La migliore videocamera sportiva

Ultimo aggiornamento: 20.01.19

 

Videocamere Sportive – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni 2019

 

Nella classifica che segue, tratteremo una videocamera sportiva 360, capace di realizzare video sferici grazie all’uso simultaneo di due obiettivi grandangolari contrapposti, e cinque modelli a ottica singola, con i quali produrre filmati ad ampio angolo di campo ma non tridimensionali.  Se siete interessati alla prima categoria di prodotto, potete tranquillamente acquistare la Insta360 One X perché difficilmente trovereste oggi di meglio fra i modelli simili venduti online.  Al contrario, se la tridimensionalità non vi interessa, la Yi 4K Plus è la migliore action cam nella sua fascia di prezzo. Proposta di alto livello firmata Xiaomi, brand cinese molto noto e all’avanguardia nel settore tecnologico degli smartphone, si sta infatti guadagnando la fiducia degli appassionati di riprese estreme. Segue la GoPro Hero 7 Silver per il prezzo tutto sommato accessibile (per una videocamera sportiva 4K) e la quantità di accessori disponibili sul mercato.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere la migliore videocamera sportiva

 

Comprare una action cam non è come acquistare una videocamera digitale tradizionale da mettere in borsa prima di ogni viaggio, festa in famiglia o serata fra amici, per immortalare monumenti, spiagge da sogno, momenti speciali ed eventi.

Una videocamera sportiva è fatta per accompagnarvi nelle situazioni più concitate e adrenaliniche, per riprendere voi stessi e/o i vostri compagni di avventura durante le più avvincenti evoluzioni sportive e di abilità, in città, in mare aperto, in caduta libera o lungo gli sterrati di campagna. Per questo motivo, le videocamere sportive devono rispondere a determinati requisiti tecnologici, i più importanti dei quali riportiamo nella guida all’acquisto che segue. A fine lettura, saprete come scegliere una buona videocamera sportiva.   

 

 

Guida all’acquisto

 

Differenze fra videocamere sportive e videocamere tradizionali

Se state per acquistare una videocamera sportiva, detta anche action camera o più brevemente action cam, è perché siete appassionati di sport, di attività all’aria aperta o, più in generale, di viaggi e avventura. E perché vorreste trasformare in video le emozioni che le vostre passioni vi regalano, per riviverle, ogni volta che lo vorrete, attraverso lo smartphone, il tablet o il display di una TV ad alta definizione.

Per riprendere al meglio le vostre performance sportive o semplicemente la più tranquilla discesa di sci della domenica, avete però bisogno di una videocamera speciale, che sappia compensare le forti vibrazioni indotte dal movimento e che sia capace di creare immagini ad ampio angolo di campo (grandangolari), in modo da far rientrare nell’inquadratura più di quanto riusciate a vedere con i vostri occhi. Un’altra caratteristica che accomuna le varie videocamere sportive è data dalle dimensioni: le sports cam devono essere piccole e leggere, facili da trasportare o fissare al manubrio della bicicletta, alla tavola del wind surf, al casco (si parla in tal caso di action cam da casco), allo skateboard e via dicendo. In altre parole, una action cam deve essere ultra-portatile.

Sono questi, sostanzialmente, gli aspetti principali che distinguono una videocamera sportiva da una videocamera digitale di tipo tradizionale. Le tecnologie di acquisizione e la qualità video non mostrano invece grandi differenze. Così come sono simili i display posteriori, utili sia ad avere pieno controllo sulle riprese, sia per visionare quelle già effettuate (immagini comprese). Di solito, i display delle videocamere sportive sono di di tipo touch, con diagonali che difficilmente superano i 2,5 pollici. Meglio se, oltre al classico display a colori, la action cam dispone anche di un piccolo schermo monocromatico che visualizzi in ogni istante la durata residua della batteria, i minuti o le ore di registrazione disponibili sulla scheda di memoria, il tipo e la qualità della registrazione nonché le informazioni che è sempre bene tenere sott’occhio.  

Va da sé che se acquisterete il dispositivo di ripresa sportivo più economico sul mercato, i video che otterrete e la comodità d’uso potranno non soddisfarvi in tutto e per tutto. Ciò non significa che dovrete necessariamente spendere tanti soldi: le offerte online permettono talvolta di farsi spedire a casa action cam, se non della migliore marca, di tutto rispetto, a fronte di investimenti economici anche molto contenuti.

 

Video con risoluzione Full HD (1.920×1.080 pixel) e 4K Ultra HD (3.840×2.160 pixel)

La gran parte delle attuali videocamere sportive registra i video alla risoluzione 4K Ultra HD (3.840×2.160 pixel). Molte offrono anche la possibilità di scegliere la risoluzione Full HD (1.920×1.080 pixel), altrettanto valida ma più leggera per quanto riguarda i file. Il nostro suggerimento è di optare per un modello 4K, ma accertatevi che sia possibile filmare anche in Full HD e, perché no, in HD (1.280×720 pixel).

Quest’ultima risoluzione può infatti andar bene quando si catturano video di prova, con la certezza di ottenere un buon girato ma poco ingombrante sulla schede di memoria.

La scelta tra 4K Ultra HD e Full HD sarà poi dettata dalla TV e dal computer con il quale eseguirete l’eventuale montaggio video.

Per godere infatti del dettaglio garantito dalle riprese 4K è importante disporre di una TV o di un monitor adeguato. Se prevedete dell’editing video, dovete anche attrezzarvi con un computer all’altezza. In caso contrario, riprodurrete video 4K su display Full HD, con la conseguente riduzione di risoluzione.

Considerate che un file 4K di molti minuti può arrivare a occupare diversi Gigabyte su supporto di memoria e che il computer con il quale dovrete tagliare e montare le varie scene deve necessariamente essere molto potente.

Fate inoltre attenzione alla frequenza di fotogramma, ossia alla massima quantità di frame per secondo che la sport cam vi consente di registrare. Oltre al fatto che un più alto frame rate garantisce movimenti più fluidi e naturali (non scendete mai sotto i 24/25 fps), potrete creare suggestivi slow motion, ossia riprese rallentate a partire da girati a velocità normale. Più il frame rate di acquisizione sarà alto, più lo slow motion sarà ricco e di effetto.  

 

 

Fotografie fisse e connettività con lo smartphone

Se guardate con attenzione alle specifiche tecniche delle action cam oggi sul mercato, noterete che molta enfasi viene data anche alle prestazioni in fase di scatto, cioè di realizzazione di immagini fisse. E in effetti, a giudicare dai risultati mostrati in tal senso dalle videocamere sportive che nella nostra classifica si sono posizionate ai primi tre posti, verrebbe da dire che si comportano egregiamente anche come fotocamere digitali. Badate alla qualità degli scatti più che alla loro risoluzione, anche se, va detto, di rientro da un viaggio, vorrete stampare le immagini più belle fino a farne veri e propri poster.

Più grande il formato di stampa, più alta la risoluzione richiesta a una buona resa dei dettagli. Nel fare fotografie con le action cam, godrete dei loro efficientissimi stabilizzatori di immagine, per cui otterrete buoni risultati anche in condizioni di scarsa luce. Badate bene – lo sottolineiamo anche più avanti – che otterrete immagini grandangolari, cioè ad ampio angolo di campo, perfette per paesaggi e panorami. Perfette inoltre anche con i selfie: con un buon grandangolo e un selfie stick potrete infatti fotografarvi insieme al vostro partner o con tutti i vostri amici senza rischiare che qualcuno resti fuori dalla composizione.

