Il miglior termoconvettore svedese

Ultimo aggiornamento: 06.10.22

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

 

Come scegliere il miglior termoconvettore svedese del 2022?

 

Per avere un ambiente riscaldato in modo ottimale potresti acquistare un termoconvettore. Questo elettrodomestico può sostituire il tuo vecchio termosifone o magari essere installato in un’attività commerciale o alberghiera per il comfort di dipendenti e clienti. Ti presentiamo qui di seguito una guida alle caratteristiche del prodotto e la recensione di quello che è a nostro giudizio il miglior termoconvettore svedese del 2022.

Quando il termosifone non riscalda a sufficienza spesso si finisce a patire il freddo anche nel proprio appartamento, una cosa poco piacevole soprattutto durante le stagioni dal clima più rigido. A differenza del classico calorifero, il termoconvettore ha la capacità di convertire l’aria fredda in calda grazie alle sue resistenze elettriche. Il modello svedese nello specifico, riesce a riscaldare l’ambiente con un basso consumo dovuto all’ottimizzazione dell’energia. Inoltre riesce a scaldare uniformemente l’ambiente, evitando che il tepore si disperda nella parte superiore della stanza anche se ha un soffitto molto alto. Questo lo rende ideale per essere montato sia in salotto che in una sala d’attesa.

Prima di acquistare un termoconvettore, ti consigliamo di controllarne le dimensioni, tenendo conto che la grandezza del modello dovrà adattarsi a quella del locale da riscaldare. Un piccolo termoconvettore difficilmente riuscirà a tenere calda una stanza ampia e col soffitto alto, quindi valuta bene questo fattore.

Un buon modello inoltre potrà scaldare la stanza in breve tempo, così potrai subito godere del caldo appena rientrato a casa e inoltre ammortizzerai sui costi della bolletta della luce. Per quanto riguarda il montaggio, devi sapere che ci sono termoconvettori da installare alla parete e altri che possono essere messi a terra.

I primi sono solitamente più performanti e possono sostituire un vecchio calorifero diventando parte integrante dell’ambiente, mentre i secondi hanno il vantaggio di poter essere spostati facilmente e utilizzati dove necessario. Come ogni elettrodomestico, anche il miglior termoconvettore svedese ha bisogno di un po’ di manutenzione per farlo funzionare in maniera ottimale. Infatti sarà necessario controllare ogni tanto lo stato della vaschetta che raccoglie la condensa e pulire i filtri per evitare che la polvere causi dei malfunzionamenti.

 

 

Radialight TCSTY051

Principale vantaggio

Questo modello riesce a garantire un riscaldamento rapido dell’ambiente, ideale per i giorni estremamente freddi.

 

Principale svantaggio

Il modulo per la programmazione della temperatura deve essere acquistato separatamente. Peccato, perché si tratta di una delle caratteristiche più interessanti del prodotto.

 

Verdetto: 9.9/10

Scompare quasi completamente una volta montato alla parete, quindi è molto più discreto dei classici elementi radianti usati per riscaldare un ambiente. Si monta facilmente, basta collegarlo alla presa elettrica. Svolge bene il proprio dovere perché riscalda bene e in fretta.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Riscaldamento rapido

Il termoconvettore di Radialight permette un riscaldamento rapido e si può adattare ad ambienti di diversi metri quadri. Uno dei vantaggi principali di questo tipo di riscaldamento è l’omogeneità dell’aria tiepida che coprirà la stanza, fornendo un piacevole tepore per te e per i tuoi ospiti.

Grazie alla rapidità di trasformazione dell’aria, potrai avere subito l’ambiente ben riscaldato. Ideale quando rientri a casa dopo aver affrontato il freddo e vuoi subito avere un’accogliente sensazione di tepore. Inoltre se hai degli ospiti particolarmente freddolosi, potrai rendere l’ambiente più accogliente in poco tempo.

La propagazione dell’aria in modo omogeneo ti permette di installare questo termoconvettore anche in un salotto o una sala con un soffitto molto ampio, così non correrai il rischio che l’aria calda prodotta dal termoconvettore si propaghi solo in verticale.

Installazione rapida

Sebbene sia un convettore da montare a parete, l’installazione potrà avvenire in modo facile e pratico così potrai evitare di chiamare un tecnico. Grazie alle pratiche illustrazioni che troverai sul manuale di istruzioni, potrai montare facilmente il termoconvettore.

Dovrai solo stare un po’ attento alle misure e allo spazio dell’ambiente dove lo monterai, specialmente se si tratta di un bagno. Nel caso tu voglia farti già un’idea, potrai scaricare le istruzioni direttamente dal sito internet della ditta produttrice, in modo da non trovarti completamente impreparato.

