fbpx

La migliore piastra a induzione portatile

Ultimo aggiornamento: 22.08.19

 

Piastre a induzione portatili – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

Se desiderate cucinare fuori casa, in assenza di un angolo cottura, potreste pensare di acquistare una piastra portatile a induzione. Un modello elettrico ben realizzato fornisce le stesse prestazioni di un fornello a gas e, per farvi scegliere quello giusto, abbiamo pensato di proporvi alcune delle migliori piastre a induzione portatili presenti attualmente sul mercato. Valutate le recensioni dei prodotti della nostra classifica, potreste trovare il prodotto più adatto alle vostre esigenze; se però andate di fretta, vi suggeriamo subito due piastre molto apprezzate dai consumatori. Kenwood IH470 è un piccolo dispositivo a un fuoco, ideale per creare un punto cottura in un ambiente non attrezzato, oppure per integrare i fornelli della vostra cucina. È un innovativo modello con comandi touch, molto efficiente e facile da pulire. G3Ferrari – G1004700 è una piastra a induzione portatile, compatta e maneggevole, dotata di due fuochi, così potrete preparare due pietanze contemporaneamente. Ideale da portare in campeggio o in una casa priva di fornelli da cucina.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere la migliore piastra a induzione portatile

 

Il sistema a induzione sta lentamente sostituendo i classici fornelli a gas, in parte grazie alla velocità di cottura che si adatta ai frenetici tempi moderni, in parte per la sua sicurezza. Un intero piano cottura a induzione però può arrivare a costare cifre abbastanza proibitive, per questo se volete provare l’innovativo sistema di cottura vi proponiamo le migliori piastre a induzione portatili del 2019.

Ricordate che queste sono compatibili solo con le pentole a induzione, quindi meglio procurarvele nel caso non le possediate già. Vediamo quali sono le caratteristiche principali da valutare per poter investire bene i propri risparmi e comprare il modello giusto.

 

 

Guida all’acquisto

 

Dimensioni

Il vantaggio di acquistare una piastra a induzione portatile sta proprio nelle sue dimensioni compatte e che la rendono facile da trasportare. I modelli più venduti si rivelano ideali per chi viaggia spesso in camper o ama il campeggio, ma allo stesso tempo sono una buona soluzione per chi vuole provare il metodo a induzione per la cottura di determinati alimenti.

Sul mercato si possono trovare di due forme diverse: a piastra singola o doppia. I primi sono i più compatti e si presentano con una singola piastra poco ingombrante che si può collocare in cucina o su un tavolino senza occupare troppo spazio. Dovendo gestire una sola piastra, questi prodotti si surriscaldano di meno, ma d’altra parte non sono adatti per cucinare pietanze più elaborate. Le piastre a induzione portatili doppie al contrario permettono di utilizzare due tegami contemporaneamente, ma richiedono più spazio e dovendo gestire due piastre tendono a surriscaldarsi in fretta.

 

Temperatura

In generale, le piastre a induzione portatili consentono di cucinare con dei tempi di cottura molto più rapidi rispetto ai classici fornelli a gas. Non per questo però si può ignorare la potenza di ciascun modello e la possibilità di poter regolare la temperatura a piacimento.

I più performanti prodotti venduti online possono arrivare a una potenza in uscita di 2.000W, ideale per scaldare immediatamente la piastra e cucinare velocemente le pietanze. In questo modo potrete usare la piastra a induzione quando andate particolarmente di fretta e dovete mangiare qualcosa al volo prima di uscire. Per quanto riguarda la temperatura, vi consigliamo di acquistare un modello che permetta di regolarla su vari livelli, in modo da poter configurare la piastra a seconda del piatto che desiderate cucinare e ottenere il risultato ottimale.

 

 

Funzioni

Tra le funzioni più ricercate nelle piastre a induzione troviamo il timer sonoro che molti ritengono indispensabile. In effetti impostandolo sarà possibile regolare automaticamente la cottura delle pietanze fino a 180 minuti. Grazie al timer una volta raggiunto il tempo stabilito, la piastra si spegnerà automaticamente evitando così di bruciare le pietanze e la pentola.

