fbpx

I migliori fornelli da campeggio

Ultimo aggiornamento: 18.08.19

Fornelli da campeggio – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

Anche le vacanze avventurose in tenda o in roulotte diventano più piacevoli se puoi riscaldare cibi e bevande, operazione che richiede un buon fornello da campeggio. Devi considerare molti fattori prima di procedere con l’acquisto, tra cui lo spazio a disposizione, la stabilità e l’efficienza, altrimenti potresti ritrovarti con il fornello sbagliato proprio nel momento del bisogno. Grazie alla nostra guida puoi orientarti con sicurezza tra i numerosi prodotti presenti sul mercato, ma se sei curioso ti diciamo subito quali sono i primi due fornelli nella nostra classifica. Il modello OUTAD OUTADAM28289 si fa apprezzare soprattutto per la fiamma antivento; è compatto da chiuso, ma una volta aperto ospita pentole di grandi dimensioni e regge fino a 10 kg. Se hai a disposizione una presa elettrica, il fornello Papillon 8140205 mette a disposizione due piastre che raggiungono la bellezza di 500°C, con le quali cucinare come se fossi a casa tua.

 

 

Tabella comparativa

 

Lo mejor de los mejores

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior fornello da campeggio

 

Se ami trascorrere i tuoi weekend o le vacanze all’aria aperta, in tenda o in roulotte, devi necessariamente dotarti di una serie di accessori che rendano la tua esperienza ancora più piacevole. Tra questi ci sono sicuramente i fornelli da campeggio, molto utili per scaldare o cuocere cibi e bevande. In questa guida abbiamo messo in una sorta di classifica tutti gli elementi di cui tenere conto per scegliere il modello tra tutti quelli proposti dalle migliori marche sul mercato.

A.1 OUTAD Fornello da Campeggio

 

Guida all’acquisto

 

Differenti tipologie di alimentazione

A seconda delle tue esigenze e della disponibilità di spazio nello zaino, nella valigia o sul camper, ti dovrai indirizzare verso modelli di fornello diversi tra loro, sia per quanto riguarda le dimensioni, sia il tipo di alimentazione. Cominciamo col vedere quali apparecchi puoi trovare in vendita, partendo dal fornello a gas.

Questo dispositivo, a sua volta, si può trovare nella versione con bombola tradizionale o ricaricabile con capienze differenti, oppure con cartuccia riempita di butano o propano. Queste cartucce sono mediamente più piccole (dai 100 ai 500 grammi), garantiscono una buona autonomia ma non possono essere ricaricate e devono essere acquistate ex novo. Da questo punto di vista, dunque, un altro elemento di cui tenere conto è la facilità di reperimento delle ricariche.

Ci sono poi i modelli a multi combustibile, pensati per essere alimentati a gasolio, benzina o alcol. Si prestano per essere utilizzati in zone meno fornite di servizi (dove per esempio acquistare le ricariche delle cartucce), visto che è mediamente più semplice trovare questo tipo di combustibile. A chiudere la panoramica ci sono i fornelli a combustibile solido, alimentati da piccole tavolette che generano la fiamma fino al loro esaurimento.

Questi apparecchi si caratterizzano per dimensioni molto compatte ma anche per una capacità riscaldante limitata e per l’impossibilità di regolare l’intensità della fiamma.

 

La stabilità

I differenti modelli di fornelli si caratterizzano per forme diverse e questo inevitabilmente impatta sulla semplicità di trasporto e sulla stabilità una volta che vengono appoggiati per terra o su un tavolo.

Va da sé che un apparecchio più grande garantisce un maggior comfort di utilizzo e, nel caso di un prodotto con più fuochi, anche la possibilità di scaldare più pentole in contemporanea.

