Il miglior adattatore americano

Ultimo aggiornamento: 01.12.20

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

 

Adattatori americani – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2020

 

Se dovete recarvi in viaggio di lavoro o di piacere negli Stati Uniti, dovete tenere in considerazione che le prese di corrente americane non sono compatibili con le spine elettriche europee. Per questo motivo è fondamentale munirsi di uno o più adattatori per i vostri dispositivi elettronici. In commercio se ne trovano di vario tipo e voltaggio ed è bene prestare sempre attenzione alle caratteristiche tecniche di ogni prodotto. Nella nostra guida troverete una classifica con i migliori modelli venduti online, ma se non avete abbastanza tempo per leggere tutte le recensioni, vi suggeriamo subito due adattatori americani che potrebbero fare al caso vostro. Neuftech 3x è un piccolo modello da viaggio, utile anche da usare in Paesi come Canada, Giappone e Cuba, dove il sistema elettrico è analogo a quello statunitense. Se invece state cercando un adattatore dotato di porte USB che oltre agli apparecchi tradizionali vi consenta di collegare anche smartphone, PC e tablet, il modello Gearmax Universale potrebbe essere la giusta soluzione.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

Come scegliere il miglior adattatore americano

 

Se ti sei recato qualche volta negli Stati Uniti, avrai notato che le prese non hanno buchi, ma delle fenditure lunghe e strette. Non c’è quindi modo di attaccare alla rete i dispositivi elettrici europei, a meno di non dotarsi di un apposito adattatore.

Confronta i prezzi, e noterai che i secondi costano molto di meno. Se viaggi più che altro in Nord America, questo secondo tipo di adattatore potrebbe rispondere meglio alle tue esigenze.

Guida all’acquisto

 

I principali standard

Ma ci sono veramente così tante differenze da paese a paese? Purtroppo sì. Cominciamo questa guida elencando gli standard principali, che coprono circa 150 nazioni.

– Quelle europee sono le classiche prese con tre buchi allineati in cui si infilano spine con due o tre cilindri, in base al modello.

– Vi sono poi prese sempre con tre buchi ma disposti a triangolo.

– Quelle americane sono invece a due o tre fessure.

– Vi sono infine quelle miste.

Per orientarti, consulta su Wikipedia l’apposito elenco dei paesi del mondo con riportato oltre alla tensione di rete – che varia da 110 fino a 230 volt in paesi come la Germania – anche la forma dei tipi di prese comunemente diffusi.

Per complicare le cose, molti paesi hanno, a differenza dell’Italia, spine polarizzate, che possono essere inserite in un solo verso.

 

L’adattatore non è un trasformatore

Un errore banale, ma che molti commettono è confondere adattatore e trasformatore. Il primo serve solo a connettere spine a prese di diverso standard, senza risolvere il problema della differenza di voltaggio, che è invece competenza del secondo tipo di dispositivo.

Cosa succede a collegare apparecchi di voltaggio diverso alla rete? Dipende tutto se il voltaggio di rete è minore o maggiore di quello del dispositivo in questione. Nel primo caso non succede niente, semplicemente l’apparecchio funzionerà a potenza ridotta; nel secondo caso invece molto probabilmente si fulminerà. Stesso problema si ripresenta con la differenza tra corrente continua e alternata. Quindi, presta sempre attenzione alle specifiche tecniche.

Universali per viaggiare in tutto il mondo

Gli adattatori universali consentono di collegare una spina di un certo tipo – in genere europea o americana – alle prese di tutto il mondo oltre che ai tablet, essendo dotate anche di uscita USB.

Questo dettaglio è molto importante, in quanto tramite dispositivi di questo genere si riesce a ricaricare il proprio cellulare ovunque si vada.

Come prezzo, sono un po’ più cari dei normali adattatori americani. Restano comunque alla portata di tutti, non superando in genere la decina di euro.

Per avere un’idea dei vari modelli, ti consigliamo di consultare la nostra classifica dei migliori prodotti dell’anno con le relative recensioni, dove troverai cinque degli articoli forniti dalle migliori marche del settore.

