I 6 Migliori Salvavita per Anziani del 2022

Ultimo aggiornamento: 06.10.22

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

 

Salvavita per anziani – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni 

 

Un aiuto per tenere sotto controllo chi vi sta a cuore è il salvavita, da utilizzare per persone di una certa età. Se restano a casa, optate per un modello da collegare alla linea telefonica, nel quale impostare dei numeri di emergenza. Se escono, perché sono ancora autosufficienti, meglio un dispositivo portatile con funzione di GPS. I prezzi variano anche in base agli accessori inclusi, come un telecomando o un bracciale con tasto SOS. Verificate che i tasti siano abbastanza grandi da essere usati facilmente anche da chi ha problemi di vista. Nella nostra guida troverete validi suggerimenti su come fare la scelta migliore, ma se non avete il tempo di leggerla, date un’occhiata ai modelli che sono in cima alle nostre preferenze. Il Seremy è un vero e proprio braccialetto smart che integra tutte le funzioni di sicurezza, compresi tasto SOS e sensore di caduta. Ci ha convinto anche il Beghelli 3112N, un modello classico che si installa a casa e che ha una batteria che gli permette di funzionare anche in caso di blackout.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

 

I 6 Migliori Salvavita per Anziani – Classifica 2022

 

Ecco qui i sei modelli più validi tra quelli che abbiamo esaminato sul web. Valutate le loro caratteristiche per individuare il miglior salvavita per anziani, in modo che soddisfi appieno le vostre esigenze. Nel caso stiate valutando l’acquisto di un cellulare per anziani, vi suggeriamo di cliccare sul link per trovare le recensioni di alcuni modelli venduti online.

 

Orologio salvavita anziani

 

1. Bracciale salvavita Seremy

Principale vantaggio  

Tanto per cominciare il fatto che sia un braccialetto rende più agevole indossarlo e non smarrirlo. Inoltre la ricchezza di funzioni e la grande semplicità d’uso (chi lo porta, in pratica, non dovrà fare nulla…) lo rendono un prodotto utile e soddisfacente.

 

Principale svantaggio

Qualora più familiari vogliano ricevere le notifiche e le informazioni sulla persona che indossa il bracciale, è necessario pagare una quota aggiuntiva all’abbonamento mensile.

 

Verdetto: 9.8/10

Seremy si propone come un salvavita 2.0 e mette insieme tutta la sicurezza di questa tipologia di dispositivi con il valore aggiunto rappresentato da dimensioni compatte e integrazione delle nuove tecnologie, a cominciare da sensore di caduta e antenna GPS. 

 

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Da avere sempre con sé

Uno dei problemi principali con le persone anziane è che tendono a non avere più la memoria di un tempo e questo può essere un problema quando si tratta di avere con sé un dispositivo salvavita, perché è facile che lo appoggino da qualche parte e non ricordino dove. Meglio dunque optare per un modello che sia semplice da indossare e che non dia fastidio, come questo di Seremy, uno dei più venduti online. L’azienda ha infatti optato per un braccialetto, comodo e leggero, da portare come se fosse un orologio smart e che, così, non può essere dimenticato in giro. 

Mettendolo in comparazione con una smartband, la similitudine con questo orologio salvavita anziani non è solamente estetica, perché questo braccialetto è un piccolo concentrato di tecnologie, che non sono fini a se stesse ma funzionali per i familiari di una persona anziana o non più autosufficiente, che vogliono essere più tranquilli. Ma non temete perché tutte queste tecnologie non si traducono in complicazioni, ancora meno per chi indossa il bracciale, visto che non dovrà fare assolutamente nulla (se non indossarlo appunto…).

Tecnologia e funzionalità

Sul bracciale fa bella mostra di sé il tasto SOS che è quello che dovrà essere premuto qualora la persona anziana non si senta bene e abbia bisogno di soccorso. Il dispositivo invierà immediatamente la richiesta al numero di telefono che è stato memorizzato. Per il resto le altre funzioni di Seremy non necessitano di alcun intervento manuale ma l’apparecchio comunicherà costantemente con l’app installata sullo smartphone del familiare di riferimento. 

