fbpx

Il miglior carrello porta attrezzi

Ultimo aggiornamento: 12.10.19

Carrelli porta attrezzi – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

Un prodotto di questo tipo si ritaglia un posto d’onore in ogni officina che si rispetti e nella quale uno degli obiettivi è quello di lavorare in modo comodo ed efficace. Un carrello porta attrezzi, infatti, consente di avere sempre a portata di mano i vari utensili, permettendo allo stesso tempo di organizzare gli spazi in modo che sia l’ordine a dominare. Sul mercato ci sono molti modelli diversi, pensati per soddisfare le esigenze degli ambienti lavorativi più grandi come dell’angolo che l’hobbista si è ricavato in garage. In questa pagina abbiamo evidenziato quali siano gli aspetti da considerare per acquistare il miglior carrello porta attrezzi del 2019 ma abbiamo realizzato anche una classifica con i modelli più interessanti. Come, per esempio, l’Homcom Nero e Arancione, dotato di sette cassetti di altezza variabili, per ospitare attrezzi di qualunque tipologia, con l’aggiunta di una piastra al quale appendere gli utensili che lo permettono. Se invece siete alla ricerca di un prodotto dal design più aggressivo ma ugualmente funzionale, potreste trovare interessante lo Stanley 1-79-206, che può essere suddiviso in tre parti, a seconda delle esigenze di ingombro.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

Come scegliere il miglior carrello porta attrezzi

 

Come si fa a lavorare in un ambiente disordinato, dove mille utensili giacciono sul tavolo di lavoro eternamente senza un posto? Il carrello porta attrezzi risolve questo problema, consentendo di avere non solo tutto quello che ti serve a portata di mano, ma soprattutto ben in ordine. Questo avviene grazie all’organizzazione dei cassetti, in genere di varie dimensioni per contenere strumenti dal diverso ingombro, e alla possibilità di spostare il dispositivo per mezzo delle apposite ruote.

Come potrai agevolmente verificare, scorrendo la nostra classifica dei prodotti più popolari del momento, esistono diverse tipologie di carrello porta attrezzi. In questa guida cercheremo di fornirti tutte le indicazioni utili per scegliere quello più consono alle tue esigenze.

a-1-carello-porta-atrezzi

Guida all’acquisto

 

Professionale e non

Confronta i prezzi e scoprirai che la grande distinzione è proprio tra modelli professionali e quelli per amanti del fai da te, con differenze di costo veramente notevoli. Attenzione però a un importante dettaglio: alcuni carrelli sono forniti completi, ossia venduti con tutti gli utensili necessari a un determinato tipo di industria, e questo spiega perché sono così cari.

Sul mercato si trovano ovviamente anche degli articoli espressamente pensati per hobbisti, che in genere costano molto meno. Questo non vuol dire però che siano per forza meno validi; anzi, dal punto di vista qualitativo presentano delle caratteristiche interessanti, ad esempio sono più leggeri e meno ingombranti, dovendo essere collocabili in casa o in spazi domestici. Le migliori marche di utensileria (come ad esempio la Einhell) offrono entrambi i tipi, per consentire più scelta ai consumatori e coprire tutti i segmenti del mercato in maniera adeguata.

 

Scomponibile o compatto?

L’evoluzione delle tecniche ha consentito di superare il vecchio concetto a cassettone, per favorire l’introduzione di prodotti scomponibili in diversi moduli, con indubbi vantaggi sia in termini di comodità d’uso che di spazio, quando è il momento di riporre il prodotto in uno sgabuzzino o garage. Potrebbe essere quindi interessante valutarne l’acquisto, visto anche il prezzo che nel complesso è più che accettabile.

Se preferisci invece i modelli classici, pensa a un prodotto apribile, ossia dotato di guide telescopiche che permettono di fare uscire i singoli cassetti o ruotarli dell’angolazione desiderata.