 

 

I migliori adattatori americani del 2020

 

Se vai negli Stati Uniti ne hai proprio bisogno, a meno di non acquistare nuovamente tutti i tuoi apparecchi elettronici in loco. Ma quale adattatore americano comprare? Per aiutarti a scegliere il più economico, abbiamo predisposto questa veloce rassegna di cinque, scelti apposta tra più venduti. Per saperne un po’ di più, consulta invece la nostra guida.

 

Prodotti raccomandati

 

Neuftech 3x

 

È il classico modello da viaggio che si rivela particolarmente utile per chi deve andare in America o in paesi con sistema elettrico analogo come Canada, Giappone e Cuba.

Converte le classiche spine italiane a due cilindri in una a due elementi piatti da inserire nelle prese americane. Non effettua però la conversione di corrente da 110 a 220 volt, per cui è necessario comprare un altro tipo di prodotto.

Essendo molto piccolo e leggero, si sistema senza problemi in qualsiasi borsa o valigia, perfino in tasca.

Buone le recensioni degli utenti, che si mostrano generalmente soddisfatti. Non a caso, è uno dei modelli più venduti online. Venendo al prezzo, in comparazione agli altri apparecchi si situa decisamente nella fascia economica, tenuto anche conto che nella confezione troverai ben tre pezzi.

Venduto a un prezzo che si può considerare il più economico, visto che nella confezione sono proposti tre adattatori, ideali per chi sta per affrontare un viaggio con la famiglia. Converte spine a due cilindri in presa americana che è di norma in Paesi quali Giappone, Canada e Cuba, oltre ovviamente agli Stati Uniti.

Pro
Leggero:

questo adattatore è molto leggero e particolarmente compatto, tanto che lo si può inserire in un piccolo zaino o addirittura nella tasca del giubbotto.

Tre pezzi:

ad un prezzo molto conveniente vengono proposti tre adattatori. In questo modo se siete in procinto di mettervi in viaggio con la famiglia, ognuno avrà il suo.

Fisso:

gli utenti che lo stanno utilizzando sono contenti della sua praticità: molti segnalano che l’adattatore, una volta inserito nella spina, rimane fisso e non si stacca come avviene con adattatori multi-spina più pesanti.

Contro
Conversione:

visto il suo prezzo irrisorio, questo adattatore non converte la corrente da 110 a 220 volt, quindi se avete bisogno di un prodotto che faccia questa operazione dovrete rivolgervi ad altri modelli.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Gearmax Universale

 

L’introduzione dei tablet ha rivoluzionato la tradizionale funzione di questo dispositivo, costringendo i produttori a offrire sul mercato modelli dalle funzionalità sempre più ricche e performanti.

In questo caso ci troviamo di fronte a un prodotto da viaggio dotato di due porte USB che consentono di collegare, oltre ai tradizionali apparecchi a spina come il ferro da stiro, anche smartphone, PC e, ovviamente, il tablet. Alla fine della fiera ti troverai in mano uno dei migliori adattatori americani, in grado di aiutarti con le prese di rete di circa 150 paesi nel mondo, inclusa la Cina.

Interessante anche la dotazione di sicurezza: è dotato di protezione per i bambini e dalla sovratensione, per consentirti un utilizzo il più sereno possibile. Non è però piccolissimo; anche se sta in borsetta, difficilmente si può mettere in tasca per via delle dimensioni compatte ma intorno ai 7 cm di lato.

Guardando le offerte della concorrenza il prezzo è un po’ superiore alla media, restando comunque contenuto entro una decina di euro.

Questo adattatore da viaggio offre anche due porte USB il che lo rende un prodotto estremamente versatile e utile per chi è spesso in viaggio. Il nuovo modello di Gearmax ha diversi tipi di spine ed è quindi utilizzabile in qualcosa come 150 nazioni, compresa la Cina.

Pro
Porte USB:

chi deve ricaricare smartphone e tablet potrà contare sulla presenza di due porta USB a cui collegare il cavo.

Sicurezza:

è dotato di una protezione per evitare che i bambini possano prendere la scossa elettrica e di un sistema che evita la sovratensione quando è collegato un qualsiasi dispositivo.

