Il miglior orologio GPS per running

Ultimo aggiornamento: 23.09.20

Orologi GPS per running – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2020

 

Tra gli orologi GPS per running analizzati te ne consigliamo due in particolare: uno è il Garmin Forerunner 620 che ha profili di attività separate e funzioni quali Wi-Fi e Bluetooth; l’altro è il TomTom Runner Cardio, con funzione cardio, dotato di connessione wireless e di un unico praticissimo pulsante per controllare le varie funzioni.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior orologio GPS per running

 

Perché mettersi al polso un “semplice” orologio quando le nuove tecnologie permettono di optare per un modello che è in grado di fornirti numerose informazioni oltre all’orario? In particolare ci riferiamo ai modelli specificamente pensati per gli appassionati di corsa, dotati dunque di antenna GPS e funzionalità fitness. Per aiutarti a districarti al meglio tra schede tecniche, recensioni e i tanti modelli presenti sul mercato, abbiamo realizzato questa guida che mette in evidenza gli aspetti di cui tenere conto e a scegliere con cognizione di causa.

A.1 Garmin Approach S2

 

Guida all’acquisto

 

Collegato ai satelliti

Il tratto distintivo degli orologi GPS sta proprio nella loro capacità di dialogare con i satelliti geostazionari e visualizzare su una mappa digitale la posizione in cui ti trovi quando lo indossi. Sulla falsariga dei navigatori da auto o dello smartphone, anche questi dispositivi tengono traccia dei tuoi spostamenti, così, quando comincerai a correre, ti terranno aggiornato su distanza percorsa, velocità, tempo trascorso e tutta una serie di altre informazioni che ti saranno di stimolo per cercare di migliorare le tue performance sportive.

Questi dati sono visualizzati con un semplice colpo d’occhio sul display posto in corrispondenza del quadrante dell’orologio e che è bene, dunque, che sia di dimensioni sufficientemente ampie. Tieni presente che all’incremento della grandezza dello schermo corrisponde anche l’aumento delle dimensioni dell’orologio, perciò fai le tue valutazioni anche mettendo a confronto i prezzi di vendita e considerando il tuo gusto estetico perché potresti apprezzare o meno un modello grande e vistoso.

I dispositivi prodotti dalle migliori marche del settore sono pensati per dialogare anche con il computer o, tramite un’applicazione ad hoc, con smartphone e tablet così da scaricare i dati di ogni allenamento e creare uno storico che ti consenta di tenere traccia dei tuoi progressi.

 

Resistere a tutto

Un runner che si rispetti non si ferma davanti a nulla e dunque il suo orologio GPS deve essere in grado di sopportare ogni tipo di situazione climatica.

Al primo posto della classifica degli aspetti fondamentali di un prodotto di questo tipo, dunque, si colloca la qualità dei materiali con cui è realizzato. È importante, per esempio, che il cinturino sia resistente e che non provochi alcun tipo di irritazione alla pelle del polso, anche in presenza di sudore. In generale è sempre bene prediligere prodotti che fanno uso di materiali anallergici ma anche che siano resistenti agli eventuali urti o alla pioggia. Da questo punto di vista controlla sulla scheda tecnica che sia riportata la certificazione IP che è garanzia di solidità e impermeabilità.

Qualora l’orologio sia dotato di un cardiofrequenzimetro, è importante che sia in grado di offrire misurazioni precise ma soprattutto che non siano influenzate dall’eventuale presenza di sudore o umidità.

A.2 TomTom Runner

 

Ricchezza di funzionalità

La ricchezza di funzioni offerte è naturalmente una discriminante importante che ti può indirizzare verso un modello piuttosto che un altro e che sposta l’asticella del prezzo verso l’alto o verso il basso.

Il sensore che rileva il battito cardiaco durante l’allenamento, per esempio, è una feature presente solo negli orologi più evoluti e costosi, perciò valuta se è un elemento di tuo interesse. Un’alternativa più economica in questo senso è rappresentata da una fascia cardio che dialoga con l’orologio via Bluetooth.

