Il miglior spaccalegna elettrico

Ultimo aggiornamento: 27.11.20

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

 

Spaccalegna elettrici – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2020

 

Per individuare il giusto spaccalegna occorre capire principalmente se serve un modello orizzontale o verticale, la lunghezza e il diametro massimi di taglio, la potenza e la forza di spinta del motore. Di queste e altre caratteristiche parliamo nella nostra guida all’acquisto, dalle un’occhiata per non scegliere un modello sbagliato. Un ulteriore e più pratico aiuto lo trovi in basso, nella classifica dei prodotti che ci hanno colpito di più. Se non hai tempo di leggere tutte le recensioni, ti anticipiamo qui brevemente le caratteristiche dei primi due. Uno è Ribimex PREHLS52 e l’altro è Vigor VSL-5T: entrambi sono orizzontali, hanno un prezzo accessibile e prestazioni che hanno soddisfatto gli utenti. In particolare, sottolineiamo la capacità di spinta di 5 tonnellate, il motore da 1.500 watt, la lunghezza massima del ceppo da spaccare che è di 52 cm e il diametro massimo che è di 25 cm. Entrambi sono efficaci per spaccare decine di quintali di legna in un solo giorno di lavoro.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior spaccalegna elettrico

 

In questa guida ci occupiamo di spaccalegna elettrici descrivendone brevemente le caratteristiche principali e le prestazioni. Se non sai quale scegliere dagli un’occhiata e consulta anche la recensione dei modelli più apprezzati sul mercato che trovi nella classifica in basso.

 

 

Guida all’acquisto

 

Prestazioni

Lo spaccalegna è fondamentale per chi lavora nei boschi, ma in quel caso difficilmente può usare la corrente elettrica. A casa invece può bastare una prolunga per posizionare la macchina dove meglio conviene. È l’apparecchio ideale per chi vuole spaccare decine di quintali di ciocchi in poco tempo, anche in un solo giorno, e con uno sforzo infinitamente inferiore a quello necessario con l’ascia.

Si tratta quindi di un prodotto consigliato a chi non vuole fare fatica e a chi ha parecchia legna da spaccare per il proprio camino. Quali sono i parametri tecnici a cui bisogna guardare prima di individuare il migliore modello o la migliore marca per le proprie esigenze?

Intanto, bisognerebbe sapere quali tipi di ceppi si acquistano e, in base a questi, individuare la giusta macchina in termini di lunghezza massima consentita e, soprattutto, di spessore del ceppo: un conto è poter spaccare tronchi di 20 cm, un altro è se il diametro è di 50 cm.

Poi bisogna guardare alla potenza del motore, espresso in watt, kilowatt o cavalli vapore (HP) e alla forza di spinta, espressa in tonnellate: i modelli elettrici, per lo più, vanno da 1.500 a oltre 3.500 watt e hanno una forza di spinta di 5-10 tonnellate. Gli spaccalegna più potenti, e costosi, assicurano le migliori prestazioni con tutti i tipi di legno, spaccando senza problemi anche quelli più duri.

 

Orizzontale o verticale

Un altro parametro di riferimento è il design, non certo per un motivo estetico quanto funzionale: qui la scelta è tra i modelli orizzontali o verticali. I primi sono più piccoli, molto leggeri e hanno un prezzo decisamente inferiore agli altri. Il funzionamento è identico in entrambi i casi perché, fondamentalmente, bisogna inserire il ceppo e premere un tasto. Hanno un motore monofase che funziona a 220 volt, quindi si possono usare col normale contatore domestico.

I modelli verticali però sono più comodi perché non costringono a lavorare piegati e quindi sono più confortevoli; possono essere monofase o trifase con alimentazione a 380 volt, più indicati per un uso professionale. L’altezza del ceppo da tagliare, naturalmente, è superiore e anche la potenza del motore e la forza di spinta sono maggiori.

 

 

Altre caratteristiche

Confronta prezzi e prestazioni dei vari modelli e cerca di capire anche la modalità di utilizzo, specialmente se non sei un esperto. In ogni caso, con un po’ di pratica, queste macchine danno una grossa mano a casa. Spesso arrivano già montate, per cui basta solo toglierle dalla scatola, leggere le istruzioni e cominciare.

Attenzione anche al tempo di lavorazione del singolo ceppo (alcuni modelli hanno due lame e lo tagliano da entrambe le estremità, contemporaneamente), al materiale utilizzato per il telaio, alla possibilità di regolare l’altezza del taglio e anche alla rumorosità prodotta.

