fbpx

La migliore lucidatrice orbitale

Ultimo aggiornamento: 17.09.19

 

Lucidatrici orbitali – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

Se volete dare nuova vita e splendore alla vostra automobile, moto o barca, non potrete fare a meno di acquistare una buona lucidatrice orbitale. Questo particolare elettroutensile è in grado di rendere lisce tutte le superfici, eliminando ogni imperfezione o irregolarità. Il mercato offre una vasta gamma di modelli e non è sempre facile scegliere quello giusto. Per acquistare un prodotto che soddisfi appieno le vostre esigenze, abbiamo creato questa guida, contenente una classifica delle migliori lucidatrici orbitali vendute online. Se però non avete tempo di leggere tutte le nostre recensioni, date un’occhiata ai seguenti modelli. Gmc 920595 è una lucidatrice compatta e comoda da maneggiare e, grazie alle sue basi di diametro differente, potrete eseguire un’ampia gamma di lavorazioni su legno, plastica e metalli. Kingbarney 400251990 è considerata una delle migliori lucidatrici orbitali attualmente presenti sul mercato. Questo grazie alle sue elevate prestazioni e alla completezza del suo kit di accessori, che la rende efficiente e versatile.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

Come scegliere la migliore lucidatrice orbitale

 

Leggi la nostra guida prima di acquistare la tua lucidatrice orbitale, ti farai un’idea più chiara su questo utensile e non sbaglierai investimento. In particolare, per scegliere sul mercato quello più adatto alle tue esigenze dai un’occhiata alla classifica in basso; qui trovi gli utensili più apprezzati e quelli che hanno, secondo noi, il miglior rapporto tra qualità e prezzo.

Guida all’acquisto

 

Superfici come nuove

L’uso di una lucidatrice orbitale comporta diversi vantaggi al consumatore che vuole riportare a nuova vita il veicolo, la moto o la barca. Si tratta di un utensile che è facile da usare e, quindi, non occorre una competenza particolare. Certo, bisogna prestare le dovute attenzioni e non esercitare, per esempio, una pressione eccessiva, altrimenti si rischia di rimuovere troppa vernice dal veicolo, più che lucidarlo.

Prima di passare alla lucidatura, la superficie da lucidare deve essere stata precedentemente pulita a dovere. Successivamente bisogna ricoprire le parti in plastica per proteggerle e delimitare le zone da trattare e passare all’uso di prodotti specifici, paste abrasive o polish, perché le lucidatrici da sole, anche quelle della migliore marca, non fanno miracoli. Occorre, prima di tutto, rendere uniforme tutta la superficie grazie all’uso di questi composti e, in un secondo momento, proteggerla usando la cera da spalmare con la cuffia generalmente in dotazione.

Le lucidatrici più efficienti sono quelle più potenti e con un platorello maggiore perché permettono di terminare il lavoro con efficacia e in meno tempo, specialmente se la superficie da lucidare è molto estesa come nel caso di una barca.

 

Comfort d’uso

Studiando la recensione che i consumatori fanno delle varie lucidatrici, emerge che uno degli elementi maggiormente apprezzati è il comfort d’uso. Questi utensili, poiché sono impiegati spesso da hobbisti che non sono dei veri e propri esperti, devono essere facili e confortevoli da usare. In particolare, dovrebbero essere ergonomici e pratici da reggere; l’impugnatura dovrebbe sempre presentare un rivestimento antiscivolo per assicurare una presa stabile, mentre per quella supplementare è consigliabile un modello maneggevole anche per i mancini e che sia orientabile, in modo da trovare ogni volta la posizione ideale in base alle proprie caratteristiche e al tipo di lavorazione. Una buona impugnatura, inoltre, non trasmette troppo calore o vibrazioni alla mano e al braccio, rendendo la lucidatura meno faticosa.

Le levigatrici più confortevoli sono, poi, quelle più compatte e leggere che possono essere utilizzate anche per periodi di tempo prolungati senza sforzo anche con una sola mano. Anche un cavo di alimentazione molto lungo aumenta la libertà di movimento e, di conseguenza, il comfort d’uso.

Accessori

Confronta prezzi, prestazioni e comfort dei vari modelli, ma un altro aspetto non secondario da considerare è la dotazione di accessori. Spesso le lucidatrici per hobbisti hanno un costo davvero accessibile ma vengono fornite solamente con due cuffie di bassa qualità che si usurano già dopo la prima lucidatura e andranno rapidamente riacquistate. Altre case produttrici, invece, adottano una politica diversa: a fronte di un costo maggiore includono nella confezione un numero notevole di accessori di buona qualità che rendono la lucidatrice particolarmente completa, versatile e in grado di lavorare al meglio sulle diverse superfici.

