Il miglior asciugabiancheria elettrico

Ultimo aggiornamento: 23.07.18

Asciugabiancheria elettrici – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2018

 

Specialmente nel periodo invernale, asciugare i capi all’aria aperta è un’impresa impossibile a causa di maltempo e di umidità. Un asciugabiancheria elettrico può essere un valido aiuto per chi non vuole aspettare giorni prima che gli indumenti siano pronti. Meglio un modello a condensa o a evacuazione? Dipende molto dalla spesa che intendete effettuare. Valutate l’impiego di energia, che sarà sempre abbastanza elevato, ma potrà essere più contenuto se l’elettrodomestico è di classe A. Il plus della silenziosità vi permette di utilizzarlo di notte, per avere al mattino i capi pronti. Consultate la nostra guida per un aiuto in più: qui trovate un’anteprima dei prodotti che preferiamo. Il primo è Mentalshopwb ZHV500, un modello richiudibile, ideale per chi non ha grande spazio in casa. Il suo pregio è il rumore molto contenuto che non infastidisce mentre è in uso. Subito dopo viene DCG Eltronic SB8325, semplice ed economico, che può fungere anche da stufa mentre scalda i tessuti.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior asciugabiancheria elettrico

 

Stendere i panni dopo averli lavati è un’operazione necessaria ma estremamente noiosa. E da qualche anno a questa parte nemmeno così fondamentale se disponi di un asciugabiancheria elettrico, un elettrodomestico che sta avendo sempre più successo.

Qui di seguito abbiamo messo in risalto quali aspetti dovrai tenere in considerazione nel momento in cui vorrai acquistare un prodotto di questo tipo. La nostra guida è poi completata dalle recensioni dei migliori modelli in vendita sul mercato a nostro giudizio.

21

 

Guida all’acquisto

 

A condensa o a evacuazione

Dall’aspetto molto simile a quello di una lavatrice, le asciugatrici sono in grado di assorbire l’umidità del bucato nonché produrre aria calda che ne completa l’asciugatura. Sul mercato potrai trovare due tipologie di elettrodomestici di questo tipo tra cui scegliere: a condensa o a evacuazione. In che cosa differiscono? Fondamentalmente nella gestione dell’acqua che si forma al termine del processo di asciugatura.

Nelle asciugatrici a condensa, infatti, l’acqua viene raccolta in un apposito contenitore che, di tanto in tanto, deve essere svuotato. Tipicamente tutti i modelli più recenti dispongono di un indicatore che si illumina per comunicare che è necessario effettuare l’operazione.

I modelli a evacuazione, invece, hanno la necessità di essere collegati a uno scarico in modo da espellere l’acqua generatasi nel processo di asciugatura. In questo caso l’ideale sarebbe posizionare l’asciugatrice nello stesso locale della lavatrice, così da sfruttarne l’impianto di scarico.

Esistono poi alcuni modelli che abbinano le funzioni di lavatrice a quelle di asciugatrice, proponendo un elettrodomestico 2 in 1 estremamente comodo, visto che consente di ottenere il bucato pulito e asciutto in un colpo solo. Come spesso succede però tanta comodità si paga, visto che questi apparecchi hanno costi ancora piuttosto elevati.

 

Risparmio e rumorosità

L’alternativa all’utilizzo dell’asciugatrice è quella di stendere i panni in casa o all’aperto. Il confronto in termini di risparmio è imparagonabile, visto che al costo dell’asciugabiancheria dovrai aggiungere quello della corrente elettrica durante l’utilizzo. Nonostante sul mercato ci siano sempre più modelli con classe energetica A+++, l’impatto sulla bolletta della luce è ancora consistente.

Oltre alla classe energetica, valuta anche l’acquisto di un apparecchio che non sia troppo rumoroso così da poterlo utilizzare anche nelle ore notturne, che garantiscono un prezzo inferiore in bolletta.

Soppesa con attenzione anche l’ampiezza del cestello, in relazione sia al numero dei componenti il tuo nucleo familiare, sia in relazione alle dimensioni della tua lavabiancheria, considerando che mediamente le asciugatrici hanno una capienza inferiore.

22

Questione di spazi

Nella scelta di un elettrodomestico le sue dimensioni sono una discriminante fondamentale e uno degli aspetti che si collocano ai primi posti della classifica di quelli di cui tenere conto.

