugiare) in grado di ottimizzare l’uso di questo elettrodomestico che si dimostra subito molto versatile appena disimballato senza dover acquistare necessariamente altri accessori. Il tutto, ricordiamo, a un prezzo decisamente interessante.

I pareri di chi ha avuto modo di provare i prodotti firmati Bosch tendono sempre a coincidere: si tratta di uno dei migliori produttori in assoluto, che difficilmente fallisce nella produzione di un modello. Anche in questo caso, i pro dell’impastatrice Bosch superano sicuramente per importanza i suoi contro.

Pro
Qualità Bosch:

Anche a un prezzo così contenuto, la qualità dei prodotti Bosch è sempre fuori dal comune. Permette di effettuare lavorazioni complesse con ottimi risultati e pur non essendo del tutto in acciaio (per ovvie questioni di budget) impiega comunque materiali resistenti e di qualità.

Accessori:

Viene fornita con una ciotola in acciaio inox con paraschizzi, gancio per impastare, fruste e soprattutto un pratico sminuzzatore che monta diversi dischi (per tagliare, per grattuggiare più o meno finemente).

Contro
Potenza non eccezionale:

La potenza si attesta sui 600 watt. Niente di eccezionale e potrebbe andare in difficoltà con impasti molto duri, come quello per il pane.

Cambio accessori:

Cambiare i componenti da impasto non è agevolissimo.

Acquista su Amazon.it (€82,05)

 

 

 

4. Klarstein Lucia Rossa robot da cucina, mixer, impastatrice, 1200W

 

Se volete risparmiare, ma non sapete quale impastatrice acquistare, allora possiamo consigliarvi subito questo modello di Klarstein venduto ad un prezzo molto interessante seppur dotato di molti accessori. A livello di performance questo prodotto non ha nulla da invidiare a quelli più costosi, infatti può arrivare a ben 1.200W di potenza. 

Grazie al sistema planetario le forcelle ruoteranno intorno al proprio asse, così la massa verrà impastata verso l’interno della ciotola. Un altro vantaggio è il suo utilizzo intuitivo che vi permette di adoperarla anche se non avete particolare esperienza con le impastatrici. 

Grazie al braccio di multifunzionale con meccanismo di apertura, potrete montare e smontare tutti gli agganci velocemente e senza alcuna difficoltà. Tra gli accessori più utili troviamo i ganci a foglia e a spirale, tritacarne, mixer, frullatore in vetro e ciotola.

Pro
Prezzo:

Una buona impastatrice ‘entry level’, ideale se non avete esperienza e state cercando un buon modello per provarne una senza spendere troppo.

Dotazione:

Nonostante il costo basso, questa impastatrice non lesina sugli accessori che potrete utilizzare per preparare qualsiasi ricetta e anche dei deliziosi frullati.

Potente:

1.200 watt garantiscono un funzionamento efficace. Il sistema planetario permette di impastare la massa verso l’interno della ciotola, senza farla disperdere sui bordi.

Pratica:

Il braccio multifunzionale permette di cambiare tutti gli accessori rapidamente e senza alcuna difficoltà.

Contro
Materiali:

Non aspettatevi una resistenza elevata, si tratta pur sempre di un’impastatrice economica. Per questo se ne fate un utilizzo intensivo potrebbe durarvi non più di qualche anno.

Acquista su Amazon.it (€139,99)

 

 

 

 

5. Moulinex QA3198 Wizzo Impastatrice Planetaria con Kit di Miscelazione

 

Tra le migliori impastatrici dell’anno abbiamo trovato questa Moulinex che ci ha colpiti per la sua elevata versatilità e per il numero di accessori in dotazione. Le performance sono leggermente inferiori agli altri modelli, sebbene 1.000 watt siano più che sufficienti per poter impastare diversi ingredienti senza difficoltà. 

È possibile selezionare fino a sette velocità diverse per poter preparare impasti in modo ottimali, inoltre la funzione ‘pulse’ consente di miscelare tutto in maniera uniforme. Un altro vantaggio del modello Moulinex è la funzione Flex Whisk che consente di montare albumi a neve in pochi secondi, anche se viene utilizzato un solo uovo. 

