Le 8 Migliori Piastre a Induzione del 2020

Ultimo aggiornamento: 28.10.20

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

Piastra a induzione – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Le piastre a induzione sono sempre più gettonate e se avete intenzione di fare nuovi acquisti a questo proposito, abbiamo selezionato alcuni modelli a nostro avviso molto interessanti. Al primo posto della nostra classifica, la piastra CASO Germany S-Line 2100, con ben dodici livelli di regolazione e riconoscimento automatico del diametro della padella. Al secondo posto un’alternativa più economica, G3Ferrari G10061 Piastra Fornello a Induzione 2.000 W che arriva a ben 240° C e ha un sistema di spegnimento automatico che rileva se non è presente una padella.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere la migliore piastra a induzione?

 

Trasformare ogni stanza e giardino dotati di presa elettrica in una piccola cucina grazie a una piastra a induzione può tornare utile a chiunque, ma è importante saper scegliere un prodotto valido al giusto prezzo sul mercato per non spendere inutilmente il proprio denaro: è l’obiettivo che si propone questa guida.

piastrainduzione-scegliere

 

Potenza

Trattandosi di un dispositivo pensato per la cottura dei cibi, frittura compresa, è fondamentale prendere in considerazione la potenza erogata. Pur essendo alimentata dalla corrente, una piastra a induzione non è uguale a una piastra elettrica. In questo tipo di “fornelli”, infatti, il calore viene creato attraverso un campo magnetico generato da un induttore elettrico.

Questo campo magnetico ha effetto solo su oggetti che contengono elementi ferromagnetici. Se, quindi, non correremo alcun rischio di scottarci toccandone la superficie, è anche vero che con tutta probabilità alcune delle pentole e padelle di cui siamo già in possesso non funzioneranno e dovremo acquistare dei prodotti appositamente progettati per questo tipo di piastre.

La potenza di questi dispositivi si aggira solitamente attorno ai 2000 watt, ma può variare molto da modello a modello. I più potenti saranno perfetti per le fritture e per cucinare più rapidamente, quelli meno potenti saranno più economici e facilmente trasportabili.

Uno dei punti di forza delle piastre a induzione è che la dispersione di calore è davvero minima (intorno al 10%) rispetto alle cucine a gas e a quelle elettriche.

 

Numero e tipologia di optional

Le piastre a induzione possono essere dotate di una serie di optional che le rendono più efficienti e ne aumentano molto il valore. Per esempio, alcuni modelli sono dotati di una modalità “turbo” che sprigiona in pochi secondi tutta la loro potenza, abbattendo drasticamente i tempi d’attesa, per esempio, sulla bollitura dell’acqua o sul riscaldamento dell’olio per la frittura.

Alcune piastre a induzione sono dotate di una funzione di sicurezza che spegne automaticamente il “fornello” se rivela che è stato attivato senza che vi sia stata posta sopra alcuna pentola o padella.

Altri modelli sono in grado di riconoscere in automatico le dimensioni del tegame utilizzato e di diffondere il calore di conseguenza, evitando sprechi inutili.

Nel confronto dei prezzi tra i vari modelli, occorre quindi prendere in considerazione tutti questi extra, che contribuiranno a identificare la migliore marca di piastre a induzione per le proprie esigenze.

Cambiando per un attimo tema, se cercate un miscelatore da cucina da abbinare alla gamma di altri prodotti potete dare un’occhiata alla nostra pagina dedicata.

 

Dimensioni e peso

Le piastre a induzione sono pensate per essere portate con sé in viaggio o per dotare un piccolo appartamento – magari utilizzato soltanto durante le vacanze, o troppo piccolo e poco arieggiato per poter essere dotato di un impianto a gas – di una cucina funzionale al 100%. Ecco perché nella recensione di questi prodotti si pone sempre molta attenzione alle dimensioni e al peso.

Non è detto, però, che dimensioni troppo ridotte costituiscano un vantaggio. Una piastra a induzione molto piccola avrà una sola superficie di cottura inferiore, che potrà non essere adatta ad alcuni utensili e alcune ricette. I modelli più grandi, inoltre, sono dotati di due o più fornelli. Nel momento in cui si voglia preparare, per esempio, una pasta con un sugo molto elaborato, i vantaggi di poter utilizzare in contemporanea due piastre saranno evidenti. A proposito, qui potete leggere le nostre recensioni delle macchine per la pasta consigliate.

Sapete che abbiamo anche una pagina con dei buoni barbecue senza fumo per chi vuole fare una grigliata in casa o sul balcone? Date un’occhiata!

piastrainduzione-guida

 

Conclusioni

Acquistare una piastra a induzione è una buona idea in tantissimi casi, ma è meglio valutare l’acquisto con attenzione per essere sicuri di scegliere un modello dotato della giusta potenza e degli optional che più ci interessano. Prendi ispirazione dalla classifica di quelle che sono per noi le migliori piastre a induzione del 2020 che trovi di seguito.

Infine, rimanendo in cucina, ce l’hai un bel tagliere massiccio in legno come questo T&G Woodware Grande 7901? Dai un’occhiata!

 

Le 8 Migliori Piastre a Induzione – Classifica 2020

 

Cucinare ovunque anche senza l’allaccio al gas, a volte è una vera e propria esigenza altre più un capriccio per trasformare anche lo stanzino di un ufficio in una cucina dove preparare un pranzo degno di questo nome.

Vediamo insieme come scegliere una buona piastra a induzione grazie ai nostri consigli d’acquisto che permetteranno di semplificare la comparazione tra le offerte più interessanti del momento.

 

1. Caso Germany Piastra a Induzione S-Line 2100

Principale vantaggio:

È una piastra ideale non soltanto per la casa, ma anche per il trasporto e l’uso in esterno, magari in ufficio oppure in campeggio, al posto del fornello a gas che ha un ingombro maggiore e comporta anche dei rischi, a causa della bombola.

 

Principale svantaggio:

I comandi sono del tipo Soft Touch e sono molto sensibili, questo crea non pochi problemi durante la pulizia, perché è facilissimo attivarli involontariamente con un semplice passaggio della mano.

 

Verdetto 9.9/10

È un po’ più cara rispetto ad altre piastre a induzione disponibili nella stessa fascia di prezzo, ma è una delle più vendute grazie al suo design e alle ottime prestazioni.

Acquista su Amazon.it (€92,24)

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Design e materiali di qualità

La piastra a induzione S-Line 2100, prodotta dalla ditta CASO Germany, si distingue innanzitutto per un design essenziale ma molto Hi-Tech, dalle squadrature pulite e perfette; il corpo è realizzato in acciaio inossidabile, con una finitura satinata color argento che fa risaltare ancor di più il piano superiore, ricavato da una lastra di vetroceramica di colore nero, lucidata a specchio.

Sul piano risaltano, in bianco, gli indicatori a croce dell’area di cottura, il marchio e il modello della piastra, le descrizioni tecniche essenziali e i riferimenti per i relativi pulsanti di controllo, sottostanti lo strato di vetroceramica.

Ovviamente è presente anche un piccolo display LCD su cui è possibile visualizzare i parametri di temperatura e potenza, e cambiarne le impostazioni sfiorando gli appositi pulsanti.

Si nota subito, inoltre, che i materiali di costruzione sono di ottima qualità, ben lavorati e rifiniti, e ciò incide positivamente sul rapporto qualità-prezzo.

Ottime prestazioni

La piastra a induzione S-Line 2100 è alimentata dalla normale rete elettrica domestica, a 220-240 Volt, e ha una potenza massima di 2.100 Watt.

Le funzionalità offerte sono: dodici differenti livelli di regolazione per la potenza e altrettanti per la temperatura, il sistema di riconoscimento automatico del diametro della pentola, per adeguare la zona di emissione e ridurre i consumi energetici, il timer elettronico, regolabile tramite gli appositi pulsanti, e la protezione contro i surriscaldamenti.

I vantaggi offerti, in linea generale, sono una maggiore efficienza, soprattutto per quanto riguarda la riduzione dei tempi di riscaldamento del pentolame, rispetto ad altri piani cottura a induzione di fascia economica, invece, le sue prestazioni e il suo livello qualitativo sono attestate dalla conformità agli standard comunitari GS e CE, e dall’apprezzamento di una larga fetta di consumatori.

