La migliore stiratrice verticale a vapore

Ultimo aggiornamento: 25.03.19

Stiratrici verticali a vapore – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

Quella che segue è una classifica delle migliori stiratrici verticali a vapore, che si sono distinte da tutte le altre in circolazione, non solo per le ottime prestazioni, ma anche per qualità costruttiva e prezzo di vendita. Vi consigliamo di valutare con attenzione le caratteristiche di ogni prodotto e di confrontarle, così da riuscire a individuare il modello più adatto a rispondere alle vostre esigenze. Date subito uno sguardo ai due modelli che ci sono piaciuti di più: Singer SWP Steamworks Pro che si caratterizza per un serbatoio molto capiente che assicura fino a un’ora e mezza di vapore continuo. Blusmart Vestiti è un modello più economico. Si tratta di un dispositivo veloce e pratico da usare, dotato anche di speciali clip per poter effettuare la piega ai pantaloni.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere la migliore stiratrice verticale a vapore

 

Il ferro da stiro è un compagno fedele per chi ama indossare capi inappuntabili senza pieghe di sorta, e ti diciamo subito che se sei un perfezionista non è un elettrodomestico sostituibile.

D’altra parte le stiratrici verticali hanno il merito di essere veloci, di occupare poco spazio perché non necessitano di un’asse orizzontale, e di essere delicate sui tessuti fragili come lana e seta, che sopportano male il passaggio del ferro.

Alcune sono più efficienti di altre e per questo abbiamo scritto una guida in grado di analizzare i pro e in contro dei vari modelli, da quelli delle migliori marche alle opzioni più economiche.

Guida all’acquisto

 

Portatile o strutturata

Dando un’occhiata veloce alla nostra classifica spicca la prima differenza fondamentale tra i vari prodotti, ovvero alcuni sono dotati di un piccolo serbatoio che consente di usarli al volo, mentre altri includono una struttura verticale che ha il compito di sorreggere i capi da stirare.

Nel primo caso si tratta di oggetti molto compatti, progettati per occupare poco spazio ed essere tirati fuori al momento del bisogno. Di solito non sono molto potenti e sono indicati per le pieghe meno profonde, ovvero per rinfrescare gli abiti che sono stati nell’armadio per lungo tempo.

Più efficaci e proposti a prezzi più elevati, gli stiratori con asse verticale permettono di trattare gli abiti a 360° senza fare fatica, infatti basta girarci intorno. Hanno un wattaggio superiore e un serbatoio capiente che si rivela utile in caso di pile di panni da stirare.

 

Potenza e capienza

Proprio i watt consumati e la capienza del serbatoio possono darti un’indicazione preziosa su quale stiratrice verticale scegliere, dato che da questi due parametri dipende l’efficienza dell’apparecchio e la possibilità di utilizzarlo senza interruzioni.

Se pensi di usare la stiratrice come unico metodo e non solo per i ritocchi, allora non dovresti accontentarti di niente che abbia meno di 1500 watt di potenza, altrimenti rimarrai deluso dai risultati come accade di leggere sulle recensioni online.

Per quanto riguarda il serbatoio, un paio di litri sono sufficienti per stirare a lungo senza doverlo rabboccare spesso. Ovviamente i modelli portatili riescono a contenere molta meno acqua, di solito intorno ai 200 ml, perché il serbatoio non poggia a terra ma viene sollevato a mano insieme al bocchettone.

Gli accessori utili

Abbiamo detto quali sono i parametri più importanti di cui tenere conto, ma a volte confrontando i prezzi di modelli apparentemente simili potresti notare che uno è più costoso dell’altro.

A parità di potenza e robustezza, di solito sono proprio gli accessori in dotazione a far lievitare il costo, e il nostro consiglio è di valutare bene le varie proposte sul mercato, perché alcuni pezzi inclusi nella confezione non sono poi così indispensabili.

Secondo noi è utile che la stiratrice sia dotata di una spazzola opzionale per i tessuti delicati, perché perfeziona quello che è un vantaggio intrinseco della stiratura a vapore verticale, ovvero il rispetto per le fibre pregiate.