La zuppiera in acciaio inox da 4 litri vi consente di preparare torte dolci, salate, pizze e tanto altro per tutta la famiglia. Nella confezione troverete quattro accessori che vi permetteranno di sbizzarrirvi in cucina: il frullatore, il tritatutto, il tritacarne e una grattugia/affettatrice.

Pro
Versatile:

Sarà possibile selezionare ben sette velocità per poter impastare diversi ingredienti in modo ottimale.

Flex Whisk:

Questa tecnologia consente di montare gli albumi a neve in pochi secondi, anche quando si utilizza un solo uovo.

Capiente:

La zuppiera in acciaio può contenere fino a 4 litri di impasto, ideale per preparare ottime ricette per tutta la famiglia.

Dotazione:

Nella confezione troverete numerosi accessori, tra i quali un frullatore grazie al quale potrete preparare deliziosi frullati.

Contro
Performance:

La potenza è leggermente inferiore a quella di altri modelli sul mercato.

Materiali:

Non possiamo lodare questa impastatrice per i suoi componenti che si dimostrano abbastanza fragili e poco durevoli.

Acquista su Amazon.it (€298,68)

 

 

 

Kitchenaid Artisan 5KSM150PSEER Robot da Cucina

 

1.Kitchenaid Artisan 5KSM150PSEERSe volete il top nella vostra cucina, vi diciamo subito che la migliore impastatrice del 2020, per noi, è il modello Artisan della KitchenAid. Già solo a guardarla vi renderete conto che, dal punto di vista del design, questa impastatrice ha davvero poco da invidiare a qualsiasi altro modello concorrente. Se, come spesso succede, dovrete lasciarla a vista nella vostra cucina e non riporla, dato che anche l’occhio vuole la sua parte, con la Artisan la cucina esteticamente si impreziosirà parecchio.

Non c’è bisogno di essere un esperto per capire che si tratta, poi, di un elettrodomestico particolarmente solido e robusto. È, infatti, realizzato tutto in metallo e potete stare tranquilli che vi durerà per tantissimi anni se non per sempre.

Il prezzo non è tra quelli più contenuti sul mercato (anche se, in verità, a volte si trovano delle offerte sinceramente imperdibili, specie online) ma la qualità delle prestazioni che garantisce è tale che ben presto vi rassicurerà sull’ottimo investimento fatto.

La nostra guida per scegliere la migliore impastatrice comprende un utile elenco dei pregi e dei difetti di ogni modello recensito. Vediamo quali sono i principali che abbiamo riscontrato per l’impastatrice Kitchenaid Artisan.

Pro
Qualità generale:

È sicuramente l’impastatrice più valida tra i modelli analizzati.

Materiali:

Questa impastatrice è realizzata interamente in metallo di qualità. Ciò la rende non solo molto robusta e resistente, ma anche facile da lavare e capace di durare a lungo senza rovinarsi.

Accessori:

Acquistando questa impastatrice si ricevono una serie di accessori ed è persino possibile richiedere gratuitamente l’invio di un ricettario. Gli accessori inclusi sono il coperchio paraspruzzi, la ciotola in acciaio inox, la frusta, il battitore e la frusta a foglia.

Design:

Con il suo colore rosso imperiale e il metallo scintillante, l’impastatrice Kitchenaid Artisan è una gioia per gli occhi.

Contro
Residui:

Alcuni utenti hanno segnalato come la ciotola tenda a perdere residui di metallo durante il processo di impasto. Forse c’è qualche ciotola difettosa in circolazione, ma in ogni caso farsela sostituire dovrebbe essere semplice.

button-IT-2

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare un’impastatrice

 

L’impastatrice, conosciuta anche come “planetaria”, è diventata un elettrodomestico importante per chi ama preparare torte, biscotti, pizze e manicaretti. Un apparecchio tutto fare, che ci facilita la vita in cucina. Vediamo insieme come scegliere il modello più adatto e come utilizzarlo.

