La migliore videocamera sportiva

Ultimo aggiornamento: 06.10.22

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

 

Videocamere Sportive – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni 2022

 

Nella classifica che segue abbiamo inserito quelle che riteniamo essere le migliori videocamere sportive in vendita online. Qualche esempio? Se siete interessati ai modelli che riprendono a 360 gradi potete acquistare la Insta360 One X2 perché difficilmente trovereste di meglio in termini di performance e versatilità. Per quanto riguarda le action cam, invece, la GoPro HERO10 Black è un modello che mette a disposizione un pacchetto completo, garantendo video e foto di alta qualità e la possibilità di girare anche in condizioni di scarsa illuminazione. 

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere la migliore videocamera sportiva

 

Comprare una action cam non è come acquistare una videocamera digitale tradizionale da mettere in borsa prima di ogni viaggio, festa in famiglia o serata fra amici, per immortalare monumenti, spiagge da sogno, momenti speciali ed eventi.

Una videocamera sportiva è fatta per accompagnarvi nelle situazioni più concitate e adrenaliniche, per riprendere voi stessi e/o i vostri compagni di avventura durante le più avvincenti evoluzioni sportive e di abilità, in città, in mare aperto, in caduta libera o lungo gli sterrati di campagna. Per questo motivo, le videocamere sportive devono rispondere a determinati requisiti tecnologici, i più importanti dei quali riportiamo nella guida all’acquisto che segue. A fine lettura, saprete come scegliere una buona videocamera sportiva.   

 

 

Guida all’acquisto

 

Differenze fra videocamere sportive e videocamere tradizionali

Se state per acquistare una videocamera sportiva, detta anche action camera o più brevemente action cam, è perché siete appassionati di sport, di attività all’aria aperta o, più in generale, di viaggi e avventura. E perché vorreste trasformare in video le emozioni che le vostre passioni vi regalano, per riviverle, ogni volta che lo vorrete, attraverso lo smartphone, il tablet o il display di una TV ad alta definizione.

Per riprendere al meglio le vostre performance sportive o semplicemente la più tranquilla discesa di sci della domenica, avete però bisogno di una videocamera speciale, che sappia compensare le forti vibrazioni indotte dal movimento e che sia capace di creare immagini ad ampio angolo di campo (grandangolari), in modo da far rientrare nell’inquadratura più di quanto riusciate a vedere con i vostri occhi. Un’altra caratteristica che accomuna le varie videocamere sportive è data dalle dimensioni: le sports cam devono essere piccole e leggere, facili da trasportare o fissare al manubrio della bicicletta, alla tavola del wind surf, al casco (si parla in tal caso di action cam da casco), allo skateboard e via dicendo. In altre parole, una action cam deve essere ultra-portatile.

Sono questi, sostanzialmente, gli aspetti principali che distinguono una videocamera sportiva da una videocamera digitale di tipo tradizionale. Le tecnologie di acquisizione e la qualità video non mostrano invece grandi differenze. Così come sono simili i display posteriori, utili sia ad avere pieno controllo sulle riprese, sia per visionare quelle già effettuate (immagini comprese). Di solito, i display delle videocamere sportive sono di di tipo touch, con diagonali che difficilmente superano i 2,5 pollici. Meglio se, oltre al classico display a colori, la action cam dispone anche di un piccolo schermo monocromatico che visualizzi in ogni istante la durata residua della batteria, i minuti o le ore di registrazione disponibili sulla scheda di memoria, il tipo e la qualità della registrazione nonché le informazioni che è sempre bene tenere sott’occhio.  

Va da sé che se acquisterete il dispositivo di ripresa sportivo più economico sul mercato, i video che otterrete e la comodità d’uso potranno non soddisfarvi in tutto e per tutto. Ciò non significa che dovrete necessariamente spendere tanti soldi: le offerte online permettono talvolta di farsi spedire a casa action cam, se non della migliore marca, di tutto rispetto, a fronte di investimenti economici anche molto contenuti.

 

Video con risoluzione Full HD (1.920×1.080 pixel) e 4K Ultra HD (3.840×2.160 pixel)

La gran parte delle attuali videocamere sportive registra i video alla risoluzione 4K Ultra HD (3.840×2.160 pixel). Molte offrono anche la possibilità di scegliere la risoluzione Full HD (1.920×1.080 pixel), altrettanto valida ma più leggera per quanto riguarda i file. Il nostro suggerimento è di optare per un modello 4K, ma accertatevi che sia possibile filmare anche in Full HD e, perché no, in HD (1.280×720 pixel).

Quest’ultima risoluzione può infatti andar bene quando si catturano video di prova, con la certezza di ottenere un buon girato ma poco ingombrante sulla schede di memoria.

La scelta tra 4K Ultra HD e Full HD sarà poi dettata dalla TV e dal computer con il quale eseguirete l’eventuale montaggio video.

Per godere infatti del dettaglio garantito dalle riprese 4K è importante disporre di una TV o di un monitor adeguato. Se prevedete dell’editing video, dovete anche attrezzarvi con un computer all’altezza. In caso contrario, riprodurrete video 4K su display Full HD, con la conseguente riduzione di risoluzione.

Considerate che un file 4K di molti minuti può arrivare a occupare diversi Gigabyte su supporto di memoria e che il computer con il quale dovrete tagliare e montare le varie scene deve necessariamente essere molto potente.

