La miglior pompa sommersa

Ultimo aggiornamento: 18.09.20

Pompe sommerse – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensione del 2020

 

DAB FEKA VS 550 M-A è la pompa ideale per chi è alla ricerca dell’efficienza. Con corpo e motore in acciaio, assicura l’eliminazione in poco tempo delle acque reflue e dei corpi solidi di massimo 5 cm di diametro. Silenziosa, ha un costo molto più basso di quello che troverete nei negozi fisici. Makita PF0610 è un modello compatto molto efficace grazie al girante tritatutto, che funziona bene anche in situazioni estreme come le fosse biologiche.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere la miglior pompa sommersa

 

Le pompe sommerse, come dice il nome, sono dei dispositivi di aspirazione da collocare sott’acqua. Si rivelano utili soprattutto in alcune situazioni, in particolare per trattare le cosiddette acque nere, ossia ogni genere di refluo, scarico e liquame che dir si voglia con fanghi o residui in sospensione.

Proprio per questo motivo è necessario orientarsi su prodotti robusti e affidabili di imprese conosciute, evitando di comprare in base al prezzo più basso. Nella nostra classifica dei migliori prodotti dell’anno sul mercato, troverai ulteriori indicazioni in merito sotto le varie recensioni di ogni singolo articolo.

 

a-1-pompa-sommersa

Guida all’acquisto

 

L’altezza del galleggiante, un dettaglio importante

Cominciamo questa guida con un dettaglio, avendone spesso riscontrata l’importanza nei vari commenti lasciati dagli utenti. Le pompe a immersione utilizzano un galleggiante per stabilire quando devono partire e quando invece fermarsi. È chiaro quindi come la sua altezza sia importante, soprattutto se di tipo fisso, in quanto rischi che la pompa ti lasci un bel po’ d’acqua da eliminare. A maggior ragione, se hai bisogno dell’apparecchio per svuotare pozzetti di piccole dimensioni, presta attenzione alla distanza tra il fondo e il galleggiante.

Alcuni modelli delle migliori marche hanno una funzione specifica che ti consente di regolare lo strumento in modo che aspiri raso terra, lasciando cioè solo qualche millimetro d’acqua. Ti sarà molto utile in certi casi, ad esempio per svuotare uno scantinato allagato.

 

I parametri tecnici da considerare

Sotto questo profilo, le pompe a immersione non differiscono da quelle normali. Parleremo anche qui di prevalenza per indicare l’altezza in metri che il dispositivo consente di superare e di portata per misurare quanta acqua viene pompata nell’unità di tempo.

Un parametro specifico per questo tipo di apparecchi è poi la profondità massima di immersione della pompa, in genere espressa in metri, e, come abbiamo già accennato, il livello di acqua residua che viene lasciata nel vano dopo l’aspirazione. Abbiamo poi la dimensione massima consentita dei corpuscoli in sospensione, in genere espressa in millimetri.

2-makita-pf0610

Fai da te o specialista?

Altro aspetto da considerare per scegliere un buon prodotto è il consumo di elettricità; per forza di cose, una pompa a immersione non può certo essere azionata da un motore a scoppio.

Se confronti i prezzi dei vari modelli, scoprirai che quelli di marca non costano molto più degli altri; anche per questo motivo consigliamo di orientarsi su prodotti di qualità. Non sembra, ma alla fine conviene.

Infine, a questo punto forse ti chiederai se non convenga chiamare uno specialista. La risposta è affermativa: dato il tecnicismo della materia è meglio mettersi nelle mani di una persona competente. Spenderai più soldi, ma sempre meglio che trovarsi con i seminterrati allagati dalle acque di scarico per un errore magari banale e che poteva essere evitato ascoltando i consigli dell’idraulico.