Tutte le migliori marche propongono modelli con il tradizionale oblò, che sono più ingombranti e necessitano di uno spazio superiore per consentire una confortevole apertura, e modelli con carica dall’alto, più compatti e facili da collocare anche in ambienti non particolarmente ampi.

Mettendo a confronto i prezzi, infine, noterai come ci siano anche grandi differenze tra un’asciugatrice e l’altra. I motivi sono molteplici e sono legati alla capacità di carico, alla classe energetica, all’integrazione di varie tecnologie come per esempio i tasti a sfioramento oppure la capacità di asciugare tessuti specifici, come lana o delicati.

 

I migliori asciugabiancheria elettrici del 2018

 

Ottimizzare lo spazio senza perdere in termini di resa e prestazioni quando si tratta di curare la propria biancheria, a volte, è un imperativo categorico. Case senza balconi o in luoghi spesso umidi o piovosi necessitano l’intervento dell’elettrodomestico adatto.

Vediamo insieme una carrellata degli asciugabiancheria più performanti oggi disponibili sul mercato. Abbiamo fatto una selezione tra i migliori prodotti disponibili on line, sicuri che i nostri consigli per l’acquisto faciliteranno la comparazione tra le offerte proposte.

 

Prodotti raccomandati

 

MentalShopwb ZHV500

Principale vantaggio:

È una vera e propria cabina armadio che consente di mettere i vestiti in ordine nella loro stampella e lasciarli lì anche per qualche giorno in più del necessario, visto che non corrono il rischio di impolverarsi.

 

Principale svantaggio:  

Non è una vera e propria asciugatrice come quelle che si usano in combinazione con la lavatrice. Ha tempi un po’ lunghi e richiede un po’ di pazienza prima che il ciclo sia completo.

 

Verdetto: 9.8/10

Buona la possibilità di mettere i vestiti già negli appendiabiti e lasciare che i tessuti si stendano completamente senza aver poi bisogno del ferro da stiro. Lo spazio a disposizione è abbastanza e qui trovano posto parecchi abiti su due aste di sostegno. I consumi sono contenuti e i risultati soddisfacenti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Panni asciutti in poco tempo

Per funzionare bene un asciugabiancheria elettrico deve poter fare una sola cosa: liberare presto e bene i capi lavati dell’umidità residua. Per farlo ogni elettrodomestico usa un sistema diverso, qui la macchina è in grado di lavorare sui panni stesi come se fossero appesi allo stendino e quindi è anche in grado di stenderne le fibre e lasciarli morbidi come fossero stirati. Una soluzione intelligente che consente di avere a disposizione i capi più difficili da asciugare in quelle giornate uggiose d’inverno o autunnali in cui sembra che tutta l’aria sia pervasa di umidità e che jeans e felpe impieghino un’eternità a essere di nuovo pronti per essere indossati.

La possibilità di mettere via l’asciugatrice quando non serve ne indica la perfetta compatibilità con l’uso saltuario. Non è indispensabile tenerla in funzione tutto l’anno e quindi anche il suo ingombro diventa poi nullo quando tornano le belle giornate. È completamente pieghevole e venduta insieme a un pratico sacco contenitore per poter stare via in poco spazio ed essere tirata fuori solo quando è il caso.

Rimane il profumo dell’ammorbidente

Gli asciugabiancheria elettrici, quindi, non sono tutte uguali. Qui è possibile contare anche sulla funzione di riscaldamento dell’aria nella stanza in cui è in funzione. Emette un getto di aria calda ventilata che attraversa i capi stesi e li asciuga per evaporazione graduale. L’asciugatura è lenta e omogenea, i panni non sono stressati dallo strofinio e l’odore di ammorbidente rimane più a lungo e persistente sui capi.

In questo modo è possibile dire addio allo sgradevole odore che lascia l’umidità quando rimane troppo a lungo sui capi che tardano troppo tempo ad asciugarsi naturalmente nelle giornate senza sole.

L’acqua che evapora dai vestiti viene dispersa di nuovo in aria perché sono presenti delle fessure apposite per evitare la formazione di condensa all’interno del box.

 

Facile da richiudere e da montare

Le dimensioni non sono troppo generose. Gli utenti non sembrano essere d’accordo sull’effettiva capacità dei ripiani. La regola rimane comunque quella di evitare di sovraccaricare i ripiani perché altrimenti l’umidità continua a circolare all’interno del box e i vestiti si schermano da soli senza riuscire ad asciugarsi bene.

