I 5 Migliori Mouse del 2020

Ultimo aggiornamento: 27.09.20

 

Mouse – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Hai un nuovo computer ma non il mouse o semplicemente vuoi acquistare un modello nuovo e più performante? Dai un’occhiata alla nostra guida e ai due modelli consigliati: Apple Magic Mouse 2 è raffinato, avveniristico, con superficie ultra liscia. Bluetooth, ha una batteria al litio ricaricabile ed è multi-touch per eseguire molte operazioni con meno movimenti. Un’alternativa più economica è il Logitech M185 che viene fornito col nano ricevitore da inserire nella porta USB del PC.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere il miglior mouse?

 

Se hai deciso di acquistare un nuovo mouse ma brancoli nel buio tra tutti quelli presenti sul mercato, niente paura! Leggi la nostra guida, ti diamo poche e semplici informazioni per fare un acquisto ragionato. Confronta prezzi e prestazioni dei modelli più apprezzati quest’anno dagli utenti leggendo la recensione nella classifica in basso. Buona lettura!

Tipologia

A cosa ti serve un nuovo mouse? Se non hai esigenze particolari potresti optare per un modello standard, essenziale, economico ma non per questo scadente. Non avrà funzioni particolari o un design entusiasmante, ma lo potrai acquistare a un prezzo irrisorio.

Poi devi decidere se preferisci un mouse wireless oppure con filo: oggi la tecnologia senza fili garantisce prestazioni eccezionali e non ci sono più ritardi di trasmissione che è praticamente istantanea.

Per quanto riguarda i modelli senza filo – che contribuiscono a tenere più ordinata la scrivania – troverai quelli con la trasmissione Bluetooth che vanno bene per tutti i computer abilitati, e quelli che utilizzano la radiofrequenza. In quest’ultimo caso viene incluso un nano ricevitore che andrà inserito nell’ingresso USB del PC. Preparati quindi a sacrificarne uno ma, del resto, anche i modelli con cavo necessitano di un ingresso USB libero; quando invece dovrai portare il mouse wireless con te, potrai conservare questo minuscolo dongle all’interno del mouse stesso.

Se vuoi maggiori informazioni sui modelli senza filo e scoprire quelli più apprezzati puoi cliccare qui.

Per minimizzare l’insorgere di problemi dovuti all’innaturale torsione del polso devi optare per un modello ergonomico. In particolare, potresti valutare l’acquisto di un mouse verticale, insolito nel design, ma studiato apposta per favorire una posizione più naturale della mano. Un’altra interessante soluzione è il mouse con trackball che riduce notevolmente i movimenti di mano e polso e occupa anche meno spazio sulla scrivania perché rimane immobile, non essendo necessario spostarlo per sfogliare pagine o scorrere documenti.

 

Da gaming

Una notazione particolare meritano i mouse da gaming. Gli appassionati del genere non possono accontentarsi di un modello normale ma hanno bisogno di prestazioni superiori da tutti i punti di vista, a cominciare dalla risoluzione e dal livello di sensibilità espresso in dots per inch (DPI) che può arrivare anche a 12.000.

I mouse da gaming della migliore marca spiccano sugli altri anche per la maggiore personalizzazione che consentono: permettono infatti di scegliere il livello di DPI, il peso ideale per le proprie caratteristiche e il livello di illuminazione in termini di colori e intensità. Non mancano numerosi tasti programmabili e la possibilità di creare diversi profili: insomma, questi modelli sono di tutt’altro livello, anche per quanto riguarda il prezzo.

Altre caratteristiche

Se sei mancino, verifica che il mouse sia adatto a te perché alcuni modelli possono essere usati solo da destrimani.

I tasti che troverai di sicuro sono due: clic destro e clic sinistro, poi c’è la rotellina di scorrimento. I modelli più completi, non solo quelli da gaming, hanno anche altri tasti programmabili a cui associare determinate funzioni.

Potresti inoltre essere interessato ai modelli multi-touch che permettono non solo di scorrere le pagine e di cliccare ma anche, per esempio, di ingrandire o rimpicciolire una pagina.

 

I 5 Migliori Mouse – Classifica 2020

 

Siamo riusciti a darti qualche spunto su quale mouse comprare nella nostra guida in alto? Speriamo di sì. Adesso cercheremo di offrire un aiuto più concreto facendo una comparazione tra quelli che riteniamo i migliori mouse del 2020 per rapporto tra prezzo e prestazioni offerte. Dai un’occhiata ai nostri consigli d’acquisto: ci sono modelli di tutti i tipi e per tutte le tasche, magari tra questi c’è proprio quello che stavi cercando.

