Il miglior fornello da campeggio

Ultimo aggiornamento: 17.12.18

 

Fornelli da campeggio – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2018

 

Per scoprire quale possa essere il miglior fornello da campeggio per te comincia dando un’occhiata ai due modelli che ti consigliamo: Papillon 8140205 è elettrico, quindi non presenta problemi in termini di dispersione di gas. Facilissimo da usare, basta inserire la spina nella presa di corrente e dopo pochi minuti è pronto all’uso. Campingaz 205370 ha un prezzo imbattibile, è molto leggero, compatto, si trasporta facilmente. Montarlo e smontarlo è altrettanto semplice; comoda la borsa per il trasporto in dotazione.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior fornello da campeggio

 

Se ti piace trascorrere le vacanze o i weekend all’aria aperta, è facile immaginare che la tua meta sarà un campeggio. Se sei già esperto di questa tipologia di soggiorno non hai certo bisogno dei nostri suggerimenti ma se, invece, sei alle prime armi, allora in questa guida troverai sicuramente una serie di spunti interessanti. In particolare vogliamo aiutarti a scegliere il miglior fornello da campeggio, uno strumento praticamente indispensabile, sia che tu voglia cucinare tutti i giorni, sia che tu voglia semplicemente prepararti un caffè. In questa pagina abbiamo messo a confronto i prezzi e i più convincenti modelli sul mercato, non prima però di aver raccolto una serie di informazioni che ti saranno utili nella scelta.

 

Guida all’acquisto

Com’è alimentato

La discriminante che si colloca al primo posto di un’immaginaria classifica degli aspetti da considerare prima dell’acquisto di un fornello di questo tipo è l’alimentazione. E da questo punto di vista c’è davvero di che sbizzarrirsi ma anche di che restare confusi, visto che tutte le migliori marche propongono modelli di ogni tipo. Probabilmente i fornelletti più diffusi sono quelli elettrici, che necessitano esclusivamente di una presa di corrente per potersi accendere e generare la fiamma.

Sono tra i modelli più sicuri e, grazie all’evoluzione tecnologica, non consumano molta energia, come accadeva con i prodotti più vecchi. In alternativa ci sono i fornelli alimentati da una serie di combustibili: dal gas (tipicamente butano o propano) al kerosene. Tutti questi apparecchi hanno il vantaggio di raggiungere velocemente temperature elevate ma, di contro, hanno consumi consistenti e devono essere utilizzati con una certa cautela.

 

Rapporto tra grandezza e versatilità

Per sua stessa natura un fornello da campeggio è pensato per assicurare ingombri contenuti, perché studiato per essere trasportato senza infastidire e appesantire chi deve già portarsi dietro tenda, sacchi a pelo e valigie. Dunque è bene valutare con cura peso e dimensioni, sapendo che qualunque scelta effettuerai comporterà qualche rinuncia. Nel caso di un modello molto ampio, con due o tre fuochi, godrai della massima versatilità e potrai posizionare anche più pentole in contemporanea ma avrai un ingombro considerevole, di cui tenere conto nella collocazione degli oggetti nel bagagliaio.

Un fornello piccolino, invece, può facilmente essere infilato nello zaino ma, in questo caso, dovrai rinunciare all’idea di più cotture in contemporanea e utilizzarlo, magari, giusto per scaldare l’acqua per la pasta o per preparare una tisana. Dimensioni e numero di fuochi, inoltre, incidono sia sui consumi, sia sul prezzo d’acquisto. Tutte queste considerazioni trovano ovviamente spazio all’interno delle nostre recensioni di quelli che consideriamo i migliori fornelli da campeggio del 2018.

Una bella fiamma

La potenza di un fornello, oltre che sui consumi, incide anche sulla “forza” della fiamma, un aspetto al quale magari non si pensa ma che, invece, è bene non sottovalutare. Dovendo essere utilizzato all’aperto, questo apparecchio è ovviamente soggetto all’azione degli agenti atmosferici. E se pretendere di cucinare sotto un acquazzone non è possibile, lo è mentre soffia il vento. O almeno, lo diventa optando per un fornello capace di generare una fiamma resistente all’aria e che non vi obblighi a riaccenderla in continuazione.

La tipologia di alimentazione influisce anche sul modo d’accensione, perché con i fornelli elettrici dovrai semplicemente spingere un tasto mentre con quelli a gas dovrai avere con te una scatola di fiammiferi o un accendigas. Per questi apparecchi è bene dotarsi anche di una bomboletta di riserva, per non correre il rischio di trovarsi a secco all’ora di cena e restare con lo stomaco vuoto. L’acquisto di questi accessori è poi da tenere in considerazione nella valutazione della spesa da sostenere per l’acquisto del fornello da campeggio.

