n n
n
n
▷ Le migliori macchine per la pasta. Classifica e Recensioni

La migliore macchina per la pasta

Ultimo aggiornamento: 10.12.19

Macchine per la pasta – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

Il nostro consiglio per chi acquista è di verificare subito gli accessori in dotazione con la macchina per la pasta: verifica che, come nel caso del Marcato Atlasmotor, il primo modello nella nostra classifica, sia possibile fare tutti i tipi di pasta, agnolotti, cappelletti, tagliatelle; e non trascurare la facilità di utilizzo, che è invece il punto di forza della Imperia 332320, una delle migliori macchine a motore elettrico italiane.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere la migliore macchina per pasta

 

Fatta in casa con ingredienti selezionati acquisisce un valore che solo noi italiani riusciamo a comprendere fino in fondo: chi ha fatto della pasta il pilastro della propria cultura alimentare conosce il valore della varietà dei formati e della resa degli ingredienti.

Per fare in modo che la pasta fatta in casa non diventi un appuntamento della sola domenica, o relegato a poche circostanze speciali durante l’anno, la macchina per tirare la sfoglia rende il lavoro più semplice e divertente, anche per tutti i giorni.

23

 

Guida all’acquisto

 

La sfoglia a regola d’arte

Il vero ostacolo nella realizzazione di pappardelle e fettuccine fresche a pranzo non è l’impasto di farina e uova, ma la necessità di tirare una sfoglia liscia e omogenea che non presenti bozzi o irregolarità che disturbino al palato. Pena l’inevitabile frustrazione che viene dal non essere ripagati da tanto sforzo.

Il prezzo per semplificare le operazioni di stesura della pasta, a macchina invece che a mano con il mattarello, dipende dalla scelta tra i modelli elettrici o a manovella.

Scegliere l’uno o l’altro non comporta una differenza in termini di risultato finale, quanto la possibilità di semplificare ulteriormente il procedimento lasciando alla macchina il compito di azionarsi da sé, piuttosto che servirsi dell’olio di gomito necessario a far girare il mulinello.

 

Non tutte le macchine sono uguali

Confronta i prezzi e vedrai che la presenza o meno del motore non è l’unica discriminante a incidere sul prezzo finale della macchina.

La classifica dei modelli più gettonati è scalata dalle macchine basilari, quelle che vanno ancorate con il morsetto al tavolo e che di solito sono lo spasso dei bambini di casa che hanno il compito di girare la manovella.

Quello che le recensioni non sempre dicono è che, una volta provata la qualità della pasta fatta in casa, va da sé desiderare di ampliare la capacità di produzione, aggiungendo altro alla possibilità di tirare la sfoglia delle lasagne o tagliare i classici tagliolini o le tagliatelle.

Sul mercato si trovano macchine in grado di adattare diversi rulli sagomati coi quali creare ravioli o altre forme di pasta ripiena servendosi sempre del classico sistema a manovella.

24

Gli accessori

La possibilità di espandere la dotazione di base con altri accessori rende pressoché infinita la capacità creativa della macchina proposta dalla migliore marca, cioè quella che offre più soluzioni tra le quali scegliere per incontrare il gusto della famiglia che la macchina deve servire.

La nostra guida si conclude quindi con una carrellata dei diversi accessori che può capitare di trovare a corredo delle macchine più accessoriate per tirare la pasta.

Non chiamateli semplicemente spaghetti: differenze di spessore, impercettibili in qualunque paese d’oltralpe, danno vita a numerose varianti dai capelli d’angelo alle pappardelle. La possibilità di cambiare lo spessore del taglio della sfoglia è un viaggio tra le miriadi di varianti regionali.

Non solo i formati lunghi, alcuni modelli d’uso domestico consentono anche di creare svariati formati corti grazie alla presenza di uno stantuffo da cui far uscire la pasta, cambiando la mascherina.