Molto meno necessari sono i guanti per evitare le scottature, a meno che tu non sia un po’ imbranato e in quel caso potrebbero evitarti brutte ustioni da vapore.

 

Le migliori stiratrici verticali a vapore del 2019

 

Se non sei un drago della stiratura tradizionale con ferro e asse, ma ci tieni ad avere i tuoi capi sempre in ordine, potresti trovare la soluzione perfetta tra le migliori stiratrici verticali a vapore del 2019 che sono qui recensite. Dalle offerte vantaggiose ai modelli più costosi, ti proponiamo solo i prodotti che ci hanno davvero convinto.

 

Prodotti raccomandati

 

Singer SWP Steamworks Pro

 

Principale vantaggio:

Un elettrodomestico completo e funzionale che, oltre a una potenza di 1.500 watt, ha dalla sua anche un’autonomia di ben 90 minuti, dovuta alla dotazione di un serbatoio dalla capacità di 2,5 litri integrato con una comoda funzione di riempimento continuo.

 

Principale svantaggio:

Malgrado le buone performance, il modello non offre molte funzioni: mancano, ad esempio, la modalità Eco per risparmiare sui consumi energetici e un sistema anticalcare.

 

Verdetto 9.4/10

Se state cercando un prodotto che vi consenta di stirare velocemente tendaggi, tappezzeria e indumenti, senza per questo dover sborsare un capitale, la SWP Steamworks Pro di Singer è il modello che potrebbe fare al vostro caso.

Acquista su Amazon.it (€91,99)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Caratteristiche strutturali

Uno dei motivi principali che ci ha spinto ad attribuire il titolo di migliore stiratrice verticale a vapore del 2018 alla SWP Steamworks Pro di Singer sono le sue dimensioni molto contenute. Le misure 30 x 30 x 39 centimetri, unite a una buona leggerezza, consentono di spostarla facilmente, e senza nemmeno bisogno di sollevarla ogni volta perché dotata di quattro comode ruote.

Il modello dispone di un’asta telescopica in alluminio, equipaggiata di gruccia girevole a 360° per raggiungere ogni angolo del capo e, una volta terminato il lavoro, vi basterà richiuderla per riporre l’attrezzo con estrema facilità.

Il design è piuttosto semplice ma i materiali impiegati sono di ottima qualità, come confermato dalla maggior parte degli utenti che si sono dichiarati più che soddisfatti dalla resa costruttiva dell’elettrodomestico.

Potenza e prestazioni

Riteniamo che il modello proposto da Singer sia il migliore della nostra classifica per il rapporto qualità-prezzo. A un costo molto conveniente potrete portarvi a casa un elettrodomestico efficiente, affidabile e dalle buone prestazioni.

Grazie a una potenza di ben 1.500 watt, l’apparecchio è in grado di portare l’acqua a temperatura in soli 45 secondi, mentre il serbatoio da 2,5 litri offre un’autonomia di 90 minuti, che è possibile protrarre praticamente all’infinito sfruttando la funzione di rabbocco continuo.

Purtroppo, non possiamo dirci altrettanto soddisfatti sulla potenza del getto di vapore, che con un valore di soli 35 g/m potrebbe non riuscire a rimuovere al primo colpo le pieghe più persistenti.

Ottima, invece, la piastra in acciaio inox che si è dimostrata molto durevole e resistente, e abbiamo apprezzato anche la dotazione di un’impugnatura ergonomica e termoisolante, così da poter lavorare al meglio senza timore di scottarsi o di affaticare troppo le braccia.

 

Funzioni e accessori

Trattandosi di un modello di fascia media, non offre molte funzioni ma quelle presenti si sono dimostrate comunque molto utili, come ad esempio la modalità di spegnimento automatico che provvede a disattivare l’apparecchio dopo un certo tempo di inattivitá per evitare inutili sprechi nei consumi energetici.

