Il miglior seggiolino auto gruppo 1

Ultimo aggiornamento: 05.12.20

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

Seggiolini auto gruppo 1 – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2020

 

In questa pagina ci occupiamo della ricerca del miglior seggiolino per auto del gruppo 1, ovvero quello che comprende pargoli compresi tra i 9 e i 18 chilogrammi di peso. Due modelli molto apprezzati che ti consigliamo di valutare sono: Britax-Romer Safefix Plus, dotato di sistema Isofix per l’aggancio sicuro al sedile dell’auto. Inglesina AV80C0RBS Amerigo si caratterizza per l’integrazione del sistema HSA che ammortizza gli urti garantendo una protezione assoluta al bambino.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

Come scegliere il miglior seggiolino auto gruppo 1

 

Ti proponiamo in una breve guida all’acquisto quali sono i criteri fondamentali per individuare il seggiolino del gruppo 1 più adatto alle necessità del tuo bambino. Il prezzo non è la sola discriminante da tenere in considerazione quando si tratta di scegliere un dispositivo di sicurezza che accompagnerà i più piccoli in auto dai nove mesi fino a circa 4 anni d’età.

A.1 Britax-Rmer

Guida all’acquisto

 

La normativa di riferimento

Un errore comune e che si fa, purtroppo, in buona fede è quello di pensare che sia sufficiente tenere in braccio un bambino per assicurargli la giusta sicurezza in auto. Niente di più sbagliato perché la forza che sviluppa un impatto anche a velocità contenute è spaventosa: anche viaggiando a velocità moderata, i 50 km ora delle zone urbane, con l’impatto un bimbo di 10 chili sviluppa una forza di 200 chili, semplicemente impossibile da trattenere con le sole braccia.

La legge parla chiaro e la normativa di riferimento che stabilisce come scegliere il giusto supporto di sicurezza è l’articolo 172 del Codice della strada. Mentre la sigla comunitaria che certifica l’omologazione e l’idoneità del seggiolino è la scritta ECE R44-03 oppure ECE R44-04. Mancando questo importante requisito manca l’idoneità del prodotto, che semplicemente si rivelerebbe inutile.

È anche possibile trovare la scritta Universal, una dicitura che indica che il seggiolino è compatibile con qualsiasi automobile, un dettaglio che di certo non sfugge a chi confronta prezzi prima di fare un acquisto e che garantisce la possibilità di usare il seggiolino anche se la nostra auto non è nuovissima. Queste sono le caratteristiche essenziali che vanno poste in alto alla classifica dei requisiti immancabili, ma vediamo anche nello specifico cosa aspettarsi da un seggiolino gruppo 1.

 

Cos’è l’Isofix

La recensione di ogni seggiolino fa sempre riferimento a una sigla in particolare: Isofix. Questa dicitura si riferisce a uno standard che è diventato obbligo per le auto immesse sul mercato dal 2006 in poi. Si tratta di un sistema semplice ma geniale che permette di ancorare il seggiolino stabilmente alla carrozzeria dell’automobile. Un accorgimento che migliora nettamente la capacità del seggiolino di assorbire buona parte dell’energia prodotta dall’impatto in caso di incidente: quando il sediolino è fissato solo tramite le cinture di sicurezza è meno stabile in caso di urto.

La forza che produce l’impatto si distribuisce attraverso tutta la carrozzeria e spesso le auto oggi sono progettate per assorbire tutta la violenza dell’impatto senza trasferirla ai passeggeri.

A.2 Inglesina AV80C0RBS

 

Cosa aspettarsi dai test di sicurezza

La migliore marca vanta sempre l’esito che ha ottenuto durante i crash test. Si tratta di prove cui sono sottoposti, oltre alle auto, anche i seggiolini per verificarne l’operato in caso di impatto con altri veicoli. Qui si controlla il comportamento delle componenti addette alla sicurezza dei passeggeri in base alla velocità con cui viaggia l’auto o in base al tipo di impatto.