 

Facile da usare e da trasportare

Le sue dimensioni sono estremamente compatte, misura soltanto 275 x 580 x 355 millimetri, e questo la rende molto facile da installare e, all’occorrenza, da spostare; e anche molto facile da pulire, anche se bisogna fare un po’ di attenzione ai comandi Soft Touch, la cui sensibilità li rende soggetti a essere attivati involontariamente, con un semplice tocco o passaggio della mano.

Fatta eccezione per questo piccolo appunto, però, la piastra a induzione S-Line 2100 si rivela non soltanto molto bella, esteticamente parlando, ma anche facile da usare, sia in casa sia esternamente, per le vacanze, in campeggio o in ufficio.

 

Acquista su Amazon.it (€105,66)

 

 

 

2. G3Ferrari G10061 Piastra Fornello a Induzione

 

Questa fornello a induzione diventa molto pratico da avere sempre con sé magari in campeggio o nella casa al mare in quanto è in grado di cucinare diversi cibi grazie alla temperatura massima (240° C) che è in grado di raggiungere. 

Ovviamente la temperatura che serve si può impostare utilizzando i comodi tasti soft touch. Questi consentono allo stesso modo di impostare il timer che spegne la piastra dopo un determinato tempo, che in genere corrisponde al tempo necessario per la cottura della pietanza che si vuole cucinare. 

Utile e sicuro il sistema che rileva se sulla piastra è presente una padella, e che quindi la spegne automaticamente in caso contrario. Il display centrale permette di vedere la temperatura impostata e il tempo di cottura. La piastra inoltre si pulisce in un attimo e viste le dimensioni molto contenute si ripone in poco spazio quando non viene utilizzata.

Pro
Temperature:

Con la possibilità di impostare una temperatura che va dai 60° C ai 240° C si possono cucinare una svariata quantità di pietanze, anche quelle che richiedono cotture particolari.

Facile da usare:

Difficilmente si dovranno leggere le istruzioni per cominciare a utilizzare questa piastra a induzione visto che i tasti sono ben evidenti rispetto alla funzione che offrono.

Dimensioni:

Non molto ingombrante può essere semplicemente appoggiata su un piccolo tavolo quando la si usa e risposta in poco spazio utile quando si è terminato di cucinare.

Contro
Timer:

Il timer integrato offre intervalli di tempo di soli 5 minuti, quindi se serve una cottura che non preveda un multiplo di 5 potreste avere qualche piccola difficoltà.

Acquista su Amazon.it (€55,9)

 

 

 

3. Bosch PUE611BF1J Piano di Cottura ad Induzione

 

La Bosch è un’azienda tedesca che da sempre si occupa di proporre sul mercato prodotti tecnologici ad alta resistenza e di qualità. Il modello che vi proponiamo non è da meno: pratico da montare su basi più larghe o più piccole, è creato con materiali estremamente duri ed è anche molto semplice da pulire.

Ha quattro piastre di cottura, a seconda di ciò che dovete cucinare: uno è di piccole dimensioni e va bene anche per una caffettiera, due sono intermedi e versatili, il quarto è quello più grande e perfetto per pentole piuttosto capienti.

Non dovete preoccuparvi del suo funzionamento: non c’è bisogno di particolari prese o cavi di collegamento per averlo subito pronto, basta appoggiare il piano alla base per avere la maggior stabilità possibile, grazie al suo peso.

Inoltre, il prodotto presenta un meccanismo di limitazione della potenza, che garantisce una sicurezza in più per se stessi e la propria abitazione. Vediamo quali sono i pro e contro che lo contraddistinguono.

Pro
Vetro:

Come accennato, il vetro speciale in Ceren è una caratteristica fondamentale di questo piano Bosch, che permette di concentrare il calore senza surriscaldare la base e ha una resistenza molto elevata.

Prestazioni:

Pur avendo un limitatore di potenza, il piano di cottura offre comunque delle buona prestazioni, come la velocità di riscaldamento delle pentole e dei cibi, in metà del tempo rispetto a uno normale.

Menu:

Gli utenti sono rimasti favorevolmente colpiti anche dal menu intuitivo, incorporato nel prodotto, che permette di utilizzarlo, con pochi tasti, in modo pratico e facile, senza seguire un libretto di istruzioni.

Contro
Illuminazione:

Sembra che l’unico difetto sia la scarsa illuminazione del menu, che per essere usato nel modo giusto ha bisogno di una luce più forte. Soprattutto di notte, infatti, non si riescono a vedere i comandi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Aigostar Blackfire 30IAV Piastra a Induzione

 

In dimensioni molto compatte, con uno spessore definito dall’azienda “ultra slim”, Aigostar propone una piastra a induzione molto potente in grado di arrivare a 2.000 watt che si possono impostare sui dieci livelli presenti. 

Ha un timer molto preciso che consente di impostare un tempo di cottura che può arrivare fino a 3 ore. Al termine del tempo impostato la piastra a induzione si spegne in automatico. Utile anche la funzione di blocco tasti, che si abilita premendo contemporaneamente i tasti “+” e “–“ per far sì che nessuno possa aumentare o diminuire la temperatura. 

La piastra si può utilizzare senza problemi con padelle per piastre a induzione che abbiano un diametro di 15 o 20 centimetri. Il rivestimento in vetro previene graffi ed eventuali urti che possano rovinarla. Infine gradita la funzione che tenendo bassa la temperatura del dispositivo consente di tenere al caldo i cibi appena cucinati.

Pro
Design:

Se anche l’occhio vuole la sua parte questa piastra a induzione non sfigurerà in alcuna cucina, anche la più moderna. Piace per suo design “ultraslim”.

Blocco tasti:

Una volta impostata temperatura e timer si possono bloccare i tasti soft touch premendo contemporaneamente quelli con il simbolo “+” e “–“.

Potente:

Con 2.000 watt di potenza e dieci livelli tra cui si può scegliere non sarà un problema cucinare qualsiasi tipo di pietanza in breve tempo.

Contro
Valori impostati:

Non sempre la piastra riesce a mantenere la temperatura impostata e questo può diventare un problema per la cottura di alcune tipologie di cibo.

Acquista su Amazon.it (€54,99)

 

 

 

 

5. Aobosi Piano Cottura a Induzione

 

La piastra a induzione Aobosi è leggera e compatta e questo la rende estremamente versatile in quanto può essere utilizzata sia in modalità fissa sia per essere trasportata all’occorrenza; di conseguenza è utile tanto per la casa quanto per il campeggio, le vacanze e il lavoro.

Misura soltanto 35 x 27 x 6 centimetri, di conseguenza occupa il minimo ingombro; il piano a induzione è realizzato in vetroceramica ed è dotato di un display digitale che può essere impostato per visualizzare la potenza o la temperatura. Il display mostra anche le indicazioni relative al tempo, quando si utilizza la modalità timer. 

Per quanto riguarda la potenza, invece, la piastra Aobosi può essere regolata su dieci diversi livelli a partire da 200 fino a 2.000 Watt. È compatibile sia con le pentole a induzione sia con quelle in ghisa e ferro, di misura compresa tra i 12 e i 26 centimetri.

Pro
Timer:

Può essere impostato fino a un tempo massimo di tre ore, quindi non sarete costretti a sorvegliare personalmente la preparazione delle pietanze che richiedono tempi di cottura prolungati.

Sicuro:

A parte la protezione contro il surriscaldamento, il piano cottura è dotato anche della protezione di sicurezza bambini, che previene l'avvio accidentale del fornello; quest'ultimo, inoltre, è predisposto per lo spegnimento automatico a 60 secondi dal sollevamento della pentola.

Basso consumo:

A differenza dei piani cottura convenzionali, la piastra Aobosi consuma fino al 75% in meno di energia; la cottura a induzione, inoltre, richiede la metà del tempo rispetto a quella a gas.

Contro
Istruzioni e rumore:

Il libretto delle istruzioni è a dir poco spartano e non riporta nemmeno le illustrazioni relative ai pulsanti di controllo; la ventola, inoltre, è alquanto rumorosa.

