Il miglior adattatore USB a HDMI

Ultimo aggiornamento: 01.06.20

 

Adattatori USB – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2020

 

L’acquisto di un adattatore richiede una particolare attenzione da parte degli utenti alla compatibilità con i dispositivi con i quali lo si vuole far interagire. Se non sapete ancora quale adattatore USB a HDMI comprare non perdetevi d’animo e leggete la nostra guida per avere una migliore comprensione a riguardo e poter scegliere così serenamente il prodotto più adatto alle vostre esigenze. Per avere un rapido riferimento, i più apprezzati dall’utenza sono i seguenti: NOVOO Hub USB C, un vero e proprio hub capace di gestire non solo il passaggio da USB a HDMI ma anche una scheda di memoria e lo standard USB Type-C oppure Choetech V-CH0018, USB Tipo C a HDMI di ottima fattura con connettori placcati d’oro per una migliore trasmissione del segnale.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior adattatore USB a HDMI

 

La maggior parte dei dispositivi portatili, oggigiorno, è dotata di una porta USB, solitamente micro, mini o il più recente tipo C. Per collegare tali prodotti al proprio televisore o computer è però necessario servirsi di un adattatore con uscita HDMI. Seguite i nostri consigli d’acquisto quindi per poter scegliere il miglior adattatore USB a HDMI in vendita sul mercato.

 

 

Guida all’acquisto

 

Tecnologia HDMI

Innanzitutto bisogna capire a cosa ci si riferisce quando si utilizza tale sigla. Con il termine HDMI, acronimo inglese che sta per High-Definition Multimedia Interface, si intende un’interfaccia in grado di trasmettere dati video non compressi e audio digitale sia compresso che non. Questo nuovo standard ha sostituito quello analogico, mandando in pensione i tipi di collegamento più datati come il DVI, VGA, SCART e RGB.

Oltre a rappresentare un balzo tecnologico, in grado di trasmettere quindi un segnale video fino a risoluzioni Ultra HD, è anche molto più semplice da usare poiché non dovrete far altro che collegare il cavo dalla sorgente al dispositivo in output, come per esempio un televisore o un computer.

Chiarito questo punto e svelato il mistero per tutti coloro che non fossero a conoscenza dell’effettivo utilizzo e funzionamento di un cavo HDMI, possiamo affrontare la domanda che qualcuno si starà ponendo, ovvero come utilizzare un adattatore di questo tipo.

 

A cosa serve l’adattatore

Normalmente, per collegare un lettore Blu-Ray o un set TV box non avrete bisogno che di un cavo HDMI, poiché tali dispositivi hanno un’uscita adatta a tale scopo. A rendere più complicato il collegamento con un TV, però, è la mancanza di suddetta porta su dispositivi portatili come tablet, smartphone e persino proiettori più datati.

Molti utenti non vogliono spendere cifre ingenti per accaparrarsi dei prodotti in grado di ricevere il segnale Wi-Fi proveniente dal telefono e preferiscono optare per un adattatore in grado di trasmettere immediatamente, e senza alcun ritardo, le immagini che appaiono sul proprio smartphone direttamente sul televisore.

Chi avesse per esempio abbonamenti a servizi di streaming, pur non avendo uno Smart TV in grado di agganciarsi alla rete Wi-Fi o una Smart Box, potrà comunque inviare il segnale dal telefono tramite adattatore per vedere film e serie senza dover necessariamente acquistare un nuovo televisore.

 

Occhio ai formati

Se siete dunque convinti ad acquistare tali strumenti e vi steste chiedendo come scegliere un buon adattatore USB a HDMI, dovete tenere a mente un solo elemento: il formato USB.

 

 

Col tempo si è passati dal semplice cavo USB a quelli mini, micro e infine di tipo C, i più recenti.

Smartphone e tablet di fascia medio-alta degli ultimi anni utilizzano tutti una porta USB Tipo C, tuttavia in circolazione vi sono ancora numerosi dispositivi con porte micro USB. Prima di acquistare il vostro adattatore, quindi, verificate i prodotti che possedete e quale tipo di collegamento sfoggiano. Eviterete in tal modo di sperperare il vostro denaro in cavi che non potrete utilizzare.