 

Le migliori pompe sommerse del 2020

 

A differenza di quella normale, è collocabile all’interno di vasche e piscine per svolgere funzioni spesso piuttosto delicate, come gestire le acque di scolo. Proprio per questo motivo è importante sceglierla con attenzione e cognizione di causa. Prima di leggere la nostra classifica delle migliori pompe sommerse vendute on line, ti conviene in ogni caso dare un’occhiata alla nostra guida, dove troverai alcuni consigli di acquisto che ti saranno molto utili per comprare il modello più adatto a te.

 

Prodotti raccomandati

 

DAB FEKA VS 550 M-A

 

Principale vantaggio:

La pompa sommersa FEKA VS 500 ha il pregio di essere prodotta dalla ditta italiana DAB, che ha oltre 40 anni di esperienza nel settore, ed è uno dei marchi di riferimento sul mercato mondiale, sinonimo e garanzia di alta qualità, affidabilità e durata.

 

Principale svantaggio:

La pompa sommersa FEKA VS 500 è venduta del tutto priva di accessori. Nella spesa finale, quindi, bisogna tenere conto di tutte le altre componenti da acquistare per l’installazione e la messa in opera.

 

Verdetto 9.8/10

Nonostante il costo, un po’ più alto rispetto alla media, è una delle pompe sommerse più richieste sul mercato grazie all’alto livello qualitativo e delle prestazioni offerte.

Acquista su Amazon.it (€221)

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Dedicata agli amanti del Fai da Te

L’azienda italiana DAB è specializzata nella produzione di circolatori, pompe sommerse per pozzi e per acque scure, elettropompe, pompe per laghetti, piscine e acqua salata, pompe centrifughe, motori sommersi, gruppi di pressione, gruppi antincendio e i relativi sistemi di comando e controllo, nonché dei relativi accessori.

I suoi prodotti sono tra i migliori che il mercato possa offrire e sono destinati a tutti i livelli di utenza, da quella domestica fino a quella industriale, quindi la qualità è elevata sotto ogni aspetto.

A partire dai materiali e dalle tecnologie impiegate nella fabbricazione, fino ad arrivare alle prestazioni offerte, i dispositivi DAB si collocano su un gradino più alto rispetto alla concorrenza, ragion per cui l’unica limitazione di cui soffrono è quella di possedere un prezzo più alto rispetto a quello della concorrenza.

Ideale per cisterne e fosse biologiche

La FEKA VS 500 è una pompa centrifuga sommergibile in acciaio inossidabile, con girante a vortice liquido in acciaio microfuso, progettata per il sollevamento delle acque nere e dei liquami contenenti corpi solidi di dimensioni non superiori a 50 millimetri.

È l’apparecchiatura ideale soprattutto per svuotare le cisterne di acqua piovana rimaste ferme per molti anni e per le fosse biologiche, visto che può essere immersa fino a una profondità massima di 7 metri e che gli eventuali corpi solidi vengono frantumati dal girante, senza alcun problema; a patto ovviamente che non superino i 5 centimetri di grandezza previsti dalle specifiche.

Svincolando il galleggiante del fermo superiore, inoltre, può essere usata anche con un pescaggio di soli 10-15 centimetri, ma è bene ricordarsi di non scendere mai al di sotto del limite dei 5 centimetri, per non correre il rischio di rovinare il motore.

 

Tre differenti versioni a seconda dell’esigenza

La FEKA VS 500 è azionata da un motore a secco di tipo asincrono, a tenuta stagna, raffreddato direttamente dal liquido pompato. Il rotore è montato su cuscinetti a sfere ingrassati a vita, maggiorati e selezionati per durare a lungo ed essere il più silenziosi possibile.

La pompa è disponibile anche in due ulteriori versioni: una con motore monofase, che dispone di protezione termo-amperometrica e condensatore permanentemente inserito, e una con motore trifase a cura dell’utente; la versione monofase, inoltre, può essere fornita anche con galleggiante per il funzionamento in automatico.

 

Acquista su Amazon.it (€221)

 

 

 

Makita PF0610

 

2-makita-pf0610Grazie al girante tritatutto di cui dispone, questa elettropompa sommersa per acque scure riesce anche a drenare le fosse biologiche di decantazione degli scarichi. Piccola e compatta di dimensioni, è collocabile anche in spazi ristretti o angusti.