 

I migliori spaccalegna elettrici del 2020

 

Dopo averne esaminato le caratteristiche, vediamo adesso in pratica come scegliere un buono spaccalegna elettrico facendo una comparazione tra i nostri consigli d’acquisto: si tratta dei modelli più venduti e di quelli più apprezzati dai consumatori. Scopri quali sono.

 

Prodotti raccomandati

 

Ribimex PREHLS52

 

Principale vantaggio:

Il vantaggio principale dello spaccalegna elettrico Ribimex PREHLS52 è quello di essere uno strumento di derivazione professionale, ma dimensionato per l’uso domestico. Come tale si distingue soprattutto per il suo eccellente rapporto qualità-prezzo, e ovviamente per l’efficienza e le ottime prestazioni offerte.

 

Principale svantaggio:

La sua altezza lo rende alquanto scomodo da utilizzare. Gli acquirenti consigliano di posizionarlo su una solida base d’appoggio, in modo da non essere costretti a piegare continuamente la schiena durante il lavoro.

 

Verdetto 9.8/10

Lo spaccalegna Ribimex è uno dei più venduti, apprezzato anche dai piccoli rivenditori di legna combustibile. Ha un eccellente rapporto qualità-prezzo ed è Made in Italy.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Brand francese, ma prodotto in Italia

Ribimex è un’azienda francese la cui origine risale al 1971, ed è specializzata nel ramo di produzione di utensili e accessori per il bricolage, il giardinaggio e l’irrigazione. I suoi prodotti sono destinati prevalentemente all’uso domestico, ma sono apprezzati anche in ambito professionale per lavori leggeri.

Nel 2005 l’azienda ha aperto una succursale in Italia, dove ha lanciato i brand sussidiari Ribiland e Ribitech. E sempre in Italia è localizzata parte della sua produzione, che tra l’altro include questo eccellente spaccalegna elettrico.

Il PREHLS52, quindi, è apprezzato innanzitutto per essere un prodotto Made in Italy, a dispetto dell’origine francese del brand, e si distingue per un elevato livello qualitativo. Ma la caratteristica più apprezzata dagli acquirenti è senza dubbio il suo prezzo, decisamente accessibile se paragonato a quello dei modelli analoghi prodotti dalle altre ditte.

Ideale per l’uso domestico

Lo spaccalegna elettrico PREHLS52 è un macchinario compatto del peso di circa 47 chilogrammi. Le sue misure sono di 94 x 27 x 51 centimetri, quindi occupa un ingombro tutto sommato minimo.

Il motore è alimentato dalla comune rete elettrica, quindi è bene assicurarsi di avere uno spazio sufficiente a posizionarlo nei pressi di una presa di corrente, per evitare di dover usare una prolunga.

Il motore assorbe una potenza di 1.500 Watt ed è in grado di generare una pressione di spinta di ben cinque tonnellate, quanto basta per spaccare senza problemi ceppi fino a una lunghezza massima di 52 centimetri, e con un diametro variabile dai 5 fino ai 25 centimetri. Caratteristiche, queste, che la rendono ideale soprattutto per l’uso domestico.

 

Solido e facile da usare

Il PREHLS52 è realizzato interamente in acciaio, è solido e molto resistente e viene consegnato già assemblato quindi non richiede complicate installazioni, basta toglierlo dall’imballaggio, posizionarlo e collegarlo alla presa di corrente per essere subito pronti a usarlo. Inoltre si è rivelato anche estremamente facile da usare, nonostante sia accompagnato da un manuale delle istruzioni che non brilla certo per chiarezza.

L’unica pecca dello spaccalegna Ribimex, secondo alcuni acquirenti, è quella di essere basso e, di conseguenza, di costringere a piegar continuamente la schiena durante il lavoro. Se possibile quindi, consigliano di collocarlo su un supporto dell’altezza adeguata alla statura dell’operatore, in modo da rendergli il lavoro più confortevole e meno faticoso per la spina dorsale.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Vigor VSL-5T

 

Un modello che non poteva mancare nella nostra classifica dei migliori spaccalegna elettrici del 2020 è questo commercializzato da Vigor. La maggior parte delle opinioni degli utenti sono concordi: si tratta di una macchina che, grazie al motore da 1.500 watt e alla spinta massima di 5 tonnellate, ha soddisfatto pienamente le esigenze di chi deve spaccare parecchi quintali e non vuole fare troppo sforzo né perdere troppo tempo.