Nella prossima sezione troverete la recensione dei prodotti più venduti e maggiormente apprezzati dagli utenti, organizzati in una classifica per permettervi una rapida comparazione delle offerte.

Se siete legati a tecnologie di connessioni antecedenti all’USB e avete necessità di vedere una cassetta VHS-C su un videoregistratore o di ascoltare musica da supporti moderni sulla vostra vecchia autoradio, potreste essere interessati a un adattatore per cassette: scopritene di più cliccando sul link.

 

I migliori adattatori USB a HDMI del 2020

 

Vi invitiamo a non considerare unicamente i prodotti qui riportati cercando di individuare la migliore marca ma di analizzare insieme a noi pro e contro e confrontare prezzi. Al primo posto troverete uno dei migliori adattatori USB a HDMI del 2020, scelto in base al grado di soddisfazione degli acquirenti ma non dimenticate di prendere in considerazione anche gli altri adattatori che magari potrebbero essere più in linea con le vostre esigenze.

 

Prodotti raccomandati

 

NOVOO Hub USB C

 

Principale vantaggio:

Dimensioni compatte che non gli impediscono di offrire una ricca dotazione di porte USB, una HDMI e un lettore di schede di memoria, che potrete sfruttare con computer, televisori, chiavette e smartphone.

 

Principale svantaggio:

Alcuni utenti hanno notato un incremento della temperatura dell’hub nel caso ci siano impegnate più porte in contemporanea.

 

Verdetto: 9.7/10

Una soluzione che permette di gestire in modo molto semplice i numerosi dispositivi elettronici che utilizziamo, consentendo un dialogo intuitivo e a prova di principiante.

Acquista su Amazon.it (€25,99)

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Sei al prezzo di uno

Perché limitarsi ad acquistare un adattatore da USB a HDMi quando avete la possibilità di sfruttare la versatilità di questo vero e proprio hub, proposto da Novoo e caratterizzato da una convincente dotazione di ingressi? Ma procediamo con ordine e vediamo quali sono, a partire ovviamente dalla porta HDMI 1.4 che è in grado di gestire senza alcun problema anche i flussi video 4K a 30Hz. Spazio poi alle due porta USB 3.0 che garantiscono velocità di trasferimento fino a 5 Gbps e che, per esempio, permettono di collegare una tastiera o una chiavetta e farle dialogare con un dispositivo USB Type-C.

Certo perché c’è anche questo connettore, maschio, e non mancano nemmeno due lettori di schede di memoria, uno per le SD e l’altro per le più piccole microSD, che permettono di eseguire velocemente il backup delle immagini presenti su una fotocamera, tanto per fare un esempio.

Design e materiali

Dal punto di vista estetico il prodotto si fa indubbiamente apprezzare per le dimensioni compatte e per il design leggermente bombato e arrotondato agli angoli, scelta che consente sia di posizionarlo senza che sfiguri di fianco al vostro computer o al televisore, sia di gestirlo in totale comodità, per esempio portandolo con voi nella borsa o nella tasca della giacca. Le dimensioni sono di 95x28x11 millimetri mentre il cavetto USB Type-C è lungo 9 centimetri, non molti secondo qualche utente che avrebbe apprezzato una lunghezza maggiore per agevolare i collegamenti.

La qualità complessiva dei materiali è buona e il dispositivo vanta anche tutte le certificazioni di sicurezza del caso nonché protezione termica e contro il rischio di cortocircuito.

 

Temperature non sempre sotto controllo

Nonostante la succitata bontà dei materiali, l’hub di Novoo ha la tendenza a riscaldarsi, talvolta oltre il livello che è lecito attendersi da questa tipologia di prodotti. Alcuni acquirenti affermano di aver rilevato temperature elevate, in particolare quando più porte sono impegnate in contemporanea o quando si sfrutta il collegamento per ricaricare un dispositivo compatibile con lo standard USB Type-C.

Per fortuna niente che ne comprometta il corretto funzionamento, bisogna solo prestare un minimo di attenzione quando lo si impugna se lo state utilizzando da un po’ di tempo.

