La migliore videocamera 4k

Ultimo aggiornamento: 20.01.19

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere la migliore videocamera 4K del 2019?

 

Appassionati, professionisti, blogger e youtuber utilizzano sempre più spesso i video come strumento per veicolare i loro messaggi e abilità. Le piattaforma digitali utilizzate da questi ultimi si evolvono consentendo di caricare filmati di qualità via via maggiore. Dalla risoluzione standard di qualche anno fa alla Full HD (1.920×1.080 pixel) fino alla più recente 4K (3.840×2.160 pixel), detta anche Ultra HD (UHD).

 

 

Per quanto riguarda invece i videomaker, i matrimonialisti e i documentaristi, la necessità di girare e montare in 4K è dettata dalla diffusione, a prezzi accessibili, di televisori e lettori Blu-ray che supportano questo nuovo standard qualitativo. Nasce così l’esigenza di comprare una videocamera 4K.

La spesa da affrontare per farsi spedire a casa un camcorder 4K è però maggiore di quella necessaria all’acquisto di una videocamera Full HD. La migliore qualità video giustifica tuttavia l’investimento. Ricordiamo a tal proposito che ogni fotogramma di un filmato 4K ha risoluzione quadrupla di uno Full HD e che, per ottenere un pannello LCD Ultra HD è necessario affiancare ben quattro pannelli Full HD.

Le prime domande che ci si pone quando si decide di acquistare una videocamera 4K riguardano le principali caratteristiche tecniche. Appurata la migliore qualità dei filmati, vi consigliamo di prestare attenzione alle dimensioni del sensore di immagine, all’obiettivo e allo zoom ottico di cui questo è dotato, alla qualità del mirino elettronico e del pannello LCD, infine alle dimensioni del camcorder e al peso. Un dispositivo di ripresa leggero e maneggevole renderà infatti i vostri spostamenti più agevoli e meno faticosi.

Per quanto riguarda i sensori invece, quelli attualmente integrati nelle videocamere 4K sono tutti performanti in condizioni di piena luce. Le differenze fra un sensore d’immagine e l’altro emergono quando si filma con poca luce: un sensore da 1 pollice di diagonale, per esempio, garantirà prestazioni migliori di un sensore più piccolo. Altrettanto importante è l’obiettivo: fate attenzione al fattore zoom e alla focale minima. Il primo determina il numero di ingrandimenti con cui potrete riprendere i vostri soggetti, il secondo la capacità o meno di eseguire riprese grandangolari, ossia ad ampio angolo di campo.

 

Quali sono le migliori videocamere 4k?

 

Prodotti raccomandati

 

Canon Legria GX1

 

È la più costosa delle tre videocamere digitali 4K trattate in questa guida mercato, ma offre tutto quello che un videomaker può chiedere a un dispositivo di ripresa 4K compatto e maneggevole. Dal sensore CMOS da un pollice di diagonale e 13 megapixel di risoluzione, 8 dei quali riservati alla generazione delle immagini in movimento, fino al doppio processore DIGIC DV 6 che permette, come accade con le reflex e le mirrorless Canon, di mettere a fuoco sfruttando la tecnologia Dual Pixel. Non meno interessante è lo zoom ottico che, con i suoi 15 ingrandimenti ottici, passa dalla lunghezza focale 25,5 mm alla 382,5 mm. La videocamera 4K Canon Legria GX10 mette infatti a disposizione un ottimo grandangolo, per riprese di panorami, edifici e gruppi di persone, e un super teleobiettivo con il quale raggiungere e ingrandire a tutto campo anche i soggetti più lontani.

Alla GX10 non è possibile fissare maniglie o connettere microfoni esterni di livello professionale, ma l’uscita HDMI consente il collegamento di un registratore video esterno che consenta di elevare ulteriormente la qualità di cattura. In particolare, se si decide di registrare in modalità Full HD (1.920×1.080 pixel), è possibile farlo a 10 bit, con un bitrate di 35 Mbps e rapporto 4:2:2. Interessante infine la presenza di tre filtri ND (a densità neutra) integrati nell’obiettivo, per riprese creative anche in pieno giorno.    

Acquista su Amazon.it (€1990,19)

 

 

 

Sony FDR-AX100

 

Se puntate a una videocamera 4K semplice da usare, la Sony può rappresentare la scelta giusta. In termini di potenza e versatilità, ha qualcosa in meno del modello Canon, ma il prezzo a cui è proposta la rende ugualmente interessante. Non dovrete per esempio rinunciare a un obiettivo con zoom ottico 12x e costruito con lenti Zeiss. La focale minima di 29 mm non è quella di un grandangolo spinto, ma vi offre comunque l’angolo di campo necessario a riprendere paesaggi ed edifici. All’altro estremo la focale è invece di 348mm.