 

1. Apple Magic Mouse 2

 

Se sei in cerca di un mouse Apple dovresti proprio dare un’occhiata a questo modello. Come tutti i dispositivi del colosso di Cupertino, spicca per il design avveniristico, elegante e per la superficie ultra liscia, un vero piccolo gioiello da tenere su una scrivania importante, a casa come in ufficio.

Si tratta di un mouse Bluetooth e questa nuova versione, rispetto alla precedente, presenta una batteria al litio ricaricabile via USB: niente più fili ingombranti, dunque, e niente più batterie da comprare. Bastano due minuti di ricarica per avere nove ore di funzionamento.

Anche la base è stata riprogettata e il Magic Mouse 2 adesso è complessivamente più stabile, più leggero e scivola meglio sulla superficie perché ha meno attrito ed è dunque più scorrevole.

Certo, bisognerà mettere mano al portafoglio perché non è decisamente questo il modello più economico presente sul mercato.

Un altro vantaggio di questo mouse è la sua superficie multi-touch. Il Magic Mouse è stato anzi il primo mouse multi-touch e questa seconda versione è stata migliorata: con meno movimenti delle dita si potranno fare più operazioni come sfogliare pagine web, scorrere documenti, zoomare, ecc. È subito pronto all’uso appena tolto dalla confezione.

Il mouse per antonomasia, da abbinare a desktop e notebook prodotti da Apple. Bello da vedere con soli due minuti di ricarica della batteria al litio si possono avere ben 9 ore di autonomia. Ha una superficie multi-touch che consente di eseguire alcune azioni con il movimento delle dita su tale superficie. Si collega ai vari dispositivi Apple tramite connessione bluetooth.

Pro
Design:

Il Magic Mouse di Apple è pensato per essere utilizzato con notebook e desktop della casa di Cupertino per avere sulla scrivania prodotti di design belli da vedere

Bluetooth:

Per dialogare con altri dispositivi Apple sfrutta la connessione bluetooth, e quindi non ci sono cavi ingombranti tra il mouse e il computer.

Multi-touch:

La superficie del Magic Mouse è totalmente multi-touch, quindi con alcuni movimenti predefiniti delle dita si possono eseguire azioni come zoomare o rimpicciolire foto che sono visibili a video.

Contro
Prezzo:

Non è certo il più economico mouse sul mercato ma se si vuole un prodotto che si sposi con il design di altri dispositivi Apple questo è quello creato appositamente.

Acquista su Amazon.it (€70,48)

 

 

 

2. Logitech M185 Wireless Mouse

 

Nella nostra classifica non poteva mancare un mouse Logitech. Questo modello, in particolare, è uno dei più venduti online perché può essere acquistato a un prezzo competitivo come si può vedere cliccando sul link in basso.

È un modello wireless che quindi viene fornito col minuscolo ricevitore da inserire in una porta USB del PC. Il consiglio è quello di inserirlo e dimenticarselo lì senza mai rimuoverlo. In ogni caso, può essere alloggiato all’interno del mouse stesso se bisogna portare con sé il laptop da qualche altra parte.

Non ci sono problemi di compatibilità perché il ricevitore funziona con Windows, Mac e Chrome.

Plug and play, è subito pronto all’uso senza dover installare driver o altro. La trasmissione dei dati è rapidissima, praticamente istantanea, e la batteria dovrebbe durare circa un anno.

Tutto sommato è un modello semplice, non appariscente ma assolutamente affidabile, oltre che comodo e resistente. L’assenza di cavi mantiene la scrivania più ordinata.

Insomma, uno dei migliori, se non il miglior mouse wireless per qualità/prezzo.

Un mouse per sobrio che sfrutta la connessione wireless per essere utilizzato con Pc e notebook senza il fastidioso filo. Plug and Play, ha un piccolo ricevitore che deve essere inserito nella porta USB del dispositivo con cui dovrà dialogare. Ha una batteria interna che garantisce un anno di autonomia.

Pro
Plug and Play:

Appena inserito il ricevitore in una porta USB e acceso il mouse il sistema operativo del proprio notebook o Pc lo riconosce subito, senza installare altri driver.

Autonomia:

La batteria interna (sostituibile) consente al mouse di funzionare ininterrottamente per quasi un anno intero.

Qualità/prezzo:

Secondo i pareri degli utenti questo apparecchio diventa una buona scelta in base all’ottimo rapporto qualità/prezzo che offre.

Contro
Piccolo:

Le dimensioni contenute del mouse non lo rendono il prodotto ideale per chi ha mani un po’ più grosse della media e deve usare questo modello per lavorare molte ore al giorno.

