Il miglior scaldasalviette elettrico

Ultimo aggiornamento: 29.03.20

Scaldasalviette elettrici – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2020

 

Gli scaldasalviette sono dei veri e propri salvavita durante i mesi invernali, quando c’è bisogno di riscaldare gli ambienti e asciugare velocemente salviette e asciugamani d’arredo per il proprio bagno. Uno dei più gettonati è Fabinstore Scaldasalviette elettrico (720 x 400), apprezzato per la sua potenza a 300 watt e per la facilità di montaggio, grazie ai pratici ganci inclusi nella confezione. Cortina 1CO0000092048 è invece uno scaldasalviette elettrico classico, dal buon rapporto qualità/prezzo e a basso consumo energetico. È inoltre facile da usare e da installare.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior scaldasalviette elettrico

 

A metà strada tra un calorifero e un complemento d’arredo, gli scaldasalviette sono sempre più diffusi nei bagni di case e appartamenti. Questo perché assolvono a svariate funzioni, che abbiamo analizzato nella nostra guida all’acquisto, insieme agli aspetti da considerare prima di comprare un prodotto di questo tipo e alle recensioni dei migliori modelli per noi che trovi nella nostra classifica.

33

 

Guida all’acquisto

 

Struttura e materiali

Come si può facilmente desumere dal nome, questi apparecchi hanno la funzione principale di scaldare gli asciugamani e i teli. La loro struttura è particolare, visto che sono pensati per essere appesi alla parete, per occupare poco spazio (soprattutto grazie a uno spessore ridotto) e per ospitare le salviette. Per questo motivo gli elementi che li compongono non sono disposti in modo regolare bensì con alcuni spazi più ampi, in modo da riuscire a sistemare agevolmente gli asciugamani.

Gli scaldasalviette sono pensati per essere collocati in bagni, cucine o comunque in ambienti di questo tipo e devono dunque essere in grado di resistere all’azione dell’acqua e dell’umidità. Per questo le case produttrici delle migliori marche utilizzano l’alluminio o l’acciaio e vernici epossidiche, specificamente pensate per resistere alla corrosione.

A seconda delle dimensioni del modello che sceglierai, che devono essere ovviamente proporzionate a quelle della stanza nella quale lo collocherai, potrai sfruttare il potere riscaldante del dispositivo per rendere più gradevole il clima, utilizzandolo dunque come supporto per il calorifero.

La collocazione è altresì influenzata dalla tipologia dello scaldasalviette perché, a fianco del più diffuso e conosciuto modello a parete, ce ne sono a piantana oppure ribaltabili. Questi ultimi, per esempio, possono essere sfruttati anche per stendere la biancheria.

 

Elettrici o collegati all’impianto di riscaldamento

Il funzionamento di uno scaldasalviette è influenzato dal tipo di alimentazione che gli permette di funzionare e che, mettendo a confronto i prezzi, risulta anche uno dei fattori che determina un certo tipo di costo piuttosto che un altro.

Fondamentalmente questi dispositivi possono essere alimentati dalla corrente elettrica oppure essere collegati all’impianto di riscaldamento della casa. I primi ti consentono di scegliere quando metterli in funzione (basta collegare la spina!) e dunque utilizzarli anche qualora la caldaia sia spenta. Una resistenza elettrica si occupa di aumentare la temperatura del liquido termovettore presente all’interno dell’apparecchio. Quelli collegati all’impianto, invece, funzionano come i caloriferi presenti in casa.

Solitamente gli scaldasalviette presenti sul mercato sono dotati di un termostato che consente di regolare il livello di calore emanato, così da impostare la temperatura desiderata e mantenerla costante nel corso della giornata.

34

 

Questione (anche) di prezzo

Come accennato è possibile trovare scaldasalviette realizzati in alluminio o in acciaio, sebbene il mercato tenda a privilegiare quest’ultimo, con un’offerta di modelli, dimensioni e forme molto ricca, capace di soddisfare il tuo gusto estetico… anche nel caso sia particolarmente originale.

In che cosa differiscono i due prodotti? Le proprietà riscaldanti sono piuttosto simili ma l’alluminio tende a raggiungere la temperatura desiderata più velocemente (e altrettanto velocemente si raffredda una volta spento). L’acciaio tende a scaldarsi e raffreddarsi più lentamente ma, di contro, sfoggia una robustezza e una resistenza all’usura superiori, mentre l’alluminio è più delicato.

