Il miglior quadricottero

Ultimo aggiornamento: 21.04.18

Quadricotteri – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2018

 

Il quadricottero, o drone, è tra i dispositivi che stanno riscuotendo più successo negli ultimi anni per il divertimento e le prestazioni che garantiscono, sia per gioco che per lavoro. Tra quelli più apprezzati te ne segnaliamo due: Parrot AR.DRONE 2.0 è stabile, facile da controllare, è dotato di telecamera e può essere acquistato a un costo competitivo. Syma X5C Explorers ha dimensioni molto ridotte, può essere usato all’interno dell’abitazione e all’aria aperta. Dotato di videocamera, ha un prezzo abbordabile.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

Come scegliere il miglior quadricottero

 

Sono uno dei gadget più desiderati del momento. Parliamo dei quadricotteri, versione riveduta e corretta degli elicotteri radiocomandati, rispetto ai quali garantiscono maggiore stabilità e la presenza di funzionalità innovative.

Sono numerosi i parametri di cui tenere conto prima di scegliere quale modello comprare, anche in virtù di prezzi di vendita che mediamente si mantengono piuttosto alti. In questa guida evidenziamo le discriminanti da analizzare prima di allargare i cordoni della borsa e comprare un drone. In aggiunta ti proponiamo anche le recensioni dei modelli più interessanti a nostro giudizio.

7

 

Guida all’acquisto

 

Riprese e controlli

Sul mercato sono disponibili quadricotteri di ogni forma e dimensione, realizzati da tutte le migliori marche del settore e proposti con prezzi anche molto differenti l’uno dall’altro. La prima distinzione che bisogna necessariamente fare è se l’interesse per il drone è di natura esclusivamente d’intrattenimento oppure se l’utilizzo è anche lavorativo.

Questo genere di dispositivi, infatti, sono sempre più sfruttati in ambito video per effettuare riprese da angolazioni inusuali, panoramiche aeree e così via. Naturalmente questi quadricotteri sono di tipo professionale, hanno costi molto elevati e sono equipaggiati con videocamere di qualità. Questo non significa che non sia possibile optare per un modello non professionale ma che comunque ospiti una videocamera e che possa essere controllato con un apposito telecomando o smartphone.

Sempre più spesso, grazie a un’app dedicata, il cellulare è in grado di trasformarsi nel comando del drone, gestire le fasi di decollo, atterraggio e navigazione e visualizzare quanto sta inquadrando la sua videocamera, scegliendo di avviare la registrazione di un filmato o di scattare qualche foto.

Naturalmente, anche nell’ottica di contenimento dei costi, è possibile optare per quadricotteri meno evoluti, privi di videocamera e dotati del loro telecomando ma comunque in grado di regalare ore di divertimento eseguendo virate, picchiate e tutta una serie di evoluzioni.

 

Il problema della batteria

Nella classifica degli aspetti di cui tenere conto al momento della scelta c’è sicuramente l’autonomia della batteria. Come accennato, sul mercato, mettendo a confronto i prezzi, è possibile trovare modelli per tutte le tasche. Purtroppo, sia i quadricotteri economici sia quelli più costosi sono penalizzati da una durata della batteria piuttosto ridotta.

Alcuni droni raggiungono i 15 minuti di volo prima di dover essere messi in carica ma, nella maggior parte dei casi, l’autonomia si attesta attorno ai 10 minuti, se non meno! Al momento questo è lo scotto da pagare per utilizzare prodotti di questo tipo, che necessitano di parecchia energia per funzionare, un’energia che le batterie integrate spesso sono in grado di fornire solo per pochi minuti…

Una soluzione al problema è quella di acquistare una o due batterie di scorta, da utilizzare in sostituzione di quella esaurita, così da prolungare il tempo dedicato al divertimento.

8

 

Materiali e protezioni

Per quanto possa essere elevata la tua abilità come pilota di quadricottero è facile immaginare che il velivolo sarà soggetto a urti e cadute, anche rovinose. È importante dunque che il drone sia realizzato con materiali resistenti e che attutiscano gli impatti.