Ma che cosa comunica il bracciale? Grazie al GPS integrato potrete sempre sapere dove si trova la persona, il che è particolarmente utile qualora sia solita uscire di casa da sola. Un sensore ad hoc avvisa nel malaugurato caso di una caduta, mentre altri rilevano tutta una serie di parametri come: la regolarità del battito cardiaco, qualità e quantità del riposo (notturno o diurno) e persino il livello di attività fisica, con il numero di passi fatti ogni giorno. Ecco dunque come il Seremy permetta di avere una panoramica completa dello stato di salute del proprio caro.

 

Altre caratteristiche e prezzi

Quello che si propone come il miglior salvavita per anziani del 2022 vanta anche altre interessanti caratteristiche, a cominciare dall’impermeabilità che garantisce il funzionamento anche in caso di contatto con l’acqua. Inoltre se la persona in là con gli anni utilizza abitualmente lo smartphone, può a sua volta sfruttare le funzioni dell’app Seremy sviluppate ad hoc, come per esempio il reminder che aiuta, tramite notifiche, a ricordare l’assunzione di eventuali farmaci. 

Ultime annotazioni per quanto riguarda il prezzo di vendita che, a nostro giudizio, è più che adeguato a quanto il bracciale offre. Tenete presente che, a questo, dovrete anche aggiungere il costo dell’abbonamento mensile (di 9 euro) per tutta la durata di utilizzo del prodotto e che è relativo a un solo familiare. Se, dunque, più persone vogliono ricevere le notifiche, si dovrà pagare una quota aggiuntiva (di 5 euro che comprende però l’accesso per ben cinque utenti). Nel complesso, comunque, ci sembra che si tratti di una tra le offerte più interessanti, vista la qualità di Seremy e la tranquillità che regala.

 

 

 

 

 

Salvavita anziani Beghelli

 

2. Beghelli 3112N Sistema Integrato di Telesoccorso e Antintrusione

 

Tra i nostri consigli d’acquisto non può mancare uno dei più conosciuti sistemi per tutelare chi vive da solo in casa: il salvavita anziani Beghelli. Il prodotto consta in un dispositivo da collegare alla linea telefonica di casa e in un telecomando che può essere anche tenuto addosso.

Quando la persona è in pericolo o si sente male, basta che prema il pulsante di aiuto posto sull’elemento principale o su quello piccolo, che può portare con sé, e che avvierà la chiamata automatica verso otto numeri di telefono al massimo.

Anche se è collegato alla corrente elettrica, ha il vantaggio di essere dotato di una batteria che fa in modo che funzioni anche in caso di blackout. Ciò che non convince gli utenti è il costo, che appare troppo alto in rapporto a un modello abbastanza datato e con funzioni troppo basilari.

Per questa ragione non possiamo includerlo tra i migliori salvavita per anziani del 2022.

Anche quello di Beghelli è un salvavita che ha conquistato i pareri positivi di molti acquirenti. Ricapitoliamo i pregi e i difetti di questo modello, per farvene avere un’idea più chiara.

Pro
Basilare:

Il prodotto consta in un sistema da collegare al telefono di casa e in un telecomando che può essere anche tenuto addosso. Quando l’anziano ha bisogno di aiuto, basta che prema il tasto apposito sul dispositivo o sul telecomando, per avviare la chiamata verso gli otto numeri memorizzati.

Batteria:

Quella di emergenza qui presente interviene quando c’è un blackout in casa, così da non disattivare il prodotto.

Contro
Costo:

Agli utenti più esigenti il prezzo appare eccessivamente alto in rapporto alle funzioni di questo articolo, che sono davvero basilari.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Telefono salvavita per anziani

 

3. Easyfone Prime-A6 GSM Telefono Cellulare per Anziani con Tasti Grandi, Funzione SOS

 

Se cercate un telefono salvavita per anziani ma volete optare anche per uno dei modelli più economici, quello di Easyfone può essere il modello giusto. Caratterizzato da una base di ricarica molto comoda, permette di averlo sempre pronto; lo schermo da 1,8” ha caratteri molto grandi e anche una grande icona, che migliora la fruizione del prodotto.

