Il miglior portablocco

Ultimo aggiornamento: 15.11.18

 

Portablocco – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2018

 

Il portablocco è un oggetto che può avere sia il semplice scopo di conservare fogli e documenti, sia il beneficio di abbellire il vostro stile. Questo prodotto può infatti essere fabbricato con un materiale molto semplice, come la plastica, oppure con uno pregiato, come la pelle. Le dimensioni standard sono quelle A4 ma è possibile trovarne anche di più piccole, come la A5. La chiusura e l’apertura possono essere a calamita oppure con la zip, se si vuole essere più sicuri di conservare il contenuto al riparo da cadute. Date uno sguardo alla nostra guida, che può darvi validi spunti in merito. Intanto, ecco qui un piccolo anticipo delle nostre preferenze: il top per noi è Cathedral CONFPUBK, in similpelle nera, molto elegante e indicata per qualsiasi occasione. Lo spazio interno consente di conservare documenti e altro, grazie alla presenza di diverse tasche. Ci ha convinto anche Piquadro Portablocco Linea Pulse, in vera pelle e con una capienza interna che consente di inserirvi anche un quaderno, al posto del solito block notes.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

Come scegliere il miglior portablocco

 

Se amate organizzare lo spazio e tenere tutto in ordine, un valido aiuto in più può essere costituito dal portablocco. Questo accessorio è utile per raccogliere fogli e documenti e consentire di portarli con voi ovunque senza disperderli. Date uno sguardo alla nostra guida, che ha lo scopo di aiutarvi a fare la scelta giusta. Confrontate i prezzi degli articoli che vi proponiamo nella classifica più in basso, per individuare quello più conveniente.

Guida all’acquisto

 

Uno per ogni occasione

I modelli presenti sul mercato sono di vario genere e possono essere indicati per l’ufficio come per la casa. Chi ha bisogno di un portablocco semplice, può selezionarne uno con uno scomparto per i fogli e i documenti e alcune sezioni riservate all’inserimento di penne e matite.

Una tipologia flessibile può essere indicata anche per consentire di scrivere direttamente su questa superficie, se non si hanno punti d’appoggio, come una scrivania. In questo caso è preferibile scegliere un modello dotato di clip, che tenga fermi i fogli e vi aiuti a rendere più semplice la scrittura.

Il formato da selezionare è solitamente l’A4, più diffuso e in generale dal costo competitivo anche per chi desidera risparmiare. L’apertura più comune è quella a quaderno ma la migliore marca in circolazione è quella che vi consente di usare una cerniera per mettere al riparo i vostri documenti quando camminate.

 

I materiali da preferire

Il prezzo dipende molto anche dal materiale usato per fabbricare il portablocco che desiderate acquistare. Chi non ha grandi pretese e si accontenta di un modello standard, può optare per quello in plastica, preferito soprattutto da tutti gli studenti che hanno bisogno di prendere appunti in comodità.

Se invece prediligete l’eleganza, propendere per un portablocco in pelle o in ecopelle può dare un tocco in più al vostro stile, specialmente se decidete di portarlo in giro con voi. Arricchire un modello del genere con un logo può assicurare una personalizzazione che nessuno potrà imitare.

La presenza di tasche interne ed esterne può aiutare a stipare ancora più oggetti che possono essere utili in diversi momenti. Alcuni sono dotati anche di calcolatrice, fodero per il tablet o anche un quaderno ad anelli, che può essere usato indipendentemente dal suo contenitore.

Se non avete alcun problema di prezzo e volete usare il portablocco anche come complemento d’arredo, potete sceglierne uno in legno, da porre sulla scrivania del proprio ufficio.

Colori e fattura

La recensione di altri utenti è molto utile per stabilire la qualità del portablocco scelto. Materiali scadenti o una fattura poco curata portano a un’immediata sostituzione: fate attenzione a offerte troppo appetibili che possono nascondere brutte sorprese come queste.

I colori a disposizione sono tanti, dai neutri ai più eccentrici: per tutti i giorni vanno bene tonalità vive e accese, mentre per l’ufficio è da preferire il nero, il marrone o ancora il beige. In ogni caso, è meglio che il prodotto scelto sia monocromatico, per non dare troppo nell’occhio con decorazioni eccessive.

 

I migliori portablocco del 2018

 

Ecco le recensioni dei cinque modelli che abbiamo preferito tra quelli venduti online. Date un’occhiata alle loro caratteristiche per individuare quali sono i migliori portablocco del 2018.

