Il miglior robot lavavetri

Ultimo aggiornamento: 18.09.20

 

Robot lavavetri – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2020

 

La seguente guida si pone l’obiettivo di aiutare gli utenti più inesperti a capire come scegliere un buon robot lavavetri. Si tratta di dispositivi automatici in grado di ridurre il carico di lavoro durante le pulizie casalinghe, facendovi inoltre risparmiare tempo prezioso. Per gli utenti che non hanno tempo di leggere in modo accurato tutto il nostro articolo, che comprende anche la recensione approfondita di cinque modelli, possiamo consigliare subito alcune offerte interessanti, ovvero quelle che ci sono meritate i primi due posti in classifica: ECOVACS Robotics WINBOT X è un prodotto che fa tutto da solo, ha un’autonomia di ben 50 minuti e permette di utilizzare un comodo telecomando per comandarlo a distanza. AMIBOT Glass AG30 Robot lavavetri intelligente, invece, permette di contare anche su una batteria di emergenza, che lascia attivo il sistema per altri 30 minuti, impedendo al prodotto di staccarsi dalla finestra quando, magari, non siete nelle vicinanze.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior robot lavavetri

 

La tecnologia, compiendo passi da gigante, riesce a semplificare la vita degli utenti quotidianamente. Nel vasto mondo degli elettrodomestici è possibile trovare i robot lavavetri, realizzati per facilitare il tedioso compito del lavaggio delle finestre. Se non avete mai avuto a che fare con questi dispositivi vi invitiamo a leggere attentamente la nostra guida, riuscirete così a selezionare il miglior robot lavavetri in vendita sul mercato.

 

 

Guida all’acquisto

 

Sicurezza

Sicurezza è la prima parola che viene in mente quando si parla di robot lavavetri. Pulire le finestre, soprattutto quelle posizionate più in alto e quindi meno facilmente accessibili, come per esempio un lucernario, rappresenta sempre un fattore di rischio poiché spesso è necessario utilizzare scale o sedie.

Se consideriamo che la maggior parte degli incidenti accade in ambito casalingo è semplice capire perché un robot lavavetri sia preferibile rispetto al classico olio di gomito.

Oltre a ridurre i fattori di rischio, avrete più tempo da dedicare ad altre attività, lasciando che il robot faccia il suo lavoro.

Se vi preoccupano invece i risultati, la maggior parte dei dispositivi della migliore marca è in grado di restituire finestre e superfici vetrate splendenti e prive di macchie o aloni.

Si presentano dunque come prodotti in grado di fare la differenza, per questo motivo il nostro consiglio è quello di dare una chance a questi validi aiutanti.

 

Compatti e semplici da usare

Il problema dell’avere troppi elettrodomestici è che presto o tardi lo spazio in casa dove riporli terminerà, rendendo più difficile l’acquisto di ulteriori dispositivi. Fortunatamente la grandezza dei robot lavavetri è contenuta, permettendovi di riporli facilmente dopo l’utilizzo. I più grandi raggiungono i 31 x 31 cm con una profondità ridotta, nulla di eccessivamente ingombrante.

Anche il loro funzionamento non dovrebbe spaventarvi, tutto ciò che dovrete fare è agganciare il robot alla finestra e avviare il programma di pulizia.

Sfruttando i sensori in dotazione, il dispositivo si sposterà lungo la superficie secondo pattern predefiniti, ottimizzati per non lasciare nemmeno un angolo sporco.

In alternativa, alcuni robot permettono anche il controllo manuale, dandovi così la possibilità, tramite telecomando, di indirizzarli verso l’area che ritenete più sporca.

 

 

Tipologie di vetri

Un fattore da prendere in considerazione, prima di scegliere quale robot lavavetri comprare, è la tipologia di vetri e finestre che avete intenzione di lavare. Innanzitutto è bene chiarire che la pulizia esterna dei vetri potrebbe non essere realizzabile con il robot, soprattutto se vi trovate molto in alto dal momento che una folata di vento particolarmente forte potrebbe sganciare il dispositivo. Inoltre, se in casa avete vetri decorati, smerigliati o non particolarmente piani, il robot potrebbe non essere capace di aiutarvi poiché non in grado di agganciarsi alla superficie in modo saldo.