Ultime considerazioni per quanto riguarda il prezzo di vendita, ovviamente superiore a quello di un singolo adattatore USB-HDMI ma, per la versatilità che garantisce, da ritenere vantaggioso.

 

Acquista su Amazon.it (€25,99)

 

 

 

Choetech V-CH0018

 

Il secondo prodotto della nostra lista è un adattatore USB Tipo C a HDMI proposto da Choetech. La compatibilità è elevata e prevede non solo ChromeBook e smartphone Samsung di ultima generazione ma anche prodotti Apple come MacBook Pro e iMac 2017.

I connettori hanno un design in oro placcato per garantire la massima conduttività del segnale ed evitare perdite dovute alla lunghezza del cavo da 1,8 metri.

Ottima la risoluzione massima supportata, fino a 4K, ovvero una risoluzione Ultra HD da 3.840 x 2.160 pixel.

Sebbene si riveli un prodotto con una resa ottimale, non è scevro da difetti che alcuni acquirenti hanno notato. Primo tra tutti la guaina in gomma che ricopre il cavo e che col tempo è soggetta a una maggiore usura rispetto a una copertura in nylon, molto più resistente.

Inoltre, la scarsa compatibilità con gli smartphone non lo rende apprezzato dai consumatori che non devono farne usi specifici.

A seguire, nella guida per scegliere il miglior adattatore USB a HDMI, troviamo il prodotto di Choetech che risulta il più economico della nostra lista. Vediamo insieme pregi e difetti per capire se possa o meno fare al caso vostro.

Pro
USB C:

Il connettore USB utilizzato è di ultima generazione, ovvero di tipo C. Potrete quindi collegare gli smartphone più recenti al vostro televisore ma anche prodotti Apple e ChromeBook.

Risoluzione:

La risoluzione massima supportata è Ultra HD, ovvero 3.840 x 2.160 pixel, per godere del nuovo standard qualora abbiate una TV 4K, in grado di visualizzare immagini così dettagliate.

Cavo:

Ha una lunghezza pari a 1,8 metri. Secondo alcuni potrebbe essere eccessiva, tuttavia i connettori sono placcati in oro per compensare l'eventuale perdita di definizione che ciò comporterebbe.

Contro
Guaina in gomma:

Il cavo è ricoperto da una guaina in gomma, scelta per mantenere prezzi bassi rispetto al più efficiente e costoso nylon.

Acquista su Amazon.it (€14,39)

 

 

 

Aukey CB-C54-DE

 

Il cavo di Aukey funge da adattatore per sistemi dotati di porta USB di tipo C, quindi computer recenti come ChromeBook e MacBook, e monitor con porta HDMI. Il segnale trasmesso può raggiungere la risoluzione massima di 3.840 x 2.160 pixel, rivelandosi quindi un buon prodotto per chi ha esigenza di trasmettere in Ultra HD.

Il lato negativo, che non gli ha permesso di ottenere una posizione migliore in classifica, è la totale incompatibilità con dispositivi mobili come smartphone e tablet. Prima di procedere all’acquisto, quindi, vi invitiamo a leggere con attenzione la scheda tecnica del prodotto per cercare il vostro dispositivo tra quelli elencati e, qualora non fosse presente, optare per un diverso adattatore.

La lunghezza, di 1,8 metri, è sufficiente secondo gli utenti che hanno avuto modo di provarlo e non rappresenta un fattore limitante.

La qualità costruttiva potrebbe essere migliorata poiché, come per la maggior parte degli adattatori in commercio, viene utilizzata una guaina protettiva in gomma, poco resistente all’usura.

Aukey propone un adattatore da USB C a HDMI, come il prodotto precedente, differenziandosi unicamente nel prezzo che in questo caso è leggermente maggiore. Dettaglio che ci permette di posizionarlo unicamente sul terzo gradino del podio.

Pro
Ultra HD:

La risoluzione supportata è il 4K, ovvero 3.840 x 2.160 pixel, il nuovo standard che si sta imponendo sempre più velocemente sul mercato con TV in grado di gestire tale definizione.

Compatibilità:

La compatibilità con prodotti Apple e Google è elevata, per evitare problemi, però, vi invitiamo comunque a consultare la scheda tecnica che riporta dettagliatamente i dispositivi supportati.