Prevalenza e portata sono nella media (7 metri e 180 l/minuto), mentre è giudicata buona la potenza in uscita in molti commenti lasciati dagli utenti. Essendo realizzata in acciaio inox, è utilizzabile anche con le acque bianche e – secondo alcune recensioni – ha la piacevole caratteristica di essere silenziosa, un criterio da non trascurare mai tra quelli su come scegliere una buona pompa sommersa.

Unico difetto che abbiamo rilevato leggendo i vari commenti è il galleggiante fisso, che si attiva quando l’acqua ha ormai raggiunto circa i due terzi dell’altezza del dispositivo.

La nostra guida per scegliere la migliore pompa sommersa continua con i pro e contro di questo modello prodotto da Makita per averne un veloce quadro riassuntivo.

Pro
Pratica:

Si tratta di un modello di dimensioni compatte che potrai utilizzare senza ingombrare troppo.

Silenziosa:

Gli utenti hanno apprezzato il poco rumore prodotto dalla pompa.

Materiali:

La sua realizzazione in acciaio inox le permette di essere immersa anche in acque bianche.

Contro
Galleggiante:

Il galleggiante fisso non la rende una pompa particolarmente versatile nell’utilizzo.

Acquista su Amazon.it (€132,25)

 

 

 

Lowara 10754

 

3-lowara-elettrop-somm-doc-3Il marchio Lowara è uno dei più prestigiosi nel mondo, al punto che la loro linea Domo è considerata da molti come un vero e proprio standard di riferimento. Ovviamente la qualità ha un prezzo: in comparazione alle offerte delle altre case, i prodotti di questa casa costano un po’ di più.

Venendo al prodotto in questione, si tratta di un modello in acciaio inox della linea DOC idoneo a trattare sia acque chiare che scure. Buona la portata (14 metri cubi all’ora) e soprattutto la portanza, che in questo caso si attesta a ben 11 metri. Una caratteristica molto interessante è che si può chiedere – solo per questo articolo – di integrarla con un dispositivo a bassa aspirazione pensato apposta per prosciugare dei locali chiusi fino al livello del pavimento.

Robusta e versatile, è utilizzabile in più o meno tutte le applicazioni domestiche e si conferma, a nostro giudizio, la migliore pompa sommersa del 2020.

Se non sai dove acquistare il prodotto, potrai cliccare sul link suggerito per accedere alla migliore offerta sul mercato online. Prima di farlo però dai un’occhiata ai pro e contro della pompa per avere un riassunto delle sue caratteristiche.

Pro
Acciaio inox:

Questo materiale ti permette di usarla sia con acque chiare che scure.

Portata:

I suoi 14 metri cubi all’ora assicurano una buona portata grazie alla quale potrai usarla in acque profonde.

Bassa aspirazione:

Su richiesta, la pompa può essere abbinata a un dispositivo a bassa aspirazione per prosciugare locali chiusi.

Contro
Prezzo:

Non è il prodotto più economico presente sul mercato online. 

Acquista su Amazon.it (€97,39)

 

 

 

Kärcher SCP 5.000

 

Questa elettropompa di Kärcher è un modello in versione ridotta, indicato per le acque chiare, quindi adatto a chi ne ha bisogno per svuotare una piscina. Le modalità d’uso sono due, quella automatica, che si attiva tramite il galleggiante, e quella manuale.

Gli utenti ne apprezzano la maneggevolezza che non va a discapito della robustezza di un prodotto considerato molto efficiente in rapporto al prezzo contenuto di vendita. La potenza di 220 watt le consente di eliminare grandi quantità d’acqua, anche se secondo qualcuno è un po’ troppo lenta.

Può essere immersa fino a 7 metri di profondità e pulita in un secondo momento, visto che è dotata di una griglia molto facile da asportare, per eliminare lo sporco accumulato al suo interno.

Per utilizzarla è necessario acquistare a parte una canna da almeno 25 millimetri, che però non è inclusa nella confezione.