Ottimo invece il sensore CMOS Exmor R da un pollice di diagonale che garantisce un rumore di fondo molto limitato e riprese pulite e dettagliate anche in condizioni di scarsa illuminazione. Sulla parte anteriore si trova una ghiera zigrinata alla quale è possibile assegnare due funzioni: regolazione dello zoom e messa a fuoco manuale.

I tasti in basso a sinistra permettono invece di regolare l’apertura del diaframma e la sensibilità ISO, durante le riprese, senza distogliere lo sguardo dalla scena. Per quanto riguarda la qualità dei video e delle fotografie, la videocamera si affida all’elaborazione guidata dal processore di immagini BIONZ X che garantisce anche una buona velocità operativa.  

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Panasonic HC-VXF999

 

Visto il buon prezzo a cui viene venduta online e viste la soddisfazione degli utenti che l’hanno già acquistata e la scheda tecnica, non resta che considerare la videocamera 4K Panasonic HC-VXF999 una delle migliori oggi sul mercato. Alla buona qualità costruttiva risponde un mirino elettronico inclinabile da 1,5 milioni di pixel, una vera comodità quando la videocamera è fissata sul treppiedi, il modulo Wi-Fi integrato per il trasferimento wireless delle immagini allo smartphone e un obiettivo Leica capace di 20 ingrandimenti ottici.

Le distanze focali equivalenti cambiano al variare del formato di registrazione: 30,8-626 mm se si seleziona la risoluzione 4K; 37-752 mm se si filma nel più tradizionale formato Full HD (1.920×1.080 pixel). Numeri che lasciano spazio all’unico vero limite di questa videocamera: l’assenza di un vero e proprio grandangolo.

Merita menzione invece la possibilità di connettere alla videocamera due smartphone per inoltrare, alla stessa e in tempo reale, le riprese di questi ultimi, posizionandole nei due riquadri posti in basso a sinistra e in basso a destra. Un unico fotogramma si avvarrà così di tre differenti punti di vista, quello degli due smartphone e quello della videocamera Panasonic. Notevole per un modello dal prezzo contenuto.     

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Come scegliere le migliori videocamere 4k del 2019?

 

Riprendere i propri momenti indimenticabili, come vacanze, compleanni, matrimoni, è un’attività che compiamo sin dalla nascita di tecnologie video accessibili al grande pubblico. Oggi è divenuto molto più semplice grazie agli smartphone ma chi cerca qualità elevata e professionalità non può fare a meno di utilizzare un dispositivo dedicato come una videocamera 4k. La nostra guida ha lo scopo di aiutarvi a scegliere il prodotto più adatto alle vostre esigenze, presentandovi pregi e difetti delle videocamere più apprezzate dai consumatori.Per chi non ha il tempo di leggere tutto l’articolo, però, riassumiamo velocemente i prodotti considerati più performanti: al primo posto troviamo Sony con la sua FDRAX53B, una videocamera pensata per chi vuole il massimo della qualità con una miriade di funzioni; al secondo invece c’è Panasonic con HC-VX980EG-K, ideale per chi non vuole spendere troppo ma necessita comunque di riprese video qualitativamente elevate.

 

Quali sono le migliori videocamere 4k?

 

Le videocamere, seppur costose, rappresentano la scelta migliore per chi vuole riprendere video a una qualità e definizione migliore di quanto sia possibile con i moderni smartphone. Non è sicuramente un dispositivo per tutti, ma, se avete esigenza di acquistare la migliore videocamera 4k del 2019, vi consigliamo di leggere attentamente la nostra guida.

Un tempo l’unico modo di registrare video delle proprie vacanze o riprendere i momenti speciali era acquistare una videocamera. Questo strumento è divenuto nel tempo sempre meno essenziale, soprattutto dopo l’ascesa degli smartphone, definibili come dei “jack of all trades”, adatti quindi a qualsiasi situazione.

Se da un lato è possibile riprendere in modo semplice e intuitivo con questi dispositivi, la qualità che riesce a garantire una videocamera è ancora imbattuta.

Gli esperti del settore lo sanno bene, per questo esiste ancora un mercato, seppure di nicchia, per tali dispositivi.