Affidabilità

Oggi il mercato propone planetarie capaci di accontentare più o meno tutte le tasche, ma non dobbiamo farci illudere dal prezzo più basso. Una buona planetaria deve essere solida, realizzata con materiali di qualità e abbastanza potente da lavorare albumi e impasti senza difficoltà. La potenza non è in riferimento solo alla velocità ma soprattutto alla forza che potrà essere applicata dai ganci e dal braccio; e, si sa, la forza è data anche dai materiali resistenti. Il consiglio è di leggere le recensioni, oltre alle descrizioni dei vari modelli, così da riuscire a capire se le scocche e le parti metalliche risultano essere di buona qualità, per una spesa che dura nel tempo.

Orientativamente, se pensate di utilizzare questo apparecchio anche per impasti più solidi è meglio non andare al di sotto dei 1.200 Watt di potenza, altrimenti la macchina potrebbe bloccarsi o, nella peggiore delle ipotesi, bruciarsi.

 

Tempo e velocità: qual è la formula per l’impasto perfetto?

Non esiste una formula generale, adatta a tutti gli impasti ma, in linea di massima, si possono seguire queste semplici indicazioni.

A volte, per via del poco tempo a disposizione, tendiamo a usare l’apparecchio alla massima velocità, mentre dovremmo partire con un numero di giri più bassi per poi (eventualmente) aumentare gradualmente. L’ideale sarebbe non andare oltre la velocità medio-alta.

Quando si tratta di amalgame per torte, i tempi di lavorazione possono essere anche solo di pochi minuti, ma per montare bene i tuorli con lo zucchero, base di partenza di molti prodotti dolciari, possiamo far lavorare l’apparecchio anche per 10 minuti.

Per pane e pizza dovrebbero bastare 10 minuti ma vi sveliamo un trucchetto: usate ingredienti freddi di frigorifero (basterà conservarli per un po’ nella parte bassa), affinché non si riscaldino troppo velocemente con il calore della macchina, rovinando la maglia glutinica e il risultato finale. L’impasto andrebbe lavorato poco a poco e, soprattutto, monitorato: interrompete la lavorazione appena inizierà a staccarsi spontaneamente dalle pale.

Per gli impasti molto burrosi (come quello delle brioche) la lavorazione potrebbe superare i 30 minuti. Anche in questo caso vale l’accorgimento che vi abbiamo segnalato per pane e pizze.

I ganci

È importante imparare a usare correttamente i ganci che troverete nella confezione. 

Quello a frusta (o a filo), ricorda proprio quella dello sbattitore elettrico e serve per impasti che devono incorporare molta aria: gli albumi montati a neve, il tuorlo lavorato con lo zucchero. Può essere utile anche nella prima fase di lavorazione dei composti liquidi e semiliquidi, come creme, mousse e meringhe e per il pan di Spagna o altre torte dalla consistenza soffice.

Il gancio a foglia (chiamato gancio K nei modelli Kenwood) è adatto per gli impasti burrosi, quindi più consistenti, come i biscotti, la pasta frolla, la sablè e la pasta sfoglia.

Per gli impasti che richiedono la cordatura (pane, pizza, colomba, panettone) occorre usare il gancio a spirale.

 

 

 

Domande frequenti

 

Cosa si può fare con un’impastatrice planetaria?

La funzione principale di questi robot da cucina è quella di impastare composti destinati alla preparazione del pane o della pasta fatta in casa. In commercio però, esistono svariati modelli con molte funzionalità in più rispetto a un’impastatrice normale.

A seconda degli accessori e fruste di cui è provvista, avrete modo di dilettarvi nella preparazione di dolci, pane, pasta fresca, creme e persino impasti per la pizza. Alcuni modelli di impastatrice sono provvisti della funzione di cottura. 

Grazie alla presenza di una resistenza interna, il recipiente è in grado di riscaldarsi e cuocere creme o impasti senza dover ricorrere all’uso di ulteriori elettrodomestici.

 

Quanti kg di impasto si possono fare con un’impastatrice di 6 L?

A seconda della capienza del recipiente di cui è dotata la vostra impastatrice, è possibile calcolare la quantità di impasto che può mescolare. Se possedete un robot dotato di contenitore da 6 L, la quantità massima di composto che può contenere sarà di massimo 3 kg, abbastanza per preparare il pane per una famiglia intera.