Il metallo resta il materiale preferito da tutte le marche presenti sul mercato, per via delle sue doti di robustezza e durata. Se però desideri qualcosa di più leggero, sappi che ora sono disponibili anche carrelli realizzati in plastica.

a-2-carello-porta-atrezzi

Con o senza serratura

Tra gli altri dettagli da controllare per scegliere un carrello porta attrezzi c’è sicuramente la presenza della serratura centralizzata, che consente di mettere il contenuto al sicuro. È anche importante prestare attenzione alle ruote, che devono essere pluridirezionali e dotate di meccanismi di freno e blocco per ovvie questioni di sicurezza. Un accessorio molto utile e comodo è poi la piastra portattrezzi, che ti permette di appendere momentaneamente gli utensili necessari per svolgere la lavorazione del momento e averli tutti sottomano.

Altre caratteristiche di cui tenere conto sono infine l’ingombro e la disposizione dei cassetti, che devono essere di dimensioni e volumi diversi e posizionati in modo che ti sia facile e immediato accedere agli oggetti contenuti. Non trascurare il dettaglio della presenza delle guide a sfera: leggendo alcune recensioni degli utenti, abbiamo scoperto che si rivelano ottime per ridurre lo sforzo, facilitandone lo scorrimento.

 

I migliori carrelli porta attrezzi del 2019

 

Come scegliere un buon carrello porta attrezzi spendendo al meglio i propri soldi? Presta attenzione alla presenza delle indispensabili rotelline per spostarlo e alla robustezza. Si tratta infatti di uno strumento che è spesso soggetto a urti e scossoni, oltreché alla sollecitazione continua causata dal peso degli oggetti contenuti. Cerca poi tra i vari modelli venduti online quello che ti permette di sistemare i tuoi utensili in modo da averli tutti facilmente a portata di mano. Potrai così lavorare comodamente e velocemente senza perdere delle ore a cercare le cose.

 

Prodotti raccomandati

 

Homcom Nero e Arancione

 

1-homcom-carrello-porta-utensili-attrezziEssendo realizzato interamente in lamiera d’acciaio è un prodotto molto robusto e solido, perfettamente adatto per un’officina, una carrozzeria o comunque qualsiasi uso di tipo professionale. Ha ben sette cassetti di varie altezze che consentono di riporre gli attrezzi in modo scientifico e pianificato, iniziando dai più minuscoli fino a quelli più ingombranti come trapani e morsetti.

Estremamente comoda si rivelerà poi la piastra per appendere gli utensili, che permette di avere immediatamente a portata di mano tutto quello che ti serve per il lavoro del momento, oltre al cassetto laterale, utile per sistemare la minutaglia meccanica o eventuali stracci.

Le ruote autobloccanti multidirezionali garantiscono non solo la possibilità di muovere facilmente il dispositivo, ma anche adeguata sicurezza grazie alla fermezza dell’apparato di blocco. Il prezzo appare proporzionale alla qualità del prodotto. A nostro giudizio il miglior carrello porta attrezzi del 2019.

Se siete alla ricerca di un nuovo carrello porta attrezzi per la vostra officina o il vostro garage, allora l’Homcom potrebbe fare al caso vostro: è interamente in acciaio, solido e robusto.

Pro
Robusto:

È realizzato in lamiera di acciaio, verniciata in nero e arancio, e ha il vantaggio di essere molto solido e robusto, ideale per contenere anche gli attrezzi più pesanti.

Spazioso:

A parte i sette comodi cassetti, di diverse dimensioni e dotati di sistema di chiusura, possiede anche una piastra verticale dove appendere gli utensili più grandi e un vano portaminuterie.

Pratico:

Ha quattro rotelle, delle quali due sono multidirezionali, in modo da poterlo spostare facilmente e senza sforzo.

Professionale:

È ideale per l’uso nelle officine e nei garage, ma anche in casa, per gli amanti del fai da te.

