Il miglior lavavetri

Ultimo aggiornamento: 15.11.18

Lavavetri – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2018

 

Ci sono diverse tipologie di lavavetri, ognuna con caratteristiche e prezzi differenti. I migliori per noi sono due: Vileda WindoMatic è economico, leggero e maneggevole. È elettrico e può essere utilizzato non solo su vetri o parabrezza, ma anche su tavoli o altre superfici. In alternativa ti potrebbe interessare Karcher WV 2 Plus, dotato di panno in microfibra e alimentato da una batteria molto efficiente con un’autonomia in grado di pulire una superficie di 75 m².

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

Come scegliere il miglior lavavetri

 

Il grande problema di questo piccolo elettrodomestico è che spesso non è risolutivo. In sintesi, bisogna fare in genere almeno due passaggi, uno per distribuire il detergente, e l’altro col lavavetri per asciugare. Leggendo le varie recensioni lasciate dagli utenti, purtroppo si scopre che molte volte bisogna ripassare una terza volta per togliere eventuali aloni e strisce, al punto che c’è chi scrive che non vale neanche la pena utilizzare questo prodotto.

Quindi, che lavavetri scegliere? Gli unici che si sono dimostrati veramente efficaci sono, all’atto pratico, quelli a vapore. Ma in questo caso ti conviene orientarti su un elettrodomestico più completo che ti possa servire per tutti i lavori domestici, come il mitico Vaporetto.

Fatta questa importante premessa, passiamo ora alla guida vera e propria e vediamo alcune delle caratteristiche dei prodotti più apprezzati attualmente sul mercato.

a-1-lavavetri

Guida all’acquisto

 

Eliminare il terzo passaggio

In sintesi, un lavavetri non è che un aspiragocce, ossia un dispositivo che grazie a un potente motore risucchia l’umidità dalla superficie trattata e la convoglia in un piccolo serbatoio. Nessuna funzione di detergenza viene svolta da questo tipo di modello, che definiremo “classico”.

Le migliori marche di lavavetri hanno intuito il disagio degli utenti e hanno cercato di ovviare alle difficoltà che abbiamo segnalato riducendo un passaggio. Questo è possibile dotando l’apparecchio di appositi panni – in genere in microfibra – che vengono passati sulle superfici dopo l’aspirazione delle goccioline.

Se sei orientato verso un modello classico, verifica questo importante dettaglio. Se compri un prodotto fornito di spazzole per gli aloni, senza dubbio ti affaticherai di meno.

 

La magia del magnetismo

Recentemente sono stati introdotti nuovi lavavetri magnetici. In breve, sono formati da due calamite accoppiate che vengono fatte strisciare in parallelo lungo le due superfici opposte del vetro. Confronta i prezzi, e scoprirai che sono più economici di quelli elettrici. Il problema è: funzionano veramente? La risposta è no, neanche questa tipologia risolve il problema del doppio passaggio.

Tuttavia sono dispositivi molto più leggeri di quelli classici, un fattore da considerare seriamente. Infatti il peso del prodotto aumenta parecchio la fatica dell’operatore, per cui è sempre bene orientarsi su modelli non solo poco pesanti, ma che non debbano essere tenuti premuti contro i vetri. In questo modo riuscirai a lavare una superficie più larga in una volta sola, evitando di dover fare frequenti pause per riposare.

Altri fattori da prendere in considerazione sono la durata della batteria – che deve essere adeguata e comunque di almeno qualche ora – e i tempi per la ricarica, oltre alla necessità di eventuali materiali di consumo, che incideranno con il loro prezzo in maniera maggiore o minore sul costo finale.

a-2-lavavetri

Nonostante tutto a vapore è meglio

Volendo fare una classifica delle varie soluzioni, come abbiamo detto l’unica che elimina la necessità di fare più passaggi resta quella a vapore. Lava, deterge, igienizza e asciuga in una sola passata, con un risparmio di fatica notevole.

Comunque, neanche in questo caso mancano le controindicazioni, legate soprattutto al peso del dispositivo che non sarà leggerissimo, dovendo portare sia l’impianto di vaporizzazione che i necessari serbatoi di contenimento del vapore e dell’acqua.

Possiamo concludere questa guida constatando che una soluzione ottimale al problema del lavavetri ideale è lontana dall’essere trovata. Quello manuale resta forse la soluzione più pratica.