 

I migliori fornelli da campeggio del 2018

 

Il campeggio è un’attività sempre di moda, ma per evitare che possa risultarti indigesto meglio avere sempre con sé dei fornelli da campeggio, con cui poter cucinare proprio come a casa. Grazie ai nostri consigli d’acquisto, farai in un lampo a indovinare quale tra i migliori modelli venduti online fa al caso tuo.

 

Prodotti raccomandati

 

Papillon 8140205

Principale vantaggio:

Il cavo della giusta lunghezza consente di posizionare questo fornello elettrico a doppia piastra in ghisa dove meglio si crede, visto anche il poco spazio che va a occupare.

 

Principale svantaggio:

Le piastre in ghisa ci mettono un po’ di tempo a raffreddarsi e quindi il pericolo di ustionarsi se non si fa attenzione è dietro l’angolo. Mancano anche dei coprifornelli che avrebbero risolto il problema.

 

Verdetto: 9.6/10

Chi è alla ricerca di un fornello elettrico da campeggio a doppia piastra che non sia molto ingombrante e che offra almeno due piastre dove cuocere i cibi preferiti può tenere in considerazione questo Papillon, visto il prezzo non particolarmente alto.

Acquista su Amazon.it (€31,73)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Composizione

Questo fornello elettrico si rende utile quando serve cucinare qualche alimento e si ha a disposizione solo una presa elettrica. Il modello proposto da Papillon si basa sulla presenza di due piastre in ghisa di dimensioni diverse: la prima ha un diametro di 115 mm mentre la seconda arriva 185 mm. È chiaro quindi come le due piastre si rendono adatte a svariati tipi di pentole e altri contenitori per la cottura dei cibi.

Nella parte frontale sono collocate due manopole sotto ogni piastra che servono per regolare l’intensità del calore che ogni piastra è in grado di generare, e per consentire in questo modo di tenere sotto controllo la cottura, proprio come avviene nelle normali cucine a gas presenti in ambito residenziale.

La potenza massima offerta da questo fornello elettrico è di 2.500 watt, di cui 1.000 sono a disposizione della piastra più piccola e i restanti 1.500 offerti dalla piastra più grande.

Cucina elettrica

Nonostante la diffidenza verso il tempo impiegato dalle piastre per raggiungere il calore ideale per iniziare la cottura, questo modello di ultima generazione riesce ad offrire in pochi secondi piastre ben calde e pronte ad ospitare pentole e affini. Nella dotazione del fornello sono comunque ben evidenziati tramite il manuale i tempi necessari alle due piastre per raggiungere il massimo della temperatura.

Ovviamente, viste le dimensioni di questo fornello elettrico, difficilmente si potrà cucinare pasta per un numero elevato di persone. Questo modello è utile quando bisogno riscaldare piccoli pasti o è necessario far bollire il latto o preparare un buon caffè con la moka. Quando lo si utilizza a bordo di un camper bisogna anche tenere presente che sarà il generatore dello stesso a fornire l’energia necessaria al suo funzionamento, e logicamente non lo si può spremere più di tanto.

 

Da mettere ovunque

Una delle sue migliori caratteristiche è la dimensione complessiva. Infatti lo si può posizionare praticamente ovunque sia presente un piano dove appoggiarlo. I piedini distanziatori eviteranno che si muova durante l’utilizzo. Altro pregio è il peso molto contenuto, quindi non ci si deve preoccupare se il ripiano che dovrà sostenere il fornello elettrico è abbastanza resistente.

Il cavo elettrico in dotazione è abbastanza lungo, ma nel caso, come spesso avviene, si può utilizzare una prolunga qualora la presa di corrente sia troppo lontana.

 

Acquista su Amazon.it (€31,73)

 

 

 

Campingaz 205370

 

2.Campingaz 205370La comparazione tra i modelli più venduti dell’anno ci ha spinto ad assegnare la seconda e la terza posizione della nostra classifica a due prodotti della Campingaz, con caratteristiche e forme diverse tra loro. Quello che occupa la seconda posizione è uno dei migliori fornelli a gas su cui potresti mai orientarti. Leggero e compatto, va benissimo per tutte le gite domenicali fuori porta o per permanenze più lunghe in un campeggio.