Contro
Portata:

Secondo alcuni acquirenti, i cassetti hanno una portata che è meglio non eccedere, se si caricano troppo fanno fatica a chiudersi.

Acquista su Amazon.it (€144,95)

 

 

 

Stanley 1-79-206

 

2-stanley-1-79-206Ottimo prodotto per hobbisti, è un modello caratterizzato da un design fortemente innovativo che impiega materiali plastici per ridurre il peso e una soluzione modulare a cassetti di varia grandezza per consentire la massima versatilità.

Potrai infatti trovare posto agli utensili dalle dimensioni più varie e recuperarli con facilità al momento dell’utilizzo. Un altro aspetto interessante di questo prodotto è che è scomponibile in tre parti che possono essere ricombinate in vari modi e facilmente trasportate, anche per via della pratica maniglia telescopica posizionata posteriormente in modo da assicurare un buon effetto leva.

Unico difetto è la robustezza: non sempre il propilene riesce a eguagliare le prestazioni del più potente acciaio. Resta comunque uno dei migliori carrelli porta attrezzi, anche rispetto al prezzo che in comparazione ai modelli più venduti è decisamente aggressivo.

Se invece vi chiedete dove acquistare il modello più economico disponibile, allora lo Stanley potrebbe essere la soluzione giusta. È realizzato in plastica ma ha il vantaggio di essere scomponibile.

Pro
Modulare:

È composto da tre elementi: un vano base con apertura basculante superiore, una cassettiera centrale a due cassetti e una cassetta superiore con apertura basculante e cassetto alla base.

Comodo:

I tre moduli sono montati su un trolley dotato di ruote a diametro ampio e di un comodo maniglione, cosa che lo rende molto comodo e facile da trasportare.

Leggero:

È realizzato interamente in polipropilene, leggero e resistente, mentre i cassetti sono dotati di cerniere di scorrimento in acciaio, con cuscinetti a sfera.

Pratico:

I tre moduli che lo compongono possono essere trasportati anche singolarmente, infatti ognuno ha la sua pratica maniglia di trasporto.

Contro
Qualità:

Secondo gli acquirenti è un prodotto valido, ma dalla qualità non eccelsa e quindi non così resistente come promette.

Acquista su Amazon.it (€88,45)

 

 

 

Meister 8986100

 

3-meister-8986100È interamente realizzato in lamina d’acciaio verniciata a polvere, che garantisce ottime doti di robustezza e resistenza.

Manca tuttavia della piastra porta oggetti, una caratteristica che fa veramente la differenza con alcuni prodotti che pur offrendo questo importante complemento non costano poi molto di più. Appare versatile grazie all’ampio cassettone alla base dove riporre gli utensili più ingombranti, ed è dotato di un comodo ripiano di lavoro in EVA, ruote frenanti e maniglia di spingimento per la movimentazione.

Guardando le offerte di articoli simili sembra però un po’ caro per quello che da, anche considerando la portata, che non è eccelsa, e il fatto che a differenza di altri modelli appartenenti alla stessa fascia di prezzo i cassetti non possono essere chiusi a chiave.

Stando ai pareri dei consumatori, il carrello porta attrezzi prodotto da Meister è robusto e ben fatto, ma i cassetti non si possono chiudere a chiave e non tutti hanno apprezzato questo particolare.

Pro
Materiale:

È interamente realizzato in acciaio laminato, con uno strato di verniciatura a polvere di circa 0,7 mm di spessore, solido, robusto e affidabile.

Pratico:

È dotato di quattro rotelle in plastica, tutte multidirezionali, e due sono fornite di freni di stazionamento. Questo lo rende molto pratico e facile da spostare e da bloccare, all\'occorrenza.

Piano di lavoro:

La parte superiore del carrello Meister funge anche da comodo piano di lavoro, con un tappetino di supporto in EVA, per proteggere la lamiera sottostante da tagli e graffi.