Acquista su Amazon.it (€11,22)

 

 

 

3. Microsoft7 N5-00003 Mouse Bluetooth

 

Non sai come scegliere un buon mouse Bluetooth? Ecco un’altra validissima soluzione che potrebbe interessarti come è stato per tantissimi altri utenti. Questo Microsoft, infatti, è uno dei modelli più venduti sul mercato. Cerchiamo di capire perché.

Innanzitutto colpisce il suo design ultra sottile, ultra leggero e molto elegante. Può essere usato tranquillamente con entrambe le mani e, trattandosi di un mouse wireless, contribuisce a tenere la scrivania e lo spazio di lavoro sgombri da cavi.

Un altro vantaggio è che non ci sarà bisogno neanche del nano ricevitore che, date le sue minuscole dimensioni, potrebbe rompersi o perdersi.

Sono presenti due tasti e la rotellina centrale per scorrere le pagine e la tecnologia utilizzata è il moderno Bluetooth 4.0 che assicura un collegamento particolarmente veloce e stabile.

La batteria dovrebbe durare circa sei mesi e un indicatore segnala quando sta per scaricarsi.

Mouse bluetooth dal design ultrasottile che lo rende leggero, elegante e bello da vedere e da mostrare sulla scrivania del proprio ufficio. Ha un indicatore a led che segnala quando la batteria si sta per esaurire. Questa comunque garantisce un’autonomia di circa sei mesi prima di dover essere sostituita.

Pro
Design:

Un mouse adatto a chi cerca un prodotto funzionale ma anche bello da vedere e che non sfiguri sulla propria scrivania.

Mancini e destrorsi:

Questo mouse, vista la sua particolare forma, può essere utilizzato tranquillamente da mancini e destrorsi senza nessun tipo di problema.

Lunga durata:

Il nuovo modello di Microsoft ha una batteria interna che consente di utilizzarlo per sei mesi prima di doverla sostituire.

Contro
Bluetooth:

Non avendo un suo ricevitore ma utilizzando quello offerto da molti notebook, non sempre viene riconosciuto dal sistema operativo.

Acquista su Amazon.it (€39,5)

 

 

 

4. Mad Catz RAT6 Wired Laser Gaming Mouse

 

Come detto in precedenza, i mouse da gaming presentano caratteristiche del tutto particolari perché devono soddisfare le esigenze dei videogiocatori che sono superiori rispetto a quelle delle normali operazioni svolte in ufficio o in casa.

Se sei un gamer, dai un’occhiata a questo modello: probabilmente già conosci Mad Catz, un’autorità tra gli appassionati del settore.

Questo dispositivo permette di essere personalizzato in molti modi, a cominciare dalle parti del mouse a contatto con la mano che possono essere adattate in base alla presa di ognuno.

Il mouse è estremamente resistente ma leggero allo stesso tempo. Non mancano i pesi che possono essere aggiunti o tolti per raggiungere il bilanciamento perfetto.

Ci sono 11 tasti programmabili e quattro profili che possono essere cambiati premendo semplicemente un tasto.

Sempre nell’ottica di massimizzare la personalizzazione, Mad Catz ha previsto tre zone a illuminazione indipendente RGB e possibilità di regolare i DPI fino a 8.200.

Nella nostra guida per scegliere il miglior mouse abbiamo inserito anche un modello pensato esclusivamente per chi gioca con il computer. Come ogni dispositivo da gioco, consente di essere personalizzato a piacimento e permette di regolare i DPI fino 8.200. Mette a disposizione ben undici tasti totalmente programmabili dall’utente.

Pro
Personalizzabile:

Gli undici tasti presenti si possono personalizzare e impostare, assegnando a ognuno una specifica azione o una combo.

DPI:

La precisione del mouse arriva a 8.200 DPI, ma volendo si può scegliere di impostare un valore più basso a seconda delle proprie esigenze.

Pesi:

Il mouse è dotati di alcuni pesi che si possono mettere o togliere per raggiungere il bilanciamento perfetto secondo i propri gusti.

Contro
Plastica:

Qualche utente trova che questo prodotto sia troppo “plasticoso” e che alcune parti si possono, col tempo, rompere facilmente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Anker Mouse Verticale Mouse Con Filo

 

Il mouse verticale non è molto comune, è vero, ma ha una sua utilità, specialmente per chi teme di contrarre tendiniti o la fastidiosa sindrome del tunnel carpale. Questi modelli, come detto, favoriscono una posizione della mano più naturale (sia per destrimani che per mancini) e riducono fortemente l’insorgere del dolore.

Questo Anker, in particolare, ha riscosso notevole successo di vendite e viene molto apprezzato dagli utenti. Oltre all’ergonomia, spiccano in questo modello le buone prestazioni garantite dai cinque tasti che permettono anche di andare avanti e indietro tra le pagine. Non manca la classica rotellina per scorrere i documenti.