 

Le migliori macchine per la pasta del 2019

 

Se sei un amante della buona tavola e ti piace preparare in casa i piatti della tradizione italiana, la macchina per stendere la sfoglia di pasta non può di certo mancare in casa. Ecco i nostri consigli d’acquisto per fare una comparazione ragionata tra le migliori offerte on line.

 

Prodotti raccomandati

 

Marcato Atlasmotor

Principale vantaggio:  

Permette di ottenere tre differenti tipologie di pasta e di scegliere anche tra dieci spessori, così da poter portare in tavola un alimento esattamente corrispondente ai vostri desideri.

 

Principale svantaggio:

Il motore elettrico non incanta, né per quanto riguarda il materiale scelto – ovvero la plastica – che non trasmette l’impressione di grande solidità, né per la qualità degli agganci, che appaiono eccessivamente fragili.

 

Verdetto 9.7/10

Permette di passare dall’azione elettrica a quella manuale, in base alle esigenze. Il corpo macchina in acciaio e i rulli in alluminio anodizzato compensano la migliorabile qualità del motore.

Acquista su Amazon.it (€94,72)

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali  

 

Doppia opzione

Se desiderate preparare la pasta fatta in casa ma non volete passare troppo tempo a fare andare il mattarello, la soluzione di una macchina come quella proposta da Marcato è di quelle che fanno drizzare le antenne. Questo modello, denominato Atlasmotor, si caratterizza per la sua versatilità, che passa soprattutto dalla possibilità di scegliere se sfruttare il motore per far girare i rulli oppure se affidarsi alla canonica manovella.

In questo modo potrete dedicarvi al solo impasto, lasciando che sia il dispositivo a fare il lavoro più faticoso. Tra l’altro la struttura dell’apparecchio è tale che non dovrete nemmeno preoccuparvi di fissarla al tavolo o a un ripiano ma sarà sufficiente collocarla su una superficie piana perché garantisca tutta la stabilità di cui avete bisogno.

Personalizzare la pasta

Grazie a questa macchina potrete davvero sbizzarrirvi nella creazione della pasta che volete portare in tavola, visto che permette di realizzare lasagne, fettuccine e tagliolini, andandone a decidere anche lo spessore, sfruttando un regolatore ad hoc che permette di sceglierne tra dieci.

Sono inoltre disponibili una serie di accessori, fino a un massimo di tredici, per incrementare il numero di forme che si possono ottenere. E dopo aver preparato la quantità di pasta desiderata, non faticherete nemmeno nella fase di pulizia, perché grazie al design e alla qualità dei materiali scelti per la struttura e i rulli, sarà possibile eliminare i residui dell’impasto con un pennellino e in pochi istanti.

 

Com’è fatta

Abbiamo accennato alla qualità dei materiali che rappresentano un po’ la croce e la delizia di questo modello di Marcato. Delizia per quanto riguarda la scelta dell’acciaio cromato per la struttura della macchina e soprattutto della lega di alluminio anodizzato per i rulli, che assicurano una perfetta stesura della pasta ma anche la corretta micro-porosità che la renderà più gustosa e capace di trattenere il sugo.

Completano il quadro positivo i pettini e i raschiatori in resina polimerica e la completa assenza di polveri nocive in qualunque elemento, così da essere sicuri della bontà della pasta.

Tutto positivo, dunque? E la croce? Riguarda il motore che è realizzato in plastica e che si aggancia alla struttura tramite perni anch’essi dello stesso materiale. Il tutto trasmette una sensazione di scarsa solidità e rappresenta il pollice verso di un dispositivo per il resto totalmente convincente.

 

Acquista su Amazon.it (€94,72)

 

 

 

Imperia 332320 

 

1.Imperia 332320Questo modello della Imperia ha ottenuto il secondo come migliore macchina per la pasta del 2019, oltre ad essere considerata anche la migliore macchina per la pasta elettrica. Marca nota al pubblico italiano per lavorare con successo nel settore da molto tempo, continua a evolversi proponendo prodotti al passo coi tempi e estremamente facili da usare.