Funziona con le cartucce CP 250, che una volta venuto meno il bisogno del fornello da campeggio possono essere staccate e richiuse in tutta sicurezza. Montarle e smontarle è un gioco da ragazzi.

Ha un unico fornello capace di emanare un calore molto intenso: l’acqua per la pasta così come quella per il tè impiegano molto poco a bollire. L’accensione è piezoelettrica.

Il fornello da campeggio viene spedito insieme a una pratica borsa per il trasporto, ma senza alcuna cartuccia di partenza.

Il grande successo del nuovo fornello Campingaz conferma che si tratta di un prodotto in grado di assicurare numerosi benefici agli utenti. Ecco, in breve, quali sono.

Pro
Trasportabilità:

Leggero e compatto, Camp’ Bistro è facile da usare e da trasportare. Inoltre, a differenza di altri modelli simili, viene fornito con una pratica valigetta in cui poterlo inserire comodamente.

Sicurezza:

Questo modello è dotato di una leva per inserire, bloccare e contemporaneamente aprire la bomboletta in maniera comoda e, soprattutto, sicura per l’utente.

Funzionale:

Nonostante le dimensioni ridotte, il fornello riesce a sprigionare una potenza notevole, mentre la bombola ha una buona autonomia che supera un’ora e mezza di funzionamento.

Ricariche:

Tra i punti di forza maggiormente apprezzati del Campingaz c’è la grande convenienza economica nell’acquisto delle ricariche.

Contro
Reggi pentola:

Secondo alcuni pareri dei consumatori il reggi pentola è troppo scivoloso e obbliga a utilizzare il fornello solo su una superficie perfettamente piana.

button-IT-2

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Campingaz 206 

 

3.Campingaz 206 SSe sei ancora indeciso su quale fornello da campeggio comprare, puoi optare anche per il secondo fornello a gas della Campingaz che ti proponiamo, che riesce a essere ancora meno costoso del precedente e allettante anche in assenza di offerte particolari.

Il fornello ha forme più “tradizionali”, che ricordano i vecchi fornelli da campeggio che utilizzavano i nostri genitori fino a qualche anno fa. Nonostante questo, la tecnologia e gli accorgimenti utilizzati sono di ultima generazione e garantiscono alti livelli di prestazioni e di sicurezza.

La base del fornello è in plastica e contiene le bombole usate per alimentare la fiamma, le Campingaz C 206. Può raggiungere una potenza di 1250 watt, regolabile a piacere con l’apposita rotellina.

Nella parte superiore, robuste braccia consentono di appoggiare senza timore di sbilanciarlo sia pentole che padelle, anche di grosse dimensioni.

Come sempre, viene consegnato privo di bombola per ovvie ragioni di sicurezza.

Ecco un fornello molto piccolo e dai prezzi bassi realizzato da un’azienda leader nella produzione di equipaggiamento da campeggio.

Pro
Costo:

Il Campingaz è, se non il più economico, uno dei fornelli più convenienti sul mercato così come le bombolette, anch’esse reperibili a buon mercato.

Prestazioni:

La fiamma generata è potente e resistente al vento e la potenza erogata è pari a 1.200 watt, non male per un fornello dalle dimensioni estremamente ridotte, l’ideale per far bollire l’acqua in pochi minuti.

Contro
Versatilità:

Il Campingaz viene usato per riscaldare o per preparazioni molto semplici. Non è con questo fornello che potrai cucinare o usare pentole grosse.

Fiamma:

La fiamma è concentrata e non permette di preparare o riscaldare i cibi in maniera uniforme.

button-IT-2

 

Acquista su Amazon.it (€20,5)

 

 

 

DCG EKP2423

 

5.DCG EKP2423L’ultimo prodotto della nostra classifica è un fornello da campeggio molto versatile, che viene proprio per questo utilizzato in una grande varietà di contesti diversi. In particolare, con le sue tre piastre si presta a un utilizzo più intensivo, dato che può essere collegato sia a una bombola di gas che direttamente al tubo del gpl.

Per questo, molti scelgono di utilizzarlo nella propria taverna o in terrazza, magari per poter cucinare all’aperto pietanze che in casa produrrebbero odori troppo forti.

Il fornello da campeggio DCG ha tre fuochi con accensione manuale e un utile coperchio, che protegge dalla polvere e limita i rischi di scottature accidentali una volta terminato di cucinare. La fiamma si regola tramite le classiche manopole e può raggiunge un’ottima potenza.

In definitiva, un ottimo prodotto dal rapporto qualità/prezzo eccellente, adatto a chi intende farne uso non solo in campeggio ma anche nella casa vacanze o altrove.