Il pulsante retroilluminato aiuta a gestire il menù, mentre il pulsante SOS è efficace quando accade un’emergenza. Ci sono inoltre otto pulsanti che possono essere scelti per inserire numeri da chiamare con la selezione rapida.

Altri elementi importanti sono la torcia integrata, la sveglia, la calcolatrice e il calendario, ma anche la radio e il lettore audio, senza tralasciare anche il Bluetooth e la possibilità di inserire in lista nera i numeri indesiderati.

Da attenzionare il fatto che la SIM compatibile con questo telefono è quella piccola per cui, se non ne avete una, dovrete procurarvela.

Pro
Base di ricarica:

Quella disponibile è ideale per chi è anziano e desidera poter avere sempre disponibile un telefono.

Schermo:

Grande e con caratteri ben visibili, è perfetto per chi ha problemi di vista e vuole fare tutto da solo.

Chiamate veloci:

Potrete sfruttare sia il pulsante SOS, sia gli otto che potrete impostare per le selezioni rapide.

Contro
SIM:

Quella che può essere accolta qui è di piccole dimensioni, quindi dovrete sostituirla se avete quella grande.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Bracciale salvavita anziani

 

4. Beghelli Salvalavita BAND – Bracciale Salvavita Anziani con Tasto SOS

 

Il bracciale salvavita anziani di Beghelli è un dispositivo utile per proteggere i propri cari, che permette, tramite un semplice tasto, di avviare SMS a tutti i numeri che avrete inserito nel cellulare apposito (funziona solo con quelli dello stesso marchio).

Grazie alla sua struttura, può resistere bene all’acqua e quindi può essere tenuto sempre addosso. La batteria inclusa ha una durata pari a 5 anni, un tempo abbastanza lungo; facile da usare, basterà premere il pulsante per circa due secondi per attivare le funzioni.

Se il genitore ha difficoltà a tenerlo al polso, potrà metterlo al collo grazie al laccetto incluso nella confezione. Il costo non è proibitivo, ma c’è da tenere conto che, come detto prima, non potrà essere associato a tutti i cellulari.

Pro
Facile da usare:

Se non sapete quale salvavita comprare, questo potrà risolvere la velocità dell’aiuto richiesto dall’anziano, visto che basterà premere il pulsante centrale per circa due secondi.

Batteria:

Inclusa nella confezione, ha una durata di ben 5 anni, per cui potrete contarci abbastanza a lungo.

Per collo e polso:

Se il genitore non vorrà indossarlo al polso, potrà usare il laccetto incluso per tenerlo appeso.

Contro
Cellulari compatibili:

Va bene con alcuni modelli Beghelli, non con tutti gli smartphone in commercio.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Dispositivo salvavita anziani

 

5. Opplà Sistema con Chiamata di Emergenza e Telesoccorso per Anziani 

 

Se la vostra ricerca su come scegliere un buon salvavita per anziani non è ancora giunta al termine, ecco qui Opplà, il dispositivo di AnteaMED, che funziona con una classica scheda Sim in formato micro. Per attivarlo basta inserirla nell’apposito slot e impostare fino a tre numeri di telefono che verranno immediatamente chiamati una volta che sarà premuto il tasto SOS.

Anche in caso di caduta, il sistema provvederà a effettuare i tentativi di contatto, così da venire in soccorso di chi, magari, si è sentito male ed è svenuto, grazie al rilevatore di caduta che, tra l’altro, può essere programmato su diversi livelli, così da incontrare le differenti esigenze. Si può anche programmare un allarme sulla posizione, che invia una segnalazione qualora la persona fuoriesca da un recinto virtuale stabilito.  

