fbpx

Il miglior tagliere

Ultimo aggiornamento: 14.11.19

Taglieri – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

Ecco una sintetica descrizione dei due migliori taglieri attualmente presenti sul mercato a nostro giudizio: Kai Europe DM-0795 è realizzato con legno di grande qualità. Stabile grazie ai piedini antiscivolo, massiccio, particolarmente alto, permette di tagliare qualsiasi cibo senza problemi. Lacor 60456 , decisamente più economico, è fatto invece in polietilene, un materiale molto facile da pulire dopo l’uso. È caratterizzato dall’ampia base e dalla notevole stabilità.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior tagliere

 

Il tagliere è una tavola che si frappone tra il piano di lavoro e il coltello per preservarlo da tagli e danneggiamenti che ne rovinerebbero l’aspetto. Ma è anche uno strumento utile per sapere di potere poggiare gli alimenti su una superficie igienicamente controllata, non è un caso che il consiglio più frequente è quello di usare taglieri specifici per la lavorazione di alimenti diversi: uno solo per tagliare le carni, un altro da riservare alle verdure per evitare eventuali contaminazioni.

A un prezzo contenuto, il tagliere è anche una soluzione alternativa e molto originale per presentare delle portate a un buffet, come i formaggi o altro finger food.

Vediamo in questa guida a cosa prestare maggiore attenzione al momento di scegliere il giusto elemento per arricchire la dotazione di accessori per la nostra cucina.

1.Kai Europe DM-0795

Guida all’acquisto

 

Materiali

Se sei tra chi confronta prezzi e caratteristiche non ti sarà sfuggita la recente proliferazione di materiali, con relative differenze di costo anche sostanziali, con cui possono essere realizzati i taglieri.

Posto che la classifica del materiale migliore è difficile da stilare e che spesso la predilezione di un tipo a un altro è puramente soggettiva, possiamo semplicemente elencare cosa è presente sul mercato e quali vantaggi o svantaggi offre ciascuna soluzione.

Il legno è senza dubbio il materiale più usato, meglio sceglierne uno particolarmente robusto e poco poroso perché non assorba troppo i liquidi degli alimenti. Richiedono una certa manutenzione, usando oli specifici per renderli impermeabili, e sono anche piuttosto pesanti.

La plastica è parecchio diffusa: è più leggera e pratica da usare, ma tende a logorarsi facilmente e sminuzzarsi sotto la pressione costante del coltello. Ha il vantaggio di potere essere lavata anche con detergenti aggressivi come la candeggina senza trattenere tracce nocive.

Altra soluzione è rappresentata dal vetro: è resistente ai graffi, ma meno agli urti e potrebbe rompersi riempiendo di schegge l’alimento, altro svantaggio è quello di essere una superficie parecchio dura e resistente, cosa che rovina presto il filo dei coltelli. L’ultima soluzione possibile è scegliere il silicone, adatto per l’uso alimentare si sta rivelando il re degli accessori in cucina, ma non sempre è facile trovare taglieri realizzati con questo particolare materiale.

 

Con o senza scanalature

La recensione di ogni singolo prodotto metterà in luce le diverse caratteristiche, evidenziando per quale scopo meglio si presti un modello o un altro.

Il tagliere dotato di scanalature servirà per raccogliere i liquidi che disperde un alimento mentre viene tagliato, in questo modo evitando che si versino sul piano di lavoro. Verdure come pomodori o frutta che perdono il loro succo una volta aperti, possono essere separati con facilità dal loro liquido per essere usati proprio come previsto dalla ricetta.

Sul mercato non mancano le soluzioni alternative per servire al meglio nei diversi contesti, se è difficile stabilire a priori quale sia la migliore marca, possiamo ricordare in questa sede l’importanza di scegliere diversi modelli e dimensioni per lavorare alimenti separatamente, in modo da dedicare sempre lo stesso supporto per tagliare carni, oppure solo il pane o solo le verdure.

2.T&G Woodware Grande 7901

 

Grande o piccolo

La particolare dimensione del tagliere lo renderà adatto a scopi diversi così da rendersi più o meno funzionale e versatile.

Oltre a essere un utile piano d’appoggio per tagliare gli alimenti, è possibile usare il tagliere, specie quelli più belli esteticamente, per portare a tavola salumi o formaggi da tagliare al momento per preservarne la freschezza e gustarli al meglio.