Versatile:

con un solo prodotto utilizzabile in 150 Paesi, si potrà viaggiare in qualsiasi parte del mondo senza porsi il problema di quale spina serve per alimentare o ricaricare i propri dispositivi.

Contro
Dimensioni:

secondo i pareri degli utenti il suo peso e le dimensioni a volte lo rendono scomodo da collegare ad alcune prese.

Acquista su Amazon.it (€6,39)

 

 

 

Luxebell Universale

 

Come scegliere un buon adattatore americano? Vale la regola che se sale il prezzo salgono le prestazioni, come in questo esempio che praticamente permette di adattare ogni tipo di dispositivo alle prese del paese in cui ti trovi. Potrai quindi viaggiare tranquillamente per i cinque continenti senza dover mai – letteralmente – staccare la spina e con la sicurezza di poter ricaricare ovunque tablet e PC.

Anche questo modello non è però un trasformatore, per cui non risolve il problema della compatibilità dell’apparecchio con il voltaggio del luogo in cui ti trovi, che andrà verificata a parte.

Non manca qualche recensione negativa, legata alla delicatezza della meccanica interna del dispositivo; farai quindi bene a utilizzarlo sempre con una certa delicatezza.

Chi viaggia attraverso i cinque continenti può prendere in considerazione l’adattatore multi-spina offerto da Luxbell. Il suo prezzo non particolarmente alto lo fa preferire ad altri adattatori un po’ più costosi ma che offrono le stesse funzioni di questo modello.

Pro
Selettore:

un pratico selettore posto su un lato dell’adattatore consente di scegliere velocemente le spine adatte nel Paese in cui ci si trova. La suddivisione di tali spine è tra quelle compatibili USA, UK e Europa.

Prezzo:

uno dei motivi per chi è apprezzato dagli utenti è il suo rapporto qualità/prezzo, caratteristica che spesso viene valutata come fondamentale per un qualsiasi tipo di acquisto.

USB:

non mancano anche due porte USB  da 2.1A per ricaricare senza problemi smartphone e tablet o altri dispositivi che utilizzano questa connessione.

Contro
Trasformatore:

non dispone di funzione di trasformatore, quindi se il dispositivo che andrete a connettere necessita di 240 watt di potenza non si accenderà.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Etech Power 

 

Tra i consigli d’acquisto per questa tipologia di prodotti non va mai dimenticata la protezione contro la sovratensione, un fenomeno che purtroppo capita frequentemente quando si connettono apparecchi con voltaggi diversi da quelli del luogo in cui ci si trova.

Con questo dispositivo pensato per viaggiare in tutto il mondo non correrai questo genere di rischi, grazie alle accortezze di cui è dotato e che riescono a proteggere efficacemente il tuo tablet anche durante le interruzioni elettriche.

Per il resto, le caratteristiche sono analoghe agli altri dispositivi del genere, incluse le porte USB e i quattro tipi di presa adatti ai quattro standard di spina attualmente adottati a livello internazionale.

La differenza la fa il prezzo, leggermente più caro della concorrenza. A parte questo dettaglio, lo possiamo considerare il miglior adattatore americano del 2020, se non altro per aver ricevuto veramente poche recensioni negative.

Non si discosta molto da altri adattatore presenti sul mercato, compresa la presenza di porte USB per alimentare smartphone e tablet. Per sapere dove acquistare questo dispositivo basta cliccare sui link dei venditori on line appena sotto la rassegna di pro e contro di questa pagina.

Pro
In viaggio:

utile per chi viaggia molto spesso anche al di fuori dell’Europa, visto che propone in pratica tutte le spine dei diversi continenti.

Sovratensione:

non manca un sistema che protegge il dispositivo collegato da eventuali  picchi di corrente.

Prezzo:

non ha un costo molto alto, anzi è anche leggermente più basso di adattatori molto simili.