I modelli in acciaio sono mediamente più cari, dunque se sei in cerca del risparmio prima di tutto, opta per uno scaldasalviette in alluminio, ben sapendo però che avrai un range di scelta di forme ridotto.

 

I migliori scaldasalviette elettrici del 2020

 

In inverno uscire dalla doccia, trovarsi in un bagno con un bel tepore e farsi avvolgere da un accappatoio caldo è uno dei piaceri della vita. Se non siete soddisfatti del calore del vostro termosifone o se semplicemente volete aggiungere un apparecchio per intiepidire i vostri asciugamani, l’acquisto di uno scaldasalviette è un’opzione intelligente e spesso anche a buon mercato. Per aiutarvi a effettuare una scelta ponderata, qui di seguito abbiamo selezionato quelli che per noi sono i migliori scaldasalviette elettrici del 2020, mettendo in comparazione caratteristiche tecniche e prezzo di vendita.

 

Prodotti raccomandati

 

Fabinstore Scaldasalviette elettrico

Principale vantaggio

Come già accennato, lo scaldasalviette in questione è molto leggero e funzionale, per cui si adatta bene a qualsiasi spazio, essendo anche facile da assemblare. Inoltre il colore bianco ne accentua la forma elegante.

 

Principale svantaggio

Le dimensioni sono l’unica pecca di questo prodotto, per chi è abituato ad avere qualcosa in più: riesce a trattenere ed espandere il calore solo in due asciugamani, per cui bisogna aspettare per far asciugare le altre.

 

Verdetto: 9.8/10

Un prodotto pratico, che unisce l’utile al dilettevole, visto il poco spazio che occupa, l’utilizzo semplice e intuitivo, con un pizzico di eleganza che non guasta mai e rende l’ambiente più creativo.

Acquista su Amazon.it (€103)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Uso e consumo

Lo scaldasalviette Fabinstore è adatto a chi vuole avere il comfort del due in uno, ossia riscaldare l’ambiente e allo stesso tempo asciugare le salviette umide. In particolare, tale prodotto è alimentato anche a energia elettrica, una componente che è doppiamente vantaggiosa.

Da un lato, infatti, permette di usufruire del riscaldamento anche quando l’impianto principale, solitamente a gas, è staccato, e in secondo luogo il consumo ne risulta notevolmente ridotto, nonostante la sua potenza di ben 300 watt.

Per questo può essere considerato quasi come un pezzo d’arredamento a cui è difficile non cedere, con le sue dimensioni, che seppur piccole permettono comunque di intiepidire l’ambiente, e la sua funzionalità.

Il suo utilizzo è molto semplice: con il termoregolatore sottostante, costituito da due manovelle dal carattere piuttosto intuitivo, è possibile stabilire a che potenza deve essere azionato lo scaldasalviette e quando spegnerlo o accenderlo.

A quel punto, una volta sistemato, la corrente tenderà mano a mano a riscaldarlo, fino al raggiungimento della temperatura desiderata.

Consigli pratici

Lo scaldasalviette Fabinstore può essere usato in modo autonomo grazie alla sua fonte diretta di corrente, ma bisogna comunque prestare attenzione ad alcune caratteristiche interne, in primis la presenza della resistenza elettrica.

Quest’ultima ha il compito di riscaldare l’acqua contenuta e la parete radiante, per permettere la normale funzionalità dello scaldasalviette, ma è importante che sia sempre carico di acqua, per evitare spiacevoli inconvenienti, come numerosi malfunzionamenti che possono così accadere dopo poco tempo dal suo utilizzo.

Per quanto riguarda l’estetica, invece, non occorre alcuna manutenzione, visto che è creato con solido acciaio inox bianco, e non solo poco soggetto a usura, ma anche duraturo nel tempo e accattivante per qualsiasi ambiente.

 

Qualità/prezzo

Di base gli scaldasalviette non sono presenti sul mercato a un costo molto vantaggioso, vista la forte richiesta e anche la loro praticità.

Però nel caso del modello di Fabinstore, numerosi clienti sono rimasti soddisfatti dal giusto rapporto qualità/prezzo, che soddisfa le aspettative mostrate. Infatti ha un costo competitivo, una spesa minima in confronto ai pregi che offre a lungo termine, quali i bassi consumi e il riscaldamento diffuso.