Valutate quindi attentamente queste limitazioni prima di investire in un robot lavavetri che potrebbe rivelarsi inutile per le vostre esigenze.

 

I migliori robot lavavetri del 2020

 

Nella seguente sezione troverete quelli che gli utenti hanno reputato fossero i migliori robot lavavetri del 2020. Tenendo presente le opinioni espresse dai consumatori ci è stato possibile effettuare una comparazione tra i dispositivi, permettendoci di presentarvi dei consigli d’acquisto validi ed efficienti. Vediamo dunque insieme, tra i robot più venduti, quale potrebbe essere quello maggiormente adatto alle vostre esigenze.

 

Prodotti raccomandati

 

ECOVACS Robotics WINBOT X

 

Principale vantaggio:

Il robot lavavetri di Ecovacs vi permette di risparmiare tempo prezioso e rende la pulizia delle vetrate molto più semplice e intuitiva. Si attacca alla superficie tramite un sistema di aspirazione e si muove in autonomia, gestito da voi tramite un telecomando a distanza. Si può spostare in senso orizzontale o verticale e ha un’autonomia di ben 50 minuti.

 

Principale svantaggio:

Anche se si tratta di un prodotto senza fili, è dotato di un Pod di sicurezza, lungo circa 2,5 m, che non permette di pulire finestre molto grandi, perché fa andare il blocco il sistema se si supera la sua lunghezza.

 

Verdetto: 9.8/10

Un articolo pensato per rendere meno faticose le pulizie in casa, soprattutto quelle dei vetri che richiedono pazienza e olio di gomito.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Azione profonda 

Se anche voi sapete quanto sia lungo dover pulire i vetri di casa, per farli splendere ed eliminare ogni traccia di alone, allora la soluzione proposta da Ecovacs non può che farvi tirare un sospiro di sollievo. Questo prodotto infatti è in grado di eliminare lo sporco a fondo, semplicemente aderendo alla superficie e muovendosi nella direzione da voi desiderata.

Può infatti andare in senso orizzontale o verticale, lungo tutto il perimetro: quando incontra i bordi della finestra, infatti, si ferma e torna indietro. Non rischia quindi di cadere e di rompersi, ma riesce a raggiungere tutti i punti per i quali fareste più fatica.

Merita una menzione la ventola interna, che non solo crea pressione e quindi fa in modo di ancorarlo al vetro, ma permette anche di strofinare il panno con il detergente con più forza, per farvi ottenere un risultato ancora migliore.

Senza fili

Un grande vantaggio di questo robot lavavetri è l’assenza di fastidiosi fili, che creano solo ingombro e rendono più complicato gestire apparecchi simili. Grazie alla tecnologia che lo contraddistingue, infatti, non sarà necessario ricorrere a cavi vari, ma basterà posizionarlo insieme al Pod di sicurezza, lungo circa 2,5 m.

Per questa ragione è bene valutare l’ampiezza della finestra o della porta finestra che, se di dimensioni superiori a queste, non potrà essere lavata dal sistema, in quanto verrà bloccato. Prima di effettuare l’acquisto, dunque, considerate per quali superfici intendete utilizzarlo.

Un elemento molto utile è il telecomando, che permette, ovunque vi troviate, di accendere, spegnere, cambiare direzione, stando comodamente seduti o a debita distanza dal robot. Sarà possibile anche metterlo in pausa, qualora vogliate prima fare delle verifiche e constatare se la sua azione sta dando gli effetti sperati.

 

Batteria e segnali

Il prodotto funziona tramite una batteria ricaricabile, che garantisce un’autonomia di 50 minuti, senza che si debba ricorrere al caricatore. Questo aspetto soddisfa gli utenti, che non devono così perdere tempo e possono effettuare la pulizia completa delle loro finestre anche con un solo round.

