Il miglior tagliaverdure a spaghetti

Ultimo aggiornamento: 11.12.18

Tagliaverdure a spaghetti – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2018

 

Se siete vegetariani o semplicemente desiderate adottare un’alimentazione più sana e povera di carboidrati, un tagliaverdure a spaghetti potrebbe essere un valido aiuto per la preparazione di sfiziosi manicaretti vegetali. Sul mercato è possibile trovare diversi modelli di questo utensile, anche se bisogna porre sempre l’attenzione sulla buona qualità del prodotto prima di acquistarlo; in questo modo eviterete di buttare via soldi inutilmente. Nella nostra guida abbiamo selezionato per voi alcuni dei migliori affettaverdure, così non dovrete impazzire e perdere tempo a spulciare articoli su articoli. Di seguito vi suggeriamo subito due prodotti che potrebbero fare al caso vostro. Lurch Spirali 10203 è uno dei tagliaverdure a spaghetti più venduti e apprezzati del momento. Il design della sua struttura, vi consentirà di inserire ogni tipo di verdura e ortaggio, inclusa la frutta. ProCuisine B01E05LUM2 è un altro interessante tagliaverdure, che non necessita di corrente elettrica e grazie alle sue cinque diverse lame, potrete divertirvi a creare piatti vegetariani fantasiosi e invitanti.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

Come scegliere i migliori tagliaverdure a spaghetti del 2018?

 

Se hai molta fantasia e vuoi esprimerla anche in cucina hai bisogno di particolari attrezzi per preparare piatti nuovi e originali. I tagliaverdure ti permettono di realizzare belle decorazioni o di rendere divertente ai tuoi bambini il momento di mangiare sano.

Abbiamo selezionato per te tre diversi modelli che ci sono piaciuti tra quelli in commercio. Dai un’occhiata alle loro qualità per trovare quello più consono alle tue esigenze in cucina.

I tagliaverdure a spaghetti o spiralizzatori sono uno strumento molto utile in cucina per creare nuove e fantasiose ricette. Vediamo quanti tipi se ne trovano e le caratteristiche che li contraddistinguono.

Quelli a manovella orizzontali sono solitamente realizzati in plastica molto solida mentre le lame intercambiabili sono in acciaio inox. La stabilità sul piano d’appoggio deve essere garantita dalla presenza di ventose che fissino la struttura e le impediscano di spostarsi durante il taglio.

È importante ricordarsi di pulire subito le lame dai residui di verdura perché sarà più difficile rimuoverli quando saranno diventati secchi.

I tagliaverdure a manovella verticale sono sempre fatti in plastica e acciaio inox ma hanno dimensioni più contenute rispetto ai precedenti. Occupando meno spazio è più facile collocarli su una superficie e magari lasciarli lì in pianta stabile per un uso frequente.

Lavorando in verticale è più facile incastrare il pezzo di verdura perché aiutati dalla forza di gravità ma si deve periodicamente rimuovere il prodotto lavorato che esce dalla parte inferiore.

Infine ci sono i modelli manuali che sono ottimi per chi ha problemi di spazio e non vuole un oggetto troppo ingombrante. Sono piccoli, pratici e maneggevoli oltre a poter essere portati con sé anche in vacanza.

A differenza dei modelli a manovella, possono realizzare solo due tipi di taglio, uno più grosso e uno più piccolo. Molto facili da utilizzare, hanno lo stesso funzionamento di un temperino e vanno bene quindi per verdure e ortaggi come le carote o le zucchine.

 

 

Prodotti raccomandati

 

Lurch Spirali 10203

 

Si presenta subito come il miglior tagliaverdure a spaghetti del 2018 questo prodotto della Lurch che coniuga un prezzo giusto a molteplici funzioni. La struttura in plastica resistente permette di inserirvi ogni tipo di verdure e ortaggi includendo anche la frutta.

La lama in acciaio inox può tagliare a spirale, a listarelle o a fettine a seconda dell’inserto inserito consentendoti di inventare tante nuove ricette per soddisfare anche chi non vuole mangiare i prodotti della terra.