Acquista su Amazon.it (€46,99)

 

 

 

6. Piastra a Induzione Amzchef Doppia Piano Cottura

 

Bella anche da vedere la piastra a induzione proposte da Amzchef consente di posizionare contemporaneamente due padelle per cucinare altrettante pietanze. Utile quindi per le famiglie o per chi non desidera aspettare e vuole gustare insieme i due manicaretti preparati. 

La piastra induzione di Amzchef presenta dieci livelli di temperatura, nonché la possibilità di scegliere tra dieci livelli di potenza per il piano cottura di sinistra e otto livelli per quello destro. Il prodotto in questione, come tutti quelli di un certo livello, è dotato di un comodo timer digitale per il conto alla rovescia. È possibile impostare il tempo di cottura da 1 minuto fino a 3 ore. 

La piastra offre anche diverse funzioni di sicurezza, tra cui un blocco dei tasti, un indicatore di alta temperatura e lo spegnimento automatico. Queste accortezze rendendo il piano cottura ideale per giovani, famiglie e anziani. Come prassi la piastra può ospitare padelle in ghisa, ferro, ferro smaltato, acciaio inossidabile che dispongano di un fondo magnetico.

Pro
Doppia zona di cottura:

La piastra a induzione Amzchef permette di cucinare allo stesso tempo due piatti, mettendo a disposizione altrettante zone di cottura indipendenti una dall’altra.

Livelli di potenza:

Sono dieci quelli che si possono selezionare per il piano di cottura di sinistra mentre scendono a otto per quello di destra. La potenza massima è 3.500 Watt

Sicura:

Molte funzioni presenti sono dedicate alla sicurezza di chi la utilizza, cosa che la rende ideale anche per persone anziane e famiglie con bambini.

Contro
Dimensioni:

essendo un modello con due zone di cottura le sue dimensioni non sono particolarmente contenute e quindi è meglio verificare prima se lo spazio previsto sia sufficiente.

Acquista su Amazon.it (€109,99)

 

 

 

7. Sunavo Piastra a Induzione 2000W

 

Un’altra piastra a induzione molto utile per l’uso esterno è quella prodotta dalla ditta Sunavo Appliance; si tratta infatti di un modello di dimensioni compatte apprezzato soprattutto per la sua trasportabilità.

La piastra in questione permette di cucinare praticamente ovunque, in modo veloce e con un basso consumo energetico, di conseguenza è ideale sia per il campeggio e i viaggi sia per gli appartamenti di piccole dimensioni, come mono e bilocali. È dotata di un pannello comandi di tipo touch, integrato nella superficie in vetroceramica, possiede anche il timer e la funzione di autodiagnosi.

La potenza ha quindici diversi livelli di regolazione che vanno da 100 a 2.000 Watt; a differenza di altri modelli, inoltre, la ventola è decisamente meno rumorosa. L’unica pecca, purtroppo, è che impostato alla minima potenza raggiunge subito la temperatura quindi il fornello attacca e stacca e non riesce a mantenere la cottura uniforme.

Pro
Compatto:

Le dimensioni ridotte lo rendono adatto soprattutto per chi vive in abitazioni piccole e ha poco spazio a disposizione, nonché per il campeggio, le vacanze o per creare un piccolo angolo cottura in un ambiente di lavoro.

Versatile:

La possibilità di disporre di ben quindici diversi livelli di potenza permette di affrontare i tipi di cottura più disparati e di preparare una vasta gamma di pietanze; la presenza del timer, inoltre, incrementa la sicurezza d'uso.

Tester:

Nella confezione è incluso anche un comodissimo tester per pentole, consistente in un disco magnetico. Se il disco fa presa sul fondo della pentola, allora questa è compatibile con il piano cottura.

Contro
Temperatura minima:

Quando è settato al minimo, purtroppo, la cottura non è uniforme perché il fornello attacca e stacca per mantenere la temperatura, di conseguenza è preferibile non usarlo in questa modalità.

Acquista su Amazon.it (€52,99)

 

 

 

8. PremierTech Piastra a Induzione Doppia Fornello

 

Una piastra a induzione doppia dal prezzo contenuto è quello che offre PremierTech. Si può impostare la potenza di cottura su dieci, sul primo fornello, e otto livelli sul secondo (rispettivamente da 200 W a 2.000 W e da 200 W a 1.500 W) per un totale di 3.500 W. 

La temperatura va da un minimo di 60° C a un massimo di 240° C. Il timer consente di preparare pietanza che necessitano di una cottura fino a 3 ore. Piace anche perché molto leggera e facile da usare: le varie funzioni si impostano tramite i tasti soft touch presenti che non lasciano dubbi sulla loro funzione. 

Questa piastra a induzione funziona alla perfezione con pentole adatte a questo tipo di cottura che sono realizzate con una base in ferro-carbonio o ghisa. Grazie al piano cottura completamente liscio, quando si è terminato di cucinare la pulizia della piastra è semplicissima, utilizzando un normale panno appena umido.

Pro
Tempi di cottura:

Rispetto a un normale fornello a gas i tempi di cottura di una pietanza si riducono dal 50 al 60%, quindi si ha più tempo da dedicare ad altro.

Design:

Oltre che bella da vedere e da mostrare la piastra a induzione PremierTech offre un design pratico per facilitarne l’utilizzo anche da chi è la prima volta che utilizza questo tipo di cottura.

Potente:

La potenza massima che è grado di raggiungere la piastra è di 3.500 W suddivisi in 2.000 W e 1.500 W per ciascuna delle due zone di cottura presenti.

Contro
Uniforme: :

Il punto di maggior calore è molto piccolo rispetto alla dimensione della zona di cottura e quindi il calore non viene distribuito uniformemente sulla padella.

Acquista su Amazon.it (€108,5)

 

 

 

 

Come usare la piastra a induzione

 

Sono diverse le occasioni nelle quali una piastra a induzione può tornare comoda. Innanzitutto, se in giardino o in terrazza c’è una presa per la corrente elettrica, si può cucinare all’aperto. Inoltre si elimina la presenza della fiamma, comunque potenzialmente pericolosa, nel caso vi si venga a contatto. E poi c’è l’aspetto estetico: un piano di questo tipo è indiscutibilmente più bello e trasforma d’incanto la cucina in un ambiente hi-tech.

Servono pentole speciali

La prima cosa da sapere è che per usare una piastra a induzione è necessario disporre di pentole adatte a tale scopo. Le padelle che normalmente si mettono sul fuoco, infatti, sono inadeguate. Pertanto, se siete intenzionati a comprare una piastra del genere, mettete in conto anche l’acquisto di un paio di pentole e assicuratevi di avere un budget adeguato.

La discriminante è la presenza di un materiale ferroso, perché l’induzione funziona tramite un campo elettromagnetico che si genera quando c’è un contatto con ferro o acciaio. Volendo riassumere, padelle o pentole che contengono ferro o acciaio funzionano alla perfezione, quelle in alluminio, rame, ceramica o pietra lavica, no.

 

La potenza necessaria

Suggeriamo di non sottostimare l’aspetto della potenza. Se una piastra del genere la si vuole destinare a cucinare davvero di tutto, frittura compresa, è importante che abbia una potenza di almeno 2.000 W, in modo da poter raggiungere le temperature adatte in tempi brevi. Vogliamo sottolineare un piccolo vantaggio offerto da questo tipo di piastre e che riguarda la dispersione del calore: è di lieve entità dunque, la potenza si sfrutta quasi al massimo.

 

Le dimensioni della piastra

Ma quanto deve essere grande una piastra? Vi diamo noi la risposta ma prima premettiamo che è una nostra personalissima considerazione. Quando si compra un oggetto del genere, solitamente, è per farne un uso secondario. Di conseguenza riteniamo che non debba essere troppo grande, soprattutto se c’è da trasportarlo in giardino quando si vuole mangiare all’aperto. È nostra opinione che una piastra in grado di ospitare tra una e due pentole possa andare più che bene. Ci sembra una scelta pratica.

Le funzioni più interessanti

Dipende dai modelli ma ci sono piastre che hanno funzioni molto interessanti secondo noi.  Le piastre più grandi, per esempio, hanno una funzione detta Bridge grazie alla quale si stabilisce un collegamento tra due zone cottura, unificandole e avendo così una sola zona cottura ma più grande. Oppure c’è quella che consente di dividere il piano cottura in base a diverse temperature. Meno complessa ma sempre utile per evitare di fare disastri in cucina è la funzione timer.