Spesso i modelli in vendita vantano un design tale da proteggere quelli che sono i punti più deboli dei quadricotteri: le eliche. È facile intuire che i modelli con le eliche scoperte siano più fragili e che saranno più facilmente soggetti a rotture mentre quelli con le protezioni siano più resistenti.

Visto il costo tutto sommato contenuto, il nostro consiglio è quello di acquistare alcune eliche aggiuntive in modo da potere sostituire quelle che eventualmente si dovessero rompere. Sempre più spesso le eliche di riserva sono già incluse nella confezione.

 

I migliori quadricotteri del 2018

 

Per anni abbiamo sentito parlare di droni solo per il loro utilizzo durante i conflitti bellici. Per fortuna adesso questa evoluzione dell’aeroplanino telecomandato è diventata accessibile a chiunque voglia divertirsi controllando un dispositivo volante, spesso in grado anche di scattare foto e registrare videoclip. La disponibilità di modelli è davvero ampia, con prezzi che variano dalle poche decine alle migliaia di euro, dunque districarsi nella scelta non è certo facile. Per questo abbiamo pensato di mettere in comparazione i migliori quadricotteri del 2018, così da fornirvi tutte le indicazioni necessarie per effettuare l’acquisto giusto.

 

Prodotti raccomandati

 

Parrot AR.DRONE 2.0

 

1.Parrot AR.DRONE 2.0Parrot è stata una delle prima aziende a puntare sui droni come dispositivi per il divertimento e il suo AR.DRONE 2.0, evoluzione del precedente modello, è a nostro giudizio il miglior quadricottero del 2018. Le motivazioni? Stabilità in volo, videocamera integrata e semplicità di controllo.

Il quadricottero di Parrot si controlla utilizzando smartphone e tablet grazie all’applicazione dedicata, è dotato di una batteria al litio che assicura un’autonomia di 12 minuti (un ottimo risultato per prodotti di questo tipo che hanno nella durata della batteria il loro tallone d’Achille) e un innovativo sensore di pressione che incrementa la stabilità a qualunque altitudine. Il drone è in grado di raggiungere altezze elevate e non perdere il contatto con il controller fino a 50 metri di distanza.

La videocamera integrata in alta definizione consente di ammirare il mondo dall’alto con gli “occhi” del quadricottero nonché registrare filmati in HD da condividere su YouTube con un solo click. Il prezzo di vendita dell’AR.DRONE 2.0 è quello di un modello di fascia alta ma rispecchia appieno le qualità del prodotto.

Andiamo adesso a rivedere quali sono i principali vantaggi e svantaggi del quadricottero Parrot, l’azienda che prima di altre ha puntato sulla produzione di questi dispositivi.

 

Pro

Qualità/prezzo: Adatto per interni ed esterni, stabile e semplice da controllare, il drone della Parrot è dotato di videocamera integrata e può essere acquistato a un prezzo competitivo vista l’elevata tecnologia utilizzata. Dove acquistare il drone a un’offerta vantaggiosa? Clicca sul link in basso, troverai un prezzo scontato.

Batteria: La durata della batteria, inclusa nella confezione insieme al pratico caricatore, arriva fino a 12 minuti, un buon risultato per prodotti di questo tipo.

Stabilità: La stabilità è uno dei punti di forza del quadricottero perché rimane elevata a qualsiasi altitudine grazie all’innovativo sensore di pressione che migliora notevolmente le prestazioni.

Condivisione foto e filmati: La telecamera consente di scattare foto, registrare filmati in HD, inviarli al proprio dispositivo mobile e, grazie alla comoda interfaccia, è possibile caricarli rapidamente su Picasa o YouTube.

 

Contro

Wi-Fi: La portata del Wi-Fi è inferiore ad altri modelli simili.

Acquista su Amazon.it (€165,89)

 

 

 

Syma X5C Explorers

 

2.Syma X5C ExplorersSe state valutando l’acquisto di un quadricottero e una delle caratteristiche per voi indispensabili è la presenza di una videocamera integrata, vi consigliamo di considerare il modello di Syma che abbina alla possibilità di registrare filmati in volo, dimensioni contenute e un prezzo economico.