Per quanto riguarda la possibilità di connettere la action cam allo smartphone, accertatevi che la primi integri moduli Bluetooth e/o Wi-Fi per il trasferimento di video e immagini al telefono o per l’uso di quest’ultimo come controller remoto. Mettendo inoltre in connessione i due dispositivi, avrete anche modo di registrare le coordinate geografiche in ogni video o immagine (qualora la videocamera sportiva da voi scelta non disponga di un sensore GPS). Tutti i modelli descritti nella nostra comparazione sfruttano un’app dedicata, compatibile sia con i sistemi Android, sia con gli iOS, per connettersi allo smartphone e a qualsiasi dispositivo smart.

 

 

Riprese stabilizzate e stabilizzatori di immagine giroscopici

Come accennato nel paragrafo precedente, quasi tutte le action cam sono dotate di stabilizzatori di immagine molto efficaci e in grado di agire lungo i vari assi di movimento. I sistemi di stabilizzazione utilizzati con le videocamere sportive non devono soltanto compensare il naturale tremolio della mano, ma anche le vibrazioni che si producono durante i vostri movimenti, siano essi generati da una semplice corsa o camminata, oppure dal mezzo di trasporto sul quale state coprendo i vostri percorsi (bicicletta, moto, kite surf, parapendio, skateboard e via dicendo).

Affinché le riprese siano piacevoli da vedere e non producano nell’osservatore alcun senso di nausea, simile a quello che si avverte con il comune mal di mare, è necessario che la sports cam sappia compensare i movimenti in tutte le direzioni, fino ad annullarli (o quasi). Le migliori videocamere sportive del 2019, come i modelli proposti da GoPro, Sony e Insta360, riusciranno a farlo egregiamente, quelle più economiche vi chiederanno senza dubbio di accettare qualche compromesso.

Senza entrare nel merito della fisica e delle meccanica, vi diciamo che la gran parte dei movimenti cui la videocamera sportiva sarà sottoposta, e che lo stabilizzatore dovrà annullare, è riconducibile a tre assi: l’asse trasversale, l’asse verticale (passante per il baricentro della videocamera) e l’asse longitudinale. Intorno a questi si producono i principali movimenti responsabili dei video mossi ossia il beccheggio, l’imbardata e il rollio. In lingua inglese, sono detti rispettivamente pitch, yaw e roll.

Se deciderete di approfondire da soli la questione ed eseguirete alcune ricerche in Internet, vi renderete conto che le sollecitazioni a cui sarà sottoposto il vostro nuovo camcorder sono molto simili a quelle cui sono soggetti gli aerei e le imbarcazioni. Noi aggiungiamo che, se non sapete ancora quale videocamera sportiva comprare, potreste rivolgere la vostra attenzione a quelle dotate di stabilizzatore giroscopico a sei assi.

Un giroscopio è un dispositivo fisico rotante che, per effetto della legge di conservazione del momento angolare, tende a mantenere il suo asse di rotazione orientato in una direzione fissa. Uno stabilizzatore giroscopico si appoggia ai principi fisici dello giroscopio riuscendo in pratica ad annullare tutti i movimenti che ne perturbano lo stato naturale di movimento.         

 

 

Grandangolo e angolo di campo

Più semplice da capire, rispetto alla descrizione fisica di un giroscopio, è il significato di grandangolo o meglio di obiettivo grandangolare. Le action cam fondano infatti la loro natura su questo tipo di obiettivi: i grandangoli producono immagini ad ampio angolo di campo, fino e oltre i 120°. Potete verificarlo leggendo le caratteristiche tecniche dei modelli di videocamere sportive che abbiamo incluso in questa guida.

Con simili presupposti, le riprese effettuate con una action cam abbracciano sempre grandi regioni di spazio, consentendo a chi le osserva di avere un’idea ben precisa del luogo e della situazione che stava vivendo il soggetto dotato di telecamera.

Di contro, se pensate di scattare fotografie di ritratto o riprendere primi piani con una videocamera sportiva, state commettendo un grosso errore. Action cam e teleobiettivi, al momento, non vanno proprio d’accordo. Fatta questa premessa, vi suggeriamo di considerare che più un grandangolo è spinto, più i soggetti che ricadono dentro l’inquadratura sono piccoli e dispersi nel panorama complessivo. Tenetelo presente quando dovrete per esempio scegliere fra una action cam da 120° e una da 170°.

Può capitare che l’obiettivo di una action cam sia descritto, più correttamente, mediante la sua lunghezza focale in mm, proprio come si farebbe con una normale videocamera o macchina fotografica.

 

Videocamere sportive tridimensionali (o 360)

Costituiscono una categoria di prodotti a sé stante in quanto dotate di due obiettivi contrapposti in grado di registrare video simultaneamente con angoli di campo molto ampli (superiori o pari a 180°). Tanto ampi, quindi, da sovrapporsi e generare un unico filmato a 360° da scorrere, in orizzontale e verticale, con il mouse o con il dito se lo si osserva sul display di uno smartphone o di un tablet. Nella nostra comparazione, abbiamo deciso di includere un solo modello di action cam a 360°, la Insta 360 One X, ma possiamo garantirvi che nel suo settore è forse la migliore videocamera sportiva.

Puntate a una videocamera 360 solo se realmente ne avete la necessità. Sceglietela, per esempio, se volete che in ogni video ci siate anche voi. Il doppio obiettivo infatti non perdona, riprendendo tutto quello che si trova intorno alla videocamera (ai lati, ma anche sotto e sopra). Optate, al contrario, per una action cam a obiettivo singolo se non vi interessa produrre video sferici. Valutate anche in base all’ingombro, al peso dei file e al tipo di sport o di attività che solitamente praticate.

Per quanto riguarda l’unione dei filmati ripresi da ciascun obiettivo, detta anche “cucitura” o “stitching” nel gergo anglosassone, questa avviene via software, per cui presenterà sempre un livello, alto o basso, di imperfezione. I camcorder tridimensionali più venduti online, ossia quelli più economici, sono da questo punto di vista un po’ deludenti. La Insta 360 oggetto dei nostri consigli d’acquisto si rivela invece soddisfacente anche da questo punto di vista.

 

 

L’importanza degli accessori e della custodia stagna

Difficilmente filmerete tenendo in mano la vostra nuova action cam. Durante le performance sportive più impegnative, occorre infatti tenere le mani libere. Da qui deriva l’importanza degli accessori in dotazione al vostro nuovo modello, in particolare di staffe e supporti che vi consentano di fissare stabilmente e in tutta sicurezza la action cam al manubrio della bicicletta, della moto, al casco, alla tavola da surf o ovunque riteniate sia necessario.

Fate quindi attenzione agli accessori inclusi nella confezione e a quelli compatibili (anche di terze parti) venduti separatamente. Se un accessorio non vi serve al momento dell’acquisto, potrebbe infatti servirvi in seguito. Le principali marche di action cam, come GoPro e Sony, mettono a disposizione una nutrita serie di accessori opzionali. Potrete scegliere dove acquistare, se in negozio oppure online.