Impostare il dispositivo salvavita anziani Opplà è molto semplice così come ricaricarlo, vista la presenza di una docking station inclusa nella confezione di vendita. Non convince appieno la durata della batteria, che resta ben al di sotto dei sette giorni promessi dall’azienda produttrice, costringendo spesso alla ricarica. Il prezzo di vendita appare adeguato a quanto il dispositivo offre. Qui di seguito riepiloghiamo di nuovo i pregi e i difetti di questo salvavita per anziani.

Pro
Scheda:

Il dispositivo funziona grazie a una micro Sim telefonica, indispensabile per inviare i messaggi o effettuare le chiamate in caso di necessità della persona anziana.

Sensori:

Quello di caduta può essere regolato in base alle esigenze così da trovare la sensibilità adeguata. C’è anche il GPS che permette la creazione di recinti virtuali.

Semplice:

Per la persona che lo indossa non rappresenta nulla di complicato, visto che sostanzialmente è dotato di un solo tasto, quello di SOS.

Contro
Autonomia:

La batteria integrata non raggiunge i sette giorni di durata promessi del produttore. La ricarica è però agevolata dalla presenza di una docking station.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Salvavita per anziani da appendere al collo

 

6. Vero+ Dispositivo di Telesoccorso con Allarme Manuale

 

Uno dei sistemi salvavita per anziani da appendere al collo che abbiamo voluto mettere al top della nostra classifica è quello di Vebiro, indicato per tutti coloro che vogliono ancora muoversi. Il prezzo alto non scoraggia gli utenti, tanto che si tratta di uno dei modelli più venduti.

Funziona con una micro SIM, che dovrete porre al suo interno, e permette di memorizzare alcuni numeri, fino a tre, che verranno chiamati quando si premerà il tasto SOS. Un’altra funzione impostabile è l’invio di SMS automatici in caso di pericolo, che partiranno e avviseranno chi di dovere.

Un aspetto importante è l’allarme automatico che si attiva in caso di caduta, proteggendo anche in questo caso l’anziano. Qualche rimostranza riguarda invece la funzione GPS, che sembra non andare bene e non indicare esattamente dove si trova la persona. Grazie al laccio incluso, infatti, potrà essere portato al collo.

Nella nostra guida per scegliere il miglior salvavita per anziani abbiamo incluso tanti prodotti che possono soddisfare le vostre necessità. Quello di Vebiro piace a tanti utenti: se volete conoscere più a fondo i suoi pregi e difetti, esaminateli qui con noi.

Pro
Memoria:

Potrete memorizzare fino a un massimo di tre numeri, che il sistema chiamerà in automatico (fino a quando uno non risponderà), quando premerete il tasto SOS.

SMS:

Saranno inviati allo stesso tempo, in caso di pericolo, se pigerete il pulsante d’emergenza.

Allarme:

Se il dispositivo cade a terra, si attiverà un allarme che allerterà sulla situazione i numeri programmati.

Laccio:

Incluso nella scatola, permette di appendere il dispositivo al collo quando non si sa dove riporlo.

Contro
GPS:

Nonostante sia presente, non funziona bene secondo alcuni utenti, per cui si rivela abbastanza inutile per individuare la posizione dell’anziano.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

Guida all’acquisto – Come scegliere il miglior salvavita per anziani?

 

Se avete genitori anziani che vivono da soli in casa e volete che si sentano sempre al sicuro, pensate all’acquisto di un salvavita che possa aiutarli in caso di necessità. Quelli presenti sul mercato sono di diverso tipo: consultate la nostra guida per individuare quello più adatto e cliccate sui link se volete conoscere dove acquistare i vari prodotti. Tra i nostri consigli potrete trovare validi suggerimenti su come preferire la migliore marca proposta a prezzi bassi.

Il giusto dispositivo

Analizziamo innanzitutto cos’è un salvavita: si tratta di un dispositivo elettronico dotato di uno più pulsanti, che la persona anziana potrà premere quando ha bisogno di aiuto. Verrà così attivato un segnale sonoro oppure saranno inviate delle chiamate ai numeri di pronto soccorso e a quelli preimpostati in rubrica.