Un bel vantaggio, visto che la spesa da affrontare è molto alta: il costo del robot è infatti pari a quello di modelli così tecnologicamente avanzati, che rendono più semplice la vita di casalinghe e di chi non ha molto tempo da dedicare alla casa ma vuole mantenerla in buone condizioni.

Nessuna paura, se c’è qualcosa che non va: il prodotto comunica tramite dei segnali acustici per cui, qualora avesse bisogno del vostro intervento, vi avviserà in questo modo e potrete quindi sapere che è il caso di agire anche se vi trovate in un’altra stanza.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

AMIBOT Glass AG30 Robot lavavetri intelligente

 

Quello di Amibot è un robot lavavetri completo di tutto: nella confezione, infatti troverete anche i panni da utilizzare. Si colloca sulla superficie da pulire con grande facilità e a questa resta ben fissato, grazie al sistema “Xtreme Power”.

Il sensore di rilevamento dei bordi impedisce al macchinario di cadere al di fuori, come anche la batteria di emergenza, che gli consente di rimanere nella sua posizione per 30 minuti, nel caso in cui la carica sia terminata e voi non siate nelle vicinanze.

Il pratico telecomando permette di regolare i movimenti e le funzioni anche a distanza, inoltre il manuale di istruzioni viene in aiuto qualora ci fosse qualcosa che non vi è chiaro. Si tratta di una soluzione pratica che però non brilla come altre: c’è infatti chi ha rilevato la presenza di una grande quantità di aloni, che ha dovuto poi rimuovere manualmente.

Pro
Completo:

Il robot comprende, all’interno della confezione, anche due panni riutilizzabili, oltre alle istruzioni, sempre utili in caso di dubbi.

Telecomando:

Grazie a questo elemento è possibile gestire le funzioni e i movimenti del prodotto stando comodamente seduti o a distanza, in modo da avere maggiore libertà.

Batteria di emergenza:

Un vero must è questo oggetto, che assicura aderenza alla superficie nel caso in cui la carica finisca e voi non siate nelle vicinanze.

Contro
Aloni:

L’azione del prodotto non è così tanto efficace da garantire l’assenza di aloni. In questo caso dovrete purtroppo agire manualmente per eliminarli.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Albohes Z5 Robot lavavetri Automatico Intelligente

 

Quello di Albohes è un robot lavavetri piccolo e funzionale, dotato di due spazzole che simulano l’azione delle mani. Si tratta di un prodotto versatile, che aderisce alle finestre tramite aria aspirata e può andare bene anche per altre superfici in vetro, come anche un tavolo.

Si muove in tre diverse modalità e può essere gestito anche a distanza, grazie al telecomando incluso nella confezione e all’applicazione che potrete scaricare gratuitamente sul vostro dispositivo mobile.

Non manca il filo di sicurezza e la batteria in aggiunta, che lo tiene ancorato alla superficie per circa 25 minuti, nel caso in cui la carica si esaurisca e non possiate intervenire nell’immediato. Il costo appare più basso rispetto a quello di prodotti simili, ma i risultati non soddisfano proprio tutti, in quanto pare ci voglia molto tempo perché possa rendere pulita la superficie.

Pro
Piccolo:

Ha dimensioni contenute che non inficiano sulla sua capacità di agire sulle superfici come finestre o tavoli di vetro.

Versatile:

Può essere utilizzato per pulire molti oggetti, quindi non dovrete limitarne l’uso per ridurre solo la fatica nel dover nettare tutto a mano.

Comando a distanza:

Grazie al telecomando incluso potrete comandarlo stando lontani, ma potrete anche sfruttare l’applicazione presente nel pacchetto, installandola gratuitamente sul vostro dispositivo mobile.