Pro
Modalità:

Potrete scegliere se utilizzare questa elettropompa con la modalità manuale oppure automatica, che si avvia quando il galleggiante raggiunge il livello del prodotto.

Maneggevole:

Anche se si tratta di un oggetto molto facile da maneggiare, questo aspetto non va a discapito della sua robustezza: molti ne lodano infatti la qualità costruttiva, che lo rende solido e resistente.

Griglia:

Quella interna può essere rimossa in un secondo momento per eliminare i residui accumulati dalla macchina, in seguito alle varie aspirazioni.

Potente:

Grazie ai suoi 220 watt è in grado di eliminare grandi quantità di acque chiare, riuscendo a svuotare una piscina senza grosse difficoltà.

Contro
Lenta:

Secondo alcuni acquirenti, questa pompa agisce efficacemente ma anche molto lentamente, per cui si deve avere pazienza se si ha intenzione di eliminare una grande quantità di acqua.

Accessori:

Per utilizzarla è necessaria una canna da 25 millimetri, che non è inclusa nella confezione e dovrà perciò essere comprata separatamente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Ultranatura SP 100

 

5-ultranatura-sp-100Volendo veramente risparmiare, quale pompa sommersa comprare? Tra quelle più vendute, questo è probabilmente il modello più economico pur mantenendo un rapporto qualità/prezzo accettabile, almeno a leggere le recensioni degli utenti che sono, per il momento, tutte positive.

Venendo ai dettagli tecnici, si tratta di una elettropompa per acque scure in grado di trattare anche residui importanti, fino ai 3 cm. Molto contenuto l’ingombro, che si attesta sui 30 centimetri.

La potenza è però un po’ inferiore alla media, attestandosi sui 7mila litri l’ora con una portanza di soli 5 metri. Non è dunque utilizzabile in ogni situazione. Dovraivalutare se in effetti questo prodotto è in grado di soddisfare le tue necessità prima di procedere a un eventuale acquisto.

Il prezzo conveniente potrebbe convincerti a farla diventare la tua nuova pompa sommersa. Prima di acquistarla leggi il riassunto dei suoi pro e contro qui di seguito, per verificare se può fare davvero al caso tuo.

Pro
Qualità-prezzo:

Gli utenti hanno valutato davvero molto bene questo prodotto che ha un ottimo connubio tra performance e prezzi bassi.

Efficace:

Può essere utilizzata in acque scure per rimuovere residui fino a 3 cm.

Contro
Poco potente:

Lascia a desiderare a livello di litri all’ora rispetto ad altre pompe.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

DAB FEKA VS 550 M-A

 

La pompa sommersa di Dab ha il vantaggio di un corpo in acciaio inossidabile e un meccanismo interno nello stesso materiale, quindi si rivela molto resistente e anche molto efficiente. Un aspetto molto gradito dagli acquirenti è infatti la velocità con la quale è in grado di aspirare le acque reflue, arrivando a eliminare 1.500 litri in meno di un minuto.

Oltre a essere veloce è anche silenziosa, visto che all’interno il motore è montato su cuscinetti a sfera, che ammortizzano il suo lavoro ed eliminano il pericolo di rumori molesti. Può essere facilmente immersa fino a un massimo di 7 metri di profondità, oppure utilizzata all’esterno, come un prodotto portatile.

La sua potenza consente di eliminare anche corpi solidi, purché abbiano un diametro massimo di 5 cm: in questo caso, quindi, non assisterete a malfunzionamenti, ma la macchina riuscirà a triturare scarti del genere. Il costo è abbastanza importante, ma comunque più economico di quello dei negozi fisici.

Pro
Materiali:

Quelli che costituiscono questo prodotto sono duraturi e resistenti. L’acciaio inossidabile è l’elemento fondante del corpo, mentre il rotore interno e il meccanismo sono in acciaio microfuso.

Potente:

Questo articolo ha la capacità di risucchiare acque reflue e chiare, ma può anche triturare corpi solidi che non superino i 5 cm di diametro. Un bel vantaggio che permette alla pompa di agire indisturbata.

