Il miglior caminetto a bioetanolo

Ultimo aggiornamento: 21.11.18

 

Camini a bioetanolo – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2018

 

Il top per noi è Outsunny 110 cm 3LT, un camino in acciaio inox verniciato con polveri resistenti al calore. La presenza di due bruciatori consente di emanare più calore, riscaldando prima l’ambiente. Subito dopo viene Homcom 1.5 LT 78 x 25 x 58, dal design elegante e moderno, adatto per ambienti di 20 m². Ha un serbatoio da 1,5 L per circa tre ore di utilizzo ma molto dipende dalla fiamma che è regolabile.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior caminetto a bioetanolo

 

Il caminetto a bioetanolo è un oggetto divenuto nel corso del tempo un complemento d’arredo per ambienti domestici e non solo. Il suo grande vantaggio sta nell’utilizzare un combustibile che non rilascia sostanze nocive per la salute né odori poco piacevoli.

La nostra guida è stata pensata per sottolineare quali siano le caratteristiche principali da non sottovalutare nella scelta. Dai un’occhiata anche ai prezzi per individuare il modello più conveniente sul mercato.

Guida all’acquisto

 

Come funziona

Perché scegliere un caminetto a bioetanolo? Principalmente per la sicurezza del combustibile, che riesce anche a riscaldare velocemente la stanza nella quale si trova. Viene inizialmente inserito in un serbatoio che lo trasforma in vapore, per poi arrivare nel bruciatore, costruito in acciaio inossidabile.

L’assenza di canna fumaria rende più facile la propagazione del calore all’interno dell’ambiente: in una sala di piccole dimensioni ci vorrà circa un’ora per avere il giusto tepore. Non è necessario collegarlo né all’impianto a gas, né a quello elettrico, garantendo un risparmio anche sui costi di installazione.

Quest’ultima si rivela molto facile e non richiede particolari competenze, dato che risulta anche molto sicuro per la mancanza di esalazioni negative che avrebbero bisogno di una cura maggiore. Non alimentandosi poi con legna o pellet, non sporca la casa con i suoi residui, quindi pulirlo si rivela un’azione semplice e rapida.

La migliore marca sarà quella che darà una garanzia di almeno 24 mesi, mettendo a disposizione un servizio di assistenza in caso di guasti o malfunzionamenti.

 

Le tipologie

Chi è solito confrontare i prezzi, si renderà presto conto che la spesa da effettuare per un camino a bioetanolo non dovrà essere inferiore a una certa cifra, per non rischiare di acquistare un prodotto poco valido.

Nonostante la grande varietà di modelli presenti in commercio, possiamo raggruppare questi prodotti in tre tipologie principali. Il più tradizionale e in cima alle classifiche degli acquirenti è quello da terra, posizionato a ridosso di una parete o ad angolo. Questo modello è di solito preferito da chi vuole un caminetto che rievochi il più possibile quello classico.

I modelli a isola possono invece essere posti in qualsiasi parte della stanza perché non hanno bisogno di una superficie posteriore che li sostenga. Inoltre sono spesso dotati di ruote che permettono di spostarli facilmente dove si desidera.

Chi vuole essere ancora più originale può optare per un caminetto da tavolo, come quello a forma di vaso, che diventa un complemento d’arredo ovunque lo si voglia mettere.

I consumi

Se hai già consultato la recensione di altri utenti, saprai bene che molto spesso non si sceglie un modello del genere come principale elemento per riscaldare gli ambienti. Il consumo del camino a bioetanolo è infatti abbastanza elevato, intorno ai 2.000-5.000 watt, a seconda del modello scelto. Se hai in mente di tenerlo acceso per più di un paio d’ore, dunque, preparati a una bolletta più consistente di quella che ricevi di solito.

Pensato per essere anche un prodotto di design, questo camino deve incontrare i tuoi gusti e intonarsi con lo stile dell’appartamento, perciò opta per il prodotto che più ti piace e che sia in grado di dare un tocco in più a una stanza ben arredata, aggiungendo l’utile al dilettevole.