È possibile anche regolare la reattività e quindi i DPI in base alla propria sensibilità. Questo modello prevede il cavo da collegare al PC, quindi non è wireless o Bluetooth e può essere acquistato a un prezzo davvero competitivo.

Un modello di mouse non molto comune, ma che senza dubbio favorisce la posizione della mano e diventa ideale per chi lo utilizza per molte ore al giorno, riducendo il rischio di tendiniti e altri problemi dovuti all’uso prolungato. Chi volesse sapere dove acquistare questo modello può trovare i link dei rivenditori online sotto i pro e contro di questa pagina.

Pro
Verticale:

Questo particolare mouse verticale si addice a chi lo utilizza per molte ore ed è particolarmente soggetto a tendiniti.

Tasti:

Il dispositivo di Anker mette a disposizione ben cinque tasti configurabili, oltre alla sempre presente rotellina centrale.

Precisione:

I DPI offerti da questo mouse (da 1,000 a 1,600) si possono impostare per avere la massima precisione che serve per il proprio lavoro al Pc.

Contro
Mani piccole:

Chi ha mani un po’ piccole ha trovato questo mouse particolarmente scomodo nell’utilizzo, essendo di dimensioni un poco oltre la media.

Acquista su Amazon.it (€14,99)

 

 

 

Come utilizzare un mouse

 

I mouse sono strumenti utilizzati da coloro che hanno un computer fisso e portatile, e negli ultimi tempi anche chi possiede un tablet, nonostante sia touchscreen. Questo perché è uno strumento che offre versatilità ed estrema facilità di utilizzo grazie ai suoi due pulsanti e alla classica rotella di scorrimento che troviamo in diverse varianti.

Se siete mancini assicuratevi che il modello che vi interessa sia idoneo alle vostre esigenze, ce ne sono alcuni solo per i destrimani. Detto ciò, di seguito troverete delle preziose informazioni per garantirvi un acquisto azzeccato.

 

 

Con o senza filo?

Il primo passo verso la scelta di un mouse, consiste nel valutare le caratteristiche delle principali tipologie presenti sul mercato. I modelli classici sono quelli con il filo, economici e molto facili da usare, hanno un design standard e non offrono funzioni particolari. Detto ciò, ci sono numerosi dispositivi con il filo caratterizzati da ottime performance, quindi la scelta dipende molto dal tipo di utilizzo che intendete farne.

I modelli senza filo sono relativamente nuovi sul mercato, e se all’inizio tendevano a causare ritardi nella trasmissione, oggi ci sono mouse wireless potenti che garantiscono ottime prestazioni. I mouse senza filo funzionano grazie al sistema Bluetooth o a un nano ricevitore da inserire nella porta USB. Questa tipologia è particolarmente indicata per chi è spesso in viaggio per lavoro e usa il proprio computer in giro.

 

Il mouse verticale…

Forse pochi di voi sono a conoscenza dei mouse verticali, progettati per garantire una presa ergonomica, in modo tale da non dover abituare il polso ad assumere una posizione innaturale.

Caratterizzati da un design insolito, che potrebbe ricordare un joystick anni ’90, i mouse verticali sono la scelta destinata a coloro che cercano una perfetta combinazione tra praticità e comodità. Ideali soprattutto per chi utilizza il computer spesso, come i grafici ad esempio, sono uno strumento molto valido e studiato ad hoc per assicurare facilità di utilizzo.

Come il mouse verticale, anche i modelli multi-touch garantiscono praticità, infatti, permettono di ingrandire o rimpicciolire le pagine e di svolgere altri funzioni, come la possibilità di visualizzare più pagine sullo schermo.

 

…e per giocare sul PC

I mouse per gaming sono un discorso a parte e non solo per la loro funzione, anche per la loro estetica accattivante. Gli appassionati dei giochi online non possono non acquistare un modello di questa tipologia. Sono retroilluminati e colorati, e consentono un grado di personalizzazione molto alto. I tasti sono tanti e programmabili e la loro risoluzione è altissima. Insomma, un altro livello e non solo per il design ma anche e soprattutto per il prezzo.

 

 

Il tappetino per il mouse

Ogni mouse che si rispetti, tolti i modelli verticali e multi-touch, è accompagnato da un tappetino morbido sul quale può scorrere come si deve. Questi accessori sono caratterizzati dai design più particolari, e ci si può davvero sbizzarrire!