Di contro gli ingombri sono significativi e, nel caso tu voglia viaggiare solo con tenda e zaino in spalla, il peso tale da rendere ogni spostamento più faticoso e impegnativo. Nel caso di fornelli da campeggio più piccoli, come quelli con le cartucce a gas o a combustibile solido, la semplicità di trasporto rappresenta il vero valore aggiunto. Hanno però come conseguenza la scarsa potenza della fiamma, che si traduce nella possibilità di scaldare pentole e porzioni più piccole e in tempi di attesa più lunghi.

A.2 Papillon (singura varianta)

 

Manutenzione e pulizia

Il confronto tra i prezzi dei vari fornelli mette in evidenza come vi sia una grande differenza da modello a modello, sia in virtù del sistema di alimentazione sia delle dimensioni.

Ti suggeriamo dunque di leggere con attenzione le recensioni e le schede tecniche per scovare l’apparecchio che meglio si avvicini alle tue esigenze ma anche alla tua disponibilità economica.

Tieni inoltre presente che ogni fornello da campeggio, indipendentemente dalle sue dimensioni, necessita di un minimo di manutenzione, perciò quando decidi di preparare i bagagli ricordati di non dimenticare il necessario per la pulizia.

Solitamente i vari modelli sono piuttosto semplici da smontare e dunque sia da riporre, per esempio, nello zaino sia da pulire. In particolare presta attenzione alla superficie dell’eventuale piastra o utilizza una spugnetta per i modelli a combustibile liquido.

 

Il miglior fornello da campeggio del 2019

 

Avere a disposizione un piccolo fornello rende l’esperienza del campeggio più piacevole perché potrai sfruttarlo per cucinare e rallegrare le tue serate in famiglia o con gli amici mangiando (quasi) come a casa. Tra tutti i modelli venduti online abbiamo selezionato quelli che per noi sono i migliori fornelli da campeggio del 2019 così da fornirti una valida guida per scegliere quello che fa al caso tuo.

 

Prodotti raccomandati

 

OUTAD OUTADAM28289

 

Principale vantaggio:

Per merito della sua conformazione risulta particolarmente saldo, oltre a garantire una fiamma efficace e resistente al vento, che si accende tramite un tubo flessibile collegato alla bombola. Inoltre, riesce a sostenere pentole dal peso superiore a 10 kg.

 

Principale svantaggio:

Oltre che utilizzare una bombola adatta a questo fornello da campeggio, bisogna tener conto anche della mancanza di un diffusore di fiamma, motivo per il quale si concentrerà al centro della pentola. 

 

Verdetto: 9.8/10

Se volete fare una scampagnata provvisti di tutto il necessario, potrebbe esservi utile un fornello da campeggio come questo, che vi permette, a un costo sostenuto, di avere numerosi vantaggi come la fiamma antivento.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

La praticità e l’alimentazione

Se state cercando un fornello da campeggio, la prima caratteristica che vi potrebbe interessare è proprio la praticità e funzionalità del prodotto. Abbiamo selezionato OUTAD in virtù della comparazione con altri prodotti, da cui si evince la sua praticità. 

Grazie a un design antiscivolo, vi darà la possibilità di utilizzare contenitori e pentole anche di 10 kg e 30 cm di diametro, senza che vi preoccupiate di un eventuale versamento. 

A questo, si aggiunge la funzionalità dell’alimentazione con bombole a butano, agganciate da un tubo facilmente pieghevole. La garanzia di sicurezza è data dalla maniglia in acciaio inossidabile, posta a 28 cm rispetto alla lunghezza, per cui potrete fare il cambio della bombola in tutta tranquillità, lontani dalla fiamma. 

Tutto questo è da sommarsi a una velocità di accensione piezoelettrica notevole. Ciò nonostante, vi consigliamo di controllare per bene se la bombola che volete utilizzare è adeguata al modello, perché altrimenti sarà necessario acquistare un adattatore, che non è compreso nel pacco. 