Contro
Velocità:

Il prodotto ha un costo più basso rispetto a modelli simili ma richiede molta pazienza, in quanto non è veloce nella pulizia. Se volete ottenere buoni risultati sarete costretti ad attendere.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Ecovacs Winbot 950

 

Il design è il punto forte del Winbot 950 come dimostrato dal riconoscimento Red Dot vinto da Ecovacs Robotics nel 2016. Gli acquirenti sostengono che, sebbene il prezzo sia tra i più alti, si tratta anche di un prodotto particolarmente efficiente, in grado di rimuovere sporco ostinato senza lasciare aloni.

L’azienda consiglia di effettuare otto spruzzi di prodotto detergente sul panno del robot per avere una pulizia ottimale, tuttavia, gli utenti consigliano di effettuare qualche spruzzo anche direttamente sul vetro per ottenere risultati migliori.

A rendere migliore l’esperienza di pulizia è senza dubbio l’inclusione del sistema Smart Drive in quattro fasi, che assicura risultati rapidi senza ignorare alcun punto del vetro. Non dovrete temere che cada qualora decidiate di utilizzarlo su superfici senza telaio o bordi dal momento che il robot riconosce il limite oltre cui non può spingersi, migliorando così l’esperienza di pulizia.

Winbot 950 è un robot pensato appositamente per gli acquirenti più esigenti e non è un caso che sia stato premiato anche con il riconoscimento Red Dot nel 2016. Guadagna tuttavia unicamente la quarta posizione per il suo costo, tra i più alti della nostra lista.

Pro
Smart Drive:

Il robot è dotato di tecnologia Smart Drive, progettata da Ecovacs per effettuare una pulizia profonda in quattro fasi, dalla dissoluzione della sporcizia alla lucidatura, per dei risultati migliori in meno tempo.

Riconoscimento bordi:

Come i robot lavavetri migliori, anche Winbot 950 ha un sistema di riconoscimento dei bordi per evitare che, giunto al termine del vetro, cada rovinosamente a terra.

Cavo di sicurezza:

Per garantire una migliore sicurezza, il robot è anche dotato di una fune da utilizzare come ultimo sistema di salvataggio e impedire che cada in mancanza di corrente elettrica.

Contro
Prezzo elevato:

A causa del prezzo, di molto superiore agli altri dispositivi qui analizzati, non ci è stato possibile posizionare il prodotto di Ecovacs più in alto nella classifica, risultando così un robot di nicchia, unicamente per utenti che vogliono e possono spendere cifre più elevate.

Acquista su Amazon.it (€479)

 

 

 

Imetec W710

 

Il robot lavavetri Imetec non è propriamente il prodotto più efficiente della nostra lista se consideriamo che la grandezza minima della superficie da pulire deve essere di 45 x 60 centimetri, un valore eccessivamente elevato se consideriamo che altri prodotti riescono a lavorare su superfici da 30 x 30 centimetri.

Il vantaggio più evidente è dato dal prezzo, ci troviamo di fronte a un dispositivo a basso costo, ideale quindi solo per coloro che vogliono provare l’esperienza delle pulizie automatiche senza investire un quantitativo di denaro consistente.

Gli acquirenti che l’hanno trovato maggiormente utile sono coloro che hanno grandi vetrate da pulire e che quindi troverebbero difficoltà nell’eseguire tali pulizie manualmente.

Come tutti i lavavetri robot emette un quantitativo di decibel che potrebbe infastidire i più sensibili a rumori e ronzii, pertanto è consigliabile valutare attentamente pro e contro prima di procedere all’acquisto.

L’ultimo robot preso in esame è prodotto da Imetec, sebbene non sia il più performante della nostra lista ha sicuramente il vantaggio di avere un basso costo.

Pro
Tre livelli di pulizia:

Il robot lavora effettuando una pulizia divisa in tre fasi. La prima è la pulizia a umido, la seconda è la funzione tergivetro per rimuovere gocce residue e infine l'asciugatura con il panno in microfibra.

Ruote antiscivolo:

Le ruote del W710 sono realizzate in modo tale da evitare che muovendosi sulla superficie bagnata, il robot possa scivolare o rimanere bloccato.