La necessità di rivolgerti a un professionista potrebbe verificarsi solo nel caso tu debba sostituire un vecchio termosifone, a meno che tu non sia davvero un esperto nel fai da te.

 

Risparmio energetico e temperatura controllata

Sebbene questo termoconvettore riesca a garantire un buon riscaldamento dell’ambiente, riesce comunque a contenere i costi grazie a un buon risparmio energetico. Così non dovrai preoccuparti che una stanza calda vada a pesare sulla bolletta di fine mese. Inoltre, grazie al controllo preciso della temperatura potrai evitare che l’aria diventi troppo calda e asfissiante.

Nel caso poi tu voglia aggiungere una funzione per la programmazione del termoconvettore, potrai utilizzare il cronoprogrammatore ZEFIRO. Questa piccola aggiunta ti permette di impostare la temperatura su base giornaliera o settimanale e può essere utilizzato per ogni singolo termoconvettore della linea Radialight.

L’unica pecca è che dovrai acquistare questo prodotto separatamente e purtroppo non viene venduto a basso costo.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

16 COMMENTI

Maria Savoldi

May 1, 2021 at 7:04 pm

Buonasera, vorrei mettere questo tipo di riscaldamento in una seconda casa di circa 90mq su 2 piani uniti da una scalaa chiocciola ben coibentata e alta 2,50
Cisa mi consigliate?
Graxie

Risposta
BuonoedEconomico

May 3, 2021 at 6:29 pm

Salve Maria,

dipende dal numero di stanze e dalla zona climatica in cui si trova l’abitazione; se questa rientra in classe energetica A allora ti bastano 40 watt per metro quadrato, se invece è un immobile datato e scarsamente coibentato, allora per riscaldarlo servono dagli 80 ai 100 watt al metro quadrato.
Inoltre bisogna calcolare il numero di stanze, se queste hanno una superficie di circa 25-30 metri quadrati, allora basta un singolo radiatore da 1.500 watt per ogni stanza, se la superficie è di 35 metri quadrati o più, allora serve un radiatore da 2.000 watt.
Per quanto riguarda il modello, puoi scegliere tra i radiatori svedesi Radialight Klima oppure tra i norvegesi NOBO by Dimplex, il principio di funzionamento alla base è lo stesso ed entrambe le ditte producono radiatori elettrici a basso consumo.

Saluti

Team BeE

Risposta
Pelucco

January 7, 2022 at 6:28 pm

1500watt per ogni stanza? alla faccia del “basso consumo” 🙂 un appartamento di 100mq in classe G necessiterebbe di 2 contatori elettrici ( il massimo consentito sono 6kw e non basterebbe)

Risposta
BuonoedEconomico

January 8, 2022 at 9:53 am

Infatti i radiatori svedesi e norvegesi sono consigliati solo per piccoli appartamenti e per essere collocati in due o tre stanze al massimo, e in elementi con potenze dai 500 ai 750 watt. L’installazione del radiatore da 1.500 watt è prevista soltanto in un singolo ambiente di 30 metri quadrati.
Sul sito della ditta NOBO puoi trovare uno schema con il dimensionamento dei radiatori in base alle superfici degli ambienti in cui vanno installati. In ogni caso per le abitazioni di 100 metri quadri o più sarebbe conveniente trovare un metodo alternativo al riscaldamento mediante radiatori elettrici.

Risposta
Vincenzo

April 9, 2021 at 8:23 pm

Salve, volevo sapere se questi impianti sono detraibili con il superbonus 110%
Grazie

Risposta
BuonoedEconomico

April 11, 2021 at 7:13 pm

Salve Vincenzo,

sia gli impianti di riscaldamento basati sui radiatori norvegesi sia sui radiatori svedesi possono accedere al bonus di riqualificazione energetica, e di conseguenza anche al superbonus. L’aliquota applicata su questo particolare tipo di impianto, però, è del 50%; per ottenere la detrazione del 65% dovresti includere nell’acquisto anche un sistema di controllo WiFi che ti permetta di gestire da remoto i radiatori, sia per l’accensione e lo spegnimento sia per la regolazione della temperatura.

Saluti

Team BeE

Risposta
mir

March 2, 2021 at 8:34 am

quali sono le misure disponibili del termoconvettore. A me ne serve anche uno di 40 cm di altezza x 2 mt. lunghezza c.a. . Gli altri sono abbastanza regolari di misura. Grazie

Risposta
BuonoedEconomico

March 3, 2021 at 7:07 pm

Salve,

purtroppo i Radialight della serie Dual Klima hanno un’altezza standard di 50,4 centimetri; per quanto riguarda la lunghezza, invece, questa varia dai 67,5 centimetri del Klima 7 fino ai 124 centimetri del Klima 20. In alternativa ci sono anche radiatori norvegesi NOBO, che hanno un’altezza standard di 40 centimetri e arrivano a una lunghezza massima di 112,5 centimetri.