 

I migliori caminetti a bioetanolo del 2018

 

Qui trovate i cinque modelli più validi, che abbiamo reperito tramite una comparazione di quelli venduti online. Date loro un’occhiata per individuare uno dei migliori camini a bioetanolo del 2018.

 

Prodotti raccomandati

 

Outsunny 110 cm 3LT

 

Optare per un caminetto a bioetanolo da parete può essere una scelta saggia quando si intende aggiungere un elemento di pregio a una stanza elegante. Questi modelli diventano un quadro vivente, che crea atmosfera e riscalda allo stesso tempo.

Uno dei prodotti più venduti risulta essere quello di Outsunny, realizzato in acciaio inox molto resistente al calore grazie alla vernice della quale è rivestito. Questo camino è ideale per ambienti di grandezza non superiore ai 30 mq, se si vuole creare un buon tepore al loro interno.

I due bruciatori da 1,5 litri ciascuno, consentono di riscaldare abbastanza velocemente e per un tempo di circa 4 ore, motivo per il quale non lo si può preferire come unico sistema di riscaldamento (oltre ai consumi in termini di energia elettrica).

L’unico inghippo riscontrato da alcuni utenti riguarda l’odore molto forte che emana il bioetanolo, quando vengono usati entrambi i bruciatori. Meglio, perciò, non utilizzarlo continuativamente.

È il momento di scoprire dove acquistare questo caminetto: di seguito troverete il link che porta al rivenditore online più affidabile. L’elenco che segue vi servirà a identificare in fretta le caratteristiche che differenziano questo modello dagli altri.

Pro
Grande capacità di ricarica:

La sua grande autonomia di funzionamento è garantita dal serbatoio di bioetanolo che arriva complessivamente a 3 litri.

Ideale per stanze medio/grandi:

Il produttore dichiara che questo modello sia idoneo per ambienti di 25/30 metri quadri, un dato che pare essere confermato anche dagli utenti che lo hanno testato in casa.

Aspetto sobrio ed elegante:

Il design è piacevole e la sua forma si abbina con facilità un po’ a qualsiasi arredo, specie quelli moderni e molto minimali.

Contro
Cattivo odore:

Qualche acquirente che ha lasciato la propria recensione ha fatto notare come l’odore della combustione del bioetanolo possa lasciare una traccia persistente e poco gradevole.

Acquista su Amazon.it (€136,95)

 

 

 

Homcom 1.5 LT 78 x 25 x 58

 

Si tratta di un camino che ha suscitato reazioni molto positive da parte degli utenti soprattutto per il design, davvero gradevole: moderno, elegante, impreziosisce l’ambiente sia da acceso che da spento.

È di colore bianco opaco e l’azienda lo consiglia per ambienti non superiori a 20 m². Bisogna acquistare il combustibile a parte, mentre è incluso l’attrezzo per chiudere il coperchio scorrevole e spegnere la fiamma.

Non è predisposto per essere fissato direttamente alla parete ma può comunque essere posizionato in prossimità, per esempio su una mensola, anche a pochi centimetri di distanza dal muro: gli utenti che l’hanno fatto non hanno riscontrato problemi alla parete che non si rovina.

Il serbatoio è da 1,5 L e dovrebbe essere sufficiente per circa tre ore di utilizzo; certo, molto dipende dalla potenza alla quale si tiene la fiamma che è regolabile.

Chi non cerca a tutti i costi il modello più economico, ma ha una certa predilezione per gli stili che rompono con le linee classiche potrebbe trovare una buona risposta in questa soluzione. Vediamone ora gli aspetti essenziali che vi aiuteranno a chiarire le idee per capire se effettivamente merita di far parte dell’arredo della vostra casa.

Pro
Design intelligente:

Oltre all’aspetto inusuale, offre anche una buona struttura che previene il rischio di incidenti durante la combustione del bioetanolo, con una protezione per la fiamma in vetro temperato e una buona altezza da terra che aiuta la diffusione del calore nella stanza.

Grande potenza:

Raggiunge i 2 kW emanando calore costante e in grado di riscaldare un ambiente medio/piccolo di 20 metri quadri in poco tempo.