Il modello in esame si presta per essere adoperato da chiunque senza grande sforzo e superando le scomodità del corrispettivo esemplare manuale. Infatti è in grado di reggersi da sé senza dovere essere ancorata al piano di lavoro con la classica morsa dei modelli a manovella. Stende la sfoglia con la semplice pressione di un pulsante e può essere regolata in base allo spessore desiderato.

La versione base è compatibile con tutti gli accessori della casa di produzione, che ne ampliano la capacità produttiva e aumentano la varietà di formati che è possibile realizzare in casa.

La guida per scegliere la migliore macchina per pasta prosegue con una lista dei pro e dei contro. Analizzala e, se ti convince, potrai scoprire dove acquistare la macchina a un buon prezzo cliccando sul link che segue.

Pro
Affidabile:

Come vedrai, il marchio Imperia domina la nostra classifica, semplicemente perché è il migliore per questo genere di prodotti. Scegliendo un modello tra quelli suggeriti andrai sempre sul sicuro!

Stabile:

Ha una struttura molto solida e stabile, il che permette di lavorare con due mani senza alcun bisogno di sacrificarne una per tenere ferma la macchina. Se ben curata, è destinata a durare a lungo.

Espandibile:

Di per sé, la macchina per pasta ha tutto quello che è strettamente indispensabile, ma se vuoi espanderne le funzionalità hai accesso a un vasto elenco di accessori compatibili tra cui scegliere.

Contro
Rumorosa:

Certo, è il prezzo da pagare per eliminare lo sforzo di girare la manovella a mano, ma forse sarebbe potuta essere meno rumorosa. Si fa fatica anche a conversare!

button-IT-2

 

Acquista su Amazon.it (€160,99)

 

 

 

Imperia Electric 650 

 

3.Imperia Electric 650L’abitudine di fare la pasta fresca in casa sembra un lavoro di un epoca lontana, eppure la qualità del cibo che mettiamo a tavola non ha tempo. Scegliere con cura gli ingredienti da usare, come le uova fresche deposte in giornata da galline che scorrazzano a terra, o usando farina molita a pietra artigianalmente, sono lussi che oggi non è impossibile concedersi. Per adattare questi piaceri alle esigenze dei ritmi frenetici del nostro tempo possiamo affidarci a elettrodomestici che aiutano nel compito.

Tra le macchine per la pasta più vendute troviamo questo modello di Imperia che associa un motore alimentato elettricamente alla tradizionale struttura delle famosissime macchine per stendere la sfoglia.

Questo modello in particolare permette di stendere la pasta con sei diversi spessori, per potere sperimentare diverse consistenze e ricette nuove. Anche i dolci possono essere stesi con l’aiuto dei rulli, come ad esempio la pasta per fare la crosta dei cannoli siciliani, che per potere risultare friabile e cuocere bene durante la frittura deve essere ben sottile.

Completiamo di nuovo la recensione proponendoti un elenco dei punti di forza e dei punti di debolezza di quest’altra macchina per pasta by Imperia.

Pro
Poco rumorosa:

Rispetto ai modelli analizzati in precedenza, Imperia Electric riesce a essere più discreta durante la lavorazione, con grande sollievo per le nostre orecchie e per la nostra vita sociale!

Acciaio inox:

Tutte le parti importanti della macchina, compresi i rulli, sono realizzate in acciaio inox, un materiale rinomato per le sue qualità e per la capacità di resistere molto bene all’usura.

Doppio uso:

Anche questo modello può essere azionato sia dal motore elettrico che dalla manovella.

Contro
Fermo:

Strana e discutibile la scelta di realizzare il fermo – necessario per ancorare saldamente la macchina al tavolo – in plastica invece che in acciaio. Si ha sempre la sensazione di poterlo rompere da un momento all’altro.

Montaggio:

Più complicato rispetto a quello dei modelli precedenti, anche se lontano dall’essere un problema.

button-IT-2

 

Acquista su Amazon.it (€89,99)

 

 

 

Imperia SP150

 

4.Imperia SP150Come scegliere una buona macchina per la pasta Imperia? Semplice, basta avere chiaro quali siano le nostre esigenze. Se ad esempio siamo dei tradizionalisti e ci piace l’idea di fare tutto con le nostre mani, allora anche girare la manovella per stendere la sfoglia farà parte del divertimento.