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Mouse da gaming – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensione del 2020

 

Chi ama i videogame sa bene che è di fondamentale importanza un mouse adatto, che garantisca prestazioni elevate grazie alla bontà del suo sensore. Un vero esperto non potrà non considerare i DPI, i punti per pollice, che consentono di avere una risoluzione ottimale. Un modello wireless è importante per garantire più libertà di movimento, anche se questo implica un costo leggermente più alto. Il peso è alquanto rilevante: un mouse leggero non stanca la mano, anche se è più veloce ma meno preciso. Per aiutarvi a trovare quello giusto nella giungla delle offerte, abbiamo pensato a una guida che vi indirizzi sulle caratteristiche da non sottovalutare. Al suo interno troverete il Logitech G502, dotato di un sensore ottico di ultima generazione che garantisce un tracciamento preciso. Ci è piaciuto anche il Mad Catz Cyborg R.A.T.7 , il cui peso è regolabile grazie ai pesetti in dotazione che consentono di ottenere l’esperienza di gioco desiderata.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

Come scegliere il miglior mouse da gaming

 

Nella nostra guida potrai farti un’idea più chiara sulle caratteristiche dei mouse da gaming che ti aiuteranno a scegliere il prodotto più adatto alle tue esigenze. Per facilitarti ulteriormente la ricerca abbiamo stilato una classifica con quelli che sono per noi i migliori modelli sul mercato. Scopri quali sono.

a-1-mouse-da-gaming

Guida all’acquisto

 

Prestazioni e tipologia

A differenza dei normali utenti, i giocatori hanno bisogno di un mouse che garantisca prestazioni superiori, poiché da queste può dipendere il risultato finale di una partita. In particolare, bisogna prestare attenzione al sensore che è la componente più importante; i mouse della migliore marca potrebbero essere per te proprio quelli di ultima generazione che assicurano un’elevatissima precisione di tracciamento e una reattività altrettanto elevata.

Ogni mouse, inoltre, riporta il numero dei DPI presenti. Si tratta dei dots per inch, punti per pollice, che indicano non tanto la precisione o la sensibilità, quanto la risoluzione. Per gli utenti normali già dagli 800 DPI in poi è difficile notare grosse differenze ma un giocatore esperto o, addirittura, professionista potrebbe non accontentarsi di un mouse con 2.400 DPI e preferire i modelli con livelli straordinari di 6.400 o perfino 12.000 DPI mettendo in conto, naturalmente, anche un prezzo di vendita superiore.

Per quanto riguarda la tipologia, pensi di aver bisogno di un mouse con cavo o wireless? Nel primo caso, cerca di capire dalla descrizione del prodotto e dalla recensione che ne fanno i giocatori se il filo è resistente anche a un utilizzo intenso e prolungato e assicura la necessaria fluidità e scorrevolezza sulla superficie. Nel secondo caso, la maggiore comodità data dall’assenza del cavo non deve pregiudicare le prestazioni e, quindi, il giocatore esperto sceglierà un modello che garantisca una trasmissione dei dati veloce, senza ritardi e interruzioni. È importante verificare anche la durata della batteria e se è presente la funzione di autospegnimento che aiuta ad aumentarne l’autonomia.

 

Personalizzazione

Ogni giocatore ha un suo personale profilo di gioco ma, indipendentemente da questo, il mouse dovrebbe essere in grado di adattarsi allo stile di ognuno. Confronta prezzi e prestazioni ma verifica anche il grado di personalizzazione offerto dai vari modelli. Per esempio, una caratteristica di cui tener conto è il peso: un mouse molto leggero stanca meno la mano ed è più veloce ma meno preciso. Per trovare l’assetto ideale potresti preferire quelle periferiche che includono dei pesi da inserire o togliere fino a raggiungere il bilanciamento desiderato.

Anche l’accelerazione e la precisione dovrebbero essere regolabili e così pure il livello dei DPI per adattare il mouse, per esempio, alla risoluzione dello schermo su cui si sta giocando in quel momento. Molto apprezzata è, poi, la possibilità di regolare l’illuminazione in termini di colori e di intensità per dare al mouse uno stile che rispecchi il proprio carattere. Un mouse con tutte queste opzioni dà un grosso vantaggio al giocatore e, cioè, una spiccata personalizzazione per ottenere sempre le migliori prestazioni e avere una periferica comoda da usare.

a-2-mouse-da-gaming

Forma e tasti

I mouse possono avere forme molto diverse ma qualunque sia quella che sceglierai, cerca di capire se garantisce una presa sicura e confortevole, l’ideale per lunghe e intense sessioni di gioco. Il vantaggio non è solo una maggiore comodità ma anche un maggiore controllo e, in definitiva, prestazioni migliori.

Per quanto riguarda i tasti, oltre alla disposizione, controlla quanti possono essere programmabili. Tutti i mouse da gaming dovrebbero offrire la possibilità, per esempio, di passare da un profilo preimpostato all’altro o di avviare una funzione con un semplice clic, ma non tutti hanno lo stesso numero di tasti programmabili.