Acciaio verniciato:

Le finiture sono buone e grande è l’attenzione per la realizzazione del prodotto che deve essere proporzionale alla qualità del suo design.

Contro
Serbatoio non grandissimo:

La potenza limitata è anche dovuta al serbatoio di dimensioni ridotte rispetto alla media per questi prodotti. Prima di decidere se questo sarà il vostro nuovo caminetto, assicuratevi di verificare che risponda bene alle vostre reali esigenze di riscaldamento.

Acquista su Amazon.it (€174,95)

 

 

 

Stones FP/012

 

Se non sapete ancora quale camino a bioetanolo comprare ma lo desiderate essenzialmente come complemento d’arredo, date un’occhiata al modello di Stones. Si tratta infatti di un prodotto pensato per essere fissato al muro, data la sua forma molto particolare e decisamente decorativa.

I materiali che lo compongono sono il metallo, verniciato di nero, e l’acciaio satinato, che danno vita a un mix in contrasto molto chic. Il vetro di protezione è temperato e aggiunge sicurezza oltre a una visibile eleganza.

Le finiture curate fanno felici gli acquirenti che l’hanno scelto tra i tanti proposti dal web, ottenendo il risultato sperato nella stanza alla quale è destinato il camino. Il bruciatore da 1,5 litri emette un calore sufficiente per un piccolo ambiente: si deve tenere presente che questo modello è più pensato come elemento decorativo più che come fonte principale per il riscaldamento.

Alcuni utenti, però, hanno da ridire sull’assenza del litro di bioetanolo in omaggio che l’azienda ha promesso a chi lo avesse scelto.

Tanti pareri positivi eleggono questo prodotto tra quelli migliori dell’anno che meritano di essere presi in seria considerazione in vista di un acquisto. Vediamo adesso in breve le caratteristiche che meglio lo descrivono.

Pro
Design molto particolare:

Perfetto per completare un arredamento ricercato e di grande classe, si presta bene a fare il suo dovere lasciando vedere i giochi ipnotici della fiammella ma senza perdere protagonismo quando è spento.

Da appendere al muro:

Proprio come un quadro, si fissa alla parete e si contempla in ogni momento a differenza del classico caminetto che assume un aspetto un po’ lugubre quando è in disuso. In più offre maggiore sicurezza allontanando la fiamma dalla portata di animali o bambini.

Finiture di pregio:

I materiali usati e il loro assemblaggio è di alta qualità e questo concorre a renderlo così elegante.

Contro
Per ambienti piccoli:

Non ha una grande capacità di riscaldamento perché il serbatoio non è grandissimo e di conseguenza anche la fiamma è poco potente.

Acquista su Amazon.it (€149,9)

 

 

 

Stones fp/006

 

Continuiamo i nostri consigli d’acquisto su come scegliere un buon camino a bioetanolo, con un altro modello proposto da Stones, questa volta adatto a essere collocato sul pavimento. Si compone di una lunga elle in metallo verniciato di nero, sorretta da due lastre di vetro temprato, adatto a proteggere dalla fiamma.

Il bruciatore da 1,5 litri è in grado di creare un tepore adatto ad ambienti ristretti: se si sceglie un modello del genere si pensa prima di tutto allo stile e poi al calore che propaga. Tuttavia il tepore pare rimanere per almeno 4 ore, sufficienti per chi non deve sostare molto a lungo nella stessa parte della casa.

Una volta installato sul pavimento, operazione che risulta abbastanza semplice, non ha bisogno di fermi che lo sorreggano. Spostarlo sembra un po’ difficile dato il suo peso, ma chi già sa quale sia il posto dedicato, non avrà di questi problemi.

Prezzi bassi o stile? Il dilemma attanaglia tanti, e questo modello che abbiamo appena descritto sembra offrire un buon compromesso tra costo accessibile e qualità alta. Vediamone in breve le caratteristiche che meglio lo descrivono.

Pro
Bel design originale:

Fa proprio bella figura grazie al sapiente uso dei vuoti e pieni e delle trasparenze che offre il vetro temperato che ne costituisce la maggior parte.

Intensità della fiamma regolabile:

Il gioco delle fiammelle può essere più o meno vivace per permettere di ottenere un effetto decorativo differente.