Spazioso:

Ben quattro cassetti a disposizione, più un vano con porta battente per gli utensili più ingombranti.

Contro
Chiusura:

I cassetti e lo sportello, purtroppo, sono privi di serratura a chiave, scelta che molti acquirenti non hanno gradito.

Acquista su Amazon.it (€109,47)

 

 

 

Beta 024002271

 

4-carrello-betaDecisamente pensato per un utilizzo di tipo professionale, non è un carrello ma una vera e propria cassettiera che permette di sistemare in modo razionale ed efficiente tutti gli utensili in base alle loro dimensioni.

Oltre al peso che si avvicina a ben 100 chili, un difetto di questo modello sono i cassetti che essendo senza cuscinetti risultano faticosi da aprire. Anche se dotato di ruote frenanti e maniglia per la movimentazione, la sensazione resta quella di prodotto un po’ troppo pesante. In compenso, le sue doti di robustezza sono indubbie.

In ogni caso il prezzo è notevolmente fuori portata per chi ama il fai da te, essendo uno dei modelli più cari. Se ti chiedi quale carrello porta attrezzi comprare, forse è meglio che valuti l’acquisto di un articolo meno costoso ma più funzionale e innovativo a livello di design.

Pensato per chi è disposto a un esborso economico significativo, questo carrello di Beta si fa apprezzare per svariati motivi. Vediamoli insieme, senza comunque trascurare anche quello che non convince appieno.

Pro
Robusto:

Un carrello che ha nella qualità dei materiali utilizzati e nella solidità che trasmette i suoi punti di forza. In questo modo è possibile caricare il pianale senza preoccuparsi che possa non sopportare lo sforzo.

Ben studiato:

I cassetti si possono aprire solo uno alla volta, scelta che permette di scongiurare il rischio di ribaltamento del carrello porta attrezzi.

Ruote:

Sono quattro, due che si muovono solo avanti e indietro e due che ruotano a 360 gradi, in questo modo gli spostamenti sono sempre agevoli.

Contro
Prezzo:

Un prodotto di elevata qualità e di marca, dunque per portarvelo a casa dovrete essere disposti a spendere una cifra considerevole, che per qualcuno potrebbe essere fuori budget.

Acquista su Amazon.it (€734,99)

 

 

 

Sogi X2-04-3

 

5-carrello-portautensili-sogiTra i consigli di acquisto per questa tipologia di prodotti vi è sicuramente capire bene la distinzione tra quelli professionali e non. In questo caso rientriamo decisamente nel primo tipo, per cui non stupirti del costo, che ti apparirà esorbitante.

Per il resto, è un articolo molto robusto e solido dotato di ogni comfort, dai cassetti a diverse dimensioni con serratura centralizzata alle ruote autobloccanti. Ma la vera caratteristica distintiva è che sono inclusi nel prezzo ben 240 utensili, dai martelli alle pinze, che consentono ogni tipo di lavorazione. Si tratta quindi di un carrello porta attrezzi completo, ottimo per chiunque abbia un laboratorio o un’attività in proprio.

Potrebbe comunque interessare anche a un appassionato che ha lo spazio sufficiente per attrezzarsi in casa una piccola officina metalmeccanica.

Un modello professionale che viene consegnato completo di ben 240 utensili e dunque perfetto per chi vuole rinnovare da cima a fondo il proprio parco strumenti.

Pro
Accessoriato:

Nel prezzo d’acquisto sono inclusi, oltre al carrello, anche gli strumenti da lavoro, che sono ben 240 e che comprendono, tra gli altri, martelli, scalpelli, pinze, chiavi e molto altro.

Versatile:

I cassetti hanno dimensioni e capacità variabili in modo da poter suddividere gli attrezzi in modo comodo e intelligente, a tutto vantaggio della semplicità nel trovare subito quello che vi serve.