Compattezza e funzionalità 

Immaginate di dover fare una scampagnata in montagna: magari siete un gruppo di scout e avete bisogno di oggetti resistenti. Ecco che vi viene incontro questo fornello da campeggio, costruito in acciaio inox e in lega di alluminio, che gli danno una conformazione robusta e compatta. 

Le gambe e i piedi sono decisamente stabili, per merito di un’apertura a serraggio con scatto che fa in modo di non avere un fornello cedevole. Inoltre, tra le principali funzionalità che lo rendono particolarmente apprezzato dai consumatori, c’è la presenza di una fiamma antivento, che vi permette di avere acceso il fuoco e riscaldare o cuocere quello di cui necessitate.

Non dovrete scervellarvi su come proteggere la fiamma, che, tra l’altro, è molto precisa, ben erogata e controllata, per merito del design funzionale.

 

Facilità di trasporto e prezzo

Se siete tipi da campeggio, oppure da montagna, ma anche se amate andare a fare dei giri in barca, sappiate che questo fornello, proprio per merito della sua compattezza, è molto leggero e abbastanza piccolo da essere trasportato un po’ ovunque. 

A tutti gli effetti è una delle sue caratteristiche principali, particolarmente apprezzata dai consumatori che di solito tendono a portarsi dietro diverse cose, ma anche da chi preferisce il minimo indispensabile. 

Infine, OUTAD, talmente piccolo da essere tenuto nel palmo d’una mano, viene venduto a un prezzo davvero basso rispetto il suo potenziale. Se siete interessati a saperne di più, qui sotto potete cliccare sul link che vi rimanda al prodotto.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Papillon 8140205

 

2.PapillonSpesso le piazzole dei campeggi sono attrezzate con attacchi per la corrente, perciò in questo caso piuttosto che un modello a gas potresti preferire un fornello elettrico.

Quello realizzato da Papillon sfoggia due piastre di dimensioni differenti (una da 155, l’altra da 185 millimetri) in grado di ospitare pentole e padelle di varie forme e vanta una potenza di 2.500 Watt, più che sufficienti per sprigionare un calore idoneo per qualunque tipo di cottura.

Potrai così metter a bollire l’acqua per la pasta o preparare un hamburger quasi come se fossi nella cucina di casa tua.

La capacità delle piastre di riscaldarsi è uno dei tratti distintivi di questo prodotto rispetto a quelli che abbiamo messo in comparazione ma obbliga anche a prestare una certa attenzione.

Le due piastre, infatti, ci mettono un bel po’ a raffreddarsi anche dopo aver spento il fornello: attento a non scottarti! Una qualunque forma di protezione sarebbe stata gradita ma avrebbe anche incrementato gli ingombri che così, invece, restano contenuti.

Nelle piazzole riservate ai camper puoi trovare l’attacco per la corrente e, pertanto, nella nostra guida per scegliere il miglior fornello da campeggio non poteva mancare un modello elettrico. Ecco quali sono le caratteristiche che lo contraddistinguono maggiormente.

Pro
Due piastre:

La presenza di due piastre si rivela vantaggiosa per l’utente perché permette di preparare contemporaneamente, per esempio, la pasta e il condimento o un gustoso secondo come l’hamburger.

Termostato:

Il termostato permette di regolare la temperatura desiderata per ogni piastra, fino a 500°C, in base alle proprie esigenze.

Riscaldamento:

Le piastre hanno dimensioni e potenza differenti. Quello che colpisce è la loro rapidità ed efficacia nel riscaldarsi.

Qualità/prezzo:

Non bisogna spendere molto per questo fornello efficiente e pratico da usare perché compatto, leggero e, quindi, facile da trasportare.

Contro
Protezione:

Le piastre impiegano un bel po’ di tempo a raffreddarsi e, non essendo presente alcuna protezione, c’è il rischio di scottarsi anche dopo che i cibi sono stati cotti.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Campingaz Camp Bistro’

 

3.Campingaz CampNella scelta di quale fornello da campeggio comprare devi sostanzialmente decidere se optare per un modello elettrico o per uno a gas e stabilire qual è l’ingombro perfetto per soddisfare le tue esigenze.