Cavo:

La lunghezza standard di 1,8 metri si è rivelata quella vincente, in grado di dare abbastanza spazio di manovra senza incorrere in perdite di definizione.

Contro
No smartphone:

Il prodotto non è compatibile con gli smartphone e gli utenti che vorrebbero utilizzare il cavo per collegare i propri dispositivi portatili alla TV dovrebbero puntare ad altro.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Uni UNICHDMIM01

 

L’adattatore proposto da Uni è, ancora una volta, adatto per dispositivi che possiedono un’uscita USB di Tipo C, divenuta ormai un vero e proprio standard.

Come per gli altri prodotti qui analizzati, anche questo adattatore non presenta caratteristiche particolarmente inusuali, la risoluzione raggiungibile è infatti sempre Ultra HD, ovvero 4K a un massimo di 30 Hz.

Alcuni acquirenti hanno notato che collegando il proprio Samsung con questo adattatore, c’è una perdita di qualità e fluidità delle immagini su monitor, un fattore che fa storcere il naso soprattutto se il produttore garantisce al momento della vendita una risoluzione minima di 1.080 pixel.

Più soddisfatti sono invece gli acquirenti che lo utilizzano per collegare il proprio computer a un monitor più grande per visualizzare meglio contenuti multimediali o semplicemente navigare su internet. Questi ultimi non hanno notato alcun calo di qualità, sottolineando invece come le promesse di Uni vengano mantenute.

Anche il cavo Uni non si discosta troppo dai predecessori se non nel prezzo. Perché scegliere dunque il loro cavo al posto dei precedenti? Analizzate con noi il prodotto per capire se fa al caso vostro o meno.

Pro
Per PC:

Secondo i pareri espressi dagli utenti, il cavo dà il meglio di sé quando utilizzato per collegare il proprio computer a un monitor più grande al fine di visualizzare contenuti multimediali.

Smartphone supportati:

Trattandosi anche in questo caso di un cavo con collegamento USB di tipo C è possibile utilizzarlo con tutti i dispositivi più recenti, che supportano lo standard.

Materiali:

Il cavo, al posto della solita guaina in gomma, è realizzato con nylon intrecciato per un aspetto più professionale e una resistenza maggiore.

Contro
Fluidità immagini:

Alcuni consumatori hanno notato un calo di fluidità e risoluzione delle immagini su monitor qualora si colleghi il proprio Samsung. Un elemento che va preso in considerazione qualora si voglia una qualità perfetta.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Choetech J-XCH-M180GY

 

L’ultimo prodotto della nostra lista è realizzato da Choetech. Il cavo è un classico adattatore da USB Tipo C a HDMI, con compatibilità elevata per ChromeBook e computer prodotti dal colosso Apple.

Per quanto riguarda gli smartphone, invece, risulta utilizzabile solo con prodotti relativamente recenti, principalmente realizzati da Huawei e Samsung.

Dal punto di vista prestazionale non vi sono molte differenze con altri adattatori già analizzati, anche in questo caso abbiamo una risoluzione massima supportata pari a 4K a 30 Hz oppure 1.080 pixel a 60 Hz.

Gli utenti hanno però constatato che, utilizzandolo con dispositivi portatili, il segnale non risulta affidabile, restituendo immagini eccessivamente scattose e poco nitide. Un problema per chi volesse optare per il prodotto unicamente per riprodurre contenuti multimediali da smartphone su TV.

Ulteriore difetto sembra essere il surriscaldamento a cui è soggetto l’adattatore, soprattutto se utilizzato per svariate ore ininterrottamente.

In ultima posizione troviamo un altro prodotto Choetech, questa volta però l’adattatore ha un costo maggiore rispetto alla media, fattore che ci ha impedito di posizionarlo più in alto nella nostra classifica.

Pro
Compatibilità:

L’adattatore ha un cavo USB di tipo C, cosa che lo rende compatibile con ChromeBook, computer Apple e alcuni smartphone di recente produzione, soprattutto Huawei e Samsung.

Ultra HD:

Il segnale, qualora sia collegato a computer, può raggiungere la risoluzione 4K a 30 Hz oppure 1.080 pixel a 60 Hz.