Un modello semisconosciuto potrebbe invece rendervi la vita difficile, per la difficoltà di reperire accessori compatibili e indispensabili per ampliare il vostro sistema. Vi ricordiamo, per completezza di informazione, che non sempre gli accessori sono venduti a prezzi bassi. Talvolta il loro prezzo è tutt’altro che trascurabile.

Fra gli accessori, assume particolare importanza la custodia stagna, cioè subacquea. Le più diffuse videocamere sportive sono resistenti all’umidità e gli schizzi d’acqua, ma se vorrete immergervi con la action cam al seguito, per mostrare ai vostri amici, una volta tornati in superficie, ciò che voi avete visto direttamente sott’acqua, dovrete dotarvi di una custodia impermeabile. Questa metterà la videocamera al sicuro anche in profondità senza limitarne il funzionamento.

Ogni action cam ha la propria custodia stagna: alcune consentono di raggiungere i 20 metri di profondità, altre si spingono fino a 40 e oltre. Altre, sono state progettate per raggiungere profondità ordinarie senza alcuna protezione: un esempio è dato dalla GoPro Hero 7 Silver che può essere immersa fino alla profondità massima di 10 metri in tutta sicurezza.  

Valutate, in conclusione, in base alle vostre esigenze. Chi meglio di voi sa se siete sub alle prime armi, subacquei esperti o sportivi da terraferma?     

 

Le migliori videocamere sportive del 2019

 

Prodotti raccomandati

 

Insta360 One X

 

Abbiamo assegnato il primo posto in classifica alla action cam Insta360 One X perché nella categoria delle videocamere sportive che producono video sferici è una delle migliori. Riesce inoltre a offrire di più e a far meglio del modello, già ottimo, che l’ha preceduta, ossia la Insta360 One. Come suggerisce il nome, la One X è una videocamera 360 in grado di realizzare video sferici di ottima qualità.

Dal punto di vista estetico e pratico, si presenta molto curata, con un rivestimento in gomma che rende la presa più stabile e sicura e un display circolare che informa sullo stato di carica della batteria, sulla risoluzione in uso e sul tempo di registrazione ancora disponibile.

Lo stabilizzatore a 6 assi FlowState produce video molto stabili anche nelle condizioni di ripresa più impegnative, mentre il software di editing video permette di rallentare o accelerare le riprese dando vita a girati di aspetto professionale. Da apprezzare inoltre la capacità di seguire un soggetto in particolare e di proporlo, durante la riproduzione dei filmati, sempre al centro dell’azione.

I video e le immagini possono essere trasferite allo smartphone sia attraverso il cavo USB, sia sfruttando la connessione Wi-Fi. Ricercata la lista degli accessori che, oltre alla custodia stagna, include un drifter, ossia una specie di missile in plastica dentro il quale alloggiare la action cam, per lanciarla secondo traiettorie insolite e suggestive.      

» Scheda Tecnica

Sensore: CMOS Sony da 1/ 2,3 pollici

Obiettivo: 2x obiettivi con angolo di campo di 200° ciascuno e apertura f/2.0

Stabilizzatore d’immagine: di tipo giroscopico a 6 assi (FlowState)

Risoluzione immagini: 6.080×3.040 pixel (18 megapixel)

Risoluzione video: 5.760×2.880/30fps (fino a 120 Mbps), 3.840×1.920/50fps, 3.840×1.920/30fps, 3.008×1.504/100fps

Display: monocromatico di stato

Supporto di registrazione: microSD, microSDHC, microSDXC (la capacità massima supportata è di 128 GB)

Connettività: Bluetooth LE 4.0, Wi-Fi, USB

GPS: con accessorio dedicato

Funzioni speciali: HDR, Cinematic Slow-Motion, Riprese accelerate

Impermeabilità: con accessorio dedicato

Batteria: rimovibile da 1.200 mAh (autonomia di circa 90 minuti registrando alla massima risoluzione)

Dimensioni e peso: 115x48x28 mm / 115 g (batteria inclusa)

» Scheda Tecnica

Pro

La prima nota di merito riguarda l’efficiente stabilizzatore di immagine giroscopico FlowState a 6 assi. Il selfie stick dedicato, che l’azienda chiama Invisible Selfie Stick, ovvero “selfie stick invisibile”, viene cancellato in fase di registrazione video da un algoritmo tanto complesso quanto preciso. È come essere ripresi da un’altra persona, con un risultato finale stupefacente. La action cam registra fino alla risoluzione 5,7K (ancora non utilizzata in Italia) senza tralasciare la più diffusa 4K (alla frequenza di fotogramma di 50 fps) e la interessante 3K a 100 fps. Le funzioni di editing video sono una spanna sopra la concorrenza.    

Contro

Visto il prezzo poco popolare a cui è la versione base è proposta, una scheda di memoria da 32 GB poteva anche essere inclusa nella confezione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Yi 4K Plus 

 

Non si può negare che il pattern grafico che caratterizza il frontale di questa action cam la distingua non solo dagli altri produttori, ma anche dal modello 4K precedente il Plus. La cura per il design trova inoltre conferma anche nel foro di attacco al treppiedi che è perfettamente allineato con l’obiettivo, quindi posizionato sulla sinistra del corpo macchina.

Fatta questa premessa, la action cam Yi 4K Plus di Xiaomi può contare su ottime performance in fase di ripresa e cattura video: merito del sensore Exmor R da 12 megapixel di fabbricazione Sony e di una configurazione hardware molto potente che le permette di registrare in 4K fino alla frequenza di fotogramma di 60 fps. Da questo punto di vista, la Yi 4K Plus merita sicuramente una nota di merito e il primo posto fra le videocamere sportive non tridimensionali.

I video risultano inoltre particolarmente fermi, grazie allo stabilizzatore a 3 assi dotato di accelerometro e giroscopio. Da sottolineare però come lo stabilizzatore di immagine funzioni con tutte le risoluzioni (compresa la 4K a 30 fps), fatta eccezione per quella al top ossia 4K a 60 fps.

Piuttosto buona la qualità delle immagini fisse, accresciuta da un algoritmo che interviene per eliminare l’effetto barilotto che si genera con tutte le riprese ultra-grandangolari. La action cam può anche scattare in Raw ma i tempi di salvataggio sulla scheda di memoria sono piuttosto lunghi (circa 5, 6 secondi).