Veloce:

Un altro vantaggio sta nell’efficienza di questo articolo, che è in grado, secondo alcuni utenti, di eliminare una quantità di 1.500 litri di acqua in meno di un minuto.

Silenziosa:

All’interno della pompa sono presenti dei cuscinetti a sfera, che reggono il rotore. Questo fa sì che il prodotto non produca rumori molesti, che saranno perciò attutiti e non creeranno disturbo.

Contro
Prezzo:

Il costo di questo articolo è abbastanza alto ma considerato conveniente da chi lo ha reperito nei negozi fisici a un prezzo più importante.

Accessori:

Se dovete installarlo al posto di un’altra pompa, questo oggetto non comprende curve e raccordi che dovranno essere acquistati a parte.

Acquista su Amazon.it (€221)

 

 

 

Come usare una pompa sommersa

 

La pompa sommersa si rende necessaria nel caso in cui si debba avere a che fare con le acque nere o per aspirare l’acqua, magari da un pozzo, e irrigare l’orticello dietro casa. Un altro possibile impiego è di misura precauzionale per evitare l’allagamento di scantinati, collocandola in un pozzetto. Quando l’acqua supererà i limiti di guardia, si attiverà e aspirerà il liquido in eccesso.

Le acque nere e bionde

Poco fa abbiamo accennato all’utilità della pompa sommersa nel caso delle famigerate acque nere. Cosa sono? Innanzitutto si fa riferimento a più tipi di acque che sono le fecali e le bionde. In quella che possiamo definire la prima categoria, sono le acque di scarico provenienti dal WC e orinatoi.

Le seconde, invece, sono le acque che provengono da lavabo, bidet, doccia, vasca e le acque saponate grasse (per intenderci, quelle che provengono dalla cucina, dalla lavastoviglie e dalla lavatrice).

 

Il funzionamento

Proviamo a spiegare con parole semplici e senza dilungarci troppo, come funzione una pompa del genere, quando entra in azione. Innanzitutto la pompa deve essere costantemente alimentata e dunque collegata alla rete elettrica. Tranquilli, non significa che consumerà corrente tutto il tempo ma solo quando e se entrerò in azione.

Ciò avviene nel momento in cui il livello d’acqua cresce talmente da far sollevare il galleggiante di cui la pompa è fornita, fino ad azionarla. L’energia elettrica si trasforma in energia cinetica mentre il girante (uno degli elementi fondamentali dalla pompa) fornisce la pressione necessaria a spingere fuori acqua e liquami vari.

Il caso del pozzo

Abbiamo detto come una pompa del genere è impiegata anche per svuotare i pozzi e irrigare l’orto. Tuttavia si tratta di un adattamento ma chi preferisce, può puntare su qualcosa di simile ma evidentemente più specifico, ovvero, la pompa sommergibile.

 

Fango e rifiuti vari

Può capitare che in fondo al pozzo o da qualsiasi altro posto si voglia estrarre l’acqua ci sia la presenza di fango, piccolissime pietre e rifiuti di vario genere. In questo caso una semplice pompa a immersione non è sufficiente ma ne serve una che sia dotata di trituratore che sbriciolerà tutto quanto non è liquido. In questo modo si eviterà di far intasare il tubo.

Attenzione perché il trituratore di cui è provvisto la pompa deve essere adeguato e quindi proporzionato al lavoro che è chiamato a fare. In altre parole, dovreste essere in grado di sapere, su per giù le dimensioni dei rifiuti che dovranno essere triturati, onde evitare di comprare una pompa che poi risulterà essere inefficace e inadeguata alle vostre esigenze.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come montare una pompa sommersa?

L’installazione di una pompa sommersa richiede una procedura specifica che, a parte la giusta attrezzatura, richiede anche l’utilizzo di scarpe antinfortunistiche, tuta ignifuga, caschetto e altri dispositivi di protezione personale; queste precauzioni sono necessarie per evitare rischi durante la fase di installazione elettrica della pompa, che deve essere totalmente immersa nell’acqua o nei liquami (a seconda del caso). 