Nel caso sia in cerca di un apparecchio compatto e alimentato con una bombola, uno dei nostri consigli d’acquisto è questo dispositivo di Campingaz, leggero, facile da utilizzare e da trasportare anche grazie alla presenza di una custodia in plastica dotata di manico.

Il sistema di bloccaggio di sicurezza per le bombole permette d’inserire le ricariche con estrema semplicità e di assicurarsi un utilizzo esente da qualunque possibilità di rischio.

Il sistema di accensione è piezoelettrico, il calore generato dalla fiamma si sviluppa con una potenza sorprendente e l’autonomia di funzionamento continuativo supera senza problemi l’ora e mezza.

Inoltre le ricariche sono decisamente a buon mercato, perciò anche acquistarle non inciderà in modo significativo sul tuo portafoglio.

Il grande successo del nuovo fornello Campingaz conferma che si tratta di un prodotto in grado di assicurare numerosi benefici agli utenti. Ecco, in breve, quali sono.

Pro
Trasportabilità:

Leggero e compatto, Camp’ Bistro è facile da usare e da trasportare. Inoltre, a differenza di altri modelli simili, viene fornito con una pratica valigetta in cui poterlo inserire comodamente.

Sicurezza:

Questo modello è dotato di una leva per inserire, bloccare e contemporaneamente aprire la bomboletta in maniera comoda e, soprattutto, sicura per l’utente.

Funzionale:

Nonostante le dimensioni ridotte, il fornello riesce a sprigionare una potenza notevole, mentre la bombola ha una buona autonomia che supera un’ora e mezza di funzionamento.

Ricariche:

Tra i punti di forza maggiormente apprezzati del Campingaz c’è la grande convenienza economica nell’acquisto delle ricariche.

Contro
Reggi pentola:

Secondo alcuni pareri dei consumatori il reggi pentola è troppo scivoloso e obbliga a utilizzare il fornello solo su una superficie perfettamente piana.

 

Acquista su Amazon.it (€22,45)

 

 

 

DCG EKP2423 

 

4.DCG EKP2423Il numero di fuochi può sicuramente essere una valida discriminante da tenere in considerazione su come scegliere un buon fornello da campeggio.

Se ritieni di aver necessità di scaldare più pentole in contemporanea, la soluzione di DCG rappresenta la scelta vincente, visto che offre ben tre fuochi, due di dimensioni più ampie e uno più piccolo, ideale per essere utilizzato con un pentolino, per fare bollire l’acqua per il the o per preparare il latte per la colazione.

L’accensione avviene sfruttando il gas Gpl mentre la fiamma è protetta dal coperchio che assolve la duplice funzione di barriera contro il vento e di salvaguardia dei tre fuochi quando il fornello non viene utilizzato.

Buona la qualità generale e l’efficacia d’utilizzo mentre alcuni tra coloro che l’hanno già comprato hanno fatto notare come i materiali utilizzati non siano perfetti perché un po’ troppo facilmente soggetti alla ruggine. Per ovviare al problema meglio assicurarsi sempre di pulirlo e asciugarlo con attenzione.

Ecco una breve scheda riepilogativa delle principali caratteristiche del fornello a gas DCG appena recensito.

Pro
Tre fuochi:

La presenza di tre fuochi, due grandi e uno piccolo, rende il DCG completo e versatile perché consente di preparare un pasto completo in una volta sola.

Coperchio:

Rispetto ad altri modelli simili, il DCG è dotato di coperchio che assicura riparo dal vento e protegge i fuochi quando è chiuso.

Qualità/prezzo:

Si tratta di un modello funzionale e con buona potenza che può essere acquistato a un prezzo molto conveniente.

Contro
Ruggine:

Se non perfettamente asciugati, i materiali di costruzione tendono ad arrugginirsi troppo facilmente.