Freestanding da pavimento:

Si sposta e posiziona dove e come si vuole visto che non necessita di essere fissato a parete o di essere collegato alla corrente o simili.

Contro
Solo d’arredo:

Chi consulta una guida per scegliere il migliore caminetto a bioetanolo potrebbe stare cercando solo un originale elemento d’arredo e non destinato a far aumentare la temperatura della stanza, questo non è pensato per riscaldare una stanza.

Acquista su Amazon.it (€184,9)

 

 

 

Bio Camino Mod XXL

 

Questo modello è studiato per essere appeso alla parete, come una sorta di quadro in grado di trasformarsi in un camino e irradiare anche calore. L’accensione del fuoco passa attraverso l’integrazione di sei bruciatori che vanno alimentati a bioetanolo.

Una volta montato, tenete presente che in confezione non sono inclusi i tasselli necessari a completare l’operazione, il primo impatto non lascia a bocca aperta, visto che esteticamente da spento non è una meraviglia. Una volta però posizionati gli elementi decorativi e accesa la fiamma il risultato cambia e il prodotto crea immediatamente una piacevole atmosfera e restituisce un impatto più che soddisfacente.

La capacità di riscaldare l’ambiente è limitata a stanze non troppo grandi, diciamo che è efficace in un salotto di una quarantina di metri quadri. Quello che non convince è l’autonomia, perché il prodotto di InterWorld24 consuma i sei contenitori di bioetanolo nel giro di un’oretta scarsa, questo vuol dire che dovrete rabboccarli molto spesso, con un’incidenza significativa sulle spese, visto che il liquido costa circa 3 euro al litro.

Pro
Estetica:

Una volta appeso, collocati i sassi di decorazione e accesa la fiamma restituisce un’atmosfera molto piacevole e una visione di sicuro impatto.

Riscaldamento:

Può essere sfruttato per incrementare la temperatura in una stanza, a patto che si tratti di un ambiente non troppo grande.

Contro
Consumi:

Il bioetanolo viene bruciato molto rapidamente e con un pieno dei sei contenitori integrati vi garantirete meno di un’ora di autonomia.

Sgradevole:

Non tutti gradiscono l’odore rilasciato dal bioetanolo quando brucia e che, con questo modello, si avverte piuttosto forte.

Acquista su Amazon.it (€149)

 

 

 

Come utilizzare un camino a bioetanolo

 

Avete sempre desiderato possedere un camino da accendere nelle giornate fredde e starvene comodamente sul divano a rilassarvi? Non avete la possibilità di installare il camino a legna? Non disperate perché non è ancora detta l’ultima parola. Certo, si tratta di un compromesso ma è comunque una bella soluzione moderna ed efficace. Un camino a bioetanolo può regalarvi dei bei momenti e non dovrete prendervi il disturbo di procurarvi la legna da ardere.

 

 

Che cos’è il bioetanolo

Non tutti sanno cos’è il bioetanolo e crediamo che prima di comprare un camino che usa tale combustibile sia opportuno sapere con cosa si ha a che fare. Il bioetanolo è un prodotto che si ricava a seguito di un processo di fermentazione delle biomasse. Ora vi starete chiedendo cosa siano queste biomasse.

E noi ve lo diciamo subito. Le biomasse sono prodotti agricoli ricchi di zuccheri oppure di cellulosa. Dunque, nel primo caso i cereali, vinacce ecc. mentre nel secondo, paglia e alghe.

 

Le regole da seguire

Ci sono alcune piccole regole da seguire. Innanzitutto il blocco bruciatore non va riempito del tutto ma soltanto per ¾. Se il bioetanolo è esaurito, bisogna dare tempo al blocco bruciatore di raffreddarsi prima di aggiungere del nuovo combustibile e mai rifornire il serbatoio con il camino in funzione o comunque ancora caldo.

 

 

Come oggetto di design

Ai vantaggi pratici si accompagnano anche quelli estetici. I camini a bioetanolo, infatti, sono complementi d’arredo che secondo noi ben si sposano in ambienti moderni. Danno un tocco in più, sono eleganti e in generale belli da vedere. Di conseguenza svolgono una loro funzione anche in estate, pur restando spenti perché abbelliscono il vostro salotto o il vostro soggiorno.

