fbpx

I 6 Migliori Ferri da Stiro con Caldaia del 2019

Ultimo aggiornamento: 12.10.19

Ferro da stiro con caldaia – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Per chi ha esigenze di stiraggio di un certo livello, l’acquisto di un ferro da stiro con caldaia è un passaggio praticamente obbligato. Per fortuna sul mercato sono sempre di più i modelli che riescono ad abbinare prestazioni di alto livello con ingombri più contenuti rispetto al passato e in questa guida abbiamo voluto raccogliere propri gli apparecchi che ci hanno maggiormente convinto in questo senso. Come il Rowenta DG8520 Perfect Eco che è molto pratico perché, grazie al suo sistema brevettato, permette di ricaricare acqua anche durante il funzionamento, senza dover aspettare che si abbassi la temperatura. La punta ad alta precisione, inoltre, è particolarmente efficace su parti difficili come colletti e polsini delle camicie. In alternativa c’è il Philips GC9324/20 che si caratterizza per la capacità di generare vapore con una potenza di 120 g/min con in più l’opzione “colpo di vapore”, che aiuta ad avere ragione delle pieghe più ostiche.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere il miglior ferro da stiro con caldaia?

 

Sono davvero poche le persone che amano stirare ma con un buon ferro da stiro con caldaia il lavoro può diventare più piacevole, perché potrai risparmiare tempo e fatica.

Sul mercato è possibile trovare molti modelli tra cui scegliere, prima però di fiondarsi sulla migliore marca o sui prezzi accattivanti è bene capire quali caratteristiche valutare. È per questo che abbiamo pensato di scrivere una piccola guida, che ti aiuti a comprare il prodotto più adatto alle tue esigenze.

 

 

Com’è formato

In qualsiasi ferro da stiro troverai questi elementi: la piastra, la camera di vaporizzazione, il serbatoio dell’acqua, il manico per la presa.

La piastra è l’elemento più importante, perché è attraverso questa che il calore viene trasmesso e c’è l’erogazione del vapore, tramite gli appositi fori. Può essere in acciaio inox, in teflon o in alluminio, materiali capaci di condurre bene l’energia termica senza surriscaldare l’elettrodomestico.

È probabile che un ferro con piastra in acciaio o in teflon abbia un prezzo inferiore rispetto a un articolo che usa l’alluminio, perché le prime due leghe riescono a riscaldare la zona in modo uniforme, mentre l’alluminio concentra il calore sulla punta, per poter meglio fronteggiare gli angoli. Il ferro da stiro con caldaia ha il serbatoio esterno e i due elementi sono uniti da un cavo.

La caldaia esterna ha una capacità maggiore rispetto a quella interna e ha, quindi, una maggiore autonomia d’uso. Se l’acqua termina mentre stai stirando puoi aggiungerla e ripartire. Purtroppo, occorre dire che questi modelli sono più costosi, occupano più spazio e sono più pesanti. Se stai pensando di regalare un ferro da stiro con caldaia a una persona anziana assicurati che quest’ultima sia provvista di un manico con cui poterla trasportare.

 

Il vapore e il calcare

All’interno di una classifica di caratteristiche da tenere in considerazione c’è soprattutto il vapore, poiché gran parte del lavoro è svolto proprio da questo elemento.

Una macchina che sia capace di erogarne abbastanza ti consentirà di stirare i capi con più facilità, anche quando si tratta dei tessuti più ostinati. Confronta i prezzi, quindi, in base alla quantità di vapore che viene emesso, determinato in grammi per minuto: in linea di massima sarebbe bene non scendere al di sotto dei 30 g/min.

I ferri da stiro che consentono di vaporizzare in verticale ti permettono di stirare le tende senza riporle sull’asse; mentre ce ne sono altri che possono diffondere colpi di vapore con una portata maggiore (200 g/min) oppure direzionarlo su una determinata zona del ferro.