Cavo gommato:

A differenza di altri prodotti, il cavo gommato in questione non è di qualità pessima e risulta molto resistente tanto da non far rimpiangere i più performanti in nylon intrecciato.

Contro
Segnale:

Qualora utilizziate il cavo con smartphone di ultima generazione, il segnale risulta poco nitido con immagini scattose. Inoltre, l’adattatore scalda eccessivamente.

Acquista su Amazon.it (€20,99)

 

 

 

Ugreen 40213

 

Tra gli adattatori venduti online, quello più soddisfacente secondo l’utenza è quello prodotto da Ugreen. Non si tratta però di un adattatore USB a HDMI puro ma di un ibrido, il segnale video infatti viene catturato da un cavo VGA, mentre la sezione USB viene utilizzata per il segnale audio e per alimentare l’adattatore.

Considerato ciò, potrete collegare solo un computer dotato di uscita VGA a un monitor o televisore con input HDMI, rivelandosi quindi un prodotto adatto a esperti del settore piuttosto che agli utenti occasionali che necessitano di un adattatore per collegare lo smartphone al TV di casa.

I consumatori hanno spesso riscontrato dei problemi con le tracce audio trasmesse dal cavo USB, lamentando malfunzionamenti di vario tipo. In realtà è necessario impostare dal proprio computer l’uscita audio predefinita e cambiarla dalle casse integrate al connettore USB. Non si tratta dunque di un problema del dispositivo ma della mancanza di esperienza degli acquirenti.

Se non siete particolarmente abili con la tecnologia potrebbe quindi non essere la scelta giusta per voi.

Al primo posto abbiamo un adattatore ibrido, per catturare il segnale video tramite cavo VGA e inviarlo a un monitor connesso tramite HDMI. Per capire dove acquistare il prodotto potete cliccare sul link in basso.

Pro
VGA:

Risulta sempre più difficile trovare un adattatore che sfrutti il cavo VGA al posto di quello HDMI, tali prodotti, quindi, per la loro rarità sono molto apprezzati dall’utenza.

USB:

Il cavo USB collegato all’adattatore ha lo scopo di convogliare il segnale audio, non gestito dal VGA, e alimentare allo stesso tempo il dispositivo.

Plug&Play:

Non necessita di alcuna configurazione né installazione. Tutto ciò che dovrete fare per utilizzare il dispositivo è collegarlo a un PC e un monitor per inviare il segnale.

Contro
Trasmissione:

La trasmissione del segnale è unidirezionale, ovvero da VGA a HDMI. Non potrete effettuare l’operazione inversa, rendendo quindi il prodotto adatto solo per usi specifici.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare un adattatore USB a HDMI

 

Quando non è possibile stabilire un collegamento wireless per limiti tecnologici dei dispositivi di cui si è in possesso, resta la via dei cavi. Quello che a noi interessa, in modo particolare, è stabilire un collegamento tra il dispositivo A che è dotato di porta USB e il dispositivo B che non ha la porta USB ma diverse porte HDMI. Come fare? La risposta è semplice, basta procurarsi un adattatore. Tale oggetto non è difficile da reperire in commercio e a seconda delle caratteristiche può costare poco o qualcosa in più. Niente paura, anche il più caro ha comunque un costo accessibile.

 

 

Collegare lo smartphone

Ma cosa possiamo collegare attraverso un adattatore del genere? Adesso non saremo tanto pignoli nella distinzione tra porta USB e micro USB, faremo un discorso più generale perché tutti sappiamo riconoscerle. Immaginiamo, ad esempio, di voler vedere in grande, sul TV di casa, lo schermo dello smartphone magari per mostrare i vostri selfie o le immagini del panino che avete mangiato al pub, agli amici (anche se probabilmente a loro non frega nulla, ma voi siete fatti così).

Bene, inserite la micro USB nello smartphone e la presa HDMI del televisore. Ops, non succede niente. Ovvio, dovete anche selezionare la sorgente; potete farlo con il telecomando. Una volta individuata la porta giusta, vedrete sul televisore lo schermo del vostro smartphone.