Il metodo principale per scegliere quello più giusto è valutare l’autonomia del destinatario: è una persona che rimane sempre in casa o è in grado di uscire? Nel primo caso è preferibile optare per una soluzione da installare nell’appartamento, con una centralina fissa e un telecomando da tenere addosso, così da non trovarsi impreparati nel caso in cui si abbia bisogno di chiedere aiuto.

Alcuni modelli sono in grado di attivarsi da soli, in caso di caduta, e di inviare messaggi ai destinatari prefissati, in modo da scongiurare ogni problema. Nel caso in cui l’anziano sia autosufficiente, è però preferibile optare per un dispositivo portatile, dotato di Sim, che funzioni come un vero e proprio telefonino.

Un plus molto utile sarà il localizzatore GPS, che permetterà di individuare esattamente il luogo in cui si trova l’anziano e di non perdere tempo in caso di necessità.

 

Un costo per modello

Confrontare i prezzi è il miglior modo per stabilire la convenienza di un salvavita, anche in rapporto alla sua qualità. Alcuni modelli sono molto semplici da portare, perché simili a orologi: il loro costo è più contenuto in quanto possono memorizzare esclusivamente un numero da chiamare quando viene pigiato il tasto SOS.

Anche i telefoni fissi preposti a questa finalità hanno un prezzo che non richiede grossi budget a disposizione: fungono da normale ricevitore ma hanno anche la possibilità di effettuare chiamate rapide, memorizzando numeri speciali per ogni tasto.

Chi ha bisogno di maggiore sicurezza deve avere a disposizione un po’ più di denaro: i cellulari comportano infatti piccoli esborsi in più ma garantiscono una reperibilità più estesa.

Il vantaggio, poi, di installare una centralina in casa è anche quello di trasformarla in un sistema antifurto, che proteggerà gli anziani anche dai malviventi che vogliono svaligiare la casa.

Alcuni particolari

Nella nostra classifica in fondo potrete trovare diverse tipologie tra le quali individuare quella dal miglior rapporto qualità/prezzo. Prediligete tasti grandi e di facile accesso per gli anziani con problemi di vista e date importanza al volume, che deve essere alto per chi non sente più bene.

La recensione di altri utenti che li hanno sperimentati in precedenza sarà un valido punto di riferimento che vi aiuterà a spendere bene i vostri soldi.

 

Come utilizzare il salvavita per anziani

 

Quando i nonni vivono soli in casa oppure sono ancora in ottima forma e vanno in giro in modo autonomo, è normale provare un po’ di apprensione per ciò che potrebbe capitargli. Oggi, nelle grandi città, frenetiche e in costante attività, non sempre si può contare sull’aiuto dei vicini di casa o dei passanti, che in preda alle loro routine quotidiane non riescono a rendersi conto, spesso, della difficoltà o del malessere dell’altro.

Nonostante ciò, è giusto garantire all’anziano la sua indipendenza, anche in casa, mantenendo comunque un discreto controllo sulla situazione in cui si trova, senza risultare eccessivamente oppressivi o limitanti. In un contesto come questo, il salvavita può diventare il miglior amico dei nostri cari più vulnerabili e di nipoti e figli in cerca di maggiori sicurezze e tutele.

Leggendo la presente guida, scoprirete come concludere con successo e soddisfazione l’acquisto di un salvavita per anziani.

Le funzioni fondamentali

Se la persona cara trascorre tutto il suo tempo tra le mura domestiche e non esce mai da sola, predisponete una centralina fissa all’interno dell’appartamento collegata a un telecomando, un braccialetto o a un telefono fisso con display retroilluminato e tasti grandi e visibili con cui chiamare o inviare un messaggio di SOS automatico ai numeri memorizzati (in alcuni modelli potete predisporre fino a otto numeri di emergenza).