Ecco una breve scheda riepilogativa delle principali caratteristiche del fornello a gas DCG appena recensito.

Pro
Tre fuochi:

La presenza di tre fuochi, due grandi e uno piccolo, rende il DCG completo e versatile perché consente di preparare un pasto completo in una volta sola.

Coperchio:

Rispetto ad altri modelli simili, il DCG è dotato di coperchio che assicura riparo dal vento e protegge i fuochi quando è chiuso.

Qualità/prezzo:

Si tratta di un modello funzionale e con buona potenza che può essere acquistato a un prezzo molto conveniente.

Contro
Ruggine:

Se non perfettamente asciugati, i materiali di costruzione tendono ad arrugginirsi troppo facilmente.

Dimensioni:

Pur essendo sufficientemente compatto, questo modello potrebbe presentare dimensioni diverse da quelle dichiarate e rivelarsi più voluminoso di quello che ci si aspettava.

Acquista su Amazon.it (€26,99)

 

 

 

Yellowstone GA002

 

4.Yellowstone GA002Come scegliere un buon fornello da campeggio che sia compatibile con più bombole, anche di dimensioni importanti (per esempio, 2 kg o addirittura 5 kg)? Un buon punto di partenza è questo modello prodotto da Yellowstone, realizzato in acciaio e dotato di un design che piace ai più.

I fornelli si avviano con la pressione di un bottone, anche se molti utenti hanno avuto problemi nell’accendere il fuoco centrale in questo modo e hanno dovuto fare ricorso a un classico accendino o a dei fiammiferi. Proprio la griglia centrale è un ottimo plus di questo prodotto ed è molto adatta per tostare il pane.

Il fornello da campeggio Yellowstone offre grande stabilità e un’ampia superficie su cui cucinare con più di una stoviglia alla volta. Consigliamo, comunque, di procurarsi un riduttore per la caffettiera e i pentolini più piccoli.

Pro
Doppio fornello e griglia:

Offre due fuochi e una griglia per non rinunciare a qualunque tipo di cottura nemmeno in campeggio.

Al volo:

L’accensione avviene in modo semplice e rapido, attraverso la pressione di un tasto, così non dovrete perdere tempo con i fiammiferi.

Materiali:

La superficie di cottura è in acciaio inox e risulta facile da pulire, resistente all’utilizzo e all’esposizione all’aperto.

Contro
Manca spazio:

La presenza di un rialzo laterale limita il diametro delle padelle che possono essere utilizzate.

Acquista su Amazon.it (€49,19)

 

 

 

Papillon 8140205 

 

1.Papillon 8140205Per anni, l’unica soluzione per chi voleva cucinarsi qualcosa in campeggio era costituita dai fornelli a gas. Oggi, però, esistono sempre più modelli elettrici che vantano ottime caratteristiche e un rapporto qualità/prezzo invidiabile, tanto che il miglior fornello da campeggio del 2018, per noi, è il Papillon qui recensito.

Si tratta di un fornello da campeggio elettrico equipaggiato con due piastre, delle dimensioni di 115 e 185 mm rispettivamente.

Offre tutti i vantaggi di una normale piastra elettrica, con una grande facilità di utilizzo (basta inserire la presa e si è pronti), nessun rischio legato alla dispersione di gas e neanche il fastidio di veder finire la bombola di gas nel momento meno opportuno.

Ha una potenza totale di 2500 watt (il fornello più piccolo ne consuma 1000, quello più grande 1500) e impiega soltanto pochi minuti a scaldarsi, raggiungendo una temperatura massima di 500 gradi centigradi.

Nelle piazzole riservate ai camper puoi trovare l’attacco per la corrente e, pertanto, nella nostra guida per scegliere il miglior fornello da campeggio non poteva mancare un modello elettrico. Ecco quali sono le caratteristiche che lo contraddistinguono maggiormente.

Pro
Due piastre:

La presenza di due piastre si rivela vantaggiosa per l’utente perché permette di preparare contemporaneamente, per esempio, la pasta e il condimento o un gustoso secondo come l’hamburger.

Termostato:

Il termostato permette di regolare la temperatura desiderata per ogni piastra, fino a 500°C, in base alle proprie esigenze.

Riscaldamento:

Le piastre hanno dimensioni e potenza differenti. Quello che colpisce è la loro rapidità ed efficacia nel riscaldarsi.

Qualità/prezzo:

Non bisogna spendere molto per questo fornello efficiente e pratico da usare perché compatto, leggero e, quindi, facile da trasportare.