 

I migliori lavavetri del 2018

 

Che sia a mano o elettrico, questo pratico utensile ti consente di pulire porte e finestre più rapidamente. Ma come scegliere un buon lavavetri tra i cento modelli disponibili sul mercato? Eccoti la nostra classifica, con cui ti farai rapidamente un’idea di alcuni tra i prodotti attualmente più venduti scorrendo le singole recensioni per articolo. Potrai così andare a colpo sicuro nel tuo acquisto, risparmiando tempo e denaro.

 

Prodotti raccomandati

 

Vileda Windomatic

Principale vantaggio:

La dote più apprezzata del lavavetri Vileda Windo matic, secondo le opinioni degli acquirenti, è la sua grande versatilità: pulire, asciugare e rifinire utilizzando un solo strumento permette di snellire di molto i tempi e i dodici canali di aspirazione lo rendono anche oltremodo efficiente.

 

Principale svantaggio:

Lo svantaggio però, secondo gli acquirenti, è che eseguendo tutte le fasi di lavoro in un singolo passaggio, bisogna prestare la massima attenzione nell’usarlo, in modo tale da non correre il rischio di lasciare segni.

 

Verdetto 9.8/10

È facile da usare, veloce e non stanca le braccia, anche lavorando con calma e per periodi prolungati; non stupisce affatto, quindi, che sia uno dei lavavetri più venduti online.

Acquista su Amazon.it (€37,9)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Brand affidabile e di qualità

Lavare i vetri è un compito tanto semplice quanto impegnativo, lasciarli perfettamente asciugati e privi di aloni, infatti, richiede attenzione e, molto spesso, l’ausilio di diversi strumenti; ecco perché i lavavetri sono strumenti ideali, apprezzati soprattutto da chi ha molte finestre e vetrate, e quindi ha bisogno di un attrezzo che sia efficiente e, al tempo stesso, capace di snellire il lavoro e renderlo più veloce.

Vileda non ha certo bisogno di presentazioni, dal momento che questo brand tedesco gode di una riconoscibilità del 97%; tenendo presente che la conoscenza di marca è composta da due caratteri, uno quantitativo, che determina la notorietà del prodotto, e uno qualitativo, potrete facilmente capire come mai è uno dei più apprezzati dai consumatori di tutto il mondo.

Pratico ed efficiente

Il lavavetri Vileda Windo matic è un aspiragocce elettrico dal design compatto, con una impugnatura ergonomica dotata di pulsante di controllo integrato, collocato in una posizione facilmente accessibile col pollice; questo gli permette di essere estremamente maneggevole, il collo flessibile come quello di uno spazzolino da denti e la testa snodabile, inoltre, gli consentono di raggiungere anche gli angoli più difficili.

La sua praticità d’uso è incrementata dalla tecnologia senza fili, infatti è alimentato da una batteria al litio, ricaricabile tramite l’apposito caricatore fornito nella dotazione di accessori; quest’ultima include anche una seconda batteria, in modo da poterle alternare nel caso in cui la mole di lavoro lo richieda.

Una carica completa, in ogni caso, basta per lavorare fino a 120 metri quadri di superficie, che equivalgono alla pulizia di circa venti finestre.

 

Funzionale e facile da lavare

Il labbro di gomma, posto all’estremità della testa, è morbido e flessibile e, in più, dispone di dodici scanalature che distribuiscono la forza aspirante lungo tutta la sua superficie, in modo da evitare la dispersione dell’acqua e migliora l’efficienza nella pulizia; l’acqua raccolta dall’aspiratore viene poi convogliata in un piccolo serbatoio della capacità di 100 ml; il serbatoio è integrato nel corpo del lavavetri, in modo da non creare fastidi durante l’uso, con una leggera trasparenza che permette di controllare a vista il livello dell’acqua raccolta.

Il serbatoio permette di aspirare l’acqua anche in posizione orizzontale, senza perdite, e una volta pieno può essere facilmente rimosso per essere svuotato nel lavandino e lavato con facilità, anche in lavastoviglie.

 

Acquista su Amazon.it (€37,9)

 

 

 

Karcher WV 2 Plus 

 

2-karcher-wv-2Rispetto ai tradizionali aspiragocce, riesce a infilarsi fino al bordo della finestra senza dover cambiare impugnatura.