L’ingombro ridotto permette di utilizzare l’Explorers ovunque ci si trovi, le plastiche della scocca sono resistenti e la scelta di utilizzarne un materiale più elastico e flessibile per la parte inferiore agevola gli atterraggi “morbidi” e garantisce che il drone non si rompa. I video sono registrati su una scheda in formato microSD (in confezione ce n’è una da 4 GB) e hanno una qualità più che discreta.

Il quadricottero di Syma si controlla con un joystick, la risposta ai comandi è ottima e, con un po’ di pratica, è possibile eseguire ogni tipo di acrobazia, giro della morte compreso! La durata della batteria in volo è di circa 10 minuti, un tempo standard per questo tipo di dispositivi. Il prezzo davvero aggressivo lo rende un prodotto da tenere in seria considerazione per l’acquisto.

Campione di vendite online, il drone della Syma ha ricevuto critiche molto positive dalla maggior parte dei consumatori. Riassumiamo allora le caratteristiche principali di questo modello.

 

Pro

Prezzi bassi: Chi è in cerca di un quadricottero conveniente troverà nel Syma un prodotto di grande interesse. Difficile imbattersi sul mercato in un modello più economico con la stessa qualità.

Videocamera: Il drone Syma ha la videocamera in dotazione che quindi non dovrà essere acquistata separatamente. I video girati sono di buona qualità e vengono memorizzati su una microSD da 4 GB anch’essa inclusa.

Ingombro ridotto: Le dimensioni contenute del modello offrono all’utente il vantaggio di poterlo utilizzare praticamente ovunque, sia in casa che all’aperto.

Materiali: Le plastiche di cui è composta la scocca appaiono resistenti. Inoltre, la parte sottostante è realizzata in un materiale più leggero e flessibile per assicurare un atterraggio più tranquillo.

 

Contro

Stabilità: La stabilità non è uno dei punti di forza del drone Syma.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Hubsan X4 H107L

 

3.Hubsan X4 H107LNon è facile scegliere il drone che meglio si adatti alle vostre esigenze. Se vi state avvicinando per la prima volta a questo genere di prodotti e non volete dunque spendere troppo, il nostro consiglio è di valutare con attenzione il modello che si colloca al terzo posto della nostra classifica dei migliori quadricotteri del 2018. Il dispositivi di Hubsan, infatti, si caratterizza per un prezzo davvero low cost, per dimensioni e peso estremamente ridotti e per una buona stabilità e potenza in volo.

Il quadricottero è in grado di volare ad altezze elevate senza perdere il contatto con il controller. Visto che è un modello piccolo è facilmente soggetto all’azione del vento, perciò il nostro consiglio è di acquisire una certa dimestichezza con i comandi prima di lanciarsi in voli oltre i 30 metri d’altezza. La batteria integrata assicura una decina di minuti di autonomia, che non sono molti ma è un problema che si può ovviare acquistando qualche batteria di riserva.

Le plastiche della scocca sono resistenti e studiate per sopportare gli atterraggi più duri. Le eliche esposte sono le uniche parti del drone che possono pagare dazio a qualche brutta caduta. L’Hubsan non è un quadricottero professionale ma una scelta intelligente per i novizi di questo genere di dispositivi.

Le buone prestazioni del drone Hubsan, unite alle positive recensioni della maggior parte degli utenti, ci hanno dunque spinto a includerlo nella nostra guida per scegliere il miglior quadricottero. Ecco quali sono i suoi maggiori pro e contro.

 

Pro

Qualità/prezzo: Si tratta di un modello pensato per un pubblico che vuole spendere il meno possibile ma senza rinunciare alla qualità dei materiali e delle prestazioni.

Dimensioni: Le dimensioni ridotte, se da un lato non permettono di installare una GoPro, dall’altro consentono di utilizzare il quadricottero in qualunque ambiente e quindi dentro casa, l’ideale per giocare anche in una giornata di pioggia.