Ma attenzione all’acqua, perché il calcare potrebbe rovinare l’apparecchio. Per questo motivo alcuni modelli sono muniti di una funzione anticalcare, per cui si può utilizzare la normale acqua del rubinetto e non per forza quella distillata.

Se è presente l’anti-goccia tanto meglio, eviterai di far bagnare i capi, inconveniente non da poco quando si tratta di tessuti delicati.

Potenza e design

La nostra recensione su come scegliere il migliore ferro da stiro non poteva non parlarti della potenza, un parametro molto importante per quanto riguarda le prestazioni energetiche e i tempi: un modello potente riscalderà l’acqua più in fretta. In linea di massima possiamo dire che un apparecchio da 2000 watt può rivelarsi ottimale per un uso casalingo. Inoltre, impostando la temperatura adatta eviterai di sprecare energia.

Come sempre, il design fa la sua parte: un ferro da stiro con una buona impugnatura, magari antiscivolo, risulterà essere meno stancante. Vuoi risparmiare tempo e fatica, come se avessi decine di ferri da stiro combinati insieme? Allora ti serve una press da stiro: per saperne di più clicca qui.

 

I 6 Migliori Ferri da Stiro con Caldaia – Classifica 2019

 

Stirare bene per alcuni è una necessità, apparire ben curati, con la camicia in ordine, tesa e senza sbavature è, per alcuni professionisti, la chiave per dare una buona impressione a clienti potenziali e di vecchia data.

Il giusto attrezzo facilita questo compito gravoso che non a tutti piace svolgere, per questo abbiamo deciso di stilare la nostra classifica dei ferri da stiro con caldaia più efficienti e performanti per aiutarvi nella comparazione tra i modelli verso la scelta di quello più adatto ai vostri bisogni e necessità.

 

1. Rowenta DG8520 Perfect Steam Ferro da Stiro a Caldaia

Principale vantaggio:

È un ferro da stiro capace di erogare un getto di vapore potente e ben distribuito grazie alla presenza di 400 microfori sulla piastra.

 

Principale svantaggio:

Alcuni utenti hanno trovato fastidiosamente sensibile il pulsante del vapore che spesso si attiva senza una reale volontà da parte di chi sta stirando, visto che basta toccarlo accidentalmente.

 

Verdetto 9.6/10

A nostro avviso il modello con caldaia Rowenta può fare al caso di chi ha sempre tanti indumenti da stirare. Agisce efficacemente contro le pieghe e stropicciature varie e lo fa bene e velocemente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Potente

Per chi ha montagne di indumenti da stirare è quasi impossibile non ricorrere a un ferro da stiro con caldaia. Il DG8520 Perfect Eco proposto da Rowenta ci sembra un buon elettrodomestico capace di scalare senza fatica montagne di bucato stropicciato. In questo compito, secondo noi, gioca un ruolo importante la pressione che è di 5 bar; grazie a tale potenza il vapore raggiunge tutti gli strati del tessuto.

Ma tanto vapore servirebbe a poco se non fosse ben distribuito. In questo caso non si corrono pericoli grazie ai 400 microfori che permettono al vapore di agire uniformemente. Ma quanto bisogna attendere per il riscaldamento del ferro da stiro? Poco, due minuti, come dichiara il produttore. Infine, un efficace sistema anticalcare fa sì che tutto funzioni senza intoppi.

Preciso

Abbiamo esaltato la potenza di questo ferro da stiro con caldaia, ma la forza bruta non sempre è la risposta giusta. Spesso bisogna lavorare di fino per un lavoro preciso. Rowenta ha pensato anche a questo dotando il ferro da stiro di una punta ad alta precisione che permette di abbattere le pieghe anche nei punti più difficili. Come se ne trovano tanti, per esempio, sulle camicie.

Ma tocchiamo un tema al quale in molti sono giustamente sensibili, ossia, i consumi. Elettrodomestici del genere hanno il loro peso in bolletta ma il ferro da stiro Rowenta ha la funzione Eco che consente un risparmio energetico, cosa che fa sempre comodo.