» Scheda Tecnica

Sensore: Sony IMX377 1/2,3 pollici da 12 megapixel (con Exmor R)

Obiettivo: angolo di campo di 155° e apertura f/2.8

Stabilizzatore d’immagine: giroscopico a tre assi

Risoluzione immagini: 4.000×3.000 pixel, 3.840×2.160 pixel

Risoluzione video: 3.840×2.160 pixel a 60, 50, 48, 30, 25 e 24 fps, 4.000×3.000 pixel a 30 e 25 fps, 2.794×1.520 pixel a 60, 50, 48, 30, 25 e 24 fps, 1.920×1.080 pixel a 120, 100, 60, 50, 48, 30 e 25 fps, 1.280×720 pixel a 240 e 200 fps

Display: touchscreen da 2,2 pollici (640×360 pixel)

Supporto di registrazione: microSD da 16 a 64 GB UHS Class 3

Connettività: Bluetooth 4.0, Wi-Fi, USB Type-C

GPS: No

Funzioni speciali: Time-Lapse, Slow Motion, Auto Low Light (per fotografie scattate in condizioni di luce scarsa), correzione della distorsione indotta dal grandangolo, scatto in rapida sequenza fino a 30 fps

Impermeabilità: con custodia stagna in dotazione

Batteria: da 1.200 mAh (per un’autonomia di circa 90 minuti)

Dimensioni e peso: 65x30x42 mm / 62 g (batteria inclusa)

» Scheda Tecnica

Pro

Il camcorder estremo di Xiaomi conferma l’attenzione che il produttore cinese riserva ai suoi prodotti (non solo agli smartphone). I pareri espressi da chi l’ha già acquistata sono infatti concordi sull’ottima qualità delle riprese video 4K a 60 fps effettivi e delle immagini statiche. Molto buono e pratico da usare è il display touch posteriore.

Contro

L’app di gestione da smartphone non è il massimo della semplicità e il menu interno alla action appare poco intuitivo. Gli sportellini, inoltre, quelli in cui si inserisce la scheda di memoria e la batteria, sono abbastanza duri da aprire. Allo stesso modo difficile risulta sfilare la action camera una volta infilata nella custodia stagna.

Acquista su Amazon.it (€229,99)

 

 

 

GoPro Hero 7 Silver

 

È il modello intermedio dei tre presentati da GoPro con l’introduzione della linea Hero 7. Il Silver si frappone infatti fra la Black, la top di gamma dotata di stabilizzatore HyperSmooth, e la White, modello base adatto a chi inizia e limitato alla risoluzione di ripresa Full HD. La Hero 7 Silver inclusa nella nostra comparazione raggiunge la risoluzione 4K e la frequenza di fotogramma di 30 fps, più che sufficiente a soddisfare le esigenze dell’utente medio-avanzato.

Per completezza di informazione, aggiungiamo che la Hero 7 Back raggiunge invece la risoluzione 4K a 60 fps, come la Xiaomi che abbiamo posizionato al primo posto della nostra classifica. Vi invitiamo pertanto, se interessati alla specifica 60 fps, a confrontare i prezzi fra i duo modelli.

Le altre caratteristiche, nonché le funzioni speciali, sono interessanti: impermeabilità fino a 10 metri senza scafandro stagno (il che ne fa una action camera perfetta per lo snorkeling e le immersioni meno impegnative), stabilizzazione elettronica efficiente integrata, orientamento verticale dei video per una comoda revisione sul display dello smartphone, creazione automatica di time-lapse e clip brevi, scatto in rapida sequenza a 15 fotogrammi al secondo,

QuickStories, display posteriore tattile da 2 pollici e di ottima qualità, connettività Wi-Fi e Bluetooth con lo smartphone.

La videocamera convince anche per quanto riguarda la cattura fotografica, grazie al buon dettaglio assicurato dai 10 megapixel di risoluzione e dalla funzione WDR (ampia gamma dinamica, per una buona resa sia nelle zone d’ombra, sia in quelle con illuminazione più intensa).

» Scheda Tecnica

Sensore: n.d.

Obiettivo: n.d.

Stabilizzatore d’immagine: Sì, di tipo elettronico (non HyperSmooth)

Risoluzione immagini: 10 megapixel (con WDR)

Risoluzione video: 3.840×2.160 pixel, 1.920×1.440 pixel, 1.920×1.080 pixel

App di connessione allo smartphone: GoPro App

Display: touchscreen da 2 pollici

Supporto di registrazione: microSD, microSDHC, microSDXC con certificazione Classe 10 oppure UHS-I (la capacità massima supportata è di 128 GB)

Connettività: Bluetooth LE 4.0, Wi-Fi, USB Type-C

GPS: Sì

Funzioni speciali: Clip brevi, QuickStories (tramite GoPro App), Slow Motion, tag HiLight, scatto rapido in sequenza (fino a 15 fps), immagini con WDR (Wide Dynamic Range), Time-Lapse (scatti a intervalli di tempo pari a 0,5 secondi con montaggio automatico del video finale), controllo vocale della action cam

Impermeabilità: fino a 10 metri senza custodia stagna

Batteria: non rimovibile (non vengono fornite informazioni circa la durata)

Dimensioni e peso: 115x48x28 mm / 115 g (batteria non rimovibile inclusa)

» Scheda Tecnica

Pro

Davvero interessante la possibilità di registrare video Full HD con frequenza di fotogramma pari a 240 fps, manna dal cielo per chi ambisce a creare filmati in modalità slow-motion di livello professionale. Meno esaltante, ma pur sempre apprezzabile, la capacità della Hero 7 Silver di salvare video in verticale, feature che strizza l’occhio alla generazione degli smartphone. Lo stabilizzatore elettronico a 3 assi è abbastanza efficiente. La action cam è impermeabile fino a 10 metri di profondità senza scafandro a tenuta.  

Contro

La scarsa quantità di informazioni tecniche reperibili sul sito web ufficiale (prerogativa di GoPro). La batteria è fissa all’interno del corpo macchina: non potrete quindi acquistarne una seconda per disporre di maggiore autonomia durante le vostre registrazioni. La funzione Time-Lapse è limitata a un intervallo di tempo di 0,5 secondi (non il massimo in termini di versatilità). Manca il display monocromatico che riassume le informazioni principali.

Acquista su Amazon.it (€285,07)

 

 

 

Sony Action Cam FDR-X1000VR con telecomando Live View RM-LVR2

 

Il design della action cam Sony si discosta parecchio da quello classico, quasi cubico, delle altre videocamere sportive. Action Cam FDR-X1000VR infatti, se non fosse per la mancanza dello zoom, potrebbe infatti considerarsi una videocamera per uso quotidiano con tante accortezze in termini di robustezza e resistenza.

Può catturare filmati fino alla risoluzione 4K (in questa modalità l’angolo di campo delle riprese si riduce) ma l’uso per il quale è destinata, secondo il nostro parere, è quello basato sulla risoluzione Full HD.

A 1.920×1.080 pixel infatti la Action Cam firmata Sony dà il meglio di sé, con girati dettagliati, ben bilanciati dal punto di vista della luminosità e del colore, e soprattutto stabili. Merito dell’ottimo stabilizzatore di immagini integrato che annulla o quasi i movimenti involontari della mano e quelli inevitabili che si producono durante i movimenti e le evoluzioni sportive.

Molto buona la dotazione di accessori che, oltre a uno scafandro impermeabile che permette di condurre la videocamera sportiva fino alla profondità di 10 metri, include un bracciale dotato di View Finder e di funzioni di gestione della stessa videocamera. Questo permette, oltre che di passare dalla modalità video alla foto senza toccare la action cam, anche di vedere sul display ciò che inquadra l’obiettivo della telecamera. Il bracciale è un po’ ingombrante ma risulta in tutte le situazioni molto utile.    