Inoltre, se cercate uno stile piuttosto sobrio ma con una nota di eleganza, questo è il prodotto giusto per voi, sia per la forma e sia per il colore, che non stona con il resto dell’arredamento, essendo neutro.

 

Acquista su Amazon.it (€103)

 

 

 

Cortina 1CO0000092048 

 

2.Cortina 1CO0000092048Se state valutando come scegliere un buon scaldasalviette elettrico con termostato, il prezzo di vendita è un fattore da non sottovalutare. Il prodotto di Cortina, a fronte di un design non particolarmente originale, riesce ad abbinare qualità delle prestazioni a un costo accessibile. Per questo è uno dei modelli più venduti online e uno dei migliori tra quelli che abbiamo messo in comparazione.

Il termostato analogico consente di impostare facilmente la temperatura ottimale, la buona potenza dello scaldasalviette Cortina assicura il raggiungimento del clima desiderato in pochi minuti. L’installazione è facile e, se avete un minimo di dimestichezza con il fai da te, non avrete alcun tipo di difficoltà.

La semplicità di utilizzo, la bontà delle prestazioni e il prezzo aggressivo rendono il Cortina un prodotto che ci sentiamo di consigliare a chiunque necessiti di comprare uno scaldasalviette in grado di assolvere al meglio la propria funzione e che non obbliga a svenarsi per acquistarlo.

Concludiamo e riassumiamo quanto scritto nella guida con la seguente lista dei pro e dei contro dello scaldasalviette proposto, riportando anche il link dove acquistarlo.

Pro
Prezzo:

Lo scaldasalviette si presenta tra i più economici in riferimento ai prodotti presenti sul mercato e appartenenti alla stessa categoria. Ciò, naturalmente, non preclude in alcun modo all’elemento scaldante di poterti fornire una serie di utilissime funzioni.

Funzionalità:

Opera in maniera rispondente a quanto dichiarato dal fabbricante nel manuale d’uso, specialmente con particolare riferimento al tema del risparmio energetico in termini di minimizzazione di potenza dissipata.

Design:

Il colore, le linee, i volumi, i rapporti tra le dimensioni sono stati scelti in maniera molto accurata per restituirti un prodotto riposante alla vista e che ben si integra nell’ambiente in cui viene installato.

Contro
Lunghezza cavo:

Alcuni utenti hanno lamentato nei loro pareri, la presenza di un cavo di ridotte dimensioni: se non hai una presa nelle immediate vicinanze del punto di installazione, molto probabilmente dovrai avvalerti di una scomoda prolunga.

button-IT-2

 

Acquista su Amazon.it (€118,9)

 

 

 

Fabinstore 500 W

 

5.Cristallino termoarredo elettrico CRPensato per bagni dalle dimensioni medio/ampie, lo scaldasalviette elettrico di Cristallino è tra i modelli dotati di termostato più venduti online, in virtù della semplicità di installazione. Si tratta di un apparecchio da utilizzare come integrazione al riscaldamento di casa oppure come valida alternativa nelle stagioni intermedie quando l’impianto domestico non è attivo.

Numerosi i modelli disponibili che si differenziano tra loro per le dimensioni e il prezzo ma che sono tutti caratterizzati dalla presenza di un termostato per la regolazione della temperatura e l’impostazione delle funzioni di accensione/spegnimento programmabile, così da limitare i consumi di energia elettrica nelle ore nelle quali non siete in casa.

Il design e la colorazione bianca sono piuttosto tradizionali mentre il prezzo di vendita colloca i modelli di Cristallino nella fascia media del mercato. Il tempo necessario al raggiungimento della temperatura desiderata è stimabile in pochi minuti, funzionalità che rende questo scaldasalviette un prodotto che ci sentiamo di consigliare, sebbene un piccolo ritocco del prezzo verso il basso lo renderebbe a nostro parere più appetibile.

La nostra guida sullo scaldasalviette proposto da Cristallino viene adesso completata da una rapida comparazione delle principali caratteristiche, in termini di pro e contro, messe in rilievo dalle recensioni degli utenti.