Plastiche: I materiali di costruzione sono piuttosto robusti e pensati per resistere al meglio a impatti al suolo non proprio delicati.

Stabilità: Diversi pareri degli utenti sottolineano la buona stabilità del drone in condizioni non ottimali.

 

Contro

Eliche esposte: Le eliche non sono dotate di protezione e costituiscono quindi il tallone d’Achille del prodotto.

Acquista su Amazon.it (€40,01)

 

 

 

Attop Drone

 

4.Attop DroneLa presenza di una fotoocamera integrata è un valore aggiunto nella valutazione delle qualità di un quadricottero. Il modello Attop ne monta una con una risoluzione non elevata ma in grado di assicurare immagini e video divertenti e di discreta qualità.

Il Drone è dotato di quattro motori che assicurano stabilità in volo e la possibilità, una volta padroneggiati al meglio i comandi, di eseguire numerose acrobazie. Il sistema di controllo automatizzato agevola le operazioni e permette al quadricottero di fermarsi in aria e mantenere la posizione, scelta che favorisce scatti fotografici senza l’effetto “mosso”. Le ali sono dotate di luci led per consentire anche il volo in notturna.

L’autonomia della batteria è di circa 7 minuti, un valore inferiore a quello degli altri droni che abbiamo messo in comparazione in questa classifica e che ci ha convinto a lasciare l’Attop Drone fuori dal podio dei migliori quadricotteri non professionali.

Riepiloghiamo adesso i punti di forza e di debolezza che abbiamo rilevato nel nuovo quadricottero realizzato dalla Attop.

 

Pro

Fotocamera: Il drone Attop presenta una fotocamera integrata che, pur non possedendo una risoluzione elevata, offre il vantaggio di potersi divertire con immagini e video.

Prestazioni: I quattro motori garantiscono stabilità e possibilità di eseguire numerose acrobazie. Il quadricottero può fermarsi in aria, mantenere la posizione e scattare foto evitando l’effetto “mosso”.

LED: Le ali sono dotate di luci a LED. Il vantaggio è quello di consentire un volo anche in notturna.

 

Contro

Batteria: La durata della batteria completamente carica non supera i 7/8 minuti.

Eliche: Non è stata prevista una protezione per le eliche che risultano quindi completamente esposte a urti e cadute.

Acquista su Amazon.it (€38,91)

 

 

 

DJI Drone Aereo

 

5.DJI Drone AereoOltre che per divertimento, sempre più spesso i droni sono utilizzati anche a scopo lavorativo, in particolare da registi o fotografi professionisti che così possono ottenere riprese video originali e di sicuro impatto. L’ultimo quadricottero che vi presentiamo è pensato proprio per questo tipo di utilizzo ed ha, ovviamente, un costo estremamente elevato ma giustificato dalle sue caratteristiche e dalle finalità d’uso.

La sua natura “seriosa” si intuisce già dalle dimensioni, dal peso, dalla qualtià dei materiali utilizzati e dalla presenza di un sistema di controllo professionale che fa della precisione e della stabilità in volo le sue qualità principali.

Il joystick di comando è dotato di uno schermo integrato che consente di visualizzare in tempo reale quello che il quadricottero sta registrando con la sua fotocamera che è in grado di ottenere riprese video con risoluzione 4K, perfettamente stabilizzate grazie a un sistema brevettato. Insomma il DJI non è un prodotto alla portata di tutti ma esclusivamente di chi ha necessità di farne un utilizzo professionale.

Il drone aereo della DJI è dunque un modello che consigliamo agli utenti più esigenti per l’elevata qualità delle prestazioni che assicura. Rivediamone le caratteristiche più significative.

 

Pro

Professionale: Il DJI non è un giocattolo ma un quadricottero professionale pensato per fotografi e registi che hanno la necessità di ottenere per il loro lavoro foto e video originali da una prospettiva insolita.