 

Come si fa il pane con l’impastatrice?

Fare il pane, grazie all’utilizzo di un’impastatrice, diventa un procedimento più semplice e riduce i tempi di preparazione. Innanzitutto, agganciate la frusta piatta, detta anche “a foglia”, al macchinario. 

Inserite all’interno del recipiente prima gli ingredienti secchi, quali farina, lievito, sale, farina manitoba o malto, a seconda dei gusti, e attivate la funzione impasto a velocità bassa. Dopo aver miscelato per bene gli ingredienti tra di loro, aggiungete a filo l’olio d’oliva e infine l’acqua. 

Diminuite la velocità della frusta e fate amalgamare il composto per circa 7 minuti, controllando che l’impasto non si secchi troppo. Trascorso il tempo necessario, togliete il composto dalla ciotola e versatelo su un tagliere: formate una palla con le mani, copritela con uno strofinaccio possibilmente caldo e lasciatelo lievitare per almeno 3 ore.

Nel frattempo, preriscaldate il forno a circa 180° C, disponete la pagnotta su una teglia e infornate per circa 20 minuti.

 

Quanto costa un’impastatrice?

Il costo di un’impastatrice dipenderà molto dai materiali con cui è stata fabbricata, dalla potenza del motore e dalle funzionalità di cui è dotata: più funzioni e un motore più potente determinerà un costo maggiore.

I prezzi possono variare molto tra un modello e l’altro: quelli dei prodotti venduti online si aggirano tra le poche centinaia d’euro fino ad arrivare a più di un migliaio. Noi però, consigliamo di scegliere in base alle vostre esigenze: non è necessario avere un’impastatrice provvista di molte funzioni se poi ne dovrete utilizzare solo alcune. Correreste il rischio di avere in casa un oggetto inutilizzato ma per il quale avete speso buona fetta dei vostri risparmi.

 

Come fare la pasta per ravioli con l’impastatrice?

Per preparare la pasta fresca o all’uovo con la vostra impastatrice, è necessario essere in possesso di due accessori fondamentali: la frusta piatta e il gancio a forma di esse. Il procedimento comincia con quella piatta, che provvederà ad amalgamare la farina, le uova e il sale. 

Cambiate frusta e continuate a impastare per circa 6 minuti, trascorsi i quali dovrete avvolgere il composto in della pellicola per almeno 30 minuti. Se la vostra impastatrice è dotata di un accessorio adatto a stendere la pasta, per esempio una sfogliatrice, vi basterà utilizzare quello per creare i ravioli. Altrimenti sarà necessario armarsi di mattarello e distendere la pasta su un piano di lavoro.

 

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Kitchenaid Artisan 5KSM125EER Robot da cucina

Principale vantaggio

La dotazione molto generosa vi consente di sbizzarrirvi in cucina, creando numerose ricette per preparare pietanze dolci e salate. Grazie all’unico punto di raccordo, potrete montare gli accessori senza alcuna difficoltà, cambiandoli a seconda delle esigenze per ridurre i tempi di preparazione.

 

Principale svantaggio

L’unico accessorio che lascia un po’ a desiderare è proprio la ciotola per l’impasto che a livello di resistenza non regge il confronto con gli altri componenti dell’impastatrice. Si consiglia infatti di lavarla a mano, in quanto in lavastoviglie potrebbe rovinarsi.

 

Verdetto: 9.8/10

Non è l’impastatrice più economica sulla piazza, ma se cercate un prodotto affidabile e performante allora possiamo consigliarvela senza remore. La premiamo con un voto alto anche per la sua dotazione di accessori e per l’innovativo punto di raccordo che consente un utilizzo veloce e intuitivo anche se non avete mai usato un’impastatrice.

Acquista su Amazon.it (€575,2)

 

 

DESCRIZIONE DELLE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Performance

Il prezzo di questa impastatrice è giustificato dalle sue performance elevate che vi permettono di impastare qualsiasi ingrediente senza alcun problema. Il movimento plenario consente di mixare velocemente e con precisione, tenendo la massa nel centro della capiente ciotola da 4,8 litri ed evitando che si disperda sui bordi. 