Fate inoltre attenzione alla frequenza di fotogramma, ossia alla massima quantità di frame per secondo che la sport cam vi consente di registrare. Oltre al fatto che un più alto frame rate garantisce movimenti più fluidi e naturali (non scendete mai sotto i 24/25 fps), potrete creare suggestivi slow motion, ossia riprese rallentate a partire da girati a velocità normale. Più il frame rate di acquisizione sarà alto, più lo slow motion sarà ricco e di effetto.  

 

 

Fotografie fisse e connettività con lo smartphone

Se guardate con attenzione alle specifiche tecniche delle action cam oggi sul mercato, noterete che molta enfasi viene data anche alle prestazioni in fase di scatto, cioè di realizzazione di immagini fisse. E in effetti, a giudicare dai risultati mostrati in tal senso dalle videocamere sportive che nella nostra classifica si sono posizionate ai primi tre posti, verrebbe da dire che si comportano egregiamente anche come fotocamere digitali. Badate alla qualità degli scatti più che alla loro risoluzione, anche se, va detto, di rientro da un viaggio, vorrete stampare le immagini più belle fino a farne veri e propri poster.

Più grande il formato di stampa, più alta la risoluzione richiesta a una buona resa dei dettagli. Nel fare fotografie con le action cam, godrete dei loro efficientissimi stabilizzatori di immagine, per cui otterrete buoni risultati anche in condizioni di scarsa luce. Badate bene – lo sottolineiamo anche più avanti – che otterrete immagini grandangolari, cioè ad ampio angolo di campo, perfette per paesaggi e panorami. Perfette inoltre anche con i selfie: con un buon grandangolo e un selfie stick potrete infatti fotografarvi insieme al vostro partner o con tutti i vostri amici senza rischiare che qualcuno resti fuori dalla composizione.

Per quanto riguarda la possibilità di connettere la action cam allo smartphone, accertatevi che la primi integri moduli Bluetooth e/o Wi-Fi per il trasferimento di video e immagini al telefono o per l’uso di quest’ultimo come controller remoto. Mettendo inoltre in connessione i due dispositivi, avrete anche modo di registrare le coordinate geografiche in ogni video o immagine (qualora la videocamera sportiva da voi scelta non disponga di un sensore GPS). Tutti i modelli descritti nella nostra comparazione sfruttano un’app dedicata, compatibile sia con i sistemi Android, sia con gli iOS, per connettersi allo smartphone e a qualsiasi dispositivo smart.

 

 

Riprese stabilizzate e stabilizzatori di immagine giroscopici

Come accennato nel paragrafo precedente, quasi tutte le action cam sono dotate di stabilizzatori di immagine molto efficaci e in grado di agire lungo i vari assi di movimento. I sistemi di stabilizzazione utilizzati con le videocamere sportive non devono soltanto compensare il naturale tremolio della mano, ma anche le vibrazioni che si producono durante i vostri movimenti, siano essi generati da una semplice corsa o camminata, oppure dal mezzo di trasporto sul quale state coprendo i vostri percorsi (bicicletta, moto, kite surf, parapendio, skateboard e via dicendo).

Affinché le riprese siano piacevoli da vedere e non producano nell’osservatore alcun senso di nausea, simile a quello che si avverte con il comune mal di mare, è necessario che la sports cam sappia compensare i movimenti in tutte le direzioni, fino ad annullarli (o quasi). Le migliori videocamere sportive del 2022, come i modelli proposti da GoPro, Sony e Insta360, riusciranno a farlo egregiamente, quelle più economiche vi chiederanno senza dubbio di accettare qualche compromesso.

Senza entrare nel merito della fisica e delle meccanica, vi diciamo che la gran parte dei movimenti cui la videocamera sportiva sarà sottoposta, e che lo stabilizzatore dovrà annullare, è riconducibile a tre assi: l’asse trasversale, l’asse verticale (passante per il baricentro della videocamera) e l’asse longitudinale. Intorno a questi si producono i principali movimenti responsabili dei video mossi ossia il beccheggio, l’imbardata e il rollio. In lingua inglese, sono detti rispettivamente pitch, yaw e roll.

Se deciderete di approfondire da soli la questione ed eseguirete alcune ricerche in Internet, vi renderete conto che le sollecitazioni a cui sarà sottoposto il vostro nuovo camcorder sono molto simili a quelle cui sono soggetti gli aerei e le imbarcazioni. Noi aggiungiamo che, se non sapete ancora quale videocamera sportiva comprare, potreste rivolgere la vostra attenzione a quelle dotate di stabilizzatore giroscopico a sei assi.

Un giroscopio è un dispositivo fisico rotante che, per effetto della legge di conservazione del momento angolare, tende a mantenere il suo asse di rotazione orientato in una direzione fissa. Uno stabilizzatore giroscopico si appoggia ai principi fisici dello giroscopio riuscendo in pratica ad annullare tutti i movimenti che ne perturbano lo stato naturale di movimento.         

 

 

Grandangolo e angolo di campo

Più semplice da capire, rispetto alla descrizione fisica di un giroscopio, è il significato di grandangolo o meglio di obiettivo grandangolare. Le action cam fondano infatti la loro natura su questo tipo di obiettivi: i grandangoli producono immagini ad ampio angolo di campo, fino e oltre i 120°. Potete verificarlo leggendo le caratteristiche tecniche dei modelli di videocamere sportive che abbiamo incluso in questa guida.