» Scheda Tecnica

Sensore: Cmos Exmor R da 1/2,3 pollici retroilluminato da 8,8 megapixel effettivi

Obiettivo: Zeiss Tessar 17,1mm equivalenti (170° senza stabilizzatore SteadyShot) – 21,8mm equivalenti (120° con stabilizzatore SteadyShot)

Stabilizzatore d’immagine: SteadyShot elettronico (non supportato in modalità 4K Ultra HD)

Risoluzione immagini: 3.952×2.224 pixel; 1.920×1.080 pixel (modalità intervallo); 1.984×1.120 pixel (Motion Shot LE)

Risoluzione video: 3840×2160 30p/25p/24p; 1920×1.080 pixel 120p/100p/60p/50p/30p/25p; 1.280×720 pixel 240p/200p/30p/25p

Formato di registrazione video: XAVC S / MP4

Velocità di scatto in sequenza: 10 fps, 5 fps, 2 fps

Supporto di registrazione: micro SD/SDHC/SDXC, Memory Stick Micro

Connettività: Wi-Fi, HDMI

GPS: Sì

Funzioni speciali: Motion Shot LE, streaming live tramite Ustream, scatti in sequenza

Impermeabilità: 10 metri (con custodia SPK-X1)

Impenetrabilità alla polvere: con custodia SPK-X1 in dotazione

Dimensioni e peso: 24,4×51,7×88,9 mm / 114 g (batteria inclusa)

» Scheda Tecnica

Pro

Come ci si aspetta da un camcorder che sfrutta il formato video XAVC S, la qualità dei filmati è davvero alta. Registrare alla risoluzione 4K con un bitrate di 100 Mbps non è da tutti. Lo stabilizzatore di immagini SteadyShot è molto efficiente, anche con le microvibrazioni. Apprezzabile la presenza di un connettore, nella parte bassa, per microfono esterno.   

Contro

Dispone di un display di stato ma non di un LCD in cui comporre le inquadrature e seguire la registrazione dei filmati. L’uso del display a bracciale è pressoché obbligatorio. I menù, come da tradizione Sony, non sono molto intuitivi e semplici da usare. Quando si usa il massimo angolo di campo (170°) la distorsione sulle quinte è eccessiva. La qualità fotografica non è il massimo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Nilox Evo 4K S+

 

La videocamera sportiva Evo 4K S+ dell’italiana Nilox, brand di proprietà del gruppo Esprinet, colpisce per il prezzo conveniente a cui è venduta e per l’onesta qualità dei suoi video. Piccola e leggera, adotta un obiettivo che genera un angolo di campo di 170° e di un LCD posteriore da 2 pollici che consente sia di vedere in tempo reale quello che si sta registrando, sia di rivedere in un secondo momento i filmati catturati.

Il modulo Wi-Fi integrato consente di connettere la action cam allo smartphone per la condivisione dei file e per il controllo a distanza della stessa videocamera (fino a 20 metri di distanza senza particolari ostacoli).

La versatilità è uno dei suoi punti di forza e vale la spesa da affrontare per farsela spedire a casa: la dotazione di accessori è davvero completa. Grazie poi alla custodia stagna in dotazione, con la Nilox Evo 4K S+ potrete anche immergervi fino a 30 metri di profondità per affascinanti riprese del mondo sommerso.

Per quanto riguarda invece la batteria, il produttore dichiara che con l’accumulatore al litio in dotazione è possibile riprendere fino a 120 minuti senza necessità di caricare. Oltre alla ripresa 4K (3.840×2.160 pixel) a 25 fps, la action cam vi permette di registrare nel più diffuso formato Full HD (1.920×1.080 pixel) a 60 fps e in HD (1.280×720 pixel) a 120 fps. Quest’ultima opzione vi permette di ottenere video slow-motion di grande impatto.   

» Scheda Tecnica

Sensore: CMOS da 4 megapixel

Obiettivo: lunghezza focale non dichiarata (angolo di campo: 170°)

Stabilizzatore d’immagine: Sì (non fornite indicazioni in merito)

Risoluzione immagini: 16, 12, 8, 5 e 4 megapixel

Risoluzione video: 4K a 25 fps, 2,7K a 30 fps, 1080p a 60 fps, 1080p a 30 fps, 720p a 120 fps

Supporto di registrazione: microSD

Connettività: Wi-Fi (controllo tramite smartphone fino a 20 metri di distanza senza barriere), HDMI, USB 3.0

GPS: No

Funzioni speciali: Burst mode (scatto di tre immagini in rapida sequenza), Time-Lapse (video accelerati creati a partire da immagini catturate a intervalli di tempo prestabiliti)

Impermeabilità: fino a 30 metri con custodia stagna in dotazione

Batteria: ricaricabile agli ioni di litio da 1.050 mAh (autonomia di circa 120 minuti)

Dimensioni e peso: 59,8x40x22,5 mm; 66 g

» Scheda Tecnica

Pro

È il giusto compromesso, stando alle recensioni pubblicate online, fra qualità costruttiva, prestazioni e prezzo. L’angolo di campo di 170° consente riprese particolarmente immersive. La custodia subacquea in dotazione vi permette inoltre di spingervi insieme alla action cam fino a 30 metri di profondità. La dotazione di accessori è davvero completa.

Contro

Visto il prezzo a cui è proposta, più che di contro è sarebbe opportuno parlare di limiti. Uno di questi è l’impossibilità di inserire nella action camera una scheda di memoria di capacità superiore a 32 GB (forse pochi se si intende registrare sempre alla risoluzione 4K).

Acquista su Amazon.it (€123,99)

 

 

 

Ezviz S5

 

Costruita bene e con una dotazione di tutto rispetto, che comprende il supporto per fissare la action cam a un drone e una custodia subacquea che consente immersioni fino a 40 metri di profondità, la Ezviz S5 come il modello di Nilox può rappresentare una buona scelta se non avete mai posseduto una videocamera sportiva e volete capire se questo genere di prodotto fa al caso vostro oppure no.

Questo perché la S5 vi permette di perfezionare l’acquisto pagando un prezzo molto contenuto e offrendovi prestazioni più che dignitose. È compatta e leggera e appena impugnata trasmette la giusta sensazione di robustezza. Sul retro si trova un display sensibile al tocco (touchscreen) con risoluzione di 320×240 pixel: ne apprezzerete la comodità sia in fase di revisione dei video sia di registrazione.

Leggendo le recensioni online si individua subito il limite di questa fotocamera: la registrazione dei video 4K può contare su una frequenza di fotogramma massima di soli 15 fps, non sufficiente a garantire movimenti fluidi e degni di una action cam. Abbiamo però parlato di limite e non di contro, perché basta selezionare la risoluzione di cattura Full HD per passare alla ben più fluida frequenza di 60 fps.

Con questa, è possibile anche godere dei benefici introdotti dalla stabilizzatore di immagine elettronico integrato.

Non male neanche le fotografie anche se la distorsione periferica dovuta all’obiettivo grandangolare è abbastanza evidente. La Ezviz S5, se non ha la stoffa per essere una vera e propria videocamera estrema, ha le caratteristiche necessarie a una action da passeggiate e sport domenicali.  