 

Le migliori lucidatrici orbitali del 2019

 

Come abbiamo visto nella guida ci sono parecchi aspetti da considerare per capire quale lucidatrice orbitale comprare. Adesso, in particolare, ti presentiamo i nostri consigli d’acquisto tra i quali puoi fare una comparazione. Sono i modelli più apprezzati di quest’anno; dagli un’occhiata, in pochi minuti potresti individuare proprio quello che stai cercando e terminare qui la tua ricerca.

 

Prodotti raccomandati

 

Gmc 920595

 

Le elevate prestazioni offerte dalla Gmc la rendono, probabilmente, la migliore lucidatrice orbitale del 2019. Come sottolinea la gran parte deli utenti, riesce a lucidare con notevole efficacia in poco tempo e, in più, è anche molto maneggevole.

La particolare struttura realizzata in magnesio la rende non solo resistente ma, soprattutto, molto leggera e, quindi, confortevole da usare, l’ideale specialmente per chi la usa per periodi di tempo prolungati; lo sforzo impiegato sarà notevolmente inferiore.

L’impugnatura principale in gomma si rivela molto comoda, mentre quella supplementare è orientabile: il vantaggio è che si può ottenere sempre la migliore posizione di lavoro possibile. Inoltre le due basi di diametro differente permettono di eseguire una gamma più ampia di lavorazioni su legno, plastica, metalli.

Lo speciale sistema Brush Show, a differenza di altri attrezzi simili, permette di cambiare le spazzole dall’esterno in maniera semplice e veloce. Un altro vantaggio è rappresentato dall’indicatore a LED che segnala se la lucidatrice è collegata alla presa elettrica, un dettaglio non di poco conto perché aumenta la sicurezza ed evita di avviarla accidentalmente.

Da sottolineare il cavo di alimentazione lungo 3 metri che assicura ampia libertà di movimento.

Prestazioni elevate ed estrema maneggevolezza sono le caratteristiche principali di questa lucidatrice orbitale, tra le più apprezzate dagli utenti. È realizzata in magnesio, qualità che la rende leggera ma non per questo poco resistente. L’impugnatura principale, inoltre, si rivela molto comoda.

Pro
Magnesio:

peculiarità di questa lucidatrice orbitale è il materiale utilizzato per la sua produzione, ovvero il magnesio. Questo la rende una delle più leggere in circolazione, ma al tempo stesso anche una delle più resistenti.

Brush Show:

questo speciale sistema adottato dalla lucidatrice di Gmc consente di cambiare le spazzole in maniera molto agevole e veloce.

Indicatore LED:

una piccola luce a LED posta vicino all’impugnatura, si colora di verde quando la lucidatrice è collegata alla presa elettrica. Questo consente di sapere sempre se è alimentata oppure no.

Contro
Platorelli:

secondo i pareri degli utenti si potrebbe avere qualche difficoltà a reperire sul mercato i platorelli da 150 mm a 8 fori da utilizzare con questa lucidatrice orbitale.

Acquista su Amazon.it (€77,38)

 

 

 

Kingbarney 400251990

 

Tra le migliori lucidatrici orbitali presenti attualmente sul mercato, la Kingbarney si caratterizza per la notevole potenza – ben 710 watt – che permette di terminare il lavoro con maggiore efficacia e minor tempo.

Il prezzo superiore a quello di altri modelli presenti in questa classifica è giustificato non solo dalle prestazioni superiori ma anche dalla mole di accessori che viene fornita in dotazione e che la rende completa e versatile. I vari cuscinetti, dischi e spugne permettono di utilizzarla da subito sulle più diverse superfici. Sono presenti anche i carboncini di riserva che, quindi, non andranno acquistati separatamente.

La lucidatrice non è solo molto potente ma anche molto comoda: la possibilità di fissare l’impugnatura supplementare a destra o a sinistra la rende adatta a tutti, destrimani e mancini. È, inoltre, un modello resistente che, grazie alla qualità dei materiali e dei meccanismi interni, riduce al minimo le vibrazioni prodotte dalla lucidatura per un comfort ancora maggiore.

Potente, tanto che arriva a ben 710 watt, viene fornita con un’elevata quantità di accessori che compensano il fatto che non sia il modello più economico sul mercato. L’impugnatura supplementare si può posizionare sia a destra sia a sinistra a seconda della mano che si preferisce utilizzare per il lavoro da svolgere.

Pro
Vibrazioni:

gli utenti che la stanno utilizzando sono molto soddisfatti del fatto che questa lucidatrice orbitale sia esente da vibrazioni quando viene utilizzata.