Con simili presupposti, le riprese effettuate con una action cam abbracciano sempre grandi regioni di spazio, consentendo a chi le osserva di avere un’idea ben precisa del luogo e della situazione che stava vivendo il soggetto dotato di telecamera.

Di contro, se pensate di scattare fotografie di ritratto o riprendere primi piani con una videocamera sportiva, state commettendo un grosso errore. Action cam e teleobiettivi, al momento, non vanno proprio d’accordo. Fatta questa premessa, vi suggeriamo di considerare che più un grandangolo è spinto, più i soggetti che ricadono dentro l’inquadratura sono piccoli e dispersi nel panorama complessivo. Tenetelo presente quando dovrete per esempio scegliere fra una action cam da 120° e una da 170°.

Può capitare che l’obiettivo di una action cam sia descritto, più correttamente, mediante la sua lunghezza focale in mm, proprio come si farebbe con una normale videocamera o macchina fotografica.

 

Videocamere sportive tridimensionali (o 360)

Costituiscono una categoria di prodotti a sé stante in quanto dotate di due obiettivi contrapposti in grado di registrare video simultaneamente con angoli di campo molto ampli (superiori o pari a 180°). Tanto ampi, quindi, da sovrapporsi e generare un unico filmato a 360° da scorrere, in orizzontale e verticale, con il mouse o con il dito se lo si osserva sul display di uno smartphone o di un tablet. Nella nostra comparazione, abbiamo deciso di includere un solo modello di action cam a 360°, la Insta 360 One X, ma possiamo garantirvi che nel suo settore è forse la migliore videocamera sportiva.

Puntate a una videocamera 360 solo se realmente ne avete la necessità. Sceglietela, per esempio, se volete che in ogni video ci siate anche voi. Il doppio obiettivo infatti non perdona, riprendendo tutto quello che si trova intorno alla videocamera (ai lati, ma anche sotto e sopra). Optate, al contrario, per una action cam a obiettivo singolo se non vi interessa produrre video sferici. Valutate anche in base all’ingombro, al peso dei file e al tipo di sport o di attività che solitamente praticate.

Per quanto riguarda l’unione dei filmati ripresi da ciascun obiettivo, detta anche “cucitura” o “stitching” nel gergo anglosassone, questa avviene via software, per cui presenterà sempre un livello, alto o basso, di imperfezione. I camcorder tridimensionali più venduti online, ossia quelli più economici, sono da questo punto di vista un po’ deludenti. La Insta 360 oggetto dei nostri consigli d’acquisto si rivela invece soddisfacente anche da questo punto di vista.

 

 

L’importanza degli accessori e della custodia stagna

Difficilmente filmerete tenendo in mano la vostra nuova action cam. Durante le performance sportive più impegnative, occorre infatti tenere le mani libere. Da qui deriva l’importanza degli accessori in dotazione al vostro nuovo modello, in particolare di staffe e supporti che vi consentano di fissare stabilmente e in tutta sicurezza la action cam al manubrio della bicicletta, della moto, al casco, alla tavola da surf o ovunque riteniate sia necessario.

Fate quindi attenzione agli accessori inclusi nella confezione e a quelli compatibili (anche di terze parti) venduti separatamente. Se un accessorio non vi serve al momento dell’acquisto, potrebbe infatti servirvi in seguito. Le principali marche di action cam, come GoPro e Sony, mettono a disposizione una nutrita serie di accessori opzionali. Potrete scegliere dove acquistare, se in negozio oppure online.

Un modello semisconosciuto potrebbe invece rendervi la vita difficile, per la difficoltà di reperire accessori compatibili e indispensabili per ampliare il vostro sistema. Vi ricordiamo, per completezza di informazione, che non sempre gli accessori sono venduti a prezzi bassi. Talvolta il loro prezzo è tutt’altro che trascurabile.

Fra gli accessori, assume particolare importanza la custodia stagna, cioè subacquea. Le più diffuse videocamere sportive sono resistenti all’umidità e gli schizzi d’acqua, ma se vorrete immergervi con la action cam al seguito, per mostrare ai vostri amici, una volta tornati in superficie, ciò che voi avete visto direttamente sott’acqua, dovrete dotarvi di una custodia impermeabile. Questa metterà la videocamera al sicuro anche in profondità senza limitarne il funzionamento.

Ogni action cam ha la propria custodia stagna: alcune consentono di raggiungere i 20 metri di profondità, altre si spingono fino a 40 e oltre. Altre, sono state progettate per raggiungere profondità ordinarie senza alcuna protezione: un esempio è dato dalla GoPro Hero 7 Silver che può essere immersa fino alla profondità massima di 10 metri in tutta sicurezza.  

Valutate, in conclusione, in base alle vostre esigenze. Chi meglio di voi sa se siete sub alle prime armi, subacquei esperti o sportivi da terraferma?     

 

Le migliori videocamere sportive del 2022

 

Prodotti raccomandati

 

Insta360 One X2

 

Abbiamo assegnato il primo posto in classifica alla action cam Insta360 One X2 perché nella categoria delle videocamere sportive che producono video sferici è una delle migliori. Riesce inoltre a offrire di più e a far meglio del modello, già ottimo, che l’ha preceduta, ossia la Insta360 One. Come suggerisce il nome, la One X2 è una videocamera 360 in grado di realizzare video sferici di ottima qualità.