Pro
Efficienza:

Questo scaldasalviette, a detta degli utenti, risponde in maniera esaustiva a tutte le specifiche che il fabbricante dichiara nel manuale delle istruzioni. È un prodotto che fa poco, ma quello che garantisce lo fa in maniera più che buona.

Operatività:

Con la tecnologia proposta da Cristallino puoi pensare di riscaldare il tuo locale bagno in poco tempo e in maniera soddisfacente.

Contro
Solo per piccoli ambienti:

Si tratta di un apparecchio adatto a essere istallato soltanto in un bagno di dimensioni ridotte in quanto, nel caso di spazi più grandi, non è in grado di garantire il raggiungimento della temperatura ottimale.

Design:

Anche il design è oggetto di alcune critiche da parte degli utenti, soprattutto per quel che riguarda l’aspetto estetico e di integrazione con l’ambiente domestico. Le linee sono forse un po’ troppo spartane, così come i rapporti dimensionali avrebbero potuto essere tarati su basi differenti.

button-IT-2

 

Acquista su Amazon.it (€115)

 

 

 

Ercos ASTEE5001500 

 

3. Ercos ASTEE5001500Se il vostro bagno è privo di impianto di riscaldamento centralizzato e vi state interrogando su quale scaldasalviette elettrico comprare, il modello di Ercos è proposto con interessanti offerte e vanta caratteristiche che lo rendono semplice da installare, grazie al kit per il fissaggio al muro, e utilizzare.

Collocato in una sala da bagno dalle dimensioni standard, assicura il raggiungimento di un piacevole tepore in pochi minuti (grazie all’utilizzo di un liquido termoconvettore diatermico) senza per questo incidere in modo significativo sul consumo di energia elettrica.

Questo scaldasalviette si caratterizza per un design tradizionale e per la colorazione bianca, scelte che lo rendono adatto a qualunque stile abbiate adottato per il vostro bagno. Certo se avete esigenze di un dispositivo capace anche di appagare l’occhio, questo non è, a nostro parere, il modello migliore. D’altra parte il suo prezzo di vendita, che colloca l’Ercos nella fascia media del mercato, lo rende uno dei prodotti più economici tra quelli messi in comparazione nella nostra classifica.

Una volta che con la presente guida ti abbiamo spiegato quali sono le caratteristiche salienti da tenere in considerazione quando si decide di acquistare un simile dispositivo, ti invitiamo infine a leggere la seguente sezione riservata a un’analisi schematica dei pro e dei contro che gli utenti hanno riscontrato ed evidenziato nella loro recensione.

Pro
Installazione:

Gli utenti che hanno anche solo una piccola dimestichezza con i più familiari arnesi da lavoro presenti in praticamente tutte le case, non dovrebbero avere alcuna difficoltà a montare in maniera autonoma e veloce il proprio scaldasalviette.

Rapporto qualità/prezzo:

Il prodotto offerto da Ercos presenta, a un prezzo tra i più economici, tutte le caratteristiche base che ti aspetti di trovare in uno scaldasalviette di un determinato livello qualitativo.

Contro
Ambienti:

Per gli ambienti piccoli, quali per esempio un bagno in appartamento, l’elemento lavora egregiamente. Tuttavia, se è tua intenzione installarlo e utilizzarlo anche in ambienti più grandi e dispersivi, i tempi per raggiungere la temperatura desiderata si fanno decisamente più alti.

button-IT-2

 

Acquista su Amazon.it (€139,5)

 

 

 

Ercos Scaldasalviette bagno 120×50 cm

 

La soluzione più efficace, quando non si ha un impianto di riscaldamento centralizzato, è quella di installare un comodo scaldasalviette come quello proposto da Ercos, che oltre a essere disponibile in diverse dimensioni, è anche adattabile ai vari ambienti, con l’incentivo della sua forma semplice.

Con il suo kit di fissaggio a muro, è facile da montare e viene proposto con un’offerta piuttosto competitiva e vantaggiosa, per chi non ha grandi pretese e non vuole necessariamente spendere un capitale.

Ovviamente è una scelta economica e per questo non il massimo della qualità, ma può essere un ottimo compromesso per tempi brevi e una soluzione alternativa a prodotti che richiedono una maggiore manutenzione.

Anche in questo caso il funzionamento è semplice e intuitivo, soprattutto per l’accensione; in pochi minuti, infatti, lo scaldasalviette è pronto e ben caldo. Procediamo a elencarvi i maggiori pregi e difetti del prodotto in questione.