È inoltre molto silenzioso, un dettaglio sicuramente apprezzabile per chi deve pulire superfici di una certa dimensione, e grazie al particolare panno in microfibra si riesce a eliminare la necessità di un terzo passaggio per togliere aloni e striature.

Ottima la batteria, che una volta ricaricata permette un’autonomia di ben 75 metri quadrati, più che sufficiente per un appartamento o un ufficio.

Sicuramente uno dei migliori lavavetri nel suo genere, anche se in comparazione ad altri modelli il prezzo è un po’ caro.

Ovviamente non elimina il problema, comune a tutti questi apparecchi, della necessità di effettuare due passaggi, uno per lavare e uno per asciugare.

La recensione del nuovo lavavetri Karcher prosegue con una lista dei suoi pregi e difetti principali. Per poterlo acquistare online a prezzi bassi, clicca sul link che trovi sotto questo breve riepilogo.

Pro
Design:

Un lavavetri dal look moderno e compatto, studiato per raggiungere ogni parte della superficie da pulire in modo rapido e senza fare sforzi.

Efficiente:

Il suo livello di rumorosità è molto basso e quindi lo rende ideale per compiere lavori di pulizia frequenti e intensi. Il panno in microfibra di cui è dotato migliora la qualità del risultato, senza la necessità di compiere un ulteriore passaggio di asciugatura.

Durata della batteria:

Potrai utilizzare l’apparecchio per pulire vetri e superfici in tutta la casa, infatti la sua autonomia raggiunge i 75 metri quadrati di spazio.

Contro
Prezzo:

Il costo supera di qualche decina di euro la media di questi prodotti.

 

Acquista su Amazon.it (€66)

 

 

 

Folletto Vorwerk VG 100 

 

3-folletto-vorwerk-vg-100Questo prodotto della Folletto, azienda molto nota al grande pubblico, cerca di risolvere l’annoso problema dei tre passaggi a cui abbiamo accennato nelle recensioni precedenti riducendolo a uno solo.

Il risultato è un modello veloce e performante, che si può utilizzare su tutte le superfici lisce, incluse la ceramica o le piastrelle del bagno. Nonostante le sue indubbie caratteristiche positive non è però, a nostro avviso, il miglior lavavetri del 2018.

Un primo problema è rappresentato dal prezzo, francamente eccessivo se comparato alle offerte delle altre case produttrici; il secondo dal peso, che si aggira intorno al chilo, e che lo rende a lungo andare faticoso da usare.

Infine, nonostante l’ergonomia dell’impugnatura, è necessario tenerlo premuto contro il muro, il che aumenta lo sforzo e quindi la fatica.

E non manca chi si lamenta che purtroppo qualche alone resta, con conseguente necessità di dover comunque fare un secondo ripasso.

Il nostro articolo prosegue con una sintesi dei vantaggi e degli svantaggi di questo lavavetri tecnologico. 

Pro
Design:

Realizzato da un marchio simbolo di garanzia e affidabilità, il lavavetri è funzionale, in grado di svolgere pulizia, asciugatura e lucidatura in un solo prodotto. Cerca quindi di risolvere il problema causato dal resto degli apparecchi di questo tipo, con i quali bisogna compiere le tre operazioni in modo separato.

Tecnologico:

Il suo funzionamento è basato sulla tecnologia innovativa che è una protagonista del mondo Folletto.

Efficiente:

Grazie alla particolare tecnologia di cui è dotato, ti aiuta a pulire i vetri in modo rapido ed è ideale se lo utilizzi frequentemente e soprattutto in ambienti grandi.

Contro
Prezzo:

Tra i modelli attualmente in commercio, non è certo quello più economico.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

H.Koenig WIZ40

 

4-h-koenig-wiz400Essendo un lavavetri a vapore, ha l’enorme vantaggio di eliminare la necessità di insaponare preventivamente i vetri.

In sostanza, questa volta si riesce a fare tutto in un unico passaggio, con conseguente risparmio di tempo e fatica.

Rispetto a un prodotto più completo come ad esempio il mitico Vaporetto, consente poi una maggiore maneggevolezza e facilità di movimento grazie all’impugnatura e alle dimensioni ridotte, due fattori chiave a cui si consiglia sempre di prestare attenzione in ogni guida su quale lavavetri comprare.