 

Prodotti raccomandati

 

Cathedral CONFPUBK

 

Vogliamo iniziare i nostri consigli d’acquisto con uno dei prodotti più venduti per il suo buon rapporto qualità/prezzo. Si tratta del portablocco A4 con zip di Cathedral, un oggetto che ha incontrato i pareri favorevoli davvero di tanti acquirenti.

Al suo interno non è presente solo lo scompartimento nel quale inserire il block notes, ma anche diverse tasche dove collocare documenti o fogli di particolare rilevanza, che si vogliono avere a portata di mano. È inoltre possibile porvi una penna, perché lo spazio lo consente.

La chiusura con zip assicura che il contenuto non cadrà neppure in maniera accidentale, mentre l’esterno garantisce eleganza grazie al colore nero e al materiale usato, la similpelle. Un elemento che invece non soddisfa gli acquirenti è l’odore emanato dal portablocco, che risulta essere troppo forte, oltre a qualche fragilità di fattura che però passa in secondo piano data l’offerta conveniente.

Se state cercando un prodotto dal buon rapporto qualità/prezzo allora potreste aver terminato qui la vostra ricerca. Ma se può esservi utile fare una comparazione tra le offerte in circolazione, vi proponiamo di seguito un rapido specchietto che riassume le caratteristiche che differenziano questo dagli altri modelli proposti in classifica.

 

Pro

Con zip e molte tasche: Lo spazio all’interno è ben organizzato e consente di tenere in cartellina anche altri documenti di formato più piccolo in modo da avere tutto al proprio posto e facile da recuperare appena serve.

In assoluto il più venduto: Il buon rapporto qualità/prezzo, l’aspetto elegante seppure informale dato dalla pelle sintetica, la zip su tutto il perimetro, sono tutti aspetti che concorrono a renderlo in assoluto un campione di vendite.

Compatibile con l’A4: Il formato è standard e, nel complesso, occupa uno spazio tutto sommato contenuto in borsa.

 

Contro

Non è previsto un fermo per il block-notes: Pur non essendo in assoluto il modello più economico, si fa sentire la mancanza di un sistema per fissare bene i fogli, specie non si ha la possibilità di inserire nella tasca la copertina rigida.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Piquadro Linea Pulse

 

Se non volete badare a spese, il miglior portablocco per voi è quello che è fatto con materiali di pregio, tali da farvi fare una bella figura quando lo avete con voi. Piquadro è un marchio molto conosciuto per la bontà dei suoi articoli, che permettono di distinguersi per la loro grande eleganza.

Il modello proposto ha certamente un costo molto alto, per cui non è indicato proprio per tutte le tasche. Tuttavia è da preferire se si desidera un oggetto in vera pelle e disponibile in vari colori, abbinabili a qualsiasi stile.

La sua sottigliezza lo rende facile da trasportare mentre il formato A4 garantisce di potervi inserire uno dei blocchi più comuni in commercio. Gli utenti apprezzano la presenza di una calamita, atta a contenere i documenti, e lo spazio a disposizione, che consente di collocarvi anche un quaderno, al posto del solito block notes. Per questo il portablocco di Piquadro è uno dei più gettonati.

È il marchio di riferimento per chi cerca accessori di cancelleria in grado di marcare la differenza. La qualità complessiva è molto alta, così come i prezzi che di solito sono un po’ sopra la media. Rivediamo in breve le caratteristiche che contraddistinguono questo modello nello specifico.

 

Pro

Spazio ben organizzato: All’interno è possibile trovare il posto per ogni cosa, purché di piccole dimensioni in modo da sostituire il raccoglitore di biglietti da visita o per avere una penna e un foglio sempre a portata di mano.

Con block-notes: Incluso si trova anche il blocchetto per gli appunti e la penna per scrivere compatibile con lo spazio totale.

Disponibile in diverse finiture: Gli articoli di questo marchio si caratterizzano per la buona qualità complessiva, l’attenzione per i dettagli e la scelta attenta dei materiali tanto all’esterno come per la fodera interna. Sono disponibili combinazioni di colore differenti.

 

Contro

Costoso: Non è un articolo di primo prezzo, ma se desiderate che il vostro nuovo portablocco sia anche l’elemento che vi presenta ai vostri clienti con efficacia, allora potreste aver trovato quello che fa per voi.