Altro dato che a qualcuno potrebbe sembrare marginale (dopotutto non si tratta di una lavatrice) è il bassissimo livello di rumore, anzi, come sottolineato da qualcuno nei commenti in rete, è proprio silenzioso.

 

Pulsante del vapore troppo sensibile

Il serbatoio è uno degli aspetti più apprezzati dagli utenti perché non solo è capiente ma anche semplice da riempire perché removibile. Poco pratico, però, è apparso il pulsante per l’erogazione del vapore. Secondo alcuni è troppo sensibile e dunque si attiva anche accidentalmente. È chiaramente un fastidio se l’intenzione è di stirare a secco. È dunque necessario prestare un po’ di attenzione.

Un efficace sistema di blocco consente di spostare ferro e caldaia senza rischi. E siamo giunti al design che, per quanto ci riguarda, abbiamo apprezzato non solo per una questione estetica ma anche per la compattezza. I materiali sono buoni, ma non eccellenti.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Philips GC9324/20 Ferro con Generatore di Vapore

 

Un modello che abbina prestazioni di alto livello a un grande comfort di uso, con il valore aggiunto della qualità messa in campo da Philips. Il generatore di vapore garantisce una pressione di 6,5 bar e un potenza costante di emissione di 120 g/min, valore che però può raggiungere addirittura i 440 g se si attiva l’opzione “colpo di vapore”, che permette così di eliminare qualunque tipo di piega anche dai tessuti più ostici. Il merito è da ascrivere anche alla piastra T-ionic Glide che, grazie a uno strato realizzato in ossido di titanio, garantisce elevata scorrevolezza e resistenza ai graffi e all’azione del calcare.

La comodità d’utilizzo passa per due caratteristiche che sono state apprezzate dagli utenti che hanno già avuto occasione di provare questo ferro da stiro, ovvero il peso inferiore al chilogrammo e la capacità del serbatoio, in grado di ospitare fino a 2,5 litri d’acqua, scelta che evita di dover effettuare frequenti rabbocchi. Molto comodo e intuitivo il sistema anticalcare con tanto di spia che vi segnala quando è il momento di intervenire. Tra gli aspetti meno convincenti, invece, c’è la rumorosità della caldaia che, quando deve portare l’acqua a temperatura, emette un suono piuttosto fastidioso.

Pro
Potenza:

L’emissione di vapore consente di avere ragione di qualunque tipo di piega, anche quelle su tessuti più ostici come per esempio i jeans.

Scorrevolezza:

La piastra assicura una impeccabile capacità di scorrere sui tessuti, velocizzando l’operazione di stiraggio. Lo strato in ossido di titanio è garanzia di grande resistenza.

Serbatoio:

Ha una capacità di ben 2,5 litri e dunque assicura grande autonomia prima di dover intervenire aggiungendo altra acqua.

Contro
Rumoroso:

L’operazione di generazione del vapore all’interno della caldaia non è silenziosa e alcuni hanno trovato il rumore che viene emesso piuttosto fastidioso.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Imetec NoStop Eco Professional Ferro da Stiro con Caldaia

 

4.Imetec 9234Imetec figura tra le marche più affidabili in fatto di sicurezza delle prestazioni offerte, e non poteva quindi mancarne uno tra i più venduti ferri da stiro con caldaia.

Abbiamo deciso di includere questo modello tra i nostri consigli d’acquisto per via di alcune caratteristiche che lo rendono particolarmente appetibile soprattutto per chi è alla ricerca di prestazioni professionali da riprodurre in casa. Ai 120 gr per minuto associa l’emissione di ben 260 gr del colpo di vapore, indispensabile alleato per rifinire e dare un aspetto impeccabile a capi realizzati a mano: gli appassionati di sartoria non resteranno di certo indifferenti di fronte alla possibilità di fissare forme e cuciture di capi realizzati su misura.

La scorrevolezza della caldaia è garantita dalla possibilità di regolare manualmente la quantità di vapore emesso in base alle caratteristiche del tessuto e anche grazie alla presenza di numerosi fori sul perimetro della piastra. Il sistema automatico di pulizia dal calcare previene la formazione di incrostazioni che altrimenti inficiano la qualità del lavoro eseguito.