Per questo motivo può risultare utile averlo in casa, anche a fronte del costo, nel complesso contenuto e comunque concorrenziale rispetto ai modelli elettrici.

Attenzione però al peso, che essendo di quasi un chilo si farà certamente sentire se avete superfici da pulire molto estese.

Ecco una breve scheda riepilogativa dei principali vantaggi e svantaggi del lavavetri appena recensito.

Pro
Pratico:

Se stai cercando una soluzione comoda da utilizzare e ideale per raggiungere gli angoli più difficili, questo lavavetri potrebbe fare al caso tuo. Buon rapporto qualità/prezzo per un accessorio utile e facile da usare.

Dimensioni:

I due vantaggi principali consistono nel design poco ingombrante e nella forma che lo rendono particolarmente maneggevole e pratico.

Efficiente:

Utilizza il vapore per eliminare i residui di polvere e sporcizia dai vetri, in questo modo non dovrai utilizzare alcun detersivo per pulirlo.

Contro
Peso:

Il prodotto, seppur caratterizzato da dimensioni ridotte, ha un peso di circa un chilogrammo che potrebbe infastidire soprattutto se l’ambiente da pulire è grande.

Acquista su Amazon.it (€45,85)

 

 

 

GBcommerce Window Pro

 

5-lavavetri-magneticoE infine arriviamo a uno dei modelli più economici tra quelli venduti online.

Si tratta di un lavavetri magnetico, un prodotto decisamente innovativo che utilizza per rimuovere l’acqua e lo sporco una doppia calamita, una parte da posizionare all’esterno e una all’interno.

È abbastanza facile da usare, ma attenzione, anche questa tipologia di apparecchi non risolve del tutto il problema di dover effettuare più passaggi, uno necessario per irrorare la superficie con gli appositi detergenti, l’altro per eliminare eventuali aloni e striature.

In compenso c’è da dire che è piuttosto leggero, pesando solo mezzo chilo.

Abbiamo infatti visto che tra i consigli di acquisto si sottolinea sempre l’importanza di questo aspetto, a cui prestare attenzione per non stancarsi subito dopo avere pulito la prima finestra.

La guida per scegliere il lavavetri adatto alle tue esigenze prosegue con una panoramica degli aspetti più importanti che caratterizzano questo modello. Per saperne di più, clicca sul link di seguito e lo potrai acquistare online a prezzi competitivi.

Pro
Design:

Una forma originale e innovativa per un apparecchio piccolo e pratico all’utilizzo, ideale per la pulizia di grandi ambienti.

Magnetico:

Il lavavetri è caratterizzato da un funzionamento a calamita; sono ben due quelle in dotazione nel modello, una per aspirare l’acqua e l’altra per eliminare lo sporco accumulato.

Leggero:

Lo potrai utilizzare a lungo grazie al peso che raggiunge a malapena il mezzo chilo. Ideale quindi se l’intenzione è quella di utilizzarlo per molto tempo in ambienti di grandi dimensioni senza correre il rischio di affaticare le braccia.

Contro
24 mm:

Il lavavetri non è consigliato per chi ha un vetro spesso più di 24 mm perché le calamite non tengono.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Vileda WindoMatic 

 

1-vileda-windo-matic-aspiragocceEconomico e intuitivo, questo lavavetri elettrico è in verità un semplice aspiratore di gocce d’acqua. Per cui fai attenzione a ciò che compri: in ogni caso dovrai prima pulire il vetro, poi utilizzare l’apparecchio per asciugarlo.

Dotato di ben dodici velocità, funziona anche su tavoli, mobili e altre superfici lisce come ad esempio il parabrezza della macchina a cui si adatta senza alcun problema grazie alla testina snodabile. Risulta abbastanza maneggevole sia per via della comoda presa ergonomica che della leggerezza, intorno al mezzo chilo.

Un problema segnalato da alcuni utenti è il caricatore a spinotto non standard, che potrebbe essere difficile sostituire in caso di guasti.

Un altro aspetto problematico è che bisogna fare ben tre operazioni (pulire, aspirare e ripassare con un panno), il che lo rende poco utile all’atto pratico. Ma questo è un problema comune a tutti i modelli di questo tipo.

La nostra guida per scegliere il migliore lavavetri continua con un piccolo elenco dei pregi e difetti principali del prodotto analizzato in alto. Clicca sul link per sapere dove acquistare online a un prezzo davvero competitivo.