Il motore a presa diretta arriva ad una potenza di 300W, con una velocità di rotazione minima di 58 giri, più che sufficiente per poter impastare anche gli ingredienti più duri rapidamente, anche in grandi quantità. Così potrete preparare delle ottime ricette per tutta la famiglia risparmiando tempo. Gli accessori e il motore lavorano all’unisono senza alcuna perdita di potenza.

Materiali

L’impastatrice Kitchen Aid si distingue anche per la qualità elevata dei suoi componenti che promettono una lunga durata nel tempo. Potrete utilizzarla in modo intensivo senza preoccuparvi di rovinarla nel tempo, quindi se amate cucinare rimarrete molto soddisfatti. 

Tutti gli accessori sono stati realizzati in metallo resistente, così come la scocca dell’impastatrice che oltre ad avere un design piacevole si rivela estremamente solida. L’unica nota dolente è la ciotola che sebbene sia in acciaio inox se viene lavata in lavastoviglie potrebbe rovinarsi facilmente, per questo è preferibile lavarla a mano.

 

Pratica

Potrete scegliere tra ben dieci velocità disponibili, in modo da adattare il modello a diversi tipi di impasto per preparare le ricette più disparate. Nella confezione troverete inclusi un buon numero di accessori tra i quali un gancio a uncino per la pasta con lievito, una frusta piatta e una a filo. 

Tutti gli accessori si potranno montare al pratico punto di raccordo che vi aiuterà a velocizzare ulteriormente la preparazione dell’impasto. Potrete infatti cambiare gli accessori rapidamente, sostituendoli sul punto di raccordo facilmente e senza il rischio che il meccanismo si blocchi.

 

 

Kitchenaid Artisan 5KSM150PSEER Robot da Cucina

Principale vantaggio:

È bella, dannatamente bella. Sul ripiano n cucina fa proprio un figurone e, anche se non è la migliore in circolazione per lavorare i lievitati più complessi, fa tanta gola agli appassionati panificatori domestici.

 

Principale svantaggio:  

La potenza del motore non è tale da riuscire a lavorare gli impasti più elaborati senza surriscaldarli un po’. Ma il vero panificatore provetto, con la sensibilità per l’estetica rétro, sa come affrontare queste avversità.

 

Verdetto: 9.8/10

Sogno segreto e desiderio realizzabile per tutti gli amanti della panificazione domestica, la KitchenAid si colloca tra i modelli di fascia medio/alta in grado di dare grandi soddisfazioni una volta capito cosa aspettarsi e come metterla a lavorare a pieno regime.

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Qualche numero

Le impastatrici non sono tutte uguali, così come non tutti i lievitati che si possono realizzare in casa hanno le stesse caratteristiche. La Artisan offre un motore da 300W, non il massimo c’è da dire, ma se ben sfruttato è in grado di dare grandi soddisfazioni. L’importante è non pretendere che un modello destinato all’uso domestico faccia quello che ci si aspetta dalle impastatrici industriali o di pasticceria.

La capacità nominale è di poco inferiore a 5 litri, quindi la ciotola è in grado di lavorare bene e con ottimi risultati l’impasto del pane per tutta la famiglia, raggiungendo il chilo o poco più tra acqua e farina. La testa del braccio che fa il movimento planetario tipico è snodabile, si solleva in modo da poter facilitare l’accesso alla ciotola, aggiungere ingredienti o controllare la temperatura dell’impasto.

Accessori inclusi con la planetaria

Per poter usare da subito l’elettrodomestico, questo è fornito dei principali accessori. Dalla ciotola al gancio impastatore e quello a foglia, indispensabili per lavorare gli impasti più duri, o nelle diverse fasi della lavorazione, fino alla frusta per montare perfettamente ingredienti come le uova o la panna.

La realizzazione delle diverse parti in metallo è un elemento importante da prendere in considerazione, per via della grande robustezza che trasferisce a ogni parte. Uno dei difetti che accomunano macchine in apparenza più potenti ma meno costose è la fragilità di giunti e parti mobili. Il rischio è di sovraccaricare il motore che potrebbe non reggere lo sforzo sproporzionato. Qui, invece il movimento orbitale del braccio è solido e stabile e in grado di reggere anche quando gli impasti sono poco idratati e quindi contrappongono maggiore forza.

