Il miglior robot da cucina multifunzione

Ultimo aggiornamento: 21.07.18

Robot da cucina multifunzioni – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2018

 

Chi ha molta fantasia in cucina non può fare a meno di elettrodomestici come i robot, che sono in grado di espletare diverse funzioni. Oltre a tritare e sminuzzare molti ingredienti, riescono infatti a fungere da frullatori e, molto spesso, sono utili anche per la cottura. Il prezzo varia a seconda della versatilità del prodotto: qual è la cifra giusta per un robot da cucina completo? È bene valutare quale sia l’uso che ne si vuole fare, prima di sostenere un esborso importante. Di seguito, ecco la nostra guida pensata per aiutarvi nella scelta. Sono anche presenti i prodotti che abbiamo preferito: il Philips HR7761/00, completo di dischi e lame per sminuzzare o grattugiare tutto ciò che si desidera. È dotato anche di vaso che lo trasforma in un frullatore. Molto potente il Bosch MCM68861, con i suoi 1.250 watt per lavorare meglio gli impasti duri. La sua compattezza consente di collocarlo anche dove non si ha molto spazio.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

Come scegliere il miglior robot da cucina multifunzione

 

Preparare tutti i piatti che la fantasia suggerisce, diventa più facile grazie a un robot da cucina multifunzione. Questo elettrodomestico è infatti dotato di tante qualità che riescono a trasformare tutti gli ingredienti in una pietanza succulenta.

La guida qui presente è pensata per aiutarvi a scegliere quello più adatto alle vostre esigenze.

Guida all’acquisto

 

Quali funzioni preferire?

Chi confronta i prezzi sa bene che un robot multifunzione ha un costo tanto più alto quante più sono le mansioni che è in grado di assolvere. Se si vuole risparmiare è perciò necessario scegliere un modello che abbia solo quelle più utili.

Le impastatrici sono solitamente dotate di una frusta per sbattere le uova, un gancio per impasti liquidi e uno per quelli duri. Se, oltre a preparare dolci, desiderate tritare le verdure o fare la pasta in casa, assicuratevi che siano presenti gli accessori in grado di trasformare il vostro robot.

Se amate la frutta, optate per uno che sprema gli agrumi o diventi una valida centrifuga che vi consenta di preparare misture ricche di vitamine e minerali. I più golosi non potranno fare a meno anche di quello che assume le funzioni di in una gelatiera, per accontentare i bimbi e gli adulti che voglio rinfrescarsi in maniera sana.

 

La potenza

Chi è attento ai consumi mette in primo piano la potenza che deve possedere il robot da scegliere. Bisogna però considerare che il numero di watt indica la quantità di energia utilizzata, non quella trasmessa. Se credete che la migliore marca sia quella più potente, fate un errore di valutazione.

Un modello che possa dirsi valido ha una trazione e un ingranaggio in grado di trasmettere tutta la forza al braccio impastatore, che effettua il lavoro. Un robot che arrivi a 600 W è capace di lavorare impasti morbidi, come gli albumi da montare a neve e il pane bianco.

Se, invece, si desidera prevalentemente occuparsi di quelli duri, come il pane integrale o la pizza, è bene porre in cima alla classifica una potenza più alta.

Da collegare direttamente a questo fattore è la capienza, che è un altro elemento determinante per comprendere se il robot da cucina è quello indicato per voi.

Le funzioni aggiuntive

Un altro metro di valutazione per individuare il modello migliore sul mercato è la presenza di funzioni aggiuntive che possono rendere il prodotto ancora più utile. La regolazione automatica della velocità di lavorazione, per esempio, vi toglie dall’impiccio di dover stare attenti a non porre troppa o poco energia all’impasto.

Il coperchio paraschizzi è fondamentale se si vuole evitare di trasformare la cucina in un campo di battaglia. La bilancia integrata permette di pesare gli ingredienti direttamente nel robot mentre il timer consente di impostarlo in modo che si spenga automaticamente.

La sicurezza deve essere garantita da funzioni come quella anti surriscaldamento, che protegge il motore in caso si debbano lavorare impasti troppo duri. La recensione degli altri utenti è sempre importante per capire se il modello scelto è davvero così valido come indicato dall’azienda produttrice.

 

I migliori robot da cucina multifunzione del 2018

 

Ecco i cinque modelli che abbiamo maggiormente apprezzato tra quelli venduti online. Se non sapete quale robot da cucina multifunzione comprare, date un’occhiata alle loro caratteristiche perché potreste trovare quello che cercate.

