Il miglior martello da carpentiere

Ultimo aggiornamento: 29.10.20

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

Martelli da carpentiere – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2020

 

I primi due modelli della nostra classifica sono: Stanley 1-51-621, che stupisce per l’ottimo rapporto qualità/prezzo, ha una massa in acciaio ad alto contenuto di carbonio trattato termicamente, un manico in vetroresina rivestito in gomma molto confortevole ed è di colore giallo alta visibilità. In alternativa potresti considerare Peddinghaus XStriker Latthammer, un unico blocco di acciaio e, quindi, incredibilmente resistente. Ha il manico rivestito di pelle, la penna biforcuta per l’estrazione e il comodo magnete porta chiodi.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior martello da carpentiere

 

Indispensabile per inserire ed estrarre chiodi in tante diverse situazioni, sia in cantiere che a casa, il martello da carpentiere può contribuire a semplificare significativamente il lavoro. Ma quale scegliere tra gli innumerevoli modelli presenti sul mercato? La nostra guida ti dà una mano a focalizzare l’attenzione sugli aspetti più importanti, mentre un aiuto più concreto lo trovi nella classifica in basso con la recensione dei martelli più apprezzati. Confronta prezzi e prestazioni cliccando sui link suggeriti.

Guida all’acquisto

 

Massa

Il martello da carpentiere è costituito da due parti fondamentali: la massa e il manico. Per quanto riguarda la prima, i materiali generalmente utilizzati per la costruzione sono l’acciaio o l’acciaio al carbonio.

Come si sa, l’acciaio è sempre una lega di ferro e carbonio ma ciò che cambia è la quantità di quest’ultimo componente: in percentuale minima si parla di acciaio extra dolce – molto diffuso ma di bassa qualità – per poi arrivare a un metallo extra duro, ideale per chi cerca la massima resistenza e durevolezza nel tempo.

I martelli della migliore marca, dunque, hanno una massa in acciaio con elevata percentuale di carbonio; certo, possono avere un costo superiore alla media ma se confronti i modelli consigliati in basso noterai diversi esempi con un ottimo rapporto tra qualità e prezzo.

L’acciaio forgiato dovrebbe, inoltre, essere trattato termicamente e spesso con procedure differenziate per aumentare ulteriormente la resistenza, in modo che possa essere performante e durare negli anni senza rovinarsi.

La massa, a sua volta, è costituita da due parti: la testa, o bocca, e la penna. La prima serve per battere il chiodo sulla superficie e alcuni modelli presentano una zigrinatura sul battente che migliora il colpo perché il chiodo tende a scivolare con maggiore difficoltà. La seconda dovrebbe avere una forma a V che consente di estrarre i chiodi; i modelli più sofisticati presentano penne di diversa lunghezza che sono più efficaci quando l’estrazione deve avvenire in un punto molto stretto.

 

Manico

L’altra componente fondamentale di un martello da carpentiere è il manico. Come deve essere costituito? I materiali utilizzati sono diversi. In alcuni modelli massa e manico sono un unico pezzo di acciaio e in questo modo non si correrà mai il rischio che le due parti possano staccarsi.

Altre volte si impiega la plastica, in considerazione del fatto che il manico non deve esser particolarmente resistente, specialmente quando si vuole privilegiare la leggerezza rispetto a un martello totalmente in acciaio che sarà molto più pesante e per piccoli lavori potrebbe non essere necessario.

Molto utilizzato è il legno che attutisce naturalmente le vibrazioni prodotte durante la martellata. La vetroresina è un’altra soluzione spesso adottata perché resistente ma molto leggera.

Al di là del materiale adoperato, è importante che l’innesto del manico nella massa sia fatto a regola d’arte; i modelli migliori prevedono una spina di sicurezza che migliora ulteriormente la stabilità.

Comfort d’uso

È importante valutare la qualità dei materiali utilizzati da cui dipende la resistenza e la durevolezza del martello ma non va sottovalutato il comfort d’uso. Questo utensile deve essere sempre estremamente maneggevole, non molto pesante, ben bilanciato e, tranne nel caso del manico in legno, dovrebbe avere un rivestimento in pelle, gomma o altro materiale che assicuri un’impugnatura più salda e anche più confortevole.

Un carpentiere di professione potrebbe, infine, preferire i modelli con la calamita porta chiodo, estremamente funzionali perché permettono di avere le mani libere per poter fare qualche altra piccola operazione prima di conficcare i chiodi.