A tal proposito, ci sono modelli in grado di riconoscere automaticamente il tipo di pentola che impediscono l’utilizzo con quelle non idonee alla cottura a induzione. Per la sicurezza personale e dei bambini, consigliamo di acquistare un modello con “Child lock”, un sistema che consente di bloccare il pannello di funzionamento e di conseguenza la piastra.

 

Le migliori piastre a induzione del 2019

 

Passiamo adesso ai nostri consigli d’acquisto con le recensioni dei vari prodotti, grazie alle quali potrete effettuare una comparazione tra le offerte e scegliere la migliore piastra a induzione per le vostre esigenze.

 

 

Prodotti raccomandati

 

Kenwood IH470

 

1.Kenwood IH470Molto interessanti le caratteristiche proposte dal modello Kenwood, seppure dotato di un solo fuoco. È ideale per creare un punto cottura in una stanza o in un luogo non attrezzato per lo scopo, oppure per integrare con maggiore potenza e precisione i tradizionali fuochi della cucina di casa.

Il suo potenziale è notevole: raggiunge i 2 kW di consumo massimo, ma il livello di cottura è regolabile su dieci livelli in modo da consentire di trovare l’ottimo in base alla pietanza che si vuole cucinare. Il piano è completamente liscio e non ci sono fessure nelle quali i resti di cibo possano infilarsi, anche i comandi sono touch quindi assolutamente nessun rilievo a rischio incrostazioni. Facile da pulire e manutenere, ha un ingombro così limitato che consente di essere facilmente riposta in uno spazio contenuto.

Funziona chiaramente solo con le stoviglie predisposte allo scopo e quindi con l’indicazione di compatibilità con i piani a induzione, oppure con tutte le pentole in acciaio inox dal fondo di almeno 5 millimetri.

Se l’intenzione è quella di acquistare una piastra a induzione di qualità, questo nuovo prodotto Kenwood potrebbe essere la soluzione. Di seguito, i suoi vantaggi e gli svantaggi principali.

Pro
Temperatura regolabile:

Una piastra ideale per essere utilizzata in casa oppure in vacanza. Caratterizzata da una buona potenza e ben 10 livelli di temperatura. I comandi sono touchscreen, come nelle versioni di dimensioni normali, e permettono di selezionare le sue funzioni.

Facile da pulire:

Il piano di cottura è liscio, quindi il cibo non rischia di rimanere incastrato in qualche punto e si pulisce facilmente.

Compatta:

Le dimensioni ridotte permettono di collocarla in qualunque spazio della cucina.  

Contro
Una sola piastra:

Essendoci una sola piastra è possibile mettere un’unica pentola o padella alla volta, per cui non è possibile utilizzarla come solo ausilio per cucinare.

Acquista su Amazon.it (€416)

 

 

 

G3Ferrari – G1004700

 

2.G3Ferrari G10047Il modello proposto da G3Ferrari è compatto e maneggevole e in più dotato di due fuochi per consentirne un uso versatile e rapido per preparare la pasta e il suo condimento oppure un primo e un secondo. Ideale per portare a tavola più portate contemporaneamente si adatta all’uso per una famiglia in campeggio oppure in una casa di villeggiatura non dotata di cucina.

Le due piastre hanno regolazioni di potenza differenti: entrambe partono dal minimo di 0,5 kW per arrivare la grande a 2 kW e la piccola a 1,5 kW. I livelli di regolazione in tutto sono sei e corrispondono a un range che va da 60°C a 240°C, l’ideale per garantire la giusta cottura a qualsiasi pietanza, in maniera anche più accurata che regolando la fiamma dei fornelli a gas.

I comandi touch sono facili da usare e semplificano la manutenzione della piastra. Oltre alla regolazione della temperatura è possibile regolare anche il timer impostando i tempi di cottura fino a 180 minuti.

Da quanto si evince leggendo i pareri espressi dagli utenti, questo modello G3Ferrari è tra le migliori piastre a induzione sul mercato. Per sapere dove acquistare a un buon prezzo, cliccate sul link dopo la descrizione.