Naturalmente, trattandosi di un modello orizzontale non troppo alto, bisognerà prima trovare una posizione comoda da assumere per spaccare la legna, magari collocandolo su un ripiano bello stabile.

Questo spaccalegna elettrico Vigor permette di lavorare ceppi con lunghezza massima di 52 cm e diametro di 25 cm.

È un modello poco ingombrante e non mancano le ruote per poterlo portare facilmente dove bisogna lavorare e poi riporlo. Facile da usare, ha anche un costo conveniente, il che non guasta mai.

Ecco un altro bel modello da prendere in considerazione se si vuol fare da sé ed essere autonomi dal punto di vista dell’approvvigionamento di legna per l’inverno. Di seguito riassumiamo gli aspetti principali di questo modello, sintetizzandone vantaggi e svantaggi.

Pro
Compatto ma potente:

Le dimensioni sono contenute ma non devono far pensare a un oggetto poco robusto, pesa 50 chili e sviluppa una spinta pari a 5 tonnellate grazie a 1,5kW di potenza.

Ideale per tronchi medio/piccoli:

Il diametro che lavora bene non deve superare i 25 cm e la lunghezza massima del tronco essere compresa entro i 52 cm. Misure che vanno bene per l’uso domestico e la preparazione della legna del camino con meno sforzo.

Facile da trasportare:

Dotato di rotelle posteriori, lo spaccalegna non è difficile da spostare dove serve nonostante il peso importante.

Contro
Orizzontale:

Per evitare di sforzare la schiena si dovrà posizionarlo su un ripiano stabile, ma bisognerà faticare a portare al suo livello i ceppi da tagliare.

Acquista su Amazon.it (€370)

 

 

 

Forest Master FM10-7

 

Ecco un altro ottimo modello che consigliamo decisamente di valutare a chi non sa quale spaccalegna elettrico comprare. Sono diversi i vantaggi che offre: intanto, rispetto ai normali spaccalegna orizzontali, questo Forest Master è più alto perché poggia su un supporto di 80 cm da terra che rende più comodo il lavoro e che, in ogni caso, può essere rimosso. Sono presenti anche le rotelle per trasportarlo facilmente.

Qui bisogna evidenziare le prestazioni superiori agli altri modelli visti sopra e, cioè la spinta pari a 7 tonnellate, il motore più potente di 2.200 watt e il diametro massimo del ceppo che è questa volta di 50 cm. Si tratta quindi di una macchina adatta a chi ha tronchi belli grossi.

Colpisce anche il particolare sistema di taglio detto Duocat: in pratica, inserendo il tronco, questo viene tagliato contemporaneamente da entrambe le estremità. È chiaro che in questo modo si dimezza il tempo di lavorazione e aumenta anche l’efficacia se la una delle due lame trova un nodo, poiché è l’altra ad avanzare. Il prezzo è vantaggioso.

Il vostro nuovo spaccalegna potrebbe essere questo modello firmato Forse Master, che si distingue per le caratteristiche interessanti e un buon numero di pareri positivi. Vediamo cosa merita maggiore attenzione.

Pro
Dotato di supporto:

Si può scegliere se usarlo poggiato a terra o sul suo supporto a 80 cm da terra, in questo modo caricando meno la schiena quando si inseriscono i ceppi da tagliare.

Grande potenza e resa:

La macchina sviluppa una potenza di 7 tonnellate grazie a un assorbimento di 2,2 kW.

Molto rapido:

La buona notizia è che lo spaccalegna è parecchio potente e in grado di sviluppare una spinta da 7 tonnellate, in grado di fare davvero in fretta anche lavorando grandi quantità di legname.

Contro
Manca lo spingilegna:

Un particolare accorgimento dell’avviamento non permette di far funzionare la macchina se non si adoperano entrambe le mani, per motivi di sicurezza ed evitare incidenti. Ma manca il dispositivo per spingere automaticamente il ceppo verso le lame.

Acquista su Amazon.it (€459,99)

 

 

 

RIBIMEX 3953

 

Tra le offerte online da valutare non può mancare uno spaccalegna elettrico verticale. Come ricordato in precedenza, questi modelli sono più ingombranti, pesanti e costosi di quelli orizzontali ma permettono di lavorare con maggiore comodità e di spaccare ceppi più lunghi

Questo modello Ribimex, in particolare, è adatto per tronchi con diametro di 7-40 cm circa e con lunghezza di 106 cm ma il piano d’appoggio è regolabile su tre livelli. La spinta di 7 tonnellate è notevole, il motore da 3.000 watt è potente, per cui i ceppi, anche quelli più duri, si spaccano senza problemi.