Il nostro consiglio è quello di optare per un modello che integri questo tipo di tecnologia wireless che facilita la connessione con alcuni accessori e l’eventuale scambio di file tra l’apparecchio o altri dispositivi elettronici. In definitiva tieni presente che l’ampia disponibilità di funzioni va di pari passo con le tue esigenze d’allenamento: se vuoi solo restare in forma ti basterà un modello più semplice, se sei in cerca della performance avrai bisogno di un prodotto più evoluto.

 

I migliori orologi GPS per running del 2020

 

Lo sviluppo ha portato la tecnologia a essere una gradita compagna della nostra attività fisica, in particolare quella legata a sport come la corsa, il ciclismo o il golf. Nello specifico è cresciuta notevolmente la categoria degli orologi dotati di GPS e in grado di fornire moltissimi dati a supporto del nostro sforzo fisico. In questa pagina abbiamo raccolto i modelli più venduti sul mercato e li abbiamo messi in comparazione così da aiutarti a scegliere quello che meglio si adatti alle tue necessità.

 

Prodotti raccomandati

 

Garmin Forerunner 620

 

Principale vantaggio:

L’orologio è molto versatile perché capace di adattarsi a diversi tipi di sport fornendo i dati appropriati al tipo di attività fisica che si sta svolgendo.

 

Principale svantaggio:

La maggior parte delle critiche mosse dagli utenti ha avuto come destinatario il quadrante touch. A dire di molti sportivi delusi, è poco reattivo ai comandi.

 

Verdetto 9.6/10

Considerando il prezzo e il prestigio del produttore, sarebbe stato lecito attendersi qualcosa in più da un dispositivo che comunque non manca di tante funzioni interessanti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Funzioni

Garmin è tra i brand più apprezzati dagli sportivi che tengono traccia costante delle loro sessioni di allenamento, controllando una serie di parametri. Per far ciò è importante che il dispositivo sia ricco di funzioni. Nel caso dell’orologio Garmin troviamo il GPS per tracciare il percorso, anzi, i percorsi che ci completano durante le uscite.

Viene eseguito il calcolo delle calorie bruciate tenendo conto della frequenza cardiaca. Apriamo una parentesi: l’orologio è venduto in due versioni, con o senza fascia cardiaca. C’è il Wi-Fi e il Bluetooth che consente di stabilire una connessione con lo smartphone. È possibile, inoltre, scaricare delle sessioni di allenamento da eseguire grazie a Garmin Connect.

 

 

Si adatta al tipo di sport

Uno delle caratteristiche più interessanti, secondo noi, è che l’orologio si adatta a diversi tipi di sport con profili di attività separati, dunque, ne abbiamo uno dedicato al ciclismo, un altro alla corsa e un altro ancora alla gara. Ad esempio, il profilo per il ciclismo fornisce i dati sulla velocità invece che sul passo.

Chi si allena sa quanto sia fondamentale il recupero tra un allenamento e l’altro. Molti fanno questa scelta in autonomia, senza il supporto di dati oggettivi. Cosa che invece fa l’orologio Garmin il quale è in grado di riconoscere la fisiologia dell’utente: i dati della frequenza cardiaca vengono associati a quelli dell’ultimo allenamento e in base a questo incrocio è in grado di indicare quanto tempo di riposo è necessario prima di tornare ad allenarsi.

 

Quadrante touch deludente

Ci sono alcune cose che non vanno secondo diversi utenti. Considerato che l’orologio è abbastanza caro, il loro disappunto è comprensibile. Probabilmente le critiche maggiori hanno avuto come oggetto il quadrante touch che, a detta degli sportivi in possesso del Garmin, è poco reattivo soprattutto durante la corsa. Il display, poi, è poco leggibile.