Invece, se l’anziano è ancora autonomo e ama passeggiare da solo, optate per un salvavita portatile dotato di scheda SIM e GPS funzionale, perfetto per ricevere le coordinate della localizzazione in caso di necessità. Tali dispositivi si presentano come degli orologi da mettere al polso o come piccoli cellulari da porre intorno al collo con un laccio o da bloccare alle asole con un gancio.

 

Le funzioni extra

Oltre alle funzioni descritte finora, è bene sottolineare la presenza di alcune funzioni aggiuntive in grado di garantire una maggiore sicurezza anche agli anziani stessi. I modelli migliori di salvavita, infatti, vantano una suoneria in grado di raggiungere i 90 decibel, per le persone che hanno problemi di udito e non sempre riescono a sentire i suoni del campanello o del telefono.

La batteria a lunga durata è molto utile, perché assicura il funzionamento anche in caso di blackout dell’impianto elettrico, per avere in casa uno strumento affidabile al 100% in qualsiasi momento. Altri modelli di salvavita consentono di abilitare la centralina posta dentro casa per la funzione di antifurto, così da proteggere le persone che più amate non solo dai malesseri fisici ma anche dalle cattive intenzioni dei malviventi.

Infine, una funzione da non sottovalutare è quella di allarme automatico che si attiva in caso di caduta, dovuta per esempio a uno svenimento, così da correre in soccorso in modo tempestivo e immediato.

Purtroppo i modelli più all’avanguardia e dotati di maggiori funzionalità spesso raggiungono un prezzo elevato, ma gli acquirenti sono disposti a spendere di più pur di godere di strumenti di assistenza migliori.

 

 

Bibliografia
1- Come funziona il salvavita per anziani – blog.verisure.it
2- Braccialetto salvavita per gli anziani – comune.milano.it
3- Salvavita per anziani: un’assistenza 24 ore su 24 – peranziani.it
4- Salvavita per anziani: come funziona – pgcasa.it

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

 

SwitelTelgo TF 560

 

 

Dalla comparazione tra i vari prodotti venduti online, ci è sembrata una buona offerta quella di SwitelTelgo, che propone ben due apparecchi salvavita al prezzo di uno. L’elemento principale è il telefono fisso, dotato di tasti grandi, a prova di problemi di vista.

Il display a cristalli liquidi è retroilluminato, così da aiutare a comporre i numeri anche in mancanza di una luce forte. Un altro vantaggio riguarda la suoneria, che può essere regolata e raggiungere anche i 90 decibel, in presenza di anziani con difficoltà di udito.

Il volume in chiamata è più alto ed è presente anche la funzione di vivavoce. Tra i vari tasti è presente, in rosso, quello SOS, da premere in caso di pericolo. Per fortuna è incluso anche un braccialetto regolabile, dotato di pulsante rosso, che l’anziano potrà portare ovunque con sé, anche sotto la doccia, per sentirsi sicuro in ogni occasione.

Non tutti gli utenti sono però soddisfatti dall’articolo, che presenta saltuariamente dei malfunzionamenti e che costringe, a volte, a restituirlo.

Quello di SwitelTelgo è un prodotto di buona qualità, che potrete trovare a prezzi bassi, se non sapete dove acquistare, consultando il nostro link. Andiamo a riepilogare i pro e i contro che lo caratterizzano.

Pro
Completo:

Il grande vantaggio di questo articolo è quello di mettere a disposizione diversi dispositivi: non solo un telefono fisso ma anche un braccialetto, dotato di un tasto d’emergenza, che è possibile portare al collo.

Tasti:

Quelli presenti sul telefono sono molto grandi, dedicati a chi ha problemi di vista.

Schermo:

Il display è retroilluminato, pensato per aiutare gli anziani a visualizzare i numeri digitati anche in assenza di luce.

Suoneria:

Può essere regolata fino a raggiungere i 90 decibel, in modo da essere udita anche da chi è molto avanti con l’età.

Tasto SOS:

Presente anche sulla tastiera, può essere premuto quando la persona ha un problema e provvede a chiamare i numeri memorizzati.