 

Prodotti raccomandati

 

Philips HR7761/00

 

Chi fa della cucina il suo regno ha bisogno di molti strumenti che lo aiutino a sfruttarla al meglio. È bene allora dotarsi del miglior robot da cucina multifunzione, che da solo permette di dare vita a diverse preparazioni.

Quello proposto da Philips si serve della tecnologia PowerChop che gli consente di tritare più efficacemente gli ingredienti morbidi e quelli duri. A questo scopo sono utili la lama a mezzaluna molto affilata, in acciaio inox (quindi resistente anche ai lavaggi) e i cinque dischi, che possono essere anche utilizzati per svariate funzioni.

Grazie a questo robot è infatti possibile affettare, sminuzzare, grattugiare il formaggio e mescolare vari impasti. Il vaso da 1,75 litri può essere facilmente montato alla base, per creare frullati di frutta e verdura, anche se qualcuno sostiene faccia un po’ di fatica con i pezzi più duri.

La potenza di 750 W pare non essere abbastanza efficiente per tutte le operazioni. Se si vuole, si può optare per la versione da 850 W per avere un po’ di forza in più sulla quale contare.

La compattezza e la versatilità sono le due note caratteristiche che emergono con più forza nel modello Philips. Nelle righe che seguono vediamo pro e contro e vi proponiamo un link a fine analisi su dove poter acquistare.

 

Pro

Tecnologia: Il prodotto Philips nasce sfruttando una forma particolare della lama, ideale per una lavorazione efficace e per interagire con gli alimenti a pasta dura e più morbidi.

Modulare: La struttura dell’oggetto si compone di tre recipienti per un supporto tritatutto e uno più adatto a frullare. Nella confezione poi trovano posto anche cinque dischi differenti, per un taglio quanto più ottimizzato ed efficace.

Pratico: Gran parte degli accessori presenti nella confezione sono lavabili a mano o in lavastoviglie, così da funzionare al meglio una volta puliti senza rischio di parti e pezzi rimasti.

 

Contro

Movimento: Alcuni utenti hanno riscontrato poca stabilità una volta azionato il robot anche alla minima velocità.

 

Acquista su Amazon.it (€66,49)

 

 

 

Bosch MCM68861

 

Uno dei robot da cucina più venduti è quello di Bosch, apprezzato soprattutto per la sua potenza da 1250 W.  Anche la capienza della ciotola da 3,9 litri è soddisfacente in quanto permette di preparare impasti abbondanti, fino a un massimo di 1,5 kg per uno duro.

Molto utile il mini tritatutto, in grado di spezzettare piccole quantità di erbe, formaggio e verdure. Le due lame consentono di affettare o tritare e sono reversibili per ottenere un risultato più fine o più spesso.

La funzione di spremiagrumi è apprezzata da chi ama fare colazione con un buon succo d’arancia, mentre il frullatore sembra essere molto efficiente e sfruttare appieno la potenza del prodotto.

Se ancora non si sa come scegliere un buon robot da cucina multifunzione, è importante che non ci si faccia mai mancare l’aspetto sicurezza. Questo dispositivo ha il blocco per il coperchio che evita così di aprirsi mentre è in funzione.

In una guida per scegliere il miglior robot da cucina multifunzione, il Bosch si guadagna i primi posti e a ragion veduta. Le dimensioni sono compatte, consentendo poi una lavorazione senza sforzi eccessivi, grazie a una potenza adeguata.

 

Pro

Forza: 1.200 watt di potenza sono la risposta ai dubbi di chi teme che la macchina non possa reggere sforzi eccessivi e bloccarsi nel bel mezzo del lavoro. Con un motore del genere è difficile mettere a dura prova le meccaniche del robot.

Capienza: La ciotola utilizzata per la lavorazione di piatti possiede dimensioni extra large. Gli impasti lavorabili coprono quasi quattro litri, mentre il bicchiere per frullare contiene fino a un litro e mezzo di liquido.

Versatilità: Tra gli strumenti, particolarmente apprezzato è il piccolo tritatutto. Viene in aiuto a quanti desiderano fare piazza pulita di frutta secca o preparare in quattro e quattr’otto un buon pesto fatto in casa.

 

Contro

Montaggio: Alcuni utenti hanno trovato scomodo sistemare e fermare i vari accessori, preferendo modalità di collegamento più intuitive.