Cavo e prolunga:

Per facilitare gli utenti che hanno finestre molto alte, all'interno della confezione troverete non solo il cavo di alimentazione di 3 metri ma anche una prolunga di 1,5 metri.

Contro
Necessaria preparazione vetro:

Nel manuale è dichiarata la necessità di dover pulire l'area preventivamente per far aderire il robot. Secondo alcuni utenti una preparazione che vanifica il motivo per cui si acquista il prodotto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

 

Come utilizzare il robot lavavetri

 

Lavare i vetri è una di quelle faccende domestiche poco gradite, seconda, probabilmente, solo a stirare. Purtroppo è un compito che va svolto, volenti o nolenti. Ma c’è qualcosa che potrebbe rendere tutto meno complicato: un robot lavavetri. Si tratta di un elettrodomestico capace di eseguire una pulizia profonda e in poco tempo. In commercio ne esistono di diversi tipi, che si differenziano per forma, potenza e altri piccoli aspetti ma il principio di funzionamento, su per giù, resta identico.

 

 

Pulire in sicurezza

È noto che gli incidenti domestici sono tra le maggiori cause di mortalità e pulire i vetri delle finestre può essere pericoloso. Spesso, infatti, bisogna salire su una sedia, una scala e magari si vive pure al quinto piano. Basta poco per cadere. Usare il lavavetri evita di prendersi dei rischi.

 

La superficie da pulire

Prima di lanciarvi nell’acquisto, sappiate che questo robot ha un limite rappresentato dal tipo di superficie, che deve essere piana. Ciò significa che non può essere applicato su superfici decorate, smerigliate o comunque lavorate.

 

Preparazione del robot lavavetri

I robot hanno un panno in microfibra che va applicato con cura, accertatevi che sia ben aderente. Sul panno va spruzzato un prodotto specifico dopodiché si accende l’interruttore e si attende che la spia che dà il via libera si accenda. Il robot lavavetri è pronto per mettersi all’opera.

Appoggiatelo al vetro da pulire, noterete che aderirà immediatamente. Fatto ciò premete il pulsante di avvio e il dispositivo inizierà a muoversi lungo la superficie, pulendola. Quando avrà terminato, emetterà un segnale acustico.

 

 

Sostituire il panno

Il panno in microfibra che trovate nella confezione del vostro robot lavavetri, purtroppo, non è eterno. Quando notate che la sua efficacia sta diminuendo, vuol dire che è giunto il momento di sostituirlo. Non farlo significa avere vetri puliti male.

 

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Alfawise S60

Principale vantaggio:

Alfawise S60 ha come principale vantaggio un costo che potremmo definire entry level, che rientra quindi nella fascia bassa dei prodotti tecnologici, rivolti a un pubblico che non vuole spendere cifre elevate.

 

Principale svantaggio:

Trattandosi di un prodotto dal costo contenuto è soggetto a delle limitazioni dal punto di vista della funzionalità. Non potrete infatti utilizzarlo su finestre e superfici prive di una cornice poiché non è dotato di sensori in grado di riconoscere la fine del vetro e arrestarsi per tempo.

 

Verdetto 9.6/10

Ben lungi dall’essere il miglior robot lavavetri in vendita sul mercato, risulta comunque il più popolare poiché ha un costo accessibile alla maggior parte dei consumatori che, sebbene con delle limitazioni, possono godere di un elettrodomestico in grado di ridurre il loro carico di lavoro durante le pulizie casalinghe.

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Aiuto nelle pulizie

Lavare i vetri di casa è sempre un’operazione tediosa che richiede tempo ed energie. Gli utenti che non possono dedicare queste preziose risorse all’attività potrebbero prendere in considerazione l’acquisto di un robot lavavetri, dispositivi che una volta collegati alla corrente elettrica sono in grado di eseguire autonomamente il lavaggio e rimozione della polvere dalle superfici vetrose.