Dal punto di vista estetico e pratico, si presenta molto curata, con un rivestimento in gomma che rende la presa più stabile e sicura e un display circolare che informa sullo stato di carica della batteria, sulla risoluzione in uso e sul tempo di registrazione ancora disponibile.

Lo stabilizzatore a 6 assi FlowState produce video molto stabili anche nelle condizioni di ripresa più impegnative, mentre il software di editing video permette di rallentare o accelerare le riprese dando vita a girati di aspetto professionale. Da apprezzare inoltre la capacità di seguire un soggetto in particolare e di proporlo, durante la riproduzione dei filmati, sempre al centro dell’azione.

I video e le immagini possono essere trasferite allo smartphone sia attraverso il cavo USB, sia sfruttando la connessione Wi-Fi. Ricercata la lista degli accessori che, oltre alla custodia stagna, include un drifter, ossia una specie di missile in plastica dentro il quale alloggiare la action cam, per lanciarla secondo traiettorie insolite e suggestive.      

» Scheda Tecnica

Sensore: CMOS Sony da 1/ 2,3 pollici

Obiettivo: 2x obiettivi con angolo di campo di 200° ciascuno e apertura f/2.0

Stabilizzatore d’immagine: di tipo giroscopico a 6 assi (FlowState)

Risoluzione immagini: 6.080×3.040 pixel (18 megapixel)

Risoluzione video: 5.760×2.880/30fps (fino a 120 Mbps), 3.840×1.920/50fps, 3.840×1.920/30fps, 3.008×1.504/100fps

Display: monocromatico di stato

Supporto di registrazione: microSD, microSDHC, microSDXC (la capacità massima supportata è di 128 GB)

Connettività: Bluetooth LE 4.0, Wi-Fi, USB

GPS: con accessorio dedicato

Funzioni speciali: HDR, Cinematic Slow-Motion, Riprese accelerate

Impermeabilità: con accessorio dedicato

Batteria: rimovibile da 1.200 mAh (autonomia di circa 90 minuti registrando alla massima risoluzione)

Dimensioni e peso: 115x48x28 mm / 115 g (batteria inclusa)

» Scheda Tecnica

Pro

La prima nota di merito riguarda l’efficiente stabilizzatore di immagine giroscopico FlowState a 6 assi. Il selfie stick dedicato, che l’azienda chiama Invisible Selfie Stick, ovvero “selfie stick invisibile”, viene cancellato in fase di registrazione video da un algoritmo tanto complesso quanto preciso. È come essere ripresi da un’altra persona, con un risultato finale stupefacente. La action cam registra fino alla risoluzione 5,7K (ancora non utilizzata in Italia) senza tralasciare la più diffusa 4K (alla frequenza di fotogramma di 50 fps) e la interessante 3K a 100 fps. Le funzioni di editing video sono una spanna sopra la concorrenza.    

Contro

Visto il prezzo poco popolare a cui è la versione base è proposta, una scheda di memoria da 32 GB poteva anche essere inclusa nella confezione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

GoPro HERO10 Black

 

La GoPro Hero 10 è di per sé un oggetto molto gettonato; in questo caso lo è ancora di più grazie al pacchetto con il quale arriva, che la rende provvista di tutto. In primo luogo analizziamo le sue caratteristiche: il motore G2 assicura prestazioni rapide, comandi touch e riprese molto più fluide del solito.

Di conseguenza le foto e i video sono ad alta risoluzione, ovvero fotografie da 23 MP e video da 5,3 K a 60fps. Potrete inoltre mettere in pausa i video ed estrarre dei fotogrammi da 15,8 MP.

Per quanto concerne la stabilizzazione, la videocamera sportiva gopro ha l’HyperSmooth 4.0, ovvero l’elemento che garantisce prestazioni superiori in tutte le condizioni, come la scarsa illuminazione.

In conclusione, nella confezione troverete anche due batterie ricaricabili, un supporto adesivo curvo, una fibbia di montaggio, la custodia, una clip magnetica girevole e un treppiede con impugnatura: tutto il necessario per ottenere ottime prestazioni. Attenzione però alla batteria, che si surriscalda e dura poco. 

Pro

La GoPro Hero 10 è una videocamera sportiva di alta qualità, caratterizzata da un motore G2, foto valide e video fluidi. Potrete mettere in pausa i video ed estrarre tutti i fotogrammi che vorrete da 15,8 MP. Grazie allo stabilizzatore HyperSmooth 4.0 potrete agire anche in condizioni di scarsa visibilità; infine arriverà tutto il necessario per farvi agire al meglio, ovvero un treppiede con impugnatura, una custodia, una clip magnetica girevole, due batterie ricaricabili, un supporto adesivo curvo e così via.

Contro

La spesa da sostenere non è poca, quindi considerate di dover avere a disposizione un budget consistente. Inoltre la batteria ha una durata abbastanza scarsa e si surriscalda con particolare facilità, non al pari di quella di una videocamera sportiva g-eye 500.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Kodak PixPro SP360 fotocamera per sport d’azione

 

Kodak PixPro SP360 è una videocamera sportiva molto interessante sotto diversi punti di vista. Questo modello infatti può girare video a 360° grazie alla sua particolare struttura; tutti in HD.