Anche se un po’ più ingombrante rispetto ai modelli già visti, questo ferro si caratterizza per la possibilità di lavorare in modalità eco garantendo una riduzione dei consumi elettrici.

Il design del prodotto Imetec, rispetto a quanto visto finora, risulta leggermente più classico ma non vanno sottovalutate le sue prestazioni poiché presenta numerosi vantaggi per gli utenti. Vediamoli insieme e qualora vi stiate chiedendo dove acquistare il prodotto, cliccate sul link sottostante.

Pro
Risparmio energetico:

La gara al risparmio energetico per avvantaggiare gli utenti non ha fine e anche Imetec propone la sua Eco Technology che vi garantisce un risparmio del 25% sui consumi.

NoStop:

Il Sistema di Imetec assicura la possibilità di continuare a stirare anche qualora l’acqua all’interno del serbatoio finisca. Non dovrete far altro che riempirla nuovamente e riprendere immediatamente l’operazione.

Pulizia semplice:

Quando sarà il momento di pulire la caldaia sarete avvisati da una spia luminosa, eviterete così la formazione di calcare.

Contro
Rumoroso:

Ciò che rende questi ferri da stiro più rumorosi è la presenza della caldaia che, una volta avviatasi, produce decibel decisamente elevati.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Polti Vaporella 2H Professional Ferro da Stiro a Vapore

 

5.Polti 2HPConcludiamo questa guida su quale ferro da stiro con caldaia professionale comprare proponendo un grande classico intramontabile. Se da generazioni preferite la stiratura a vapore conoscerete indubbiamente le qualità di questo modello che ha fatto la storia della stiratura professionale adattata alle esigenze domestiche.

Il design retro non teme il rischio di apparire poco pratico e ingombrante: di fatto lo è, e prima di acquistare questo apparecchio è bene ricavare uno spazio speciale dove poterlo riporre dopo l’uso.

D’altra parte l’esperienza di stiratura ripaga eventuali inconvenienti, perché risulta fluida e scorrevole su tutti i capi. L’impugnatura di sughero del ferro garantisce una presa sicura e stabile mentre il peso consistente del ferro offre ancora maggiore solidità.

L’inconveniente di questo modello è che la caldaia non consente il rabbocco quando è in funzionamento, quindi è indispensabile lasciare abbassare la temperatura prima di aggiungere altra acqua. La capacità del serbatoio è comunque tale da garantire una buona autonomia prima di esaurirsi: ideale per sedute di stiratura brevi ma frequenti.

Osservando il ferro da stiro Polti spicca subito la scelta di puntare su un design retro per attirare tutti i consumatori che apprezzano elettrodomestici dall’aspetto vintage. Uno dei fattori più interessanti è sicuramente il prezzo contenuto.

Pro
Impugnatura in sughero:

Dimenticate impugnature hi-tech e riscoprite il vecchio feeling del sughero mentre utilizzate il ferro da stiro Polti 2HP che garantisce una presa salda e sicura.

Scorrevole:

Non bisogna pensare che, dal momento che il design rispecchia modelli antichi, anche tutto il resto sia antidiluviano. La piastra risulta infatti moderna e scorrevole per una piacevole esperienza di stiro.

Prezzi bassi:

l costo è un elemento da prendere in considerazione quando si ha un budget limitato e il prodotto Polti è il più economico della nostra lista.

Contro
Caldaia:

La caldaia non si avvale di tecnologie di ultima generazione quindi non potrete provvedere al rabbocco e continuare a stirare immediatamente ma dovrete attendere che l’acqua appena inserita si riscaldi nuovamente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

 

5. Philips GC7610/20 PerfectCare Pure Sistema Stirante

 

3.Philips Perfectcare Pure GC7610-20Nella nostra classifica dei migliori ferri da stiro a caldaia venduti online non poteva mancare questo modello della Philips dal design futurista e dalle linee arrotondate e armoniose.