Qualora abbiate intenzioni di dotarvi di una videocamera è bene prendere in considerazione diversi fattori. Innanzitutto bisogna prestare attenzione all’obiettivo del prodotto. Rappresenta l’occhio elettronico che riprenderà paesaggi e persone, deve quindi essere in grado di riprendere le immagini in modo fedele alla realtà, riducendo riflessi e bilanciando i colori al meglio. Ogni videocamera monta un obiettivo diverso, tuttavia in questa guida prenderemo in esame solo i prodotti capaci di restituire una risoluzione a 4k, ovvero di 3.840 x 2.160 pixel, la più elevata disponibile al momento sul mercato.

Il costo di una videocamera è dato anche dalla ricchezza delle sue funzioni, ed è possibile trovare videocamere con poche funzioni basilari e alcune estremamente professionali, con possibilità di effettuare Time-lapse, supersampling, zoom ottici e capacità di editing al volo.

L’unica limitazione a tal proposito è il vostro budget. Vale infatti anche qui, come per tutti i dispositivi tecnologici all’avanguardia il paradigma secondo il quale a una maggiore spesa corrisponde una resa migliore.

Vediamo quindi insieme i prodotti raccomandati per aiutarvi a selezionare la migliore videocamera 4k perle vostre esigenze.

 

Prodotti raccomandati

 

Sony FDRAX53B

 

Il brand Sony non ha bisogno di alcuna introduzione, famoso a livello internazionale per la capacità di offrire prodotti tecnologici di qualità elevata. Il modello FDRAX53B non fa eccezione. Ci troviamo di fronte alla videocamera più costosa della nostra lista, dotata di una quantità di funzioni aggiuntive in grado di soddisfare anche i videomaker più esigenti.

L’obiettivo che monta è uno ZEISS Vario-Sonnar T, in grado di migliorare la qualità dell’immagine grazie a un rivestimento che riduce i riflessi, la luce parassita e le immagini fantasma. Se non avete una mano molto ferma potete contare sul sistema di stabilizzazione dell’immagine che elimina le vibrazioni e impedisce la realizzazione di riprese mosse. Un valido alleato se si stanno effettuando riprese durante la propria sessione di jogging, per condividere poi con gli amici scorci e paesaggi.

Ottimo anche lo zoom ottico da 20x e lo zoom Clear Image da 30x/40x (appositamente pensato per video in 4k), per riprendere in alta qualità soggetti lontani.

Acquista su Amazon.it (€911,8)

 

 

 

Panasonic HC-VX980EG-K

 

Il prodotto di Panasonic ha un costo più contenuto, rappresentando la scelta ideale per chi ha un budget intermedio. Anche in questo caso abbiamo un obiettivo di qualità, LEICA Dicomar, in grado di riprendere sfumature e ombreggiature con un realismo elevato, riducendo ombre e bagliori.

La funzione Multi Camera wireless è adatta per montaggio di video che richiedono diverse angolazioni, vi permette infatti, utilizzando il Wi-Fi, di collegare fino a tre smartphone e registrare in due di essi come finestre secondarie.

Si tratta di una possibilità pensata appositamente per professionisti che hanno bisogno di enfatizzare particolari momenti durante il montaggio dei video.

Se invece eseguite video di natura tecnica, e avete bisogno di mostrare in dettaglio piccoli oggetti o circuiti elettronici, la funzione 4K cropping potrebbe fare al caso vostro. È possibile infatti eseguire uno zoom selettivo in modo semplice e veloce su un oggetto fuori centro senza dover necessariamente manovrare l’angolo della videocamera.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

TomTom Bandit Action Camera

 

L’ultimo prodotto della nostra lista è dell’azienda TomTom e rappresenta la scelta a basso costo ideale per gli utenti che non hanno esigenze particolari ma vogliono comunque godere della massima qualità disponibile. Pur registrando video in 4K la Bandit Action Camera ha un costo estremamente ridotto, classificandosi così come una delle migliori opzioni se si tiene conto del rapporto qualità/prezzo.

Le sue dimensioni ridotte permettono di utilizzarla come videocamera d’azione durante l’esecuzione di sport estremi e adrenalinici come per esempio snowboard, motocross e persino sport acquatici come il surf, l’impermeabilità fino a una profondità di 40 metri la rende infatti una perfetta videocamera subacquea.

Il punto maggiormente interessante per gli utenti è l’editing estremamente semplice, la videocamera ha un software che converte un video selezionando le scene salienti, riducendone le dimensioni e rendendolo immediatamente disponibile a una condivisione sui vostri social network preferiti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.