 

 

Collegare il computer

Normalmente i computer portatili hanno almeno una porta HDMI. Immaginate di voler condividere lo schermo del vostro notebook al televisore. Normalmente basterebbe un semplice cavo HDMI ma disdetta! Le porte sono occupate, o peggio, l’unica che avete a disposizione è rotta

. Che si fa? Si compra un adattatore. Anche in questo caso il collegamento è semplicissimo; una volta fatto si seleziona sul televisore la sorgente e via. Attenzione, avete un Mac. In teoria dovrebbe servirvi un adattatore differente, con porta Thunderbolt ma in pratica potete tranquillamente reperire in commercio un adattatore USB a patto che sia compatibile con il vostro modello di Mac.

 

 

 

» Revisa la información de años anteriores

 

Adattatori USB – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2020

 

Non sempre si dispone del giusto supporto per collegare un dispositivo USB o gestire una connessione che presenta dall’altra parte un cavo Hdmi. Per queste ragioni sul mercato si trovano diverse offerte legate alla categoria degli adattatori USB. Tra gli esemplari della migliore marca e i prodotti a un prezzo ridotto, abbiamo avuto modo di esplorare questa categoria, creando una guida il cui scopo finale è aiutare l’utente a scegliere il miglior adattatore USB del momento. Aukey – Femmina propone un pack di tre connettori, interessante per chi vuole tenere sotto carica il proprio dispositivo, si tratti di uno smartphone, un portatile o una console da gioco. Rampow – 3.1 sfrutta invece una connessione di tipo C per un collegamento con la tecnologia più potente al momento per il trasferimento dati. Dimensioni contenute e una qualità interna che non teme cadute di stile hanno permesso al modello di raggiungere i primi posti di questa ideale classifica.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior adattatore USB

 

Quanti amano e gradiscono il confronto tra prodotti, possono approfittare della tabella comparativa che la nostra redazione ha preparato. Vengono presi in esame sotto forma di mini recensione tre prodotti ritenuti tra le proposte più interessanti. Nella prima parte troviamo pregi e difetti riportati schematicamente e nelle ultime righe una conclusione che tira le fila sulla questione. Un modo sintetico che aiuta a capire quale adattatore USB comprare.

 

 

Guida all’acquisto

 

Connessione e velocità

Un primo aspetto da considerare va a toccare il bisogno primario di chi cerca un prodotto del genere. A volte infatti si assiste a una rottura della presa USB di cui si dispone, oppure si vuole avere un adattatore sempre a portata di mano con cui poter correre ai ripari all’occorrenza.

Il primo passo da fare per scegliere tra i migliori adattatori USB del 2020 è un controllo del tipo di presa di cui si dispone. Negli anni infatti al classico USB che noi tutti conosciamo si sono affiancati la tipologia Micro USB e quella C.

Quest’ultima va per la maggiore con smartphone e diverse console, consentendo una ricarica rapida degli elementi collegati. Per questa ragione, prima dei consigli d’acquisto ci sentiamo di consigliarvi un controllo e una conoscenza adeguata delle periferiche che volete unire e per cui ritenete necessario l’utilizzo di un adattatore.

 

Compatibilità

Maggiore è la semplicità di collegamento e più ampio sarà l’utilizzo su computer che montano sistemi operativi diversi. Windows, Linux, Apple e Android sono le architetture informatiche a cui ormai siamo abituati, sia lavorando con Pc sia nell’utilizzo quotidiano dei servizi mobili.

Leggere con cura sulla confezione la maggiore o minore compatibilità del supporto vi risparmierà spiacevoli sorprese una volta collegato l’adattatore. Un altro punto a favore su cui i marchi si giocano la sfida è la presenza di multiprese. Non solo una singola fonte ma un numero variabile di connessioni capaci di mettere in collegamento o semplicemente ricaricare più dispositivi contemporaneamente.

 

 

Semplicità d’uso

La base su cui si fonda il funzionamento di un connettore non è tanto complicata, quello che conta è il sistema interno e i componenti realizzati a dovere. Solo in questo modo si ha la certezza di un oggetto che non perde nel tempo la capacità di mantenere sotto carica un dispositivo, lavorando in tempi rapidi e con una velocità di trasferimento che si conserva costante durante tutto il processo.