Contro
Malfunzionamenti:

Saltuariamente il prodotto presenta dei problemi che costringono a sostituirlo o a chiedere il reso all’azienda.

 

 

Vebiro Vero+

 

 

Principale vantaggio:

Il suo utilizzo è di grande semplicità: gli anziani, pur non avendo la minima confidenza con prodotti tecnologici, non avranno problemi nel richiedere aiuto qualora sia necessario.

 

Principale svantaggio:

La durata della batteria è ritenuta insufficiente da diverse persone: questa, se tutte le funzioni sono abilitate, dura meno di 24 ore.

 

Verdetto 9.6/10

È un dispositivo di grande utilità che in molti casi può davvero salvare la vita di persone anziane. Il sensore per le cadute funziona bene mentre il GPS dovrebbe essere più preciso, ma è comunque un aiuto a individuare la persona scomparsa.

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Indispensabile

Questo dispositivo si dimostra molto utile nel caso di persone anziane che, nonostante l’età, giustamente non rinunciano alla loro indipendenza e vogliono continuare a vivere per conto proprio. Tuttavia può sempre capitare che abbiano bisogno di aiuto. In questo caso basta schiacciare il pulsante per l’invio della richiesta di soccorsi la quale viene inoltrata ai numeri presenti in memoria.

Ma ancora più utile è la richiesta di soccorso che parte automaticamente in caso di caduta. Il sensore che entra in funzione può essere regolato secondo dieci livelli. In tal modo, se l’anziano ha un malore si può intervenire con assoluta tempestività e, si spera, evitare conseguenze tragiche.

 

Ha il GPS

La presenza del GPS è molto importante, pensiamo a quelle persone che purtroppo soffrono di Alzheimer: quanti casi abbiamo sentito di vecchietti che si allontanano da casa nonostante siano tenuti sotto sorveglianza? Basta un attimo e si perdono. Ma la presenza del GPS avrebbe avuto maggior valore se questo fosse stato più preciso; invece molte persone si lamentano proprio di ciò.

Certo, individuare quantomeno la zona dove si trova chi ha con sé il dispositivo è comunque un aiuto ma si doveva fare di meglio. Un’altra mancanza è l’avviso di fine credito sulla scheda sim. Se questa è esaurita, non partono le chiamate di emergenza. Ora, è pur vero che non dovrebbero partire parecchie chiamate (a meno che non ci si metta a giocare) e dunque un credito di una decina d’euro dovrebbe durare a lungo, tuttavia un avviso di ricarica della scheda avrebbe fatto comodo.

 

Poca durata della batteria

Un grosso problema che abbiamo individuato per questo dispositivo riguarda la durata della batteria. È probabilmente la caratteristica che ha ricevuto più lamentele. Questa dura 24 ore e giustamente, come fa notare qualcuno, una persona anziana non sempre può ricordare di mettere il salvavita in ricarica.

Un modo per aumentare l’autonomia c’è ma è una soluzione che giustamente convince poco gli utenti. In pratica bisognerebbe disabilitare parte delle funzioni ma così facendo non si potrebbe sfruttare tutte le potenzialità del dispositivo. Per il resto, siamo contenti per la semplicità d’uso; condizione indispensabile per un dispositivo destinato a persone anziane e con poca familiarità con prodotti tecnologici.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

16 COMMENTI

wob

July 8, 2022 at 1:29 pm

Buonasera, la persona anziana vive in un ambiente dove il segnale Gsm è molto scarso (solo wifi e linea fissa). Quale è il dispositivo migliore da indossare per lanciare un Sos e rilevare un’eventuale caduta?
Grazie
RP

Risposta
Lucio

July 25, 2022 at 10:18 am

Salve,

puoi provare a dare un’occhiata a questo prodotto. Si tratta di un dispositivo da tenere al collo, con pulsante di SOS da premere in caso di necessità è che si collega alla rete Wi-Fi. Non ha dunque una Sim ma sfrutta la rete domestica. Sappi però che, per questo, sarà in funzione solo all’interno della casa e non nel caso la persona esca.