Dimensioni:

Pur essendo sufficientemente compatto, questo modello potrebbe presentare dimensioni diverse da quelle dichiarate e rivelarsi più voluminoso di quello che ci si aspettava. 

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Campingaz Camping 206 Stove

 

5.Campingaz Camping 206Se stai cercando un fornello da campeggio a gas ma non vuoi spendere molto e sai che ne farai un utilizzo sporadico, il nostro consiglio d’acquisto è questo modello di Campingaz, pensato per un uso con pentole piccole e dunque adatto per riscaldare gli alimenti o al massimo per preparazioni semplici ma non certo per cucinare.

Non farti però ingannare dalle dimensioni estremamente compatte perché comunque sprigiona una potenza di 1.200 Watt e genera una fiamma molto concentrata e resistente all’azione del vento. Il suo funzionamento passa attraverso l’uso di bombolette a gas, le cui ricariche sono economiche e facilmente reperibili.

Gli utenti che l’hanno già acquistato ne tessono le lodi come soluzione per gli escursionisti che si spostano spesso (occhio però al peso che non è proprio quello di una piuma!) e che hanno la necessità di scaldare un pasto per sé stessi o al massimo per un’altra persona.

Ecco un fornello molto piccolo e dai prezzi bassi realizzato da un’azienda leader nella produzione di equipaggiamento da campeggio.

Pro
Costo:

Il Campingaz è, se non il più economico, uno dei fornelli più convenienti sul mercato così come le bombolette, anch’esse reperibili a buon mercato.

Prestazioni:

La fiamma generata è potente e resistente al vento e la potenza erogata è pari a 1.200 watt, non male per un fornello dalle dimensioni estremamente ridotte, l’ideale per far bollire l’acqua in pochi minuti.

Contro
Versatilità:

Il Campingaz viene usato per riscaldare o per preparazioni molto semplici. Non è con questo fornello che potrai cucinare o usare pentole grosse.

Fiamma:

La fiamma è concentrata e non permette di preparare o riscaldare i cibi in maniera uniforme.

Acquista su Amazon.it (€20,15)

 

 

 

OUTAD OUTADAM28289

 

1.OUTAD Fornello da CampeggioL’efficacia di funzionamento di un prodotto di questo tipo passa per la sua stabilità e per la capacità di offrire una fiamma resistente all’azione del vento.

Tra i migliori fornelli da campeggio che abbiamo messo in comparazione spicca il modello di Outad, in particolare per la sua capacità di abbinare dimensioni estremamente compatte da chiuso e un’elevata saldezza una volta aperto.

Il merito va ascritto all’apertura e alla conformazione delle sue gambe che gli permettono di poggiare alla perfezione su diversi tipi di superfici ma soprattutto di reggere pentole e tegami anche di grandi dimensioni e con peso fino a 10 chilogrammi. La particolare struttura interna a nido d’ape, dalla quale si sprigiona la fiamma, assicura che questa sia sempre viva e che, soprattutto, sia in grado di resistere anche a raffiche di vento intense.

Questo è uno degli aspetti maggiormente apprezzati da chi ha già avuto occasione di provare il prodotto di Outad. Il tubo che si collega alla bombola di gas butano/propano ha una lunghezza elevata a tutto vantaggio della comodità d’uso e della sicurezza.

Outad ha, dunque, realizzato un fornello che offre numerosi vantaggi all’utente: si tratta di un modello che vanta un ottimo rapporto qualità/prezzo. In particolare, cliccando in basso, è possibile scoprire dove acquistare il prodotto a un’offerta davvero conveniente.

Pro
Saldo:

Grazie alla particolare conformazione delle sue gambe, il fornello si rivela stabile su qualsiasi superficie.

Portata:

Nonostante le dimensioni estremamente ridotte – sta sul palmo di una mano – ha una portata notevole perché è in grado di sopportare il peso di pentole e tegami molto più grandi fino a 10 kg di peso.