» Scheda Tecnica

Sensore: CMOS da 1/ 2,33 pollici e 16 megapixel

Obiettivo: angolo di campo di 158°; f/2.8

Stabilizzatore d’immagine: elettronico, di tipo giroscopico a 6 assi

Risoluzione immagini: 16 megapixel, 12 megapixel, 8 megapixel, 5 megapixel

Risoluzione video: 4k a 15 fps, 2,7K, 1.080p e 720p

Supporto di registrazione: microSD UHS-1 o Classe 10, di capacità massima di 128 GB

Connettività: Bluetooth e Wi-Fi, USB e HDMI

GPS: No

Funzioni speciali: scatto in rapida sequenza (da 3 fps a 15 fps), Time-Lapse (da una foto al secondo a una foto ogni 300 secondi)

Impermeabilità: fino a 40 metri (con custodia in dotazione)

Batteria: ricaricabile agli ioni di litio da 1.160 mAh (autonomia di circa 120 minuti)

Dimensioni e peso: 58x45x29 mm / 99,7 g

» Scheda Tecnica

Pro

Nonostante l’ottimo prezzo di vendita, la Ezviz S5 porta in dote una dotazione di accessori di tutto rispetto, confermandosi la action cam di ingresso nel mondo delle riprese “estreme”. Nella confezione troverete infatti anche una custodia stagna con la quale potrete immergervi fino a 40 metri di profondità. Buone e stabili le riprese in Full HD e 60 fps.

Contro

La frequenza di fotogramma, alla risoluzione di registrazione 4K, è di soli 15 fps. Se vi interessa l’Ultra HD, è meglio che rivolgiate la vostra attenzione a un altro modello. Quando la luce scarseggia, la resa del sensore CMOS è limitata sia con le immagini, sia con i video. La batteria, con circa 90 minuti di durata, non fissa certo un record. Se prevedete lunghe sessioni di ripresa vi conviene acquistarne una di riserva. La possibilità di rimuoverla da questo punto di vista è di grande aiuto.

Acquista su Amazon.it (€95,9)

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Videocamere sportive – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

Se siete molto sportivi e volete riprendere tutti i momenti trascorsi a effettuare le vostre imprese, non c’è niente di meglio di una videocamera sportiva. Si tratta di un oggetto che può essere collocato dove si vuole, sul casco o sul manubrio, e che può avere un case di protezione, se si desidera utilizzarlo sott’acqua. La risoluzione è un aspetto da tenere molto in considerazione, per ottenere filmati di una certa qualità: meglio un Full HD, per non doversi ritrovare con riprese inutili. Le batterie devono garantire una grande autonomia, per questo è preferibile siano al litio così da assicurare una durata superiore. Consultate la nostra guida per schiarirvi le idee: intanto ecco quali sono le nostre preferenze. GoPro HERO6 è il massimo che uno sportivo possa chiedere: la qualità della registrazione video è davvero valida ed è possibile trasferire velocemente i propri dati ad altri dispositivi, sfruttando il Wi-Fi. Ci ha convinto anche Ultrasport Action UmovE HD60, ideale per chi ha un budget ridotto. Oltre a essere compatta, vanta una ricca dotazione di accessori.

 

Come scegliere la migliore videocamera sportiva

 

Vuoi avere un ricordo delle tue piccole grandi imprese, mentre scendi dalla cima di una montagna su uno snowboard o mentre cavalchi l’onda su una tavola da surf? Con una videocamera sportiva puoi filmare questi momenti e rivederli sul televisore o sul computer con la qualità assicurata dall’alta definizione. Nella nostra guida ti forniamo tutti gli strumenti necessari per valutare con attenzione quale action cam scegliere, così da acquistare il modello migliore per soddisfare le tue esigenze.

A.1 GoPro HERO4

 

Guida all’acquisto

 

Versatilità d’utilizzo

La videocamera sportiva della migliore marca presente sul mercato è pensata per essere indossata o comunque posizionata in modo da fornire una ripresa simile a una visione soggettiva.

Ecco dunque che le dimensioni estremamente contenute rappresentano l’aspetto da collocare al primo posto di una ipotetica classifica delle discriminanti d’acquisto. Un modello piccolo e compatto, infatti, potrà essere posizionato letteralmente ovunque e trasportato e indossato senza alcun fastidio. La versatilità d’uso passa anche per la disponibilità di accessori che rendano la videocamera compatibile con il maggior numero di utilizzi e attività sportive.

Facciamo qualche esempio così da delineare anche le categorie di accessori di cui soppesare l’utilità e l’eventuale presenza nella confezione di vendita.

Ci sono action cam compatibili con piastre che permettono l’installazione su caschi (da moto, bici o sci) o manubri, altre con custodie specificamente pensate per renderle impermeabili, altre ancora con un supporto magnetico per ancorarle su qualunque superficie metallica. Valuta dunque l’utilizzo che desideri fare della videocamera sportiva e leggi recensioni e schede tecniche per capire la quantità e la tipologia di accessori presenti nella confezione di vendita.

 

Meglio in Full HD

Mettendo a confronto i prezzi dei vari modelli di videocamere sportive non farai fatica a notare come la principale differenza di costo sia legata alla risoluzione con cui l’apparecchio è in grado di acquisire i filmati.

Diciamo subito che, secondo noi, è meglio non tenere nemmeno in considerazione una action cam che non produce video almeno in alta definizione. La scelta, dunque, si riduce ai modelli (che ormai sono la stragrande maggioranza di quelli presenti sul mercato) che garantiscono registrazioni in HD (720p), Full HD (1080p) o Ultra HD (4K). È bene rilevare come il mercato stia ormai andando nella direzione dei modelli Full HD, che possiamo considerare lo standard per questa categoria di prodotti.

Questa scelta ha avuto come gradita conseguenza il progressivo abbassamento del prezzo. Se desideri fare un ulteriore passo tecnologico in avanti puoi valutare le action cam che acquisiscono video in 4K e che garantiscono una risoluzione straordinaria, apprezzabile però solo su TV e monitor compatibili, allo stato attuale ancora poco diffusi (e costosi).

A.2 Ultrasport Videocamera

 

Occhio all’autonomia!

Quando è operativa, una videocamera sportiva tende a mettere alla frusta la batteria che la alimenta: è un po’ una delle note dolenti di un prodotto di questo tipo, visto che a seconda del modello potrai godere di un’autonomia tra i 40 minuti e un’ora.

Tieni dunque in maggiore considerazione quei modelli equipaggiati con una pila al litio con un elevato valore di mAh (milliampereora) ed entra anche nell’ordine di idee di acquistarne una di scorta, in modo da poterla sostituire a quella principale quando questa alzerà bandiera bianca.

Il nostro ultimo consiglio è quello di indirizzarti verso una videocamera che permetta un trasferimento sul computer dei filmati acquisiti in modo intuitivo e senza passaggi e impostazioni troppo complesse e che, vista la diffusione di questi dispositivi, sia in grado di dialogare con lo smartphone per trasformarlo in telecomando o visore tramite un’app dedicata.

 

Le migliori videocamere sportive del 2019

 

Surf, snowboard, skate, arrampicata, immersioni sono tutte attività spettacolari che si prestano bene per realizzare filmati evocativi e coinvolgenti. Per riuscire a immortalare le tue performance, il modo più adatto è quello di affidarsi a una action cam, ovvero un dispositivo pensato per garantire riprese video in ogni condizione d’uso. Per scegliere la migliore videocamera sportiva del 2019 abbiamo messo in comparazione tutte quelle vendute online e il risultato è questa classifica con le recensioni dei modelli che ci hanno convinto di più.