Sono importanti in questo test anche valori accessori, ad esempio la capacità del seggiolino di proteggere la testa del bimbo anche in caso di urti laterali oppure di assorbire, al posto del piccolo, l’energia prodotta durante lo scontro.

 

I migliori seggiolini auto gruppo 1 del 2020

 

Prima di decidere quali siano i migliori seggiolini auto gruppo 1 ci siamo affidati alle opinioni dei diretti interessati, valutando i pareri dei genitori che hanno confermato la scelta di questi cinque modelli ergendoli a pieno titolo come quelli più interessanti dell’anno.

 

Prodotti raccomandati

 

Britax-Romer Safefix Plus

 

1.Britax-RmerÈ probabilmente quello che più di altri merita il titolo di miglior seggiolino auto gruppo 1 del 2020, questo perché è in grado di offrire grande protezione e sicurezza ai più piccoli dai 9 fino ai 18 chili di peso. A grandi spanne il seggiolino è in grado di servire per un tempo che va dai nove mesi del bambino fino ai suoi 4 anni, ma questi sono valori che cambiano parecchio da individuo a individuo.

Sono alti i livelli di protezione associati a una seduta confortevole e accogliente che rende piacevole la permanenza sul sedile anche durante i lunghi viaggi. L’imbottitura notevole e morbida non è l’unico dettaglio a caratterizzare il seggiolino, come ci si aspetta da un buon marchio, anche questo è compatibile con il sistema Isofix ormai lo standard in tutti i veicoli prodotti dal 2006.

In più rispetto ai modelli più comuni ha una staffa che si fissa alla base del sedile per rendere il seggiolino ancora più stabile e resistente ai contraccolpi dell’auto in caso di incidente e urto con altri veicoli. Questa staffa è il brevetto che ha reso famosa la marca Britax-Roemer tra i genitori ed è detta Pivot Link System, un vero uovo di Colombo in grado di aumentare notevolmente la fissità del seggiolino dove viaggia il piccolo.  

La Britax-Römer ha, dunque, realizzato un seggiolino che, secondo i pareri della maggior parte dei consumatori, eccelle sotto tutti i punti di vista. Rivediamone allora le caratteristiche che lo contraddistinguono maggiormente.

Pro
Gamba antiribaltamento:

È questo uno degli elementi che marca una differenza importante con gli altri modelli. La gamba anteriore antiribaltamento garantisce grande stabilità e rafforza la sicurezza in caso di urti.

Pivot Link:

Si tratta di un sistema brevettato che riduce il movimento in avanti migliorando ulteriormente stabilità e sicurezza.

Praticità:

Il seggiolino è comodo da montare e pratico da usare; può essere reclinato senza sforzi e silenziosamente mentre il bimbo dorme per favorirne il sonno senza disturbarlo.

Rivestimento sfoderabile:

Il rivestimento sfoderabile consente di poterlo lavare comodamente e di tenere il bimbo in un ambiente sempre pulito.

Contro
Regolazioni:

Alcuni genitori fanno notare che le regolazioni possibili non sono molte.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Inglesina AV80C0RBS Amerigo

 

2.Inglesina AV80C0RBSQuando si è indecisi rispetto a quale seggiolino auto gruppo 1 comprare per offrire grande sicurezza e stabilità all’elemento più prezioso della famiglia, di solito non si bada a spese e in effetti questo modello Inglesina non è tra i più economici. Sono le caratteristiche offerte a rendere parecchio accattivante questo modello di una tra le più chic tra le firme pensate per la cura della prima infanzia.

Non si tratta solo di una scelta alla moda, sono diverse le combinazioni di colore tra cui scegliere, ma anche di una scelta in termini di affidabilità e innovazione tecnologica. Il seggiolino vanta un esclusivo sistema di ritenuta in caso di incidente in grado di assorbire fino al 30% della violenza dell’impatto. Il meccanismo brevettato Hydraulic Shock Absorber funziona assorbendo l’energia prodotta specie in caso di impatti frontali.