Ma l’aspetto accattivante non è l’unico pregio di questo modello: le numerose caratteristiche offerte ne fanno un prodotto valido e un prezioso aiuto in casa. Automaticamente si adatta a qualsiasi tessuto senza bisogno di dovere regolare la temperatura o assortire in anticipo i capi da stirare in base alle caratteristiche della loro stoffa. La combinazione ben ponderata di temperatura della piastra e vapore consente di scorrere con facilità senza temere di bruciare i tessuti acrilici o quelli più delicati.

Il materiale con cui è realizzata la piastra è resistente all’usura e ai graffi assicurando maggiore durata nel tempo a questo elettrodomestico.

Compatto e maneggevole, l’articolo pesa in tutto 1,2 chili e occupa proprio poco spazio, in modo da potere essere usato con facilità poggiandolo direttamente sull’asse per poi riporlo con il minimo ingombro.

Questa variante del modello Philips si distingue dal prodotto già precedentemente analizzato nella guida per scegliere il miglior ferro da stiro per una ridotta capienza del serbatoio, cosa che lo rende però più economico, ideale quindi per chi vive da solo o al massimo per una coppia.

Pro
Compatto:

Il serbatoio da soli 1,5 litri lo rende molto più compatto rispetto ad altri ferri da stiro, così da essere non solo più leggero ma contribuendo a poterlo riporre senza problemi da parte di chi ha poco spazio in casa.

OptimalTemp:

La tecnologia che si avvale del processore avanzato Smart Control, in grado di impostare la combinazione ideale tra temperatura e vapore per stirare al meglio qualsiasi capo.

Lunga durata:

Non lasciatevi ingannare dalla capienza limitata della caldaia, utilizzando infatti la funzione Eco -10% riuscirete a stirare per un totale di circa 150 minuti.

Contro
Solo acqua demineralizzata:

Per poter utilizzare il prodotto dovrete acquistare separatamente acqua demineralizzata, unico inconveniente, secondo i pareri degli utenti, del ferro da stiro Philips.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Philips GC6830/20 Ferro Generatore di Vapore

 

La semplicità è il tratto distintivo di questo modello di ferro da stiro realizzato da Philips. Tutto nella sua produzione è indirizzato a rendere il lavoro il più veloce e il meno complesso possibile. In che modo? Grazie alla tecnologia OptimalTEMP che gestisce in modo automatico il livello di vapore e calore generato, così da adattarsi al tipo di tessuto da stirare ma anche in modo da evitare il rischio di bruciature, al punto che potrete persino lasciare la piastra accesa sui vestiti o sull’asse senza alcun pericolo. Questo significa che potrete “permettervi” anche un momento di distrazione e che non dovrete perdere tempo a trovare la corretta temperatura per ogni capo.

Grande attenzione è stata messa da Philips sia nel design del ferro e della caldaia, che appaiono moderni ma soprattutto funzionali e poco ingombranti, sia nella scelta dei materiali. Apprezzabile in particolare la piastra che è dotata di un rivestimento in titanio a sei strati, scelta che va nella direzione di fornire grande scorrevolezza, resistenza ai graffi e facilità di pulizia. Sicuramente apprezzabili le dimensioni e la grande leggerezza del ferro, il cui utilizzo non affatica anche dopo qualche ora. La scelta di un’emissione del vapore non regolabile non ha incontrato i favori di tutti perché alcuni utenti ne avrebbero gradita una quantità superiore, magari perché abituati con altri modelli di caldaie.   

Pro
Leggerezza:

Dimensioni compatte e peso contenuto rendono le operazioni di stiraggio agevoli e per nulla faticose, anche nel caso vi impegnino per più ore di fila.

Piastra:

Realizzata con materiali di pregio e con un rivestimento in titanio è scorrevole, antiaderente e molto semplice da pulire, senza alcun rischio di lasciare graffi o abrasioni.