Pro
Facile da usare:

Un accessorio che svolge tre diverse funzioni (pulire, asciugare e ripassare) senza dover cambiare prodotto. Ideale se cerchi una soluzione in grado di velocizzare la pulizia dei tuoi vetri, con risultati ottimali.

Efficiente:

Grazie alle 12 velocità di cui è dotato, il lavavetri riesce a compiere un buon lavoro in poco tempo e in maniera efficiente. Ha una testina regolabile per cui lo potrai utilizzare anche nelle zone più difficili, come gli angoli o i vetri della macchina.

Leggero:

Caratterizzato da dimensioni ridotte e peso leggero, è comodo da impugnare e non serve fare sforzi per sollevarlo anche quando è pieno.

Contro
Caricatore:

I pareri degli utenti segnalano che il caricatore in dotazione non appartiene alla tipologia standard, per cui potrebbe essere difficile da reperire in caso si guasti.  

 

Acquista su Amazon.it (€37,9)

 

 

 

Come usare un lavavetri

 

Inutile girarci tanto intorno, le pulizie domestiche sono tanto necessarie quanto noiose. È un lavoro ingrato ma va fatto, con o senza voglia. Tra i compiti più odiati ma anche più difficili da eseguire in modo corretto, c’è la pulizia dei vetri. C’è chi usa la carta dei giornali per ottenere un buon risultato, chi invece stracci e prodotti chimici. Ma probabilmente il sistema più efficace è il lavavetri.

Scegliere il momento giusto della giornata

Per una buona pulizia dei vetri, bisogna innanzitutto individuare il momento giusto. Esatto, non a tutte le ore della giornata si possono ottenere i migliori risultati, anche usando un buon lavavetro. Bisogna evitare le pulizia quando i raggi del sole battono direttamente sulle finestre. Il calore del sole, infatti, asciugherà rapidamente l’acqua e il risultato potrebbe essere la comparsa di antiestetiche macchioline o aloni.

 

Rimuovere la polvere

C’è un lavoro preliminare che suggeriamo di fare prima dell’uso del lavavetri. Lo sappiamo, in questo modo i tempi si dilatano ma è il risultato finale sarà più apprezzabile. Il lavoro preliminare consiste nello spolverare i vetri con un panno antistatico. Se non se ne ha uno, una buona alternativa può essere un comune straccio morbido.

 

La scelta dei prodotti

Molti lavavetri hanno bisogno dell’aiuto di detergenti: usare la sola acqua, infatti, spesso non è assolutamente sufficiente. Per quanto concerne i prodotti c’è solo l’imbarazzo della scelta: basta pescare tra quelli che sono specifici per il vetro.

 

La forza del vapore

Ottimi risultati, secondo noi, si ottengono con i lavavetri a vapore. Tutti sanno, infatti, che la forza del vapore è tale da dissolvere le macchie. Non solo, l’azione del vapore è anche igienizzante.

Certo, un lavavetri a vapore è, mediamente più pesante di uno normale. Tuttavia in commercio si trovano modelli che sono abbastanza leggeri da consentire di lavare tutte le finestre di casa senza accusare eccessiva stanchezza.

 

L’importanza dell’impugnatura

Un po’ come per tutti gli elettrodomestici e attrezzi, anche nei lavavetri l’impugnatura è importante. La presa deve essere ergonomica e comoda, soprattutto se pensate di utilizzarlo per periodi di tempo prolungati.

Il movimento corretto

Il lavavetri non va passato a casaccio. C’è un modo sbagliato e uno corretto per utilizzarlo. Il movimento corretto è quello che dall’alto va verso il basso e mai viceversa o in orizzontale.

 

La scelta della velocità

Esistono lavavetri che presentano più livelli di velocità. La scelta di questi livelli va fatta in base alla persistenza dello sporco. Bisogna tenere sempre a mente che l’autonomia della batteria dipende dal livello di velocità impostato. Per tale ragione, se ci sono parecchie finestre da lavare, è bene tenerne conto e non spingere il lavavetri al massimo. In questo modo si avrà abbastanza autonomia per pulire tutto ciò che c’è da pulire.

 

 

Ecco altri articoli che potrebbero interessarti:

 

Robot lavavetri

Lavapavimenti a vapore

Scopa elettrica

Il migliore mocio rotante

Scopa elettrica senza fili

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (5 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.