Contro
Protezione:

Le piastre impiegano un bel po’ di tempo a raffreddarsi e, non essendo presente alcuna protezione, c’è il rischio di scottarsi anche dopo che i cibi sono stati cotti.

button-IT-2

 

Acquista su Amazon.it (€31,73)

 

 

 

Come utilizzare il fornello da campeggio

 

Se state pensando di andare in campeggio sappiate che il fornello può decisamente essere un accessorio da non trascurare, poiché consente di preparare dei pranzetti ma anche il semplice caffè al mattino. Inoltre, è un oggetto molto utile da avere in casa, pensiamo a quelle situazioni in cui la cucina è inaccessibile (ad esempio, in caso di traslochi). Il mercato propone articoli che si differenziano per tipo di alimentazione e dimensioni. Se tutto questo può creare un po’ di confusione, provate a leggere questa piccola guida.

Fornello elettrico

I fornelli elettrici sono i più sicuri e, se confrontati ai modelli di vecchia generazione, non gravano molto in termini di consumo. Il problema, però, si pone nei campeggi meno attrezzati perché, com’è facile intuire, per il loro funzionamento è necessario avere una presa della corrente non sempre presente o, talvolta, difficile da raggiungere.

Hanno però il pregio di poter essere usati in casa, in alcuni alberghi e pensioni. Se state pensando di acquistare un articolo di questo tipo valutate la potenza: per riscaldare, preparare il caffè e far cuocere un po’ di pasta potrebbe bastare un modello da 650-800 Watt; se invece si intende cucinare per davvero allora sarebbe preferibile puntare fornelli elettrici con una potenza che va da 2.000 a 2.500 Watt, magari anche a doppia piastra.

Un’altra soluzione potrebbe essere il fornello da campeggio elettrico con piastre di resistenze diverse che permettono, ad esempio, di abbassare la potenza della piastra su cui state riscaldando qualcosa e di aumentarla sull’altra che usate per cucinare.

Fornello al kerosene

Il kerosene, a differenza di altri combustibili che derivano dal petrolio, ha una buona efficienza termica ed è meno volatile. Inoltre, è facile da acquistare. Il lato negativo, però, è che non va maneggiato con leggerezza perché tende a produrre fumo nero, ricco di fuliggine, e quando viene rovesciato accidentalmente impiega un bel po’ di tempo per evaporare (immaginate l’odore sgradevole). Risulta però essere una scelta versatile, perché il kerosene può essere impiegato anche per alimentare le torce e le lampade.

 

A gas

I fornelli da campeggio di questo tipo necessitano delle bombolette di gas per il loro funzionamento. Queste si ricariche si avvitano al fornellino e sono disponibili in diverse dimensioni. Garantiscono un risultato migliore e più rapido rispetto quelli ad alcool, soprattutto quando le temperature sono basse (ma in caso di temperature che sfiorano lo zero bisognerà munirsi di una ricarica speciale, con una miscela appropriata al contesto) e hanno anche il vantaggio di poter regolare la potenza, ma la perfezione non esiste e i fornellini a gas non fanno eccezione.

Ad esempio, la ricarica potrebbe essere difficile da reperire e non è possibile capire la sua autonomia quindi, per evitare di restare senza pranzo, bisogna portare con sé una bomboletta di scorta, con relativo peso e ingombro. Inoltre, questa soluzione potrebbe non essere ammessa in tutti i campeggi.

Dimensioni

Dopo aver visto alcune delle alimentazioni più diffuse è il caso di fare delle riflessioni riguardo la portabilità di un fornello da campeggio. Poiché immaginiamo che avrete cose ingombranti da trasportare (zaino, sacco a pelo, tenda, per citarne alcune) valutate con cura anche il peso e la grandezza di questo apparecchio. Un modello con più piastre consentirà di sentirsi lo chef del campeggio ma ha anche lo svantaggio di occupare molto spazio nel bagagliaio e di avere maggiori consumi.

Se siete in poche persone, e pensate di cenare soprattutto in giro, potreste puntare su un modello più piccolo, che consente di riscaldare, preparare la pasta e il caffè. Tuttavia, con un po’ di organizzazione anche i fornelli di dimensioni modeste possono garantire la preparazione di un bel pranzetto.

 

 

Se questo ti è piaciuto, crediamo che tu non possa proprio perderti i prossimi articoli:

 

Fornelli da campeggio

Barbecue da campeggio

Griglia elettrica

Barbecue senza fumo

Il miglior barbecue a carbone

 

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (12 votes, average: 4.92 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.