Non è da meno la funzione di controllo del vapore, modulabile utilizzando il comodo tasto posizionato in prossimità del manico, così da poter adattare l’erogazione e la potenza del getto in base al tipo di tessuto, senza rischiare di rovinarlo.

Anche il pacchetto accessori non lascia spazio a delusioni: oltre al già citato appendiabiti girevole, troviamo l’accessorio per la piega, un guanto termoisolante e una pratica spazzola per rimuovere i pelucchi.

 

Acquista su Amazon.it (€91,99)

 

 

 

Blusmart Vestiti

 

Come scegliere una buona stiratrice a vapore verticale, se non andando a leggere le recensioni lasciate dagli altri acquirenti?

Questo modello dai colori vivaci può sembrare un giocattolo, ma a quanto pare riesce a fornire prestazione eccellenti senza costare un capitale.

Innanzi tutto stupisce la velocità, infatti dopo soli 45 secondi il vapore è pronto per aggredire le pieghe dei tuoi capi. Con un serbatoio da 2,2 litri e una potenza di 1450 Watt, questa stiratrice è in grado di funzionare in modo continuo per più di un’ora e sono presenti delle speciali clip che consentono anche di fare la piega ai pantaloni.

Il dettaglio delle ruote multidirezionali è di grande aiuto ogni volta che bisogna spostarla da una stanza all’altra o semplicemente riporla dopo l’uso, anche perché con un peso di soli 4,7 kg anche i più gracili non avranno problemi a gestirla.

Colorata e agile, questi i due aspetti che colpiscono a primo impatto in questa stiratrice.

Se volessimo redigere una guida per scegliere la migliore stiratrice verticale a vapore, il modello Blusmart sarebbe in lista. Scopriamo il perché.

Pros
Qualità materiali:

Dai pareri emersi in rete, il denominatore comune risulta la costruzione azzeccata e precisa, con un’asta in acciaio inox e un serbatoio dalla buona capienza.

Rapido:

In circa quattro minuti il dispositivo è pronto per la stiratura, facilitando così il lavoro di chi ha un buon numero di capi e poco tempo a disposizione.

Potenza:

Con un serbatoio dotato di una capienza da 2,2 litri, si ha a disposizione una quantità di vapore per un lavoro prolungato, supportati poi da un getto che può contare su 1.250 Watt di potenza.

Cons
Modo d’uso:

Alcuni utenti sono rimasti stupiti della ridotta semplicità con cui poter stirare le camicie e i pantaloni.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Aicook 2 in 1

 

Questo di Aicook è un modello portatile e poco ingombrante, grazie a un peso molto contenuto e alle sue dimensioni particolarmente compatte.

La praticità di utilizzo e la buona maneggevolezza sono le sue caratteristiche principali, ecco perché lo consigliamo specialmente a chi ha bisogno di portare l’elettrodomestico con sé anche in viaggio o di effettuare una stiratura veloce ed efficace senza dover necessariamente utilizzare il tradizionale ferro da stiro.

L’articolo non dispone di supporti per appendere gli abiti, il che ci fa pensare che sia proprio questo il motivo del suo costo molto conveniente, ma trattandosi di un modello due in uno, potrete utilizzarlo sia in verticale sia su una superficie piana o sul classico asse da stiro.

La potenza di questo modello è di 1.100 watt, quindi impiegherà pochi minuti per portare l’acqua a temperatura, mentre la dotazione di un termostato consente di modulare la potenza del getto di vapore in base alle necessità.

Un po’ deludente, invece, la capacità del serbatoio (di appena 130 ml) che ne riduce l’autonomia a soli 10 minuti, ma nonostante questo limite il nostro giudizio resta comunque positivo, soprattutto in virtù dell’ottimo rapporto qualità-prezzo.

Pro
Versatilità:

Questo modello è tra i pochi in circolazione che consente sia la stiratura in verticale sia quella orizzontale, ideale non solo per trattare tende e tappezzeria, ma anche per rinfrescare un capo sgualcito o una camicia, senza dover ogni volta ricorrere all’ingombrante ferro da stiro.