Organizzazione:

Essendo già completo di attrezzi, questi sono dotati ognuno del proprio posto, così i cassetti risultano sempre ordinati.

Contro
Prezzo:

Si tratta di una scelta tutt’altro che economica. E che non interesserà coloro che hanno già la loro dotazione di strumenti e che cercano un semplice carrello dove collocarli.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare un carrello porta attrezzi

 

Un carrello porta attrezzi non può mancare in garage o nella vostra officina. Un comodo mobiletto munito di ruote e cassetti in grado di contenere tutti i vostri utensili da lavoro.

Non è raro infatti dimenticare un cacciavite o una chiave inglese nei pressi del banco di lavoro, finendo per impazzire per ritrovarli.

L’acquisto di un carrello potrebbe risolvere questo annoso problema, a patto che ricordiate di riporre gli strumenti negli appositi cassetti dopo l’utilizzo.

Tipi di carrelli

I più classici sono realizzati in metallo, con gomma antiscivolo sul ripiano superiore e almeno tre cassetti dalla capienza variabile. Tuttavia, sul mercato è possibile trovarne di diverse tipologie, in base all’utilizzo che avete intenzione di farne.

I più comodi sono sicuramente i carrelli a torre in plastica, dotati di ampi cassetti per contenere anche elettroutensili dalle dimensioni consistenti.

Non sottovalutate l’importanza di tenere al sicuro i vostri attrezzi elettrici dalla polvere, soprattutto se non li usate per lunghi periodi di tempo.

 

Solidità

Che sia di plastica o metallo, assicuratevi sempre che il carrello sia solido e ben costruito. Questo fattore è vitale affinché il prodotto sia duraturo dal momento che verrà spostato spesso in giro per l’officina. Altro elemento di cui tener conto sono le ruote e il loro sistema di bloccaggio. Verificate tramite le recensioni degli utenti che siano di dimensioni adeguate e che riescano a sostenere il peso del carrello senza cedere.

 

Carrelli in metallo

Se state per acquistare un carrello in metallo, dovrebbero essere saldate con cura e verniciate, così come il carrello, con polveri epossidiche, per aumentare la resistenza alla ruggine.

A rompersi sono sempre le giunture poiché rappresentano i punti più deboli delle strutture, è quindi buona norma verificare l’attenzione ai dettagli del produttore.

Tra le ruote preferite dall’utenza, spiccano quelle gommate, che offrono maggiore resistenza su superfici scivolose.

Come usarli

Per quanto riguarda l’utilizzo, è in realtà molto semplice. Vi consigliamo di lasciare libero il piano antiscivolo superiore, per poterne usufruire all’occorrenza ed evitare che gli oggetti possano cadere durante il trasporto. Nei cassetti più alti dovreste posizionare cacciaviti, chiavi inglesi e strumenti di utilizzo quotidiano, mentre, in quelli più in basso potreste inserire cavetteria di vario tipo.

 

Organizzazione

L’organizzazione dipende molto dal tipo di utensili di cui usufruite, per avere dei promemoria potrebbe essere utile applicare etichette a ogni cassetto. Così non dovrete fare alcuno sforzo di memoria per ricordare dove avete riposto l’attrezzo di cui avete bisogno.

 

Manutenzione

Passando poi alla manutenzione, alcuni carrelli necessitano di particolari accorgimenti. Se utilizzate un carrello porta attrezzi in plastica, evitate di esporlo a intensa luce solare per periodi di tempo prolungati. Potrebbe infatti scolorire e deformarsi, rendendone l’utilizzo meno pratico e veloce.

Se invece avete un carrello in metallo, non esponetelo a pioggia o liquidi. Sebbene siano verniciati con le polveri epossidiche, potrebbero comunque arrugginire col tempo.

Qualora invece non li utilizziate per periodi di tempo lunghi, potrebbe essere una buona idea coprirli con un telo di stoffa o plastica per evitare accumuli di polvere indesiderati.

 

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (6 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status