Il robot S60 di Alfawise è uno dei prodotti meno costosi in vendita sul mercato e rappresenta quindi un ottimo punto di partenza per tutti coloro che, sebbene siano incuriositi, non vogliono spendere cifre importanti.

Funzionamento semplice

Dotato di telecomando, S60 non richiede impostazioni complesse, dovrete unicamente collegarlo alla corrente elettrica, condizione essenziale per il suo funzionamento, e accenderlo per far sì che si agganci al vetro.

Tramite il telecomando potrete scegliere tre percorsi di pulizia per rimuovere efficacemente macchie d’olio, sporco e polvere. Nella confezione è presente anche una fune di sicurezza che va fissata al robot per proteggerlo da cadute accidentali in caso di interruzione di corrente.

Trattandosi di un modello molto basilare è soggetto a delle limitazioni di cui tener conto prima di spendere il proprio denaro. Innanzitutto non è un elettrodomestico silenzioso, tuttavia, se decidete di utilizzarlo mentre siete impegnati a effettuare altre pulizie, mettendo in moto per esempio un’aspirapolvere, potrete sopportare meglio il rumore emesso dal robot.

Altro fattore da prendere in considerazione è l’impossibilità di usarlo su finestre prive di cornici o bordi poiché i sensori di cui S60 è dotato non gli permettono di riconoscere la fine del vetro a meno che non vi sia un impedimento fisico che ne blocchi l’avanzamento.

Infine, per il corretto funzionamento, la finestra deve essere grande almeno 35 x 35 centimetri con uno spessore di 3 millimetri.

 

Accessoriato

Gli utenti apprezzano la scelta di Alfawise di fornire insieme al robot un numero consistente di panni in microfibra, ben dodici, che vi permetteranno di pulire tutte le finestre di casa senza dover mai utilizzare due volte lo stesso panno. Trattandosi di tessuti lavabili e riutilizzabili non dovrete acquistarne di ulteriori in tempi brevi ma solo quando dopo numerosi utilizzi inizieranno a perdere la loro capacità assorbente e antistatica.

 

 

Hobot 188

 

Il dispositivo di Hobot rappresenta un salto di prezzo non indifferente, rientrando tra i robot lavavetri di fascia medio-alta. Dal punto di vista delle prestazioni, però, si differenzia solo leggermente, garantendo sì una migliore tenuta sul vetro, scongiurando così cadute accidentali, ma mantenendo alcuni difetti dei robot più economici, ovvero l’impossibilità di pulire accuratamente gli angoli delle finestre. Secondo le prove effettuate dagli acquirenti, un centimetro circa di ogni angolo non verrà pulito poiché le spazzole, essendo circolari, non riescono a raggiungere quella determinata zona.

Si tratta del difetto più difficile da digerire per gli utenti poiché obbliga, una volta terminata la pulizia automatica, a eseguire una veloce passata per eliminare lo sporco e la polvere nelle zone irraggiungibili.

Per quanto riguarda invece le aree che il robot riesce effettivamente a pulire, gli utenti non hanno nessuna lamentela, sottolineando come i vetri siano splendenti e puliti dopo il trattamento del dispositivo.

Dal prezzo più impegnativo è invece 188 di Hobot, che si piazza quindi al secondo posto della lista. Vediamo dunque insieme i suoi pregi e i suoi difetti per offrirvi un quadro completo delle sue prestazioni nonché un link dove acquistare il prodotto se vi ha convinto.

Pro
Riconoscimento superficie:

Uno dei difetti dei robot a basso costo è l'impossibilità di lavorare su superfici prive di cornice. 188 di Hobot è invece programmato per riconoscere la fine del vetro e fermarsi in tempo.

Telecomandato:

La presenza del telecomando vi permette di controllare da remoto il robot, riprendendo o interrompendo la pulizia in qualsiasi momento, anche qualora non possiate fisicamente raggiungere il vetro.

Dotazione:

Nella confezione troverete 12 panni in microfibra riutilizzabili, una quantità più che sufficiente a garantirvi un utilizzo intensivo del robot.