Portabilità:

Un modello pratico e maneggevole che fa del design compatto il suo principale punto di forza. Le sue misure ridotte e la particolare leggerezza consentono di portarlo ovunque ce ne sia bisogno e, per le stesse ragioni, sarà possibile riporlo in un cassetto o in un armadio senza occupare troppo spazio.

Rapporto qualità-prezzo:

I pareri degli utenti sono unanimi nel lodare l’ottima qualità di questo elettrodomestico che consente di rimuovere efficacemente le pieghe antiestetiche dai capi e di stirare voluminose tende senza smontarle, il tutto a un costo molto conveniente.

Contro
Autonomia:

Il serbatoio da 130 ml concede un’autonomia di soli dieci minuti, quindi non è adatto a un utilizzo continuo e prolungato, ma solo per dare una veloce ripassata ai vari capi.

Acquista su Amazon.it (€39,99)

 

 

 

Rowenta DR8095 Access Steam

 

Per coloro a cui piacciono le soluzioni che occupano poco spazio e poco tempo, Rowenta ha creato uno stiratore verticale con serbatoio incorporato da 200 ml, che forse non è adatto a sostituire pienamente un ferro classico, ma si rivela utile per sistemare le grinze dell’ultimo minuto senza dover ogni volta tirare fuori l’asse da stiro.

La maggior parte degli utenti lo ritengono utile per togliere le pieghe meno profonde, come quelle che si formano nell’armadio, oppure per stirare capi informali come le t-shirt. A causa del serbatoio integrato, non è adatto ad essere usato per lungo tempo, perché il peso di 1,9 kg dopo un po’ inizia a farsi sentire sulle braccia.

Nella confezione sono incluse due spazzole differenti, una per i tessuti normali e una senza setole per quelli più delicati, e un pratico gancio che consente di appendere la gruccia con gli abiti alla porta o all’anta dell’armadio.

Portabilità ad alti livelli per il prodotto Rowenta, ideale per operazioni dell’ultimo minuto su pieghe non particolarmente ostiche. Si configura come una delle soluzioni più economiche per chi non vuole spendere troppo e qui si seguito andiamo a vedere in sintesi pro e  contro.

Pros
Portabilità:

Le misure ridotte ne fanno un oggetto dalla buona mobilità, pratico anche per chi vuole avere sempre con sé un supporto in caso di un incontro importante, senza il rischio di avere un abito stropicciato.

Qualità costruttiva:

La base di appoggio si dimostra robusta, in grado di supportare al meglio il prodotto Rowenta in diverse occasioni, con un serbatoio d’acqua amovibile per una ricarica fino a 200 ml.

Rapida:

La stiratrice portatile si scalda in un tempo massimo di 45 secondi e il getto ottenuto rispetta i tessuti e non logora le fibre , mantenendoli entrambi freschi e ben stirati.

Cons
Stiratura:

Secondo diversi utenti la stiratura non è il punto forte su cui contare, quanto piuttosto una buona rinfrescata ai tessuti.

Acquista su Amazon.it (€49,99)

 

 

 

Fagor PL-200

 

Forse non è tra i prodotti più venduti di questa classifica, ma questa stiratrice verticale ha dalla sua il prezzo ridotto che farà la gioia di coloro che non possono permettersi di spendere grosse cifre.

Si tratta di un modello compatto con un piccolo serbatoio dal 200 ml, che riesce a trattare le grinze più superficiali ma non certo a stirare perfettamente i capi, anche perché la potenza di 1000 watt emette un getto di vapore abbastanza modesto. Se sei una persona puntigliosa a cui piace indossare abiti impeccabili, non pensare di ottenere risultati soddisfacenti senza utilizzare il ferro da stiro.

In compenso questo piccolo elettrodomestico è comodo per essere usato occasionalmente e si presta ad essere messo in valigia, quindi può essere un valido aiuto se vai in viaggio d’affari e hai bisogno di rinfrescare il completo giacca e pantaloni.