A seconda della profondità a cui deve essere posizionata, inoltre, potrebbe rendersi necessaria l’applicazione di una o più valvole di ritegno lungo il tubo di scarico; per questa ragione è preferibile rivolgersi direttamente a una ditta, oppure a un tecnico specializzato nell’installazione di questo particolare tipo di impianto.

 

Come sbloccare una pompa sommersa?

Se la pompa sommersa si blocca, le cause possono essere due: o c’è un guasto a una delle componenti elettriche (e nella fattispecie ai condensatori) e quindi la pompa non si avvia, oppure il girante è stato fisicamente bloccato da qualcosa che è andato a incastrarsi tra le pale.

In entrambi i casi bisogna procedere allo spegnimento e all’estrazione della pompa, alla pulitura e al successivo controllo per verificare la causa del blocco. Come per l’installazione, anche per queste operazioni è preferibile rivolgersi a un tecnico qualificato, soprattutto se si hanno scarse conoscenze in materia di elettricità.

 

Come controllare e pulire una pompa sommersa?

Come accennato in precedenza, per eseguire un controllo approfondito della pompa sommersa bisogna spegnerla, sollevarla e staccarla da cavi e tubi, in modo da poter procedere in tutta sicurezza e comodità ai controlli. Prima di tutto, però, bisogna pulirla, soprattutto nel caso in cui è stata immersa nei liquami.

Anche in questo caso, però, è assolutamente sconsigliato il “fai da te” o la consultazione di guide online che promettono di spiegare passo per passo come procedere; i rischi che si corrono a livello personale sono abbastanza ovvi, infatti, sia per quanto riguarda l’aspetto tecnico e dei collegamenti elettrici sia in termini puramente sanitari, nel caso in cui la pompa sia utilizzata per i liquami. Di conseguenza è bene demandare anche queste operazioni, che sono solo apparentemente semplici, al personale qualificato per eseguirle.

 

Come funziona una pompa sommersa?

Il funzionamento della pompa sommersa è relativamente semplice; il dispositivo, infatti, è dotato di un galleggiante al cui interno si trova una sfera metallica libera di scorrere in uno spazio ristretto dove si trovano, a una delle estremità, i contatti elettrici collegati al motore.

Quando il galleggiante è rivolto verso il basso, la sfera si mantiene lontana dall’estremità dove si trovano i contatti elettrici; nel momento in cui l’acqua arriva a riempire il pozzo in cui è collocata la pompa, il galleggiante si solleva e la sfera al suo interno si sposta verso i contatti, chiudendo così il circuito elettrico e attivando il motore della pompa, che comincia a espellere l’acqua che si è accumulata nel pozzo.

Non appena il livello dell’acqua si abbassa, il galleggiante fa lo stesso e la sfera al suo interno si stacca dai contatti spegnendo il motore.

 

Come sostituire il galleggiante in una pompa sommersa?

Nonostante la sostituzione del galleggiante sia un’operazione teoricamente semplice, in ogni caso richiede che la pompa sia estratta dalla sua sede e scollegata sia dalla corrente sia dai tubi di scarico. Il malfunzionamento del galleggiante, inoltre, potrebbe essere parte di un problema maggiore che interessa il circuito idraulico della pompa; per queste ragioni, quindi, è meglio rivolgersi a un tecnico specializzato oppure a un idraulico, per essere sicuri di non causare ulteriori danni nel tentativo di risparmiare con una soluzione fai da te.

 

 

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

 

T.I.P. 30264

 

1-t-i-p-30264
Di costruzione tedesca, è la classica pompa sommersa per acque nere realizzata in acciaio inox, progettata apposta per lo svuotamento rapido di pozzetti, cisterne e vasche di raccolta.