Contro
Qualità:

alcuni utenti, pochi a dire il vero, non sono contenti della qualità generale del prodotto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare un adattatore americano

 

Se state programmando un viaggio negli Stati Uniti, sappiate che per usare i vostri dispositivi elettrici avrete inevitabilmente bisogno di un adattatore che possa essere inserito nella presa della corrente. Attenzione, se invece siete persone che viaggiano spesso muovendosi come una trottola da un angolo all’altro del mondo, allora è meglio prendere un adattatore universale, magari un tantino più ingombrante ma buono in tutti i Paesi.

Non fate confusione

Qualcuno potrebbe pensare che l’adattatore funzioni anche da trasformatore e quindi non risentire delle differenze di voltaggio tra un paese e l’altro. Non è così, l’adattatore non fa altro che consentirvi di collegare il vostro dispositivo nella presa elettrica statunitense. A seconda dei casi, avrete bisogno anche di un trasformatore. Quali i rischi? Dipende. Se la tensione è più bassa, non ci saranno gravi conseguenze ma se si verifica il caso opposto, danneggerete il vostro dispositivo.

 

Come fare il collegamento

Collegare il proprio dispositivo elettrico all’adattatore successivamente alla presa della corrente elettrica è un’operazione piuttosto semplice e non richiede competenza alcuna. Basta procedere in questo modo: si inserisce la presa nell’adattatore, assicurandosi che ci sia completa aderenza e poi si inserisce l’adattatore nella presa ricordandovi, in caso di necessità, di usare il trasformatore cui abbiamo accennato un attimo fa. Tutto qui, a questo punto non dovrete fare altro che attivare il tasto On.

 

L’adattatore universale

Un adattatore universale, come suggerisce il nome, comprende anche l’attacco per la presa elettrica statunitense. Presenta lo svantaggio di essere più grande ma non preoccupatevi, entra tranquillamente in valigia ed è leggero. È certamente più utile a chi è solito viaggiare in tanti paesi differenti ma, a nostro avviso, può andar bene anche a chi si reca nei soli States.

Adattatore con porte USB

Al giorno d’oggi chi non ha uno smartphone o un tablet e ovviamente sono dispositivi che si portano in viaggio. Per tale motivo suggeriamo di prendere in seria considerazione quei modelli di adattatori dotati di un paio di porte USB. I questo modo, al tempo stesso e con un solo adattatore, si potranno mettere in carica più devices.

 

 

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Gi.str Universale Multi

 

Tra I consigli di acquisto validi per gli adattatori vi è sicuramente quello di guardare anche al prezzo. Sono infatti ormai tutti altamente standardizzati, e a parità di funzioni non differiscono poi molto l’uno dall’altro. Per chi segue questa filosofia, questo modello si rivelerà particolarmente interessante per via del costo, essendo uno dei più economici tra quelli venduti online.

Attenzione però, la conversione avviene tra spine tipo USA e prese europee tripolari. In sostanza, funziona per connettere dispositivi americani a prese italiane, e non viceversa.

Funziona? A giudicare dai commenti parrebbe di sì. Quelli negativi sono veramente pochi, e, sorprendentemente, si tratta di uno dei più venduti. Se perciò hai deciso di dotarti di un Apple comprato in California, potrebbe essere quello che fa per te.

Nella guida per scegliere il miglior adattatore americano abbiamo scelto di proporre una modello che serve per utilizzare un dispositivo elettrico con spina americana in Europa, e quindi anche in Italia. Utile quindi se si è acquistato un prodotto durante il viaggio negli USA e lo si vuole alimentare una volta a casa.

 

Pro

Economico: il suo prezzo è davvero molto basso tanto che è al di sotto dei due euro. Una scelta ideale per chi ha questo tipo di necessità di alimentazione.

Materiali: nonostante il prezzo molto basso i clienti specificano che i materiali utilizzati per la sua costruzione sono di buona qualità

 

Contro

Fori piccoli: Qualche utente lamenta che l’adattatore ha dei fori per la spina americana troppo piccoli e si fa fatica ad inserire la presa.

Trasformatore: attenzione che questo adattatore non ha funzioni da trasformatore, quindi se il prodotto che andrete a collegare funziona obbligatoriamente a 110 Watt avrete bisogno di un trasformatore per farlo funzionare.

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status