Destrorsi e mancini:

grazie alla possibilità di installare l’impugnatura supplementare sia a destra sia a sinistra questo modello si rende adatto sia a mancini sia a destrorsi.

Accessori:

molti utenti hanno apprezzato la quantità di accessori tra spazzole, dischi e cuscinetti vari che vengono forniti i in dotazione

Contro
Prezzo:

non si tratta di una lucidatrice economica e alcuni utenti avrebbero preferito un prezzo più basso, senza accessori.

Acquista su Amazon.it (€101,98)

 

 

 

Silverline Tools 261362

 

Tra i modelli più venduti online, la lucidatrice Silverline Tools spicca per l’ottimo rapporto tra prestazioni e prezzo di vendita. Chi sta cercando un utensile a buon mercato ma di qualità potrebbe aver trovato ciò di cui ha bisogno.

Si tratta di un modello molto piccolo con doppio manico, ideale per automobili, ma è talmente maneggevole che può essere usato anche con una mano sola. Inoltre è leggerissima e rende la lucidatura meno faticosa.

Nonostante il costo accessibile a tutte le tasche, nella confezione sono presenti le due indispensabili spazzole di riserva che prima o poi andranno sostituite e anche due cuffie diverse, non di qualità eccelsa, ma con un prezzo del genere è difficile chiedere di meglio. Assicura il massimo risparmio perché permette di tenere sempre il proprio veicolo come nuovo senza doversi recare da un autolavaggio o da un più costoso carrozziere.

Una lucidatrice che fa del prezzo il suo cavallo di battaglia. Nonostante un costo appetibile non mancano una serie di spazzole di riserve e due cuffie di diversa fattura. Un attrezzo che in pratica consente di avere sempre l’auto come nuova ma ad un prezzo abbordabile.

Pro
Costo:

il suo prezzo la rende una delle lucidatrice orbitali tra le più vendute online, vista anche la sua buona qualità.

Spazzole di riserva:

nella confezione vengono proposte altre due spazzole che si potranno installare quando quella utilizzate si consuma.

Dimensioni:

modello molto piccolo, dotato di un doppio manico ma che può anche essere utilizzata con una sola mano.

Contro
Spugne:

la qualità delle spugne offerte in dotazione non è delle migliori, come fanno notare alcuni utenti che sono rimasti insoddisfatti di questo utensile.

Acquista su Amazon.it (€33,99)

 

 

 

Einhell BT-2093170 PO 90

 

Come scegliere una buona lucidatrice orbitale che sia davvero economica? Einhell è un marchio riconosciuto e apprezzato a livello internazionale sia dagli hobbisti che dai professionisti e ha realizzato un modello che ha nel prezzo imbattibile il suo principale punto di forza, l’ideale per chi ha un budget ridotto. Naturalmente, non ci si può aspettare prestazioni di alto livello; la potenza si soli 90 watt, per esempio, potrebbe essere troppo limitata per eseguire alcuni lavori in modo rapido ed efficiente.

Tuttavia, per una periodica lucidatura del proprio veicolo, va più che bene. È, inoltre, un modello compatto, maneggevole, leggero che si usa con comodità e facilità, nonostante le istruzioni insufficienti. Non mancano le cuffie di materiali diversi per applicare e stendere la cera.

Per chi vuole spendere poco ecco un modello dal costo abbordabile ma che fa bene quello per cui è stato pensato. Per sapere dove acquistare questa lucidatrice orbitale basta cliccare sui link dei venditori on line appena sotto la rassegna di pro e contro di questa pagina.

Pro
Costo:

prezzo molto basso per il nuovo modello di lucidatrice orbitale di Einhell che si rende utile per piccoli interventi di lucidatura della carrozzeria.

Leggera:

il suo peso di soli 2 kg la rende molto maneggevole e facile da utilizzare, anche da chi non ha molta forza nelle braccia.

Mobili:

oltre che per la carrozzeria dell’auto si rende utile anche per lucidare i mobili in legno appena costruiti.

Contro
Potenza:

con i suoi (pochi) 90 watt di potenza non è di certo un prodotto che si addice ad un uso professionale.

Acquista su Amazon.it (€44,58)

 

 

 

Mannesmann M01700

 

Non è tra i modelli più venduti in rete ma crediamo che questa Mannesmann meriti attenzione perché ha un costo decisamente competitivo ed è adatta non tanto ai professionisti ma a chi è in cerca del massimo risparmio.

I materiali di costruzione sono di buona qualità e la lucidatrice appare, tutto sommato, maneggevole e pratica da utilizzare. È una lucidatrice leggera e silenziosa con una buona distribuzione della pressione.