Lo spaccalegna non è difficile da usare e arriva già montato, un altro piccolo vantaggio ma sempre molto gradito. Se nel tempo dovesse essere necessario sostituire qualche componente, per esempio maniglie, leve, manopole, l’azienda italiana Ribimex permette di reperire facilmente tutto quello che serve.

Siete curiosi di sapere dove acquistare questo bel macchinario? Di seguito troverete il link che vi suggerisce dove trovarlo al miglior prezzo. Intanto però riassumiamo le sue qualità più interessanti.

Pro
Adatto ai lavori pesanti:

Il bello degli spaccalegna verticali è che possono lavorare anche su tronchi di diametro importante, come il questo caso dove si può spaccare anche un ceppo di 40 cm di diametro lungo oltre un metro.

Molto potente:

La potenza che sviluppa è pari a 7 tonnellate grazie al motore da 3kW che permette di ottenere buoni risultati senza paura di sovraccaricare la macchina.

Già pronto per essere usato:

Arriva già assemblato e pronto all’uso, un bel vantaggio perché non sarà necessario armeggiare con le varie parti prima di comprenderne l’esatto posto e funzione.

Contro
Ingombrante:

Come tutti i modelli di questo tipo ha un volume parecchio importante quindi sarà necessario predisporre uno spazio tutto per lui per lavorare indisturbati.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

EBERTH LS2-10S-400

 

Come tutti i modelli verticali, anche questo Eberth assicura notevole comfort nel taglio perché si può rimanere in posizione eretta. Dimensioni, peso e costo sono naturalmente superiori ai modelli orizzontali ma nella norma per quanto riguarda quelli verticali.

Qui parliamo di uno spaccalegna elettrico da 10 tonnellate con motore da 3.700 watt, quindi particolarmente potente. È in grado di spaccare tranquillamente ciocchi lunghi fino a 107 cm e con diametro di 40 cm.

Non manca il piano regolabile per posizionare il ceppo all’altezza giusta e due grandi ruote per trasportare lo spaccalegna. Il funzionamento è ambidestro; l’azienda produce anche modelli orizzontali e a scoppio, sempre tutti molto potenti.

Se siete alla ricerca di prezzi bassi allora non sarà questo il modello che entrerà nel vostro carrello. Ma se considerate importante investire bene il denaro in una macchina molto performante e duratura, forse questo consiglio potrebbe essere adatto a voi.

Pro
10 tonnellate:

Sviluppa una notevole forza nella spinta che gli consente di lavorare con velocità e buoni risultati anche sui ceppi più grossi, non importa che la legna sia secca o fresca.

Non teme i nodi:

La grande potenza sviluppata dai 3,7kW gli consente di tagliare senza problemi anche i tronchi che hanno parecchi nodi o imperfezioni altrimenti difficili da lavorare.

Piano regolabile:

La possibilità di regolare l’altezza del ripiano e la sua buona adattabilità in base alle esigenze di chi lo usa ne fanno un oggetto, sì ingombrante, ma anche molto versatile.

Contro
Costoso:

La qualità si paga, ma questo è ben noto e per questo abbiamo deciso di includerlo nella nostra guida per scegliere il migliore spaccalegna elettrico.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Ribimex PREHLS52

 

Ci sono diversi motivi per cui questo modello è uno dei più venduti online ed è per noi uno dei migliori, se non il migliore, spaccalegna elettrico sul mercato. Per esempio, l’ottimo rapporto qualità/prezzo: questa macchina non ha un costo proibitivo e la spinta di 5 tonnellate dovrebbe essere sufficiente per la maggior parte delle esigenze domestiche. Basta una giornata di lavoro per spaccare decine di quintali di legna e stare a posto per tutto l’inverno.

Si tratta di un modello piccolo, poco ingombrante, estremamente apprezzato dagli utenti per le prestazioni e la facilità d’uso: arriva inoltre già montato, per cui basta toglierlo dalla scatola per cominciare a usarlo.

È uno spaccalegna orizzontale con telaio in acciaio e tutta la struttura si rivela molto resistente. Il tronco da inserire deve avere una lunghezza massima di 52 cm e un diametro massimo di 25 cm.