 

La pulizia della piastra

Attenzione particolare va posta alla pulizia. Il primo consiglio o meglio, ordine, è di non usare prodotti aggressivi. Una buona ripulitura la si ottiene con del comunissimo sapone per i piatti, da passare con l’aiuto di una spugna non abrasiva. In alternativa si può usare la carta assorbente. Gli effetti saranno più che apprezzabili.

 

 

 

Domande frequenti 

 

Come funziona la piastra a induzione?

La piastra a induzione presenta le stesse caratteristiche di un piano cottura tradizionale, con la differenza che non è azionata a gas ma si serve di energia elettrica. Conoscere questo particolare è fondamentale, perché ne consegue un’attenzione particolare anche su modalità d’uso differenti.

Il meccanismo di azione è semplice: quando il fornello viene acceso, l’energia è trasmessa a una bobina coperta di vetroceramica, che genera così un campo magnetico in grado di riscaldare le pietanze.

Molte piastre hanno un menù intuitivo e touch, per cui è ancora più semplice metterli in  funzione, con diversi tipi di riscaldamento e regolandone anche la potenza.

 

Come fare il caffè sulla piastra a induzione?

Un piccolo problema con la piastra a induzione potrebbe nascere dal caffè, che non può essere fatto utilizzando la normale caffettiera. Essendo questa in alluminio spesso, con il calore del fornello non si scalda abbastanza da far bollire l’acqua, per cui è necessario cambiare metodo.

A tal proposito, vi sono diverse aziende che hanno creato delle specifiche caffettiere in acciaio, che possono essere usato apposta per lo scopo: il calore si propaga infatti più velocemente, e il caffè risulta migliore sotto diversi punti di vista, in primis per la corposità.

Ricordate però di tenere d’occhio le dimensioni, a seconda del fornello dovrete infatti scegliere le più adatte.

 

Come pulire la piastra a induzione?

Il modo più semplice e veloce per pulire la piastra a induzione senza rovinarla è utilizzare una soluzione di bicarbonato di sodio e aceto bianco. Per una pulizia ordinaria, ossia se c’è solamente polvere accumulata, basta prendere un panno in microfibra inumidito in acqua distillata, per eliminare le tracce di sporco ed evitare successive formazioni di calcare o striature.

Se invece dovete togliere delle macchie ostinate o sgrassare il piano cottura, ricorrete alla soluzione illustrata sopra: unite un cucchiaino di bicarbonato alla soluzione in aceto, e passate una spugnetta abrasiva sul piano cottura, in modo da togliere qualsiasi residuo di unto e averlo perfettamente lucido.

 

Quanto consuma una piastra a induzione?

I consumi tra un piano tradizionale e uno a induzione sono sicuramente diversi e hanno entrambi vantaggi e svantaggi. Per il piatto cottura in questione, servono circa 450 kWh, per avere un’efficienza e una velocità del 90%; questo vale a dire una spesa media di circa 100 euro in più sulla bolletta elettrica, per famiglia tipo.

Da questo punto di vista, quindi, considerato che il metano offre maggiore convenienza, con una spesa media intorno ai 40/45 euro netti, non è molto vantaggioso, sebbene però in termini di tempo sia un aspetto molto positivo. Infatti la qualità di cottura dei cibi risulta notevolmente migliorata.

 

Come si accende e come si spegne la piastra a induzione?

Solitamente i piani a induzione più gettonati sono quelli con touch control: vi spieghiamo brevemente come utilizzarli. In primis calibrate l’interfaccia iniziale dei tasti, in modo da renderli sensibili al tocco; ogni volta che inserite la presa di corrente, azionate la funzione sicurezza nel caso abbiate bambini in casa.

Verrà da sé che per accenderlo basterà premere il tasto di chiavetta, intuitivo e semplice, e impostare poi il comando di spegnimento automatico e intelligente, con un timer di 10 secondi in caso di anomalie.

In caso di tracimazione di liquidi o se c’è un corto circuito, vi garantirà una sicurezza ulteriore.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

 

Philips HD4933/40 Avance Collection

 

Andiamo avanti proponendo quella che ci è sembrata la migliore piastra a induzione portatile. Ridotto ingombro e peso contenuto, ne fanno un oggetto adatto a essere trasportato ovunque possiamo avere un collegamento con la corrente elettrica, anche fuori casa, come per esempio in una piazzola attrezzata per il parcheggio dei camper. Il vetro nero e il materiale ad alte prestazioni in ceramica per la cottura a induzione lo rendono un oggetto sofisticato oltre che funzionale.

La potenza massima di 200 watt è regolabile in sei livelli di velocità da adattare alle specifiche dell’alimento che si vuole cucinare senza alterarne le proprietà organolettiche grazie alla cottura rapida e al raggiungimento veloce della temperatura ideale. Il funzionamento è facile da regolare e impostare in base alle proprie preferenze grazie al sistema touch con il sensore a sfioramento sensibile.

Il tasto Child Lock, permette di bloccare la pulsantiera ed evitare così di cambiare inavvertitamente le impostazioni, oltre a essere un utile sistema di sicurezza in presenza di bambini.

Passiamo ora a parlare dei pregi e dei difetti principali del prodotto, secondo i pareri dei consumatori. In fondo alla lista troverai un link che ti mostra dove acquistare a un prezzo vantaggioso.

Pros
Rapida ed efficiente:

I consumatori sono soddisfatti dell’efficienza e della rapidità con cui questa piastra raggiunge la temperatura desiderata. Ti sarà possibile cuocere i cibi con le impostazioni automatiche e non si attaccheranno sul fondo.

Design:

I materiali utilizzati e il vetro nero rendono questa piastra un oggetto elegante e ricercato, oltre che utile e funzionale. Non ha dimensioni e peso, quindi potrai trasportarla ovunque sia presente una presa della corrente, come per esempio in campeggio.

Sicura:

La presenza del tasto Child Lock ti permette di bloccare i comandi, non correrai il rischio di modificare per sbaglio le opzioni importanti, inoltre rappresenta un ottimo sistema di sicurezza se ci sono bambini in casa.

Cons
Rumore:

Diversi utenti hanno segnalato che, man mano che si aumenta la potenza, la ventola della piastra emette un ronzio abbastanza fastidioso, che tende ad aumentare gradualmente.

 

 

Kenwood IH470

 

Tra le piastre a induzione Kenwood più vendute troviamo questo modello dal design semplice ed essenziale, una vera chicca che trasforma in cucina qualsiasi angolo dotato di una presa per la corrente e un sistema di aerazione per la fuoriuscita dei fumi di cottura.

Si usa con facilità tramite comandi touch, il ripiano in vetroceramica è facile da pulire e mantenere sempre in ordine. Funziona chiaramente con tutte le pentole fabbricate appositamente per essere usate su ripiano a induzione o con quelle stoviglie dal fondo di oltre 5 mm, non vanno chiaramente usate le pentole in ceramica, vetro o alluminio.

La potenza della piastra è regolabile in base alle proprie esigenze, da 120 a 2000 watt, rispondendo con dieci livelli di potenza di cottura alle diverse necessità a seconda del tipo di pietanza da cucinare. Per le fritture che richiedono il raggiungimento rapido di alte temperature, il tasto turbo rilascia una potenza di 2100 watt per 30 secondi, ideale per preparare l’olio per una cottura omogenea, croccante e sana. Il timer per programmare le cotture fino a tre ore e la funzione di “mantenimento in caldo” completano la gamma di accessori di questa versatile piastra.

Arriviamo a un altro modello di piastra a induzione. Ti forniamo l’elenco dei suoi pro e dei suoi contro principali affinché sia più facile capire se è il modello adatto alle tue esigenze.

Pros
Potenza maggiorata:

La potenza della piastra spazia in un range che va 120 a 2000 Watt, potrai quindi scaldare, bollire e friggere qualsiasi tipo di cibo. C’è un’opzione speciale proprio per metodi di cottura come le fritture, per cui è necessario raggiungere una temperatura alta in un tempo molto breve, è presente un tasto turbo che ti dà la possibilità di avere una potenza di 2100 Watt per trenta secondi.