Pensato per i più piccoli, offre la comodità di una reclinazione fino a quattro posizioni, specie se il bimbo si addormenta cullato dal brusio del motore durante i viaggi più lunghi. L’imbottitura è confortevole e abbondante, in modo da non presentare parti dure direttamente a contatto con il piccolo.

Inglesina è un marchio che non ha certo bisogno di presentazioni e non poteva mancare nella nostra guida per scegliere il miglior seggiolino auto gruppo 1 del 2020. Rivediamone i vantaggi e gli svantaggi più significativi.

Pro
HSA:

È l’Hydraulic Shock Absorber, l’esclusivo sistema ammortizzante che è in grado di assorbire efficacemente gli urti e garantire maggiore serenità ai genitori.

Quattro posizioni:

Lo schienale è reclinabile in ben quattro livelli e, pertanto, il seggiolino si dimostra versatile perché consente al genitore di trovare sempre la posizione più adatta.

Comodo:

La forma ergonomica e, soprattutto, l’imbottitura morbida, comoda e di qualità assicurano notevole comfort al bimbo.

Rivestimento:

Il rivestimento è un punto di forza di Amerigo perché è realizzato in maglina che favorisce la traspirazione ed è, poi, completamente sfoderabile e lavabile a 30°C.

Contro
Dimensioni seduta:

Alcuni genitori potrebbero trovare la seduta più piccola rispetto ad altri modelli.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Bébé Confort Iseos

 

3.Bébé Confort SeggiolinoAbbiamo visto come scegliere un buon seggiolino auto gruppo 1 non sia una cosa poi così semplice: sono tanti i pericoli in cui si può incorrere semplicemente viaggiando in auto, anche in città, e la giusta protezione per i più piccoli può essere la discriminante in grado di salvare una vita.

Una delle caratteristiche più spesso offerte dai seggiolini di ultima generazione è la possibilità di essere fissato direttamente alla carrozzeria dell’auto tramite gli agganci Isofix. Questo modello è compatibile anche con i veicoli costruiti prima dell’entrata in vigore dell’obbligo normativo e quindi si può fissare saldamente anche attraverso le cinture di sicurezza dell’automobile.

Nella comparazione con gli altri modelli spicca la possibilità di regolare l’ampiezza della seduta, allargandola o restringendola in base all’età e alle reali dimensioni del piccolo così da offrire una seduta il più possibile avvolgente e sicura. Anche questo modello è reclinabile, caratteristica comune un po’ a tutti quelli che fanno parte del gruppo 1. La possibilità di scegliere tra quattro inclinazioni possibili consente di regolare la posizione del bimbo per conciliare il sonnellino.

Sono diversi i vantaggi che il nuovo seggiolino per auto gruppo 1 di Bébé Confort garantisce ai genitori e al bimbo. Ecco una breve scheda riepilogativa dei principali pro e contro che abbiamo rilevato.

Pro
Indicatori di sicurezza:

Il seggiolino è dotato di segnalatori visivi di sicurezza che indicano con un diverso colore se il Bébé Confort è stato montato correttamente oppure no; non si corre, dunque, il rischio di un’installazione sbagliata e quindi poco sicura.

Top Tether:

Si tratta di un terzo punto di fissaggio che aumenta ulteriormente la sicurezza. La presenza, anche in questo caso, degli indicatori visivi garantisce la corretta tensione della cintura.

Modulo Safe:

Tra gli elementi che caratterizzano il Bébé Confort c’è il modulo Safe e, cioè, la possibilità di regolarlo in larghezza mano a mano che il bimbo diventa grande.

Ganci:

La presenza di due ganci laterali si rivela utile e pratica perché permette di mantenere le cinture aperte per sistemare il bambino in maniera molto più comoda.