Piani particolarmente ampi potranno servire anche per impastare e poi tagliare la pasta fatta in casa nelle forme che richiede la tradizione.

 

I migliori taglieri del 2019

 

Perfino gli chef più rinomati riconoscono che, oltre alla bravura e alla passione, c’è bisogno in cucina degli attrezzi giusti per raggiungere i migliori risultati. Tra questi dobbiamo annoverare anche il tagliere che, probabilmente, è tra quelli più comuni e usati.

Seguite in basso i nostri consigli d’acquisto perché vi possono aiutare a individuare il miglior tagliere in legno, quello in polietilene, ecc., insomma quello più adatto a voi.

 

Prodotti raccomandati

 

Kai Europe DM-0795

 

Principale vantaggio:

Il legno è resistente e robusto, in questo modo, anche dopo mesi di utilizzo, il tagliere è esattamente come nuovo.

 

Principale svantaggio:

Il prezzo è elevato e potrebbe non essere adatto a tutte le tasche. Inoltre, lo spessore non corrisponde esattamente a quello indicato sulla confezione (4 cm e non 5,3 cm).

 

Verdetto 9.7/10

La qualità del tagliere è eccellente, grazie al legno in quercia estremamente resistente, in grado di mantenere inalterate le sue caratteristiche anche dopo tanti usi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

La versatilità del legno di quercia

La corteccia di colore grigio tendente al marrone si caratterizza per una superficie che risulta liscia durante i primi anni ma che, con l’avanzare del tempo, lascia spazio a più striature.

Il legno di quercia è molto apprezzato e duttile: pertanto viene utilizzato per creare gli articoli per l’arredo domestico e per la produzione di accessori, pavimenti in parquet, scale e rivestimenti soprattutto per esterni. Rimane la prima scelta anche per i mobili importanti, come tavoli e cassettiere. Una curiosità: questo tipo di legno è utilizzato per le briccole della Laguna di Venezia, utili per indicare le vie d’acqua.

Il tagliere perfetto in legno

Sebbene si trovino in commercio taglieri realizzati in plastica o ardesia, il materiale migliore da scegliere è indubbiamente il legno, per le sue caratteristiche estetiche ma non solo. Andiamo per ordine: un tagliere di qualità e resistente come questo di Kai Europe, sfoggia colori caldi e naturali che contribuiscono a creare un’atmosfera piacevole intorno al tavolo. Per esempio, può essere utilizzato come vassoio su cui servire formaggi e salumi, ma anche per disporre della frutta tagliata a dadini.

Il sapore degli ingredienti scelti verrà esaltato dal profumo tipico della quercia, creando una combinazione unica. Dal punto di vista tecnico, il tagliere in legno mantiene il proprio livello di umidità, possiede proprietà antibatteriche naturali e si rivela particolarmente resistente: l’importo investito inizialmente in fase di acquisto, verrà poi ricompensato dalla lunga vita del materiale. Tuttavia, richiede una certa manutenzione, da effettuare con oli minerali che ne proteggano le fibre. Vi suggeriamo, infine, di non lasciarlo immerso nell’acqua per troppo tempo, per motivi di igiene.

 

Design

Il tagliere è dotato di quattro piedini in gomma che esercitano un’azione antiscivolo, perfetta quando state affettando dei salumi o dei formaggi o quando state dividendo in porzioni la carne.

Oltre alla stabilità, realizzano un piano equilibrato affidabile quando si maneggiano coltelli e lame affilate. Infine, la superficie del tagliere si caratterizza per un motivo a quadri grandi che si integrerà perfettamente negli ambienti della vostra casa.

 

Acquista su Amazon.it (€135,19)

 

 

 

Lacor 60456

 

3.Lacor 60456

Rimanendo nell’ambito dei taglieri più venduti ma lasciando quelli in legno, vediamo quale tagliere in polietilene comprare. Il nostro consiglio è di valutare questo modello proposto dalla Lacor specialmente se siete alla ricerca di un prodotto che metta insieme buona qualità e prezzo accessibile. In questo caso il Lacor è il tagliere che può fare per voi.

Si tratta di un tagliere bello grosso, più grande dei due visti prima, certo non altrettanto spesso perché questo è realizzato in polietilene (ma comunque ha una notevole altezza di 2,3 cm) e, quindi, offre un’ampia superficie su cui lavorare per chi normalmente ha bisogno di molto spazio.