Le dimensioni sono comunque notevoli, un metro e mezzo dal piedistallo e quasi un metro di larghezza e mezzo metro di profondità. Sui ripiani è possibile mettere il bucato di una lavatrice da 6 chili, appendendo i vestiti. Poi, quando non serve, il box si chiude su se stesso occupando uno spessore massimo di 17 cm.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

DCG Eltronic SB8325 

 

2.DCG Eltronic SB8325Continuiamo la nostra panoramica tra i migliori asciugabiancheria elettrici vendute online, dando un’occhiata a questo modello semplice ed economico che ci ha colpito per la praticità con cui può essere usato.

Si tratta del classico modello a pallone dove possono essere stesi fino a 5 chili di biancheria che si asciugano grazie all’aria calda emessa dall’elemento riscaldante ceramico, che soffia in ogni direzione. Dato che si estende in altezza questo elettrodomestico non occupa troppo spazio: è alto 152 cm e largo 66 quindi sta bene in veranda come in un angolo della lavanderia dove i capi umidi si asciugano velocemente, ma senza rischiare di creare umidità e muffa in casa. L’ideale se si vuole aggiungere comfort alla casa in montagna, per esempio, dove il clima non sempre facilita il cambio d’abito frequente, mentre caricando i bracci con moderazione e facilitando la circolazione dell’aria tra i capi, si ha un ciclo di asciugatura veloce e silenzioso.

Questo asciugabiancheria a pallone ha riscontrato pareri entusiasti in tutta Italia e ha ottenuto anche la nostra approvazione. Dai uno sguardo al lungo elenco di pregi per capire il perché.

 

Pro

Poco ingombrante: Occupa uno spazio molto ridotto, dato che si estende soprattutto in altezza. Potrai, quindi, disporlo comodamente in lavanderia, in bagno o in altre zone della casa.

Silenzioso: Rispetto al modello precedente, non c’è paragone. Emette un rumore appena percettibile a meno che la ventola non sia al massimo.

Economico: Visti i prezzi bassi a cui lo si acquista, è un’ottima scelta anche per chi ha un asciugabiancheria elettrico come quello recensito in precedenza e vuole un’alternativa con caratteristiche diverse.

Fa da stufa: Dato che è semplice spostarlo da una stanza all’altra, puoi anche sfruttarlo mentre asciughi i panni per scaldare una camera piccola e troppo fredda per i tuoi gusti.

 

Contro

Per le emergenze: Dato che non permette di asciugare un intero carico di lavatrice alla volta, il prodotto dà il suo meglio come asciugatrice d’emergenza, in grado di farci trovare pronto il giorno dopo un ricambio.

button-IT

 

Acquista su Amazon.it (€45)

 

 

 

P.I.E.S.L 4899888100591 

 

3.P.I.E.S.L D3535115Vediamo insieme le caratteristiche di quest’asciugabiancheria a pallone che funziona emettendo aria calda che circola attraverso i panni stesi. Piuttosto capiente, ospita un’intera lavatrice grazie alla sua capacità di 10 chili, permette di risolvere in poche ore le esigenze di asciugatura dei capi anche se fuori piove da giorni e l’umidità rasenta il 100%.

Ci è sembrato essere il migliore asciugabiancheria elettrico ad aria anche perché i dettagli di costruzione ne fanno un oggetto particolarmente affidabile e versatile. Raggiunge la temperatura di 65°, ideale per sterilizzare i capi al suo interno, occupa poco spazio vista l’altezza di 142 cm che si combina con i bracci di alluminio resistenti ma leggeri, così come il resto della struttura, per asciugare in fretta capi sintetici sia di cotone. Il rivestimento del pallone è in poliuretano particolarmente resistente e dotato di zip che isola i panni anche dopo avere finito il ciclo di asciugatura.

Dopo l’uso, l’intero elemento si smonta occupando il minimo ingombro, dettaglio non di poco conto se si immagina di farne un uso solo al bisogno.

La recensione prosegue di nuovo sottoponendo alla tua attenzione una lista dei pro e dei contro dell’asciugabiancheria. È forse questo il modello che fa al caso tuo?

 

Pro

Igienizza: L’aria emessa raggiunge una temperatura di 65 gradi, sufficiente a conferirle proprietà igienizzanti. Oltre a riscaldare e asciugare i tuoi vestiti, quindi, li starai anche rendendo più igienici.