Pro
Due fuochi:

Questa piastra gode del grande vantaggio di essere dotata di due postazioni per cucinare, a differenza della maggioranza dei modelli che ne hanno solo una. Ideale per preparare un menù completo per ospiti e famiglia.

Ingombri:

Le dimensioni risultano compatte nonostante abbia due fuochi, e ciò la rende pratica e versatile. Allo stesso modo, è liscia e non ha scanalatura, per cui la sua pulizia è rapida e veloce.

Timer:

Tra le sue particolarità troviamo il timer, che offre la possibilità di regolare la durata del funzionamento, per un massimo di 180 minuti. La temperatura varia da 60°C a 240°C.

Contro
Prezzo:

Non è il modello più economico in circolazione, anche se considerando la qualità, non c’è da stupirsi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Royalty Line EIP2000.1

 

3.PIANO COTTURA PIASTRA CUCINA ELETTRICA A INDUZIONE FORNELLO 2000 WATTIl prezzo estremamente accattivante è di certo il punto forte di questo piano cottura a induzione proposto da Royalty Line.

Si tratta di un modello da design piuttosto spartano ma robusto e le funzioni già preimpostate: piuttosto che regolare la temperatura di cottura è possibile scegliere in base al tipo di preparazione, bollitura, frittura, cottura del riso oppure a vapore.

In questo modo la piastra imposta automaticamente i tempi e la temperatura. È necessario prendere un po’ di confidenza con lo strumento per adattarlo alle proprie tradizioni culinarie.

I pulsanti touch non creano spessore sul ripiano in vetroceramica e quindi è molto semplice tenere la piastra ben pulita dopo l’uso. Il consumo è compreso in un range che va da 1,4 kW a 2 kW massimi, in linea con i consumi della maggior parte dei piani cottura a induzione di queste dimensioni.

La nostra recensione prosegue con i pregi e i difetti di questa piastra a induzione. Per acquistarla a un costo competitivo, cliccate sul link che segue la nostra descrizione.

Pro
Prezzo:

Il vantaggio principale di questo piano cottura consiste nel suo basso costo, sembra una vera impresa trovare una valida alternativa per lo stesso prezzo.  

Prestazioni:

Nonostante sia economico, non è un modello essenziale. Robusto e ben assemblato, è dotato di funzioni preimpostate che permettono di cuocere in modo perfetto i diversi alimenti, dalla bollitura alla frittura e molto altro.

Facile da pulire:

Il piano è liscio ed è realizzato in vetroceramica, un materiale che richiede una minima manutenzione.

Contro
Una piastra:

Il prodotto è costituito da una sola piastra, quindi si potrà cucinare una pietanza alla volta. Tuttavia, considerando il costo irrisorio, si può anche chiudere un occhio su questo dettaglio.

Acquista su Amazon.it (€30)

 

 

 

Severin SEV1071

 

Se non sapete quale piastra a induzione comprare a un prezzo vantaggioso, potete optare per questo modello di Severin che si è fatto apprezzare per i suoi dieci livelli di regolazione. Grazie a questa funzione sarà possibile impostare la temperatura dai 60 ai 240 gradi tramite il comodo pannello di controllo. In questo modo sarà possibile cuocere diverse pietanze in modo ottimale, scegliendo la temperatura adatta.

Il modello è dotato di un comodo timer sonoro che si potrà regolare fino a 180 minuti e configurarlo in base al tempo di cottura richiesto. Una volta raggiunto il tempo desiderato, la piastra si spegnerà automaticamente evitando il surriscaldamento e una cottura eccessiva del cibo. La zona di cottura dispone di riconoscimento automatico della pentola che si attiva quando vengono utilizzate pentole a fondo magnetico per la cottura a induzione.

Per acquistare il prodotto nuovo potete cliccare sul link riportato qui di seguito. Se invece non siete ancora convinti, vi suggeriamo di continuare la lettura dei pregi e difetti del prodotto con la quale concludiamo la recensione.

Pro
Temperatura:

Si potrà regolare su ben dieci livelli diversi che vanno dai 60 ai 240 gradi. Ideale per scegliere quella giusta per la cottura di determinate pietanze.