Ha infatti un obiettivo sferico e curvo, in grado di riprendere tutto, oltre al sensore da 16 MP. I fotogrammi sono pari a 10 MP e questo modello resiste anche agli urti, fino a un massimo di 2 m. Può essere sottoposto al freddo fino a -10° e alla polvere, inoltre è impermeabile e quindi può andare bene anche come videocamera per pesca sportiva.

Dotata della connettività Wi-Fi/NFC, può essere controllata dal vostro smartphone a distanza; la batteria della quale è dotata è agli ioni di litio e nella confezione troverete anche una custodia protettiva, delle cinghie, la barra, una ventosa, vari supporti, tutto per garantirvi un’esperienza completa.

Secondo i pareri di alcuni utenti, però, non si tratta di un modello facile da usare e non è neppure semplice reperire le istruzioni online. 

Pro

La videocamera sportiva firmata Kodak è un prodotto con sensore da 16 MP e che è in grado di girare video con fotogrammi pari a 10 MP. Impermeabile, resiste bene anche fino a -10° e alla polvere, quindi è indicato anche per la pesca o per tutte le attività all’aperto. Potrete controllarla a distanza, tramite lo smartphone, visto che è dotata di connettività Wi-Fi e NFC. Nella confezione troverete inoltre molti accessori, come anche le cinghie per legarla al casco, alla fronte e così via.

Contro

Non è molto semplice da usare e, se avrete la necessità di qualche informazione in più, probabilmente avrete anche difficoltà a reperirla sul web.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Sony Action Cam FDR-X1000VR con telecomando Live View RM-LVR2

 

Il design della action cam Sony si discosta parecchio da quello classico, quasi cubico, delle altre videocamere sportive. Action Cam FDR-X1000VR infatti, se non fosse per la mancanza dello zoom, potrebbe infatti considerarsi una videocamera per uso quotidiano con tante accortezze in termini di robustezza e resistenza.

Può catturare filmati fino alla risoluzione 4K (in questa modalità l’angolo di campo delle riprese si riduce) ma l’uso per il quale è destinata, secondo il nostro parere, è quello basato sulla risoluzione Full HD.

A 1.920×1.080 pixel infatti la Action Cam firmata Sony dà il meglio di sé, con girati dettagliati, ben bilanciati dal punto di vista della luminosità e del colore, e soprattutto stabili. Merito dell’ottimo stabilizzatore di immagini integrato che annulla o quasi i movimenti involontari della mano e quelli inevitabili che si producono durante i movimenti e le evoluzioni sportive.

Molto buona la dotazione di accessori che, oltre a uno scafandro impermeabile che permette di condurre la videocamera sportiva fino alla profondità di 10 metri, include un bracciale dotato di View Finder e di funzioni di gestione della stessa videocamera. Questo permette, oltre che di passare dalla modalità video alla foto senza toccare la action cam, anche di vedere sul display ciò che inquadra l’obiettivo della telecamera. Il bracciale è un po’ ingombrante ma risulta in tutte le situazioni molto utile.    

» Scheda Tecnica

Sensore: Cmos Exmor R da 1/2,3 pollici retroilluminato da 8,8 megapixel effettivi

Obiettivo: Zeiss Tessar 17,1mm equivalenti (170° senza stabilizzatore SteadyShot) – 21,8mm equivalenti (120° con stabilizzatore SteadyShot)

Stabilizzatore d’immagine: SteadyShot elettronico (non supportato in modalità 4K Ultra HD)

Risoluzione immagini: 3.952×2.224 pixel; 1.920×1.080 pixel (modalità intervallo); 1.984×1.120 pixel (Motion Shot LE)

Risoluzione video: 3840×2160 30p/25p/24p; 1920×1.080 pixel 120p/100p/60p/50p/30p/25p; 1.280×720 pixel 240p/200p/30p/25p

Formato di registrazione video: XAVC S / MP4

Velocità di scatto in sequenza: 10 fps, 5 fps, 2 fps

Supporto di registrazione: micro SD/SDHC/SDXC, Memory Stick Micro

Connettività: Wi-Fi, HDMI

GPS: Sì

Funzioni speciali: Motion Shot LE, streaming live tramite Ustream, scatti in sequenza

Impermeabilità: 10 metri (con custodia SPK-X1)

Impenetrabilità alla polvere: con custodia SPK-X1 in dotazione

Dimensioni e peso: 24,4×51,7×88,9 mm / 114 g (batteria inclusa)

» Scheda Tecnica

Pro

Come ci si aspetta da un camcorder che sfrutta il formato video XAVC S, la qualità dei filmati è davvero alta. Registrare alla risoluzione 4K con un bitrate di 100 Mbps non è da tutti. Lo stabilizzatore di immagini SteadyShot è molto efficiente, anche con le microvibrazioni. Apprezzabile la presenza di un connettore, nella parte bassa, per microfono esterno.   

Contro

Dispone di un display di stato ma non di un LCD in cui comporre le inquadrature e seguire la registrazione dei filmati. L’uso del display a bracciale è pressoché obbligatorio. I menù, come da tradizione Sony, non sono molto intuitivi e semplici da usare. Quando si usa il massimo angolo di campo (170°) la distorsione sulle quinte è eccessiva. La qualità fotografica non è il massimo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Apexcam EIS 4K 60FPS Action Camera WiFi 20MP Sport Cam

 

Se siete alla ricerca di una videocamera sportiva dal costo accessibile, quella di Apexcam può essere la scelta giusta visto che non comporta una spesa eccessiva. X60Pro è un modello che permette di girare video in 4K/60 fps, con immagini da ben 20 MP.