Inoltre il diametro del cuscinetto è piuttosto ampio e, quindi, si potrà terminare la lucidatura del proprio veicolo o barca in meno tempo, l’ideale quando la superficie da lucidare è particolarmente estesa. Le cuffie sono già incluse nella confezione, anche se non sono di livello elevato, e diversi utenti lamentano una certa difficoltà nell’inserirle sul disco.

Costruita con materiali di buona qualità, nella nostra guida per scegliere la migliore lucidatrice orbitale, spicca questo modello di Mannesmann per  l’ottimo rapporto prezzo/prestazioni. È ideale per chi vuole dare una lucidata alla propria auto qualche volta per averla sempre come appena uscita dal concessionario.

Pro
Maneggevole:

una delle caratteristiche più apprezzate di questo modello è la sua estrema maneggevolezza, che la rende adatta anche a chi non ha mai utilizzato una lucidatrice orbitale.

Silenziosa:

quando è in funzione si percepisce solo un piccolo ronzio, assolutamente non fastidioso anche dopo ore di utilizzo.

Cuscinetti ampi:

altra dote di questa lucidatrice sono la dimensione dei cuscinetti, un po’ più ampia del normale che consente di effettuare una lucidatura totale in meno tempo rispetto ad altri modelli.

Contro
Dischi:

qualche utente lamenta il fatto che i dischi lucidanti forniti in dotazione non si inseriscono molto bene nel plateau, rendendo questa operazione difficile e noiosa da effettuare.

Acquista su Amazon.it (€36,43)

 

 

 

Come utilizzare una lucidatrice orbitale

 

Ideale per dare un tocco professionale e ben rifinito ai lavori domestici di fai da te, la lucidatrice orbitale può regalare grandi soddisfazioni. A patto però di acquisire la necessaria manualità e agilità nel suo uso, spesso non così immediato e intuitivo come sembrerebbe a un primo sguardo. Vediamo come usare una lucidatrice orbitale per trarne il maggior beneficio.

Scegliere il polish più adeguato

Specie chi pensa di fare il lavoro levigando la vernice sulla propria auto dovrà tenere in grande considerazione l’eventualità di poter fare danni irreparabili. O che richiedono l’intervento, costoso, del carrozziere. Per questo motivo è sempre bene pensare di fare delle prove prima di cimentarsi con il lavoro vero e proprio. Bisogna valutare alcuni parametri a partire dalla giusta forza da imprimere sulla superficie e sulle imperfezioni dello strato di vernice fino alla giusta grana del polish da adoperare e della carta abrasiva da associare.

Cominciare dalla combinazione più delicata possibile, con un prodotto poco invasivo, è la soluzione migliore per rendersi conto dei risultati che si possono ottenere e quanto questi si avvicinino all’obiettivo finale.

 

Regolare la velocità in base alla superficie e alla profondità dei graffi da riparare

La maggiore o minore velocità di rotazione dei dischi concorre direttamente a dare una stima della velocità con cui si porterà a termine il lavoro, specie su superfici più estese. Ma attenzione ancora una volta a non tirare troppo presto le somme. La maggiore o minore velocità di rotazione associata a una carta abrasiva o alle più delicate spugne lucidanti comporta una diversa capacità di incidere in profondità sulla superficie.

Ostinarsi a togliere un graffio non dovrebbe mai voler dire concentrarsi solo su una zona in particolare, per evitare la formazione di avvallamenti perfettamente lucidi e brillanti in prossimità dell’area dove prima c’era il graffio. Macchine più sofisticate vi permetteranno di contare su numerose velocità tra cui trovare quella che consente un dosaggio millimetrico della forza da applicare per la lucidatura della superficie. Scegliete sempre in base alla vostra dimestichezza con quest’operazione e all’estensione dell’area da trattare.

Con che frequenza lucidare l’auto o una superficie verniciata

Che si tratti del cofano della propria automobile, dei suoi fari o di altre superfici verniciate con finiture lucide, la frequenza del trattamento deve anche tenere in considerazione un aspetto importante. La lucidatura consiste nella rimozione dello strato superficiale della vernice.

Questa, specie nel caso dei fari, comprende anche uno strato protettivo che rende resistente il materiale all’azione degli agenti atmosferici. Rimuoverla completamente significa esporre lo strato esposto all’azione di acqua e sole. Il risultato è di dover moltiplicare gli interventi nel corso dell’anno con operazioni sempre più ravvicinate.

Considerate due o tre lucidature l’anno come una buona media per intervenire sullo stato delle superfici, tenendo in grande considerazione lo stato delle aree da trattare e la loro esposizione all’aria.

 

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (6 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status