 

I migliori martelli da carpentiere del 2020

 

Se non sai quale martello da carpentiere comprare dai un’occhiata ai nostri consigli d’acquisto. Sono tutti attrezzi caratterizzati da un ottimo rapporto tra costo e prestazioni offerte e sono anche quelli più graditi dagli utenti quest’anno. Fai una comparazione e clicca sul link del modello che ti interessa, verrai reindirizzato all’offerta migliore sul mercato.

 

Prodotti raccomandati

 

Stanley 1-51-621

 

Se cerchi il miglior martello da carpentiere per rapporto qualità/prezzo dovresti dare un’occhiata a questo modello. Del resto, la storia ultracentenaria della multinazionale americana parla da sola e i milioni di utenti nel mondo sono la migliore testimonianza dell’efficacia dei suoi prodotti.

Si tratta di un attrezzo molto economico che, però, garantisce notevole resistenza perché la testa è in acciaio con alto contenuto di carbonio e ha subìto un trattamento termico proprio per assicurare la massima durevolezza nel tempo.

Per quanto riguarda il manico, la vetroresina di cui è composto consente di assorbire efficacemente le inevitabili vibrazioni e, quindi, assicura maggiore comfort durante il lavoro. Il rivestimento gommato migliora l’impugnatura brevettata e rende la presa ancora più confortevole.

In generale, è un martello leggero ma molto ben bilanciato, comodissimo da usare e il colore giallo alta visibilità è utile in un cantiere in condizioni di scarsa illuminazione.

Concludiamo la nostra recensione con la rassegna dei lati positivi e negativi di questo nuovo martello da carpentiere, ideale per hobbisti e professionisti, ma anche per chi ha semplicemente bisogno di un utensile per la propria casa.

Pro
Qualità-prezzo:

Il prodotto può essere acquistato a prezzi bassi nonostante abbia un’ottima resistenza dovuta alla testa in acciaio con alto contenuto di carbonio.

Presa salda:

L’impugnatura del martello è facilitata dal rivestimento gommato che la rende anche più confortevole ed evita di procurarsi spiacevoli dolori al polso e alla mano.

Leggero:

Il martello è molto leggero, quindi lo si potrà maneggiare con efficacia anche se non si dispone di molta forza fisica.

Colore:

Il giallo è una buona scelta, dato che permette di trovare il martello anche in condizioni di scarsa visibilità.

Contro
Capocchia:

Alcuni utenti avrebbero preferito la capocchia rettangolare al posto di quella rotonda, giusto per una questione di precisione.

Acquista su Amazon.it (€17,2)

 

 

 

Peddinghaus XStriker Latthammer

 

Tra i migliori martelli da carpentiere del 2020 non poteva mancare questo modello della Peddinghaus, un unico pezzo di acciaio, estremamente resistente, robusto e destinato a durare nel tempo anche a seguito di un utilizzo prolungato e costante.

Come testimonia la maggior parte degli utenti, si tratta di un utensile anche molto comodo da maneggiare perché ben bilanciato e non affatica la mano e il braccio durante il lavoro. Il rivestimento in pelle lungo tutto il manico rende le operazioni ancora più confortevoli e garantisce una presa più salda e sicura.

È uno strumento anche molto pratico perché dotato di estrattore integrato per rimuovere i chiodi dalle varie superfici senza ricorrere ad altri attrezzi e interrompere il lavoro. Inoltre può contare anche su una scanalatura magnetica dove sistemare il chiodo in attesa di fissarlo e avere, così, le mani libere.

La nostra guida per scegliere il miglior martello da carpentiere non poteva non includere questo modello professionale che, secondo i pareri degli utenti, è uno dei migliori sul mercato. Andiamo a vedere quali sono i suoi lati positivi e negativi.

Pro
Robusto:

Solo l’immagine di questo martello fornisce l’idea di robustezza e solidità, confermata comunque da chi lo ha comprato e provato.

Bilanciato:

Il corretto bilanciamento del martello permette di usarlo con facilità e senza affaticare troppo la mano durante il lavoro.

Pratico:

L’estrattore per chiodi permette di lavorare con rapidità evitando di utilizzare altri attrezzi.

Magnetico:

La scanalatura magnetica consente di sistemare il chiodo prima di fissarlo, così si potranno avere le mani libere.

Contro
Prezzo:

Non è il martello più economico sulla piazza, quindi non è proprio consigliato a chi cerca un semplice utensile da tenere in casa.

Acquista su Amazon.it (€61,8)

 

 

 

Am-Tech A0240

 

Il costo accessibile a tutte le tasche è l’elemento maggiormente apprezzato dagli utenti e, non a caso, il martello Am-Tech è tra i più venduti online; se vuoi spendere il meno possibile e non hai esigenze particolari dagli un’occhiata.