Smontabile: Una volta svolto il suo compito, può essere facilmente smontato e riposto con un minimo ingombro. L’ideale, quindi, per chi prevede di utilizzarlo solo di tanto in tanto.

Rapido: Più rapido del modello precedente nell’asciugare i panni, completamente o quel tanto che basta per indirizzarli verso una buona asciugatura naturale.

 

Contro

Contenere le pretese: Anche se l’asciugabiancheria permetterebbe, in teoria, di asciugare fino a 10 kg di bucato, in realtà bisogna assolutamente evitare di caricarlo troppo (non andremmo oltre i 5 kg) se si vuole che svolga la sua funzione in maniera efficace.

button-IT

 

Acquista su Amazon.it (€69,9)

 

 

 

Storeingross StendiRapido 

 

4.Storeingross StendiRapidoCi è piaciuto questo modello che in fondo è un semplice stendibiancheria un po’ più sofisticato. Ideale per risolvere il dubbio su quale asciugabiancheria elettrico comprare se non si hanno esigenze particolarmente speciali.

Funziona semplicemente riscaldando tramite resistenza le barre metalliche a cui appendere i panni; ce ne sono sei e tutte realizzate in alluminio anodizzato, cioè trattato in modo da non arrugginire, e dotato di protezione contro le infiltrazioni d’acqua come raccomandato dalla normativa europea.

Quindi se abbiamo già l’abitudine di stendere la biancheria in casa, magari lasciando uno spiraglio alla finestra per facilitare il circolo d’aria in lavanderia, questo comodo elettrodomestico darà quella spinta in più perché i capi si asciughino un po’ più in fretta. Consuma poco, quanto una vecchia lampadina a incandescenza, cioè 100 watt, e tale è la sua resa che si può comunque ottimizzare stendendo in orizzontale su più barre quello che vogliamo si asciughi un po’ più rapidamente.

Anche un prodotto così diverso dagli altri va giudicato in base a pregi e difetti che manifesta. Eccone un elenco dettagliato che ti aiuterà a prendere la decisione migliore.

 

Pro

Economico: Il più economico tra i sistemi elettrici per asciugare la biancheria che ti proponiamo nella nostra classifica, ha anche consumi estremamente ridotti, che non superano quelli di una lampadina a incandescenza da 100 watt.

Capiente: Con questo particolare asciugabiancheria non avrai problemi ad asciugare in un colpo solo tutto il bucato lavato in lavatrice. Oltretutto, lo ritroverai già pronto per essere stirato con uno sforzo minimo.

 

Contro

Risultati relativi: Visto anche il prezzo, non bisogna aspettarsi miracoli. Il prodotto serve principalmente a evitare che i panni possano prendere cattivo odore legato all’umidità, non ad asciugarli completamente in un batter d’occhio.

Basso: Purtroppo, lo stendino risulta un po’ basso per alcuni indumenti come le camicie e per le lenzuola, che arrivano facilmente a strisciare sul pavimento. Che svista!

button-IT

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Kooper 2165371

 

5.Kooper 2165371Concludiamo la rassegna dei nostri consigli su come scegliere un buon asciugabiancheria compatto, proponendo questo modello molto semplice seppure con caratteristiche interessanti.

A fronte di un consumo di 900 W permette di asciugare un intero carico di una lavatrice di medie dimensioni. Alto 170 cm e largo 70, è abbastanza voluminoso per dare spazio a capi più ingombranti che una maglietta o una camicia. Ma se si intende usare questa asciugatrice con lenzuola o asciugamani, sarà necessario riempire a più riprese i bracci perché troppi panni tarderebbero parecchio ad asciugare.

Si può programmare in base al tipo di lavoro da svolgere, al massimo per un’ora e mezza, e raggiunge la temperatura di 70 gradi assicurando igiene e delicatezza nel trattamento dei tessuti. Chi ha poco tempo a disposizione e deve ottimizzarlo per semplificare le faccende di casa, sa che attendere giorni prima che i vestiti siano asciutti può essere deleterio: se casa è spesso umida e le giornate piovose molto frequenti, forse questo elettrodomestico non risponde alle reali necessità, al contrario se si cerca un aiuto per accelerare quello che un semplice stendibiancheria fa discretamente, è possibile interrompere la ricerca.

Gli asciugabiancheria elettrici a pallone stanno vivendo un periodo di grande popolarità e per questo abbiamo deciso di proportene ben tre modelli diversi. Sfrutta l’elenco di pregi e difetti per capire qual è il più conforme alle tue esigenze.