Contro
Angoli:

Il difetto del dispositivo, secondo i pareri degli utenti, è la sua incapacità di effettuare un lavaggio accurato degli angoli delle finestre. Circa un centimetro di ogni angolo dovrà quindi essere pulito a mano.

 

 

Alfawise WIN660

 

Ulteriore prodotto Alfawise, il WIN660 è un robot quadrato di dimensioni pari a 25 x 8,5 x 25 centimetri. La forma gli permette di effettuare una pulizia efficiente anche negli angoli, elemento in cui i dispositivi dalle forme più tondeggianti sono carenti.

Nella confezione è incluso il panno necessario per la pulizia dei vetri, lavabile e riutilizzabile per evitare sprechi e ulteriori acquisti.

Gli utenti sono tutti particolarmente entusiasti del prodotto, sostenendo come la pulizia dei vetri venga resa semplice e veloce. Molto apprezzato è anche il sistema di sicurezza che impedisce al robot di staccarsi dal vetro in caso di interruzione della corrente elettrica. Il robot è dotato di batteria dalla durata di 25 minuti circa. Inoltre, per evitare cadute in caso di batteria scarica, è presente una fune di sicurezza da agganciare prima dell’utilizzo del robot. Non dovrete così temere che il dispositivo vada in pezzi per uno sfortunato incidente.

Il nuovo WIN660 di Alfawise si differenzia rispetto ai robot lavavetri precedenti innanzitutto per la sua forma quadrata, ma anche per le prestazioni quando opera agli angoli delle finestre dove i robot tondeggianti fanno più fatica.

Pro
Angoli puliti:

Il primo vantaggio è la sua capacità di pulire gli angoli senza dovervi costringere a una seconda pulizia manuale.

Sicurezza:

WIN660 è dotato di un sistema di sicurezza che in caso di interruzione della corrente elettrica gli impedisce di cadere al suolo danneggiandosi.

Telecomando e App:

Oltre al telecomando incluso, per la gestione da remoto, potrete fare affidamento anche sull'app scaricabile su smartphone gratuitamente sia dallo store Google sia Apple.

Contro
Rumoroso:

Chi ama rilassarsi in casa e non sentire rumori provenienti da aspirapolvere, lavatrice, lavastoviglie e altri elettrodomestici, probabilmente non apprezzerà WIN660 che con i suoi 65 decibel contribuisce all'emissione di suoni molesti.

 

 

Alfawise S60

 

S60 di Alfawise è una delle soluzioni più economiche tra i prodotti venduti online, ideale quindi per chi vuole provare questo dispositivo senza dover necessariamente investire una quantità sostanziale di denaro.

Iniziamo subito con il chiarire che S60 non può funzionare su superfici prive di cornice, le finestre dunque dovranno sempre avere un bordo che eviti al robot di cadere. Inoltre, la dimensione minima per il corretto funzionamento deve essere pari a 35 x 35 centimetri con uno spessore di almeno 3 mm.

Alcuni utenti hanno lamentato la presenza di aloni sulle finestre anche dopo un paio di passaggi del robot. Per evitare tale inconveniente, però, è sufficiente spruzzare un liquido lavavetri sulla superficie prima dell’utilizzo del robot. Non lo si può considerare un vero difetto a differenza del rumore emesso dal dispositivo. Chi mal sopporta elettrodomestici dai decibel elevati, potrebbe non essere particolarmente soddisfatto del prodotto Alfawise.

Gli utenti segnalano inoltre che nella confezione sono presenti 12 panni in microfibra riutilizzabili, scelta perfetta per chi ha molte finestre da pulire.

Al primo posto della nostra guida per scegliere il miglior robot lavavetri troviamo questo modello di Alfawise, uno dei più economici in vendita sul mercato e quindi opzione interessante per tutti gli utenti che non hanno mai utilizzato tali dispositivi e hanno intenzione di effettuare una prova a prezzo basso.