Nonostante il prezzo abbordabile, si tratta di un utensile resistente e funzionale, lo testimonia la maggior parte dei consumatori.

In molti hanno evidenziato, in particolar modo, la notevole comodità d’uso dovuta alla grande leggerezza e al manico in gomma morbida ma resistente e antiscivolo.

Compatto, comodo da trasportare, ha la testa ben bilanciata ed è dotato di estrattore per rimuovere i chiodi, tutto con un solo attrezzo.

È difficile chiedere di più a un martello con un prezzo simile e tanti utenti si sono ricreduti valutandone le caratteristiche e la qualità complessiva, decisamente superiore alle aspettative.

Chi ha un budget ridotto, ma ha davvero bisogno di un martello da tenere in casa per fare vari lavori, può puntare su questo Am-Tech. Cliccando sul link qui di seguito sarà possibile andare sulla pagina dove acquistare il prodotto, prima però consigliamo di dare un’occhiata ai suoi pro e contro.

Pro
Prezzo:

Si tratta di un modello davvero economico adatto alle tasche di tutti. Ideale per chi cerca un martello da tenere in casa, senza dover spendere troppo.

Resistente:

Sebbene abbia un costo ridotto, questo martello vanta una buona resistenza e durevolezza.

Comodo:

Il manico in gomma lo rende comodo da impugnare, inoltre è antiscivolo quindi sarà possibile lavorare senza il rischio che voli via dalla mano.

Contro
Limitato:

Va bene per lavori domestici di bricolage, ma è sconsigliabile nel caso si cerchi qualcosa di più professionale.

Acquista su Amazon.it (€6,78)

 

 

 

Bellota 8013-A

 

Come scegliere un buon martello da carpentiere con manico di legno? Se ami questo genere di utensili il nostro suggerimento è di considerare il modello prodotto da Bellota, un’azienda spagnola nota per la qualità dei suoi prodotti.

Il martello, in particolare, è realizzato con materiali di alto livello che garantiscono resistenza agli urti e durevolezza nel tempo. La testa è in acciaio forgiato che ha subìto un trattamento in grado di renderla praticamente indeformabile e indistruttibile.

Il manico in legno di faggio è comodo da impugnare, leggero e assorbe naturalmente urti e vibrazioni che si producono quando si martella.

Il tirachiodi integrato rende questo utensile pratico perché consente di rimuovere i chiodi semplicemente utilizzando l’altra estremità della testa.

Come di consueto, prima di chiudere la recensione presentiamo un utile riassunto dei pro e contro di questo martello professionale, composto da materiali davvero resistenti. Consultandolo si potrà davvero capire se è quello che si sta cercando o se magari si può optare per qualcosa di meno professionale.

Pro
Materiali:

Il martello è stato realizzato con ottimi materiali che permettono di utilizzarlo assiduamente senza preoccuparsi di rovinarlo. La testa in acciaio forgiato è praticamente indistruttibile quindi si potrà martellare peggio del Dio Thor.

Manico:

Realizzato in legno di faggio, risulta molto comodo da impugnare, inoltre rende l’utensile leggero e resistente agli urti o alle vibrazioni.

Tirachiodi:

Come ogni martello professionale che si rispetti, anche questo modello è dotato di un pratico tirachiodi.

Contro
Professionale:

Chi non è proprio un esperto del fai da te forse dovrebbe cercare un modello più di base.

Prezzo:

Il costo del martello è un po’ alto, quindi consigliamo a chi cerca un attrezzo per la casa di orientarsi verso un modello più economico.

Acquista su Amazon.it (€15,39)

 

 

 

Kapriol MI000697_K_10123

 

Non sarà tra i martelli più venduti in circolazione ma crediamo che questo modello della tedesca Kapriol meriti attenzione perché si tratta di un prodotto di qualità, a cominciare dalla massa che, come tutti i migliori utensili, è in acciaio forgiato e temprato che garantisce resistenza e durevolezza.

La zigrinatura antiscivolo sul battente permette di fissare i chiodi con maggiore efficacia e precisione. Il martello presenta penne tirachiodi di diversa lunghezza, quella più estesa è utile nelle cavità più strette in cui è difficile arrivare.

È, inoltre, dotato di fermo magnetico per tenere il chiodo in attesa di fissarlo e permettere all’utente di tenere entrambe le mani libere.

Non si tratta di un unico pezzo di metallo forgiato ma la spina di sicurezza che si trova nella testa impedisce al manico di staccarsi e di fuoriuscire. Quest’ultimo è molto resistente perché realizzato in acciaio tubolare, mentre l’impugnatura ergonomica assicura comfort e sicurezza durante l’uso.