Contro
Rumoroso:

A causa del gioco che si produce con la struttura fissa, il seggiolino è piuttosto rumoroso anche quando è vuoto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Chicco X-Pace

 

4.Chicco 7079240700000È difficile che questo brand manchi tra i nostri consigli d’acquisto, del resto Chicco la fa da padrona quasi in tutti gli ambiti della cura dei più piccoli e non può certo non avere una linea di seggiolini auto. Il modello che vediamo adesso è uno tra quelli venduti online che si presenta con un prezzo piuttosto contenuto e linee essenziali, ma senza lesinare sull’aspetto della sicurezza in generale.

Ben imbottito anche ai lati, è pensato per offrire comfort durante la crescita del piccolo. Il poggiatesta si solleva fino a sei posizioni con la semplice spinta di una mano, in questo modo adattandosi alla veloce crescita della schiena in questa età così mutevole. Farà piacere sapere che il rivestimento è completamente sfoderabile senza bisogno di rimuovere le cinture del seggiolino: dettaglio che apprezzerà soprattutto chi ha dovuto sudare sette camicie per rimettere in posizione una fodera che invece richiedeva manovre più radicali.

Sono disponibili le due versioni per questo seggiolino, quella compatibile con l’aggancio Isofix e l’altra che si fissa solo con le cinture di sicurezza dell’auto.

Se sei in cerca del seggiolino più economico, dai un’occhiata a questo modello Chicco. Il marchio, del resto, è una garanzia.

Pro
Prezzi bassi:

Rispetto a certi prezzi che si vedono in giro, il seggiolino Chicco si caratterizza per un costo tutto sommato accessibile, l’ideale se non vuoi spendere molto ma senza rinunciare alla qualità e alla sicurezza.

Regolazioni:

Colpisce la possibilità di regolare comodamente con una sola mano il poggiatesta in ben sei posizioni con le cinture di sicurezza che si conformano automaticamente alle diverse impostazioni.

Fodera:

La fodera che riveste il seggiolino può essere rimossa completamente in maniera facile e veloce perché non occorre smontare le cinture di sicurezza.

Contro
Reclinabile:

Non tutti gli utenti sono rimasti soddisfatti della reclinabilità, ritenuta non sufficiente per assicurare la migliore posizione per dormire.

Lunghezza cinghie:

Per qualcuno le cinghie potrebbero rivelarsi corte e, quindi, scomode per stringere il bambino.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Peg Perego Viaggio 1 Duo-Fix K

 

5. Peg Perego Viaggio 1Anche uno dei modelli firmati Peg Perego entra a far parte della nostra classifica dei modelli più venduti durante l’anno. Lo fa per via del prezzo nella media e le prestazioni comunque soddisfacenti.

Per adattarsi alla crescita così rapida e radicale in questa fase della vita è dotato di riduttore che rimpicciolisce la seduta, indispensabile per i bimbi sotto l’anno d’età, e che poi si toglie con facilità per offrire maggiore spazio al bimbo sempre in movimento.

Buono sapere di potere contare sulle barriere laterali che offrono una protezione in più in caso di impatto laterale. Sono le Adjustable Side Impact Protection, un sistema che si può regolare e che avvolge bene il piccolo. Si compra separatamente il supporto per fissare il seggiolino alla carrozzeria dell’auto con il sistema Isofix, altrimenti si fissa al sedile con la cintura dell’auto grazie a tre punti di ancoraggio. Gli alti punteggi raggiunti nei crash test che certificano la sicurezza del dispositivo, ne aumentano il valore e la fiducia da accordargli.

Peg Perego è un’azienda italiana molto conosciuta per la qualità e affidabilità dei suoi prodotti. Rivediamo, in sintesi, i pro e contro del suo seggiolino auto gruppo 1.

Pro
Qualità/prezzo:

È un modello comodo, regolabile in diverse posizioni, disponibile in varie colorazioni e ha un prezzo abbordabile. Clicca in basso per scoprire dove acquistare il seggiolino con uno sconto importante.