 

Acquista su Amazon.it (€153,99)

 

 

 

Kenwood FPP220

 

Dalla comparazione tra i vari modelli presenti sul web, una delle offerte più convenienti è quella di Kenwood che propone un robot dal costo abbastanza contenuto. La ciotola ha una capacità di 2,1 litri e può mescolare impasti anche duri grazie alle sue lame in acciaio inossidabile.

Se si vuole invece affettare o grattugiare basta inserire il disco che permette di trattare verdure o formaggi. Il recipiente atto a frullare ha invece a disposizione 1,2 litri, sufficienti a preparare bevande per tutta la famiglia.

La potenza da 750 watt è regolabile tramite due velocità e sembra essere in grado di fare bene il suo lavoro anche sugli impasti più duri. Qualche utente le trova però un po’ troppo rumorose, difetto che non ne pregiudica la validità.

Le plastiche utilizzate per il suo assemblaggio sembrano invece essere abbastanza fragili e hanno la tendenza a rompersi dopo qualche tempo, cosa che non ci si aspetta dai prodotti di un marchio così prestigioso.

Forse non è il più economico della categoria ma il Kenwood riesce comunque a bilanciare bene spesa e funzionalità. Vediamo dove brilla maggiormente e dove potrebbe invece dare di più.

 

Pro

Pratico: Tutte le parti che formano il prodotto riescono nel compito di supportare senza problemi l’utente nelle varie fasi, con un alto indice di pulizia e rimozione dei pezzi, così da procedere a un lavaggio immediato.

Lame di qualità: La struttura e il materiale con cui sono realizzati i supporti di taglio, trovano nell’acciaio inox il miglior alleato con cui processare e sminuzzare materie differenti. Si ha così un buon margine di manovra e un’efficacia che lasciano pochi insoddisfatti.

Capiente: La ciotola consente di lavorare materie solide per una quantità massima che arriva a 1,2 chili. Stessa capacità anche in quanto a liquidi da frullare: il massimo della portata è di un litro e mezzo, quanto basta per un frullato decisamente nutriente.

 

Contro

Rumorosità: Diversi utenti segnalano un rumore esageratamente alto una volta messo in funzione il robot.

Acquista su Amazon.it (€81,04)

 

 

 

Moulinex FP520G

 

Tra i nostri consigli d’acquisto non può mancare il robot di Moulinex, marchio leader per gli elettrodomestici in cucina. Il primo vantaggio è la sua compattezza che gli permette di non occupare troppo spazio sul piano sul quale viene collocato.

Il recipiente principale ha una capacità di 3 litri e rende più facile inserire gli alimenti grazie al tubo largo. Si tratta di un dispositivo molto versatile, che può impastare, tritare e montare gli albumi a neve o grattugiare tramite i dischi in metallo.

Il vaso che lo trasforma in un frullatore ha una capacità di 1,25 litri ed è ideale per creare succhi di frutta fatti in casa. Purtroppo la potenza di 750 W, che è regolabile in due velocità, sembra non soddisfare parte degli utenti che sostengono non permetta al robot di essere molto efficiente.

Qualche problema creano le parti in plastica, che non impressionano per la loro resistenza. Per fortuna, in caso di rotture, è possibile usufruire dell’assistenza clienti dell’azienda.

Compatto al punto giusto e con una grande capienza. Questi i punti forti su cui poggia l’elettrodomestico Moulinex. Di seguito le note vincenti e dove ha convinto in misura minore.

 

Pro

Capiente: La boule in cui lavorare il prodotto consente di inserire una quantità massima corrispondente a 3 litri. Mentre il vaso per il frullatore permette di preparare e lavorare al meglio la frutta con una copertura massima di un litro e mezzo.

Pratico: Il montaggio del frullatore risulta pratico, con una struttura verticale a piani smontabili, versatile al punto giusto e con un aggancio e sgancio alla portata di tutti.

Ben accessoriato: Il robot presenta un comodo cestello al cui interno si possono sistemare gli strumenti per le operazioni di taglio, frullatura e per impastare al meglio le materie prime senza dare noia durante le altre operazioni.

 

Contro

Filtro: Diversi utenti ritengono di poca utilità la presenza di un filtro da inserire al momento di frullare. La capacità filtrante non è all’altezza delle aspettative e crea più danni che guadagni.

Acquista su Amazon.it (€140,71)

 

 

 

Klarstein Food Circus

 

Uno dei migliori robot da cucina multifunzione del 2018 è quello di Klarstein che è molto versatile ma anche molto costoso. Il prezzo alto è tuttavia giustificato dalla quantità di funzioni che questo elettrodomestico offre agli acquirenti.