Rapporto qualità/prezzo:

A un prezzo forse leggermente più alto della media, avrai un prodotto che vale bene tutti gli euro spesi. Il ripiano è in vetroceramica, resistente e semplice da pulire. Anche gli altri materiali utilizzanti sono affidabili, resistono al calore, all’acqua e all’uso intensivo nel tempo.

Design:

Ha un aspetto lineare e semplice, si adatta a tutte le cucine, non importa lo stile del tuo arredamento. È compatta e può essere trasportata facilmente, magari in viaggio, per non rinunciare a dei pasti sani anche in vacanza.

Cons
Non a incasso:

Si tratta di un modello portatile facile da spostare da una parte all’altra, ma tieni conto dell’ingombro del cavo di alimentazione sul ripiano dove appoggerai il Kenwood.

 

 

 

Aicok piastra induzione 2000W fornello a induzione portatile

 

 

Quella di Aicok è una piastra a induzione che spicca per il suo ottimo rapporto qualità/prezzo. È un apparecchio che assicura un elevato risparmio energetico, garantendo una cottura efficiente e rapida. Le sue dimensioni consentono di utilizzarla con pentole di diametro diverso che misurano dai 12 cm ai 28 cm. Inoltre, i nove livelli di temperatura permettono di sperimentare vari metodi di cottura. Il pannello di controllo touch ha pochi tasti, per cui è facile da usare anche per chi non ha mai usato questo genere di apparecchi.

Utilissime le funzioni, tra cui il timer programmabile fino a 180 minuti, il blocco di sicurezza e lo spegnimento automatico. La piastra è però compatibile sono con pentole a induzione: questo è il suo unico punto debole perché, per il resto, è tra le migliori sul mercato.

Pro
Qualità/prezzo:

Una piastra a induzione caratterizzata da un'estetica essenziale e funzionale, che ben si adatta all’utilizzo all’interno o all’esterno della propria abitazione. Facile da pulire grazie alla superficie liscia in ceramica, ha pochi tasti che consentono un utilizzo intuitivo.

Potenza:

Questa piastra è dotata di ben 2000W di potenza, che garantisce un range di temperatura compreso tra 60° e 240°C. In dotazione anche il timer e il blocco di sicurezza e non manca nemmeno lo spegnimento automatico.

Dimensioni:

La piastra a induzione misura 38 x 30 x 5,5 cm e consente di utilizzare pentole di diametro massimo di 28 cm e minimo di 12 cm.

Contro
Compatibilità:

Purtroppo non è possibile usare la piastra con pentole che non siano adatte all’induzione. Ma questo è un difetto di tutti questi modelli.

 

 

G3Ferrari G10061 piastra fornello a induzione 2000 W

 

 

Questa piastra dal buon rapporto qualità/prezzo è tra i modelli più versatili in commercio. Compatta, occupa poco spazio e si trasporta con facilità. A differenza di altre piastre simili, è però più spaziosa e infatti consente di usare pentole con diametro minimo di 12 cm e massimo di 26 cm. 

Il timer è programmabile fino a tre ore e spegne la piastra automaticamente: purtroppo è compatibile solo con pentole dotate di fondo a induzione, e inoltre, se usata alla massima potenza, diventa un po’ rumorosa. Entrambe le pecche sono però comuni per questo genere di apparecchi.

La potenza da poter regolare varia da 200W a 2000W ed è apprezzata la presenza del timer, da programmare fino a un massimo di 180 minuti. Importante anche la dotazione della funzione di spegnimento automatico. Il display digitale è incorporato, i tasti touch non sporgono e rendono la superficie anche facile da pulire.

Pro
Design:

È una piastra a induzione dall’estetica minimalista ed elegante, che assicura un elevato risparmio energetico ed impedisce dispersione di calore. Il pannello di controllo touch con pochi tasti assicura un utilizzo facile.

Funzioni:

La potenza può essere regolata da 200W a 2000W e consente un buon range di temperatura. C’è inoltre il timer da impostare fino a 180 minuti e lo spegnimento automatico che previene il surriscaldamento.

Dimensioni:

L’apparecchio misura 29 x 36 x 6,3 cm e, benché siano dimensioni compatte che rendono il dispositivo portatile, è leggermente più spaziosa rispetto ad altre piastre simili. Infatti, si possono utilizzare pentole di diametro massimo di 26 cm e minimo di 12 cm.

Contro
Rumorosità:

Se si utilizza la piastra a un’elevata potenza diventa rumorosa, ma questa è un po’ la pecca di tutti i modelli del genere.

Compatibilità:

La piastra rileva automaticamente le pentole, ma funziona solo se hanno un fondo adatto all’induzione.

 

 

Severin SEV1071 piastra induzione

 

 

Una piastra a induzione dal design semplice e raffinato, con un bel piano in ceramica lucida facilissimo da pulire: una soluzione pensata per chi è alla ricerca di un apparecchio per cucinare comodo, economico e portatile. La piastra misura solo  30x36x6,2 cm e pesa poco più di 2 kg. 

La superficie misura 21 cm ed è quindi adatta a pentole di diametro compreso tra 15 cm e 22 cm. Rileva automaticamente la pentola, ma funziona solo con i modelli a induzione: questa è la sua unica pecca. 

I tasti sono pochi, ognuno con un simbolo che rende l’utilizzo semplice e intuitivo, come anche le funzioni, non tante ma tutte molto utili. C’è il timer da impostare fino a tre ore, che avvisa al termine con un segnale acustico e spegne la piastra automaticamente.

Sono inoltre dieci i livelli di temperatura che variano da 60 a 240°, mentre il display luminoso indica la temperatura di cottura, e nel caso in cui ci si dimentichi la piastra accesa, entra in funzione lo spegnimento automatico che impedisce il surriscaldamento. Il tutto a un rapporto qualità/prezzo molto interessante.

Pro
Design:

Una piastra di dimensioni compatte con pannello di controllo touch, ideale per chi desidera una soluzione da trasportare senza ingombro.

Facile da usare:

Pochi i pulsanti touch per un utilizzo semplice e intuitivo. L’assenza di tasti e la superficie liscia in ceramica, rendono inoltre la piastra semplice da pulire.

Spegnimento automatico:

L’apparecchio è dotato di dieci livelli di temperatura da impostare, timer sonoro da impostare fino a un massimo di tre ore, e per la sicurezza lo spegnimento automatico che previene il surriscaldamento della macchina.

Contro
Compatibilità:

Questa piastra rileva automaticamente le pentole e funziona solo con quelle che hanno un fondo adatto all’induzione. Inoltre, le sue dimensioni consentono di usare solo padelle di diametro base di 15 cm minimo e 22 cm massimo.

 

 

Aigostar Blackfire 30IAV Piastra a Induzione 2000W

 

 

Se siete alla ricerca di una piastra a induzione portatile e facile da usare a un costo super vantaggioso, fermatevi a valutare questa proposta. È dotata di ben dieci livelli di potenza per cuocere ogni tipo di alimento, scalda rapidamente e mantiene il contenuto al caldo. Un timer che si può programmare fino a tre ore consente alla piastra di sperimentare una varietà di metodi di cottura. 

I pochi comandi digital posti in basso e il display illuminato rendono l’utilizzo semplice e intuitivo, anche per coloro che sono alle prime armi con questo genere di piastre. È inoltre presente la funzione di blocco per evitare di cambiare accidentalmente temperatura. Non manca nemmeno lo spegnimento automatico, che previene il surriscaldamento dell’apparecchio. 

È però un po’ rumorosa quando scalda e può essere utilizzata solo con pentole a induzione di diametro compreso tra 15 e 20 cm. Se però sono dettagli di poco conto per le vostre esigenze, è sicuramente tra le migliori in commercio da un punto di vista qualità/prezzo

Pro
Design:

Una piastra compatta e portatile composta da una lastra in ceramica lucida con programmi digital integrati, che si fondono perfettamente con il resto.

Funzioni:

Sono poche e tutte molto utili. I livelli di potenza sono dieci, per garantire una varietà di metodi di cottura, il timer è programmabile fino a 3 ore e la funzione di blocco previene modifiche accidentali alla temperatura.