Resistenza fiamma:

La fiamma fuoriesce dalla speciale struttura realizzata a nido d’ape che rimane sempre viva anche in presenza di forti raffiche di vento.

Tubo:

Outad può essere alimentato a butano o butano/propano e, tra gli elementi che si rivelano maggiormente utili, gli utenti segnalano il tubo di collegamento con la bomboletta che è flessibile e, soprattutto, molto lungo e quindi pratico da usare.

Contro
Compatibilità bomboletta:

Se in casa hai già una bomboletta, verificane prima la compatibilità; potrebbe essere necessario acquistare un adattatore.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare un fornello da campeggio

 

Prepararsi a trascorrere del tempo spensierato all’aria aperta può essere un lavoro duro, specie per chi lo fa per la prima volta e non è abituato a stare lontano dai comfort di casa. Per essere certi di usare al meglio un fornello da campeggio assicuratevi di seguire le istruzioni riportate nella confezione dell’articolo acquistato e delle bombolette di gas compatibili, insieme con qualche trucchetto che vi segnaliamo in questo articolo.

Come collegarlo alla fonte di combustibile a gas

A seconda del modello che avete scelto di portare con voi durante la vostra vacanza in piena natura sarà diverso il tipo di alimentazione. Periodi lunghi e più stanziali, magari in una zona attrezzata per il campeggio con camper o dotata di bungalow consentirà di dotarsi di fornelli a due o tre fuochi da collegare direttamente alla bombola di GPL. In questo caso sarà sufficiente accertarsi che gli ugelli e gli attacchi del fornello siano perfettamente compatibili con questa bombola che garantisce una lunghissima autonomia anche quando si scelgono le più piccole da 10 litri.

Se invece avete esigenza di preparare pochi pasti caldi, per un paio di giorni o tutt’al più per una settimana, dotarsi del fornelletto per preparare il caffè al mattino o la pasta a pranzo sarà la scelta ottimale. Potrete scegliere quei modelli che si montano direttamente sopra la cartuccia da 100 o 500 gr. La sua autonomia ridotta consentirà anche di ridurre il rischio di incidenti e basterà collegarla al fornello per cui è stata progettata seguendo le indicazioni.

 

Alimentare un fornello con alcol

Se il fornello è alimentato con un combustibile diverso dal gas, e quindi non è contenuto nell’apposita bomboletta, allora accertatevi di seguire con attenzione le istruzioni previste in fase di assemblaggio delle parti. Di solito si usa alcol denaturato, il più economico e facile da reperire un po’ ovunque. Bisogna però prestare grande attenzione al suo uso: è altamente incendiabile e se dovesse versarsene un po’ durante l’uso o mentre si riempie il contenitore apposito, possono essere guai.

Meglio prendere tutte le necessarie precauzioni prima di apprestarsi ad accendere il fuoco. Quindi occhio a isolare lo spazio intorno al fornello, da usare sempre al di fuori della tenda le cui pareti sono altamente infiammabili. Proteggere la fiamma dal vento consentirà di evitare che si spenga o che foglie secche o altro materiale leggero possa arrivare a lambire le fiamme.

Riporre con attenzione ogni pezzo del fornello

Non sono tutti uguali ed esistono fornelli composti da più o meno pezzi. In ogni caso è sempre bene accertarsi di riporre tutto il contenuto correttamente e in ordine nel proprio contenitore. La perdita di qualche pezzo potrebbe compromettere il funzionamento di tutto il fornello e rivelarsi noioso andare alla ricerca dei ricambi più minuti.

Alcuni modelli, per consentire un facile trasporto anche negli zaini più carichi, sono realizzati in modo da compattarsi completamente quando non in uso. Seguire l’ordine corretto anche quando è ora di andare a casa vi eviterà di perdere la pazienza portando via i pezzi sparsi tra l’uno e l’altro zaino.

 

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (6 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status