Prestazioni: Grazie a un sistema brevettato, il DJI assicura riprese video stabili. Per quanto riguarda il controller, è dotato di uno schermo che permette di visualizzare in tempo reale quello che il quadricottero sta registrando.

 

Contro

Prezzo: Il DJI non è un drone adatto a tutte le tasche.

Firmware: Il firmware potrebbe risultare complicato da gestire e avere bisogno di diversi download per una configurazione ottimale.

Acquista su Amazon.it (€929,5)

 

 

 

Come utilizzare un quadricottero

 

I quadricotteri sono piccoli droni dotati, come suggerisce il nome, di quattro eliche rotanti che ne garantiscono la sospensione in aria in modo molto più stabile dei semplici elicotteri.

Perché valutare l’acquisto di uno di questi dispositivi? I motivi possono essere molteplici, non si tratta unicamente di semplici giochi da bambini dal momento che possono essere equipaggiati dei gadget più disparati, come microfoni e videocamere.

Non è un caso che molti fotografi li utilizzino per eseguire riprese spettacolari dall’alto e raggiungere anfratti difficilmente raggiungibili altrimenti.

Numerosi modelli

Sul mercato è possibile trovare una vasta selezione di quadricotteri, di ogni forma e dimensione, dal costo irrisorio fino a prezzi impegnativi. Naturalmente, la scelta deve essere rapportata all’uso che ne farete, quindi, se avete semplicemente intenzione di divertirvi con i vostri figli, potreste optare per un modello che non superi le poche decine di euro, mentre, per usi professionali che richiedono riprese video in HD o mappature del territorio, potreste valutare di investire di più e godere di una qualità complessiva maggiore.

D’altronde, come per la maggior parte dei gadget elettronici, anche in questo caso vale sempre il detto “a una maggior spesa corrisponde una migliore resa”.

 

Occhio al manuale di istruzioni

In base al modello scelto, le caratteristiche e funzionalità potrebbero variare significativamente, per questo vi consigliamo di avere sempre a portata di mano il manuale di istruzioni incluso nella confezione. La maggior parte dei droni viene venduta già montata, tuttavia, quelli più costosi e più grandi della media, necessitano di un assemblaggio certosino prima di poter effettuare il loro primo volo.

Leggendo il manuale per l’assemblaggio, identificate i vari pezzi, imparandone nomi e funzionalità, in tal modo non imparerete solo a montare il drone ma riuscirete anche a capire meglio il funzionamento per poter intervenire tempestivamente in caso di guasti.

 

Fotocamera e videocamera

In caso sia dotato di fotocamera, prima di installarla assicuratevi che funzioni, accendendola tramite la pressione dell’apposito pulsante. Se si tratta di una fotocamera simile per concezione alle famose GoPro, non avrete uno schermo per testarne l’efficacia, dovrete quindi provvedere all’installazione di un’applicazione su smartphone per poterla controllare.

Qualora non siate soddisfatti della qualità della fotocamera inclusa nella confezione, potreste considerare la possibilità di sostituirla con una compatibile, magari dal costo maggiore, che vi permetta di personalizzare il drone e renderlo più adatto alle vostre esigenze. Difficilmente i quadricotteri a basso costo avranno videocamere in grado di effettuare riprese in alta definizione.

Caricare le batterie

Dopo averla installata caricate le batterie del vostro quadricottero secondo le tempistiche indicate sul manuale. Al termine di tali preparativi sarete pronti a effettuare il vostro primo volo. Uscite all’aperto, possibilmente cercando di evitare proprietà private. Accendete il drone e allontanatevi di qualche metro, prendendo saldamente il radiocomando (o lo smartphone con applicazione di guida) e fate partire le eliche, muovendo le levette per farlo sollevare dal suolo.

 

Esercitarsi

Assicuratevi di non volare troppo in alto le prime volte, per non rischiare di perdere il vostro nuovo acquisto, ed esercitatevi quanto più possibile per padroneggiare al meglio il sistema di controllo.

 

 

 

Leave a Reply

Be the First to Comment!

avatar
  Subscribe  
Notify of
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (6 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.