Sicurezza:

La piastra è inoltre dotata dello spegnimento automatico, che entra in funzione per prevenire il surriscaldamento.

Contro
Rumorosità:

Quando è in funzione è tutto tranne che silenziosa. Potrebbe quindi creare qualche disturbo se viene utilizzata per tante ore.

Compatibilità:

Questo modello è compatibile solo con le pentole a induzione di diametro massimo 20 cm e minimo 15 cm.

 

 

 

Clatronic DKI 3184

 

Concludiamo la nostra guida su quale piastra a induzione comprare proponendo questo modello a doppia piastra, ideale per cucinare contemporaneamente più di una pietanza, soprattutto se abbiamo bisogno di sostituire il tradizionale piano cottura a incasso con un altro piano più facile da usare e manutenere.

Questo modello presenta alcuni vantaggi interessanti, oltre a un prezzo abbastanza contenuto dato che lavora il doppio.

Le guide riconoscono automaticamente il diametro della pentola, adattando la diffusione del calore solo all’area realmente interessata evitando quindi inutili dispersioni di calore. Raggiunge temperature elevate in poco tempo e mantiene costante il calore per garantire una cottura uniforme e sana evitando che i cibi si brucino. Ha una potenza complessiva di 3300 watt, ideale per raggiungere in pochi secondi la temperatura ideale.

Importante chiaramente usare solo pentole adatte alla cottura a induzione per evitare il surriscaldamento eccessivo della piastra, e conseguentemente dei cibi, che altrimenti attiva la resistenza e si spegne.

Concludiamo di nuovo la nostra recensione stilando una lista dei pregi e dei difetti dell’ultimo modello. Troverai un link per acquistarlo a prezzi vantaggiosi.

Pros
Doppia piastra:

A differenza dei modelli precedenti, questo prodotto presenta due piastre, potrai preparare contemporaneamente due portate, risparmiando tempo prezioso.

Prezzo:

Nonostante faccia un doppio lavoro, questa piastra ha un prezzo di vendita abbastanza contenuto se consideri che può sostituire tranquillamente un piano cottura tradizionale.

Rapida ed efficiente:

Riconosce autonomamente la grandezza della pentola e fa sì che il calore si diffonda soltanto sotto di essa, evitando inutili dispersioni. Raggiunge la temperatura desiderata in breve tempo e mantiene il calore in modo uniforme, potrai cuocere al meglio ogni pietanza, evitando che si bruci.

Cons
Costoso:

È importante utilizzare esclusivamente tegami appositi per l’induzione. Quelli che non hanno leghe ferrose che attivano il magnetismo tra pentola e piano non possono essere usate, tieni conto di questo ulteriore investimento.

 

 

Eltac IN 20

 

Continuiamo la nostra panoramica sulle migliori piastre a induzione vendute online con questo modello particolarmente versatile e adatto alla cottura con pentole di dimensione variabile, da 8 a 22 cm. Il sistema di funzionamento della piastra a induzione consente di diffondere calore solo al di sotto della pentola o padella, in modo da ottimizzare la resa e non sprecare calore al di fuori del bordo coperto dal contenitore dove cuociono gli alimenti. Questa piastra è dotata di sistema di riconoscimento automatico della pentola, in modo da adattarsi automaticamente e non tramite impostazione manuale.

La funzione Power rilascia un calore particolarmente intenso e per un breve tempo, quello utile a far raggiungere la temperatura di cottura ottimale ma senza superare il livello di sicurezza evitando che i cibi si brucino. Tramite tasti posizionati frontalmente è possibile scegliere dieci step di temperatura, con un range che va da 60 a 240 gradi. Il sistema di sicurezza di cui è dotata, permette di programmare la cottura a temperatura fissa fino a 180 minuti, dopo l’ora e mezza un segnale sonoro avverte dello spegnimento automatico della piastra.

Un neo da tenere in considerazione: il manuale di istruzioni non è in italiano, ma tutto sommato ovviabile visto l’uso molto intuitivo di questa piastra.

Ecco un elenco dei pro e dei contro di uno dei prodotti presenti nella nostra guida per scegliere la migliore piastra a induzione dell’anno. Alla fine della lista potrai anche trovare un link per acquistare a prezzi bassi.

Pros
Versatile:

A differenza di altre piastre viste in precedenza, questo modello può essere utilizzato con pentole di diverse dimensioni, si adatta da 8 a 22 cm.

Efficiente:

La cottura risulta rapida ed efficiente. L’opzione Power prevede una forte intensità in pochi secondi, il calore immediato sarà utile per il raggiungimento della temperatura di cottura ottimale, senza correre il rischio di far bruciare gli alimenti.

Intelligente:

Il calore non si disperde perché viene diffuso soltanto sotto la pentola. La piastra hai in dotazione un sistema di riconoscimento automatico della pentola, si adatta a essa in modo autonomo e non tramite un’eventuale impostazione manuale.

Cons
Lingua:

Non c’è il manuale di istruzioni in italiano, ma soltanto in inglese, francese e tedesco. Non è un grosso problema, dato il sistema di utilizzo semplice e intuitivo.

 

 

 

Viesta C4Z

 

Pur non potendo essere considerato il miglior piano cottura sul mercato, questo modello realizzato da Viesta merita, comunque, attenzione perché vanta un buon rapporto qualità/prezzo. Le prestazioni sono di discreto livello, ha tutte le funzioni che normalmente si richiedono a un prodotto del genere e può essere acquistato a una cifra conveniente.

Si tratta di un piano ampio con quattro posizioni, di cui una doppia con due fuochi le cui sezioni possono essere utilizzate insieme o separatamente. Ogni piastra ha nove diversi livelli di temperatura tra i quali selezionare quello più adatto per i diversi tipi di cottura. È presente la protezione da surriscaldamento che scatta quando si raggiunge una temperatura troppo elevata: in questo caso la piastra si spegne da sola. Non manca la funzione specifica di spegnimento automatico e la possibilità di impostare il timer, l’ideale per stare tranquilli se la si dimentica accesa o per terminare la cottura quando non si è presenti.

È possibile anche bloccare i comandi per evitare che i bambini avviino la piastra. I tasti per attivare le funzioni sono touch e, pertanto, basta toccarli, senza premere. Questo modello, in generale, è facile da usare ma la presenza di istruzioni in italiano avrebbe fatto comodo.

Realizzato in vetroceramica, è facile da pulire e l’assenza di parti in rilievo evita che si possano depositare residui di cibo o sporco.

Rivediamo adesso brevemente quali sono i principali vantaggi e svantaggi della piastra Viesta a quattro fuochi.

 

 

Konig HA-INDUC-11

 

Cominciamo la nostra carrellata da quella che abbiamo ritenuto essere la migliore piastra a induzione del 2020, tenendo conto del prezzo e delle prestazioni offerte.

Il design semplice e compatto di questa piastra si sposa bene con qualsiasi arredamento, conferendo una nota di stile alla cucina. Ha funzioni semplici e comode da regolare, la temperatura della piastra ha un range che va da 60 a 240 gradi, ideale se non vogliamo che l’olio di frittura superi il punto di fumo, o se le nostre preparazioni richiedono un monitoraggio costante della temperatura di cottura.

In generale si tratta di un elettrodomestico piuttosto potente, con i suoi 2000 watt di resa massima. Si usa collegandola alla corrente tramite la presa elettrica, ha in dotazione un sistema di sicurezza che prevede l’autospegnimento se rileva di essere stata azionata a vuoto senza avere sopra alcuna pentola o padella.

Funziona chiaramente solo con pentole e padelle che supportano la cottura su ripiano a induzione e che devono avere un diametro minimo di 12 cm. Il display a LED con il controllo touch la rendono particolarmente semplice e intuitiva da usare.

Ecco un elenco di vantaggi e svantaggi del prodotto al momento più economico tra quelli di cui abbiamo appena parlato, crediamo che metterti a conoscenza dell’opinione dei consumatori ti sarà utile per capire se è il prodotto che stai cercando.