Critiche sono state mosse anche al GPS che non si è certo fatto apprezzare per precisione e rapidità mentre il Wi-Fi ha un segnale poco stabile. Tornando agli aspetti positivi, è comodo da indossare poiché molto leggero. Inoltre il cinturino con fori favorisce il passaggio dell’aria, evitando che il sudore ristagni attorno al polso.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

TomTom Runner Cardio

 

2.TomTom RunnerTra gli elementi di cui tenere conto nella valutazione di quale orologio GPS per running comprare, a nostro giudizio, spicca l’integrazione di un sensore di frequenza cardiaca che permette di conoscere i battiti del cuore sotto sforzo senza la necessità di indossare una scomoda fascia cardio.

I migliori GPS per running, dunque, devono offrire questa peculiarità, come nel caso del modello realizzato da TomTom che dispone di un sensore ottico che, a contatto con la pelle del polso, è in grado di misurare le variazioni di volume del flusso di sangue e fornirti l’indicazione della frequenza cardiaca. Le ampie dimensioni del display e la presenza di un unico pulsante posto sul cinturino consentono una gestione ottima delle informazioni fornite: distanza percorsa, andatura, velocità, tempo impiegato e calorie bruciate.

L’orologio si interfaccia con tutte le principali applicazioni dedicate a chi ama correre (come per esempio Runkeeper) e, collegato al computer, permette di visualizzare grafici, mappe con il percorso e di gareggiare contro le tue prestazioni precedenti.

Nella nostra guida per scegliere il miglior orologio GPS per running trovi, dunque, un modello della TomTom, il Runner Cardio, e non c’è da stupirsi se si considera il successo planetario della società olandese, divenuta sinonimo essa stessa di sistemi di navigazione satellitare.

Pro
Qualità/prezzo:

Il TomTom è un orologio ricco di funzioni e può essere acquistato a un prezzo non elevato. Clicca sul link in basso e scoprirai dove acquistare questo modello a un costo molto vantaggioso.

Cardio:

A differenza di altri orologi per running simili, il TomTom è dotato della funzione cardio. Grazie al sensore ottico a contatto con la pelle verranno misurati i battiti del cuore senza bisogno di indossare scomode fasce toraciche.

Unico pulsante:

Il display è ampio e ben leggibile, mentre l’unico pulsante presente sul cinturino permette di passare da una funzione all’altra con estrema praticità.

Connettività:

Non solo è possibile collegare il Runner Cardio al computer ma, grazie a un’applicazione, anche col proprio dispositivo mobile. In più, permette la sincronizzazione con le piattaforme più utilizzate, tra cui RunKeeper.

Contro
Velocità media:

Tra le funzioni presenti non c’è la velocità media alla fine dell’allenamento che andrà calcolata manualmente.

Acquista su Amazon.it (€175)

 

 

 

Garmin Forerunner 10

 

3.Garmin Forerunner 10 GPSOttenere tutte le informazioni relative alla corsa di cui hai bisogno. Questo è un aspetto fondamentale per scegliere un buon orologio GPS per il running.

E questo è quanto assicura il dispositivo di Garmin che rileva la distanza percorsa, la velocità e le calorie bruciate durante l’attività, che vengono facilmente visualizzate facendo scorrere il dito sul display. Il dispositivo fornisce anche una serie di segnali acustici, quando per esempio hai completato un chilometro oppure nel momento in cui hai migliorato una tua prestazione precedente. Coloro che hanno già avuto occasione di provarlo hanno rilevato come l’aggancio al satellite sia piuttosto rapido, la gestione delle varie funzionalità sia estremamente semplice e intuitiva e il prezzo di vendita sia economico, ma pure che i tasti integrati non trasmettano un’impeccabile sensazione di solidità.

Grazie alla funzione Virtual Pacer, infine, l’orologio mette a confronto automaticamente la tua reale prestazione con quella dell’obiettivo che ti sei posto.