Acquista su Amazon.it (€149)

 

 

 

Mymazn Mymazn-Office-Folder-A4

 

Dalla comparazione tra le varie offerte presenti sul web ci è apparsa molto convincente anche quella di Mymazn, che propone un portablocco non in pelle ma in ecopelle, non per questo meno bello o dal minor impatto estetico.

Ciò che apprezzano molti acquirenti è infatti innanzitutto la bellezza della fattura e la qualità dell’elemento impiegato per crearla. Al suo interno è presente una clip in metallo, molto robusta, che tiene saldamente fermi i fogli, tanto che qualche utente si è lamentato del fatto che tenda a lasciare un segno.

Sono presenti inoltre altri scomparti, per fogli e documenti in aggiunta, come anche un valido fermo per la penna o la matita. L’azienda permette di scegliere tra diversi colori, che spaziano da quelli scuri a quelli più chiari, per andare incontro alle esigenze di tutti.

La chiusura con clip aggiunge un tocco di eleganza in più a un prodotto già di per sé di sicuro effetto.

I pareri riguardo questo portablocco sembrano tutti molto positivi. Ecco in breve gli aspetti che lo contraddistinguono, per capire se fa o meno al caso vostro.

 

Pro

Aspetto elegante e professionale: Molto apprezzata la scelta dell’ecopelle per la realizzazione di questo portablocco dalle finiture ben curate e le caratteristiche di alta gamma.

Spazio anche per il laptop: Si può inserire anche un piccolo computer portatile o un tablet nella tasca laterale, basta tenere a mente, però, che non c’è una zip su tutto il perimetro.

Visore per il badge e altri scomparti: Buona l’organizzazione dello spazio, suddiviso in modo da offrire spazio ai fogli A4 o documenti compatibili e anche per tenere a vista il proprio identificativo durante le conferenze.

 

Contro

Pinza molto forte: Bisogna fare attenzione ai libri o agli altri documenti più importanti che potrebbero restare segnati dal metallo del fermo per i fogli.

Acquista su Amazon.it (€16,99)

 

 

 

Creativgravur® 2171

 

Se avete essenzialmente un problema di spazio, a causa del quale non sapete quale portablocco comprare, date un’occhiata alla proposta di Creativgravur®, che appare diversa dalle solite. Gli utenti che l’hanno scelta hanno potuto beneficiare delle sue dimensioni più contenute, che permettono di riporla anche all’interno di una borsa più piccola.

Si tratta infatti di un portablocco A5, che misura 24 x 18,5 x 2,5 cm e che contiene già un block notes a righe, pronto all’uso. Presenta vari scomparti, nei quali possono essere collocati documenti o anche CD, oltre alla penna che può essere sempre utile.

Si apre e si chiude tramite un sistema a cerniera, che assicura ancora di più il contenuto. L’esterno è invece in cuoio rigenerato bicolore, nero e rosso, che ritorna anche nella parte interna, creando brio e movimento. Alcuni utenti sostengono però che si tratti di un portablocco di media fattura, valido solo perché venduto a un prezzo molto competitivo.

Questo portablocco vi ha davvero convinto ma non sapete dove acquistare al miglior prezzo? Ecco di seguito il link al negozio che lo vende online, ma prima vi proponiamo la nostra carrellata di pro e contro che lo descrivono brevemente.

 

Pro

Formato A5: Le dimensioni più discrete ma l’aspetto elegante e formale lo rendono un perfetto alleato per trasportare documenti di tutti i giorni in ordine e senza il rischio che si perda nulla.

Con accessori inclusi: Il portablocco include anche il comodo block-notes dalle dimensioni compatibili con la cartella.

Può sostituire il portafogli: Sono presenti diverse tasche, alcune libere per le carte di credito e simili e un’altra con la zip per conservare soldi e altri documenti importanti che potrebbero perdersi.

 

Contro

Manca un blocco per il tablet: Lo spazio è sufficiente anche per contenere un piccolo dispositivo di questo tipo, ma manca un elastico o una tasca per bloccarlo al suo posto, un piccolo accorgimento a prezzi bassi ma che avrebbe incrementato il valore complessivo di questo oggetto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Neoteck NTKHM 105

 

I nostri suggerimenti per capire come scegliere un buon portablocco non sono ancora finiti: date un’occhiata all’ultimo oggetto che abbiamo pensato di proporvi, quello di Neoteck. Questo prodotto ha il tipico formato A4 e contiene già un block notes che potrete iniziare subito a utilizzare.