 

I migliori mouse da gaming del 2020

 

Come promesso, passiamo ora alla classifica con la comparazione di quelli che sono per noi i migliori mouse da gaming del 2020. Dagli un’occhiata, analizza pro e contro e in poco tempo potresti individuare quello che fa per te.

 

Prodotti raccomandati

 

Logitech G502

 

1-logitech-g502Logitech G502 è, probabilmente, il miglior mouse da gaming del 2020. Le prestazioni offerte sono superiori e non a caso è uno dei più venduti online. Colpiscono, in particolare, due elementi: il primo è la straordinaria precisione del tracciamento che deriva dall’utilizzo del sensore ottico di ultima generazione. L’innovativa tecnologia presente riduce al minimo l’accelerazione e migliora l’affidabilità: il risultato è un’esperienza di gioco più realistica e una performance superiore da parte del giocatore.

Il secondo elemento è la possibilità di personalizzazione che il Logitech consente: lo stesso sensore ottico è regolabile e permette in modo rapido di adattare il mouse a qualsiasi superficie di gioco per ottenere sempre le migliori prestazioni in termini di precisione e reattività. Inoltre, grazie ai cinque pesi da 3,6 g, sarà possibile ottenere il bilanciamento perfetto per ogni giocatore. Allo stesso modo si possono regolare i DPI da 200 fino a 12.000 e avere il giusto livello di sensibilità in base al gioco.

Naturalmente anche tutti gli 11 pulsanti sono programmabili per salvare le macro e i comandi preferiti dal giocatore, e così l’illuminazione che può variare – per colori e intensità – in base al proprio stile. Il risultato finale sarà un mouse notevolmente personalizzato.

Uno dei mouse per giocare più apprezzato dai player di tutto il mondo, che risulta infatti uno dei più venduti online. Precisione, velocità e ottime possibilità di personalizzazione sono gli elementi vincenti di questo mouse dal prezzo tutto sommato in linea con altri prodotti simili.

 

Pro

Precisione: grazie a un sensore ottico di ultima generazione il mouse di Logitech risulta altamente preciso nel tracciamento, elemento che è molto importante per i giocatori più esperti.

Personalizzazione: altra caratteristica che piace agli utenti è la possibilità di decidere la sensibilità del sensore ottico, ma anche di inserire o togliere dei pesi da 3,6 grammi per avere il perfetto bilanciamento

Pulsanti: questo mouse è dotato di undici pulsanti totalmente programmabili dall’utente, che può così decidere quale tasto deputare a una determinata azione.

 

Contro

Tasti laterali: qualche utente trova particolarmente scomodi i tasti laterali, considerati troppo piccoli per essere usati con precisione durante le concitate fasi di gioco.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mad Catz Cyborg R.A.T.7

 

2-pc-r-a-t-7-mouseProbabilmente non sarà completo come il Logitech, ma il mouse da gioco Mad Catz non poteva mancare nei nostri consigli d’acquisto per le buone performance che garantisce. Colpisce la scocca in alluminio che conferisce alla periferica solidità e leggerezza al tempo stesso. Come in tutti i migliori mouse il peso è regolabile aggiungendo o togliendo i pesetti forniti in dotazione per ottenere, così, l’esperienza di gioco desiderata.

Tra i vantaggi più apprezzati, specialmente dagli amanti degli sparatutto in prima persona, è il tasto mirino di precisione che permette di diminuire la velocità e stabilizzare la mira, tutto con un unico tocco. Premendo un altro pulsante è possibile passare velocemente da un profilo preimpostato all’altro.

Per quanto riguarda la personalizzazione, gli appoggi per le dita e la mano consentono di avere sempre la posizione ottimale in tutte le situazioni. Il programma in dotazione consente, infine, di impostare sei tasti e assegnare non solo comandi ma anche macro.

Si nota da subito per la sua scocca in alluminio che gli dona una sensazione di solidità e leggerezza. Consente di personalizzare gli appoggi delle dita per avere un mouse che sia un tutt’uno con la mano che gli si poggia sopra per giocare.

 

Pro

Pesi: anche questo modello è dotati di pesi che si possono togliere o aggiungere per dargli il giusto peso secondo le proprie esigenze.

Mirino: chi gioca soprattutto con titoli FPS ha apprezzato il tasto “mirino di precisione” che rallenta il mouse e consente di puntare in modo più accurato.

Appoggi: molto importanti sono gli appoggi della mano che si possono personalizzare come meglio si crede per avere il massimo della comodità anche dopo molte ore di gioco.