 

 

 

Bosch PIA611B68J

 

Bosch ha realizzato un piano cottura di grande qualità costruttiva, bello esteticamente e facile da pulire. Si tratta di una piastra a quattro fuochi che ha tutto lo spazio necessario per cuocere diversi alimenti contemporaneamente. È un modello molto avanzato dal punto di vista tecnologico e dotato di numerose funzioni, ognuna delle quali dà un vantaggio al consumatore: EnergyTutor, per esempio, permette di autoregolare l’assorbimento di energia in modo da poter usare il normale contatore di casa da 3 kW senza farlo saltare.

Per garantire la massima sicurezza i fuochi non si attivano se la pentola non viene posizionata esattamente sopra e, se sono presenti bambini in casa, è possibile selezionare una sicura che impedisce la selezione di qualunque funzione, un accorgimento importante per garantire la necessaria tranquillità ai genitori.

È una piastra completa e versatile, dotata di ben 17 livelli di regolazione della temperatura per poter riscaldare leggermente un alimento o cuocerlo nel più breve tempo possibile; la funzione turbo, in particolare, è ideale per far bollire l’acqua molto rapidamente. Può essere attivata su ogni fuoco e c’è perfino un timer per ogni posizione, ideale per cuocere a puntino i diversi alimenti.

Tutte queste funzioni si avviano agendo sui comandi touch, molto facili e veloci da controllare. Se, per qualche motivo, il piano cottura si spegne, la funzione ReStart permette di riaccendere la piastra senza perdere le posizioni e i tempi di cottura, evitando di dover reimpostare tutto.

Solido, resistente e tecnologicamente avanzato, il piano cottura Bosch non poteva mancare nella nostra classifica. Rivediamone le caratteristiche principali.

Pros
EnergyTutor:

I piani cottura, veloci, moderni e comodi da usare, hanno il difetto di consumare molta energia. La funzione EnergyTutor di Bosch permette di autoregolarne l’assorbimento, evitando che il contatore di casa possa saltare.

Sicurezza:

Come in tutti i migliori modelli, anche in questo caso i fuochi si attivano solo se la pentola è posizionata esattamente sopra. In più si può selezionare una sicurezza ulteriore per i bambini, impedendogli di poter modificare qualsiasi cosa.

Temperature:

È possibile scegliere tra 17 diverse temperature per cuocere al meglio i diversi alimenti. La funzione turbo, selezionabile per ogni singolo fuoco, è ideale per far bollire l’acqua molto velocemente.

ReStart:

Se il piano cottura viene spento inavvertitamente, la funzione ReStart permette di far riavviare tutto in 5 secondi senza perdere le impostazioni settate che non andranno, quindi, reinserite nuovamente.

Cons
Prezzo:

Sul mercato esistono piastre più economiche.

 

 

Caso Germany Piastra a Induzione S-Line

 

1.Caso Germany S-Line 2100Una piastra comoda da portare con sé anche fuori casa, purché sia presente un allaccio alla corrente! Si tratta di una soluzione confortevole per cucinare bene anche in campeggio o in camper riducendo il rischio che porta con sé il classico fornellino a gas da campo, ma con qualche vantaggio in più che permette di preparare pietanze più succulente e in tempi rapidi.

La piastra è a induzione elettromagnetica, quindi lavora bene solo con i tegami compatibili, e raggiunge un range di temperatura notevole e facilmente regolabile in modo da regolare la temperatura al punto giusto. Le finiture in acciaio e il colore nero della superficie in vetroceramica ne fanno un oggetto di gran classe e che fa bella, mentre i comandi frontali con sistema soft touch ne rendono facile e intuitivo l’uso, e a volte sembrano essere fin troppo sensibili.

La potenza complessiva di 2100 W è alimentata grazie alla normale dotazione domestica di elettricità, i modelli più grandi a incasso spesso richiedono un surplus di fornitura elettrica, e quindi consente di ottimizzare i consumi vista la rapidità con cui porta a temperatura il contenuto della pentola.

Un modello accessibile a tutte le tasche ma di gran gusto e affidabilità, ideale per una persona sola oppure per avere un piano cottura anche lontani da casa, ecco quello che offre Caso Germany ai suoi acquirenti.

Pros
Dimensioni compatte ma potente:

Nonostante non sia molto più grande di un foglio A4 e sia spessa meno di 6 cm, la piastra raggiunge la potenza complessiva di 2100W e sopporta bene l’uso intensivo.

Range di temperatura:

Sono dodici e si possono regolare da un minimo di 60° fino a 240° per cuocere alla temperatura ideale le pietanze più elaborate o portare l’acqua a bollore in poco tempo e senza dispersione di calore.

Finiture eleganti:

La vetroceramica è facile da tenere pulita e anche molto resistente ai graffi, così da non temere di usare un raschietto per rimuovere incrostazioni, ma anche la combinazione del nero con il color acciaio rendono molto elegante la piastra.

Cons
Estremamente sensibile:

Il dispositivo si attiva tramite comandi soft touch, quindi basta un tocco leggero per accenderlo accidentalmente anche quando si vuole semplicemente pulirlo.

 

 

Principale vantaggio

La piastra prodotta dalla Konig presenta il grande vantaggio di raggiungere la temperatura di cottura in maniera incredibilmente rapida. Tutte le pietanze preferite potranno quindi essere riscaldate, cotte o fritte risparmiando molto tempo rispetto alla cottura a gas, il che è ideale per chi va sempre di fretta.

 

Principale svantaggio

Non può essere utilizzata con le pentole più piccole. C’è bisogno che queste abbiano un diametro di almeno 12 cm.

 

Verdetto: 9.8/10

La piastra a induzione Konig è un prodotto dal design non solo piacevole esteticamente ma anche funzionale perché poco ingombrante. È inoltre un prodotto che garantisce elevate prestazioni mentre il prezzo di vendita è decisamente competitivo.

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Potenza e temperatura

Sia la potenza che la temperatura della piastra a induzione Konig sono regolabili: i picchi che è possibile raggiungere sono, rispettivamente, di 2000 watt e 240°C. Si tratta di valori di tutto rispetto che garantiscono il vantaggio di un riscaldamento molto rapido per poter quindi preparare pranzo o cena nel più breve tempo possibile.

La possibilità di regolare questi valori rende la piastra versatile in quanto adatta ai vari tipi di pietanze che si andranno a cucinare. Si tratta di un prodotto duttile anche perché è ideale per riscaldare, cuocere e friggere.

In particolare segnaliamo che proprio le fritture, generalmente più complicate da gestire, con la piastra Konig verranno eseguite a regola d’arte.

I risultati sono, in generale, di grande livello al punto che i fornelli a gas appaiono incredibilmente antiquati al riguardo, specialmente se bisogna utilizzare la scomoda bombola sia in casa che, per esempio, in campeggio.

 

Optional

La piastra a induzione Konig è facile da usare grazie ai pochi e semplici tasti di controllo presenti. In particolare, il display touch a LED è intuitivo e adatto anche a chi non ha mai usato piastre a induzione e non pensa di essere un esperto.

Un importante accorgimento che deve ulteriormente tranquillizzare è costituito dal sistema di sicurezza presente che, anche qualora la piastra dovesse accidentalmente attivarsi, si spegnerebbe subito e in automatico se non è presente nessun recipiente. Questo significa che è anche comoda da usare perché per spegnere la piastra non occorre nemmeno premere il tasto on/off: basta semplicemente sollevare la pentola.

Il massimo confort d’uso è poi garantito dal timer che si attiva premendo solo un tasto per selezionare i minuti e che non obbliga a seguire necessariamente la cottura a ogni fase.

 

Dimensioni, peso e consumi

La piastra Konig non è pensata per sostituirsi ai fornelli standard di una cucina tradizionale – dispone infatti di una sola superficie di cottura – quanto piuttosto per integrarli oppure per essere trasportata in posti dove non è presente il gas, come può capitare quando si va in vacanza o in campeggio.

Da questo punto di vista la piastra Konig è vantaggiosa perché è molto leggera e ha un ingombro ridotto, caratteristiche queste che consentono di poterla trasportare agevolmente e di riporla in poco spazio.

È facile da pulire, veloce da usare e quindi si presta a essere utilizzata volentieri anche in casa, per esempio d’estate in terrazzo quando dentro è troppo caldo. Inoltre i consumi sono nella norma se non bassi, anche perché non sempre bisognerà cucinare alla massima temperatura o sfruttare tutti i 2000 watt di potenza.