 

Pro

Asciugatura delicata: L’asciugatrice targata Kooper permette di agire sul bucato in maniera non invasiva, rispettando le caratteristiche dei tessuti. Perfetto per quei prodotti che hai lavato a mano proprio perché molto delicati.

Pratico: Occupa molto poco spazio, e ancora meno quando non è in funzione. Pesa appena 4 kg, per cui si fa presto a spostarlo da una stanza a un’altra, sfruttando il suo funzionamento per riscaldare l’ambiente.

 

Contro

Asciugatura lenta. Se si ha una fretta indiavolata di avere pronti i propri panni, meglio scegliere un altro tipo di prodotto. Inoltre, più è carico più fatica fa a consegnare indumenti del tutto asciutti.

Fragile: Sembra il meno solido tra gli asciugabiancheria elettrici a pallone che ti abbiamo suggerito. Meglio maneggiarlo con cura.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mentalshopwb ZHV500

 

Per scegliere il miglior asciugabiancheria elettrico del 2018 bisogna tenere conto delle proprie necessità, anche in fatto di consumi. Questi oggetti possono infatti portare a spendere molto in bolletta, incidendo pesantemente sul bilancio famigliare.

Mentalshopwb propone un modello che ha una potenza da 900 watt e che consente di asciugare più indumenti allo stesso tempo, in modo molto silenzioso, per risparmiare sul consumo di energia elettrica. Questo prodotto si serve dell’aria calda per rendere i capi pronti ed è utile a creare un piacevole tepore nella stanza nel quale è collocato.

Il box montato ha dimensioni di 150 x 71 x 45 cm e occupa uno spazio abbastanza ampio: considerate questo aspetto se non avete a disposizione un appartamento grande. Fortunatamente è richiudibile e può essere messo via quando non viene usato.

Il tempo di asciugatura risulta superiore a quanto dichiarato dall’azienda: più di due ore, secondo alcuni utenti che avrebbero preferito un modello più efficiente. Utile il timer, impostabile a 180 minuti, per non dover essere sempre nelle vicinanze e avere la garanzia che l’asciugatrice si spegnerà automaticamente quando avrà terminato il suo ciclo.

La nostra guida per trovare il miglior asciugabiancheria elettrico prosegue indicandoti un link dove acquistare questo modello. Andiamo a rivedere i suoi pregi e difetti nel dettaglio.

 

Pro

Aria calda: Questo modello riesce ad asciugare i capi grazie all’aria calda. Per questo motivo, la stanza nella quale viene posto sarà avvolta da un piacevole tepore e non avrete bisogno di accendere il riscaldamento.

Richiudibile: Quando non ne avete bisogno, può essere facilmente richiuso per non occupare spazio inutilmente in casa.

Capiente: L’asciugatrice è abbastanza grande da ospitare più capi alla volta, per farvi guadagnare tempo e non dover aspettare troppo per aver pronto un solo indumento.

Timer: È impostabile a 180 minuti e garantisce lo spegnimento in automatico, permettendovi di allontanarvi in tutta sicurezza.

 

Contro

Tempo di asciugatura: Secondo alcuni utenti, il tempo impiegato dal prodotto a rendere pronti i capi è superiore a quanto dichiarato dall’azienda. Si deve perciò pazientare più di due ore.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come usare l’asciugabiancheria elettrico

 

Spesso far asciugare il bucato può essere un problema e richiedere anche un paio di giorni. Innanzitutto, non sempre si dispone di un balcone, di un terrazzo o di un giardino, ma anche in questi casi fortunati, in inverno il problema è abbastanza presente. Quando poi si è costretti a far asciugare gli abiti all’interno della casa, non ne parliamo… anzi, invece parliamone perché una soluzione può essere l’asciugabiancheria elettrico.

Come funziona

Per prima cosa è importante non confondere l’asciugabiancheria elettrico con l’asciugatrice. Nel nostro caso parliamo di un qualcosa molto simile  a uno stendino, almeno nella maggior parte delle volte. In generale questo tipo di asciugatrice si compone di un sostegno per il bucato ad asta, una resistenza, un ventilatore e una copertura.

Una volta inserita la spina, la resistenza comincia a scaldarsi mentre un ventilatore spinge l’aria calda in direzione degli abiti. Per effetto dell’aria calda, la copertura si gonfia, prendendo la forma di un pallone. L’aria permane all’interno del pallone e in questo modo gli abiti si asciugano.