Il pratico display permette di impostare dieci programmi per impastare, sminuzzare, frullare ma soprattutto anche per cucinare. È possibile infatti usarlo come vaporiera, per cuocere i cibi mantenendone le proprietà nutritive. Il cestello in dotazione, invece, permette di cuocere ingredienti più grandi come le verdure o il pesce.

La potenza di 500 W si unisce al riscaldamento regolabile tra i 900 e i 1.100 watt. Sono però segnalati casi di malfunzionamento che hanno costretto alcuni utenti a non utilizzarlo per tutte le necessità. Molto utili gli accessori inclusi, come la spatola che aiuta a rimuovere i residui di cibo e a pulire meglio il robot.

Da sottolineare anche la sua compattezza, che lo rende ideale per chi non ha troppo spazio in cucina e non vuole elettrodomestici ingombranti.

Il prodotto Klarstein fa della multifunzionalità un punto su cui scommettere ed investire, forte di un marchio consolidato e delle molte funzioni a disposizione. Se i prezzi bassi sono ciò a cui puntate, forse è meglio lasciar perdere: il Food Circus comporta una spesa niente male.

 

Pro

Programmabile: All’interno del piccolo robot trovano posto numerose ricette e funzioni, per un totale di dieci programmi che consentono all’utente di lavorare al meglio materie diverse, impastando, frullando e perfino cuocendo grazie al potere del vapore.

Accessoriato: Nella confezione è presente oltre al corpo principale anche un set di strumenti per un aiuto concreto e funzionale all’utente. Si va dalle fruste ai ganci per impastare, senza dimenticare un cestello e una vaporiera per cotture salutari.

Regolazione: La potenza della macchina arriva a 500 watt. In fase di cottura è poi possibile selezionare una potenza differente, passando da 900 Watt fino a 1.000.

 

Contro

Lavaggio: Alcuni utenti hanno trovato una certa difficoltà nella pulizia di alcune parti, con poche informazioni presenti nel manuale circa la possibilità di lavare a mano o in lavastoviglie determinati pezzi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare un robot da cucina

 

Se amate cucinare, al vostro parco elettrodomestici non può mancare un robot da cucina. Si tratta di una macchina molto utile che permette di abbattere i tempi di preparazione delle ricette e in alcuni casi, addirittura, è indispensabile alla preparazione. In commercio si trovano modelli con funzioni base e altri più ricchi sotto questo profilo. Anche se solitamente occupano maggiore spazio e dunque è bene tenere in considerazione questo particolare.

 

 

Prima dell’uso

È buona norma, prima dell’utilizzo, lavare con cura le parti del robot da cucina. È una raccomandazione che vale per tutti gli elettrodomestici del genere e non manca mai nel libretto delle istruzioni. Bisogna anche accertarsi di aver rimosso eventuali adesivi e protezioni varie.

 

Frullare

Abbiamo detto in apertura come un robot da cucina possa essere in grado di eseguire più o meno compiti; dipende dal modello. Detto ciò ci sono funzioni base che ritroveremo sempre in un robot da cucina degno di essere definito tale. La funzione più comune è quella di frullare dunque, troviamo un frullatore che può essere usato per la frutta ma anche per tritare il ghiaccio e gustarsi delle belle granite.

 

Tritare

Per certi versi è qualcosa di simile al frullatore, almeno come principio di funzionamento; stiamo parlando del tritatutto. Si tratta di un accessorio molto utile per preparazioni quali il classico battuto per la bolognese, dunque, carote, cipolle e sedano. Ovviamente si può fare molto altro.

 

Impastare e montare

Altra funzione base che troviamo praticamente in tutti i robot da cucina è l’impastatrice. In questo caso si possono preparare impasti per dolci e salati ma anche montare panna e l’albume d’uova.

 

 

I robot da cucina più avanzati

Fino a ora abbiamo descritto le cose che in pratica si possono fare con qualsiasi robot da cucina. Ma in commercio ci sono altri modelli che possono fare molto di più. Ovviamente parliamo di articoli che si trovano in una fascia di prezzo più alta. Ma passiamo alle funzioni.

Cucinare: immaginate, dopo aver tritato, sminuzzato, impastato, potete cuocere la vostra preparazione con lo stesso elettrodomestico. E se invece del solito frullato vi va un succo di frutta? Nessun problema se il vostro robot ha anche la centrifuga ma se ciò di cui avete voglia è una vitaminica e rinfrescante spremuta di arance, allora vi serve un robot che abbia anche lo spremiagrumi.

 

 

 

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notify of
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (6 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.