Il nuovo Forerunner 10 della Garmin ha ottenuto uno strepitoso successo di vendite grazie alle qualità offerte e a un costo accessibile, l’ideale per chi ama le buone prestazioni abbinate ai prezzi bassi.

Pro
Semplice da usare:

Tra i vantaggi più apprezzati del Forerunner 10 c’è la grande facilità di utilizzo. Si tratta del modello Garmin più semplice da usare, adatto a chi non ha molta familiarità con dispositivi del genere. Il manuale in italiano fornisce, inoltre, un aiuto prezioso.

Virtual Pacer:

Si tratta di una funzione molto utile perché permette di confrontare automaticamente il passo di gara effettivo con l’obiettivo stabilito all’inizio.

Completo:

Nonostante la semplicità d’uso e il costo non proibitivo, il Garmin ha tutto quello che serve a uno sportivo non professionista per monitorare efficacemente e in maniera completa le proprie prestazioni.

Contro
Batteria:

Secondo alcuni sportivi l’autonomia della batteria è troppo breve.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Runtastic RUNGPS1

 

4.Runtastic RUNGPS1Durante la corsa, conoscere i valori relativi al battito cardiaco è molto importante e il modello oggetto della nostra recensione si propone come uno dei più interessanti da questo punto di vista. In confezione, infatti, oltre all’orologio è presente una fascia cardio, che dialoga con il dispositivo e fornisce tutti i dati sulla risposta del tuo cuore alle sollecitazioni dello sforzo.

L’apparecchio registra tutti i parametri relativi alla corsa quali ritmo, numero di giri, calorie bruciate, distanza, velocità, durata, eventuali dislivelli sul percorso e, con la fascia indossata, battiti cardiaci. Il prodotto si interfaccia con il software Runtastic Connect che permette di effettuare l’upload delle tue prestazioni sul sito dedicato e avere dunque uno storico di tutte le sezioni di corsa.

Tra i modelli più venduti sul mercato, questo orologio GPS si fa apprezzare per la buona autonomia della batteria, che supera le 10 ore in modalità fitness.

Runtastic è un marchio che non poteva mancare nella nostra classifica. Rivediamo allora i maggiori pro e contro del suo orologio GPS.

Pro
Fascia cardio:

Della dotazione fa parte una fascia cardio che, dialogando con l’orologio, permette la rilevazione dei battiti del cuore e rende il dispositivo particolarmente versatile.

Autonomia batteria:

La buona durata della batteria è uno dei punti di forza di questo modello che ha un’autonomia superiore alle 10 ore.

Completo:

Il Runtastic è un orologio completo perché ricco di utili funzioni che possono essere sfruttate appieno e facilmente grazie al software gratuito. Sottolineiamo, inoltre, la presenza nella confezione del cavo USB e del supporto per la bicicletta che, quindi, non dovrà essere acquistato a parte.

Contro
Prezzo:

Se vuoi spendere poco, troverai più convenienti altri modelli.

Collegamento cardio:

Il collegamento tra la fascia cardio e l’orologio non è sempre costante.

Acquista su Amazon.it (€130)

 

 

 

TomTom Runner

 

5.TomTom Runner Orologio GPSNella nostra ricerca di quello che è il miglior orologio GPS per running del 2020 sono molteplici i fattori di cui tenere conto. Uno dei più importanti è quello relativo alla visibilità del display in condizioni di piena luce solare, situazione piuttosto frequente quando si corre all’aperto.

Da questo punto di vista il dispositivo di TomTom non delude perché garantisce una buona visibilità anche in caso di raggi del sole diretti sullo schermo. Il display, inoltre, è resistente a eventuali urti e graffi mentre l’orologio può essere utilizzato con qualunque condizione meteorologica, visto che è impermeabile fino a 50 metri. Grazie alla tecnologia QuickGPSFix, l’acquisizione della posizione risulta estremamente rapida e precisa mentre gli avvisi del raggiungimento di determinati obiettivi avvengono con segnale acustico e vibrazione.