Ribimex – e i marchi collegati Ribiland e Ribitech – è un’azienda italiana e i ricambi eventualmente necessari come guarnizioni, pistoni, cilindri olio, sono reperibili senza problemi.

Il modello appena visto piace agli acquirenti per svariate ragioni, rivediamo le principali per facilitare la comparazione tra i diversi articoli proposti in questa classifica.

Pro
Costo accessibile:

Costa molto meno di un carico di legna per l’inverno ma non si esaurisce in una sola stagione ed è possibile conservarlo con facilità viste le dimensioni molto compatte.

Potente:

Ha una portata di 5 tonnellate, imprimendo al tronco una spinta considerevole che consente di svolgere presto e bene il lavoro più gravoso dello stoccaggio della legna.

Subito pronto all’uso:

Non è necessario montarlo o aggiungere pezzi e componenti speciali. Arriva già ben montato e funzionante grazie al motore molto efficace da 1,5kW.

Contro
Per le famiglie:

Chi cerca il prodotto più economico spesso lo fa perché non ha esigenze particolari cui dare risposta. In questo caso, si può trovare qualche difficoltà coi legni secchi di diametro superiore ai 25 cm e con parecchi nodi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare uno spaccalegna elettrico

 

L’inverno è alle porte, il vostro vicino ha già accatastato un bel po’ di legna mentre voi non avete neanche un ramoscello. Ma come avrà fatto? Semplice, lui ha già letto i nostri consigli sull’acquisto e l’utilizzo di uno spaccalegna elettrico. Ora tocca a voi, perché c’è del tempo perso da recuperare.

 

 

Potente e spietato

Uno spaccalegna elettrico sa essere potente e spietato ma voi scegliete un modello dalla potenza sufficiente ai vostri bisogni. In altre parole non vi serve uno spaccalegna capace di spaccare 40 tonnellate al giorno se dovete solo fornire materiale da bruciare per il vostro camino.

Gli spaccalegna elettrici sono perfetti per modeste quantità di legname, tuttavia vi informiamo che ci sono anche modelli con motore a scoppio, ma questi vanno bene per zone dove non è possibile disporre di energia elettrica, prendiamo, per esempio a un bosco.

 

Sezionate sempre la legna

Prima di mettere la legna nello spaccalegna è importante sezionarla o comprarla già sezionata. Come fare per sezionare un tronco? Vi serve una buona ascia o, ancora meglio, una motosega. Chiaramente la motosega consente di eseguire il lavoro con maggior velocità e minor fatica; due condizioni auspicabili da tutti.

 

Diametro e durezza del legno

Prima regola: mai usare un tronco o ceppo che abbia diametro superiore a quello indicato nel libretto delle istruzioni del vostro taglialegna.

Altro aspetto da considerare è la durezza, soprattutto se passate da un tipo di legno all’altro. Fate una prova e se la macchina fa troppo sforzo, allora è il caso di sezionare di più il tronco, servono dei pezzi più piccoli.

 

 

Lavorate in sicurezza

Ultimo aspetto ma non meno importante è la sicurezza. Avete presente quello che potrebbe fare alla vostra mano uno spaccalegna? La prima cosa da fare è attenersi alle misure riportate nel manuale. Inoltre meglio indossare guanti da lavoro e occhiali protettivi per proteggersi dalle schegge. Infine, restate concentrati non lasciate spazio alle distrazioni quando lavorate con questo macchinario.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
2 Comments
Il più vecchio
Il più nuovo Il più votato
Inline Feedbacks
View all comments
Claudio Grassi
Claudio Grassi
September 28, 2019 7:51 am

SALVE IO VIVO NEL SALENTO E QUI ABBIAMO SOLO LEGNO DI OLIVO, VORREI SAPERE SE UNA MACCHINA DA 7 TON. VE BENE A SPACCARE I TRONCHETTI MAX 25CM,ESSENDO OLIVO. GRAZIE

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
September 29, 2019 6:27 pm
Reply to  Claudio Grassi

Salve Claudio,

l’olivo è un legno duro e pesante quindi consiglieremmo una macchina da almeno 12 tonnellate di spinta, perché dei tronchetti non conta soltanto il diametro ma anche la lunghezza. 13 tonnellate sarebbero l’ideale, ma è importante che la struttura su cui sono montati il pistone e il motore sia molto robusta, altrimenti il telaio rischia di rompersi a causa dell’elevata resistenza di questo legno (al pari del frassino, del faggio e di altre essenze particolarmente dure).

Saluti

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status