 

Bella, solida e robusta

Non tutte le versioni della KitchenAid sono uguali. Quella che vediamo in questo momento è realizzata interamente in metallo. Acciaio inox per la precisione. Cosa che le attribuisce maggiore forza e resistenza lavorando quasi ogni impasto, pur ricordandosi di non eccedere con le dosi specie per gli impasti più compatti.

Sono di metallo anche gli accessori che si montano al braccio. Quindi il gancio, la foglia e la frusta sono realizzati in acciaio smaltato, sopportano il lavaggio a macchina, tranne la frusta. E resistono bene negli anni mantenendo inalterati fascino e funzionalità.

 

 

Kenwood KMM770 Kitchen Machine

 

2.Kenwood KMM770Per chi vuole rimanere nel top di gamma per questo tipo di elettrodomestici, il robot da cucina Kenwood rientra, per noi, tra le migliori impastatrici professionali.

Il design è moderno, pulito, elegante: la vostra cucina non potrà che essere valorizzata dalla presenza di questa macchina. Le parti che la compongono, inoltre, sono di metallo mentre la ciotola è in acciaio inox e il bicchiere per frullatore in vetro resistente agli shock termici. Si tratta, in altre parole, di un prodotto particolarmente robusto e durevole che è destinato a rimanere a lungo nella vostra cucina.

La ciotola ha una capienza di 6,7 litri e, quindi, ampiamente sufficiente per le esigenze di una famiglia media.

L’impastatrice Kenwood è anche potentissima per cui tutto quello che inserirete all’interno verrà sminuzzato, tagliato, frullato, centrifugato e impastato con grande qualità e in men che non si dica.

Prima di procedere con l’acquisto (sai già dove acquistare, vero? Ti basta fare click sul link che trovi alla fine della recensione prodotto), dai uno sguardo ai pregi e ai difetti principali di questo modello. Potresti scoprire che è proprio quello che fa al caso tuo.

Pro
Capienza:

Con la sua ciotola in acciaio inox da 6,7 litri, è uno dei modelli più capienti in assoluto. Se hai l’esigenza di preparare grandi dosi alla volta, è questa l’impastatrice da prendere.

Accessori:

Non è tanto il numero di accessori disponibili (alcuni presenti al momento dell’acquisto dell’impastatrice, altri comprabili a parte) a far gola, quanto la possibilità di usarne più di uno alla volta grazie alla presenza di ben tre uscite motore.

Potenza:

Con una ciotola così grande e ben tre uscite motore, la potenza a 1000 watt di questa impastatrice è fondamentale per farla lavorare sempre al meglio.

Contro
Rumoroso:

Non che le altre impastatrici siano del tutto silenziose, ma da un prodotto di questa fascia ci si aspettava qualcosa di più in tal senso.

button-IT-2

 

 

 

 

Clatronic KM 3323 Impastatore in Acciaio

 

4.Clatronic KM 3323Un altro buon prodotto che consigliamo se vi state chiedendo come scegliere una buona impastatrice per pane, è quello proposto dalla Clatronic. Risulta tra i prodotti più venduti online e, del resto, può vantare diversi vantaggi come la potenza del motore pari a 1000 watt che consente di realizzare efficacemente e velocemente tutti i vostri preparati; oppure la ciotola da cinque litri che permette di lavorare un impasto di 2 kg, più che sufficiente se volete impastare pane, dolci, ecc. per tutta la famiglia. Sappiate che la macchina dispone di quatto regolazioni di potenza per cui potrete impostare il livello perfetto per ogni tipo di preparazione.

Robusta e resistente, è facile da usare e i pezzi si smontano e si lavano con facilità (anche in lavastoviglie).

Inoltre è molto stabile sul piano di lavoro mentre la rumorosità, tutto sommato, non è superiore alla norma; considerato il prezzo di vendita, è un affare.