 

La potenza

Chiaramente più l’asciugabiancheria è potente e più in fretta porterà al termine il suo lavoro. Ovviamente, più potenza significa anche maggiori consumi energetici. Possiamo affermare che per ottenere risultati in tempi ragionevoli, servono almeno 2.000 W di potenza.

 

La disposizione della biancheria

Per un’asciugatura omogenea è fondamentale sistemare con cura la biancheria. Questo significa, innanzitutto, che non bisogna esagerare con la quantità e poi, evitare il contatto tra gli abiti. Il motivo è semplice: i punti di contatto tardano ad asciugarsi.

La centrifuga

È molto importante che gli abiti siano stati centrifugati prima di usare l’asciugatrice e non solo perché l’acqua non deve gocciolare: maggiore è il numero di giri della centrifuga e minore sarà il livello di umidità del bucato. In questo modo sarà necessario meno tempo per avere gli abiti asciutti.

 

Da usare solo in caso di reale necessità

Un asciugabiancheria elettrico è certamente utile ma è bene usare solo in caso di estreme necessità. Se si ha la possibilità di stendere il bucato all’aperto, è meglio. Probabilmente la soluzione ideale è di utilizzare l’asciugatrice per completare l’asciugatura degli abiti, dunque, stenderli all’aperto finché possibile e poi, magari quando cala la notte, dare un ultimo tocco con questo elettrodomestico.

 

 

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

 

Whirlpool AZA-HP7004

 

1.Whirlpool AZA-HP7004Vogliamo presentare questo modello della Whirlpool che a nostro avviso merita il titolo di miglior asciugabiancheria elettrico del 2018. Vediamo in dettaglio perché.

Ha l’apparenza di una comune lavatrice e allo stesso modo i programmi si selezionano con facilità ruotando la manopola. Permette di gestire cicli di asciugatura diversi in base ai capi da trattare e ai loro tessuti, così da non rischiare di rovinare i vestiti particolarmente delicati o ai quali teniamo di più. Lavora in modo da accontentare tutti, i fanatici della stiratura a tutti i costi potranno ritirare i capi appena umidi per facilitare lo scorrimento del ferro sul tessuto, gli altri potranno semplicemente scegliere di “riporre” la biancheria una volta terminato il ciclo di asciugatura. Oltre alla possibilità di impostare manualmente il ciclo di asciugatura, la tecnologia che incorpora la macchina le permette di regolare temperatura e tempo di asciugatura in modo automatico ottimizzando il consumo di risorse: non a caso questo è uno tra gli asciugabiancheria elettrici di classe A più venduti.

Si tratta di un elettrodomestico davvero di tutto rispetto con la sua capacità di 7 chili in grado di completare velocemente il lavoro iniziato dalla lavatrice. La possibilità di programmare la partenza ritardata del ciclo più adatto completa la versatilità di questa asciugatrice che risponde al meglio alle esigenze quotidiane.

La guida per scegliere il miglior asciugabiancheria elettrico prosegue indicandoti con un link dove acquistare il modello recensito. Prima, però, passiamo in rassegna i suoi pregi e difetti principali.

 

Pro

Programmi: L’asciugatrice prodotta dalla Whirlpool mette a disposizione dell’utente una ricca serie di programmi che permettono di trattare al meglio i diversi tipi di tessuto e di raggiungere il grado desiderato di asciugatura.

Partenza ritardata: Grazie al meccanismo di partenza ritardata è possibile evitare di utilizzare la macchina in orari delicati, quando potrebbe dare fastidio ai vicini o a noi stessi.

Classe A: L’asciugabiancheria elettrico, con la sua classe A, ha consumi ridotti se paragonati alla potenza e alla velocità con la quale porta a termine il suo lavoro.

Capacità: Con una capacità di 7 kg, si combina ottimamente con una classica lavatrice.

 

Contro

Rumoroso: Non particolarmente rumoroso se si pensa alla media di questa categoria di prodotti, ma comunque fastidioso per chi si trova nei pressi durante il suo utilizzo.

button-IT

 

 

 

 

Se questo ti è piaciuto, crediamo che tu non possa proprio perderti i prossimi articoli:

 

Asciugatrice condensazione

Stendino elettrico

Il miglior stendibiancheria

Stendibiancheria da soffitto

Cesti per biancheria

 

 

 

 

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notify of
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (16 votes, average: 4.81 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.