 

Prodotti raccomandati

 

GoPro HERO6

 

Continua la saga della action cam più famosa che con la sua HERO6 porta alle stelle la qualità di ripresa delle azioni più spericolate dall’angolazione in prima persona. Le dimensioni rimangono estremamente compatte per mantenere questo oggetto facile da indossare, ma la qualità di ripresa raddoppia rispetto alla versione 5.

È possibile scegliere se registrare a 240 frame per secondo, e salvare i propri video in formato HD 1080p, oppure se farlo a 60 fps usando lo spettacolare formato 4K. Tanta tecnologia non si scontra con la difficoltà d’uso: basta premere un pulsante per avviare o fermare la cam, a seconda della necessità.

Le altre funzioni si regolano direttamente da schermo tramite comandi touch facili da gestire anche mentre si è al centro dell’azione. Buone le performance in condizioni estreme: sopporta l’immersione in acqua fino a 10 metri di profondità e riesce a ridurre automaticamente il rumore del vento nonostante abbia un microfono estremamente sensibile.

Pros
Chip migliorato:

La versione 6 incorpora il processore GP1 che migliora sensibilmente le prestazioni della cam in ogni condizione. È possibile registrare in HD o 4K, contare su una sensibilità audio migliorata e scattare foto mozzafiato in HDR.

Stabilizzatore automatico:

La qualità del video è migliorata, ma anche la funzione dello stabilizzatore ha il suo peso nella resa di immagini stabili anche in condizioni estreme.

Social facili:

Basta poco per condividere le riprese sui principali social o per salvarle sul cloud. Il programma associato alla cam si occupa di editare i video, montando le sequenze in automatico.

Cons
Costa:

Si fa pagare, anche piuttosto bene. Ma è un gioiellino di tecnologia e funzionalità racchiuse in un minuscolo spazio, facile da indossare.

 

Acquista su Amazon.it (€369,9)

 

 

 

Ultrasport Action UmovE HD60

 

2.Ultrasport VideocameraCome scegliere una buona videocamera sportiva senza spendere cifre molto elevate ma anche senza rinunciare a un alto livello qualitativo?

La risposta a questa domanda passa per prodotti come quello oggetto della nostra recensione che spicca per la ricchezza delle funzioni offerte e per un prezzo che non spaventa. Il tutto all’interno di una scocca leggera e dalle dimensioni compatte che rende questa action cam perfetta per essere utilizzata in ogni ambito: dall’attività sportiva anche estrema a quella di sicurezza posizionata, per esempio, sul cruscotto dell’auto.

La videocamera registra filmati con risoluzione massima Full HD, scatta fotografie grazie a un obiettivo da 12 Megapixel e dispone di uno schermo Lcd da 1,5 pollici. Un ulteriore valore aggiunto è rappresentato dai numerosi accessori presenti nella confezione di vendita che estendono i campi di utilizzo della videocamera e che contribuiscono a renderla una delle migliori per rapporto tra qualità e prezzo.

Il nuovo modello di videocamera sportiva realizzato da Ultrasport presenta, dunque, significativi vantaggi che meritano di essere presi in considerazione. Ecco, in breve, quali sono.

Pros
Qualità/prezzo:

Senza spendere un capitale, l’appassionato di filmati sportivi può ottenere una macchina dalle discrete prestazioni e molto ricca di funzioni.

Design compatto:

Le dimensioni e il peso ridotti rafforzano la versatilità della action cam Ultrasport consentendone un utilizzo diversificato, dagli sport estremi al posizionamento sul cruscotto dell’auto.

Accessori:

Colpisce la ricca dotazione di accessori della UmovE che include vari supporti e ganci multifunzione che la rendono ancora più funzionale e adatta alle situazioni più disparate.

Prestazioni:

I filmati con risoluzione Full HD e la possibilità di scattare foto con un obiettivo da 12 Megapixel possono soddisfare le esigenze anche degli sportivi più esigenti.

Cons
Utilizzo:

Le istruzioni non sono di grande aiuto e l’utilizzo potrebbe rivelarsi piuttosto difficoltoso per qualcuno.

 

Acquista su Amazon.it (€134,66)

 

 

 

DBPOWER® EX5000

 

Quella proposta da DBPOWER® è una videocamera sportiva adatta a chi mette in primo piano il risparmio. Si tratta di un modello ideale per avvicinarsi a questo mondo, senza correre il rischio di impiegare troppo denaro per un oggetto eccessivamente complicato.

Il primo punto a favore riguarda la qualità video, in quanto le riprese a 1080p sono molto nitide in presenza di una luce esterna, visto che, al chiuso, i risultati non sono eccellenti. Il display LCD da 2 pollici consente di vedere le anteprime di video e foto, anche se la riproduzione appare abbastanza lenta e poco performante.

La memoria può essere espansa con una scheda microSD fino a un massimo di 32 GB, che dovrebbe essere sufficiente a contenere un gran numero di riprese. Il supporto Wi-Fi integrato dovrebbe consentire di scaricare i dati su altri dispositivi, ma l’utilizzo del condizionale è d’obbligo in quanto non sembra molto valida l’applicazione presente su Android.

Le due batterie incluse permettono di non dover aspettare la carica per riprendere la propria attività. Da notare anche la presenza di vari accessori, che rende ancora più vantaggiosa la spesa necessaria a utilizzare al meglio questa videocamera.

Un dispositivo dal prezzo contenuto e buone prestazioni: andiamo a ricapitolare tutti i suoi vantaggi e gli svantaggi che derivano dal suo acquisto.

Pros
Costo:

Un punto a favore di questo modello è il suo prezzo di vendita, ideale per chi vuole avvicinarsi per la prima volta alle riprese sportive senza scegliere il prodotto più costoso.

Qualità video:

Buona la qualità video per le riprese da 1080p, che garantiscono nitidezza, specialmente all’esterno.

Memoria:

Può essere integrata grazie a una microSD della capacità massima di 32 GB, sufficiente a conservare un gran numero di foto e video.

Accessori:

Sono incluse due batterie e diversi supporti e cavi, per girare i vostri video in qualsiasi condizione.

Cons
Supporto Wi-Fi:

L’applicazione presente su Android, che conse

Acquista su Amazon.it (€45,99)

 

 

 

Neewer 1080p

 

4.Neewer® 1080PLa registrazione di filmati in alta definizione obbliga a disporre di un buon quantitativo di memoria, anche nel caso della compressione assicurata dal formato H.264, quello tipico di questo genere di prodotti.

L’apparecchio realizzato da Neewer consente di ampliare lo spazio di archiviazione tramite schede microSD (acquistabili separatamente) con una capienza fino a 32 GB. Diventa così facile avere memoria a sufficienza per i video registrati con una risoluzione massima Full HD a 30 frame per secondo.

È inoltre venduta con in confezione una cover che la rende impermeabile e dunque in grado di essere utilizzata per effettuare riprese subacquee fino a 30 metri sotto il livello del mare. Considerato il prezzo di vendita molto economico e la dotazione tecnica, si tratta di un prodotto che finisce di diritto tra i nostri consigli d’acquisto.

L’apprezzamento che molti consumatori hanno tributato alla videocamera Neewer dipende dai numerosi benefìci su cui possono contare. Rivediamo allora i maggiori pro e contro di questo modello.