Quello che dovrebbe però essere il suo punto di forza, ovvero la mini calcolatrice inclusa al suo interno, appare come un difetto a parecchi utenti, che trovano i suoi tasti troppo duri da usare, tanto da decidere di rimuoverla o di ignorarla.

Per il resto, sono presenti delle tasche e degli scompartimenti per collocarvi penne e documenti, oltre alle carte di credito e bancomat, in modo da non dover portare con sé anche il portafoglio. Il materiale esterno è la similpelle, che appare valida ma sembra emanare un cattivo odore, tanto che alcuni acquirenti suggeriscono di lasciarla all’aperto per qualche giorno.

Ecco un portablocco che si presta a soddisfare necessità diverse, dunque. Fa la sua bella figura in borsa dove non occupa troppo spazio. Vediamo adesso brevemente le caratteristiche essenziali che vi aiuteranno nell’individuazione del modello più adatto alle vostre esigenze.

 

Pro

Similpelle: Eleganti finiture rendono questo portablocco ideale per essere usato durante i convegni così come per tenere in ordine i conti di casa tutti in un solo posto.

Tanto spazio per ogni cosa: La possibilità di trovare un posto per ogni documento rende l’organizzatore molto comodo da usare per diversi scopi.

Formato compatibile: Quando si sarà scaricata la penna o consumato il blocco inclusi, sarà facile trovare sostituti delle dimensioni adatte.

 

Contro

La calcolatrice lascia a desiderare: Si tratta tutto sommato di un bell’oggetto che merita di essere inserito nella nostra guida per scegliere il migliore portablocco, ma la calcolatrice che si trova in dotazione delude un po’.

Acquista su Amazon.it (€18,99)

 

 

 

Come utilizzare un portablocco

 

Mettere in ordine la scrivania, a casa o in ufficio, è fondamentale per poter svolgere il lavoro che vi aspetta senza distrazioni dovute al disordine. Riporre e conservare in un unico posto tutti i fogli relativi a un argomento si rivela estremamente utile quando avete poco tempo e non potete perderlo cercando tra cassetti e cartelle.

Se poi dovete andare in giro per la città con dei fogli importanti, è proprio il caso di procurarvi un portablocco con cerniera che vi consentirà di mantenere il fascicolo ben custodito. Oggi sul mercato ne esistono di ogni materiale e fascia di prezzo ma leggendo questa guida capirete quali sono gli aspetti che dovete ritrovare nel modello perfetto da acquistare.

 

 

Il materiale

Il materiale del portablocco dipende dal prezzo che siete disposti a spendere. Se volete risparmiare, potete scegliere un prodotto di plastica, flessibile e comodo anche per scrivere; tuttavia, materiali scadenti e una bassa qualità potrebbero causare la sostituzione del prodotto poco dopo l’acquisto.

Se siete disposti a investire un budget superiore, potreste prediligere un modello in pelle o ecopelle, che aggiunge un tocco di stile in più alla vostra professionalità, specie se completato con l’incisione delle iniziali o di un logo, per un oggetto elegante, unico e ben rifinito. Infine, se desiderate un modello che diventi a tutti gli effetti un accessorio di arredo, optate per un portablocco in legno, da esibire sulla scrivania del vostro ufficio o studio, per un impatto estetico assicurato.

Per quanto riguarda i colori, avete proprio l’imbarazzo della scelta: assecondate il vostro gusto personale, ma per l’ufficio è sempre meglio optare per un unico colore, preferibilmente scuro, che si adatterà a qualsiasi situazione lavorativa, anche alla riunione con il capo.

 

 

Funzionalità

Il modello standard di portablocco dispone dello scomparto per i fogli e di alcuni supporti per matite e penne. Talvolta, lo scomparto per i fogli può essere accompagnato da un gancio con calamita che mantiene i fogli in posizione e consente di prendere appunti sulla stessa superficie del portablocco. I modelli più particolari, dispongono di un portabadge o biglietti da visita (utilizzabile anche per carte di credito/bancomat, se volete lasciare a casa il portafoglio), nonché addirittura di una calcolatrice integrata nella copertina, di uno scomparto per il tablet con fodero e di un raccoglitore ad anelli.

Il formato ideale da scegliere è quello A4, facilmente reperibile come anche l’apertura a quaderno, caratteristiche che fanno rientrare il prodotto nella fascia di prezzo accessibile.

Tuttavia l’apertura con cerniera su tutto il perimetro vi offre una maggiore stabilità e sicurezza mentre portate i fogli in giro con voi, evitando cadute e perdite di fogli accidentali.

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.