Tra le varie funzioni disponibili ci sono la stabilizzazione elettronica dell’immagine, con giroscopio a 6 assi, e la calibrazione della distorsione, per garantire colori vividi. Grazie al case integrato, con protezione IP68, questo modello resiste all’acqua fino a 40 m, quindi è ideale per chi pratica sport acquatici o per chi vuole usarlo in queste situazioni.

Potrete controllarla tramite lo smartphone, scaricando l’app abbinata; inoltre è disponibile un telecomando, che ha una portata di 15 m. In dotazione troverete anche due batterie ricaricabili, per non rimanere mai senza, e la garanzia di un anno. Le prestazioni, però, non sono pari a quelle di una videocamera sportiva nilox mini wi-fi 13nxaknawi001, per cui dovrete accontentarvi.

Pro

Quella di Apexcam è una videocamera sportiva ideale per l’acqua, visto che è dotata di un case con una buona protezione, ovvero la IP68. Resiste quindi fino a 40 m di profondità, e può contare su funzioni come la stabilizzazione elettronica dell’immagine e la calibrazione della distorsione. Nella confezione troverete vari accessori, come le due batterie, e un telecomando, per controllarla a distanza. Scaricando l’app gratuita, potrete gestirlo anche con il cellulare.

Contro

Le prestazioni sono da rapportare al costo, visto che la spesa non è eccessiva, per cui non potrete aspettarvi risultati pari a quelli di una videocamera sportiva sony o simili.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

GOOKAM 4K Action Cam 20MP WIFI Telecomando Fotocamera Subacquea Impermeabile 40M

 

Dedicata a chi vuole prettamente risparmiare, la Gookam è una videocamera sportiva che garantisce una risoluzione video da 4K/30 fps e foto da ben 20 MP. Si può gestire facilmente attraverso lo smartphone, semplicemente scaricando l’app associata; è compatibile anche con il WiFi fino a una distanza massima di 15 m.

Grazie alla porta USB potrete collegarla anche al computer o alla TV, per vedere video e immagini. Sono varie le funzioni disponibili, come il rallentatore, le foto a raffica, la registrazione in loop, le modalità di guida e subacquea, o la regolazione del bilanciamento di bianco.

Nella confezione troverete vari accessori, come il telecomando, il microfono, due batterie ricaricabili, doppio caricabatteria, kit di montaggio, cinturino, oltre alla custodia impermeabile con fattore di protezione IP68. Questo però sembra essere il problema di questo modello, visto che qualche utente sostiene che spesso arrivi una cover difettosa.

Pro

La Gookam consente di gestire bene tante funzioni, come le foto a raffica, i video e così via, con una risoluzione da 4K e foto da 20 MP. Potrete gestirla a distanza tramite lo smartphone, scaricando l’app integrata. Tramite la porta USB potrete collegarla direttamente al computer o alla TV; saranno utili anche gli accessori inclusi, come il doppio caricabatteria, le due batterie, il kit di montaggio o anche il cinturino.

Contro

La cover, anche se è caratterizzata dal fattore di protezione IP68, in alcuni casi arriva a casa difettosa, per cui potreste avere difficoltà a gestire questa videocamera nel migliore dei modi quando è presente la custodia impermeabile.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

15 COMMENTI

Giovanni

May 21, 2021 at 8:52 am

Ciao
Vorrei acquistare una telecamera per riprendere le partite di calcio di mio figlio
Non ho ben chiara una cosa; devrei comprare una action cam o una telecamera?
Potreste suggerirmi la più adatta?
Le partite durano almeno 90 minuti
Grazie mille
Saluti

Risposta
BuonoedEconomico

May 24, 2021 at 8:21 am

Salve Giovanni,

la Action Cam va bene per fare riprese sportive di tutt’altro genere, inoltre la batteria ha una scarsa autonomia. Per le tue esigenze ti suggeriamo invece una videocamera palmare, in particolar modo la Sony AX53; questa videocamere possiede uno stabilizzatore a 5 assi che ti permetterà di effettuare riprese anche se sei in movimento, un sistema di messa a fuoco automatica estremamente veloce, ideale per riprendere soggetti in rapido movimento, e la sua batteria ha una durata variabile a seconda delle impostazioni di registrazione, ma che può arrivare anche 5 ore.

Saluti

Team BeE

Risposta
Giovanni

May 31, 2021 at 12:24 pm

Qualcosa di più economico??
Grazie mille

Risposta
BuonoedEconomico

June 1, 2021 at 8:53 pm

Di più economico c’è la Sony CX405, con stabilizzatore ottico SteadyShot e zoom ottico 30x, ma la risoluzione massima arriva soltanto al formato Full HD. In compenso la qualità delle immagini è comunque di ottimo livello, grazie all’obiettivo grandangolare Zeiss Vario-Tessar.