Pro
Economico:

Un primo pregio importante è la sua convenienza, che lo rende una scelta perfetta e un buon compromesso per chi ha bisogno di una soluzione veloce e senza voler spendere cifre troppo alte.

Veloce:

Un elemento che non si può negare a questo scaldasalviette è la sua velocità, infatti è estremamente facile da azionare e in pochi minuti risulta caldo e pronto per ospitare asciugamani o riscaldare l’ambiente.

Dimensioni:

Ercos mette a disposizione del cliente diverse dimensioni del prodotto, a seconda delle sue esigenze. Questa è un’ottima cosa, se consideriamo che alcuni bagni sono molto piccoli.

Contro
Qualità:

Essendo, come già accennato, piuttosto economico, è creato con materiali meno resistenti e con meno funzionalità rispetto a quelli in acciaio, che sono più all’avanguardia.

Acquista su Amazon.it (€64,99)

 

 

 

Come utilizzare uno scaldasalviette elettrico

 

Avere un supporto a parete grazie a cui poter asciugare in tempi brevi accappatoi, asciugamani e altri panni, è tra le opzioni che spingono tanti all’installazione di uno scaldasalviette elettrico. Capire il corretto funzionamento del prodotto può tornare utile per sfruttare al meglio le opzioni disponibili.

Impostate la corretta temperatura

Gran parte dei modelli presentano un pratico termostato grazie a cui impostare e stabilire i gradi necessari. Capite bene leggendo nel manuale di istruzioni su che valore posizionare il tutto, guardando anche al risparmio in bolletta.

 

A distanza di sicurezza

La giusta collocazione è un fattore decisivo per poter beneficiare degli effetti prodotti dall’oggetto. In caso avete scelto di collocare l’oggetto nelle vicinanze di una doccia controllate che sia presente la dicitura IPx4 o IPX5. Si tratta di indici di protezione che isolano da schizzi d’acqua.

 

Verificate la posizione della presa di corrente

Sfruttando il collegamento alla corrente elettrica è buona norma che lo scaldasalviette rispetti una distanza di sicurezza rispetto al cavo. Sessanta centimetri sono la misura adeguata. Avere un cavo troppo corto e teso è altamente sconsigliato.

 

Programmate secondo necessità

Se presente un display per il controllo delle funzionalità è bene sfruttarlo, avendo cura di settare la giusta opzione a seconda della stagione o del tipo di riscaldamento che si vuole ottenere. La personalizzazione va sempre impostata da persone adulte e con un occhio di riguardo per il consumo.

 

Non improvvisate in presenza di anomalie

La possibilità di un guasto o di un malfunzionamento è uno scenario che sfortunatamente può verificarsi. Nel caso in cui la temperatura impostata non venga raggiunta o si presentino altre problematiche è bene consultare in prima battuta il libretto delle istruzioni. Se l’anomalia persiste vi suggeriamo di non toccare cavi e fili ma contattare un tecnico specializzato.

 

Asciugate con moderazione

L’utilizzo del supporto nasce come aiuto complementare per chi dopo una doccia vuole evitare di dover stendere all’aperto l’accappatoio o un asciugamano da bagno. Utilizzare lo scaldasalviette per asciugare tutti i panni presenti nella lavatrice non risponde allo scopo per cui è stato creato il prodotto e ha una forte incidenza sui consumi elettrici in casa.

Procedete a una regolare manutenzione

Nel momento in cui le temperature iniziano a salire è bene regolare di conseguenza il consumo e il termostato. Procedete a un controllo e una pulizia delle zone riscaldanti, ponendo sotto la valvola di sfiato un recipiente. A questo punto procedete all’apertura moderata della valvola, facendo così fuoriuscire l’aria che si è accumulata nel dispositivo.

 

Controllate la bontà del cavo

Procedete a un check periodico della presa e del cavo di collegamento. Una volta rimossa la spina dalla parete premuratevi che il filo sia sempre ben protetto e non eccessivamente teso o con tagli e rotture visibili.

 

 

 

Domande Frequenti

 

A cosa serve lo scaldasalviette elettrico?