Una domenica è davvero un giorno di festa quando è celebrato con un pranzo degno di questo nome. I bambini possono partecipare ai preparativi del pasto aiutando a stendere la sfoglia dello spessore ideale, girando la manovella o sostenendo la pasta.

Con questo modello è possibile, come nella migliore tradizione delle macchine per fare la pasta fresca, tirare la sfoglia e, se desiderato, tagliarla nei classici formati di spaghetti o tagliatelle.

Dotata di accessorio per il taglio nella misura ideale, sarà possibile creare sfoglie regolari da adattare alle nostre esigenze specifiche. Il noto vantaggio dell’olio di gomito è che non è soggetto a surriscaldamento, potremo quindi divertirci a creare mille formati e varianti quanti ne suggeriscono la nostra fantasia ed energia!

Disponibile sul mercato a prezzi piuttosto bassi, il modello di macchina per pasta Imperia qui recensito ha tanti altri pregi che vale la pena menzionare. Li abbiamo organizzati in una pratica lista, insieme ai difetti più fastidiosi.

Pro
Ecologica:

Se ami le cose fatte in casa e i sapori di una volta, probabilmente ripensi anche con affetto ai momenti in cui non dipendevamo così tanto dall’elettricità. Fai un tuffo nel passato preparando le tue tagliatelle con tanto olio di gomito, il pianeta ringrazia!

Espandibile:

La macchina per pasta è in grado di tirare sfoglie sottili che possono essere poi tagliate in spaghetti o tagliatelle. Inoltre, sono disponibili molti accessori aggiuntivi con i quali arricchire e dare varietà alla propria produzione.

Contro
Rulli:

Per evitare che inizino a cigolare e a lamentarsi, i rulli hanno bisogno di una buona manutenzione. Dovrai oliarli o ingrassarli per tenerli sempre ben lubrificati ed evitare che si blocchino.

Manovella:

La fondamentale manovella per girare la sfoglia ogni tanto si stacca. Il perno con il quale si attacca sembra infatti troppo piccolo per l’entrata.

button-IT-2

 

Acquista su Amazon.it (€47,18)

 

 

 

Marcato Classic Atlas 150 Wellness

 

5.Marcato Classic Atlas 150 WellnessConcludiamo questa rassegna proponendo i nostri suggerimenti su quale macchina per la pasta Marcato comprare. Il modello Classic risponde alle aspettative più tradizionali che ci si aspetta di trovare in una macchinetta per tirare la sfoglia, ma non per questo è meno funzionale.

Non delude il meccanismo per adattare lo spessore della pasta secondo i desiderata dello chef, fino a nove tipi diversi, da 3mm per una consistenza più robusta e un sapore più deciso, a 0.2mm ideale, ad esempio, per ottenere fritture croccanti.

I formati di pasta che si possono ottenere sono ben 4, spaghetti, tagliolini e tagliatelle, oltre, ovviamente alle lasagne. La macchina si fissa al ripiano con il morsetto in dotazione, facilitando il lavoro e in modo da non rischiare di rovinare la sfoglia.

La pasta all’uovo poi, è bene ricordarlo, può essere congelata in porzioni e consumata gradualmente. È, quest’ultimo, un dettaglio da tenere in conto per decidersi all’acquisto di un accessorio da veri gourmand.

Pur non essendo la macchina per pasta più economica tra quelle proposte, ha un prezzo molto allettante. Valutalo insieme agli altri pregi e difetti del prodotto e prendi la tua decisione.

Pro
Rapporto qualità/prezzo:

Considerate la qualità, resistenza e affidabilità dei materiali con cui è stata realizzata, la macchina Marcato Classic Atlas 150 Wellness viene venduta a un prezzo davvero conveniente.