Sicurezza:

Il Peg Perego è dotato di uno speciale sistema di protezione, l’Adjustable Side Impact Protection, che garantisce massima sicurezza in caso di impatti laterali.

Contro
Attacco Isofix:

La base Isofix non è compresa nel prezzo e andrà acquistata separatamente.

Caldo:

Secondo alcuni genitori lo schienale non sarebbe ventilato a sufficienza rivelandosi, quindi, troppo caldo in estate.

Acquista su Amazon.it (€179)

 

 

 

Come utilizzare un seggiolino auto del gruppo 1

 

Questo seggiolino è destinato a seguire solo una breve fase dello sviluppo del bambino durante il suo trasporto in auto. Ma il suo indubbio vantaggio è quello di offrire una seduta comoda e perfettamente su misura per i più piccoli che, diversamente, sono costretti in posizioni non proprio piacevoli in seggiolini omologati per seguirli durante tutto il periodo dell’obbligo. Vediamo come usare al meglio questo accessorio per garantire la massima sicurezza del bebè a bordo.

Come fissare il seggiolino all’auto

Ogni seggiolino omologato per il trasporto dei più piccoli è fatto in modo da essere fissato saldamente al sedile o all’auto stessa. Nel caso delle auto costruite a partire dal 2006 sarà possibile fermare la struttura semovente direttamente alla carrozzeria dell’auto grazie al sistema di ganci Isofix. Anche il seggiolino dovrà essere compatibile con questo sistema di fissaggio in modo da ancorarsi perfettamente all’auto alla stessa stregua degli altri elementi che ne compongono l’interno.

Per tutti gli altri, esistono dei fermi e dei blocchi che permettono di fissare la cintura di sicurezza dell’auto intorno alla struttura del seggiolino. Seguendo con attenzione tutte le istruzioni indicate sul fianco del seggiolino stesso è possibile montare e smontare la seduta in tempo di record anche quando si deve fare un cambio da un’auto all’altra ed è già ora di andare all’asilo.

 

Come fissare il piccolo al seggiolino

Tanta attenzione deve essere rivolta al momento di decidere quale posizione occuperà il seggiolino, se a fianco al guidatore o in uno dei posti sul retro.

Se il piccolo viaggia davanti allora sarà indispensabile assicurarsi di disattivare l’airbag dal lato passeggero, questo perché i preziosi meccanismi di sicurezza non sono omologati per l’uso con bebè a bordo e possono diventare estremamente pericolosi. Altra accortezza sarà quella di montare il seggiolino nel verso opposto a quello di marcia per consentirne un perfetto incastro tra il sedile e il cruscotto che assorbirà parte del trauma in caso di urto.

Se i piccoli viaggiano dietro, vale la stessa regola se l’auto è dotata di airbag laterale anche sul retro mentre l’orientamento del seggiolino è lo stesso rispetto al senso di marcia.

Come lavare la fodera del seggiolino

Se fermare la cintura del seggiolino intorno al corpo del bambino è un’impresa ardua, lo è di più sfoderarlo e rimuovere il rivestimento per lavarlo in lavatrice di tanto in tanto. Operazione che le mamme tendono a ignorare fino a quando il piccolo non siede su un deposito stratificato e calcificato di biscottini e leccalecca e che mette in difficoltà anche i papà appassionati di meccano.

Non è il caso di girarci intorno: smontare le diverse componenti e rimuovere le cinture di sicurezza per far venire via la fodera può essere un lavoro che richiede ore di studio approfondito, e altrettante ne richiederà al momento di rimettere tutto al proprio posto. Non resta che fare grande attenzione e conservare le istruzioni insieme alle ricevute del pagamento delle tasse e delle rate del mutuo. Oppure sperare in un tutorial che qualche compassionevole papà ha fatto e depositato a vantaggio dei suoi pari su YouTube.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status