Temperatura:

Il ferro di Philips è intelligente e in grado di regolarsi in base alla tipologia di tessuto o di situazione. Potrete dunque anche lasciarlo appoggiato sull’asse senza correre il rischio che lasci bruciature.

Contro
Quantità di vapore:

Non è in alcun modo possibile regolare o gestire la quantità di vapore emesso e questo aspetto, per qualcuno, può risultare eccessivamente limitante, soprattutto se abituato a emissioni più corpose.

Acquista su Amazon.it (€124,15)

 

 

 

Rowenta DG8520 Perfect Steam Ferro da Stiro a Caldaia

 

1.Rowenta DG8520 Perfect EcoIncominciamo come sempre con il modello che a nostro avviso merita il titolo di miglior ferro da stiro con caldaia del 2019 e che racchiude in un unico apparecchio numerose funzioni interessanti.

Lo speciale sistema brevettato consente di ricaricare il serbatoio di nuova acqua se necessario anche durante il funzionamento della caldaia, quindi senza necessità di aspettare che la temperatura si abbassi prima di procedere al rabbocco, un gran vantaggio quindi, perché di fatto garantisce un’autonomia illimitata del funzionamento del ferro. Non si ferma mai ed è subito pronto per partire, bastano solo due minuti per essere pronti per mettersi al lavoro con questo attrezzo dalle caratteristiche semiprofessionali.

Il vapore si può regolare fino a un’emissione massima di 120gr al minuto e la punta della piastra è ad alta precisione per fissare con fermezza le pieghe o le forme anche ai dettagli più minuti, come i colletti e i polsini delle camicie. Il design compatto e poco ingombrante consente di riporre tutto dopo l’uso in poco spazio, senza far rimpiangere il classico ferro da stiro senza caldaia.

Ecco perché e come scegliere un buon ferro da stiro con caldaia Rowenta che non teme la comparazione con i modelli più sofisticati in circolazione.

Al primo posto della classifica si posiziona il nuovo modello Rowenta, dal prezzo non eccessivamente elevato e dotato di un sistema che permette di utilizzarlo immediatamente anche qualora sia necessario riempire ulteriormente d’acqua la caldaia.

Pro
Riscaldamento veloce:

Il ferro da stiro impiegherà due minuti per riscaldarsi, dandovi la possibilità di avere una caldaia pronta non appena desideriate utilizzare il prodotto.

Risparmio:

Il modello in questione può essere utilizzato in modalità “eco”, con un risparmio energetico, rispetto ad altri ferri da stiro, pari al 20%, incidendo di meno sui consumi in bolletta.

Microfori:

Gli acquirenti apprezzano molto la disposizione e la quantità di microfori che la piastra possiede, circa 400 per una diffusione omogenea del vapore a 120g/min.

Contro
Vapore continuo:

Gli utenti lamentano la mancanza di una funzione che dovrebbe essere di serie su tutti i ferri da stiro, ovvero la funzione “vapore continuo”. Per avere una fuoriuscita costante dovrete esercitare sempre una pressione sull’apposito tasto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare un ferro da stiro con caldaia

 

Il ferro da stiro è un’antica invenzione che risale addirittura ai primi secoli a.C., tuttavia, i modelli che usiamo oggi sono stati perfezionati nei primi decenni del 1900. La verità, però, è che a nessuno piace stirare, tantomeno le camicie che richiedono tecniche precise e consolidate per non essere rovinate. Tuttavia, è un’attività imprescindibile, soprattutto se bisogna dare una buona impressione con clienti o in generale sul luogo di lavoro.

Scegliere quindi un ferro da stiro che non sia eccessivamente tedioso da utilizzare potrebbe essere l’unico modo per digerire questa pratica.

Quale modello acquistare?

Sul mercato sono disponibili numerosi modelli dai più semplici ai più complessi. In questa sede, però, vi parleremo di quelli dotati di caldaia esterna. Il vantaggio di questi ultimi, nonostante siano più pesanti e occupino più spazio, è quello di avere una risorsa d’acqua aggiuntiva.