Versatile:

Permette di preparare ben quattro format – contando anche le lasagne – e lo spessore può essere ampiamente regolato, passando in dieci step da 4,8 mm fino a 0,6 mm.

Contro
Pulizia:

La pulizia della macchina è un po’ complicata e richiede l’utilizzo di strumenti appositi (come un pennellino, purtroppo non fornito al momento dell’acquisto) per non rischiare di rovinarla.

Sistema di aggancio:

Un aggancio leggermente più ampio avrebbe permesso di attaccarla senza problemi anche su ripiani molto spessi.

Acquista su Amazon.it (€46,19)

 

 

 

Marcato Atlasmotor 

 

2.Marcato Atlasmotor 19262300Vediamo insieme come scegliere una buona macchina per la pasta e quali sono le caratteristiche necessarie per ottenere risultati soddisfacenti. La macchina elettrica Marcato unisce la praticità del motore elettrico alla tradizionale forma a rulli delle macchine manuali. Piccola e compatta, con la struttura di metallo indeformabile, questa macchina per fare la pasta fresca rende semplice la stesura e il taglio dei diversi formati.

Il materiale di cui è costituita è alluminio trattato in modo da non rilasciare tracce di metallo pesante nell’impasto durante la stesura. Come per la maggior parte di queste macchine, la struttura è indivisibile e la pulizia si effettua semplicemente con l’aiuto di un pennello, come quelli a setole per stendere l’uovo sui dolci.

I formati di pasta che si possono ottenere sono tre, chiaramente le lasagne, cioè lasciando intera la sfoglia, oppure trafilandola con poco sforzo in forma di tagliolini da 1.5mm o fettuccine da 6mm.

Il bel design non è l’unico pregio della macchina per pasta qui recensita. Ecco una lista degli altri vantaggi, frutto dei pareri di tantissimi utenti che hanno avuto modo di provarla.

Pro
Doppio uso:

La macchina per pasta Marcato Atlasmotor ha il notevole vantaggio di poter essere utilizzata sia sfruttando il motorino elettrico sia ricorrendo alla manovella e a un po’ di olio di gomito.

Pratica:

La macchina si aggancia al tavolo ma è così bilanciata da poter essere utilizzata anche senza supporto. Si monta facilmente anche se si è novizi e una volta terminato si smonta e si lava agevolmente.

Regolabile:

Si possono creare tre formati di pasta – lasagne, fettuccine e tagliolini – e regolare lo spessore in dieci posizioni, a partire da 4,8 mm fino a 0,6 mm.

Contro
Rumorosa:

Anche in questo caso, il più grosso difetto legato alla macchina per la pasta è l’eccessivo rumore prodotto dal motore elettrico. In questo caso, per lo meno, se vogliamo possiamo passare alla manovella.

button-IT-2

 

Acquista su Amazon.it (€94,72)

 

 

 

Come utilizzare una macchina per la pasta?

 

Domenica in famiglia, cosa c’è di meglio di un buon piatto di pasta preparato con le proprie mani? Se non avete abbastanza tempo, pazienza o manualità, la macchina per la pasta è un buon incentivo per non perdere l’entusiasmo e regalarsi questo piacere. Ma com’è fatta e come si usa? Ve lo diciamo noi in questo articolo.

Com’è composta

La macchina per la pasta a rulli ha un corpo metallico, un morsetto per fissarlo al tavolo o al piano di lavoro e una manovella. Alcuni modelli sono elettrici, poiché hanno anche un motore che, talvolta, può essere removibile; tuttavia, sarebbe sempre meglio puntare su un articolo che consenta la lavorazione manuale e automatizzata. Inoltre, è presente un pomello per la regolazione dello spessore.

Una volta creato il vostro impasto dovrete posizionarlo in quantità non troppo grandi sull’apparecchio, ruotare la manovella e far sì che la coppia di rulli paralleli inizia a tirarla e lavorarla. Generalmente, una macchina per la pasta ha tre tipi di rulli: uno liscio per stendere la sfoglia sottilmente (risultato che si ottiene gradualmente, come vedremo più avanti) per poi usarla per creare forme o per preparare le lasagne; uno per le fettuccine e uno per i tagliolini.