Funziona manualmente quindi devi girare in senso orizzontale la manovella per dare la forma desiderata alle tue verdure. Mentre la azioni non corri il rischio che si sposti per merito delle quattro ventose che la tengono ferma sul piano di lavoro.

La pulizia è davvero semplice: non essendo alimentato da elettricità, il tagliaverdure può essere messo interamente sotto l’acqua corrente per un lavaggio accurato e veloce.

Viste tutte queste qualità, possiamo davvero consigliare questo tagliaverdure a spaghetti a tutti gli amanti della cucina. Per un riassunto delle sue caratteristiche consigliamo di leggere la nostra rassegna di pro e contro qui di seguito.

Pro
Affilato:

La lama del tagliaverdure è in acciaio inox. Si potranno quindi tagliare verdure con facilità in varie forme.

Ventose:

Le quattro in corrispondenza della base tengono la struttura ferma, così si potrà adoperare il tagliaverdure senza il rischio che scivoli.

Lavaggio:

La sua composizione in plastica permette di lavarlo direttamente sotto l’acqua corrente, risparmiando tempo.

Versatile:

Può essere utilizzato con diversi tipi di verdure e ortaggi, ma anche con la frutta. In questo modo sarà possibile aggiungere un pizzico di fantasia in cucina.

Contro
Manuale:

Secondo i pareri di alcuni utenti si potrebbe fare un po’ di fatica a tagliare correttamente alcuni ortaggi o frutta, visto che l’oggetto funziona manualmente.

Acquista su Amazon.it (€37,91)

 

 

 

ProCuisine B01E05LUM2

 

Una soluzione per sostituire un consumo eccessivo di pasta è procurarsi il ProCuisine che ti permette di preparare spirali ricche di vitamine e minerali. Lo consideriamo un valido tagliaverdure a spaghetti perché dotato di ben cinque diverse lame per variare la forma delle tue pietanze.

Sono tutte in acciaio inossidabile e resistenti al tempo e all’uso avendo sempre cura di asciugarle dopo ogni lavaggio per evitare la formazione di ruggine. Per avviarlo basta ruotare la manovella e in men che non si dica le tue verdure diventeranno nastri, noodles o fisarmoniche senza bisogno di corrente elettrica.

La sua semplicità d’uso accontenta un po’ tutti gli utenti che l’hanno scelto e che hanno potuto anche beneficiare del libro di ricette in omaggio. Se sei a corto di idee potrai trovarvi tanti preziosi suggerimenti per far mangiare ai tuoi piccoli il cibo che non sopportano.

Vediamo adesso quali sono i lati positivi del prodotto insieme all’unico difetto riscontrato esaminando i pareri dei consumatori. Alla fine della recensione si potrà trovare un link che porterà alla pagina del negozio dove acquistare il prodotto a prezzi bassi.

Pro
Lame:

Il prodotto è dotato di cinque diverse lame che permettono di variare la forma delle pietanze da tagliare, così si potranno preparare piatti di verdure fantasiosi e nutrienti.

Idee:

In dotazione si troverà un libro di ricette che potrà dare un buon aiuto a tutti i cuochi novizi e fornire qualche simpatica idea su come usare il prodotto.

Resistente:

Tutte le lame del prodotto sono in acciaio inossidabile, cosa che le rende molto resistenti e durature nel tempo.

Semplice:

L’utilizzo manuale rende l’oggetto molto semplice da usare, anche se con alcune pietanze si potrebbe fare un po’ di fatica.

Contro
Stabilità:

Alcuni utenti avrebbero preferito una maggiore stabilità della base, dato che le ventose sembrano non avere molta presa.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Duomishu B01K4JNL7K

 

Se il prodotto che cerchi deve innanzitutto avere un basso costo puoi optare per questo tagliaverdure della Duomishu. Piccolo e maneggevole grazie alla presa ergonomica, permette di affettare a rondelle o a spaghetti tutte le verdure e gli ortaggi che desideri.

Funziona come un temperamatite: basta inserire la carota o la zucchina e poi ruotare la lama con movimenti circolari. Non occupa spazio ed è semplice da lavare perché può essere messo sotto l’acqua corrente.