Alcuni utenti avanzati, però, hanno fatto notare come il TomTom Runner non garantisca la precisione indispensabile per chi deve effettuare allenamenti d’atletica avanzati.

Riepiloghiamo adesso i vantaggi e svantaggi principali del TomTom Runner, la cui recensione hai potuto leggere in alto.

Pro
Display:

Uno dei punti di forza del Runner è il display che, a differenza di altri, è visibile anche quando i raggi del sole lo colpiscono direttamente. Inoltre resiste efficacemente a urti e graffi.

Impermeabile:

Essendo impermeabile fino a 50 metri, il Runner può essere utilizzato in qualsiasi condizione atmosferica, l’ideale per gli sportivi che non si allenano solo nelle belle giornate.

Contro
Precisione:

Se sei uno sportivo di livello avanzato potresti storcere il naso osservando le misurazioni del TomTom non proprio perfette in termini di precisione.

Impostazioni:

Secondo i pareri di alcuni sportivi, le impostazioni si sono rivelate piuttosto problematiche da settare.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare un orologio GPS per running

 

Un tempo gli orologi avevano come unica funzione quella di fornire l’orario e al massimo fungere da cronometri. Oggigiorno le cose sono molto cambiate e grazie al progresso tecnologico anche degli strumenti semplici come gli orologi hanno subito delle migliorie che li rendono all’avanguardia.

Cos’è il GPS

Il GPS è un termine ben conosciuto, acronimo inglese che sta per Global positioning system, ovvero sistema di posizionamento globale, ma quanti possono dire di capirne il funzionamento?

Il chip inserito all’interno di telefoni e orologi, comunica con una rete dedicata di satelliti artificiali in orbita attorno al nostro pianeta, che riferiscono informazioni sulle coordinate geografiche, il meteo e l’orario.

Fermarsi a riflettere su questi dettagli mette in prospettiva l’immenso sviluppo della civiltà umana che è in grado di mettere a disposizione tale tecnologia avanzata con una spesa considerevolmente bassa.

 

Perché inserirlo in un orologio?

La presenza di un GPS in un orologio ha uno scopo specifico, ovvero l’attività sportiva. Il running, in particolare, beneficia delle informazioni sulla propria posizione e sul percorso migliore da effettuare.

Qualora siate amanti della corsa non potete lasciarvi sfuggire uno di questi utili dispositivi. Se non ne avete mai utilizzato uno cercheremo di chiarirvi il funzionamento al meglio.

 

Schermo ampio

Una delle caratteristiche che potreste apprezzare è lo schermo ampio. Scegliete un orologio che sia non solo confortevole e non dia troppo fastidio al polso, ma che sia anche di facile lettura in qualsiasi momento. Interrompere l’allenamento per riuscire a vedere i dati elencati sul display sarebbe uno spreco di tempo evitabile.

Leggere il manuale di istruzioni

Una volta acquistato l’orologio vi consigliamo di dare una lettura approfondita al manuale di istruzioni. Ogni prodotto è differente, con diverse caratteristiche e funzioni, imparare a usarle prima di intraprendere l’attività sportiva è un passaggio fondamentale.

Non sottovalutate nessuna funzione, cercate di capire quali siano quelle più importanti o adatte al vostro allenamento. Alcuni orologi sono dotati di rilevatore cardio, per tenere sott’occhio il battito cardiaco durante lo sforzo, oppure il conteggio approssimativo delle calorie bruciate per regolare l’apporto calorico giornaliero minimo e massimo.

 

Studiate il software

Selezionando le varie voci del software potrete visualizzare anche la velocità e il percorso consigliato per un allenamento bilanciato, tuttavia vi invitiamo a non dipendere troppo dall’orologio che deve essere un compagno e non un personal trainer che vi dica cosa fare e come farlo.