Questo prodotto è forse il più economico tra quelli che abbiamo deciso di inserire nella nostra classifica ed è quindi, inevitabilmente, vittima di qualche difetto. Crediamo, però, che i suoi pregi possano comunque giustificarne ampiamente l’acquisto.

Pro
Potenza:

La potenza di questa impastatrice è davvero sorprendente. Ben 1000 watt e la certezza che sarà molto difficile vederla in difficoltà con un impasto, anche se piuttosto denso. La potenza si può regolare secondo necessità.

Economica:

Per chi ha un budget limitato e desidera comunque una impastatrice potente e versatile, non esistono molte soluzioni migliori di questa.

Contro
Rumorosa:

Soprattutto quando viene usata alla massima potenza, questa macchina diventa davvero rumorosa e vibra parecchio. Attenzione agli orari in cui la metti in funzione.

Fragile:

Per forza di cose, i materiali utilizzati (in particolare la plastica) non sono della qualità migliore sul mercato. Raccomandiamo quindi una cura particolare nel suo utilizzo per non accelerare il processo di deterioramento.

button-IT-2

 

 

 

 

Moulinex QA403GB1 Kitchen Machine Impastatrice

 

5.Moulinex QA403GB1Un ultimo modello con cui vi consigliamo di fare una comparazione è questo della Moulinex, uno tra i più venduti e particolarmente economico, ideale per chi vuole spendere il meno possibile ma senza rinunciare alla qualità.

Si tratta, infatti, di una macchina con un design curato e gradevole che non sfigura in cucina. Con i suoi 900 watt di potenza, inoltre, vi consentirà di preparare tutti gli impasti che volete in breve tempo, in maniera molto omogenea e, anzi, specifica per ogni preparazione grazie alla presenza di ben sei diverse velocità. Essendo dotata poi di un gancio, due fruste e quattro rulli, oltre che per impastare, potrete utilizzare questa Moulinex anche per affettare e grattugiare, ragion per cui stiamo parlando di una macchina versatile e di grande aiuto in cucina in tante occasioni.

Se non avete molta fantasia, dentro alla confezione troverete quaranta ricette che vi offriranno uno spunto per sfruttare al meglio tutte le potenzialità di questa impastatrice.

Concludiamo di nuovo la recensione con un elenco dei pregi e dei difetti del prodotto. Questa impastatrice Moulinex potrebbe risultare una buona scelta per chi non prevede di effettuare impasti duri e ostici.

Pro
Completa:

Molto più completa della maggior parte delle macchine che si trovano a prezzi così bassi. Ha un buon numero di accessori, sei velocità e l’utilissima funzione pulse. Funziona molto bene anche come frullatore.

Ricettario:

Oltre a un buon manuale, contiene un ricettario con ben 40 ricette da provare al più presto. Entrambi sono disponibili in diverse lingue.

Contro
Impasti duri:

Questa macchina funziona alla perfezione finché si tratta di lavorare con impasti morbidi. In caso di impasti duri, invece, il braccio motore traballa molto e fa fatica.

Residui:

Durante la lavorazione, una certa quantità di impasto tende a rimanere attaccato alle pareti e non c’è alcun accessorio in dotazione adatto a rimuoverlo.

 

 

Principale vantaggio

È una impastatrice molto potente che riesce a farsi valere anche con impasti particolarmente duri.

 

Principale svantaggio

Per tenere il prezzo basso, la Clatronic ha dovuto risparmiare sulla qualità dei materiali; in particolare le fruste tendono a perdere il rivestimento. Non consigliata per uso intensivo.

 

Verdetto: 9.6/10

Piccoli difettucci a parte, sentiamo di suggerire l’impastatrice Clatronic soprattutto per il rapporto tra prezzo e qualità. Il potente motore risponde alle esigenze di chi ha bisogno di fare impasti sufficienti per tutta la famiglia: il motore non va mai sotto sforzo a patto che non si esageri con le dosi.