Risposta
Alessandro

March 10, 2021 at 7:34 am

Buongiorno
Volevo un vostro parere per l’acquisto di una action cam da utilizzare per le riprese degli allenamenti e partite di giocatori di tennis
È sufficiente riprendere anche una sola metà campo
Grazie Alessandro

Risposta
BuonoedEconomico

March 11, 2021 at 7:34 pm

Salve Alessandro,

ti suggeriamo uno di questi due modelli a scelta, a seconda del tuo budget di spesa: la Sony FDR-X3000 nel kit che include il telecomando con il display Live View incorporato, oppure la Dji Osmo Action. Entrambe sono ideali per eseguire riprese sportive, sono dotate di obiettivi grandangolari e possono registrare video in formato 4K UHD con HDR. La Sony, però, è qualitativamente migliore sotto tutti gli aspetti, specialmente per quanto concerne la qualità delle immagini.

Saluti

Team BeE

Risposta
fulbo

February 26, 2021 at 11:23 pm

Vi ringrazio per gli esempi che mi avete fatto, forse il confronto che faccio io, fatto con telecamere di alto livello, di servizii dai telegiornali, documentari ed altro che hanno la stessa visione dell’occhio umano è esagerato. Anche la differenza dopo aver fatto un filmato con una ACTION CAM pur impostandola bene, per evitare di vedere mentre l’auto viaggia, gli alberi, i cartelli stradali e pubblicitari ect., scorrere troppo velocemente rispetto alla realtà. Spero che con una buona DASH CAM che mi avete fatto da esempio possa risolvere questi particolari.
Saluti

Risposta
emanuele Pischetola

October 5, 2020 at 12:33 pm

Buongiorno! volevo informazioni su una telecamere per poter riprendere le partite….con un asta di almeno 5/7 metri….Grazie

Risposta
Lucio

October 5, 2020 at 2:10 pm

Salve Emanuele,
vorremmo capire un po’ meglio il tipo di esigenza a cui fai riferimento. Nel senso, le riprese devono essere di tipo professionale? Oppure si tratta di filmati amatoriali magari da condividere con gli amici? Questo perché il prodotto che possiamo consigliarti varia di molto in un caso piuttosto che nell’altro. Tanto per fare un esempio, un’asta della lunghezza di cui parli già non è facile da trovare a una cifra inferiore ai 200-250 euro. Ecco, vorremmo capire esigenze e budget in modo da essere più precisi nel fornirti qualche suggerimento. Grazie
Team BeE

Risposta
emanuele Pischetola

October 6, 2020 at 12:12 pm

Grazie della precisazione, l’uso è per un lavoro mirato di video analisi quindi le riprese della partita devono essere ottime. Grazie

Risposta
Lucio

October 6, 2020 at 2:29 pm

Salve Emanuele,
visto dunque che ti occorre una videocamera per effettuare riprese sportive per uso professionale, quindi con una elevata qualità delle immagini, allora ti suggeriamo di orientarti verso uno di questi tre modelli a scelta: la Sony PXW-Z150, la Panasonic HC-X2000E oppure la Canon XC10.
Nella tua domanda, però, parli di utilizzarla con un’asta lunga dai 5 ai 7 metri, quindi per fornirti una risposta adeguata dovremmo conoscere ulteriori dettagli in merito (tipo di asta, produttore, portata massima di peso e altri dettagli tecnici) per capire se i modelli che ti abbiamo suggerito possono essere compatibili oppure no, nel caso tu questa asta ce l’abbia già…
Team BeE

Risposta
Franco

November 12, 2019 at 1:22 am

Ho acquistato una ACTION CAM S5 un mese fa completa di tutti gli accessori, ho provato con la ventosa ad attaccarla nel parabrezza della macchina all’altezza dello specchieto retrovisore con la CAM posizionata sotto la ventosa dopo aver girato al contrario il supporto in plastica che si aggancia al perno, per evitere che le riprese video venissero capovolte. Ho dovuto girare il supporto dopo aver provato ad attaccare la ventosa in basso e la CAM sopra, però in questo modo toccava sul vetro ed era impossibile fare le riprese.

Dunque ho lasciato la CAM sotto la ventosa in una posizione perfetta, però al momento di collegare il cavo all’accendisigari perchè la batteria si stava scaricando ho notato che lo sportellino della CAM per inserire lo spinotto non era possibile aprirlo perchè il supporto lo copriva a metà.
Inoltre filmando a 4K e dopo aver modificato il grandangolo per filmare in modo lineare e non arrottondato ho notato che le curvature non sono sparite del tutto, e così anche per le foto. Per ultimo la batteria è la seconda volta che la carico, ma non dura molto.
Mi puoi aiutare a risolvere questi particolari.
Ti ringrazio, ciao