Sfruttando la forza del tuo braccio ti fa fare fatica con ortaggi come le patate che sono più duri e richiedono uno sforzo consistente per essere tritati. Si tratta di un difetto comune a oggetti di questo tipo che non usufruiscono della corrente per imprimere un’azione decisa all’alimento da lavorare.

Anche se interamente in plastica a eccezione delle lame, questo tritaverdure è totalmente privo di sostanze nocive per la salute come il BPA. Nessun cibo verrà perciò contaminato e potrai mangiare tranquillamente il tuo nuovo piatto.

Questo prodotto si rivela essere pratico e soprattutto più economico rispetto ad altri venduti online, per questo lo abbiamo inserito nella nostra guida per scegliere il miglior tagliaverdure a spaghetti. Continuiamo la recensione con i suoi pro e contro riportati qui sotto.

Pro
Pratico:

Si tratta di un oggetto piccolo e maneggevole che può essere riposto comodamente in un cassetto, ideale per chi cerca un nuovo tagliaverdure da mettere in una cucina non molto  grande.

Prezzo:

Il costo conveniente del prodotto lo rende adatto a tutte le tasche.

Sicuro:

Il prodotto è privo di sostanze nocive, così lo si potrà usare in tutta sicurezza e mangiare piatti incontaminati.

Funzione:

Per adoperarlo basta ruotare la lama circolarmente, proprio come se fosse un temperamatite.

Contro
Delicato:

Per tagliare alcuni ortaggi più duri si dovrà fare parecchia fatica, anzi per non correre il rischio di rompere l’oggetto si dovrebbe evitare di utilizzarlo con le verdure più coriacee.  

Acquista su Amazon.it (€14)

 

 

 

Come utilizzare un tagliaverdure a spaghetti

 

Ci sono modi e modi di tagliare le verdure, uno di questi è servendosi di un tagliaverdure a spaghetti. Si tratta di un utensile semplice ma sfizioso che permette di preparare interessanti ricette ma anche di proporre qualcosa di nuovo, in grado di stuzzicare anche l’appetito di chi magari con le verdure non ha un buon rapporto. Il suo utilizzo è semplice e veloce.

 

 

Per i vegetariani

Un utensile del genere può essere parecchio apprezzato da vegetariani e vegani, sempre alla ricerca di nuove idee per mangiare le verdure. Chiaramente il tagliaverdure in questione è rivolto a chi invece non ha problemi a cibarsi con la carne, In questo caso si può accompagnare la bistecca con un contorno di carote o altro che non sia il solito taglio alla julienne.

 

Nuovo look alle ricette

A chi altro può interessare un tagliaverdure di questo tipo? Certamente a tutte quelle persone che oltre alla sostanza dei piatti badano molto anche alla forma. Oltretutto il proliferare di tanti programmi televisivi dedicati alla cucina ci hanno insegnato e probabilmente indottrinato che anche l’occhio vuole la sua parte. Dunque cibo ben impiattato e decorato, se poi il cibo è anche colorato, tanto meglio.

 

Manuale o elettrico

Un tagliaverdure a spaghetti può essere elettrico o manuale. Nel primo caso attenzione a non usare verdure troppo dure che potrebbero comportare uno sforzo eccessivo del motore. Quanto ai modelli manuali possiamo distinguere tra quelli a manovella e quelli senza. I primi sono più ingombranti dei secondi ma più comodi da usare.

 

La preparazione

Ma come si mangiano le verdure una volta trasformate in spaghetti. Non staremo qui a passarvi ricette, ci interessa più che altro spiegarvi il metodo di cottura o non cottura. Gli spaghetti sono sottili, dunque non serve che cuociano a lungo. È preferibile sbollentarli in acqua oppure saltarli in padella con un po’ d’olio. Infine, possono essere mangiati crudi con un condimento a piacere.

 

 

Aiuto il bimbo non vuole le verdure

Non di rado i bambini non vogliono mangiare le verdure. Premesso che l’educazione alimentare dovrebbe essere una costante fin da piccolissimi, servire le verdure in formato di spaghetti può convincere i vostri figli a mangiarle. Siate creativi e potrete ottenere convincerli.

 

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (6 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.