Saluti
Team BeE

Risposta
galliano

February 10, 2022 at 12:54 am

sono indeciso fra il bracciale “Seremy” e il “Vodafon V-sos bend”
qualcuno può darmi un consiglio? Grazie.

Risposta
BuonoedEconomico

February 11, 2022 at 8:45 pm

Salve Galliano,

il bracciale di sicurezza Seremy costa di più rispetto al Vodafone V-SOS Band, ma in compenso è un dispositivo più affidabile e offre un servizio più completo.

Saluti

Team BeE

Risposta
donata

March 6, 2020 at 9:09 am

Segnalo anche il telesoccorso di Urmet, è prodotto in Italia con un servizio efficiente di assistenza ed è molto affidabile

Risposta
BuonoedEconomico

March 6, 2020 at 11:22 pm

Salve Donata,

riceviamo e pubblichiamo.

Saluti

Risposta
Nancy

January 31, 2020 at 5:42 pm

Non avete menzionato il braccialetto della Seremy, e non trovo recensioni. Potete darmi qualche informazione? Grazie

Risposta
ROSALBA

May 17, 2021 at 9:23 am

IO LO HO ACQUISTATO A GENNAIO 2021 PER MIA MADRE CHE ABITA IN CENTRO CITTA!
IL DISPOSITIVO HA GROSSI PROBLEMI DOVUTI ALLA POCA E SCARSISSIMA RICEZIONE ( MI DICONO CHE L’APPARTAMENTO E’ TROPPO SCHERMATO) E IL GPS NON FUNZIONA NEMMENO ALL’APERTO ! E’ SEMPRE IN AGGIORNAMENTO E LA CARICA DURA SOLO 2 GIORNI LO DOVRO’ RESTITUIRE PECCATO MI ERO ILLUSA

Risposta
Davide

March 10, 2020 at 9:00 am

Ciao Nancy, per caso lo hai comprato o hai trovato altre recensioni? Sarei anch’io interessato visto che è l’unico a funzionare senza altri dispositivi.. Grazie

Risposta
BuonoedEconomico

February 2, 2020 at 7:37 pm

Salve Nancy,

non conosciamo questo bracciale, ma magari qualche nostro visitatore sì…

Saluti

Risposta
Monica

January 28, 2020 at 10:05 pm

Essendo impermeabile, si può indossare il dispositivo mentre si fa la doccia?

Risposta
BuonoedEconomico

January 29, 2020 at 5:25 pm

Salve Monica,

a quale modello ti riferisci in particolare?

Saluti

Risposta
Monica Capitani

December 12, 2019 at 9:05 pm

Scusate ma non parlate del fatto che tutti questi dispositivi funzionano solo su rete 2g. Peccato che è una rete ormai in disuso. Ho comprato vebiro vero + per mia madre, Un ottimo prodotto se solo si riuscisse a connetterlo. Se prima funzionava 1 volta su 4 ora non funziona più (acquistato meno di 6 mesi fa). L’assistenza mi ha detto che può dipendere dalla copertura del 2g. Grazie tante! 139€ per poi scoprire che non c’è più copertura per poterlo usare. Vi sembra una cosa seria? Peccato che l’ho scoperto troppo tardi per richiedere il reso Amazon.

Risposta
Marina Elena

July 24, 2019 at 7:55 pm

Chiedo se vi sono controindicazioni nel caso di cardiopatie o per portatori di pacemaker, grazie.

Risposta
BuonoedEconomico

July 26, 2019 at 8:54 pm

Salve Marina Elena,

il telecomando funziona con onde radio che non dovrebbero interferire col pacemaker. Per sicurezza, contatta anche un paio di produttori:
http://www.vebiro.eu/contattaci/
https://www.beghelli.it/salvalavitago/supporto

Saluti

Risposta
Msxman

August 21, 2018 at 10:23 pm

Vero+ localizza perfettamente col suo GPS. Basta inserire una sim con traffico dati.

Risposta

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia, Romania e Canada.

Buono ed Economico © 2022. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status