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Impastatrice molto potente

L’impastatrice Clatronic è un elettrodomestico in vendita a un prezzo accessibile che può dare grosse soddisfazioni, a patto che non ci si aspetti una resa pari a quella di macchine simili ma in vendita a prezzi molto più alti. Sfrutta un motore di 1000 W che permette di impastare egregiamente anche gli impasti più duri. I livelli di potenza sono quattro. La ciotola in acciaio inox è molto ampia: ha la capacità di 5 litri ed è possibile produrre fino a 2 kg d’impasto. A riguardo è bene specificare che ciò non significa che è possibile mettere 2 kg di farina nella ciotola.

Il peso è relativo all’insieme di tutti gli ingredienti. Diversi clienti sono concordi nel dire che con 1 kg di sola farina la macchina lavora senza problemi e senza andare sotto sforzo. Nella confezione sono compresi tre utensili a spatola, a uncino e a frusta, da utilizzare a seconda del tipo d’impasto o ingrediente da montare.

Materiali migliorabili

Sebbene il giudizio complessivo sull’impastatrice è per noi positivo, va segnalato che la qualità dei materiali non è proprio eccelsa. Se escludiamo la ciotola in acciaio inox che non ha dato adito a nessun malcontento, gli utensili hanno lasciato a desiderare. Attenzione, non è la loro struttura il vero problema bensì il rivestimento. Più di un cliente ha lamentato come la verniciatura tenda a rovinarsi.

Non è una questione puramente estetica perché può capitare che delle particelle cadano nell’impasto. Parliamo di frammenti piccoli che difficilmente possono pregiudicare la salute ma è comprensibile che la cosa possa dare fastidio. Detto ciò, tutti e tre gli utensili amalgamano bene gli ingredienti all’interno della ciotola.

 

Bella da vedere

Il modello proposto dalla Clatronic non è tra le impastatrici più grandi, non la definiamo ingombrante ma occupa comunque uno spazio non indifferente. La base è molto solida e il sistema a ventosa assicura l’aderenza necessaria al piano di lavoro richiesta in questi casi. Esteticamente è molto bella, le linee sono moderne e armoniche. Non ci sono inestetici spigoli ma tante curve.

I colori sono l’argento e il nero: una combinazione davvero indovinata secondo noi. Il pannello di controllo, posto lateralmente, ha cinque pulsanti: quattro per selezionare i livelli di velocità e uno per lo spegnimento. La manopola per l’apertura offre una buona presa.

 

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Sottoscrivere
Notifica di
guest
4 Comments
Il più vecchio
Il più nuovo Il più votato
Inline Feedbacks
View all comments
Elia
Elia
February 9, 2018 9:28 am

Buongiorno, cerco una buona planetaria con le seguenti caratteristiche :ciotola acciaio inox e capienza media (specie x preparare pizza fatta in casa) dotata di paraspruzzi e delle 3 fruste classiche (meglio se lavabili in lavastoviglie), potenza di almeno 700 watt, il tutto x stare sulle 100 euro.. 10 più 10 meno..insomma.. Un compromesso qualità prezzo.. Mi sapreste aiutare cortesemente? Grazie!

Francesca
Francesca
June 3, 2019 10:12 am

Buongiorno, sarei intenzionata a comparare una planetaria che ha qs caratteristiche e vorrei avere un vs parere. La planetaria è di marca DAYA ed ha qs queste specifiche: Alimentazione: 220-240V 50 Hz, Potenza: 1000W, la capacità del contenitore è di 5L ed è in acciaio inox Materiale: corpo motore:plastica; ciotola e fruste : acciaio. viene fornita di 1 frusta a gancio per impasti lievitati 1 frusta impastatrice per impasti medi 1 frusta a filo per impasti liquidi 1 coperchio paraschizzi con foro 1 spatola 1manuale.. Vi chiedo per chi vuole fare dei semplici impasti x torte o faccacce fatte in… Read more »

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
June 5, 2019 7:02 am
Reply to  Francesca

Buongiorno Francesca,

non conosciamo questa impastatrice (magari qualche nostro visitatore sì…), però è capiente, ha gli accessori e la potenza che ti servono e non dovresti avere problemi con i vari impasti. Per quanto riguarda problemi tecnici che potrebbero verificarsi, tipo surriscaldamento e blocco, non ci possiamo esprimere…

Saluti

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status