Marchi affidabili e recensioni incrociate permettono di procedere a una scrematura adeguata, così da capire al meglio come scegliere un buon adattatore USB. Anche se il funzionamento pare scontato, è bene avere istruzioni e un manuale con tutte le specifiche del caso e le indicazioni di amperaggio, compatibilità e possibili inconvenienti.

 

I migliori adattatori USB del 2020

 

Tra i cinque prodotti analizzati siamo certi che gli utenti riusciranno a trovare quello che possa fare al caso loro. Chi confronta i prezzi pu  verificare al termine della recensione se il costo di vendita è proporzionato alle aspettative, avendo anche un termine di paragone con gli altri adattatori presi in esame.

 

Prodotti raccomandati

 

Aukey – Femmina

 

All’interno della confezione trovano posto ben tre adattatori, un esempio chiaro circa il desiderio del marchio di fornire il massimo supporto e anche una scorta adeguata per differenti collegamenti. L’adattatore USB C ha una presa Micro USB con cui poter collegare smartphone e altri dispositivi come Pc.

La tecnologia OTG, consente un trasferimento di dati anche senza una connessione diretta con il computer, con uno smartphone o un tablet. La componentistica è progettata per un utilizzo anche intenso, mantenendo al meglio i collegamenti e una corretta trasmissione dei dati.

In quanto a praticità, il connettore è reversibile, risolvendo così alla radice la questione di un posizionamento scorretto o di un verso che non torna. Tra i più venduti on line fa del rapporto qualità/prezzo il suo maggior cavallo di battaglia. La velocità di ricarica di alcuni dispositivi si mantiene comunque entro livelli bassi, a quanto detto da alcuni utenti.

Acquista su Amazon.it (€6,99)

 

 

 

Rampow – 3.1

 

Il collegamento propone la connessione attraverso un cavo USB A con un’uscita USB C. Compatibile anche con la tecnologia di trasferimento 3.1 permette di sfruttare questo protocollo ad alta velocità per passare in tempi rapidi informazioni o caricare senza difficoltà un dispositivo come smartphone e tablet.

La potenza di trasferimento dati arriva a 5 Gbps mentre la reversibilità del connettore viene incontro a quanti hanno dubbi sul corretto posizionamento dell’adattatore.

La grandezza del connettore è ridotta al minimo, così da ostacolare e impedire il posizionamento di altri collegamenti. Buona anche la compatibilità su prodotti Apple come il MacBook Pro 2016/17. Alcuni clienti hanno notato che una volta inserito, l’adattatore presenta un certo gioco e movimento, aspetto che però non inficia sulle prestazioni e sul trasferimento.

Acquista su Amazon.it (€7,49)

 

 

 

Choetech – a HDMI

 

La proposta rientra tra le più vendute, con un collegamento nato per sfruttare da un lato la presa USB e dall’altro la qualità di un cavo Hdmi. Il marchio ha puntato tutto sulla semplicità dell’interfaccia. Nessun software o complesse procedure. Il riconoscimento avviene in poche mosse, appena si collega l’adattatore il segnale viene riconosciuto e trasferito senza problemi, con una nitidezza che la fa da padrona.

Sfruttando il rivestimento dorato si migliora la qualità del segnale, eliminando tutte le possibili interferenze che possono creare fastidi.

L’adattatore è poi compatibile con la modalità Thunderbolt 3 e grazie a un cavo flessibile ma robusto può essere trasportato ovunque, senza ingombri eccessivi all’interno di una borsa o di uno zaino. L’unico aspetto negativo riguarda principalmente l’impossibilità di ricaricare uno smartphone una volta che il segnale è inviato al cavo Hdmi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Apple – C

 

Il marchio si presenta da sé, con tutti gli aspetti positivi e negativi di un prodotto con il simbolo della mela morsicata. Se da una parte infatti la robustezza e la praticità delle parti è fuori discussione, dall’altra alcuni hanno trovato esagerato il costo finale, eccessivo e fuori budget per chi non vuole spendere una cifra simile per un semplice adattatore USB.