La prevalenza è di circa 8 metri, nella media di questa fascia di prodotti, ma non sufficiente per gestire pozzi di una certa profondità, per i quali avrai bisogno di strumenti più potenti. Buona invece la portata, che si attesta sui 14500 litri all’ora, rendendola uno strumento interessante anche per chi deve gestire una piscina. Il limite della dimensione dei corpuscoli è di circa 25 mm, il che permette al dispositivo di lavorare anche con acque molto fangose, come ad esempio nel caso di svuotamento di luoghi chiusi dopo un’alluvione o forte temporale.

Buone le recensioni degli utenti, che nel complesso appaiono soddisfatti dell’acquisto. Non la possiamo considerare la miglior pompa sommersa del 2020 solo per un problema segnalato in alcuni commenti legato alla regolazione della lunghezza del galleggiante.

Passiamo adesso in rassegna i pro e contro di questo modello, sperando che ti siano di aiuto per capire se questa può essere la soluzione giusta per le tue esigenze.

Pro
Portata:

I 14.500 litri all’ora ti permettono di utilizzarla con efficacia in una piscina.

Corpuscoli:

Grazie ai corpuscoli di 25 mm questa pompa può essere utilizzata anche in acque molto fangose.

Contro
Regolazione:

Secondo i pareri degli utenti questa pompa ha alcuni problemi di regolazione del galleggiante.

 

 

Kärcher SDP 7.000

 

4-karcher-sdp-7-000Tra le più minuscole e leggere, pesa solamente 5 chili e non supera i 35 centimetri di ingombro. È progettata per svuotare grossi contenitori come cisterne, seminterrati o addirittura piccoli stagni da acque nere e chiare, potendo essere immersa fino a ben 8 metri e pompando circa 7mila litri all’ora.

In compenso, la portanza è però ridotta a soli 6 metri. La sua caratteristica distintiva è quella di riuscire ad arrivare a una aspirazione in piano fino a 1mm. In parole povere, lascerà a fine lavoro sul pavimento poco meno di un dito d’acqua.

Non è invece molto adatta, leggendo le varie recensioni, a usi diversi, come ad esempio l’irrigazione o per i pozzetti troppo bassi e stretti avendo il galleggiante rigido. D’altro canto, questo problema è comune ad altri prodotti.

Come altri prodotti, anche questa pompa ha le sue caratteristiche positive ma anche i lati negativi. Scopri quali sono continuando a leggere l’elenco dei pro e contro riportato qui di seguito.

Pro
Dimensioni:

Si può dire che questa pompa è una delle più piccole e leggere vendute online.

Versatile:

Può essere usata per svuotare cisterne, prosciugare acqua in seminterrati e lavorare su acque nere e chiare.

Aspirazione:

Arriva ad aspirare fino a 1 mm, utile per quando bisogna prosciugare quasi completamente dei pavimenti di locali allagati.

Contro
Galleggiante rigido:

Come altri modelli anche questa pompa ha il difetto di avere il galleggiante fisso che non permette di utilizzarla per l’irrigazione.

 

 

Ecco altri articoli che potrebbero interessarti:

 

Il miglior avvolgitubo

Pompa per acqua

Addolcitore dacqua

Pompa da giardino

Idropulitrice

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
4 Comments
Il più vecchio
Il più nuovo Il più votato
Inline Feedbacks
View all comments
Paolo
Paolo
December 27, 2017 4:15 pm

Ho visto che consigliate Lowara, famiglia dab, ma potendo scegliere, quale pompa sommersa mi consigliereste per un rapporto prezzo qualità migliore tra la stessa dab, demshop, pedrollo o grundfos?

Francesco
Francesco
June 20, 2018 3:31 pm

Come scegliere una pompa sommersa per pozzo artesiano?

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
June 21, 2018 3:48 am
Reply to  Francesco

Buongiorno Francesco,
dai un’occhiata qui, magari trovi qualche spunto utile per la tua ricerca: https://www.demshop.it/blog/pompa-immersa-o-esterna-per-pozzi e https://www.comid.it/it/blog/9-pompa-sommersa-prezzi-e-caratteristiche

Saluti

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status