 

Contro

Blocchi: tra i difetti segnalati dagli utenti, pare che il puntatore di questo mouse a volte si blocchi senza un’apparente ragione, non consentendo così un’azione di gioco fluida.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Razer DeathAdder

 

3-razer-deathadderRazer è un marchio molto noto a livello internazionale e spesso rappresenta la soluzione per chi non sa quale mouse da gaming comprare. Uno dei vantaggi che l’azienda californiana assicura ai giocatori è l’ampia gamma di periferiche disponibili tra le quali poter scegliere quella più adatta alle proprie esigenze. Il modello “Essenziale”, in particolare, vanta un ottimo rapporto qualità/prezzo; il design ergonomico è quello del mouse classico, ma qui troviamo dei pannelli laterali di gomma che garantiscono una presa ancora più sicura e, quindi, un migliore controllo del mouse sia per chi tende ad alzarlo spesso sia per chi ha maggiore sensibilità. Inoltre la finitura nera opaca evita l’accumulo di sudore sulla superficie.

Per quanto riguarda le prestazioni, il sensore ottico 4G da 6.400 DPI, come conferma la maggior parte dei giocatori, assicura elevata precisione e fluidità sia a bassa che ad alta velocità.

Il programma Razer Synapse, infine, permette di salvare le impostazioni desiderate su cloud per poter giocare al meglio ovunque ti trovi.

Un prodotto con pochi fronzoli e tanta sostanza è quello che propone un’azienda leader in questo settore quale Razer. Tra i modelli proposti è il più economico ma non per questo non ha caratteristiche molto buone che saranno apprezzate dai gamer.

 

Pro

Sensore: uno degli aspetti giudicati più positivamente dagli utenti è la presenza di un sensore 4G da 6.400 DPI che consente di avere una buona precisione e fluidità nel gioco anche ad alta velocità

Cloud: altra caratteristica che piace, è la possibilità di salvare le impostazioni del mouse su

cloud grazie al software Razer Synapse. In questo modo si potrà utilizzare il dispositivo su qualsiasi Pc sempre con le proprie preferenze.

Gomma: la presa del mouse è sicura e stabile grazie alla presenza di pannelli laterali in gomma che non fanno scivolare la mano nel caso questa diventi sudata dopo ore di gioco.

 

Contro

Leggero: per molti utenti questo mouse risulta troppo leggero, caratteristica che ci si trova ad affrontare solo dopo averlo acquistato e provato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

VicTsing CA32-ITIN

 

4-victsing-mouse-da-giocoSe stai cercando un mouse da gaming wireless il nostro consiglio è di affidarti a questo VicTsing, uno dei più venduti e apprezzati sul mercato. Oltre al vantaggio di non presentare il cavo di collegamento al computer, è una periferica che ha un prezzo imbattibile e, quindi, è l’ideale per chi vuole spendere il meno possibile per un prodotto del genere. Nonostante il costo abbordabile, è un mouse piuttosto completo. Certo, non si possono pretendere le stesse prestazioni dei modelli che costano dieci volte tanto ma, comunque, si tratta di una periferica con cinque livelli di DPI per regolare al meglio la propria sensibilità. Essendo plug and play è molto facile da collegare e usare. Il design ergonomico e gli inserti in gomma assicurano, inoltre, una presa sicura e comoda anche per ore.

Tra i punti di forza, infine, ricordiamo la lunga durata della batteria e la funzione di autospegnimento: se il mouse non viene usato per otto minuti si spegne per ridurne il consumo.

Anche se non amatissimi dai gamer, ecco un modello wireless che consente di giocare senza l’intralcio dei cavi. Chi ha necessità di sapere dove acquistare questo mouse, potrà trovare i link dei venditori on line appena sotto la rassegna di pro e contro di questa pagina.

 

Pro

Livelli: consente di impostare cinque livelli di DPI con un valore predefinito di fabbrica a 1.200. Un indicatore LED consente di capire in base a quante volte lampeggia, i DPI impostati.

Wireless: funziona senza problemi a una distanza massima di 10 metri tra trasmettitore (da inserire nel Pc) a mouse, grazie alla tecnologia wireless 2.4G

Risparmio energetico: per funzionare questo mouse necessita di una batteria AA che può durare fino a un anno se non si utilizza la retroilluminazione a LED.

 

Contro

Disconnessioni: secondo i pareri degli utenti una delle pecche più noiose di questo mouse è la disconnessione dal trasmettitore durante le fasi di gioco, diventando così inutilizzabile.