Se in casa hai un impianto fotovoltaico, un prodotto come questo consente di cucinare praticamente a costo zero.

 

 

 

Come scegliere la migliore piastra a induzione professionale del 2020?

 

 

Hendi 239230

 

Principale vantaggio

Il calore si regola in base alla capacità della piastra di raggiungere una certa temperatura a scelta in un range ampio e ben definito, oppure regolandola su uno tra gli undici livelli disponibili.

 

Principale svantaggio

Il diametro massimo compatibile è di 26 cm, per quanto importante potrebbe non corrispondere alle dimensioni delle pentole molto capienti che si usano in pasticceria.

 

Verdetto: 9.6/10

Una soluzione perfetta per chi cerca un aiuto concreto in cucina per velocizzare la cottura delle pietanze. Si presta bene a essere usata in modo intensivo perché il suo uso è molto intuitivo ed efficace. Il consumo complessivo è importante e per questo si fa apprezzare la possibilità di poter impostare una riduzione a monte.

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Adattabilità al diametro della pentola

Pur essendo una piastra a induzione con un solo fuoco, a differenza di altri modelli simili offre la possibilità di adattare pentole e padelle compatibili di diverso diametro. Il minimo accettato è di 12 cm ma arriva a un diametro massimo di 26 quindi offrendo una buona gamma di soluzioni compatibili.

Adatta in particolare a offrire un supporto in pasticceria è in grado di dare un fuoco d’appoggio piuttosto autonomo a cui affidare la realizzazione di creme o altri preparati da usare durante la composizione di torte e dolci.

Funziona chiaramente soltanto con le stoviglie compatibili, normalmente identificate con il simbolo internazionale che indica la presenza di ferro nella lega usata per la realizzazione del fondo. Un’accortezza cui la ditta avverte di fare attenzione è quella di controllare che il fondo sia piatto e uniforme, quindi non bombato o ammaccato, per garantire una corretta redistribuzione dell’induzione elettromagnetica.

 

Design compatto e maneggevole

La Hendi gode di un design particolarmente gradevole. È sottile e le dimensioni sono molto compatte quindi facile da riporre quando non serve al pari di una comune bilancia di precisione.

I pulsanti sono tutti touch e non creano spessore sulla superficie rendendone facile la manutenzione e pulizia. È chiaramente alimentato tramite corrente elettrica, ma è dotato di adattatori per le prese elettriche e può funzionare da subito.

Non richiede un aumento della capacità di fornitura elettrica, visto che il range di potenza è compreso tra 100 w e 2000 w, quindi compatibile anche con i comuni contatori di casa.

 

Massima regolazione della potenza di cottura

Una delle caratteristiche più interessanti di questa piastra è l’estrema versatilità offerta per regolare la temperatura in base all’ottimo richiesto dalla ricetta.

È possibile scegliere se impostare le regolazioni in base alla potenza che la piastra raggiunge e scandita su undici livelli, da 100 w fino al massimo di 2 kW. Oppure si può impostare direttamente il livello di temperatura scegliendo di selezionare i gradi centigradi con intervalli di 5°. Entrambe le funzioni sono chiaramente indicate nella parte frontale e rappresentate con simboli facilmente comprensibili.

Il timer in dotazione è un’ulteriore chicca che consente di far lavorare in autonomia la piastra quando non è necessario controllare la cottura direttamente.

 

 

 

Come scegliere la migliore piastra a induzione doppia portatile del 2020?

 

G3Ferrari G10047 Hi-Tech Chef

 

Principale vantaggio

È molto semplice da usare, anche senza le istruzioni, ed è economico, ma l’aspetto più apprezzato dagli acquirenti, rispetto alla piastra Hi Tech Chef, è il suo consumo di corrente decisamente ridotto; è ideale per una seconda casa, per evitare di allacciare gas o bombole.

 

Principale svantaggio

Bisogna fare attenzione a non farlo surriscaldare troppo, dato che il sistema di raffreddamento integrato non è al top dell’efficienza; in fondo si tratta di un piano cottura economico, progettato per un uso non intensivo.

 

Verdetto: 9.6

Non è sostituibile a un normale piano cottura a quattro fuochi, ma la piastra a induzione portatile G3 Ferrari è l’ideale se dovete attrezzare la casa delle vacanze, un camper o una barca cabinata.

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Hi-Tech di nome e di fatto

L’Hi-Tech Chef non lo è solo nel nome e nell’aspetto, infatti è dotato di un ampio display digitale a quattro cifre e comandi Soft Touch per l’accensione, lo spegnimento e la regolazione dei livelli di potenza delle piastre; possiede anche un termostato regolabile, da 60° a 240°, e un timer programmabile fino a 180 minuti, in modo da poter gestire al meglio anche le preparazioni che richiedono lunghi tempi di cottura.

 

Compatto ma potente

Il piano di cottura Hi-Tech Chef offre due piastre, una grande e una piccola, che possiedono entrambe sei differenti livelli di potenza; la piastra grande varia da un minimo di 500 a un massimo di 2.000 Watt, mentre la piccola va dai 500 ai 1.500 Watt; nel piano è integrato anche un sistema di sicurezza anti-surriscaldamento, ma considerate le dimensioni compatte e l’elevata potenza sprigionata, è consigliabile non sforzare troppo a lungo le piastre e assicurarsi di lasciare lo spazio necessario alla ventilazione.

 

Sicuro e versatile

A parte il sistema anti-surriscaldamento, il piano a induzione Hi-Tech Chef dispone anche di un sistema di spegnimento di emergenza nel caso in cui la pentola posta sull’area di cottura sia vuota.

Per quanto riguarda il pentolame, nello specifico, va ricordato che i piani a induzione richiedono l’uso di pentole speciali create appositamente per questo tipo di cottura, se ne siete sprovvisti, quindi, dovrete acquistarle a parte; le aree di cottura del piano Hi-Tech Chef permettono di usare pentole con diametro variabile dai 12 ai 26 centimetri circa, quanto basta per garantire un’ampia versatilità di cottura.

 

Minimo ingombro e facilità di trasporto

Le dimensioni del piano cottura a induzione Hi-Tech Chef sono compatte, misura soltanto 60,3 centimetri in larghezza, ha una profondità di 36,3 centimetri e un’altezza di soli 6,5 centimetri, mentre il peso complessivo è di appena cinque chilogrammi; ciò gli permette di essere trasportato molto facilmente, l’ingombro minimo inoltre, gli permette di essere usato comodamente anche all’interno di spazi ridotti.

Queste caratteristiche lo rendono ideale per una seconda casa, per il campeggio o per le situazioni di emergenza.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
8 Comments
Il più vecchio
Il più nuovo Il più votato
Inline Feedbacks
View all comments
massimo monaco
massimo monaco
February 25, 2019 10:59 am

Complimenti, è un articolo utile e interessante. Ma voi parlate appena della funzione bridge senza citare nessun prodotto. vorrei sapere se esiste un portatile doppia piastra con funzione bridge. lo chiedo perché sono interessato a usare pentole e griglie di circa 30 cm e non riesco a trovare niente che supporti queste misure.
grazie per una risposta

Enzo di giulio
Enzo di giulio
April 3, 2019 7:10 pm

Le cucine ad induzioni possono essere installate ad ambienti esterni? Vicino al mare

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
April 5, 2019 6:03 am
Reply to  Enzo di giulio

Buongiorno Enzo,

leggendo alcuni manuali di istruzione abbiamo visto che le case produttrici non consigliano di posizionare il piano cottura alla luce solare diretta (oltre che alla pioggia) e in alcuni casi specificano chiaramente che è solo per uso interno. Quello che puoi fare è individuare un modello che ti piace per poi contattare quel singolo produttore/rivenditore per chiedere un chiarimento.

Saluti

gianfranco giacomel
gianfranco giacomel
May 21, 2019 4:58 pm

vorrei sapere se esistono piastre ad induzione con portata di 10 /15 Kg.

Paolo
Paolo
May 16, 2020 1:18 pm

Salve sono Paolo,il consumo elettrico dì circa 100 euro, è annuale o bimestre? Grazie

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
May 17, 2020 6:44 pm
Reply to  Paolo

Annuale, Paolo.

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status