Pro
Autonomia:

A differenza di altri robot lavavetri, che possono essere usati solo con cavo di alimentazione, S60 grazie alla batteria interna può essere utilizzato per circa 30 minuti prima di doverlo collegare alla corrente elettrica.

Accessoriato:

Nella confezione troverete, oltre al necessario per il funzionamento, anche una batteria aggiuntiva e 14 panni di pulizia in microfibra.

Dimensioni contenute:

Se paragonato ad altri prodotti della stessa categoria, il modello proposto da Alfawise è sicuramente molto compatto, cosa che lo rende idoneo alla pulizia di finestre e vetrate dalle dimensioni contenute.

Contro
Cornice necessaria:

Il robot non può lavorare su superfici sprovviste di cornice, in tal modo non cadrà una volta raggiunti i bordi.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
12 Comments
Il più vecchio
Il più nuovo Il più votato
Inline Feedbacks
View all comments
ELENA ADAMINI
ELENA ADAMINI
February 26, 2019 8:50 pm

Buona sera !!sapete darmi informazioni del robot lavavetri marca tirelle !! grazie

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
February 27, 2019 3:00 pm
Reply to  ELENA ADAMINI

Salve Elena,

purtroppo non conosciamo questa marca, ma magari qualche nostro visitatore sì…

Saluti

ELENA ADAMINI
ELENA ADAMINI
February 27, 2019 9:32 pm

Scusate il nome della ditta che produce é linea Tielle il robot lavavetri si chiama glass cleaner Pro!!!

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
February 28, 2019 7:54 am
Reply to  ELENA ADAMINI

Elena,

oltre al sito dell’azienda (https://lineatielle.triboo.direct/glass-cleaner-pro/) e a questo video su YouTube (https://www.youtube.com/watch?v=nNtHBABY2b0) non vediamo altro…

Giulia
Giulia
April 22, 2019 7:04 am

Il robot lavavetri funziona anche per pulizia di pareti piastrellate o pareti in marmo? Grazie Giulia

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
April 23, 2019 9:49 am
Reply to  Giulia

Buongiorno Giulia,

i robot lavavetri vanno bene anche per le piatrelle a parete che non hanno una grossa fuga. Meno bene per il marmo.

Saluti

Monica
Monica
October 8, 2019 2:22 pm

Buon giorno sono interessata a questo prodotto ma ho un quesito da porvi i vetri che deve pulire il robot a casa mia non sono in verticale ma in orizzontale in questo caso funziona ugualmente ?

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
October 10, 2019 7:58 pm
Reply to  Monica

Salve Monica,

questi robot presentano delle ventose che gli permettono di attaccarsi saldamente al vetro, dopodiché si preme un bottone e partono. Poco importa che la superficie sia verticale, orizzontale o inclinata.

Saluti

Marinelk
Marinelk
February 4, 2020 1:55 pm

Buongiorno, vorrei acquistare un robot per vetri…avendo molte ampie vetrate ( la misura max è 2,5 mt x 2,5 mt) vorrei sapere cosa sarebbe meglio tra i due:
ECOVAX WINDOT X oppure 950 ( visto che tra i due c è una differenza di oltre 150 euro)
Attendo una vs gentile risposta,

Grazie ,

Marinella

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
February 6, 2020 8:21 pm
Reply to  Marinelk

Salve, entrambi i modelli che ci hai indicato vanno bene per le tue esigenze, e in linea di massima sono sostanzialmente identici fatta eccezione per alcune piccole differenze che sono alla base della differenza di prezzo. Il Winbot 950 è dotato di sistema Smart Drive e ha una maggiore versatilità d’impiego, visto che è in grado di lavare anche i vetri con decalcomanie applicate, inoltre ha un’autonomia illimitata in quanto alimentato mediante cavo; proprio per questa ragione, però, è limitato nel raggio, poiché il filo è lungo soltanto 5 metri. Il Winbot X, invece, è privo del sistema Smart Drive… Read more »

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status