Lo scaldasalviette elettrico è un particolare connubio tra un termosifone e un porta asciugamani. La sua funzione principale è quella di scaldare i teli e asciugamani che vengono appesi, tramite un sistema di riscaldamento elettrico. Sono particolarmente utilizzati in inverno, quando si esce dalla doccia e ci si vuole avvolgere in un bel telo caldo senza soffrire troppo il freddo. Si possono appendere al muro, quindi non occupano troppo spazio e si potranno installare anche in un bagno di pochi metri quadri.

 

Come funziona uno scaldasalviette elettrico?

Lo scaldasalviette elettrico può funzionare sia tramite corrente elettrica sia collegandoli direttamente all’impianto di riscaldamento della casa. I primi sono i più pratici, in quanto basta fissarli al muro e collegare la spina alla presa della corrente per poterli usare in qualsiasi momento. Il calore verrà generato dalla resistenza elettrica che aumenterà la temperatura del liquido termovettore situato all’interno dello scaldasalviette. I modelli da collegare all’impianto funzioneranno esattamente come un termosifone, quindi si dovrà gestire la temperatura tramite il termostato di casa.

 

Quanti watt consuma uno scaldasalviette elettrico?

Questi dispositivi possono consumare diversi watt a seconda del modello. Quelli più performanti possono arrivare a consumare fino a 1.000 watt contro i 500 watt di quelli ‘standard’. Il consumo può essere regolato attraverso un termostato che oltretutto permette di decidere a quale temperatura tenere lo scaldasalviette. Per risparmiare sui consumi vi consigliamo di optare per un modello da collegare all’impianto di riscaldamento, mentre se ne volete fare un utilizzo sporadico può andare bene anche un modello elettrico.

 

Come montare uno scaldasalviette elettrico?

Per montare lo scaldasalviette elettrico avrete bisogno di un kit di montaggio. Questo è solitamente presente nella confezione del prodotto, quindi non dovrete acquistarlo separatamente. Seguite le istruzioni riportate sul manuale, in quanto ogni modello può avere un tipo di installazione diversa. In generale dovrete utilizzare una dima di montaggio per poter prendere le misure e in seguito usare un trapano per forare il muro nei punti giusti. In seguito dovrete fissare lo scaldasalviette utilizzando una chiave inglese e poi completare il montaggio aggiungendo il termostato.

 

Che differenza c’è tra lo scaldasalviette elettrico e quello non elettrico?

Lo scaldasalviette elettrico va collegato ad una presa della corrente e potrà creare calore attraverso la resistenza elettrica. Il vantaggio di questi modelli sta nella possibilità di poterli usare anche quando i riscaldamenti di casa sono spenti. Gli scaldasalviette non elettrici si collegano direttamente all’impianto di riscaldamento centrale, quindi la loro temperatura si dovrà impostare tramite il termostato di casa.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili 

 

De Longhi OPCSVI3521160S5

Principale vantaggio:

Il Madeira Acqua Air System è un radiatore a doppio sistema, aria e acqua; questo gli permette di offrire una elevata versatilità d’uso, grazie alle sue molteplici modalità di funzionamento; inoltre è prodotto da un brand italiano molto noto per la sua affidabilità ed esperienza.

 

Principale svantaggio:

Il prezzo di vendita, purtroppo, lo colloca ben lontano dalla fascia economica, in compenso si tratta di un termoarredo di alta qualità, caratterizzato da un design molto curato, ed è molto versatile grazie alla sua multifunzionalità.

 

Verdetto 9.9/10

È un termoarredo a tutti gli effetti, ma facile da installare e da programmare, efficiente e con un bel design; ecco perché, nonostante il costo, è uno dei modelli più venduti.

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Termoarredo ideale per il bagno

Il termoarredo Madeira Acqua Air System, prodotto dalla ditta italiana De Longhi, è un radiatore a dodici elementi, suddivisi in quattro gruppi da tre, che è stato progettato per sfruttare sia il sistema di riscaldamento tradizionale ad acqua, con una resa termica di 500 Watt, sia la termoventilazione elettrica, con una potenza di 1.000 Watt.

È un termoarredo ideale da usare nei bagni, dal momento che è estremamente efficace nel riscaldare al meglio e in tempi brevi i piccoli ambienti, grazie alla termoventilazione, e a mantenere caldi e asciutti asciugamani, tovaglie e accappatoi, grazie agli elementi dal design curvo, posti orizzontalmente a gruppi di tre, in modo da facilitare l’inserimento degli asciugamani.