Nel caso in cui terminiate quella della caldaia interna, potrete semplicemente aggiungerne altra e continuare a stirare. Tra le caratteristiche importanti, che ogni ferro da stiro dovrebbe avere, abbiamo la piastra in acciaio inox o teflon, in grado di condurre l’energia termica senza particolari rischi di surriscaldamento.

 

Vaporizzazione verticale

Considerate anche la possibilità di vaporizzazione in verticale, tale funzione, infatti, permette di stirare le tende senza staccarle e riporle sull’asse da stiro, facendovi risparmiare tempo prezioso.

 

Controllare l’etichetta

Prima di utilizzare il ferro da stiro, assicuratevi che i vestiti possano essere effettivamente stirati, per fare ciò è necessario controllare l’etichetta. Qualora non fosse presente il simbolo apposito, identificate i materiali e impostate il ferro da stiro di conseguenza. Alcuni modelli vi permetteranno, tramite un’apposita manopola, di modificare l’afflusso di vapore in base al tessuto da stirare. Questo passaggio è molto importante poiché previene la possibilità di rovinare i capi.

 

Asse da stiro

L’asse da stiro è ugualmente importante, se non ne avete uno dovrete procurarvelo necessariamente poiché rappresenta il tavolo di lavoro su cui stirare per eccellenza essendo costruita in modo da non essere infiammabile e resistere alle alte temperature del vapore emesso dal ferro da stiro.

Riempire i serbatoi con acqua

Prima di attivare il ferro da stiro è necessario riempire il serbatoio interno, e la caldaia esterna, con acqua. Il vapore emesso non è altro che l’acqua riscaldata dalla resistenza interna. Solitamente il locale adibito ad accogliere l’acqua si trova nella parte anteriore del ferro da stiro.

Il prossimo passo è quello di adagiare il capo da stirare in modo da non creare alcun tipo di grinza. Utilizzare il ferro da stiro su un vestito con piccole pieghe potrebbe rovinarlo e lasciare delle fastidiose linee asimmetriche.

 

Impostare la temperatura

Ora potete accendere il ferro da stiro, in base ai modelli avrete un pulsante o una ghiera da girare sulla temperatura desiderata. Scegliete sempre attentamente in base al tessuto da stirare. Se non sapete bene quale temperatura utilizzare vi invitiamo a leggere attentamente il manuale di istruzioni del dispositivo. Dopo circa 3 minuti potrete utilizzare il ferro muovendolo avanti e indietro sul capo.

Una volta stirato appendetelo subito su una gruccia per evitare che si stropicci.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

De’Longhi STIRELLA PRO1840X

 

2.De'Longhi STIRELLA PRO1840XA un prezzo più contenuto rispetto al modello appena visto troviamo questo De’Longhi che non poteva non comparire nella nostra classifica alla ricerca del miglior ferro a vapore che meglio risponda alle esigenze individuali di stiratura. Meno potente del precedente ha dalla sua una serie di funzioni allettanti e che non passano inosservate.

Il ferro raggiunge una potenza di 800 W, contro i 1400 della caldaia, un consumo importante anche se più contenuto rispetto al modello Rowenta appena esaminato. Anche in questo caso è possibile caricare acqua nella caldaia anche quando è in funzione senza temere schizzi o rischiare ustioni per la fuoriuscita di vapore.

Chi ha provato questo ferro apprezza soprattutto la capacità della piastra di scorrere agevolmente sui tessuti, anche quelli particolarmente stropicciati dall’asciugatrice, grazie al particolare materiale di costruzione Dual, di fatto una doppia piastra.

I materiali sono in generale robusti e solidi: la caldaia è in acciaio inox e il sistema anticalcare consente di usare acqua del rubinetto senza rischiare che gli ugelli si tappino col tempo per colpa di incrostazioni all’interno. Come il modello precedente, il vapore raggiunge una pressione di 5 bar sufficienti a garantire l’emissione costante e continua di vapore durante tutta la stiratura.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (100 voti, media: 4.75 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status