Alcuni modelli permettono di aggiungere delle estensione per ottenere altri formati di pasta, ad esempio i ravioli.

 

L’impasto

Uno degli impasti più diffusi è quello all’uovo che, in linea di massima, si realizza usando 1 uovo ogni 100 grammi di farina. Lavorate gli ingredienti per una ventina di minuti, fin quando il composto non sarà liscio ed elastico. Create poi una palla, avvolgetela nella pellicola per alimenti, e lasciatela riposare in frigo per almeno 30 minuti. Trascorso questo tempo, tirate l’impasto fuori dal frigo, prelevatene una piccola quantità e lasciate il resto avvolto nella pellicola, affinché non si secchi.

A questo punto, impostate il rullo liscio sul massimo dell’apertura e stendete la pasta. Ripiegatela e lavoratela con uno spessore minore; continuando fin quando non diventa sottile tanto quanto si desidera. Adesso, potete scegliere di tagliarla a mano oppure di lavorarla con gli altri rulli (ad esempio quello per l fettuccine o per i ravioli).

Lo spessore

Non tutte le macchine consentono di regolare lo spessore allo stesso modo, in linea di massima si va dai 2 mm fino a 0,3 mm. I modelli migliori consentono una regolazione dello spessore da 6 a 10 livelli, se non ne avete ancora acquistata uno badate bene allo spessore minimo (ovvero quello che si ottiene con il livello 1).

Come abbiamo accennato, la sfoglia deve essere tirata poco alla volta, evitando strappi, e “l’altezza” dipende molto anche dai propri gusti, ma per la pasta ripiena (ad esempio i tortellini) sarebbe preferibile avere una sfoglia molto sottile, di 0,5 mm. Con questo spessore potrete realizzare anche le lasagne, le pappardelle (tagliando la pasta di circa 1,5 cm di larghezza), tagliatelle (5 mm di larghezza) o, ad esempio, realizzare le farfalle a mano.

 

Pulizia

La macchina per la pasta a rulli può essere pulita usando un panno inumidito, senza usare acqua a diretto contatto, mentre i detergenti sono banditi; l’ideale sarebbe anche asciugarla. Poiché sono composti da materiale antiaderente, i rulli si puliscono facilmente, ma se vi accorgete che c’è ancora un po’ di impasto avanzato dall’ultima lavorazione, potreste provare a toglierlo semplicemente sacrificando un pezzetto di pasta che avete appena preparato: lasciatela girare tra i rulli e vedrete che porterà via con sé eventuali residui.

Non utilizzate utensili di metallo, altrimenti si rischia di graffiare le pareti e rendere inutilizzabile la macchina.

 

 

Ecco altri articoli che potrebbero interessarti:

 

Impastatrici planetarie

Il miglior scolapasta

Sfogliatrice

Tritacarne elettrico

Mattarello

 

 

 

3
Leave a Reply

avatar
1 Commentare le discussioni
2 Risposte alla discussione
0 Followers
 
I commenti con il maggior numero di reazioni
La discussione più calda
2 Gli autori dei commenti
BuonoedEconomicopatrizio I più recenti autori dei commenti
  Sottoscrivere  
Il più nuovo Il più vecchio Il più votato
Notifica di
patrizio
Ospite
patrizio

Non dite mai qual’é la larghezza della sfoglia. Es. Atlas 150 vuol dire 15 cm di larghezza? e Imperia 190 larghezza19 cm?. altrimenti dove trovo questa info?
grazie

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico

Salve Patrizio,

in effetti non è specificato. Siamo in attesa di una risposta da parte dei produttori.

Saluti

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico

Dunque, nel caso di Atlas abbiamo:
Nel modello Atlas 150/Ampia 150 la sfoglia è larga 15cm, nel modello Atlas 180/Ampia 180 invece è di 18cm”

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (19 voti, media: 4.53 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status