La confezione include anche il kit per il fissaggio a parete, la dima di montaggio e il telecomando per controllarlo da remoto.

Multifunzionale ed estremamente versatile

Il telecomando in dotazione è dotato di un piccolo display LCD dove è possibile visualizzare le varie modalità di funzionamento, e impostarle tramite gli appositi pulsanti di controllo.

Il termostato dello scaldasalviette Madeira è regolabile, in modo da variare la temperatura in base alle proprie esigenze, ma si possono impostare anche varie modalità predefinite, come per esempio l’Anti-Freeze, che fa in modo di non far scendere mai la temperatura ambiente al di sotto dei 7°, la funzione Night, che mantiene una temperatura confortevole durante la notte con il minimo consumo di energia, la funzione Cycle, ideale per l’asciugatura rapida degli indumenti, e la funzione di termoventilazione per il riscaldamento ambientale.

 

Programmabile su base giornaliera e settimanale

Il termoarredo scaldasalviette Madeira dispone anche di una funzione chiamata Chrono, che gli permette di essere programmato su base giornaliera oppure settimanale, a seconda delle proprie esigenze, con due differenti livelli di temperatura per il giorno e per la notte; in questo modo è possibile facilitarne ulteriormente la gestione, soprattutto per coloro che riescono a mantenere una routine abitudinaria in maniera costante.

Le persone che lo hanno acquistato lo ritengono un termoarredo di qualità eccellente, sia dal punto di vista del design sia per le caratteristiche posseduto e per il livello di prestazioni offerte; consigliano, però, di lasciare l’installazione nelle mani di un tecnico specializzato, dal momento che è abbastanza complicata da eseguire e richiede anche una certa conoscenza per quanto riguarda l’elettronica e l’impiantistica.

 

 

De’Longhi OPCSVI3521160S5

 

1.De'Longhi OPCSVI3521160S5Un dispositivo che riesce ad abbinare funzionalità e bellezza. Stiamo parlando del miglior scaldasalviette elettrico di De’Longhi, un’azienda che da anni è una garanzia per quanto riguarda gli elettrodomestici per la casa. Disponibile nei colori bianco e in un elegante antracite, sfoggia un design moderno che ruota attorno alla forma curva e alle lame piatte, che conferiscono un tocco di classe in più al bagno nel quale viene installato.

Unisce i benefici di uno scaldasalviette a quelli di una soffiante così da assicurare un calore ottimale in un breve lasso di tempo. Quello che secondo noi è il miglior scaldasalviette elettrico del 2020, può essere controllato con un telecomando a infrarossi dotato di display Lcd oppure direttamente dal pannello, così da selezionare le tre differenti modalità di riscaldamento: solo scaldasalviette, solo ventilatore oppure le due funzionalità abbinate.

Il termostato può essere programmato per i vari giorni della settimana così da rendere il prodotto di De’Longhi operativo solo quando realmente serve, con conseguente risparmio di energia elettrica. Il prezzo di vendita è elevato ma adeguato a quanto di buono questo scaldasalviette è in grado di offrire.

Concludiamo la nostra guida invitandoti alla lettura dei pro e dei contro dello scaldasalviette descritto nella presente recensione.

Pro
Multifunzionale:

Grande vantaggio di questo scaldasalviette proposto da De’Longhi è la possibilità di utilizzarlo secondo differenti modalità di funzionamento: dalla versione notte alla versione antigelo, dalla versione comfort alla versione stand-by.

Programmabile:

Il termostato è programmabile e ciò ti permette di poter gestire in tutta tranquillità, a seconda delle esigenze e in maniera organizzata, la modalità di funzionamento e di diffusione del calore.

Facile da installare:

L’aspetto tecnico dell’installazione presso la tua abitazione richiede probabilmente l’intervento di un tecnico pratico del settore; tuttavia, se sei un appassionato del fai da te, molto probabilmente sarai in grado di fissarlo a parete autonomamente.

Contro
Design:

Il colore grigio antracite e la disposizione degli elementi radianti non sono proprio il massimo in termini di integrabilità con gli ambienti in cui si intende installarlo.

button-IT-2

 

 

 

 

P.I.E.S.L Comfy Towel

 

4.P.I.E.S.L Comfy TowelNon avete alcun interesse per l’estetica ma nella scelta di uno scaldasalviette ponete la vostra attenzione esclusivamente alle offerte di vendita perché volete spendere il meno possibile? Allora con Comfy Towel soddisferete appieno i vostri desideri, abbinando anche un ingombro ridotto.