Pros
Prezzi bassi:

Se stai cercando il massimo risparmio, dai un’occhiata alla Neewer: il suo prezzo super conveniente ti stupirà.

Memoria:

La possibilità di espandere la memoria inserendo schede microSD – da acquistare a parte – permette di registrare filmati fino a 32 GB.

Cover:

Nella confezione è inclusa una cover che rende la Neewer impermeabile, l’ideale per gli amanti degli sport acquatici perché consente di effettuare riprese subacquee fino a 30 metri di profondità.

Cons
Risoluzione:

La risoluzione non molto elevata non permette di girare video di altissima definizione.

Audio:

L’audio non è perfetto, specialmente quando la videocamera è inserita nella cover impermeabile.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Easypix 20101

 

5.Easypix 20101Tra i modelli di action cam meno costosi, un posto di riguardo lo merita questo apparecchio che riesce ad abbinare prestazioni tecniche di discreto livello a un prezzo aggressivo.

Per contenere l’esborso necessario all’acquisto l’azienda produttrice ha dovuto limare alcune funzionalità, a cominciare dalla capacità di ottenere video con una risoluzione elevata. In questo caso ti dovrai “accontentare” dell’HD a 720p ma avrai comunque un buon numero di accessori per agganciare la Easypix al casco, al manubrio della bici o a quello della moto.

Alcuni tra coloro che l’hanno acquistata hanno rilevato come la qualità delle riprese sia influenzata dalle condizioni di luce e dunque risulti più efficace nelle situazioni con una corretta illuminazione e meno, per esempio, in una giornata nuvolosa. Buone sia la autonomia della batteria sia la capacità di comprimere i video in modo che occupino poca memoria di storage.

Il grande successo di vendite che la Easypix fa registrare sul mercato online dipende dalle caratteristiche vantaggiose che assicura ai consumatori. Ecco un breve riepilogo dei suoi maggiori punti di forza e di debolezza.

Pros
Qualità/prezzo:

Il prezzo accessibile a tutte le tasche è uno dei benefici offerti dalla videocamera Easypix. Le prestazioni, per quanto non eccellenti, dovrebbero essere sufficienti per le esigenze della maggior parte degli utenti, specialmente in termini di durata della batteria e compressione video.

Dotazione:

Gli accessori presenti nella confezione sono numerosi e, pertanto, non dovranno essere acquistati separatamente.

Cons
Risoluzione:

La risoluzione della Easypix non è elevata e i filmati, di conseguenza, non saranno particolarmente nitidi o ricchi di dettagli.

Illuminazione:

Le prestazioni della videocamera risentono molto delle condizioni di illuminazione; in una giornata nuvolosa, per esempio, si riducono sensibilmente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

 

GoPro Hero4 Silver Edition Adventure

 

1.GoPro HERO4La linea di action cam realizzate da GoPro sono diventate in breve tempo il punto di riferimento per chiunque abbia necessità di comprare un prodotto di questo tipo.

Tra le migliori videocamere sportive per ricchezza delle funzioni offerte spicca la Hero4, dotata di display touchscreen integrato per un controllo ancora più veloce e intuitivo delle varie opzioni. Dal punto di vista tecnico l’apparecchio consente di registrare filmati con risoluzione Full HD a 60 frame per secondo, il che si traduce in dettagli elevati e grande fluidità nella registrazione dei movimenti.

Tra gli aspetti più apprezzati da coloro che hanno già avuto modo di provare la Hero4 spiccano la resistenza della scocca agli urti, l’impermeabilità fino a 40 metri di profondità e la modalità QuikCapture che consente di avviare la registrazione con un semplice tocco su un pulsante. Il modello di GoPro ha un prezzo di fascia alta che però è assolutamente in linea con quanto la videocamera è in grado di offrire.

GoPro, marchio di riferimento per tutti gli appassionati di riprese di qualità, non ha certo bisogno di presentazioni e non poteva mancare nella nostra guida per scegliere la migliore videocamera sportiva.

Ecco quali sono le caratteristiche principali della sua Hero4.

 

Pro

Display touch screen: La presenza del display touch screen integrato permette di eseguire i vari comandi in maniera molto più semplice e rapida.

Elevata risoluzione: La risoluzione Full HD a 60 frame per secondo rende i filmati estremamente fluidi, nitidi e ricchi di dettagli.

Resistenza: Si tratta di un modello adatto agli appassionati di immersioni perché è impermeabile fino a 40 m. Inoltre è caratterizzato dalla scocca molto resistente e, quindi, è in grado di assorbire meglio eventuali urti.

QuikCapture: È una delle funzioni più apprezzate dai consumatori perché consente di accendere la videocamera e avviare la registrazione premendo solamente un tasto.

 

Contro

Prezzo: Se cerchi soprattutto il risparmio, non è questo il modello più economico che puoi trovare sul mercato.

 

 

Kehan C60 HD

 

3.KEHAN C60 HDUna confezione di vendita ricca di accessori è un buon punto di partenza per decidere quale videocamera sportiva comprare.

Il prodotto di Kehan da questo punto di vista non delude perché propone una serie di accessori che ne estendono le possibilità di utilizzo: molletta per agganciarlo alla giacca o al giubbotto, supporti per il casco e per il manubrio della bici, piastra per la moto, basetta adesiva e laccio di sicurezza in acciaio. Le dimensioni ridotte e il peso di soli 60 grammi rendono la action cam estremamente portatile e facile da collocare così da poter immortalare qualunque tipo di impresa sportiva e non.

Dal punto di vista tecnico, da segnalare la registrazione in Full HD a 60 frame per secondo, l’ampio angolo di ripresa, la connettività Wi-Fi per agevolare il dialogo con lo smartphone e una batteria da 900 mAh. Quest’ultima assicura un’autonomia di circa 40/50 minuti e rappresenta uno dei motivi di maggior apprezzamento da parte di chi ha già avuto occasione di provarla.

prezzo competitivo. Scopri dove acquistare questo modello con l’offerta migliore cliccando sul link in basso.

 

Pro

Accessori: Nella confezione sono presenti numerosi accessori che, quindi, non dovranno esser acquistati a parte e che rendono la Kehan subito pronta per una vasta gamma di utilizzi.

Dimensioni: Le dimensioni molto compatte e il peso ridotto consentono un trasporto quanto mai agevole della videocamera e, inoltre, permettono di collocarla più facilmente sui diversi supporti.

Wi-Fi: A differenza di altri modelli anche molto più costosi, la Kehan è dotata della funzionalità Wi-Fi per avere un collegamento col proprio dispositivo mobile senza l’ingombro del cavo di connessione.

Autonomia batteria: Uno dei punti di forza della Kehan, come sottolineano molti pareri dei consumatori, è la discreta durata della batteria da 900 mAh che consente un utilizzo della videocamera fino a 40/50 minuti.

 

Contro

Fluidità: Alcuni utenti lamentano una fluidità non eccellente dei filmati a 1080p.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Se questo ti è piaciuto, crediamo che tu non possa proprio perderti i prossimi articoli:

 

Videocamera digitale

Action camera

Fotocamera impermeabile

La migliore fotocamera istantanea

Monopiede per fotocamera

 

 

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (7 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.