Risposta
BuonoedEconomico

November 13, 2019 at 7:18 pm

Salve Franco,

da quel che abbiamo potuto capire il tuo problema è di facile soluzione, ma vediamo di ricapitolare un attimo.
La telecamera che hai acquistato è una action cam S5, quindi, se non andiamo errati, parliamo della Ezviz S5 Sport o Ezviz S5 Super Sport, (uno a scelta tra i due modelli, le cose non cambiano comunque), e l’hai posizionata dietro lo specchietto retrovisore per usarla come telecamera da auto.
Purtroppo, però, le action cam nascono per tutt’altro tipo di utilizzo. Seppur dotate di un vasto parco di accessori e supporti, infatti, sono progettate per essere montate sui caschi, sulle imbracature, sui telai di biciclette e motociclette, sulle tavole da surf (scopo primario della ventosa in dotazione alla S5), o sui telai dei deltaplani, in modo da consentire agli sportivi di eseguire riprese dinamiche mentre sono dediti alle loro attività (da qui la definizione Action Cam, ovvero telecamera d’azione).
La loro autonomia è decisamente limitata a causa delle alte prestazioni che offrono in termini di qualità video e funzionalità, e la distorsione a barilotto, tipica degli obiettivi grandangolari che esse montano, può essere attenuata con la relativa funzionalità presente sulla telecamera, ma mai eliminata del tutto, per farlo occorre un software di editing video e un po’ di lavoro in post-produzione.
I problemi di natura strutturale invece, e ci riferiamo all’impossibilità fisica di accedere allo sportellino dello spinotto, sono dovuti alla tipologia stessa di telecamera, come spiegato prima (e infatti tu hai dovuto compiere un esercizio di funambolismo per piazzare la telecamera in modo tale da non far venire le riprese capovolte, ma proprio per questo hai precluso l’accesso allo spinotto).
Da quello che ci hai descritto, e che ci chiedi, ci sembra di capire che tu abbia bisogno di una telecamera da automobile, e quindi invece di una Action Cam dovresti acquistare una Dash Cam, come questa Aukey per esempio (ma ce ne sono anche di altri tipi, alcune più discrete come questa Xiaomi, altre doppie come quest’altra sempre della Aukey, e altre ancora che si possono montare sullo specchietto sostituendolo in toto, come questa Chortau).
Le Dash Cam, essendo progettate apposta per gli autoveicoli, sono decisamente più indicate per l’uso che devi farne, sono predisposte per essere montate senza dover improvvisare complicate soluzioni ingegneristiche, sono più semplici da gestire e, anche acquistando un modello a batteria, offrono un’autonomia di gran lunga superiore rispetto a una Action Cam, che per quanto ottima in termini di qualità video, rimane pur sempre una telecamera per uso sportivo e dinamico.

Saluti

Risposta
fulbo

February 25, 2021 at 5:05 pm

Salve , tempo fa mi ero rivolto a voi per chiedervi un consiglio dopo l’acquisto di una telecamera ACTION CAM S5.
Io volevo usarla come telecamera da auto.
Purtroppo, però, mi avete detto che le action cam nascono per tutt’altro tipo di utilizzo. Seppur dotate di un vasto parco di accessori e supporti, infatti, sono progettate per essere montate sui caschi, sulle imbracature, sui telai di biciclette e motociclette, sulle tavole da surf (scopo primario della ventosa in dotazione alla S5), o sui telai dei deltaplani, in modo da consentire agli sportivi di eseguire riprese dinamiche mentre sono dediti alle loro attività (da qui la definizione Action Cam, ovvero telecamera d’azione).
La loro autonomia è decisamente limitata a causa delle alte prestazioni che offrono in termini di qualità video e funzionalità, e la distorsione a barilotto, tipica degli obiettivi grandangolari che esse montano, può essere attenuata con la relativa funzionalità presente sulla telecamera, ma mai eliminata del tutto, per farlo occorre un software di editing video e un po’ di lavoro in post-produzione.
Non sono riuscito ad eliminare questa distorsione a barilotto, in più la velocità dei fotogrammi nel video non corrisponde alla realtà, è un po’ più veloce.
Inoltre i video anche di pochi minuti sono molto pesanti occupando molti MB.
Io avrei bisogno di una telecamera da automobile, e quindi invece di una Action Cam vorrei acquistare una Dash Cam, con un’ottima risoluzione, nitida, però senza spendere più di 100,00 o 150,00 euro.
Purtroppo, in passato avevo acquistato delle Dash Cam pubblicizzate in alcuni canali televisivi, spendendo massimo 20,00 o 30,00 euro con risultati non buoni, qualcuno mi diceva che gli obiettivi di queste Dash Cam non erano di vetro ma di plastica.
Avrei bisogno da parte vostra, dall’alto della vostra preparazione ed esperienza su quale marca e tipo orientarmi.
Vi ringrazio tanto e vi saluto.

Risposta
BuonoedEconomico

February 26, 2021 at 6:51 pm

Sì, abbiamo ben presente la richiesta che ci avevi sottoposto a suo tempo infatti. Per quanto riguarda la distorsione a barilotto, sappi che anche nelle dash cam è presente, in alcuni modelli è più accentuata che in altri ma comunque c’è, ed è dovuta alla natura ultragrandangolare della lente dell’obiettivo, che deve essere così proprio per permettere di inquadrare totalmente tutto che si trova di fronte a esso. Detto ciò, come hai avuto modo di scoprire personalmente anche tu, la qualità di una videocamera va di pari passo con il suo prezzo, e questo vale anche per le Dash Cam; tra i modelli attualmente in commercio che offrono alte prestazioni in termini di qualità video, ti possiamo segnalare la Vantrue X4, che è dotata di sensore Sony ed è in grado di registrare video con una definizione 4K Ultra HD, e la VanTop H610, che arriva solo a 2.5K ma possiede anche la funzione di retrocamera ed è disponibile a un prezzo più accessibile rispetto alla Vantrue.

Un saluto

Risposta

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia, Romania e Canada.

Buono ed Economico © 2022. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status