Una volta finito il taglio, state tranquilli che non dovrete ammattire per pulirlo perché, tra i vantaggi di questo prodotto, c’è proprio la facilità della pulizia; una passata col panno umido e via.

I piedini ai lati conferiscono, infine, maggiore stabilità.

Con un elegante tonalità bianco ghiaccio, questo moderno tagliere del marchio Lacor ti offre un’ampia superficie di taglio, unita alla leggerezza del polietilene per non affaticarti durante le ore passate ai fornelli.

Pro
Dimensioni:

La base ampia permette di tagliare quantità importanti di cibo, oppure più di un ingrediente, da mescolare poi insieme.

Stabilità:

Per evitare che un gesto inconsulto ti rovesci sui vestiti il frutto di un lungo lavoro di sminuzzamento, il tagliere è stato dotato di piedini in plastica antiscivolo per aderire con stabilità al piano di lavoro.

Igiene:

Uno dei pregi dei materiali sintetici, come il polietilene, è la facilità con cui può essere pulito dopo l’uso, anche solo con un semplice panno bagnato.

Contro
Superficie:

Alcuni utenti hanno lamentato la superficie non perfettamente piana del tagliere, che renderebbe meno preciso il taglio di certi alimenti.

button-IT-2

 

Acquista su Amazon.it (€27,86)

 

 

 

T&G Woodware Grande 7901 

 

2.T&G Woodware Grande 7901

Chi desidera acquistare un tagliere di qualità per uso professionale (o anche domestico, perché no?) prenda in considerazione il modello Grande della T&G Woodware perché è un prodotto che non tradisce chi, da un tagliere, si aspetta robustezza e resistenza. Ma poi è un oggetto bello da vedere, sta bene in cucina, è ideale per tagliare pane e formaggi.

È un tagliere massiccio, molto alto e reversibile. Presenta degli incavi ai lati che ne facilitano la presa quando bisogna sollevarlo. Tutte le superfici, compresi i lati, garantiscono massima igiene, la qualità del prodotto è apprezzata anche da noti chef televisivi come Gordon Ramsay e Jamie Olivier che utilizzano questo tagliere.

Chi ha a cuore la sostenibilità ambientale sarà lieto di sapere che questo prodotto può vantare la certificazione FSC che garantisce una corretta gestione forestale e la tracciabilità dei prodotti che ne derivano.

Se stai cercando dove acquistare un tagliere bello di aspetto e di alta qualità, ti consigliamo questo nuovo modello T&G, che si è conquistato le lodi degli chef più famosi del mondo.

Pro
Praticità:

Grazie alla sua struttura massiccia, il tagliere può essere utilizzato indifferentemente da entrambi i lati, oltre a essere dotato di scanalature laterali per sollevarlo con facilità, anche con le mani bagnate o impastate.

Igiene:

La forma essenziale, unita alla qualità del legno che lo compone, ne garantiscono una pulizia rapida e completa per il massimo dell’igiene nella tua cucina.

Sostenibilità:

Chi vuole un prodotto di qualità, che sia però anche stato realizzato nel rispetto dell’ambiente, sarà lieto di sapere che questo tagliere non è il risultato di deforestazioni, grazie alla possibilità di tracciarne la provenienza.

Contro
Dimensioni:

La struttura voluminosa del tagliere ne fa una presenza irrinunciabile nelle cucine dei ristoranti, ma potrebbe risultare troppo voluminosa e pesante per un uso casalingo.

button-IT-2

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Kesper 65002

 

4.Kesper 65002

Nella ricerca del tagliere perfetto per le vostre esigenze, date un’occhiata anche al modello Kesper che segnaliamo in questa sede perché risulta essere, a detta di molti utenti, uno dei migliori taglieri professionali venduti online. La sua qualità è al di sopra della media delle offerte che si vedono in giro. Ma questo non significa che sia un prodotto usato solamente nelle cucine dei grandi chef. Molti utenti l’hanno, infatti, scelto per un utilizzo domestico magari perché, accanto alla qualità del prodotto, trovano il prezzo che non ti aspetti.

È il rapporto qualità/prezzo, infatti, la molla che ha spinto tanti consumatori a esprimere giudizi positivi su questo prodotto.