Per quanti guardano all’economia della spesa e a prezzi bassi, la stiratrice portatile Fagor risponde bene alla richiesta di un lavoro rapido e funzionale.

Pros
Ingombro minimo:

Piccolo nelle dimensioni, il prodotto farà la felicità di quanti vogliono dare una rinfrescata agli abiti o alle giacche, senza dover tirare fuori dall’armadio il ferro da stiro.

Rapporto qualità/prezzo:

Per quello che offre e la qualità con cui è realizzato, l’oggetto risponde al bisogno di unire praticità con efficienza, per quanti non necessitano di una stiratura approfondita.

Ergonomico:

Il prodotto dispone di un buon grip e un aggancio interessante, con una presa salda che si traduce in un lavoro pratico sui capi.

Cons
Potenza limitata:

Alcuni utenti riconoscono il buon gioco ma la limitatezza dei risultati per quanti hanno reali necessità di stiratura.

Acquista su Amazon.it (€69,6)

 

 

 

Come utilizzare una stiratrice verticale

 

Stirare è uno dei compiti più detestati dalle casalinghe e dai casalinghi. Eh sì, perché ci crediate o no anche gli uomini si cimentano con il ferro da stiro portando avanti una gloriosa battaglia contro pieghe e stropicciature varie. Una soluzione alternativa a ferro e tavola da stiro è rappresentata dalla stiratrice verticale che impiega la sola forza del vapore per avere la meglio sulle pieghe.

Il funzionamento

Trattandosi di un elettrodomestico non noto a tutti, spieghiamo innanzitutto il suo funzionamento. Una stiratrice verticale non richiede che i capi vengano appoggiati su un piano, come può essere la tavola da stiro oppure un tavolo. No. Gli abiti vanno sistemati verticalmente su un apposito supporto di cui la stiratrice e dotata. Tale elettrodomestico è equipaggiato con una caldaia che riscalda l’acqua allo scopo di ottenere del vapore.

Suddetto vapore passa per un tubo alla cui estremità trova posto un erogatore. Il getto di vapore va riversato sui capi da stirare. Al tempo stesso l’utilizzatore deve preoccuparsi di tenere tesa la camicia, il pantalone ecc., servendosi di una mano, allo scopo di facilitare la rimozione della piega.

 

Anche in viaggio

Prima che ce lo chiediate, ve lo diciamo noi. Sì della stiratrice verticale esiste anche una versione da viaggio. Ovviamente è molto più piccola, senza l’asta che sorregge gli abiti da stirare e con un piccolo serbatoio di acqua integrato nella spazzola. Il principio di funzionamento è sempre lo stesso: riversare vapore sull’abito che in questo caso sarà sistemato su una gruccia.

 

La potenza

Come per tutti gli elettrodomestici, anche la stiratrice verticale è disponibile secondo diversi livelli di potenza. Questa incide sulla rapidità nella formazione del vapore e nella forza del getto. È chiaro che l’azione di una stiratrice di maggior potenza assicurerà risultati migliori nell’eliminare rapidamente le stropicciature.

Il sistema di aggancio

Per una stiratura efficace è importante che la stiratrice presenti un buon sistema di aggancio, costituito da quella che ricorda in tutto e per tutto una gruccia. È importante che l’abito da stirare non scivoli durante l’operazione, anche se leggermente strattonato per meglio appianare le stropicciature.

 

Gli accessori

Le stiratrici verticali possono portare in dote una serie di accessori. Spesso ciò fa lievitare il prezzo. Allora è bene chiedersi se l’accessorio “X” sia davvero indispensabile oppure se ci si può tranquillamente accontentare del solo accessorio “Y”. A nostro avviso è da considerare positivamente, ad esempio, la presenza di una spazzola per tessuti delicati mentre il resto può essere ritenuto superfluo.

 

 

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Steamone H10S

 

Se stai cercando la migliore stiratrice a vapore in commercio, probabilmente la puoi trovare in questo modello proposto da Steamone.