Acquista su Amazon.it (€14,99)

 

 

 

Trust GXT 152

 

5-trust-gxt-152Come scegliere un buon mouse da gaming economico ma di qualità? Dai un’occhiata a questo modello proposto da Trust. Il design è molto curato sia dal punto di vista estetico, grazie alla possibilità di selezionare tre diversi colori, sia da quello funzionale. Si tratta, infatti, di un modello ergonomico, confortevole, interamente gommato per una presa sicura e progettato per lunghe sessioni di gioco. Il cavo in nylon resiste bene all’uso intenso e assicura minor trascinamento.

Nonostante il prezzo a portata di tutte le tasche, il mouse offre buone performance in tutte le situazioni, grazie alla precisione elevata negli sparatutto e al controllo rapido delle armi nei giochi di strategia.

Non manca la possibilità di selezionare la velocità – da 600 a 2.400 DPI – per adattarla alla propria sensibilità.

Bello dal punti di vista estetico e funzionale sotto tutti i punti di vista, il nuovo mouse di Trust ha un posto di riguardo nella nostra guida per scegliere il miglior mouse da gaming.

 

Pro

Ergonomico: gli utenti che lo stanno utilizzando sono soddisfatti dell’ergonomia di questo mouse che non affatica polso e mano anche dopo molte ore di gioco

Nylon: altra caratteristica positiva è il cavo USB che lo collega al Pc costruito in nylon che lo rende molto resistente

Design: Trust ha puntato molto sul design e ha creato un mouse anche bello da vedere con tre colori selezionabili in base ai DPI scelti per giocare.

 

Contro

Longevità: non pochi utenti segnalano che il mouse acquistato dopo qualche mese ha smesso di funzionare a dovere.

Acquista su Amazon.it (€27,91)

 

 

 

Come utilizzare un mouse da gaming

 

Se siete stanchi di giocare con il pad e volete ritornare a un’esperienza di videogaming hardcore, la scelta di un mouse adatto è di vitale importanza.

Cablato o wireless?

Sul mercato è disponibile una vasta selezione di mouse da gaming, spaziando da quelli più complessi ai più semplici, passando per il metodo di interfaccia: cablato o wireless.

Iniziamo subito con il chiarire che, chi vuole performance precise e affidabili, dovrebbe puntare a un mouse cablato. Nonostante sia indubbiamente più scomodo rispetto alla libertà che fornisce un wireless, la sensibilità e l’input lag sono ineguagliabili.

Per chi gioca online e ha bisogno di tempi di risposta rapidi, non può esserci altra scelta che un prodotto con il filo. Se invece siete amanti del single player, e volete rilassarvi utilizzando un ottimo mouse, potreste preferire le versioni wireless.

 

Configurare il mouse

Una volta effettuata la vostra scelta, non vi resterà che installare e configurare al meglio il vostro mouse.

Il primo passo è naturalmente quello di collegarlo al computer. Qualora abbiate acquistato un modello cablato non dovrete far altro che inserire il cavo USB nell’apposito slot, per uno wireless, invece, dovrete collegare il ricevitore, sempre USB, al computer, avendo cura di inserire pile ricaricabili nel mouse.

La maggior parte dei prodotti odierni gode del “Plug&Play”, non necessitano quindi di complicate installazioni. Se tuttavia avete acquistato un prodotto con CD o software scaricabile da internet, potreste preferire l’installazione di questi ultimi prima di collegare il prodotto.

 

Libretto di istruzioni

Tenete a portata di mano il libretto di istruzioni, dal momento che vi guiderà nelle impostazioni personalizzate del vostro mouse, soprattutto nella gestione del software, che cambia di modello in modello.

In base al numero dei tasti di cui è dotato, potrete assegnare profili specifici o le cosiddette “macro” a ogni pulsante.

 

Cos’è una macro

Una macro è una combinazione di tasti che solitamente richiedono una pressione simultanea. Impostando la macro il mouse farà tutto da sé, tutto ciò che dovrete fare è premere il pulsante designato.

DPI

La maggior parte dei prodotti vi permette di scegliere il numero di DPI, acronimo inglese che sta per dot per inch, in sostanza si tratta della velocità a cui si muoverà il cursore.

Un valore DPI alto è preferibile in giochi frenetici, come gli FPS online, mentre, un valore basso potrebbe essere utilizzato in strategici che non richiedono movimenti particolarmente veloci o troppo accurati.

 

Bilanciamento del peso

Se possedete un mouse con alloggiamento per piccoli pesi, potrete bilanciarlo al meglio. Solitamente sono posizionati in uno scompartimento al di sotto del prodotto. Vi basterà aprire lo sportello per evidenziare delle piccole zavorre che aiutano a stabilizzare il mouse. La scelta, ancora una volta, spetta alla vostra sensibilità. Se volete un mouse leggero da spostare al volo potreste lasciare un solo peso, per una sensazione di stabilità, invece, potrete aggiungerli tutti.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status