Esteticamente è elegante e ben rifinito, fa fare bella figura quando lo si sfoggia a casa in presenza di amici e parenti. Ma poi è un piano ampio, solido e resistente: è anche pratico da usare perché presenta incavi ai lati comodi per sollevarlo e piedini alla base che ne rafforzano la stabilità.

Con un tradizionale design in legno lisciato, il tagliere Kesper stupisce per la sua robustezza, la stabilità con cui aderisce al tuo piano di lavoro e, soprattutto, il prezzo più economico di molti altri prodotti analoghi.

Pro
Praticità:

Progettato per un uso quotidiano con tutti i tuoi manicaretti, il tagliere è dotato di scanalature laterali per poter essere sollevato con facilità e piedini antiscivolo sul fondo per una maggiore stabilità.

Design:

L’elegante tonalità marrone chiaro del legno viene esaltata dal piano lisciato, reso ancora più accattivante dal un motivo a quadretti.

Resistenza:

Pur senza arrivare a un peso eccessivo, il prodotto è sufficientemente massiccio da garantire una resistenza a lungo termine ai colpi di mannaia e ai lavaggi frequenti.

Contro
Piedini:

Pur apprezzando l’idea di inserirli nel design del tagliere, i pareri alcuni utenti hanno lamentato un’eccessiva delicatezza dei piedini antiscivolo, che si staccherebbero con facilità dal fondo a cui sono attaccati.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Serafino Zani TG8FE/SAPI

 

5.Serafino Zani TG8FE-SAPI

Per gli appassionati di salami e prosciutto che non sanno come scegliere un buon tagliere per salumi, provate a fare una comparazione tra questo tagliere Serafino Zani e gli altri. Scoprirete che, se siete anche amanti del bel design, questo potrebbe essere il prodotto giusto che fa per voi.

La sua bellezza e particolarità, in effetti, sta proprio nella ricercatezza del modello (affidata alla designer Liliana Bonomi) che, quindi, si abbina benissimo a cucine arredate con stile e gusto raffinati.

È un prodotto tre in uno apprezzato, in particolare, da chi ama accompagnare salumi, formaggi, ecc. a salsine, miele e marmellate. In questo caso, infatti, non bisogna preoccuparsi di comprare, oltre al tagliere in sé, anche il vassoio e la ciotolina che vanno necessariamente abbinati se si vuole stupire gli ospiti.

Qui trovate tutto già bello e pronto.

Facciamo adesso un breve quadro riepilogativo del tagliere Serafino Zani, sottolineando punti di forza e di debolezza. Ecco quali sono.

Pro
Design:

Rispetto a tanti altri taglieri simili, questo modello spicca per il design originale e particolarmente curato. Affidato alla designer Liliana Bonomi, è un ottimo complemento d’arredo per le cucine molto raffinate ed eleganti.

Tre in uno:

Serafino Zani ha realizzato un prodotto tre in uno. Oltre al tagliere vero e proprio in legno d’ulivo, nella confezione è presente una ciotola in ceramica dove poter versare salse, marmellate o miele per accompagnare salumi e formaggi, e un pratico vassoio in acciaio per rendere il servizio impeccabile.

Contro
Dimensioni:

Per alcuni utenti, le dimensioni del tagliere potrebbero rivelarsi troppo piccole per affettare salumi o formaggi ingombranti e voluminosi.

Prezzo:

Chi è in cerca di un prodotto a basso prezzo potrebbe trovare questo modello decisamente al di fuori del budget preventivato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Kai Europe DM-0795 

 

1.Kai Europe DM-0795

Nell’ambito del legno, se volete il meglio, allora dovreste esaminare questo modello della Kai Europe. Già semplicemente il suo aspetto, curato e massiccio, ne suggerisce i benefici che se ne trarranno e, cioè, resistenza e qualità.

Infatti, il tagliere è realizzato con solido legno di quercia di primissimo ordine che non ha deluso le aspettative neanche dei clienti più pignoli. In effetti, il prodotto è stato pensato e realizzato per un uso intensivo e, quindi, anche dopo un utilizzo prolungato risulta come nuovo.

La Kai Europe è riuscita, poi, a combinare design e funzionalità in modo mirabile.

Alla base sono presenti piedini di gomma antiscivolo che rendono il tagliere estremamente stabile, sicuro e il lavoro in cucina più facile e preciso.