Questo apparecchio, infatti, è piccolo (la larghezza è di 60 cm) e si installa facilmente grazie al kit e ai tasselli presenti in confezione. È pensato per essere utilizzato in ambienti non particolarmente spaziosi e per reggere asciugamani standard. Viste le dimensioni è necessario attendere qualche minuto in più rispetto ai modelli della concorrenza prima che raggiunga la temperatura desiderata. D’altra parte il punto di forza del Comfy Towel è il prezzo, perciò è indispensabile accettare alcune rinunce.

Se avete la necessità di riscaldare il bagno, questo non è il modello giusto e vi consigliamo di dare un’occhiata agli apparecchi che lo precedono nella nostra classifica dei migliori scaldasalviette elettrici del 2020. Se invece volete essenzialmente intiepidire gli asciugamani, assolve al meglio il suo compito.

Arricchiamo la nostra guida con un pertinente riferimento ai pro e ai contro che il Comfy Towel ha dimostrato di avere.

 

Pro

Basso consumo: La soluzione proposta da P.I.E.S.L opera garantendo un risparmio in bolletta davvero notevole: sotto questo aspetto le recensioni degli utenti sono decisamente positive, infatti.

Prezzo: Il prezzo è forse, a oggi, il più economico tra quelli presenti sul mercato per prodotti della stessa categoria. Naturalmente un prezzo così basso non garantisce qualità eccellenti.

 

Contro

Design: Il design lascia un po’ a desiderare, non tanto sotto il profilo stilistico quanto sotto il profilo funzionale. Infatti, se consideri la distanza tra gli elementi radianti, scoprirai come essa sia stata calcolata in maniera approssimata in riferimento all’uso pratico che di essi l’utente ne fa.

Non per tutto: È possibile riscaldare soltanto piccoli manufatti, mentre decisamente inefficiente risulta essere l’idea di acquistarlo per riscaldare grossi asciugamani o teli.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Se questo ti è piaciuto, crediamo che tu non possa proprio perderti i prossimi articoli:

 

Scaldabagno elettrico

Radiatore elettrico olio

Il miglior radiatore digitale

Stufa da bagno

Stendino elettrico

 

 

2
Leave a Reply

avatar
1 Commentare le discussioni
1 Risposte alla discussione
0 Followers
 
I commenti con il maggior numero di reazioni
La discussione più calda
2 Gli autori dei commenti
BuonoedEconomicoGian Franco I più recenti autori dei commenti
  Sottoscrivere  
Il più nuovo Il più vecchio Il più votato
Notifica di
Gian Franco
Ospite
Gian Franco

Buongiorno Vorrei chiedere un consiglio su un problema di riscaldamento di una piccola camera 2.8x3x2.7 m attualmente riscaldata da termosifone tradizionale ad acqua centralizzata e inserita da vecchio proprietario in una nicchia ricavata nella parete della stanza stessa. Il calore diffuso dal termosifone si disperde nei muri della nicchia , profonda il doppio dello spessore del termosifone. Vorrei quindi eliminare il termosifone da tale posizione ma senza recuperarlo e riposizionarlo su altra parete e pensare invece ad una soluzione alternativa , che magari non riusi l’acqua dell’impianto centralizzato. Pensavo ad un termosifone elettrico ma non saprei che wattaggio servirebbe per… Read more »

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico

Salve Gian Franco, la stanza è piccola e quindi facilmente riscaldabile. Il punto però è che rinunciare a un termosifone per una stufa elettrica potrebbe essere controproducente dal punto di vista dei consumi, a meno che il suo utilizzo non sia regolato e strettamente limitato alle necessità contingenti. Ricapitolando, quindi, la stanza è piccola e preferiresti una soluzione alternativa simile a quella offerta da un termosifone elettrico; a questo punto potrebbe essere utile valutare un bel termoconvettore, come l’IKAYAA per esempio, o uno simile di un’altra marca. Dell’IKAYAA abbiamo un’esperienza diretta: usato l’inverno scorso per scaldare il soggiorno (dalle dimensioni… Read more »

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status