Questo ci porta a suggerire di scegliere il vostro modello tenendo in grande considerazione lo stile dell’abitazione.

 

 

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Ethanol24 AMORE XXL

 

Molti utenti considerano quello di Ethanol24 il miglior camino a bioetanolo per la propria sala. È infatti indicato per ambienti non superiori ai 35 mq, in quanto non riuscirebbe a diffondere il calore in metrature più ampie.

È realizzato in metallo zincato, che ne assicura grande resistenza al tempo, impedendo alla ruggine di formarsi. Grazie alle viti e ai tasselli in dotazione, è possibile appenderlo al muro oppure, per problemi di spazio, incassarlo nella parete.

È presente un solo bruciatore in acciaio, facile da accendere e spegnere, dato anche l’attrezzo preposto incluso nella confezione. Il vetro, oltre a dare un tocco in più al prodotto, è utile a sentirsi sicuri specialmente in un ambiente chiuso.

Peccato non siano inclusi alcuni elementi decorativi, come le pietre, che devono essere acquistati a parte se si vuole creare un’atmosfera molto particolare e diversa dal resto. Alcuni utenti hanno notato che la prima accensione porta il camino a fare un po’ di cattivo odore, ma con le successive il problema tende a scomparire.

 

 

FireFriend DF-6500

 

Una delle offerte più convenienti tra quelle presenti online è la proposta di FireFriend, un caminetto da tavolo a bioetanolo dall’insolita eleganza. È molto facile da montare, dato che basta inserire le due lastre in vetro nella struttura in metallo nero.

Il bruciatore in acciaio inox è in grado di produrre un calore molto esiguo, come fanno notare quasi tutti gli acquirenti, per cui è preferibile scegliere questo articolo solo se si intende usarlo principalmente come abbellimento. L’unico caso in cui riesce a riscaldare è se usato sopra un tavolo, stando tutti attorno, proprio come si fa durante un falò estivo.

Molto importante la garanzia di sicurezza data dall’azienda, che ne certifica la conformità alle norme europee e dota il prodotto di uno spegnifiamma, per non doversi avvicinare troppo quando non lo si vuole più utilizzare.

Il prezzo davvero molto basso, rende valido l’acquisto di un camino che sicuramente aggiungerà un tocco in più all’ambiente al quale lo destinerete.

Ecco in breve le caratteristiche di questa bella soluzione ideale per dare un tocco originale all’arredo di casa.

 

Pro

Elegante: Conferisce un tocco di classe all’ambiente nel quale viene collocato, in virtù della base nera e delle due lastre in vetro.

Assemblaggio: Il montaggio è elementare e non vi porterà via più che qualche minuto e poi potrete subito cominciare a utilizzarlo.

Costo: L’esborso da sostenere è davvero esiguo, dunque si tratta di una soluzione alla portata di chiunque.

 

Contro

Calore: Si tratta di un oggetto pensato più per abbellire piuttosto che per riscaldare l’ambiente nel quale viene posizionato.

 

 

 

2
Leave a Reply

avatar
1 Commentare le discussioni
1 Risposte alla discussione
0 Followers
 
I commenti con il maggior numero di reazioni
La discussione più calda
2 Gli autori dei commenti
Laura EditorMimma I più recenti autori dei commenti
  Sottoscrivere  
Il più nuovo Il più vecchio Il più votato
Notifica di
Mimma
Ospite
Mimma

Buonasera,ultimamente sono molto tentata dal fatto di acquistare un caminetto al bioentanolo per abbellire la mia parte in cartongesso, l’unica cosa che mi frena è il fatto che ci sono diversi pareri contrastanti riguardo all’odore, vorrei sapere sinceramente se emanano cattivo odore o no
grazie
Mimma Letterucci

Laura Editor
Admin
Laura Editor

Buonasera Mimma,

in effetti diversi utenti non hanno gradito l’odore del bioetanolo, specialmente quando il camino viene portato alla massima potenza.

Saluti

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (4 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.