Timer:

Impostabile fino a 180 secondi, consente di regolare il tempo di cottura ottimale per cucinare diversi alimenti. Una volta raggiunti il tempo impostato, la piastra si spegnerà automaticamente.

Rilevamento automatico:

Le pentole con fondo magnetico per la cottura a induzione verranno rilevate automaticamente dalla piastra.

Contro
Rumorosa:

Secondo alcuni utenti il prodotto è abbastanza rumoroso a causa della ventola adibita al raffreddamento della piastra che non si può disattivare.

Acquista su Amazon.it (€45,36)

 

 

 

Philips HD4933/40

 

Philips è spesso sinonimo di garanzia quando si tratta di elettrodomestici e altri dispositivi, per questo abbiamo inserito la sua piastra a induzione nella nostra classifica. Il design piacevole si adatta molto bene anche alle cucine più moderne, inoltre risulta poco ingombrante. Sarà possibile regolare la potenza su sei livelli diversi per arrivare a un totale di 2.000 watt, ideale per gestire la cottura delle diverse pietanze. Questa funzione sopperisce alla mancanza della temperatura regolabile, rendendo la piastra Philips molto potente, ma decisamente meno precisa rispetto ad altre.

Il pannello di controllo ampio consente un utilizzo pratico e veloce del prodotto. A livello di sicurezza però la piastra è assolutamente affidabile, grazie al sistema “Child lock” che disattiva completamente il pannello di controllo e impedisce ai bambini di attivare la piastra. Come abbiamo visto non è proprio la piastra ad induzione migliore sul mercato per chi ama la cucina e cerca la precisione, ma si adatta molto bene alle esigenze di chi cerca un prodotto per preparare pietanze velocemente. Vediamo quali sono i suoi pro e contro qui di seguito.

Pro
Potente:

La potenza della piastra è regolabile fino a ben 2.000 watt, ideale per cucinare rapidamente le pietanze quando si ha una certa fretta o per delle veloci pause pranzo in casa.

Sicura:

Il sistema “Child lock” consente di bloccare completamente il funzionamento della piastra, impedendo quindi ai bambini di giocare con il pannello di controllo e di procurarsi spiacevoli ustioni.

Stile:

Il design piacevole del prodotto consente di sistemarlo anche in una cucina arredata con gusto senza sfigurare.

Contro
Poco precisa:

La mancanza della temperatura regolabile ha fatto storcere il naso agli utenti più esigenti in cerca di una piastra a induzione precisa.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare una piastra a induzione portatile

 

Non sono poche le persone che apprezzano i piani cottura a induzione, tanto è vero che decidono di comprare anche le piastre a induzione portatili. Pensate alla comodità di poter cucinare in giardino o in terrazza con una piastra del genere, a patto, chiaramente, che si disponga di una presa elettrica. Ma un elettrodomestico del genere può tornare utile anche in caso di emergenza. Quale? Pensateci, state preparando il pranzo e di colpo termina la bombola del gas. Che fare? Semplice: tirate fuori la vostra piastra e proseguite con la cottura del cibo.

 

 

Occhio alle pentole

Per usare una piastra a induzione bisogna essere consapevoli che non va bene qualsiasi tipo di pentola. Ne servono di speciali, e dunque se vi mancano dovrete comprarle. Leggete sulla confezione o chiedete al negoziante se le pentole che avete scelto sono buone per la cucina a induzione.

 

Non sottovalutare la potenza

La potenza della piastra è molto importante, se l’intenzione è di cucinare un po’ di tutto. Ad esempio, per raggiungere la temperatura necessaria per una buona frittura e in tempi accettabili, serve una piastra da almeno 2.000 W di potenza. C’è una buona notizia: le piastre a induzione hanno una bassissima dispersione di calore rispetto ai classici fornelli a gas, di conseguenza la potenza è sfruttata quasi al massimo.

 

Scegliere la giusta dimensione

Le piastre portatili sono di dimensioni variabili, seppur sempre contenute visto che chi le compra è perché ha la necessità di portarle con sé oppure tenerle in un cassetto e tirarle fuori al momento opportuno. Chiarito questo punto, bisogna scegliere tra un modello a piastra singola o doppia che è più ingombrante ma permette di cucinare due pietanze allo stesso tempo, con conseguente risparmio di tempo.