Saluti

Team BeE

Risposta
Zavalloni Angelo

January 28, 2021 at 7:58 pm

Buongiorno, sono residente in Portogallo, ho due stanze di circa 30mq ciascuna e prevedo un utilizzo di circa 8 ore a termoconvettore. Vorrei sapere se è possibile la spedizione in Portogallo, quanto costa, oppure in Portogallo c’è un concessionario. Con i dati di consumo sopra stimati, quale spesa mensile di elettricità. Quanto costa ogni termoconvettore. Grazie

Risposta
BuonoedEconomico

January 31, 2021 at 12:55 pm

Salve Angelo,

per quanto riguarda il dimensionamento del termoconvettore, per una stanza con superficie di 30 metri quadrati, se situata in una zona climatica mite, ti serve una potenza di almeno 2.000 watt; visto che le stanze sono due, quindi, ti servono altrettanti apparecchi.
Purtroppo la linea Stylo è fuori produzione ormai, e sono ancora reperibili in commercio solo i modelli da 1.500 watt, ragion per cui dovresti acquistarne due termoconvettori Radialight della nuova linea Klima da 2.000 watt, a un costo di circa 500 euro a unità e con il rischio che siano insufficienti visto che nonostante l’elevata potenza hanno una resa dichiarata per superfici di 24 mq.
Ti suggeriamo quindi di optare per i radiatori norvegesi a basso consumo NOBO da 1.500 watt, che costano poco più della metà rispetto ai Radialight Klima, e pur essendo meno potenti sono in grado di riscaldare una superficie di 30 metri quadrati a un costo minore. L’acquisto puoi farlo direttamente online, sul link Amazon che abbiamo inserito nella citazione del modello, oppure direttamente dal Negozio online NOBO, facendoti spedire i radiatori al tuo indirizzo di residenza.
Per quanto concerne la stima dei consumi, invece, purtroppo non possiamo aiutarti perché in Portogallo il costo dell’elettricità per kW/h è sicuramente diverso e quindi non siamo in grado di poterlo stabilire con certezza. Al massimo ti possiamo offrire la stima di consumo di un apparecchio del genere secondo le tariffe italiane: il NOBO da 1.500 watt, tenuto acceso per 10 ore al giorno, consuma circa 3 euro di elettricità.

Saluti

Team BeE

Risposta
Elisa

September 28, 2019 at 2:32 pm

Buonasera, vorrei sapere quale tipo di convettore è adatto a scaldare una superficie di 50 mq?
grazie!

Risposta
BuonoedEconomico

September 29, 2019 at 6:22 pm

Salve Elisa,

se hai la predisposizione, oppure i radiatori già installati, puoi provare a sostituirli con dei ventilconvettori come l’Aermec; in alternativa potresti sostituirli con dei normali termoconvettori che non richiedono il collegamento all’impianto dell’acqua calda, come i TechnoTherm o gli Adax. Per il wattaggio dei termoconvettori potrai basarti sulla metratura di ogni singola stanza in cui vanno installati.
Nel caso tu stia cercando una soluzione completamente scorporata dall’impianto di riscaldamento classico, allora puoi optare sui piccoli convettori a parete come l’Olimpia Splendid per esempio, su un camino elettrico come l’Ikayaa (che in realtà è sempre un termoconvettore ma con l’effetto fiamma), oppure su un modello mobile a torre come l’Honeywell Comfort Temp, che permette di regolare la temperatura come se fosse un climatizzatore e può essere spostato di camera in camera a seconda delle esigenze.

Saluti

Risposta
Angelo Cutuli

August 28, 2019 at 11:18 am

Il termoconvettore svedese lo trovo in Spagna?

Risposta
BuonoedEconomico

August 29, 2019 at 8:39 pm

Salve Angelo,

sì, può essere spedito in Spagna. Dovresti contattare il produttore: +39 02 2139247 – 587 oppure lorenzo.strada@giudici.com

Saluti

Saluti

Risposta
Sergio Valente

October 16, 2018 at 2:36 pm

Buonasera
Vorrei avere ulteriori notizie in merito.
Grazie

Risposta
BuonoedEconomico

October 16, 2018 at 3:25 pm

Buonasera Sergio

ecco cosa dice il sito del produttore: https://www.radialight.com/riscaldamento-elettrico/scalda-la-casa/termoconvettori-elettrici-stylo/product/convettore-elettrico-stylo-500

Qui invece trovi le istruzioni: https://www.radialight.com/pdf/Manuals/im_stylo.pdf

E qui il catalogo: https://www.radialight.com/pdf/Catalogues/cat_stylo.pdf

Saluti

Risposta

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia, Romania e Canada.

Buono ed Economico © 2022. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status