Se si tratta di un modello in grado di collegarsi al computer tramite cavo USB potrete, dopo l’allenamento, scaricare su computer i dati registrati per poterli consultare con calma. Potreste trovare utile la creazione di una tabella dove inserire tutte le informazioni che l’orologio ha immagazzinato per vedere i vostri progressi giorno dopo giorno.

 

Utilizzo consapevole

Tutti i dati che immagazzinerete non sono corretti al 100%. Capire subito questo elemento vi permetterà di usare l’orologio in modo più rilassato e tranquillo. Si tratta di valori di riferimento e spesso hanno un margine d’errore. A meno che non spendiate diverse centinaia di euro per un orologio estremamente preciso, dovrete fare i conti con queste limitazioni. Il nostro consiglio è quindi quello di usare il dispositivo in modo attento ma senza sfociare in una vera e propria ossessione.

 

 

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Garmin Approach S2

 

1.Garmin Approach S2Concettualmente questo orologio GPS realizzato da Garmin è profondamente diverso dagli altri presenti in questa pagina perché sfrutta il dialogo con i satelliti non tanto per tenere traccia delle tue performance podistiche quanto per ottenere misurazioni precise delle tue prestazioni sul green.

Indossato al polso, infatti, permette di sapere con quanta forza è stata colpita la pallina, quanta distanza ha percorso e quanti passi hai compiuto sul tracciato. Sul dispositivo sono precaricati circa 30mila tracciati in tutto il mondo, con aggiornamenti costanti che permettono di disporre sempre delle mappe più recenti. L’S2 rileva automaticamente dove ti trovi e ti fornisce tutte le informazioni necessarie per conoscere le tue performance sul campo e sul green  per poi trasferirle sul computer collegando l’orologio via porta Usb, anche sotto forma di grafici.

Esteticamente piuttosto piacevole e comunque del tutto simile, nelle dimensioni, a un orologio sportivo, il prodotto di Garmin si caratterizza per un prezzo di fascia medio/alta e, per le funzionalità offerte, è il nostro consiglio d’acquisto se hai la passione per il golf.

Il nuovo modello realizzato da Garmin, un’autorità in fatto di rilevazioni satellitari, è diverso dalla maggior parte degli altri orologi GPS. Rivediamo allora quali sono gli elementi che lo contraddistinguono maggiormente.

Pro
Golf:

Si tratta di un orologio molto particolare che sfrutta il dialogo con i satelliti per monitorare le proprie prestazioni sul campo da golf, l’ideale per gli appassionati di questo sport.

Completo:

Le misurazioni possibili grazie al Garmin Approach sono davvero numerose, si va dalla forza con cui è stata colpita la pallina alla distanza percorsa. È, insomma, uno strumento completo per monitorare accuratamente le proprie prestazioni sul green.

30mila tracciati:

Il Garmin fornisce informazioni su ben 30mila campi a livello mondiale, da quelli più piccoli vicino casa ai più prestigiosi. Gli aggiornamenti, inoltre, sono costanti e disponibili gratuitamente.

Computer:

Grazie al cavo USB incluso nella confezione sarà possibile collegare l’orologio al computer per tenere traccia, scaricare, memorizzare o stampare la performance.

Contro
Social:

Non permette la condivisione direttamente sui social dei dati raccolti.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
2 Comments
Il più vecchio
Il più nuovo Il più votato
Inline Feedbacks
View all comments
VITTORIO COVOLO
VITTORIO COVOLO
August 30, 2019 2:33 pm

Il 920 xt non esiste più?

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
August 30, 2019 5:15 pm

Salve Vittorio,

pur essendo stato sostituito da un modello più recente (https://www.amazon.it/Garmin-Forerunner-Avanzato-Cardio-010-01614-06/dp/B01DWIY39A/ref=dp_ob_title_ce) è ancora possibile acquistarlo qui: https://buy.garmin.com/it-IT/IT/p/137024

Saluti

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status