 

Alcune funzioni

Anche le piastre portatili possono avere funzioni interessanti al pari dei piani di cottura completi. Se per esempio avete scelto una piastra doppia, verificate la presenza della funzione bridge la quale permette di stabilire un collegamento tra le due zone di cottura, trasformandole eventualmente in una sola per cucinare con pentole particolarmente grandi.

 

 

Pulire bene la piastra

Vogliamo concludere con alcuni consigli utili e necessari per la pulizia della piastra a induzione. La prima cosa da non fare è usare prodotti aggressivi. Sì, invece, al classico detersivo per i piatti da distribuire con una spugna non abrasiva oppure con della comunissima carta assorbente. I risultati saranno più che apprezzabili.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Come scegliere le migliori piastre a induzione portatili del 2019?

 

Esistono alcuni pregiudizi riguardo la tecnologia a induzione, la prima è che i piani cottura a induzione consumino troppa energia e che comportino spese eccessive in bolletta. In parte può essere vero, ma alcuni accorgimenti non comporteranno grandi aumenti nei consumi. In questa pagina ti proponiamo alcuni degli aspetti di cui tenere conto, come per esempio scegliere in base alle reali esigenze e che vantaggi può portare l’acquisto di un piano cottura a induzione portatile.

 Piastra a induzione – La migliore piastra a induzione portatile

La scelta della migliore piastra a induzione portatile dipende in primo luogo dal tipo di uso che ci si immagina di doverne fare. È una buona idea scegliere un modello a uno o due fuochi da portare con sé in barca o in campeggio: sempre più spesso le piazzole di sosta sono attrezzate con allacci alla corrente sufficientemente stabili da reggere anche un consumo intensivo. Il tempo che impiega una piastra a induzione a portare alla giusta temperatura il contenuto di una pentola è davvero contenuto e, in termini di risparmio di tempo, il guadagno è garantito. Rispetto ai classici fornellini da campo, in cui la piccola fiammella emessa impiega tanto tempo per far bollire la quantità d’acqua necessaria per cucinare la pasta, il modello a induzione usa la pentola come conduttore e il calore si genera direttamente al suo interno, evitando radicalmente dispersioni di calore.

Potere contare su una tecnologia così intelligente vuol dire anche abbattere il numero di rischi di incidenti domestici dovuti all’impiego di fiamme libere o di accumulo eccessivo di calore sulle superfici circostanti. Generando il calore direttamente all’interno della pentola o della padella, quello che si trasferisce intorno sul piano cottura è minimo e si annulla il rischio di ustioni o di fondere manici di utensili.

Quella che segue è una selezione dei prodotti che più di altri si sono distinti durante l’anno, sia in termini di prestazioni che di apprezzamenti ottenuti da parte degli utenti. Scegli tu qual è la migliore piastra a induzione portatile del 2019, confrontandone le caratteristiche complessive e non solo il basso costo.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

2
Leave a Reply

avatar
1 Commentare le discussioni
1 Risposte alla discussione
0 Followers
 
I commenti con il maggior numero di reazioni
La discussione più calda
2 Gli autori dei commenti
Laura EditorPietro I più recenti autori dei commenti
  Sottoscrivere  
Il più nuovo Il più vecchio Il più votato
Notifica di
Pietro
Ospite
Pietro

Vorrei se possibile utilizzare la piastra anche per pentole di un diametro superiore ai 20-23 cm e se possibile anche pentole in terracotta, esiste qualche eventuale accorgimento per questa alternativa di utilizzo?

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico

Buongiorno Pietro,

una piastra come la Kenwood IH470 che misura cm 30 l x 37 p x 6,1 h va bene per le tue esigenze. Per le pentole in terracotta o in altro materiale non adatto all’induzione occorre un adattatore come questo: https://www.amazon.it/dp/product/B00N1TFH5K/ref=ask_ql_qh_dp_hza

Saluti

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (11 voti, media: 4.55 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status