Il prezzo, va detto, non è certo tra i più contenuti del mercato ma per il miglior tagliere nel 2019 vale la pena fare un piccolo sacrificio.

Uno dei modelli della nostra guida per scegliere i migliori taglieri presenti sul mercato è della famosa azienda Kai, che ha selezionato un legno massiccio di alta qualità per garantire solidità nell’uso e resistenza nel tempo.

Pro
Materiale:

Il legno di quercia attentamente selezionato di questo prodotto garantisce una robustezza in grado di sopportare un uso intensivo e lavaggi frequenti, oltre a offrire un piano da taglio di prim’ordine.

Stabilità:

Oltre alla solidità naturale del suo legno, il tagliere è stato dotato di quattro piedini antiscivolo in gomma, che ne mantengono la stabilità anche quando tagli carni particolarmente resistenti.

Design:

Per dare soddisfazione anche agli occhi, la bellezza naturale del legno di quercia è stata arricchita da un motivo a quadri che si adatterà alla perfezione alle pareti della tua cucina.

Contro
Prezzo:

L’eccellente qualità del materiale con cui è stato costruito fa del tagliere un prodotto di fascia alta, dal prezzo non basso che alcuni utenti potrebbero non voler sostenere.

button-IT-2

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come usare un tagliere

 

Tra gli utensili da cucina che non dovrebbero mai mancare c’è il tagliere che serve, come suggerisce il nome, nelle operazioni di taglio di salumi, carne, pane e alimenti di questo tipo. Non usarlo significa esporre al rischio di danneggiamento il tavolo o il banco della cucina.

Legno o plastica

Il tagliere, nella sua forma originale, diciamo così, è in legno. Ma in vendita non mancano utensili realizzati in plastica. La questione è quella di scegliere il tipo di materiale. Il tradizionalista punterà ad occhi chiusi sul legno ma la plastica comporta vantaggi non di poco conto. Innanzitutto, è nostra opinione, che la plastica sia più igienica.

Nel legno possono annidarsi più facilmente batteri che possono sfuggire a un lavaggio anche accurato. Cosa che non accade con la plastica. Il legno, poi, può assorbire odori e quant’altro rilasciato dal cibo. Ancora una volta, con la plastica ciò non si verifica. Infine, questione non meno importante, un tagliere di plastica è più leggero. Di contro, può essere soggetto a deformazione.

 

A tavola

Un tagliere non ha la sola funzione di base per il taglio del cibo: può anche essere servito in tavola con salumi, affettati e disposti con cura. In questo caso, a nostro modo di vedere, il legno è più adatto perché più bello da vedere rispetto alla plastica.

 

Le scanalature

Esistono taglieri che presentano piccole scanalature: sono molto utili per convogliare i liquidi persi dal cibo; pensiamo, ad esempio, quando si taglia della carne fresca con conseguente rilascio di piccoli quantitativi di sangue che, altrimenti, formerebbero una piccola e sconveniente pozza.

Le giuste dimensioni

I taglieri si differenziano per dimensioni che riguardano non solo l’ampiezza ma anche lo spessore. È chiaro che se deve essere impiegato in una macelleria, servirà un utensile non solo con una superficie molto ampia ma anche lo spessore dovrà essere adeguato alla situazione.

Basti pensare che dovrà assorbire i colpi di mannaia, tra le altre cose. Opposto il discorso in caso di uso casalingo dove è bene non esagerare con le dimensioni. Bisogna optare per qualcosa di contenuto che, all’occorrenza, possa essere portato anche in tavola. A tale scopo suggeriamo di prendere in considerazione i taglieri con il manico.

 

La manutenzione

Probabilmente non tutti lo sanno e di conseguenza, non tutti la fanno. Stiamo parlando della manutenzione. Nulla di complicato, sia chiaro ma nel caso di un tagliere di legno bisogna prendere piccoli accorgimenti. In commercio, per esempio, si trova un olio per il legno adatto all’utensile in oggetto e che non comporta il rischio di contaminare il cibo. Se ne versa qualche goccia e con un panno si distribuisce lungo la superficie.

 

 

Altri articoli popolari scritti da noi:

 

Coltello di ceramica

Il miglior affilacoltelli

Affettaverdure spirale

Centrifuga per insalata

Pelapatate

 

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (12 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status