La potenza può essere regolata fino a un massimo di 2000 Watt, una vetta che pochi concorrenti sono in grado di raggiungere e che ti permette di stirare senza fatica anche i tessuti più pesanti e sgualciti.

È realizzata in metallo e plastiche resistenti, una qualità dei materiali che si paga un po’ nel peso di 6,8 kg. Ad ogni modo questo non deve preoccuparti, perché la parte centrale pesante è destinata a rimanere a terra, mentre tu dovrai manovrare solo il bocchettone da cui esce il vapore.

La struttura verticale è pensata per appendere i tuoi capi come faresti con una normale gruccia, questo ti permette di girarci intorno a 360° per non farti sfuggire neanche una grinza, inoltre evita che tu possa involontariamente danneggiare col vapore la superficie dell’armadio dove saresti costretto ad appendere i vestiti.

Se comparato ai concorrenti venduti online il prezzo è sicuramente elevato, ma è pur vero che la qualità ha un suo costo.

Qualità ai primi posti per questo nuovo metodo di stiratura degli abiti. Il prodotto esprime una potenza che pochi altri strumenti del genere riescono a equiparare. Vediamo i pro e i contro e, a fine articolo, troverete un link su dove acquistare.

Pros
Potenza:

La potenza massima si può variare da un minimo di 500 fino a un massimo di 2.000 Watt di assorbimento. Il tutto si traduce in un lavoro efficace, in grado di eliminare le pieghe nelle zone dove si formano su camicie e pantaloni.

Accessori:

Un sistema di grucce e una molletta su cui posizionare i capi da stirare, consentono un lavoro in verticale che non rinuncia alla comodità.

Mobilità:

Le ruote per il trasporto sono il giusto supporto e conferiscono mobilità, così da spostare ovunque la zona di stiratura.

Cons
Peso:

A fronte di una qualità costruttiva indubbia, alcuni utenti ritengono eccessivo e sbilanciato il peso complessivo del prodotto.

 

 

Gecko Steamer GK03

 

Se sei indeciso su quale stiratrice verticale a vapore comprare, perché vorresti un modello dotato di piantana ma hai a disposizione un budget ridotto, abbiamo selezionato per te questo prodotto dal design un po’ austero, ma che fornisce buone prestazioni di stiratura a un prezzo imbattibile.

Grazie al peso piuma di 5 kg e alla canna telescopica, riporlo dopo l’utilizzo sarà un gioco da ragazzi, e altrettanto facile è svuotare il serbatoio dato che è completamente estraibile. Il primo neo è che il serbatoio da 1,2 litri non è molto capiente, quindi se sei di quelle persone che si ritrova con montagne di vestiti da stirare dovrai rabboccarlo più volte.

Il secondo difetto è che per le persone esigenti i risultati di stiraggio non sono sempre soddisfacenti, nonostante la potenza nominale arrivi a 1750 Watt, e per questo motivo ci sentiamo di consigliarne l’acquisto solo a chi non è troppo puntiglioso, oppure per i ritocchi fatti al volo.

Per quanti puntano a prezzi bassi, la stiratrice Gecko si configura come un buon compromesso tra qualità e costo finale. Rivediamo insieme i suoi punti forti e sotto quale aspetto ha convinto meno.

Pros
Potenza regolabile:

Due velocità tra cui scegliere offrono un valore e un supporto che dona efficienza a quanti vogliono avere abiti sistemati in tempi brevi.

Accessori:

Una buona dotazione di accessori consente diversi operazioni su capi diversi, grazie a un gancio retrattile e a un diffusore professionale con cui distendere le pieghe dell’abito

Pratico:

Quattro ruote assicurano movimenti in casa senza problemi a quanti necessitano di spostarsi e poter stirare ovunque senza troppo ingombro.

Cons
Supporto limitato:

Diversi utenti riconoscono l’utilità dell’oggetto ma solo se rapportato a quantità minime e a un numero moderato di panni da stirare.

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (6 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.