Insomma, si tratta davvero di un buon martello anche se non possiamo dire che sia il migliore tra quelli venduti online. Per lasciare a voi il giudizio, riportiamo un elenco delle sue caratteristiche positive e negative, oltre al link che vi porterà sulla pagina del prodotto.

Pro
Materiali:

Il martello è stato creato in acciaio forgiato che gli conferisce un’ottima resistenza e durevolezza nel tempo.

Zigrinatura:

Una caratteristica apprezzabile del prodotto è la zigrinatura antiscivolo sul battente che permette di fissare i chiodi con precisione.

Contro
Prezzo:

Ci sono modelli meno costosi o dello stesso prezzo che probabilmente raggiungono e superano lo stesso livello qualitativo di questo prodotto.

Forma:

L’estetica particolare del martello potrebbe non essere adatta per tutti i tipi di lavori.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare un martello da carpentiere

 

Il carpentiere è un mestiere antico che necessita di strumenti appropriati per essere svolto e, tra i più importanti, figura naturalmente il martello.

 

 

Antico utensile

Sul mercato potrete trovare una vasta gamma di martelli, adatti a qualsiasi esigenza. È un utensile molto antico, utilizzato estensivamente nel medioevo per battere su materiali di diversa consistenza.

Il martello, quando utilizzato nella vita quotidiana, serve principalmente a puntellare chiodi nel muro per poter appendere oggetti come quadri e poster, tuttavia i suoi utilizzi sono molteplici, soprattutto nei lavori di carpenteria, ovvero tutto ciò che riguarda la costruzione, sia di edifici che di oggetti di varia natura.

 

Parti del martello

La parte superiore, chiamata in gergo “massa”, è costituita da una testa, con parte battente quadrata o rotonda, e una penna, ovvero la parte posteriore che può avere una forma dritta o curva con una sezione a “V” finale, utilizzata solitamente per estrarre i chiodi.

Il materiale della massa è solitamente l’acciaio o in alternativa acciaio con elevata percentuale di carbonio, che ne aumenta la durevolezza.

La massa è sostenuta da un manico, innestato all’interno, che può essere di diversi materiali, dal legno fino alla plastica e al metallo, a seconda degli utilizzi.

 

Come sceglierlo

Per la scelta del modello migliore vi invitiamo a tenere presente peso e comodità di utilizzo, spesso due delle caratteristiche fondamentali per tutti i carpentieri. Un ottimo martello dovrebbe attestarsi intorno ai 500 grammi e raggiungere al massimo i 650, per non gravare troppo sui muscoli, soprattutto in caso di utilizzo prolungato.

Assicuratevi inoltre che il manico sia confortevole e che garantisca una presa salda anche con l’utilizzo di guanti. Provare con mano in qualche ferramenta prima di procedere all’acquisto potrebbe fare la differenza tra un’ottima e una pessima scelta.

 

 

Come usarlo

Passando all’utilizzo vero e proprio, non risulta molto più complicato di un martello normale. Gli unici accorgimenti da prendere sono relativi alla sicurezza. Abbiate cura di indossare dei guanti antinfortunistici per evitare di ferirvi qualora colpiate accidentalmente dita o parti della vostra mano, incidenti che potrebbero capitare soprattutto a causa della stanchezza che sopraggiunge durante un lungo lavoro.

Impugnate il martello saldamente e date qualche colpo leggero al chiodo per far sì che parte della punta entri in modo perfettamente dritto nel materiale da costruzione e solo successivamente procedete a inchiodare con maggiore forza.

 

Non dimenticate la penna

Spesso ci si dimentica del comodo strumento che è la penna. La classica forma a V permette di rimuovere un chiodo storto molto velocemente, appena notate che il chiodo ha preso una strana inclinazione, girate prontamente il martello, infilando la capocchia del chiodo nell’insenatura della penna.

Quando raggiunge la parte più stretta, facendo leva sulla massa del martello estraete il chiodo lentamente, eviterete così che venga sbalzato a terra o peggio, nei vostri occhi.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
2 Comments
Il più vecchio
Il più nuovo Il più votato
Inline Feedbacks
View all comments
Pier Paolo
Pier Paolo
May 13, 2019 5:15 pm

Buonasera Ho delle sedie in teak a fasce incrociate ad incastro ma non incollate.L’utilizzo con in ragazzi ,che sollecitano le sedie in maniera incongrua , causano un continuo “scollamento” delle fasce dello schienale. He martello devo usare per battere con l’interposizione di un listello di legno per non lesionare la sedia?Attendo vostre.Grazie

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
May 15, 2019 8:11 am
Reply to  Pier Paolo

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status