La velocità di trasferimento dati è ottima, con una potenza massima che si adatta anche ai collegamenti USB 3.1 Gen 1. In tanti lo hanno utilizzato anche su dispositivi non Apple, per il trasferimento di dati e immagini e il risultato si è dimostrato all’altezza delle aspettative.

Il punto su cui tanti hanno storto un poco il naso è quello riguardante il costo finale, un dato che ha scontentato certi clienti e che ci preme riportare anche in sede di recensione. Sebbene quando si parla di prodotti Apple non si può certo dire sia una sorpresa.

Acquista su Amazon.it (€24,81)

 

 

 

Apple – a AV Digitale

 

Chi ha necessità di sfruttare più collegamenti, come un televisore 4K o anche un proiettore, può scegliere di dare fiducia alla proposta Apple, pensata per questo. A un primo impatto l’oggetto si dimostra ben costruito, rispettando in pieno i dettami dell’azienda. Anche a livello di compatibilità non si riscontrano problemi con MacBook o iPad o iPhone.

Gli utenti che l’hanno acquistato hanno collegato il dispositivo, che procede da solo agli aggiornamenti e viene riconosciuto in tempi brevi dalla periferica a cui è collegato, procedendo così a un trasferimento semplice e a una gestione multipla in cui approfittare di tutto lo sfruttabile per ottenere il massimo dal dispositivo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

» Revisa la información de años anteriores

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
5 Comments
Il più vecchio
Il più nuovo Il più votato
Inline Feedbacks
View all comments
Mario Conti
Mario Conti
February 6, 2020 2:37 pm

se collego lo smartphone alla tv con il suddetto cavo riesco ad aprire le applicazioni che ci sono nel telefono
grazie

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
February 7, 2020 2:48 pm
Reply to  Mario Conti

Salve Mario, la risposta a questa domanda non può essere univoca e il motivo è che… dipende dal modello di smartphone che utilizzi. In base a questo, infatti, bisogna optare per un tipo di collegamento diverso. Per esempio se hai un modello della famiglia Galaxy di Samsung o alcuni Huawei (con porta USB Type-C) è sufficiente acquistare un cavo USB Type-C/HDMI, collegare l’USB allo smartphone e l’HDMI al TV e lo schermo del telefono verrà immediatamente proiettato su quello del televisore, in modo automatico. Se invece il tuo smartphone ha una tradizionale micro USB, la cosa importante è che supporti… Read more »

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
February 7, 2020 7:30 pm

Temiamo che il tuo smartphone non sia compatibile con lo standard MHL (qui trovi l’elenco dei modelli compatibili, suddivisi per marche: http://www.mhltech.org/devices.aspx?tid=1), dunque non potrai collegarlo via cavo al televisore per visualizzare il display sullo schermo della TV.

Giuseppe
Giuseppe
May 7, 2020 6:27 am

Buongiorno. Ho acquistato una cuffia Creative SXFI THEATRE che funziona anche in modalità wireless tramite una chiavetta USB che funge da trasmettitore. Se collego tale trasmettitore ad una porta USB di un pc o della PS4, non ho alcun problema ma se provo però a collegarla ad una TV (possiedo sia un TV della LG che uno della Samsung), le cuffie non ricevono alcun segnale. Quale credi che sia il problema ?? Secondo la tua esperienza, come posso risolvere il caso ?? Io avevo pensato di collegare il trasmettitore USB ad una uscita HDMI della TV usando un adattatore USB… Read more »

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
May 8, 2020 9:36 pm
Reply to  Giuseppe

Salve Giuseppe, queste cuffie di Creative sono pensate per funzionare esclusivamente con computer (Windows o MAC), PS4 e Nintendo Switch, come è evidenziato anche dalla scheda tecnica del prodotto (che puoi trovare qui: https://it.creative.com/p/super-x-fi/creative-sxfi-theater). Il perché di questa decisione non è dato sapere, evidentemente tramite la porta USB del televisore non riescono a gestire l’invio dell’audio. Dunque anche la soluzione “alternativa” che proponi ci sembra di difficile attuazione e rischia seriamente di non dare i risultati sperati. Ci dispiace ma temiamo che l’unico modo per utilizzare queste cuffie di ottimo livello sia quello di utilizzare il cavetto AUX da 3,5… Read more »

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status